La Compagnia del Libro è un nome evocativo. Parla di avventura, di viaggio da intraprendere insieme tra le pagine. Per compierlo, un equipaggio formato da Libri, Librai e Lettori: tre compagni di viaggio indispensabili gli uni agli altri, uniti dalla stessa passione per la parola scritta. I Libri che possiamo conoscere, amare, godere, attraversare come un mare ricco di vita. I Librai che con la loro conoscenza ci indicano la rotta da seguire e ci aiutano a scegliere. I Lettori: i più importanti, il compagno di viaggio per il quale abbiamo intrapreso l'avventura. Buone letture e buon vento a tutti!

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

L'uomo di paglia

27/09/2019 — Christian Sartirana, Lucio Coppa (ill.)

  € 10,00   

 

Dal ritrovamento quasi per gioco di alcuni abiti polverosi e consunti dal tempo in un vecchio baule, i cugini Giulia e Gioele vengono coinvolti in una avventura da brividi. Riusciranno a svelare l'inquietante mistero che si nasconde dietro l'Uomo di Paglia? Una moderna storia del terrore che vi darà i brividi, meglio se letta in compagnia, ad alta voce, con una luce soffusa e una abbondante ciotola di popcorn.

ISBN 9788894018493

La stella dai lunghi capelli
Ediz. illustrata

12/10/2018 — Franca Perini, Anna Pedron (ill.)

  € 18,00   

 

La notte del primo Natale il cielo era in grande fermento. Chi lo stava ad ascoltare in silenzio, lo sentiva risuonare di battiti. Era il cuore delle stelle che si preparavano al grande viaggio...

Anna Pedron nasce a Vicenza nel 1984. Si lauerea nel 2010 all'Accademia di Belle Arti di Venezia. Si specializza in illustrazione frequentando diversi corsi a Padova presso Artelier e alla Scuola Internazione di Illustrazione di Sarmede (TV). Si occupa di illustrazione per l'infanzia e tiene corsi e laboratori creativi.
Franca Perini è una raffinata e prolifica autrice di storie e filastrocche, che nel corso degli anni ha raccontato di teatro in teatro, di piazza in piazza, e fin da quando era bambina sotto le fronde raccolte di un salice piangente eletto a teatrino. Ora scrive storie su pagine di carta, come su palcoscenici di legno in cerca di figure.

ISBN 9788894018486

L'orso polare che aveva freddo
Ediz. illustrata

04/09/2018 — Christian Sartirana, Francesca Zanotto (ill.)

  € 15,00   

 

Questa è la storia di un orso polare che noi, per discrezione, chiameremo semplicemente Orso. Ha sempre la testa fra le nuvole, litiga con mamma e fratello, non gli piace dove vive, soffre di strane allucinazioni e soprattutto ha freddo. Freddo? Che storia è questa, non si è mai visto un orso polare che ha freddo! Dopo che la famiglia, a causa delle sue stranezze l'ha cacciato di casa, Orso rimane solo e vaga alla ricerca di una nuova tana. L'incontro casuale con Agatha, una bambina che si è persa tra i ghiacci inseguendo una lepre artica, gli fa scoprire il calore e l'importanza dell'amicizia. La storia di Orso e Agatha è solo all'inizio, e una sorprendente e inaspettata scoperta attende i due avventurosi amici...

Christian Sartirana e Francesca Zanotto sono una coppia nella vita e nel lavoro. Vivono di artigianato, scrittura e illustrazione, condividendo il laboratorio artistico Book Cemetery. Abitano in collina, nel Monferrato, immersi nella natura, in compagnia di Gizmo e Balzac (un cane e un gatto), amano fare lunghe passeggiate. Credono nella grandezza delle piccole cose. Questo è il loro secondo libro a quattro mani. Con La Compagnia del Libro hanno già pubblicato la fiaba illustrata Groviglio.

