Bibliotheka Edizioni è la casa editrice in cui scrittori ed esordienti possono pubblicare la propria opera e vederla distribuita in tutte le librerie online e nelle principali librerie nazionali, guadagnando dalle vendite una percentuale tra le più alte di mercato. Con una user e password personale, gli autori possono monitorare sia l'andamento delle vendite che i relativi guadagni in tempo reale, in completa autonomia e in totale trasparenza.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

Alla ricerca di un lampo ascendente

20/09/2017 — Livio Cossu

  € 15,00   

 

Un giovane prete e un vecchio malato terminale, si scontrano, si parlano e si spiegano, diventando amici oltre qualsiasi condizionamento.
Drammaticamente sincero. Ferocemente anticonformista. Un romanzo malinconico e autunnale che lascia sgomenti. Con la sua vena di rabbia, anarchia e con l’amore mai sopito per la musica, Alla ricerca di un lampo ascendente rivela l’animo mai pacificato dell’autore.

ISBN 9788869343254

Delirium Tremens - L'inferno dell'alcool

18/09/2017 — Solares Ignacio

  € 15,00   

 

Un saggio di inestimabile valore che analizza il vissuto interiore e i mondi “sottocutanei” a cui la mente dell’essere umano può giungere.
Il Delirium tremens è un insieme di sintomi che si manifestano nell’alcolista cronico in seguito all'interruzione di una ingestione prolungata di alcool. Nella maggior parte dei casi le allucinazioni visive sono gli indizi più evidenti di un quadro in cui l’alcolista è sottoposto a visioni di misticismo esasperato o di diabolico delirio. Un incubo in cui la realtà si frammenta e il delirio prende il sopravvento.
Nessuno, prima di Solares, aveva analizzato il delirium tremens da un punto di vista letterario. Attraverso l’analisi di alcuni casi clinici, in cui sono proprio gli alcolisti a mettersi a nudo, l'autore stabilisce un ponte fra neurobiochimica e psicologia, attribuendo un significato psicodinamico alla simbologia allucinatoria. Una simbologia in cui la mente implode, aprendosi ad insospettabili possibilità di comunicazione extrasensoriale.

ISBN 9788869343155

La scuola nel bosco di Gelsi

15/09/2017 — Pietro Ratto

  € 11,00   

 

La scuola come non l'avete mai vista, in un romanzo ironico e tenero, sarcastico e sagace, umoristico e deliziosamente pungente.
Settembre. Un professore di Filosofia si appresta mestamente a fare il suo ingresso nel Liceo in cui lavora da anni, al termine delle vacanze.
Lo spettacolo che gli si presenta è irreale. Migliaia di alunni in attesa in cortile, davanti a una scuola chiusa e deserta!
Il professore, scoperto il motivo del disguido, decide allora di approfittarne e tentare un'impresa impossibile: inventarsi una scuola diversa e libera, priva di burocrazia e svincolata dal condizionamento dei finanziamenti privati e delle logiche politiche e di potere.
Un romanzo che fornisce un quadro allarmante della Scuola di oggi e di quello che i nostri figli (non) apprendono sui banchi, ricordandoci di come quell’edificio tanto amato quanto temuto da chi ogni mattina lo frequenta, possa essere considerato ancora luogo dove crescere intellettualmente, moralmente e civilmente.

ISBN 9788869342882

Liceo a luci rosse

13/09/2017 — Paola Lena

  € 14,00   

 

Conosciamo veramente i nostri figli? Sappiamo cosa si nasconde nei loro cuori? Quale oscura verità celano i loro occhi da adolescenti?
Adele si è nascosta dietro un muro di silenzio e Doriana, sua madre, cerca di capirne le cause.
La scoperta di un libro porno appartenente alla giovane, insinuerà ulteriori sospetti. Ma il futuro ha in serbo altre amare sorprese, legate ad Adele: il ricovero in ospedale per uso di anfetamine materializzerà il peggiore incubo per un genitore, la droga, e dopo l'omicidio di una professoressa a scuola, anche il sordido mondo della pornografia entrerà in scena. Con l’aiuto dell’ex marito e di un ispettore di polizia, Doriana scoprirà tutta la verità così a lungo taciuta da sua figlia.
Liceo a luci rosse vuole essere un monito per quei genitori che, perso il contatto con i figli, danno per scontato che non potrà accadere loro nulla di male.

ISBN 9788869343452

Mistero di sangue

11/09/2017 — Alessandro Biagini

  € 10,00   

 

Schizzi di sangue e una manciata di zucchero. Clic, uccidere. Chi si aggira per le strade di Roma tingendo di scarlatto incubi e deliri?

ISBN 9788869343117

Risorgimenti - Una storia a tre colori

08/09/2017 — Enea Clarade

  € 11,00   

 

Gli intrecci e le molteplici sfaccettature del Risorgimento italiano descritti nella cornice di un’Italia povera, arcaica, rituale e magica.
Pianura padana, 1860.
Mentre un patriota parte da Alessandria verso Genova per aggregarsi alla spedizione dei Mille, due artisti girovaghi decidono di emigrare in Francia per cercare fortuna.
In questo frangente, un cantoniere della strada ferrata Ligure-Subalpina, incrocia loro e la Storia.
Un romanzo che cerca, riuscendoci, di riflettere lo spirito di quel fatidico anno, raccontando il Risorgimento italiano senza aderire ai più banali luoghi comuni del periodo e,

ISBN 9788869342769

Premio Letterario Giornalistico ArgenPic 2017

04/09/2017 — Comitato organizzativo Premio ArgenPIc 2017

  € 12,00   

 

ISBN 9788869343513

L'ingrediente segreto

04/09/2017 — Daniela Giuliani

  € 15,00   

 

Una dolce favola, per grandi e per piccini, sull'inestimabile valore dell'amore, dell'amicizia e dell'intramontabile fascino dell'immaginazione. C’è una grande piccola perla di saggezza alla base de L’ingrediente segreto: qualsiasi cosa che viene fatta, anche la preparazione di una semplice tazzina di caffè, deve essere preparata con amore, avendo impresso nella mente e nel cuore la persona alla quale verrà donata. Un insegnamento da custodire gelosamente, soprattutto in un periodo, come il nostro, in cui l’egoismo e l’insensibilità verso le persone che ci circondano regnano incontrastate. Rivolto a tutti i piccoli lettori che ancora riescono a conservare la purezza e il candore dell’infanzia, ma anche a tutti coloro che hanno smarrito il fascino della favola, L’ingrediente segreto è una piccola gemma della letteratura in cui pipistrelli parlanti, grotte a picco sul mare, nonne che ci guidano dall’alto sono i protagonisti di un commovente e delicato volo a planare sulle ali del sogno.

Il volume è corredato dalle splendide illustrazioni dell'autrice.

ISBN 9788869343544

Contrattazione e qualità della vita

04/09/2017 — Fitel

  € 15,00   

 

ISBN 9788869343599

Lui e ombra

31/08/2017 — Carlo Di Biagio

  € 10,00   

 

Una silloge di trenta poesie originata dalla rilettura di fotografie create dall'autore e dall'osservazione del mondo circostante. Spesso la fotografia è complice e contribuisce alla stesura di versi poetici di Carlo Di Biagio. Le sue prime raccolte, così come le successive, sono spesso figlie di una rivisitazione di click precedentemente scattati. E l’autore sembra divertirsi in questa sua ri-osservazione di immagini, che lo porta a inventare personaggi e situazioni quotidiani, dipinti con gli abiti della sua fantasia. Altre volte è invece il pensare “libero da scatti” a far emergere in lui riflessioni che si convertono poi in poesia. Immancabili, nelle sue poesie, le allusioni e i riferimenti a Roma, la città in cui ha sempre vissuto, sebbene le sue origini siano abruzzesi. E così accade di imbattersi in vicoletti, piazze, fontane che l’Autore canta come a volersi sdebitare per il tanto di bello che questa città continua ad offrire agli occhi di chi la voglia gustare.

Nato a Pescara nel 1959, Carlo Di Biagio è laureato in Medicina e Chirurgia e diplomato in Medicina dello Sport. Ha pubblicato innumerevoli sillogi poetiche: Un niente così tutto (2008), Blu Meraviglia (2012), Un calice di vento (2014), Pistacchi e perché (2016), Acquarenze (2017).

Carlo Di Biagio ha conseguito i seguenti riconoscimenti letterari: il I premio assoluto per la poesia edita con Quando il sole bacia lo scalmo (Premio Vitruvio - X Edizione, Lecce 2015) e il primo premio per la poesia edita con Roma, poesie in posa (Premio Alberoandronico - X Ediziione, Roma 2017).

ISBN 9788869343414

Il lieve fruscio dell'anima

28/08/2017 — Angelo Minerva

  € 12,00   

 

Una struggente ricognizione sull'amore, sul potere salvifico della musica, sui sogni svaniti e quelli ancora a portata di mano. Tra presente e passato, alle vicende esistenziali di Frank e Janet si intrecciano quelle di altri personaggi, ognuno dei quali alla ricerca di un più profondo senso della vita. Frank, che ha lasciato la California, trasferendosi a New York, sembra solo rivolto a perseguire il suo sogno di diventare un musicista jazz. Janet dal Maryland giunge a New York in cerca di una sistemazione. Proprio nella Grande Mela i due giovani si incontrano e iniziano una relazione. Frank, non riuscendo a dimostrare il suo talento di musicista, è deve accettare il ruolo di pianista presso un’anziana ex soprano che dà lezioni private di canto. In tale circostanza incontra Margaret, una giovane fragile e delicata. Alla fine, però, una serie di combinazioni lo allontaneranno dalle due donne e lo proietteranno verso la realizzazione del suo sogno.

Scrittore, poeta e saggista, Angelo Minerva ha tra le sue pubblicazioni le sillogi poetiche Il lago dei limoni (Edizioni Periferia, Cosenza, 1989); I pesci rossi (Book Sprint Edizioni, Salerno, 2013); Lontani baleni (in Favonio, Aletti Editore, Roma, 2014); Doppio in-canto, scritta con Giulia Aloia (Tabula fati, Chieti, 2014; Premio Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice 2015); il romanzo Giacomino sulla luna (Book Sprint Edizioni, Salerno, 2013); e i saggi Il cattivo maestro - Dante intimo (Bibliotheka Edizioni, Roma, 2016); Bandello & Co. - Nobiluomini, nobildonne, dotti, religiosi, militari e altri alla corte di Matteo Bandello (Edizioni Solfanelli, Chieti, 2016). Presente in varie antologie, suoi articoli e recensioni sono apparsi su riviste e giornali anche on line.

ISBN 9788869342660

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Una storia dell'orrore italiana

25/08/2017 — Paolo Prevedoni

  € 19,00   

 

Una villa maledetta, un mistero sepolto nel passato, uno scrittore di romanzi horror cui viene commissionato un libro sui fatti di sangue che, negli anni, hanno funestato Miraniente, piccolo paese della provincia padana. Un romanzo che si insinua sotto pelle grazie ad uno stile capace di veicolare il senso del mistero, del brivido e dell’inquietudine. Prevedoni mixa magistralmente tutto il meglio dell’immaginario oscuro dell’ultimo quarantennio. La Buffalora di sclaviana memoria (Dellamorte Dellamore) e la Derry clownesca partorita da Stephen King (IT) si sposano con il thriller di argentiana memoria (Profondo rosso) e il gotico padano del Pupi Avati di La casa dalle finestre che ridono; le atmosfere gore di Lucio Fulci (L’aldilà) vanno a braccetto con le derive sarcastiche dell’horror anni ’80 (Un lupo mannaro americano a Londra) e confluiscono nei toni del Carpenter di Il seme della follia. Un piccolo capolavoro della letteratura horror che non ha eguali nel nostro panorama editoriale, che riesce a ricordarci il significato (forse smarrito) della parola paura.

ISBN 9788869343353

Feedora

23/08/2017 — Marco Germani

  € 17,00   

 

Noi siamo quello che mangiamo. E il futuro che ci aspetta è un incubo dalle fauci spalancate pronte a divorarci. Cosa accadrebbe se un singolo aspetto della nostra società diventasse il cardine attorno al quale tutto ruota? Se tutto ciò che compone la società diventasse una derivazione di questo aspetto? E se questo aspetto fosse “la cucina”? 1167, come ogni altro abitante di Feedora, non ha un nome ma solo una matricola identificativa. Tecnico di cucina, si occupa di insaporire con additivi e aromi artificiali gli unici prodotti commestibili di Feedora, il Pan O’Plast e il SyntheJuice, vivendo in una società perfetta in cui tutto, lavoro, musica, cinema, sport, letteratura, governo e classi sociali sono un’estensione del mondo culinario. Ma cos’è Feedora? Cosa ne è stato della Terra? Tra utopia e ditstopia Feedora è un romanzo che condurre il lettore in un universo che, da perfezione idilliaca, si trasformerà progressivamente in incubo ad occhi aperti.

ISBN 9788869343377

Gli indizi del destino

21/08/2017 — Pino Corva

  € 11,00   

 

Tre racconti accomunati dalla beffarda insensatezza del destino e dalla imprevedibile assurdità del caso. Un trittico narrativo dalle tinte sfumate, pregno di un’ambiguità e di un senso di incertezza asfissiante, in cui la vita di ognuno sembra reggersi sul filo dell’illusione e del sogno. Il primo, Rewind, ambientato in una livida Torino, è un vertiginoso viaggio nei meandri dell’inconscio. Un assassinio perpetrato nel passato, alla fine della Seconda guerra mondiale. Una sequela di inquietanti sogni che, nel presente, conducono il protagonista, l’architetto Andrea Paletti, ad indagare su quanto avvenuto anni addietro. Il secondo, Tre gradini nella nebbia, ci conduce nella vita di Alberto Foschi, un poliziotto che, malgrado il tragico errore commesso nel passato, non vuole arrendersi alla logica della fatalità. Il terzo, Arrivederci... magari ci vediamo, ci dimostra come la potenza di un ricordo evocato, possa condurre ad un riscatto sociale.

Pino Corva è nato ad Alessandria. Amante del genere noir, sviluppa le sue storie attraverso uno spiccato senso delle suspense, facendo interagire i personaggi in scenari sospesi tra il bianco e nero del passato e i colori del terzo millennio. Nel 2007 è stato finalista al concorso Gran Giallo di Castelbrando con il romanzo Improvvisamente nella notte.

ISBN 9788869342929

Primordia - Il Cavaliere

04/08/2017 — Julie Amelie Windgale

  € 18,00   

 

In un mondo di menzogne, chi merita la tua lealtà? In un mondo di magia, illusione e sortilegi a chi affidare la propria anima? L’esistenza è qualcosa di fragile ed effimero. Un battito di ciglia e ciò che conoscevi è spazzato via dal destino. E Fendra lo sa bene. Addestrata come spadaccina in tempi di pace che nascondono ferite ancora aperte, dovrà fare i conti con un fato avverso. Essere una delle più promettenti Elynor di Asterya non la salverà dall’intrico di rami che ha iniziato ad inghiottirla. Fra attacchi di strani animali, magia e combattimenti dovrà fare una scelta: seguire il cammino tracciato per lei o prendere una via senza ritorno. Per Fendra inizia così un lungo viaggio, al fianco di colui in cui tutti ripongono speranza: William, principe di Beylot ed unico Cavaliere di drago in carica. A loro si affiancherà Drewan, arciere dal carattere ribelle. Insieme, impareranno il potere della lealtà e del sacrificio, divisi fra doveri e desideri.