ISBN 9788894018479

L'estate dei lupi

12/07/2018 — Franca Monticello

  € 10,00   

 

In altopiano sono ricomparsi i lupi e i malgari sono preoccupati per il loro bestiame. Giuseppe il pastore spera di risolvere il problema uccidendo il lupo che gli ha sbranato tre pecore. Ma quando giorni dopo i suoi figli trovano, nascosto tra le felci, un cucciolo denutrito e quasi moribondo, un terribile sospetto lo assale... Chi è Felch? È un cagnolino di cui si è sbarazzato un turista senza cuore o è forse un cucciolo di lupo? L'estate in malga della famiglia Nandel si fa movimentata e avventurosa, ma non riesce a svelare l'identità del nuovo ospite. Fino ad un inaspettato colpo di scena finale

Franca Monticello è nata e risiede a Montecchio Precalcino (VI) con il marito; è mamma e nonna. Ex insegnante, da sempre è innamorata della scrittura. Dal 2008 si è affacciata al panorama editoriale partecipando a numerosi concorsi letterari grazie ai quali i suoi racconti, fiabe e poesie, vincitori o segnalati, sono presenti in oltre ottanta antologie.

ISBN 9788894018462

Groviglio
Ediz. illustrata

27/10/2017 — Christian Sartirana, Francesca Zanotto (ill.)

  € 14,00   

 

Groviglio è un minuscolo pugnetto di piccoli rifiuti che giace in una discarica tra la spazzatura. Ma a differenza di ciò che lo circonda, è vivo, pensa e si pone domande sul significato dell'esistenza. Stanco di quella condizione, lascia la discarica e comincia il suo viaggio verso la vita e le sue mille sfaccettature. Dapprima incontra la natura, ricca di colori. Poi finisce in una fattoria, dove un gatto si prende gioco di lui. Quindi, sospinto dal vento, vola su una città e il suo caos nevrotico. Finito in un tombino, mamma topo lo usa per imbottire il giaciglio dei suoi cuccioli, in cambio lui scopre cos'è l'affetto e il calore dato dalla vicinanza tra esseri viventi. Quando i topolini crescono e lo abbandonano, Groviglio è nuovamente solo, ormai del tutto disfatto e convinto di essere alla fine del suo viaggio. Ma una bambina lo raccoglie dal suolo e dipanando l'ultimo filo scopre alla sua estremità un piccolo seme: l'anima di quel piccolo garbuglio di rifiuti, la vera identità di Groviglio. La bambina lo mette in un vaso, lo ricopre di terra e... dal piccolo seme nasce una giovane pianta. Per Groviglio, la fine temuta diventa l'inizio della sua nuova vita.

Christian Sartirana e Francesca Zanotto sono una coppia nella vita e nel lavoro. Vivono di artigianato, scrittura e illustrazione, condividendo il laboratorio artistico Book Cemetery. Abitano in collina, nel Monferrato, immersi nella natura, in compagnia di Gizmo e Balzac (un cane e un gatto), amano fare lunghe passeggiate. Credono nella grandezza delle piccole cose.


ISBN 9788894018455

La storia di Qiu detto il Randazzo

13/10/2017 — Gianni Carino

  € 19,90   

 

Nel 2007, in un pomeriggio prenatalizio Gianni Carino ritrova Dario Fo e Franca Rame, conosciuti molti anni prima, alla Stazione Centrale di Milano. Poco prima Guanda aveva pubblicato “L’amore e lo sghignazzo” un libro che raccoglie tre vicende d’amore, la storia di Manfreda dei Visconti, quella di Abelardo e Eloisa e quella di Qiu, che Dario e Franca stavano adattando per una piéce teatrale. Da quel fortuito incontro nacque l’idea di realizzare una graphic novel di quest'ultima, la storia di Qiu, detto il Randazzo, 103 tavole ispirate al testo originale della sesta stesura del copione di quella commedia, in seguito rappresentata nel 2014 al Piccolo Teatro Studio Melato di Milano. Al protagonista Qiu-Randazzo, giovane buffone senza arte né parte che vive di espedienti e piccoli furti, per una serie di eventi casuali la sorte assegna il ruolo di capo dei rivoltosi e capro espiatorio ideale, e come tale viene condannato a morte dopo un processo farsa. La vicenda di Qiu, immediatamente riconducibile a Dario Fo e Franca Rame per linguaggio e contenuti, tratta del difficile e spesso conflittuale rapporto tra il potere e il popolo, la giustizia e la legge, talvolta sideralmente lontani, messo a nudo attraverso lo sberleffo irriverente e libero. Di come il potere, anche quello creato per servire il popolo, finisca poi per opprimerlo in nome della sua autoconservazione.

Art-director, illustratore, umorista, disegnatore, nato a Parigi da genitori napoletani, emiliano di adozione. Pubblicitario, ha sempre coltivato la passione per l'illustrazione. Quando ha cominciato la carriera di pubblicitario non esistevano strumenti elettronici e i bozzetti (layout) si facevano a mano, comprese le illustrazioni fotografiche, migliorate con l'intervento manuale e poi nuovamente fotografate. Naturale quindi il suo sbocco nei fumetti (graphic novel) sia realizzati in autonomia, sia in collaborazione con autori come Sergio Staino e Ro Marcenaro. Le immagini dipinte sono la produzione centrale di Gianni Carino, che si esprime in varie categorie come le illustrazioni editoriali, le copie d'autore, acquerelli e altri lavori

Dalla prefazione di Vincenzo Mollica: “ Questa meraviglia a fumetti si può commentare solo con un applauso. Un applauso fatto di gratitudine, poesia, emozione, arte e bellezza, per una storia che rimarrà come un regalo da custodire nel cuore’’.
Dalla postfazione di Fulvia Serra: “ Nella trasposizione della Storia di Qiu, Gianni Carino ci propone una visione riflessa di teatro. Attraverso un segno forte che non concede, ma accompagna l’affetto e la dedizione al Maestro. Questo è il fumetto, baby”.

ISBN 9788894018448

Amore 3
0. Amarsi nel terzo millennio

08/09/2016 — Marika Borrelli

  € 14,90   

 

Vi ricordate il patto tra Troisi, Benigni e un allibito Leonardo da Vinci in Non ci resta che piangere? "Trentatré, trentatré e trentatré". Ecco, anche nel matrimonio pare siano le proporzioni perfette: in parti uguali, attrazione fisica, voglia di condividere, stima. Il resto, quell'uno per cento residuo, forse è fortuna. Questo ironico manuale ha la folle presunzione di voler aiutare la comprensione riguardo alla nostra ingiustificata ostinazione nella ricerca del Vero Amore. Sorrideremo e rifletteremo a leggere di (quasi) tutte le sfaccettature di un rompicapo che ci assilla dalla notte dei tempi. Riconosceremo noi o i nostri amici nelle esperienze descritte e magari proveremo a sbagliare di meno negli affari di cuore. Ovvero, a sbagliare ancora, ma anche a riderci su.

"Eccomi. Sono una baby-boomer (beta, però), meridionalissima, giornalista, scrittrice, mamma di Dario. Nella vita quotidiana sono certamente meno angelica di come appaio in questa foto (© Ing. Mario Perrotta). Ho pubblicato su numerose testate nazionali e locali, per lo più on line. Amo parlare – anche in tivvù -- di comunicazione, editoria, giornalismo, costume

ISBN 9788894018431

Il tocco gentile
Massaggio al bambino. Un'arte da scoprire e trasmettere

22/03/2016 — Anna Marcon, Massimo Carlan

  € 19,90   

 

Il tocco fermo e gentile sta ad indicare una qualità di base che il contatto deve avere per essere efficace. La definizione è stata utilizzata nelle ricerche scientifiche relative agli effetti del contatto, per qualificare il tocco offerto da una persona esperta. Fermo significa sicuro, confidente, che offre sostegno; indica stabilità emotiva e presenza, caratteri che permettono al bambino di sentirsi accolto e di esprimersi con fiducia. Gentile significa rispettoso, senza la minima imposizione; soprattutto significa capace di ascolto per lasciare accadere il fare insieme. Il tocco gentile non è uno stimolo, ma una proposta molto progressiva che aspira a fare emergere i caratteri attivi della gestualità e della motricità del bambino. Questo tipo di comunicazione tattile stabile e delicata, che viene espressa con le mani o attraverso contatti corporei più ampi, è ingrediente fondamentale per la formazione della immagine che il bambino, giorno dopo giorno, costruisce di sé.

Anna Marcon, educatrice perinatale e psicomotricista. Massimo Carlan, osteopata e psicomotricista. Insieme tengono incontri di massaggio al bambino per genitori e corsi di formazione per facilitatori e operatori sanitari dal 1990. Sono genitori di quattro figli.