ISBN 9788869343056

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Le margherite del giardino d'inverno

02/08/2017 — Buonanno Giulio

  € 11,00   

 

Chi è il serial killer che sta tingendo di sangue le strade di Roma? La soluzione, incredibile e inquietante, si svelerà solo al fotofinish. Roma. La detective Giuliana Hanson si ritrova ad indagare su un crimine efferato. Mentre si sta godendo gli ultimi giorni di vacanza, viene richiamata in servizio perché vengono ritrovate delle ossa appartenenti a due cadaveri. Mentre Giuliana effettua i suoi rilevamenti per scoprire a chi appartengono, vengono ritrovati, nello stesso posto, altri due cadaveri. Giuliana si ritrova a dover indagare su un serial killer che si diverte a torturare e uccidere coppie di innamorati. Come se non bastassero già le difficoltà legate ai crimini, dovrà anche combattere contro la burocrazia e i suoi superiori che, per far bella figura pretendono una chiusura rapida. Ma Giuliana vuole chiudere il caso con prove certe. Scelta che la porterà a dover indagare di nascosto dopo essere stata riassegnata ad altri casi.

ISBN 9788869342967

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Giorno Feriale

31/07/2017 — Ottavio De Mico

  € 14,00   

 

Un romanzo ironico, che accende i riflettori su una delle classi lavorative più invidiate e additate d'Italia: quella dei dipendenti pubblici. Nella pubblica amministrazione si prodigano più di tre milioni di lavoratori, ogni giorno alle prese con problemi di vario genere. Attraverso le esperienze quotidiane del protagonista, si alzerà il velo che ammanta di mistero la vita che scorre lungo i corridoi di un Ministero della Repubblica. Emergeranno le criticità organizzative che i dipendenti sono chiamati a fronteggiare, le spigolosità e le incompatibilità caratteriali, l’alternarsi di episodi di solidarietà e di guerra fredda, le furbizie dei più scaltri e le inevitabili ripercussioni sugli altri, le malattie professionali e quelle immaginarie, la volontà assoluta di farsi notare da parte di arrampicatori e adulatori, l’importanza di avere le conoscenze giuste, l’ingegnosità tipicamente italiana nel risolvere problemi in apparenza irrisolvibili.

Nato a L’Aquila nel 1969, Ottavio De Mico è autore del romanzo La mia paura di me, premiato dalla giuria del Premio Nazionale “Alberoandronico”.

ISBN 9788869343605

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La porta segreta - Alphonius il Rasenna

23/07/2017 — Stefano Girardi

  € 18,00   

 

Archeologia, storia, mito e leggenda si accavallano in un romanzo dalle vorticose dimensioni temporali e dalle misteriche atmosfere. La Maremma non è solo paludi e vacche dalle grandi corna. Negli anni Sessanta era una vasta area dove era facile trovare vasi e bronzi antichi con una nottata di lavoro. La nostra storia inizia da qui, con sei giovanotti in cerca di fortuna e tanta voglia di trovare la tomba buona. Il miracolo avviene, ed è uno di quelli eccezionali: una tomba intatta, piena di oro, vasi attici e affreschi meravigliosi. Qualche pezzo viene venduto al mercato clandestino, ma poi la squadra viene scoperta e il sogno va in frantumi. Inizia a questo punto il racconto del grande cratere trovato nella tomba che uno sconosciuto ceramista di Vulci - Alphonius - ha firmato. Non appena Anna, l’archeologa, scopre il nome, la storia si srotola indietro di oltre 2.500 anni raccontando la formazione e la crescita del protagonista.

Stefano Girardi è nato nel 1959. Ha vinto con il racconto Hot Monica - Controindicazioni piccanti il concorso ArgentPic Scrivere piccante (Tarquinia). Alla fine del 2016 il racconto Viaggio di stato ha vinto la competizione internazionale Vigilius Mountain Stories 2016 (Lana-Bolzano).

ISBN 9788869342844

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Burundanga

21/07/2017 — Alessandro Raschellà

  € 15,00   

 

Un romanzo che, sotto la patina post apocalittica e fantastica, traccia un quadro grottesco e pessimista della società in cui viviamo. Burundanga ripercorre cinque epoche vissute e raccontate da tre generazioni appartenenti alla stessa famiglia, narrando un viaggio indietro nel tempo che porta lentamente all’angosciante verità sulla diffusione della schizofrenia che ha sconvolto l’Europa. Un’umanità ridotta ad una massa di zombi ambulanti, schiava della tecnologia e di una sostanza psicotropa che annulla, distorcendole, le facoltà intellettive; identità slabbrate e prive di orizzonti, vite alla deriva e rapporti interpersonali che si riducono all’indifferenza e alla più cupa apatia; sentimenti messi al bando a favore di interrelazioni rette dalla più completa bulimia psichica e morale. Burundanga, ricca di sottotesti, è un'opera pervasa da pessimismo e disperazione in un viaggio grondante sangue e miseria, alla ricerca di una felicità impossibile e, purtroppo, illusoria.

Alessandro Raschellà vive tra Barcellona e Liverpool dove svolge l’attività di ricercatore senior all’università John Moores. Ha pubblicato Mia Nonna Fuma (2012), vincitore del concorso ""Parole da scrivere"" indetto dall'Associazione culturale Libro Aperto, e Brother (2014) con Libro Aperto. Burundanga è il suo terzo romanzo.

ISBN 9788869343490

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook11

Quel dolorino in basso a sinistra

19/07/2017 — Gianluca Del Chicca

  € 11,00   

 

Un libro che racconta il nostro tempo segnato dalla precarietà dei rapporti umani e dei progetti di vita. Anno 2012, vigilia di Natale, in una taverna londinese il protagonista si assenta dall’ambiente circostante e dà uno sguardo all’esterno, chiedendosi come sia finito in quel posto e, attraverso il vetro, si tuffa nel passato in un viaggio a ritroso nel tempo. Fra continui flashback e ritorni al presente, la narrazione si regge sull’errare senza una precisa meta da una relazione all’altra e da un lavoro e un’esperienza a un’altra ancora. Fra l’Italia, terra madre e Londra, luogo che si fa metafora di una ricerca continua di novità e occasioni. Amore, amicizia, avventure strampalate e divertenti e una riflessione sull’esistenza e il percorso che ognuno di noi si accinge ad intraprendere alla fine dei vent’anni. Un romanzo divertente e profondo allo stesso tempo.

ISBN 9788869342462

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Love Hate Love - Un'aquila grande non è un aquilone

17/07/2017 — Jimmy Morrone

  € 18,00   

 

Uno spaccato surreale e tragicomico, grottesco e disincantato, della provincia italiana e dei suoi improbabili, quanto reali, protagonisti. Le vicende si svolgono nell’immaginario borgo toscano di Monte Guelfi: Nicolas Mantovani sta per ottenere un posto da redattore e tornare insieme a Giulia; Marcello Francioni, detto MarChe, è convinto di rappresentare una buona fetta della sinistra locale e conta di vincere un concorso comunale grazie al sostegno di un calciatore; Diego Battaglia lotta con la propria superficialità, tentando di tenere in vita i pochi capelli in testa e il miraggio di trasferirsi a Barcellona. I protagonisti ben presto si perdono in un vortice di sentimenti sballati e amicizie di comodo, amarezza e finta gioia in un mondo fatto di lacerante attesa e di apparenze che ingannano, impelagati in differenti modi di intendere l’amore. Un romanzo di formazione corale, appassionante, una fotografia agghiacciante e ironicamente malinconica del nostro (Bel)? Paese.

ISBN 9788869342424

Tempistiche d'amore

14/07/2017 — Adriana Romanò

  € 10,00   

 

L'amore è una questione di tempo. È un attimo fuggente che bisogna saper cogliere. È un infinitesimale palpito del cuore che può durare una vita. Ambra è una trentenne dalla vita apparentemente perfetta: un ragazzo da sogno, il posto fisso e una vita serena. La proposta di matrimonio di Carlo non tarda ad arrivare, ma Ambra tentenna. Sente di dover chiudere i conti con il passato prima di pensare al futuro. L’arrivo di una e-mail inaspettata le darà l’occasione di farlo, con imprevedibili conseguenze. Un romanzo in cui il caso, l’azzardo, il tempo e le scelte a cui la vita ci conduce sono i punti cardine di una ronde sentimentale ricca di sfumature e introspezione psicologica.

ISBN 9788869342745

L'articolo 1 (2017): 4

10/07/2017 — Fondazione Pietro Nenni

  € 12,00   

 

L’Articolo 1 è la rivista curata dalla Fondazione Pietro Nenni, l’Istituto di studi e ricerca politica, storica e sociale nato nel 1985 e riconosciuto con decreto dal Presidente della Repubblica l’anno successivo. Ricco di fotografie d’archivio e di immagini di repertorio, e impreziosito dagli articoli redatti dalle penne più prestigiose del panorama sindacale e politico, la rivista analizza le questioni relative alle dinamiche lavorative del nostro Paese con occhio critico e sorprendente capacità di sintesi. In questo numero un incipit di addio a Giuseppe Tamburrano che ci ha tristemente lasciato il 21 Giugno scorso. Viene riproposta l'intervista che è stata pubblicata su questa rivista in un precedente numero, intervista di presentazione del suo ultimo libro: "La sinistra italiana 1892-1992". Si affronta inoltre l'argomento del declino del socialismo, del caso delle Banche italiane, della politica comunitaria dei migranti con relativa analisi di costi, ritardi e limiti. Viene poi posto sotto i riflettori lo spinoso argomento, più che mai attuale, dell'obbligatorietà dei vaccini e della regolamentazione dell'eutanasia.

ISBN 9788869343575

Secondo Luciano

10/07/2017 — Giancarlo Bufacchi

  € 14,00   

 

La storia di un’amicizia si unisce e si contrappone alla storia di un Vangelo nuovo, sorta di sguardo apocrifo sul profeta e i suoi discepoli. Due amici di vecchia data, di cui uno, Luciano, malato e prossimo alla morte, si incontrano dopo molto tempo e iniziano a frequentarsi. Gli incontri saranno l’occasione per tracciare un bilancio esistenziale e per discutere su un romanzo che sta scrivendo Luciano: la storia di Gesù e di Giuda, una figura che, nel corso della narrazione, si rivelerà diversa da quella che i Vangeli ci hanno tramandato. Secondo Luciano è una commovente, riflessiva, malinconica carrellata sul tempo che passa e su quello che resta, sull’amicizia perduta, ritrovata e tradita, sul senso ultimo della fede e sull’inutile affermazione delle certezze. Un’elegia crepuscolare che scorre tra le righe e permea la dialoghi, ambienti e personaggi, fra cui si incunea la Storia con la S maiuscola e le guerre di religione che, da sempre, insanguinano la terra.

Giancarlo Bufacchi nasce a Roma nel 1940. Terminato il liceo, si iscrive a Scienze Politiche. Entra poi nel mondo dell’editoria (Cappelli, Sansoni, Mondadori), occupandosi di vendita e promozione. Ha pubblicato il poliziesco Il Maresciallo Ferri (2000, Newton Cultura e Società) e il giallo Il trio Lescano e il mistero del gatto (2013, Autori ebook).

ISBN 9788869342684

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Comunicare il sindacato

10/07/2017 — Patrizio Paolinelli

  € 18,00   

 

Comunicare il sindacato costituisce la più completa cassetta d’attrezzi disponibile nel panorama editoriale italiano. Una guida che costituisce un indispensabile strumento a disposizione del sindacalista al fine di integrare le capacità acquisite sul campo con una serie di consigli pratici su come migliorarle. Scrivere un volantino, un comunicato stampa, un’e-mail, impostare un manifesto, utilizzare dispositivi informatici, ascoltare attivamente, proporre uno stile comunicativo, intervenire in una riunione, partecipare a un negoziato, parlare in pubblico: ecco i principali momenti in cui si articola la comunicazione sindacale. Per ognuno di questi momenti la presente Guida offre gli strumenti operativi necessari al fine di trasmettere i propri messaggi in maniera chiara, efficace e convincente.

Sociologo e giornalista. Ha insegnato in diverse università italiane. È docente a contratto di sociologia della comunicazione al Master in Consulenza filosofica e Antropologia esistenziale, Ateneo Pontificio Regina Apostolorum e Università Europea di Roma.

La guida è corredata da immagini, grafici, focus e box di approfondimento.

ISBN 9788869343131

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Viajando por las calles del México celeste

04/07/2017 — Alessandra Martino

  € 10,00   

 

Esta obra esta hecha de una multitud de sensaciones: alegría, fragilidad, maravilla, deseo, nostalgia, amor, agobio, libertad... Es un himno a la vida, en un momento histórico en que los telediarios solo hablan de crisis. Con la fuerza de quien no quiere ser aplastado por la negatividad, la autora ¡se enfrenta al desconocido, al viaje! La larga aventura por los lugares salvajes de Latinoamérica y del sur de Italia se convierte, entonces, en un estímulo para volver a maravillarse de la vida, para recuperar la libertad, después de haber renegado de si misma; de esa manera se conecta con la parte más niña, libre, abierta e indómita del alma. Son poesías de “vida vivida”, escritas más con el corazón, con el vientre, que con el intelecto. A pesar de que cada poesía es un mundo aparte, un lector atento puede encontrar el hilo que las conecta todas y así trazar un cuento que empieza en Roma, se desarrolla cruzando el Océano y se finaliza en Italia. Y los por qué del final te llevan otra vez a la primera poesía; como en un círculo en que, una vez cruzado, se vuelve de nuevo al punto de partida: se recorren los mismos espacios, pero siendo una persona distinta, en continua evolución.

ALESSANDRA MARTINO es una joven escritora y actriz romana. En el 2013 publicó “In viaggio per le strade del Messico celeste”, al volver a vivir a Roma, después de haber realizado un aventurero viaje de tres meses por México y Guatemala. El libro fue publicado de forma gratuita, una vez que la obra fue seleccionada por Bibliotheka Edizioni como una de las mejores veinte, entre más de cien que participaron al certamen “Startup”. Gracias a su conocimiento de la lengua española, ha traducido ella misma su libro, con la ayuda de muchos pero sobre todo del escritor Jesús Ángel Teso Sáenz. De esa manera, logra, hoy, publicar este libro con la misma editorial.

Testo corredato da immagini fotografiche.

ISBN 9788869342905

I Frustrati

27/06/2017 — Marco Leoni Mantovani

  € 13,00   

 

Una commedia agrodolce, argutamente esilarante e malinconicamente stralunata, sull' insostenibile pesantezza dell'essere e dell'apparire. Matteo Fumagalli è un impiegato alla costante ricerca di qualcosa di diverso dall’esistenza ordinaria che conduce. Odia il lavoro, i colleghi e i vicini. Non ama il se stesso reale, ma l’immagine perfetta che ha costruito nella sua vita ideale. Grazie all’aiuto dello psicanalista Carlo Villa e di Paola, una sua amica guaritrice New Age, riuscirà a capire che la strada intrapresa è sbagliata. Oltre a intraprendere un percorso evolutivo per la propria realizzazione, decide di prodigarsi anche per gli altri pazienti di Carlo, ognuno dei quali ha i propri disturbi comportamentali che rasentano la follia: il perseguitato, la vamp sul viale del tramonto, il falso V.I.P. e la fobica cronica. Barcamenandosi tra mille peripezie, Matteo riuscirà a trovare la via di fuga dalla normalità tanto odiata.

Marco Leoni Mantovani vive Milano. Ha lavorato diversi anni per una grande azienda a livello nazionale ed è un appassionato lettore di classici, noir e fumetti. I suoi temi preferiti sono quelli che mettono in rilievo la costante ricerca della perfezione insita nell’uomo che lo porta a competere, primeggiare, trascendere, sfruttare. Ha atteso a lungo prima di iniziare a scrivere romanzi, volendo maturare le esperienze necessarie con lo scopo di colpire il lettore e lasciargli in eredità un messaggio, positivo o negativo che sia. Il suo motto è: "Noi siamo i nostri sogni: possono costituire una via di fuga dalla realtà che ci circonda, ma possono anche renderci schiavi divenendo un’ossessione".

ISBN 9788869342707

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Scaccianeve

23/06/2017 — Paolo Fumagalli

  € 16,00   

 

Un fantasy rutilante che tra fantasmi, druidi, esorcisti e creature bizzarre condurrà il lettore in un viaggio ai confini dell'immaginazione. Da secoli il principato di Barga protegge i Regni Centrali dagli attacchi delle tribù provenienti dal deserto. Tuttavia l’abilità in combattimento rischia di non essere sufficiente quando un esercito di invasori si fa accompagnare dalla potenza distruttiva del calore che arroventa la sua terra di origine. Mentre l’ambiente inizia a inaridirsi e a morire, toccherà alla principessina Corvina scoprire quali forze soprannaturali sono coinvolte in questo assalto devastante e misterioso e trovare un modo per ribaltare le sorti del conflitto. Per riuscire nell’impresa potrà contare non solo sulla propria capacità di comunicare con i defunti e di compiere incantesimi grazie alla forza della fantasia, ma anche sull’aiuto di un guerriero innamorato di lei e di un gatto magico.

Nato nel 1981, Paolo Fumagalli ha scritto romanzi e racconti, diversi fra loro per generi di appartenenza e atmosfere. Ha pubblicato due raccolte di racconti fantastici (La pietra filosofale e Foglie morte) e un romanzo fantasy con elementi umoristici (Fuoco e veleno).

L'autore è stato tra i vincitori di diversi concorsi per racconti e le sue opere sono state incluse nelle antologie di autori vari Fate - Storie di terra, fuoco, acqua e vento, I mondi del fantasy V e Ritorno a Dunwich 2.

ISBN 9788869342820

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Cajambre

20/06/2017 — Armando Romero

  € 15,00   

 

La morte di Ruperta è dovuta ad una disgrazia o ad un assassinio? Queste domande sconvolgeranno il villaggio di Playitas, lambito dalle acque del fiume Cajambre. Un enigma da risolvere che si dipanerà nella circolarità temporale della novena, ovvero le nove notti e i nove giorni in cui il corpo della donna verrà accudito prima della sepoltura, per consentire alla sua anima di ascendere al cielo, evitandole così di vagare nei luoghi che l’hanno vista morire. Cajambre è un calembour di generi narrativi che spaziano dal noir al diario di viaggio, dall’indagine poliziesca allo studio antropologico. Ambientato negli anni ’60 in cui tensioni rivoluzionarie dilaniavano l’America Latina, il romanzo è l'omaggio dell’autore alla cultura del Pacifico e alle sue donne. Sulle ali di una narrazione che rimanda ad Hemingway e Marquez, Romero ci conduce in un noir dell’anima, in cui sprazzi di umorismo, squarci di sensualità, discese nel soprannaturale e divagazioni poetiche si susseguono ininterrotte.

ISBN 9788869343278

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook17

Non commettere atti impuri

19/06/2017 — Alberto Bernardi

  € 14,00   

 

Un uomo alle prese con la sua nemesi malvagia. Una lotta all'ultimo sangue nei meandri dell'inconscio e del lato oscuro dell'anima. Il trentacinquenne Carlo è affetto da una malattia misteriosa. Contro ogni previsione medica, insieme all'amata Laura, una prorompente donna incontrata in Toscana, inseguirà i propri incubi tra misticismo e terapie sperimentali, intraprendendo un viaggio che lo condurrà a ritrovarsi vittima di sé stesso, del proprio lato oscuro, di desideri morbosi e inconfessabili. L’incontro inconsapevole con l’antagonista, un suo coetaneo sguaiato, volgare, violento, con tendenze sadiche e ossessionato dal sesso, segnerà l’inizio della deriva. Un thriller mozzafiato che segue le tracce di una ferrea sceneggiatura, composta da totali, primi piani, cambi di scena e flashback. Tra i vasti panorami americani, dalla California all’Alaska, Carlo scoprirà un terribile segreto. Tra amore, mistero, sesso, azione, una storia densa di colpi di scena dal finale mozzafiato...

Laureato in Scienze della Comunicazione, opera nel campo cine-televisivo dal 2000; ha realizzato commercials nei settori della moda; video-clip musicali; reportage geografici e servizi per programmi RAI. In qualità di ghostwriter ha preso parte alla stesura di script per corto e lungometraggi. Non commettere atti impuri è il suo esordio nella narrativa.

ISBN 9788869342325

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

L'altrove della mancanza nelle relazioni di esistenza
Heidegger, Lacan, Sartre, Lévinas

12/06/2017 — Fabio Squeo

  € 10,00   

 

Un saggio che ripercorre il pensiero dei massimi esponenti della corrente esistenzialista che s'impose dopo la fine del primo conflitto bellico. Squeo analizza i temi fondanti alla base del pensiero di Lacan, Sartre, Heidegger e Levinàs, cercando di evidenziarne i punti di contatto e divergenza. Ne fuoriesce il ritratto angosciante e problematico dell’uomo in rapporto con la sua centralità nel mondo e nel suo incessante rapportarsi con l’altro, visto come desiderio, mancanza, assenza. L’essere umano nella sua consapevole finitezza cerca spiragli e appoggi in qualcosa di sfuggente ed è consapevole del vuoto cosmico circostante. Un lavoro dalle infinite sfumature che dimostra come la filosofia esistenzialista, cercando di dare risposte all’assoluta inadeguatezza della nostra vita, sia riuscita, attraverso il pensiero dei suoi esponenti, a dimostrare quanto questa sia irreversibile e demoniaca.

Fabio Squeo, laureato in Filosofia presso l’Università degli Studi di Bari “Aldo Moro”, svolge l’attività di saggista e curatore di opere letterarie. Tra le sue pubblicazioni: Albert Camus e la condizione umana come testimonianza dell’assurdo; Jean-Paul Sartre e il sentimento della nausea esistenziale nella libertà inutile dell’individuo.

L'autore è uno studioso del pensiero di Sartre e della filosofia esistenzialista del XX secolo.

ISBN 9788869343070

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook27

Scomparsa nello stretto

06/06/2017 — Giulio Votano

  € 15,00   

 

Messina 1967. Una giovane nuotatrice scompare in circostanze misteriose durante la traversata dello Stretto. Massimiliano, allenatore di nuotatori master di Roma, inizia ad indagare insieme ad alcuni atleti, su un caso che presenta molti, troppi, punti oscuri e nel quale sembra essere coinvolto anche suo padre, all'epoca comandante del comando dei Carabinieri che si occuperanno del caso. Il puzzle si ricomporrà portando a galla una verità che vede l'ombra di alcune vicende spionistiche legate all’immediato dopoguerra. Un romanzo a metà strada fra il thriller e l'indagine storica che, scandagliando la memoria e il mondo legato al nuoto agonistico, traccia il quadro di un Paese avvolto dal mistero e dal complotto.

Dirigente presso l’Autorità per le garanzie nelle comunicazioni, che vigila sul sistema della comunicazione, elettronica e informativa. Da oltre un ventennio è un nuotatore master, ed ha conseguito i titoli di categoria di campione italiano e vicecampione italiano nelle specialità dei 400 misti e degli 800 e 400 stile libero.

Autore dell’autobiografia natatoria Delfino o farfalla? L’arte di nuotare master

ISBN 9788869342646

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

La fede nel dialogo

06/06/2017 — Edoardo Crisafulli

  € 18,00   

 

Il 29 luglio 2013, padre Paolo Dall’Oglio è stato rapito in Siria, a Raqqa. Da allora di lui non si sa più nulla. Per il grande pubblico, Dall’Oglio è un semplice sacerdote gesuita, in realtà è la voce più forte, autorevole e determinata di quel dialogo interreligioso che viene spesso evocato per guarire il mondo dall’infezione del fondamentalismo. La conseguenza di questa scelta per lui è stata l’opposizione a Bashar al- Assad e la proposta di una Siria capace di tenere istituzionalmente insieme diverse religioni ed etnie. Edoardo Crisafulli nel suo saggio spiega le modalità in cui si è sviluppato il contributo del gesuita a questo dialogo e il libro organizzato intorno a quell’analisi prova a fornire un quadro, dal versante cristiano, di un confronto che si è sviluppato, con alterne fortune, negli ultimi mille anni e ha trovato un decisivo impulso nella Chiesa uscita dal Concilio Vaticano II. Nella convinzione che questa non sia una questione solo per “credenti” riguardando tutti i cittadini del mondo intimoriti dalla violenza islamista e perciò alla disperata ricerca di una via d’uscita.

ISBN 9788869343216

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il clan delle nuvole

30/05/2017 — Andrea Silvestro Lombardo

  € 17,00   

 

Nelle terre degli orchi, la tregua tra due dei clan più potenti è destinata a cadere e l'ennesima guerra fratricida è pronta a deflagrare. La lotta tra il bene e il male, una libertà da inseguire malgrado la violenza della guerra e l'orrore dello streminio sono gli elementi base di un fantasy crudo ed emozionante, in cui sangue, sudore, lacrime e sofferenza regnano incontrastate. Un romanzo dalle tinte fosche, in cui il tradimento, la barbarie, l'onore e la ferocia sono protagoniste sullo sfondo di una terra selvaggia ed inospitale, dove regna il caos e l'unica ragione di vita è sconfiggere più nemici possibili. Un dramma elisabettiano in cui non ci saranno né vincitori, né vinti, ma solo una tragica e devastante consapevolezza: per essere liberi occorre morire.

ISBN 9788869342363

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

La rosa violata

23/05/2017 — Beppe Briganti

  € 14,00   

 

Una serie di stupri sconvolge la routine del piccolo paese di Talsano. Chi si cela dietro questa sequenza di drammatiche violenze? Bo e Mariella, amici da sempre, si accorgano di amarsi. Ad ostacolare il loro amore la gelosia del padre di Mariella che non vede di buon occhio la relazione fra i due, le macchinazioni della procace Samantha e quelle del perfido Filippo Fidatini che vorrebbe Mariella tutta per sé. Intanto la routine di Talsano, popoloso rione tarantino, viene sconvolta da una serie di stupri e dal ritrovamento del cadavere di Elviro Gratta, figura dal losco passato. Spetterà al maresciallo Saccia dipanare il filo di una vicenda molto ingarbugliata. Ambientato negli anni ’90, La rosa violata ci racconta la storia di personaggi di origine contadina, entrati in contatto con una modernità che attrae e lusinga. Seguendo la tradizione di Camilleri, La rosa violata fa oscillare la sua narrazione fra vicende di cronaca nera, immergendole in contesti che strappano il sorriso.

Un enigma da risolvere che si dipanerà nella circolarità temporale della novena, ovvero le nove notti e i nove giorni in cui il corpo della donna verrà accudito prima della sepoltura, per consentire alla sua anima di ascendere al cielo, evitandole così di vagare nei luoghi che l’hanno vista morire. Cajambre è un calembour di generi narrativi che spaziano dal noir al diario di viaggio, dall’indagine poliziesca allo studio antropologico. Ambientato negli anni ’60 in cui tensioni rivoluzionarie dilaniavano l’America Latina, il romanzo è l'omaggio dell’autore alla cultura del Pacifico e alle sue donne. Sulle ali di una narrazione che rimanda ad Hemingway e Marquez, Romero ci conduce in un noir dell’anima, in cui sprazzi di umorismo, squarci di sensualità, discese nel soprannaturale e divagazioni poetiche si susseguono ininterrotte.

ISBN 9788869342561

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

I racconti dell'ora di italiano

17/05/2017 — Michele Scala

  € 16,00   

 

Una serie di racconti stralunati e divertentissimi, votati al nonsense e all'umorismo sfrenato, ferocemente sarcastici e polticamente scorretti. Ognuno di noi, durante le ore di scuola, spinto dalla noia o dal disinteresse, si sarà immaginato immerso in qualche avventura, scrutando il cielo, guardando la compagna di classe più carina o i professori nel ruolo dei cattivi. Michele Scala ha reso concrete queste fantasie, mettendo nero su bianco i voli della sua mente. I racconti dell'ora di Italiano sono nati in buona parte proprio durante le ore di lezione a scuola, ingegnando rifugi di fortuna, al riparo dagli occhi indiscreti di professori e genitori. E da qui nasce un detective che accompagna queste avventure, scortandoci fra incubi oscuri, fine del mondo, campi di calcio indemoniati. Racconti che sfuggono ad ogni logica, racconti che parlano di sogni, desideri ed incubi. Come un qualsiasi giorno di scuola.

I suoi primi racconti risalgono a quando ha imparato a leggere, scrivere ed articolare il pensiero, pressappoco la seconda elementare. I cliché erano i medesimi: un eroe, la compagna di classe più carina da salvare, i cattivi da combattere. Si evolve il pensiero, passano gli anni, decide di creare un personaggio fantastico che lo ossessionerà durante gli anni del liceo e fino ad oggi. È proprio durante gli anni del liceo che la sua mente si perde nei meandri della letteratura moderna e contemporanea, nel cinema, nella musica rock e nei fumetti di Schulz e Tiziano Sclavi. Negli anni a seguire svilupperà un pensiero fortemente critico del mondo che lo circonda e del suo io, senza mai dimenticarsi della sua adolescenza, dei suoi sogni e di quella carta e penna che diverranno un pc al quale affidare i voli della propria mente. A 39 anni può dire di aver realizzato il sogno di avere come compagna di vita la donna che aveva sempre desiderato e quello di un libro, contemporaneamente punto di arrivo e partenza della sua voglia di scrivere.

ISBN 9788869342783

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

L'articolo 1 (2017): 3

14/05/2017 — Fondazione Pietro Nenni

  € 12,00   

 

L’Articolo 1 è la rivista curata dalla Fondazione Pietro Nenni, l’Istituto di studi e ricerca politica, storica e sociale nato nel 1985 e riconosciuto con decreto dal Presidente della Repubblica l’anno successivo. Ricco di fotografie d’archivio e di immagini di repertorio, e impreziosito dagli articoli redatti dalle penne più prestigiose del panorama sindacale e politico, la rivista analizza le questioni relative alle dinamiche lavorative del nostro Paese con occhio critico e sorprendente capacità di sintesi. In questo numero viene esaminata la lunga quanto complessa partita tra sovranismo e ed europeismo che ha già conosciuto due momenti cruciali con le elezioni legislative in Olanda e presidenziali in Francia. La vittoria di Emmanuel Macron su Marine Le Pen. Nella corsa all’Eliseo non ha infatti cancellato le cause che hanno alimentato il populismo né i rischi per il sistema democratico legati alla sua non irresistibile ascesa. Con il contributo di: Benvenuto, Salvi, Ballisteri, Blair, Bonadonna, Clarizia, Dabi, Formica, Gabaglio, Ghezzi, Lauriola, Lekiashvili, Maglie, Marcangeli, Mocera, Morese, Morin, Musella, Pagliarini, Pasquino, Roazzi, Roseto, Skrzypek, Tarantelli, Tedesco, Tremonti, Vacca, Vian.

ISBN 9788869343315

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Eletto

10/05/2017 — Gianbattista Tagliani

  € 12,00   

 

Una partita a chamin de fer che può cambiare i destini dell'Europa. Un politico che può stravolgere l'assetto istituzionale. Un mix fra fantapolitica e thriller senza respiro. 2023. Assistiamo all’ascesa, nel quadro della politica italiana, di Ludovico Serpieri, un homo novus che, da semplice manager del CCT Consulting Group, viene eletto rapidamente presidente del consiglio. Chi si cela dietro le quinte di questa scalata miracolosa? Chi manovra le leve capaci di azionare i meccanismi della stanza dei bottoni? Quali lobby economiche appoggiano il Serpieri? Un romanzo incredibile, un intreccio massonico che si snoda fra i palazzi del potere, le redazioni delle principali testate giornalistiche e i grandi tentacoli delle multinazionali. Un palcoscenico di maschere e finzioni, di inganni e colpi di scena, un gioco sadico in cui nessuno è identico a ciò che lascia trasparire e in cui tutti hanno qualcosa da nascondere.