ISBN 9788894018424

La ragazza che sognava il cioccolato

30/01/2015 — Roberto Olla

  € 10,00   

 

Ida Marcheria aveva 14 anni quando fu strappata dalla sua casa di Trieste e deportata ad Auschwitz/Birkenau con la sorella Stellina, la sua famiglia e tutta la comunità ebraica di quella città. Sopravvissuta al lager, dove ha lavorato nelle baracche Kanada, al rientro a Trieste trovando la sua casa occupata fu costretta a rifugiarsi a Roma, dove ha poi gestito un laboratorio di cioccolato diventato punto di riferimento e ritrovo per altri deportati sopravvissuti, Shlomo Venezia e Piero Terracina tra i più conosciuti. Roberto Olla, giornalista e scrittore, raccoglie da anni le loro testimonianze. Con quella di Ida Marcheria, consegnatagli in amicizia affinché la diffondesse, ha prodotto il documentario Auschwitz e la cioccolata (Premio OscarTV per i 50 anni della televisione italiana) e questo libro, scritto con rigore storico ma anche con innata sensibilità e delicatezza. Un documento unico per ricordare a memoria futura quei tragici avvenimenti, purtroppo più che mai attuali in una società che sembra non voler fare tesoro della sua storia.

Giornalista, scrittore, autore e conduttore televisivo, storico, conoscitore dei temi dell’antisemitismo e della Shoah. Si ricordano tra gli altri i documentari: - Sonderkomando (una testimonianza unica dedicata alla vita e alla storia di Shlomo Venezia) - Una rosa sul filo spinato (la storia di Piero Terracina) - L’amore dopo la tempesta (la storia di Sami Modiano) - Auschwitz e la cioccolata (la storia di Ida Marcheria) documentario vincitore dell’Oscar Tv. È stato autore e conduttore delle rubriche settimanali Tg1Dialogo e Tg1Storia, attualmente cura e conduce una rubrica di storia su TG5. Tra le sue sue recenti produzioni televisive si segnalano: - L’altra metà di un numero: documentario sulla Shoah trasmesso nello Speciale TG1 del 27 gennaio 2016 (giorno della Memoria) - Come manna dal cielo (2015): documentario sul cibo nella Bibbia - Soldato semplice (2015): documentario sulla grande guerra. Per RAIUNO ha realizzato numerosi documentari e inchieste tra le quali: - Sindrome Vietnam - La bomba è la vita - Il bandito e il presidente - Donne e potere. Ha scritto e diretto documentari per coproduzioni internazionali come Godfathers (con The History Ch.) , Arte.Tv e Looking for Sophia (con Art’è e altre). È stato autore, inviato e regista-sceneggiatore delle ricostruzioni di fi‑ction di diverse puntate dei cicli di Telefono Giallo e dei primi tre cicli di Chi l’ha visto? su Rai3. Il suo ultimo documentario televisivo è Papaveri rossi sulla strada per Roma. Ha inoltre prodotto: - Combat Film – produzione multimediale di 12 documentari su Rai1 (record di ascolti per un programma di storia) - la pubblicazione di 25 homevideo e dvd (oltre un milione di copie vendute) - il ciclo radiofonico Combat Radio su Radio2 con i reportage radiofonici dei corrispondenti di guerra. Per la produzione di RaiCinema ha realizzato: - il ‑film documentario Nero Petrolio ispirato al romanzo incompiuto di Pier Paolo Pasolini - Armonia, la storia e la vita di due famiglie cinesi che partecipano alla grande corsa dell’economia della Cina. Ha scritto e diretto il primo programma in 3D trasmesso dalla Rai: il documentario dedicato agli italiani sopravvissuti ad Auschwitz intitolato Le non persone. Per La grande storia in prima serata di Raitre ha realizzato numerosi lungometraggi da due ore tra cui si segnalano: - Matrimoni - Emigranti (Premio Flaiano) - Tedeschi - Ballando - Duello Reale - Gli ultimi padrini - Suoni da silenzio - Alleati Ha diretto e condotto per RaiInternational il ciclo televisivo in 20 puntate I remember Italy con le testimonianze e le immagini dei soldati di oltre 20 nazioni che hanno partecipato alla guerra in Italia. È stato il primo volto comparso in TV alla nascita di Raitre, assolvendo così il compito di inaugurare le trasmissioni della rete. Oltre a La ragazza che sognava il cioccolato (La Compagnia del Libro, 2014) ha pubblicato i libri: – Chi l’ha visto? (Rai-Eri,1990) – Bambini scomparsi (Rai-Eri, 1991) – Artisti da combattimento (Rai-Eri,1997) – Combat Film (Rai-Eri, 1997) – Le non persone (Rai-Eri, 1999) – Ancora ciliegie, zio SS (Rai-Eri, 2001) – Padrini (Mondadori, 2003 – The Godfathers (Alma Books, London 2005) – Dux. Una biografia sessuale di Mussolini (Rizzoli, 2012) – Il duce and his women (Alma Books, London 2012)

Quarta di copertina:
"C'era chi desiderava una grande bistecca arrosto, chi voleva la zuppa ma come quella di casa sua con i pezzi di lardo, chi voleva un piatto di riso bollito, anche scondito, appena scolato dall'acqua. Stellina voleva un grande piatto di pastasciutta, ma grande grande, con tanto sugo, un catino di pastasciutta. Ida no, lei voleva un pezzo di cioccolato. Se chiudeva gli occhi riusciva ancora a pensare al cioccolato, quasi ne sentiva il sapore".

Contenuti:
- la prefazione di Piero Terracina, sopravvissuto ad Auschwitz/Birkenau
- "Lei". Un ricordo di Ida Marcheria scritto in prima persona da Roberto Olla
- l'inedito "Il silenzio" sulla visita di Papa Francesco ad Auschwitz/Birkenau
- la postfazione di Donatella Di Cesare, docente di filosofia teoretica all'Università La Sapienza di Roma.

ISBN 9788894018400

Cifra Reale
Con poster

30/01/2015 — Danila Satta

  € 14,90   

 

Cifra Reale è il racconto di una famiglia italiana protagonista della grande storia: la famiglia Aosta. Pur non portando il peso della corona, ognuno dei Duchi ha avuto grandi responsabilità nei confronti del proprio paese. La storia di Amedeo V Duca D'Aosta, si intreccia con la storia di Casa Savoia gettando luce su vicende inedite. Ruolo centrale hanno le figure femminili: principesse e duchesse allevate alla "scuola dei principi", coraggiose e determinate a volte più degli uomini impegnati in guerra. Il libro è il risultato di 3 anni di conversazioni nelle residenze di Meliciano (Arezzo) e Pantelleria con Amedeo d'Aosta e la moglie Silvia, di lunghe ricerche nei loro archivi privati, con accesso a documenti inediti, lettere, agende, diari e foto di famiglia. Il racconto parte dal matrimonio dei genitori di Amedeo, la sua nascita a Firenze sotto un bombardamento, la deportazione a un anno ad opera dei nazisti, la liberazione, l'esilio, il ritorno e la vita da principe nell'Italia repubblicana. Non è solo un saggio storico, ma la biografia di un uomo che ha potuto dare del tu alla Storia, "un uomo normale che ha potuto vivere eventi straordinari e conoscere persone straordinarie".

Danila Satta è nata a Milano da genitori sardi. Laureata in filosofia teoretica, dopo diverse esperienze teatrali ha lavorato per molti anni alla Rai come regista e autrice di sceneggiature per programmi televisivi e radiofonici. Danila Satta ha ideato e diretto numerose campagne pubblicitarie, soprattutto per organizzazioni umanitarie ‘no profit’ ed enti pubblici. In Italia e in Spagna ha insegnato linguaggio filmico in corsi di formazione per operatori dei media. Ora vive a Roma e si dedica alla scrittura a tempo pieno.

Contenuti:
a) Note di genealogia con poster a parte inserito piegato nel libro. b) Album di famiglia: foto (alcune mai pubblicate) della famiglia Aosta.

Quarta di copertina:
“Villa della Cisterna, Firenze. Mattina del 27 settembre 1943. La colonna sonora è il rombo dei raid aerei. Le bombe sono cadute due giorni prima, e non è che l’inizio. Una principessa di sangue reale sta per mettere al mondo il suo primo (e destinato a rimanere unico) ­figlio. Ma in questo momento è semplicemente una donna, sola e spaventata. Assiste alla nascita del futuro Duca d’Aosta la dama di corte Matilde de Bellegarde, depositaria di quella “cifra reale” i cui bagliori vedremo più volte apparire e scomparire nel corso di questo racconto.”

ISBN 9788894018417