Nato a Milano nell’ottobre del 1976, figlio di uno dei primi volti della televisione italiana e di una giovane donna con un incredibile talento imprenditoriale, si è formato prima frequentando una scuola americana a Roma per finire studiando giurisprudenza alla Luiss sempre a Roma. Giornalista, ex imprenditore ed oggi consulente di marketing nella produzione televisiva. Innamorato del Sud America, ha due passaporti, il secondo ecuadoriano. È un appassionato divoratore di libri e serie tv in particolar modo quelle della prima ora come Lost. Appena può sale su un aereo per visitare nuovi paesi e scoprire nuovi sapori. La cucina infatti è un’altra sua grande passione, ma non tanto dietro ai fornelli piuttosto seduto a tavola, assaggiando e scoprendo la cultura e le tradizioni dietro ai piatti. Ama discutere di politica (e - sottolinea - discutere non polemizzare) ed è sempre stato incuriosito dagli incroci tra politica e finanza. Ha un cane, Benjamin, che è più di un figlio ed è tifosissimo della Roma.

ISBN 9788869342608

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Silvano Miniati
Passione, idee, amicizia

09/05/2017 — AA.VV.

  € 15,00   

 

Un saggio sul sindacalista che ha dato risposte alle questioni cruciali dell’economia mondiale e del lavoro, stimolando la sinistra riformista. A partire dalla seconda metà degli anni ’70 Silvano Miniati è stato tra i costruttori della nuova immagine della UIL. Tutte le iniziative culturali, economiche, sociali, politiche della UIL hanno visto la sua partecipazione. Dalla costituzione del CREL; alle battaglie contro l’evasione fiscale; dalla trasformazione della UIL nel sindacato dei cittadini; alla scoperta e valorizzazione degli anziani. Tra le sue intuizioni l’organizzazione di tutti i pensionati in un sindacato: una organizzazione viva, vivace, autorevole, solidale. Insomma, un uomo che cercato una nuova via all’agire politico, schierandosi contro la politica sbracata dei tagli indiscriminati e degli incrementi spregiudicati, dei forti con i deboli e dei deboli con i forti. Un uomo che non si è mai piegato all’immediato, ma è riuscito a guardare al futuro, per una società eguale e giusta.

Il saggio è stato curato fa Graziana Delpierre e Sandro Roazzi e presenta numerose testimonianze di tutte le persone che hanno lavorato fianco a fianco con Miniati. L'introduzione dell'opera è stata curata da Giorgio Benvenuto.

ISBN 9788869343179

Recensire con pressappochismo

08/05/2017 — Umberto Race, Oscar Dabagno

  € 15,00   

 

“Recensire con pressappochismo” è una pagina Facebook che abbraccia la filosofia dell’inesattezza e in essa si esalta. L’approssimazione come stile di vita, virtuale che sia, è l’aspirazione segreta delle generazioni digitali, che per tutta la vita hanno subìto il lavaggio del cervello circa il fatto che per sopravvivere e diventare indipendenti è necessario studiare, specializzarsi in qualsiasi campo dell’umanità per ottenere un pezzo di carta. Il libro presenta una serie di brevi racconti inediti e non, scritti secondo lo stile della pagina Facebook. Nel libro, oltre alle recensioni egli autori e amministratori della pagina Facebook, sono presenti le migliori 20 recensioni inviate dai nostri utenti selezionate grazie a 10 contest settimanali che hanno visto partecipare oltre 500 recensioni; sono presenti inoltre le 5 migliori recensioni, per ogni autore, corredate dai commenti più divertenti scritti dai follower della pagina. Il pressappochismo non è ignoranza, è sapere ma non mettere in pratica, perché in fondo sticazzi.

ISBN 9788869342622

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook20

Prigioniera delle tenebre
Cronache dall'eternità: 2

03/05/2017 — Helena Paoli

  € 15,00   

 

Dopo il successo di Cronache dall'eternità - Principessa del tempo, tornano le avventure di Juliet ambientate nell'affascinante Mondo di Mezzo. Risvegliatasi dal coma in cui era caduta nella prima parte, Juliet si risveglia. I ricordi di quanto accaduto sono evanescenti, la sua memoria stenta a trovare un filo conduttore. La misteriosa scomparsa di un docente della sua scuola costringe, però, la ragazza ad abbandonare nuovamente la normalità a cui è tornata. Mentre realtà e illusione si confondono, Juliet capisce che dovrà nuovamente partire per un viaggio ai confini dell'immaginazione e tornare nella Terra di Mezzo. Un fantasy dalle infinite sfumature che, rispetto al primo capitolo, accentua i toni oscuri della vicenda e trasporta il lettore in una dimensione enigmatica ed inquietante. Un sequel dalla magistrale tenuta narrativa che rivela nuovamente tutta la maturità artistica di un'autrice che ha il genere fantasy nelle vene.

Nata a Bari e studentessa di LettereModerne, scrive di libri sul quotidiano online Il Corriere Nazionale. Prigioniera delle tenebre è il secondo capitolo della serie fantasy Cronache dall’eternità, iniziata con Principessa del tempo, che ha riscosso unanimi consensi di critica e pubblico (oltre 300 copie vendute tra libri ed eBook).

ISBN 9788869342523

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Andavamo a scuola con la 600

20/04/2017 — UIL

  € 10,00   

 

Nessuna decade ha segnato la storia del nostro Paese come gli anni ’60. Un decennio ricco di contrasti, chiaroscuri, rinascita e caduta, speranze e disillusioni. Come in un film, gli italiani hanno assistito ad una rivoluzione epocale, che ha trasformato il loro stile di vita. Il boom economico e la tragedia del Vajont, gli sfavillii della dolce vita e la strage di Piazza Fontana, le canzoni di Mina e Celentano a fare da sfondo alle contestazioni di Valle Giulia. Una decade che, però, ha visto nascere riforme epocali: quelle della scuola media unica, dello Statuto dei Lavoratori, del divorzio, proposte da una classe politica appassionata e seguite da una grande partecipazione popolare. Andavamo a scuola con la Seicento è un testo unico nel panorama delle pubblicazioni dedicate alla scuola. Costituito da diversi saggi di autori, esperti di processi politici e sociali analizza la storia, la nostra storia, e la costruisce come se fosse un puzzle che, partendo dalla riforma della scuola media unica, sfiora i tanti tentativi di riforma scolastica, richiama i grandi cambiamenti sociali e del mondo del lavoro.

ISBN 9788869343032

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Elements

20/04/2017 — Teresa Bonaccorsi

  € 14,00   

 

Solare e piena di vita, Clara è una diciassettenne siciliana che trascorre le sue giornate tra gli amici, le passeggiate lungo le coste acesi e le emozionanti escursioni sull’Etna. Una fresca sera d’estate, la tranquilla routine della sua vita viene sconvolta drasticamente da un evento inspiegabile che la condurrà verso un destino irto di strade insidiose, tra le quali incontrerà immonde creature, prive di scrupolo e senza umanità. Piano piano, grazie alla sua testardaggine, Clara riuscirà a scoprire una verità sconcertante e magica che va oltre ai confini del mondo stesso, del suo mondo. Da quel momento in poi vedrà ogni cosa con altri occhi, scoprendo che anche nella più improbabile delle creature può celarsi un essere straordinario, capace di farle provare emozioni che non credeva nemmeno di poter sentire. Raphael e Gabriel sapranno infonderle il coraggio necessario per trovare la sua luce e governare gli elementi? Clara riuscirà a gestire la magia che non sapeva di custodire o soccomberà sotto quella straordinaria potenza? La sorte di due popoli e dei loro mondi, il cui fatale destino è ormai segnato da secoli, è nelle mani di una giovane umana.

Nata nel 1988 ad Acireale, terra dei ciclopi, tra il calore dell’Etna e la brezza del Mar Ionio, Teresa Bonaccorsi, diplomata al Liceo Artistico, è una mamma di due stupendi bambini che col suo entusiasmo porta avanti la concezione di arte espressa in pittura e fotografia. Da diversi anni gestisce un network di siti web, facendo della sua grande passione, la scrittura, un mestiere 2.0.; affrontando varie tematiche con spirito a volte critico e a volte oggettivo, di quelle che sono le nuove espressioni di comunicazione. Cultrice della buona musica, dei film d’autore e del cibo casareccio, ama lasciarsi catturare dalle parole, sia scritte che lette, e dalle incredibili storie da esse create.

ISBN 9788869342448

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook12

Rapa Nui
L'uomo che fece camminare le statue

14/04/2017 — Pavel Pavel

  € 17,00   

 

Pavel Pavel, oltre che per la brillante carriera in ambito ingegneristico, è famoso per aver risolto uno dei maggiori misteri relativi all’isola di Pasqua (Rapa Nui in lingua originale): come vennero spostate, dagli indigeni, le gigantesche statue Moai? Essi non disponevano certo dei nostri mezzi tecnologici, eppure riuscirono a far camminare questi colossi per centinaia di metri. Animato da grande ingegno, nel 1985 Pavel, aiutato soltanto da alcuni amici, realizza a Strakonice, sua città natale, una statua di cemento di 4 metri e mezzo per 12 tonnellate, e riesce a spostarla utilizzando esclusivamente strumenti disponibili nel Neolitico. Entusiasta, scrive al celebre esploratore ed etnologo Thor Heyerdahl, per relazionare i risultati del suo esperimento, e questi, di risposta, lo invita a unirsi alla sua équipe in un viaggio sull’isola di Pasqua, per replicare il tutto con un Moai reale. Nel 1986, Pavel si unisce alla squadra di Thor e trascorre ventiquattro giorni a Rapa Nui, che cambieranno definitivamente la sua vita. Il libro illustrato racconta quest’esperienza indimenticabile con una prosa capace di fondere il piglio etnografico con l’informalità della narrativa.

L’ingegner Pavel Pavel è uno dei pochi cechi il cui nome ha fatto il giro del mondo. È nato l’11 marzo 1957 nella cittadina di Strakonice, in Boemia meridionale, e ha studiato ingegneria presso l’Università di Pilsen. Il suo interesse per le civiltà antiche lo ha condotto a dedicarsi all’archeologia sperimentale e a concentrarsi in particolare sul problema dello spostamento dei grossi pesi con tecnologie primitive. Oltre ad aver elaborato e provato le sue ipotesi relative al trasporto dei Moai sull’isola di Pasqua, ha condotto vari esperimenti riguardanti Stonehenge, Tiahuanaco, le piramidi di Cheope e altri misteri del passato. Attualmente gestisce la sua ditta di spostamento carichi pesanti ed è impegnato nella politica locale.

ISBN 9788869342721

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il violino noir

10/04/2017 — Gabriele Formenti

  € 14,00   

 

CREMONA 1721: Antonio Stradivari, il più famoso liutaio del suo tempo, riceve la commissione per la realizzazione di un nuovo violino. Un violino speciale poiché destinato a un sommo maestro dell’archetto. PARIGI 1748: Jean-Marie Leclair è uno dei più celebrati violinisti dell’epoca barocca. Virtuoso del suo strumento, è rinomato anche come uno dei più importanti compositori francesi. È uno dei primi a far conoscere lo stile italiano in Francia. Nel 1764 viene brutalmente assassinato e il suo prezioso strumento trafugato. USA 1789: Nella nuova nazione, guidata da George Washington, c’è chi trama per assicurarsi alcuni splendidi violini Stradivari e per nascondere i preziosi strumenti verrà scomodato l’architetto cui è affidata la realizzazione della White House. SAN FRANCISCO, 2013: Uno strano omicidio coinvolge il Teatro dell’Opera della città di San Francisco. In uno dei camerini viene ritrovata senza vita la violinista Elizabeth Chang. Il suo prezioso strumento, uno Stradivari del 1721, appartenuto al famoso Jean-Marie Leclair, viene rubato. Gli agenti speciali Turner e Bliss sono incaricati delle indagini e dovranno risolvere questo strano caso.

Gabriele Formenti, nato a Milano nel 1978, è giornalista, musicologo e musicista. Diplomato in flauto traverso e in flauto traversiere storico nei Conservatori Statali “G. Verdi” di Milano e “A. Pedrollo” di Vicenza, è laureato in storia della musica presso l'Università Statale di Milano. Collabora con emittenti radiofoniche e quotidiani. Nel 2009 ha vinto la prima edizione del premio giornalistico “Benvenuto Cellini”, nella categoria miglior servizio radiofonico. Il suo romanzo d'esordio Il fortepiano di Federico ha ricevuto unanimi consensi da parte di critica e pubblico.

ISBN 9788869342547

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il buio addosso

07/04/2017 — Rebecca Panei

  € 11,00   

 

Micah è un “invisibile” per scelta: non ama essere al centro dell'attenzione, né a casa, né a scuola. A Micah va bene stare nell’ombra: lì si sente protetto, come avvolto in una coperta, sebbene al suo fianco ci sia una persona che non sa cosa sia l’anonimato: Sean è membro di punta della squadra di nuoto, sogno di ogni ragazza della scuola e suo fidanzato segreto. Tuttavia sarà proprio la grande popolarità di Sean a rendere Micah oggetto di terribili attenzioni da parte dei suoi compagni di squadra. Le ombre, prima solido rifugio, ora circondano Micah fino a rischiare di soffocarlo. Sarà attraverso la pittura e grazie alla presenza di alcuni compagni inaspettati, che Micah riuscirà a tirare fuori il buio che ha addosso e mostrarlo a Sean, fino a riprendersi la propria vita.

Rebecca Panei è nata a Roma, dove vive e lavora. Sono fioriti precocemente sia il suo amore per i libri che la decisione di diventare scrittrice; alle elementari informava le maestre che avrebbe fatto la poetessa o la romanziera, o magari entrambe le cose. Crede fermamente nel diritto di adozione da parte dei single e delle coppie omosessuali, come anche nei diritti delle coppie di fatto. Per Bibliotheka ha già pubblicato il primo volume della saga fantasy di Pandemonium, a cui presto seguirà il secondo.

ISBN 9788869342868

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Arcani maggiori

04/04/2017 — Sergio L. Duma

  € 17,50   

 

Un paese di provincia. Un adolescente che ha una relazione con un compagno di classe. La sua vita sconvolta dalla scomparsa di Lisa, la ragazza più bella della scuola, che frequentava adulti ed è forse in un brutto giro. Numerose persone che avrebbero avuto interesse a farle male. Il leader di un gruppo di naziskin che potrebbe conoscere particolari importanti sul suo conto. Lo stesso vale per una ragazza che la incontrava di frequente per ragioni enigmatiche. Persino l’insegnante di religione della scuola, un fascinoso sacerdote, sa qualcosa al riguardo. Mentre l’esistenza del protagonista diviene più problematica, il mistero si fa più intricato, e la soluzione si trova in una soap opera intitolata Amore Infinito, imperniata sugli intrighi di un’infida casalinga, e sulle figure dei tarocchi, gli Arcani Maggiori, letti da una vicina di casa del ragazzo. Alla fine, il protagonista intuirà tutti i collegamenti e scoprirà la verità. E nel colpo di scena finale, ci sarà un inaspettato ribaltamento di prospettiva.

Sergio L. Duma è nato e vive a Galatina (Lecce). Si occupa di Letteratura Inglese ed Americana e si ritiene influenzato dalla corrente letteraria avant-pop. Ha pubblicato racconti per Besa Editore, Coniglio Editore, Giulio Perrone Editore, EF Edizioni; il romanzo Tempi terribili (Libro Aperto International Publishing, 2012 - in corso di pubblicazione la seconda edizione coni tipi di Teomedia); la raccolta di racconti Il mondo dei sogni (Teomedia, 2014); i romanzi Isteria.com (Inspired Digital Publishing), Scorpio Baby Rose (Eretica Edizioni, 2015); la raccolta di racconti I libri degli incubi (Teomedia, 2015) e il romanzo Campo di concentramento senza lacrime (Panesi Edizioni, 2016). Il romanzo La farfalla nera è in corso di pubblicazione con i tipi di GDS Edizioni.

ISBN 9788869342301

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Cellule impazzite

31/03/2017 — Claudio Colombrita

  € 14,50   

 

Clara è un’adolescente malata di leucemia, Luca un ragazzo difficile, in conflitto con sé stesso. La prima trova nell’ospedale la sua casa, la discoteca ospita invece le notti brave del secondo, fatte di sesso, alcool e droga. Dopo un inverno di sofferenze Clara riesce a vincere il primo round contro la malattia, Luca si salva invece da un terribile incidente in auto. Imprigionati nuovamente nei rispettivi tunnel, come cellule impazzite, i due si incrociano in ospedale, lei paziente e lui volontario di un’associazione che si occupa di bambini ricoverati. Tra regole da rispettare e diffidenza del mondo circostante, un amore impossibile nasce nel luogo più improbabile. La malattia di Clara non arretra, le dipendenze costringono Luca a rivolgersi ad uno psicologo. La forza del sentimento alimenta lo spirito da leonessa dell’una, gli insegnamenti dei piccoli pazienti sostengono la voglia di riscatto dell’altro. Nonostante un destino già scritto, Luca trova la forza per credere di poter salvare la sua amata, quella stessa forza che Clara sembra ormai aver definitivamente disperso in quel letto d’ospedale.

Claudio Alessandro Colombrita (Catania 1987). Diploma scientifico, laurea in Giurisprudenza, master in giornalismo radiotelevisivo. Consulente amministrativo e giornalista, individua nella scrittura il vero filo conduttore della sua vita. Cura un blog, “La sensibilità non è un reato”, dove racconta storie ricche di sentimenti e redige articoli di approfondimento e inchiesta. Volontario ABIO (Associazione Bambino In Ospedale) da dieci anni, è molto vicino a tematiche sociali e solidali. Autore di poesie e racconti, è al suo primo romanzo. Sito web: http://claudiocolombrita.wordpress.com/

ISBN 9788869342486

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook11

La violinista

24/03/2017 — Gianluca Grillo

  € 15,00   

 

La violinista è un romanzo noir su uno sfondo bianco. Noir perché la sua trama si dipana secondo i canoni del giallo/thriller, bianco perché la storia è immersa sullo sfondo di una Russia perennemente sommersa da una candida, quanto glaciale, coltre di neve. La tormentata storia d’amore fra Gianluca, un diplomatico italiano, e Monica, una violinista estone, sullo fondo di una Russia affascinante e spietata allo stesso tempo. Lei è la sorella di una ragazza uccisa a causa di una tragica storia di sesso e potere; lui un funzionario dell’ambasciata italiana a Mosca, onesto ed idealista. Passo dopo passo Monica svelerà a Gianluca il lato oscuro di un Paese che i diplomatici cercano di tenere segreto e lo condurrà dentro una fitta ragnatela di misteri ed intrighi, in cui sono coinvolte le più alte sfere russe. Il gioco, da pericoloso, si trasformerà sempre più in una trappola mortale, mentre le certezze in cui Gianluca credeva ferreamente crolleranno, portandolo a dubitare persino dei sentimenti provati nei confronti di Monica. Loro malgrado, il destino li terrà legati e sospesi ad un filo sottilissimo che, in più di un’occasione, rischierà di spezzarsi.

Gianluca Grillo nasce a Crotone l’1 aprile 1980. Frequenta l’Università e nel 2005 si laurea in Economia Aziendale. Lavora in banca come consulente finanziario fino al 2011, ed è solo dal 2013 che comincia la sua attività di scrittore, pubblicando La scelta, saggio che analizza la paura e i condizionamenti da essa provocati. Attualmente vive a San Donà di Piave (VE), dove ha fondato una società di consulenza finanziaria ed assicurativa (la OCG). Nel tempo libero ha composto la trilogia di fantascienza Società Altamente Evolute e il presente La violinista. Il suo stile anticonformista e il suo carattere battagliero lo hanno sempre portato a cercare nuove strade per uscire dagli schemi e dagli stereotipi. Attualmente sta ultimando Society III - Millennium.

ISBN 9788869342288

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il palazzo della ragione

21/03/2017 — Francesco Avella

  € 10,00   

 

Credenti, bigotti e infervorati religiosi si astengano. Perché Il palazzo della ragione, la raccolta poetica che Avella ha dato alla luce è quanto di più distante dal loro credo indefesso. L’autore imposta il suo discorso su un’immanenza concreta e totalizzante: inutile sperare nei miracoli, in qualcosa che ci attenda alla fine del tunnel; inutile sperare in una salvezza o nella speranza di un Dio che ci tenda la mano e ci salvi. La vita è un soffio dominato dall’incertezza e dalla ragione e noi, come ci viene ricordato nel componimento La memoria, non siamo altro che puntini su un foglio bianco, perso tra un universo di fogli. Poesia diretta, senza fronzoli, che potrà irritare molti e suscitare reazioni in chi crede fervidamente. La difesa della signora Ragione che, esprimendosi in libertà, prende a calci la sorella Fede.

Francesco Avella, classe 1989, nato da qualche parte in provincia di Salerno. Un lupo solitario che ha sempre preferito la compagnia di un libro a quella di coetanei rumorosi e superficiali. Ateo convinto, da anni studia la religione dal punto di vista psicologico e scrive libri per difendere la ragione dalle credenze irrazionali; ha scritto anche libri di altra natura sotto vari pseudonimi. Tra le sue opere, ricordiamo il romanzo psicologico Una mente senza Dio e il racconto per bambini La mia amica atea (Edizioni Youcanprint, self-publishing).

ISBN 9788869342400

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

L'Honda anomala
Il rapimento Moro, una lettera anonima e un ispettore con le mani legate

15/03/2017 — Pietro Ratto

  € 11,00   

 

Dicembre 2010, Questura di Torino. Un ispettore della Digos scopre, tra i documenti in possesso del suo sovrintendente, una lettera anonima mai vista prima. Poche righe su un foglietto che alludono a responsabilità quanto meno scomode, e che delineano scenari davvero inquietanti, relativamente alla Strage di via Fani. L’ispettore Rossi decide di vederci chiaro e di cominciare a indagare, senza lasciarsi spaventare dalle prevedibili difficoltà che lo attendono. Riportando così sotto i riflettori una pista troppo spesso lasciata in ombra da Procure, Commissioni parlamentari e mass media. E regalando al lettore una nuova occasione per riflettere sugli innumerevoli retroscena di quella tragica mattina del 16 marzo 1978. Un saggio “raccontato”, che si legge tutto d’un fiato e che intreccia le avventurose fasi dell’indagine dell’ispettore, con l’accattivante rassegna di alcuni dei molti fatti e dei moltissimi dubbi, relativi all’agguato Moro.

Pietro Ratto è saggista, giornalista e scrittore. Laureato in Filosofia e Informatica, è professore di Filosofia, Storia e Psicologia. Ha vinto diversi premi letterari di Narrativa e Giornalismo. Oltre a questo libro, ha pubblicato La Passeggiata al tramonto. Vita e scritti di Immanuel Kant (2014), Le pagine strappate (2014), I Rothschild e gli Altri (2015), Il Gioco dell’Oca (2015) e BoscoCeduo (2017). Da parecchi anni amministra il sito “BoscoCeduo.it” (www.boscoceduo.it) - che raccoglie molte delle sue riflessioni filosofiche - nonché l’Archivio di ricerca contro-storica “IN-CONTRO/STORIA” (www.incontrostoria.it).

ISBN 9788869342349

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Tra tolleranza ed intransigenza
Roma, il potere e le categorie marginali

10/03/2017 — Vladimyr Martelli

  € 14,00   

 

La storia del pauperismo può apparire lontana dai grandi avvenimenti storici, eppure è in grado di illuminare sulle condizioni della vita civile e culturale di un Paese. Vladimyr Martelli ripercorre in modo preciso e documentato la storia e le condizioni di vita degli emarginati: poveri, prostitute, derelitti e in particolar modo degli zingari. In Italia e nella città di Roma, da sempre luogo di convivenza più o meno fortunata fra diverse etnie e culture, in un percorso affascinante che dai primi secoli del Medioevo conduce il lettore fino alle grandi tragedie dei totalitarismi europei del Novecento. Questo saggio offre uno sguardo ulteriore di approfondimento su un fenomeno fortemente connaturato nella nostra cultura, fatta di avvenimenti edificanti ma anche di forti ingiustizie e discriminazioni. ​

Laureato in lettere, indirizzo storico, e in Scienze delle pubbliche amministrazioni. Funzionario pubblico, è uno studioso di storia e di organizzazione delle pubbliche amministrazioni. Nelle sue pubblicazioni storiche si è occupato in particolare delle categorie marginali tra il medioevo e l’epoca moderna, analizzando la situazione di alcune minoranze anche nel contesto contemporaneo. Collabora con diverse riviste di studi umanistici, di diritto amministrativo e modelli organizzativi-funzionali delle amministrazioni pubbliche; è tra i redattori della rivista di studi umanistici “Leussein”. È iscritto all’albo giornalisti, elenco pubblicisti di Roma.

ISBN 9788869342585

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Sotto il peso delle nuvole

07/03/2017 — Christian Spinello

  € 13,00   

 

Novembre 1918 - L’Altipiano di Asiago è una steppa d’odio fumante. Bastiano Dal Sasso, ventisettenne reduce dal conflitto, straziato dalla perdita della famiglia e dalla scomparsa della sua amata Imelda, scende in pianura, a lavorare come manovale in un cantiere edile del Delta. L’ex soldato cerca di risollevare la sua vita, soprattutto grazie alla relazione con una giovane donna. L’unico legame che resta col suo passato è Italo Stern, l’amico dal quale ha imparato il mestiere di ciabattino, che in una lettera, dopo la fine della guerra, lo informa di un terribile segreto che lo riguarda. Bastiano deve ritornare. Ma niente sarà mai più come un tempo. Struggente romanzo di amore e guerra, Sotto il peso delle nuvole conduce il lettore in un tempo remoto, eppure vicinissimo. Quello del primo conflitto bellico e degli amori destinati a concludersi, delle regole di sopravvivenza della montagna, delle superstizioni, dei ricordi che non lasciano scampo né requie. Un’opera commovente, che descrive un mondo frastornato e insanguinato dagli eventi bellici e gli uomini che lo abitarono. Avvertendo, sulla loro pelle, tutto l’insostenibile peso delle nuvole che gravava sulle loro esistenze.

Nato ad Adria nel 1981, Christian Spinello è cresciuto leggendo Mario Rigoni Stern, che gli ha insegnato ad amare piante, uomini e animali. Da lui ha ereditato la passione per la montagna e la scrittura.

«Un uomo, alla fine della Grande Guerra, deve fare i conti con quello che non c’è più: l’amore, gli affetti e soprattutto la montagna dove è cresciuto, che è diventata una frontiera scomparsa. Christian Spinello esordisce con un romanzo di antica bellezza.» MATTIA SIGNORINI

ISBN 9788869342509

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook32

L'articolo 1 (2017)

04/03/2017 — Fondazione Pietro Nenni

  € 12,00   

 

L’Articolo 1 è la rivista curata dalla Fondazione Pietro Nenni, l’Istituto di studi e ricerca politica, storica e sociale nato nel 1985 e riconosciuto con decreto dal Presidente della Repubblica l’anno successivo. Ricco di fotografie d’archivio e di immagini di repertorio, e impreziosito dagli articoli redatti dalle penne più prestigiose del panorama sindacale e politico, la rivista analizza le questioni relative alle dinamiche lavorative del nostro Paese con occhio critico e sorprendente capacità di sintesi. In questo numero, vengono analizzati gli atavici pregiudizi che non permettono un confronto serio, quanto necessario, con l’Islam, ovvero la seconda religione in Italia. Un confronto che, purtroppo, non riesce ad attuarsi per gli attacchi terroristici che hanno colpito l’Europa e che non fanno altro che etichettare “l’affaire islam” solo e soltanto in termini di sicurezza, alimentando lo spauracchio di un’invasione araba. Con il contributo di: Benvenuto, C. Salvi, Almond, Aripien, Bertinotti, Bombardieri, Bonifazi, Cardini, Ciocca, Clarizia, Conti, Crisafulli, Elsaid, Emiliani, Formica, Hassan, Lekiashvili, Livi Bacci, A. Maglie, D. Maglie, Marcangeli, Meroni, Milano, Mocera, Morese, Pagliarini, Pallavicini, Pasquino, Poliakova, Roazzi, Roething, G. Salvi, Tapscott, Troiani, Vian, Thuy Vo.

La Fondazione Pietro Nenni è un Istituto di studi e di ricerca politica, storica e sindacale che nasce nel 1985 riconosciuto con decreto del Presidente della Repubblica del 20 novembre 1986, n. 1001. Accanto all’attività di ricerca si affianca un’intensa attività culturale: mostre, corsi di formazione, Convegni, Pubblicazioni. Come recita l’articolo 2 dello statuto: “la Fondazione non ha fini di lucro e ha lo scopo di promuovere ed attuare studi e ricerche, convegni, seminari ed ogni altra iniziativa tendente all’approfondimento dei problemi concernenti lo sviluppo sociale, politico, culturale ed economico della società contemporanea, e a sviluppare la conoscenza e la cooperazione tra i popoli”.

ISBN 9788869342981

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Sotto il cielo di Berlino

03/03/2017 — Paulo Ribeiro

  € 15,00   

 

Un viaggio indimenticabile. Un sentimento puro e assoluto sullo sfondo della Guerra Fredda e della continua lotta per la libertà. Berlino est, 1960. In un palazzo fatiscente, nel quartiere di Mitte, Thomas Schulz, un giovane dodicenne, soffre di solitudine. Mario, il suo migliore amico, è andato a trascorrere le vacanze estive a casa dei nonni, abbandonandolo a se stesso. Perennemente annoiato, Thomas vaga nei corridoi del palazzo dove abita, in cerca di compagnia. Finché un giorno si imbatte in Britta, una bellissima coetanea dagli occhi color smeraldo, dai capelli rossi e il viso lentigginoso. Thomas non può immaginare che quell’incontro cambierà per sempre la sua vita. Con l’imminente costruzione del muro e la definitiva divisione geografica ed ideologica di Berlino, i due ragazzi potranno contare solo sulla forza della loro amicizia e sulla scoperta del loro amore. Prima che le loro vite, mattone dopo mattone, verranno inevitabilmente separate. Un romanzo formazione, coscienza politica e di speranze per un mondo migliore, questo di Paulo Roberto Ribeiro. Prendendo spunto dal titolo del capolavoro wendersiano (Il cielo sopra Berlino), l’autore ci narra la storia di due angeli e della loro spasmodica lotta per non soccombere ad un’ideologia opprimente ed oppressiva che, incurante di tutto e tutti, asfalta i sentimenti e tinge di tinte oscure i cieli della capitale tedesca. Un romanzo di lancinante bellezza e tenera malinconia che fa riflettere, commuove e ci indica l’unica strada da percorrere per il raggiungimento della felicità: quella dell’amore.

Paulo Roberto Da Silva Ribeiro è nato a Rio de Janeiro. Alla fine degli anni ’90 è emigrato con la famiglia in Italia, a Roma, dove tuttora vive. Con il suo romanzo d’esordio ci conduce in un viaggio ricco di emozioni, con una delicatezza tale da toccare profondamente il nostro animo.

ISBN 9788869342264

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il giardino di Mattia

17/02/2017 — Daniela Ippoliti

  € 11,00   

 

Mattia è un ragazzo di 19 anni come tanti, con una vita normale, degli amici normali ed una famiglia altrettanto normale, fino a quando tutto tragicamente si interrompe per sempre perché Mattia muore in un incidente stradale con il suo scooter. Per cercare di sopportare il dolore per la perdita del loro amico e nel tentativo di trasformare un posto dove è arrivata la morte in un luogo dove poter ritrovare un po’ di vita e di allegria, gli amici di Mattia decidono di creare un piccolo, ma attrezzato giardino nella piazza dove il ragazzo ha avuto l’incidente mortale. Questo giardino non solo diventerà il punto di ritrovo per bambini e ragazzi ma sarà anche teatro di tante storie che si intrecceranno tra di loro, cosicché la vita di alcuni individui prenderà un decorso nuovo e del tutto inaspettato. Andando a scomodare la teoria sociologica sui “sei gradi di separazione”, il libro racconta di come l’esistenza di ognuno di noi sia spesso legata, tramite un filo invisibile, all’esistenza di un altro individuo e come l’aiuto che ci serve possa giungere da ogni direzione, anche la più impensabile.

Daniela Ippoliti è nata a Roma nel 1964 dove attualmente vive insieme a suo figlio. Laureata in Medicina e Chirurgia presso l’Università di Roma La Sapienza e specializzata in Dermatologia, lavora da molti anni presso un famoso Istituto dermatologico della Capitale. Il giardino di Mattia è il suo primo romanzo.

L'autrice ha presentato il libro presso la libreria la Feltrinelli di Viale Libia a Roma assieme ai relatori Giovanni Lazzara e Patrizio Paolinelli. L'evento è stato un grande successo che ha visto la sala della presentazione gremita da più di cento ospiti.

ISBN 9788869342387

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Pandemonium
Il vaso d'insetti

14/02/2017 — Rebecca Panei

  € 13,00   

 

Nel vasto continente di Tervian ci sono regni che si odiano e si scrutano l’un altro come lupi circospetti. Odiare gli altri è facile, è pacifico, crea unità all’interno del proprio regno, aiutando a non notare incrinature, soprusi, monarchi incapaci, serpenti allevati in seno. Nefos e Faidros sono gemelli, figli del re degli uomini. Sono identici in tutto e per tutto, fuorché per un particolare: Nefos è stato cresciuto per essere il sostituto del fratello in situazioni a rischio, o nel malaugurato caso in cui il primogenito venisse a mancare. Il bambino vive nell’ombra, celato alla vista del mondo, fino all’annuncio del Sacro Torneo: ricorrente ogni quattro anni, sempre in una città diversa, è occasione di pace tra i diversi regnanti e i loro popoli. È il primo incarico di Nefos come sostituto di Faidros, ma non è destinato a essere facile e piacevole come avrebbe dovuto. Un attacco impensato getta nel caos la città, separando gli amici e scatenando i nemici. Nefos si ritroverà in una compagnia improvvisata, decisa a intraprendere un viaggio pericoloso, mentre a Tervian le discordie tra i regni, fino ad allora lupi sonnacchiosi, cominciano a mostrare i denti.

Rebecca Panei è nata sul pianeta terra nell’anno in cui è caduto un grosso muro; il giorno in cui è morto Oscar Wilde; in una città con un nome segreto innominabile. Dopo il diploma Classico ha frequentato un corso di scrittura creativa. In seguito ha lavorato presso un’agenzia turistica come factotum e, nel mentre, ha ideato e appuntato sui suoi fedeli taccuini le trame di numerosi scritti, su cui ha sempre capeggiato il progetto della Saga di Pandemonium. Sin da quando ha scoperto i libri ha sempre continuato a leggere, leggere e leggere e, sotto la guida della lettura, non ha mai trascorso più di qualche giorno senza scrivere.

ISBN 9788869342189

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Il curioso caso del signor G

23/01/2017 — Marco Gottardi

  € 13,00   

 

Sarcastico ma profondo, anticonformista, audace e pericoloso: Il curioso caso del signor G è un romanzo che richiede coraggio. Opera neoesistenzialista dallo stile ricco, è percorsa dal lucido intento di sacrificare al tempio dell’intelligenza i frutti di un’aspra critica alla società contemporanea: un dissacrante romanzo di formazione alla maniera del Candido di Voltaire, memoria sulla quale si innestano echi del Palomar calviniano e una beffarda ironia che rimanda all’umorismo ebraico di Woody Allen. Le descrizioni di una humanitas senza volto, identificata negli “automi” che incarnano demagogia e populismo (perciò pirandellianamente in contrasto con la vita, come la persuasione con la retorica in Michelstaedter), sono condotte da un autore capace di miscelare riflessioni filosofiche e spunti teologici, fonti scritturali e fatti di ordinaria quotidianità, per offrire il quadro spietato, ma veritiero, di un mondo senza coordinate. Scritto benissimo, splendidamente condotto sul piano narrativo e linguistico, è il canto isolato di un pessimista cosmico che, sardonicamente e amaramente, ride di cosa pensiamo, di cosa facciamo e di quello che siamo (tutti) diventati.

Marco Gottardi (poeta, scrittore, giornalista e critico letterario) vive e lavora a Treviso. Ha pubblicato quattro raccolte poetiche: Scritti Novelli (2002), Perdutamente Riversi (Montedit, 2003), Incanti e Cadute (Montedit, 2005) e il canzoniere Liber Salutis (Sismondi Editore, 2012), oltre al saggio Elogio dell’ubriachezza, ovvero l’arte di bere (Caratteri Mobili, 2006) e alla guida Vini e cicchetti. Guida alle osterie della Marca Trevigiana (De Bastiani Editore, 2016). Ha conseguito importanti riconoscimenti in numerosi concorsi letterari (fra gli altri, finalista al “Premio de Palchi/Raiziss 2008”, al “Concorso nazionale di poesia e narrativa Guido Gozzano 2015”, Menzione d'Onore al “Concorso di poesia religiosa San Francesco 2015”, Primo premio al “Concorso di poesia Colfosco” 2009 e Premio speciale Città di Montebelluna al “Concorso internazionale di poesia Camellia Rubra Città di Montebelluna 2015”). Ha collaborato con riviste come Marcaaperta, Il Cortese e Servabo. Nel 2008 è stato segretario dell’associazione culturale “Il sogno di Polifilo” e nel 2012 ha fondato il movimento artistico-letterario dei Folli. Ha pronta la quinta silloge poetica e lavora al suo secondo romanzo. Da qualche anno si occupa del niente.

ISBN 9788869342141

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Acquarenze

16/01/2017 — Carlo Di Biagio

  € 10,00   

 

"L’incantesimo di vita e colori che la trasparenza dell’acqua produce negli occhi di chi attentamente si presta a osservare il lento fluire del Biondo, è la fonte ispiratrice per il primo componimento di questa silloge. Acquarenze è un composito di 30 poesie, originate dal desiderio di descrivere principalmente sensazioni ed emozioni di momenti di vita “passeggiati” davanti agli occhi dell’autore, senza distinzione tra il dove e il come. È un po’ quello che accade per caso, cercando una Strada… quella delle Carrozze? Oppure Allunando su lingue di blu tra seicenteschi palazzi di Eterna ed imbattersi in Mister Kocis e il suo codino gelatineggiante? Il tutto, ricercando equilibrio e compostezza, non tralasciando la spinta del Grande Vento dell’andare oltre. C’è un fiume di Eterna in queste pagine e l’autore si diverte non poco scandagliare, più o meno con ironia, spaccati, situazioni e personaggi che ha incontrato, evidenziando colori e atteggiamenti che più ne hanno solleticato la curiosità. Chi leggerà Acquarenze si imbatterà in svariati neologismi che rappresentano il tentativo spontaneo e acrobatico di proporre una maniglia che apra finestre affacciate su lidi lucenti di nuovo."

Carlo Di Biagio, di origini abruzzesi, è nato a Pescara nel 1959. Dopo aver conseguito la maturità classica si iscrive alla facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università “La Sapienza” di Roma dove si laurea e, a distanza di 4 anni, consegue il diploma di specializzazione in Medicina dello Sport presso l’Università Cattolica. Da oltre un ventennio lavora nel campo della ricerca clinica, coltivando altri interessi come la fotografia e il componimento poetico. Appassionato da sempre di sport e viaggi, da alcuni anni ha focalizzato la sua attenzione e impegnato parte del suo tempo libero su Roma, città in cui ha sempre vissuto e che non smette di affascinarlo. Con Bibliotheka Edizioni ha pubblicato la raccolta di sillogi Un calice di vento (2014).

ISBN 9788869342080

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

L'articolo 1

10/01/2017 — Fondazione Pietro Nenni

  € 12,00   

 

L’Articolo 1 è la rivista curata dalla Fondazione Pietro Nenni, l’Istituto di studi e ricerca politica, storica e sociale nato nel 1985 e riconosciuto con decreto dal Presidente della Repubblica l’anno successivo. Ricco di fotografie d’archivio e di immagini di repertorio, e impreziosito dagli articoli redatti dalle penne più prestigiose del panorama sindacale e politico, la rivista analizza le questioni relative alle dinamiche lavorative del nostro Paese con occhio critico e sorprendente capacità di sintesi. In questo numero, vengono evidenziati gli scenari che si sono spalancati dopo la vittoria presidenziale di Donald Trump in America e quelli che interessano il nostro Paese, dopo la netta sconfitta del referendum renziano. Se nel Paese stelle e strisce si è passati da un capitalismo democratico ad un capitalismo di stampo prettamente autoritario, quindi ci si avvia verso una deriva dalle tante incertezze, in Italia l’uscita del premier, ovvero di colui che voleva rottamare e finì rottamato, ha lasciato spazio ad una scena pubblica che sta cambiando pelle, trasformandosi in qualcosa di ancora difficile decifrazione. Con il contributo di: Benvenuto, Bombardieri, Clarizia, Crisafulli, De Luna, Falciola, Formica, Gentile, Ghezzi, Lauriola, Lekiashvili, Macaluso, A. Maglie, D. Maglie, Marcangeli, Meroni, Pagliarini, Pasquino, Roazzi, Roseto, Salvi, Tamburrano, Tedesco, Troiani.

La Fondazione Pietro Nenni è un Istituto di studi e di ricerca politica, storica e sindacale che nasce nel 1985 riconosciuto con decreto del Presidente della Repubblica del 20 novembre 1986, n. 1001. Accanto all’attività di ricerca si affianca un’intensa attività culturale: mostre, corsi di formazione, Convegni, Pubblicazioni. Come recita l’articolo 2 dello statuto: “la Fondazione non ha fini di lucro e ha lo scopo di promuovere ed attuare studi e ricerche, convegni, seminari ed ogni altra iniziativa tendente all’approfondimento dei problemi concernenti lo sviluppo sociale, politico, culturale ed economico della società contemporanea, e a sviluppare la conoscenza e la cooperazione tra i popoli”.

ISBN 9788869342165

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il buddhismo attraverso la pellicola

27/12/2016 — Loredana Bianchi

  € 10,00   

 

Breve guida alla storia del buddhismo attraverso l’occhio della macchina da presa. Due film cult italiani degli anni '90, Piccolo Buddha di Bernardo Bertolucci e Nirvana di Gabriele Salvatores, ci guideranno con le immagini attraverso la genesi e la filosofia del buddhismo, facendo da spunto per approfondimenti ed aneddoti inerenti l’antica filosofia orientale, il tutto spiegato con un linguaggio chiaro e semplice per chi ci si vuole avvicinare anche solo per curiosità. È consigliata, prima o durante la lettura, la visione dei film.

Loredana Bianchi è laureata in Storia e critica del cinema alla facoltà di Materie Letterarie di Torino e, già dai tempi del Liceo Classico, ha sviluppato il suo interesse e la sua inclinazione verso lo studio delle arti e dell’interiorità umana. Dalla metà degli anni ‘90 dapprima ha collaborato con alcuni magazine on line come critico cinematografico e, successivamente, si è dedicata alla divulgazione del film come metodo di studio, creando progetti e laboratori per scuole medie superiori e centri giovanili. Si è poi però occupata di creazione di eventi e di uffici stampa di parchi culturali, associazioni e case editrici. Nel 2004 è iniziata la sua esperienza come docente di letteratura, storia e di lingua italiana. Attualmente ha riiniziato ad occuparsi attivamente anche di cinema.

Presentazione del libro a Radio Libri.

ISBN 9788869342066

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook21

Diario di una squilibrata

23/12/2016 — Clarissa Tornese

  € 12,00   

 

“Merda!” Questo è uno dei vocaboli che Janis, una trentenne infantile ed impulsiva, si ritrova spesso ad esclamare all’interno di questo suo diario. Scrivere per tenere traccia dei suoi errori e riflettere sulla sua disastrosa esistenza; questo è il consiglio che la sua esasperata psicologa le ha dato. Janis lo fa, ma senza capire che il solo mettere nero su bianco i suoi problemi non basta per risolverli magicamente e, soprattutto, senza fatica. Bevendo e fumando come una disperata, continua quindi a scappare dalle responsabilità alla velocità della luce. A fermare la sua folle corsa però sarà un incontro imprevisto che la costringerà forzatamente a cambiare in meglio… o in peggio? È il diario di una ragazza dei nostri giorni; fumatrice accanita, dedita alla bottiglia ed al fast sex, completamente allergica alle stantie dinamiche famigliari (in primis il procreare). La protagonista è una sorta di Peter Pan al femminile che passa la vita tirando a campare, nascondendo i suoi problemi nei cassetti più reconditi della propria coscienza. Scritto in modo irriverente e sboccato, sessualmente disinibito ed anticonformista, l’obiettivo è certamente quello di far ridere. Ma, perché c’è sempre un ma, spesso dietro al ghigno si cela un velo di amara malinconia.

Clarissa Tornese è nata nel 1987 a Roma, città di cui è profondamente innamorata in quanto incasinata e folle, proprio come lei. Nonostante sia laureata in Architettura, alla professione preferisce passare le giornate a scrivere. Oltre ad amare da sempre la scrittura ha un’immensa passione per il vino che, anno dopo anno (o meglio, bicchiere dopo bicchiere) l’ha condotta verso la qualifica professionale come Sommelier. Per quanto riguarda il resto; le piacciono le piante, detesta la moda, è in perenne ritardo (agli appuntamenti e nella vita in generale) ed ama follemente i gatti. Ad oggi vive a Roma dove scrive, beve e fa di tutto per non lavorare.

ISBN 9788869342103

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

Vivà
La figlia di Pietro Nenni dalla Resistenza ad Auschwitz

20/12/2016 — Antonio Tedesco

  € 18,00   

 

Vittoria Nenni è una bambina che con i suoi occhi innocenti è costretta a subire la violenza becera e crudele del nazifascismo. Una violenza che l’accompagna in tutta la sua breve vita, che sembra quasi cristallizzata nei suoi vividi occhi innocenti; occhi che rappresentano un fil rouge che, come l’ordito di un prezioso merletto, sapientemente tessono le pagine e le vite dei componenti della famiglia di un grande socialista come Pietro Nenni. Un socialista che, fuggendo insieme a tanti altri compagni dalle violenze di un fascismo sempre più brutale, arriva esule a Parigi con sei lire in tasca, lontano dalla propria famiglia. Un uomo, Pietro Nenni, così legato ai propri cari, che possiamo dire passò tutta la sua vita ad inseguire due sogni: tenere sempre unita la famiglia e realizzare la giustizia sociale per i lavoratori. Vittoria con la sua famiglia vive in una Parigi che, ieri come oggi, rap- presenta un faro per coloro che della difesa della libertà fanno lo scopo principale della loro vita; una città che, ieri come oggi, paga a caro prezzo questo suo schierarsi sempre dalla parte della giustizia sociale e degli oppressi. Vittoria, che da bambina sbarazzina e gioiosa si trasforma in donna della resistenza, sacrifica comodità e benessere inseguendo gli ideali di libertà e uguaglianza ereditati dal padre; rifiuta eroicamente l’opportunità di salvarsi dalla prigionia nazista scegliendo di condividere in tutto e per tutto la sorte delle sue compagne nel famigerato campo di Auschwitz. Scelta tragica ma presa con convinzione. “Dite a mio padre che ho avuto coraggio fino all’ultimo e che non rimpiango nulla”. In questo struggente messaggio affidato in punto di morte all’amica Charlotte c’è tutta la grandezza di Vivà. Quella grandezza che ci riporta alla memoria Bertold Brecht: “Beati i popoli che non hanno bisogno di eroi”. Fin quanto ne avremo bisogno, dobbiamo sperare che ci sia sempre un’eroina dello spessore di Vittoria Nenni.

Nato a San Giovanni Rotondo (Fg) nel 1982, vive a Monterotondo (Rm). Laureato in Sociologia è Segretario Generale della Fondazione Pietro Nenni dove si occupa di ricerca nel campo storico, politico e sindacale, di progettazione e di sviluppo locale. Tra le sue principali pubblicazioni: “Quella voce fucilata nella piazza, l’eccidio del 14 ottobre a San Giovanni Rotondo” (Sudest Editore, 2010), Il partigiano Colorni e il grande sogno europeo (Editori Riuniti, 2014). Ha scritto numerosi articoli su riviste scientifiche e ha realizzato alcuni documentari tra cui un reportage sulla Via Micaelica.

ISBN 9788869342042

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Cambion

16/12/2016 — Veronica Riga

  € 16,50   

 

Celeste è sicura di avere una vita noiosa. Abita a Londra, la capitale delle stranezze, e lavora in un Hotel che ospita viaggiatori di ogni tipo. A soli diciotto anni ha già visto le sfumature del mondo, e nulla riesce più a sorprenderla. Quando si ritrova a dover fare da guida turistica a Cameron, un ragazzo della sua età dai capelli rosso fuoco, le sue giornate iniziano a movimentarsi sino al limite dell'impossibile. Cameron è diverso dagli altri. Con le braccia tatuate, una camera piena di icone religiose e la strana abitudine di parlare da solo, sembra coinvolto in un omicidio avvenuto il giorno del suo stesso arrivo a Londra. Un omicidio a cui Celeste ha assistito, ma che sembra non essere in grado di ricordare... David farebbe di tutto pur di salvare la vita a Elìas, il mezz’angelo di cui è innamorato, anche fare un giuramento mortale. Dovrà vincere il Torneo a cui partecipano i Cambion, e trovare così il corpo adatto a ospitare il Principe degli Inferi. Se dovesse fallire, Elìas morirà e le loro anime verranno divorate dal demone con cui ha stretto il patto: Asmodeo, suo padre. Un sorprendente urban fantasy scritto da un’autrice appassionata del genere, in grado di destreggiarsi abilmente fra elementi paranormali, possessioni diaboliche, l’eterna lotta tra bene e male. Sullo sfondo di una città che non dorme mai, un susseguirsi appassionante di avventura, sentimento, sprazzi di horror e incredibili poteri soprannaturali.

Veronica Riga nasce una sera di metà Novembre, a Genova. Venuta al mondo sotto il segno dello Scorpione, inizia a studiare grafica pubblicitaria, per poi finire a lavorare come segretaria in uno studio legale. Nel frattempo, la passione per la scrittura cresce e dà vita a Scheele, il suo primo romanzo distopico. L’amore per le parole si unisce a quello delle immagini, e nel tempo libero si dedica alla creazione di copertine per autori, collaborando anche con case editrici straniere. Cambion è il suo primo romanzo urban-fantasy. Vive nella sua amata Genova con il fidanzato e i loro due cani tontoloni, Havoc e Taika.

ISBN 9788869342127

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La sinistra italiana 1892-1992

12/12/2016 — Giuseppe Tamburrano

  € 25,00   

 

Un libro interessante, documentato, rigoroso, sulla storia della sinistra italiana. Un contributo importante per dare un giudizio sereno sul ruolo della sinistra, del PSI e dei partiti laici nella storia della democrazia italiana. Giuseppe Tamburrano ha un obiettivo: raccontare la storia della sinistra, del socialismo. Documentare l’impegno secolare del popolo di sinistra per la libertà e la solidarietà. In un mondo dominato dalla Finanza e dal Mercato, dove le differenze sono sempre più insopportabili Tamburrano vuole fornire un autorevole e approfondito contributo alla conoscenza della storia dei partiti della sinistra ed in particolare del Partito Socialista. È preciso. È convincente. È, a volte, ironico. È rispettoso con tutto e con tutti. C’è a volte una nota di amara melanconia. Ma non è rassegnato. Non si arrende. Non rinuncia alle sue idee: è convinto che conoscere l’epopea del socialismo può servire a ricostruire la passione e la militanza politica. Il libro “La sinistra italiana” non è scritto solo per gli esperti, per gli studiosi, per gli storici. È per tutti, per far sapere, per far conoscere, per approfondire, per ricordare le vicende della storia della sinistra italiana.

Giuseppe Tamburrano (San Giovanni Rotondo, 10 agosto 1929) è uno storico, giornalista e politico italiano. Proveniente da una famiglia di idee socialiste, è stato dirigente del Partito Socialista Italiano, membro 1966 del Comitato centrale e nel 1981 della direzione nazionale, responsabile culturale del PSI. È stato consigliere politico di Pietro Nenni durante i governi di centro-sinistra. È stato consigliere parlamentare del Senato fino al 1973. Ha insegnato "Storia dei partiti politici" all'Università degli studi di Catania. Ha ricoperto la carica di Presidente della Fondazione Pietro Nenni dal 1985 fino a marzo del 2015. Tamburrano ha collaborato con numerosi quotidiani, tra cui Il Messaggero, La Repubblica, Il Corriere della Sera, Avanti! e l'Unità ed è autore di numerosi saggi di storia e di politologia.

ISBN 9788869341571

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il divorzio di San Valentino

07/12/2016 — Giorgio Benvenuto, Antonio Maglie

  € 35,00   

 

Il libro racconta, utilizzando delle lenti storico-sociali, il dibattito politico precedente alla stipula - e le successive conseguenze - dell’accordo cd. di San Valentino perché siglato proprio il giorno 14 febbraio del 1984. Tale evento si concretizzò con l’emanazione da parte del governo di Bettino Craxi di un decreto, successivamente convertito in legge, che pose fine alla “scala mobile” ovvero al meccanismo di adeguamento automatico dei salari rispetto all’andamento dell’inflazione. Le conseguenze dell’adozione di tale provvedimento, considerato da molti un punto di fine nella tutela dei diritti dei lavoratori, furono rovinose comportando, tra le altre cose, la “rottura sindacale” più importante della storia, ovvero l’epilogo della Federazione Unitaria Cgil-Cisl-Uil e della Federazione lavoratori metalmeccanici, Flm.

Giorgio Benvenuto: Gaeta (Latina) 8 dicembre 1937. Politico. Giornalista. Personaggio di spicco del PD. Partecipa come esperto sulle questioni del lavoro e del fisco alle Commissioni di lavoro del partito. Senatore Ds dal 2006 al 2008. Ha fatto parte della Commissione parlamentare d’inchiesta sull’affare Telekom-Serbia. Laureato in Giurisprudenza, Dal 1972 al 1976 fu segretario generale della Federazione lavoratori metalmeccanici (Flm), dal 1976 al 1991 segretario generale della Uil, quindi segretario generale del ministero delle Finanze, segretario del Psi, deputato (dal 1996), presidente della commissione Finanze della Camera e Presidente della Commissione Finanze e Tesoro del Senato nella XV legislatura. Presidente della Fondazione Bruno Buozzi (ente di ricerca e di studi politici e sociali), vice presidente della Fondazione Brodolini, consigliere della Fondazione San Patrignano e membro del Consiglio Direttivo dell’Eurispes. Insegna materie fiscali presso la Scuola di Polizia Tributaria della Guardia di Finanza dal 1995.

ISBN 9788869341984

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Ruggito d'amore

21/11/2016 — Anna Martina

  € 13,00   

 

La ricerca di una vita dignitosa da parte di una giovane donna di colore e della sua bambina. Un viaggio nell’anima e nella vita di due figure femminili che, abbandonata l’Africa per l’Europa, saranno costrette ad affrontare le difficoltà relative all’integrazione sociale, nonché i battiti del cuore e il tumulto della passione. Tra sogni infranti, speranze coltivate e desideri impetuosi, scenari esotici e immagini di dirompente forza drammatica, un romanzo che fonde mirabilmente l’avventura e il romanticismo e ci conduce in un finale drammatico, in cui ogni certezza verrà ribaltata drasticamente. Tra Barcellona ed Haiti, dall’Africa alla vecchia Europa, il romanzo di Anna Martina scandaglia tutti i tumulti del cuore, analizza comportamenti antropologici e sociali, analizza con precisione entomologica i più reconditi segreti dell’anima. E ci regala un romanzo di dirompente forza emotiva che dichiara, ancora una volta, quanto la parola amore sia l’unica in grado di elevarci dalla mediocrità che ci circonda.

Anna Martina è nata ad Andria il 13 luglio 1964. Ha studiato ragioneria, ma sin da adolescente si è dedicata alla poesia ed alla prosa, ottenendo, a volte, segnalazioni di merito. I suoi personaggi, pur essendo di pura fantasia, impersonano situazioni ed ambienti riscontrabili nella realtà. Ed è proprio la realtà a stimolare la fantasia dell’autrice, con un occhio alla poesia della vita.

ISBN 9788869341960

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Nato per arrivare lontano: 1

14/11/2016 — Qani Kelolli, Nazareno Caporali

  € 17,50   

 

La vera storia, che è ormai leggenda, di colui che diventò un artista del narcotraffico mondiale. Lushi Kaja lascia ancora ragazzo il proprio paese in cerca di fortuna. Crescendo, si troverà inconsapevolmente immerso dentro il pericoloso mondo del narcotraffico internazionale. È un’incredibile avventura che conduce il lettore dentro un ambiente molto complesso e pericoloso, dove tutto è portato all’estremo, e i soldi sono talmente tanti che non si riesce più a contarli. È un mondo dove prevale il desiderio di sentirsi superiori e invincibili. Viaggiando per diversi paesi, dall’Albania all’Australia, dagli Stati Uniti alla Cina, dalla Turchia alla Gran Bretagna, dall’Italia alla Colombia, dal Marocco al Triangolo d’Oro, dal Messico all’India, Lushi entra in contatto con grandi fornitori e potentissimi clienti. Scaltro e furbo, cinico e spietato, Lushi si scopre con il tempo anche attento e generoso, capace di prestare ascolto a chi ha sofferto come lui. Travolto dal desiderio del brivido, del rischio e dell’adrenalina, Lushi cerca disperatamente il piacere nel lusso più sfrenato, circondato da auto, oro, gioielli, ricchezze: troppo occupato a fare affari e a godersi la vita, troppo preoccupato per conoscere l’amore, ricerca solo il sesso. Le vicende lo portano infine a capire cosa vuole veramente dalla vita, giocandosi il tutto per tutto per cercare di raggiungerlo, in un finale esplosivo e drammatico.

Qani Kelolli: Nasco a Berat, città albanese patrimonio dell’UNESCO, chiamata la città dalle mille finestre. Ho sempre amato le arti, ho letto con passione e questo mi ha consentito di imparare bene la lingua italiana fino ad arrivare a conseguire una laurea all’Accademia di Brera; ho scritto brevi racconti e poesie, cimentandomi infine in un romanzo completo che narra vicende incredibili. Ho partecipato a diversi concorsi letterari ricevendo numerosi premi e riconoscimenti. Nazareno Caporali: Nasco in Toscana nel 1961; mi è sempre piaciuta la scrittura, e da un po’ di tempo mi sono avventurato in questa nuova forma espressiva del romanzo. Scrivere contribuisce a dare un senso alla mia esistenza e mi fa sentire bene. Ho già partecipato e vinto numerosi premi di scrittura per racconti e poesie, nazionali e internazionali. Scrivo racconti e romanzi (sia su fatti reali che di fantasia), e sono finalmente riuscito a pubblicare il primo.

ISBN 9788869342004

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Nephilim
L'esercito dell'apocalisse

04/11/2016 — Anna Tuccillo

  € 12,00   

 

Dopo essere fuggiti dal centro di smistamento Nephilim, per Nicolas Moore e sua cugina Alexandra, unitamente ai due membri rimanenti della vecchia squadra 014, sono iniziati i problemi. Hanno infatti dato inizio ad una vera e propria ribellione, a cui seguirà una rivoluzione. Per il momento, però, dovranno vedersela con Jasper, il misterioso e temerario capo dei Ner. Ma chi sono i Ner? Arrivato ad Austin, in Texas, grazie all’aiuto di Aziel, Axel White viene immediatamente allontanato a trasferito a Washington, in un altro centro chiamato “Centro di raccoglimento Nal”. Ma chi sono i Nal? E perché Axel si trova lì? Il mistero si sta infittendo e in palio c’è la vita di ognuno. Non c’è più tempo. La seconda nuova ordata è prossima alla venuta. La seconda ascesa demone è prossima alla venuta. Tornano i personaggi di Nephilim - La guerra eterea nell’avvincente sequel di una trilogia, che comprenderà anche Nephilim - Il nuovo mondo, ideata dalla giovanissima Anna Tuccillo. Un distopico urban fantasy che, come e più del predecessore, aumenta la posta in gioco, lancia sul tavolo colpi di scena e sorprendenti detour narrativi, approfondisce psicologie, ambienti e personaggi e ci conduce in un viaggio ai confini dell’immaginazione.

Anna Tuccillo è nata a Torino il 17 Aprile 1995. Trasferitasi all’età di soli undici anni in provincia di Teramo, sta continuando gli studi nella località marittima in cui vive. Scopre l’affascinante mondo della scrittura a quindici anni e fin da subito sperimenta nuovi stili e diversi generi. Esattamente come per la lettura, il suo genere preferito è il fantasy. Nephilim - L’esercito dell’Apocalisse è il sequel di Nephilim - La guerra eterea, una saga che si concluderà con Nephilim - Il Nuovo Mondo.

ISBN 9788869342028

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

L'articolo 1: 0

04/11/2016 — Anna Tuccillo

  € 12,00   

 

L’articolo 1 è la rivista curata dalla Fondazione Pietro Nenni, l’Istituto di studi e ricerca politica, storica e sociale nato nel 1985 e riconosciuto con decreto dal Presidente della Repubblica l’anno successivo. Ricco di fotografie d’archivio e di immagini di repertorio, e impreziosito dagli articoli redatti dalle penne più prestigiose del panorama sindacale e politico, la rivista analizza le questioni relative alle dinamiche lavorative del nostro Paese con occhio critico e sorprendente capacità di sintesi. In questo numero, i riflettori sono puntati sulla Riforma Costituzionale voluta dal Premier Matteo Renzi. Incomprensioni, abbagli, equivoci, cosa comporta votare per il “sì” e cosa comporta votare per il “no”: insomma, il terremoto istituzionale che provocherà il referendum viene scandagliato in profondità, cercando di dare il quadro più esaustivo possibile sulla prossima chiamata alle urne degli italiani. Con il contributo di: Ballistreri, Benvenuto, Carniti, Gentile, Maglie, Mattina, Miniati, Russo, Salvi

La Fondazione Pietro Nenni è un Istituto di studi e di ricerca politica, storica e sindacale che nasce nel 1985 riconosciuto con decreto del Presidente della Repubblica del 20 novembre 1986, n. 1001. Accanto all’attività di ricerca si affianca un’intensa attività culturale: mostre, corsi di formazione, Convegni, Pubblicazioni. Come recita l’articolo 2 dello statuto: “la Fondazione non ha fini di lucro e ha lo scopo di promuovere ed attuare studi e ricerche, convegni, seminari ed ogni altra iniziativa tendente all’approfondimento dei problemi concernenti lo sviluppo sociale, politico, culturale ed economico della società contemporanea, e a sviluppare la conoscenza e la cooperazione tra i popoli”.

ISBN 9788869341946

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il ragazzo di cristallo

17/10/2016 — Silvia Modugno

  € 18,00   

 

Una fiaba che non comincia con ‘C’era una volta’, ma con ‘C’è ancora’ è la straordinaria favola vera che Anna, una nonna che non dice mai le bugie, racconta alla nipotina Sibilla. Ed ecco che la bambina di otto anni viene proiettata in una meravigliosa foresta incantata, popolata da bellissime creature leggendarie. Nel centro di quel luogo fatato, in cui tutto può succedere e tutto può esistere, si stagliano imponenti quattro maestose montagne dalle cime innevate, talmente alte da perdersi nella luce del sole, disposte a mo’ di barriera attorno ad uno splendido castello. Fate, folletti e ninfe creano un’atmosfera magica ed unica con i loro incantesimi e sortilegi nella perenne lotta tra il bene e il male in cui viene coinvolta la fanciulla, non più bambina. Catapultata nella nuova dimensione, lontana dalle persone a lei care, Sibilla riuscirà lentamente a trovare il giusto equilibrio in un mondo a lei nuovo, grazie al bellissimo Sadrik e a due fatine custodi, unico punto di contatto col mondo degli umani. Sadrik trova la ragazza nella foresta e, benché inizialmente diffidente, dopo averla sottoposta al ‘controllo dell’anima’, la ospita nella sua dimora, ignaro dell’avventura che li aspetta e della ricerca dell’identità che li accomuna. Entrambi, infatti, hanno un preciso compito da svolgere: trovare il castello. L’impresa è ardua e dovranno persino ricorrere, loro malgrado e a caro prezzo, all’aiuto di un’entità oscura che permetterà ai due di avvicinarsi alla meta con un singolarissimo mezzo. Così l’impresa dei due giovani continua, tra imprevisti ed insormontabili difficoltà. Una favola fantastica o soltanto un sogno? Quando tutto sembra precipitare a Sibilla non resta che cercare di spalancare gli occhi. Ed ecco che l’immenso castello si staglia davanti alle pupille incredule dei due giovani. Non sarà facile raggiungere il tesoro, ma non sarà certo la loro meta finale. In un incredibile alternarsi di colpi di scena, tutti i personaggi sembrano muoversi su una immensa scacchiera, dove, mossa dopo mossa, si giungerà allo ‘scacco matto’ finale.

Silvia Modugno è nata nel 1986 a Bari, dove ha conseguito la maturità scientifica biologica presso l’Istituto ‘Elena di Savoia’. Si è laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Bari, specializzandosi in Scenografia. Ha lavorato come stagista nella sua città presso il teatro ‘Kismet’. Coltiva da anni la passione per la scrittura, privilegiando i generi fantasy ed horror.

ISBN 9788869341854

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Hábitos posturales
Alineación del cuerpo humano

03/10/2016 — Mariano Maradei

  € 15,00   

 

Este libro estudia la forma de hacer las cosas. Analiza la mecánica del cuerpo humano durante la vida diaria y propone una forma de reeducar las posturas y los movimientos. A partir de su lectura, se aprenderá a observar, percibir y comprender aquellos movimientos que producen un beneficio de aquellos que no. Al mismo tiempo, puede interpretarse como un Manual del Prevención de Lesiones y de consulta para encontrar las causas de las dolencias que generamos. Si se practican las posturas y movimientos que el autor propone en este libro, se incorporarán hábitos diarios saludables de modo natural. Así, además de prevenir lesiones y dolores, se podrá cuidar el cuerpo en toda actividad diaria. El proyecto nace a partir de una frase de Miyamoto Musashi, un representante de la escuela Samurai, quien dijo que en la postura de parado debía existir una distancia, entre los talones y el suelo, que posibilite el deslizamiento de una hoja de papel. Con este enunciado, el autor imaginó un manual de defensa personal que enseñe a defenderse pero del daño provocado por uno mismo. Después de leer este texto, entenderemos que las lesiones y los dolores son generados por nosotros y que somos los responsables de efectuar los cambios necesarios para dejar de padecerlos.

Nació en 1977, en Buenos Aires, Argentina. En 2002, finalizó la carrera de Terapia Física en la Universidad del Salvador. Trabaja en el ámbito de la rehabilitación física. Desarrolló un enfoque terapéutico que acentúa el tratamiento individual del paciente, que enseña a reeducar los movimientos y posturas, facilitando una toma de conciencia que mejore su condición y que le impida reincidir en aquello que originó la dolencia. Desde su infancia ha practicado diferentes artes marciales, entre ellas, Kung Fú y Tai Chi Chuan, que “motivaron su interés por el cuidado del cuerpo. Actualmente, y desde el año 1993, se dedica al conocimiento del Aikido, el cual comenzó a través del maestro Kenzo Miyasawa (1937 – 2003) y procura aplicar no solo en el momento y lugar de entrenamiento, sino en los hábitos y movimientos de la vida diaria. Hoy considera que, antes de aprender a defendernos de otros, deberíamos aprender a no lastimarnos, nosotros mismos, con nuestros hábitos.

ISBN 9788869341502

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook16

Más allá del Revenue Management Hotelero

03/10/2016 — Franco Grasso

  € 18,00   

 

Para mantenerse a flote en un período de grave crisis económica como la actual, con disminución en los flujos turísticos y reducción tanto de llegadas como de promedio de permanencia, el Revenue Management ofrece la receta para incrementar las ventas y maximizar los beneficios: emplear una tarifa dinámica que empieza lo más baja posible y luego sube en función del aumento de la demanda. Ya no es posible hacerse con un mercado en continua evolución de la forma que se hacía en el pasado, partiendo de una tarifa estática generada por las necesidades de balance del hotel en cuestión.

Franco Grasso se dedica desde hace 20 años a prestar asesoría sobre Revenue Management y formación en el sector hotelero. Licenciado en Ciencias Políticas Internacionales y en Geografía por la Universidad de Roma “La Sapienza”, vive en Roma, pero viaja constantemente para acompañar a los establecimientos de los cuales es asesor de revenue (más de 200 hoteles en Italia y en el extranjero). Ha impartido cursos de formación en muchísimos lugares de Italia y Europa, y sigue dedicándose con pasión a esta actividad que considera de fundamental importancia. Con el paso de los años, ha constituido un grupo de profesionales (el Franco Grasso Revenue Team), gracias al cual consigue seguir con gran satisfacción sus diversos compromisos y con quienes ha creado el software Revolution (Revenue Evolution), una útil herramienta informática para gestionar las acciones tarifarias y comerciales de los hoteles. El secreto de su éxito nace de su capacidad de ver las cosas como si fuera la primera vez, sin condicionamientos impuestos de forma más o menos consciente por la cultura y los hábitos, lo que le permite entender las lógicas variables del mercado y adecuarse a sus recorridos. La sensibilidad y la franqueza de su manera de dirigirse a las personas y a las empresas constituyen la segunda clave de su éxito, y en ella se basa día a día en tu trabajo como asesor y formador. Para Hoepli publicó en 2006 Il Revenue Management alberghiero (El Revenue Management hotelero), primer libro publicado en Italia sobre la materia, que tuvo una enorme difusión y sigue siendo una herramienta indispensable para aprender las bases de la teoría y la práctica del revenue. En 2012, también para Hoepli, publicó Más allá del Revenue Management hotelero: cómo aprovechar las nuevas oportunidades de mercado, que se traduce ahora por primera vez al español. Actualmente está trabajando en la redacción de su tercer libro sobre revenue.

ISBN 9788869341915

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

Zen and the art of playing tennis

03/10/2016 — Agam Bernardini

  € 11,00   

 

Zen and the Art of Playing tennis is one of the first book that have analyzed the mental and psychological aspect of the game of tennis. The purpose of the book is to fill the great vacuum still existing about the mental and psychological side of the game of tennis; even today, when almost everybody is recognizing it's importance, very few people know what to do to solve the problem. This book it's of great help, for the tennis players of all levels, to understand why the mind and the emotions are interfering so much with our natural capacities to play tennis and explain how to neutralize these negative influences and how to play our best tennis, even under pressure and in the most difficult situations. It proposes also all the techniques and exercises to help to improve the mental and psychological side of the game of tennis, that until now has so negatively influenced our performances and prevented us from expressing totally and freely our thecnicaland physical abilities. Zen and the Art of Playing Tennis was first published in Italy where has been selling over 20.000 copies and it's still selling and it's appreciated by many tennis players and tennis teachers and coaches.

Agam Bernardini was born in Milan the 26 of September 1944 and graduated in Italian Literature at the University of Rome. He was a very talented tennis player and many experts where sure that he would reach to the top. However, his undeniable technical and physical talents where not enough to carry him to the top of the world ranking, because mentally and psychologically he had many problems, especially in the competition and under the pressure when playing very important matches. At that time he concluded that he did not have the right “character” to became a professional tennis player and express all his talents. So he started to teach tennis in Italy, Spain, Germany, in the USA (where he became a certified tennis coach with the USPTA), in India and Dominican Republic. In 1979, he went to India, where he got the idea to apply to tennis the techniques of relaxation, centering and attention that he was learning and practicing to improve the quality of his life. He started to teach tennis with this new approach, in India and in Europe, in individual and group lessons, with great success and finally he decided to write the book Zen and the Art of Playing Tennis to make available to everybody the techniques and the exercises to improve the mental and psychological side of the game of tennis. Agam Bernardini is now teaching tennis with this new approach that he call “Zennis” and gives conferences and workshops in Italy and Europe.

ISBN 9788869341922

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook12

Il viaggiatore

22/09/2016 — Livio Cossu

  € 14,00   

 

Ci sono due modi di viaggiare. Col corpo e con la mente. Il viaggio dell’autore è composto delle due cose insieme. Col corpo gira per il mondo, viaggia per tre continenti; con la mente impara a viaggiare conoscendo gli altri. Lo fa in tutta la sua vita, a volte le due cose si intrecciano, a volte si allontanano, ma rendono sempre irripetibile il momento vissuto, sempre motivo di arricchimento e di conoscenza. Da giovane gli anni passati per e con la passione più grande, la musica. Diventa organista e canta in un gruppo che nella sua terra, la Sardegna, raggiunge degli obbiettivi condivisi con altri quattro artisti inaspettati all’inizio. Assume importanza sempre più il “gruppo”, persone diverse che insieme sviluppano una forza che non è solo somma di valori numerici, va ben oltre, cementificando attitudini diverse che, condivise, danno all’insieme, al quintetto, una capacità creativa e un’originalità che, da solo, nessuno avrebbe potuto esprimere. Poi l’amore, il lavoro, il matrimonio, il fallimento e la rinascita, sempre in giro per il mondo. Essere una persona libera lavorando per una multinazionale farmaceutica. Si può? La risposta la si trova fra le pieghe del racconto, composto di passi indietro e in avanti, ma restando sempre sé stesso con la propria etica e la propria coerenza. Ma il viaggio più affascinante è quello che si compie giorno per giorno, dentro, conoscendo e confrontandosi con gli altri, col mondo, quando ci si rende conto che niente ci è dovuto, è tutto un dono e tutto va goduto, il male ed il bene, con compassione, pazienza e amore per sé stesso e gli altri. Non c’è mai niente di definitivo, di impossibile. Il finale è una sorpresa, inaspettata, ma vera, anche per lo stesso autore che si lascia serenamente condurre nel viaggio dal proprio cuore.

Livio Cossu è nato nel marzo 1948 a Sassari, dove ha conseguito il diploma al Liceo Classico “Azuni” e successivamente la Laurea, sempre nella sua città, presso la Facoltà di Scienze Biologiche, Fisiche e Naturali. Ha compiuto diverse esperienze di lavoro, fra cui l’insegnamento presso le scuole medie della provincia sassarese, prima di svolgere per tanti anni l’informatore scientifico per una grande multinazionale. Negli anni ’70, ha suonato l’organo in un quintetto molto noto a quei tempi in Sardegna. Dopo i sessanta anni ha cominciato a scrivere libri, sempre con riferimenti autobiografici, sviluppando una passione nata durante gli studi classici.

ISBN 9788869341892

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook41

Vuoi scrivere, ma non ti legge nessuno

09/09/2016 — Paolo Sassaroli

  € 10,00   

 

Ci sono molti modi di narrare la varia humanitas che ci circonda. Lo si può fare con spirito corrosivo, additando le poche virtù e i molti vizi che ci appartengono; descrivendo con grottesca ferocia le idiosincrasie che alimentano le nostre vite; oppure utilizzando la sottile arma dell’ironia, andando a colpire di fioretto invece che di sciabola. Paolo Sassaroli con questa esilarante raccolta di pseudo favole riesce - nei 15 racconti che sorreggono la sua opera - a mixare i tre stili narrativi e ci regala un rutilante viaggio che spiazza il lettore per l’inventiva, il linguaggio diretto e provocatorio, lo sguardo mai riconciliato con la realtà che ci circonda, la disperata disillusione e l’amara malinconia di fondo. Vuoi scrivere ma non ti legge nessuno, specchio della ferocia umana, viaggio tridimensionale in cui le nevrosi umane regnano incontrastate, è la mortifera risata, il sardonico ghigno, la tragica beffa letteraria di un autore “contro” il sentire comune, l’eterna lotta tra i sessi, la mediocrità imperante, l’incomunicabilità incontrastata, l’egocentrismo esasperato. Utilizzando l’acuminato bisturi di un entomologo moralista e dissoluto, Sassaroli afferma a chiare lettere la sua visione del mondo, scagliandosi contro politica, social network, arrivismo, ambizione smodata e qualunquismo. E forse, in questa landa desolata di miserie umane, l’unica cosa che potrà salvarci, l’unico scoglio a cui potremmo aggrapparci per non naufragare, potrà essere ricercato solo nella purezza incondizionata e totale che solo il vero amore può donarci. Un’opera tagliente, che sfugge alle etichette, di difficile collocazione, capace di dare uno sguardo lucido, impietoso e disincantato di questo grigio scorcio di secolo che contraddistingue le nostre vite.

Paolo Sassaroli, 51 anni, dopo aver trascorso molti anni a Maiolati Spontini, risiede a Jesi. La passione per la scrittura gli è stata tramandata dalla mamma, insegnante elementare ora in pensione. Ha iniziato ascrivere per gioco, osservando attentamente i paesaggi e i personaggi marchigiani, per poi trascrivere su un piccolo quaderno gli spunti che più lo avevano colpito.Poi ha comperato un pc ed ha iniziato ad imbastire storie alternando diverse forme di scrittura. La sua prima pubblicazione è stata Delirio - Favola di uno qualsiasi a cui sono seguiti L’idea perversa; Vibrazioni d’inchiostro e Nell’arcobaleno del bianco e nero. Con la partecipazione al concorso “Fiabe Senza Frontiere” è finalmente giunta anche l’affermazione grazie alla favola Arwen, il cui 5% delle vendite verrà devoluto ad un’associazione di profughi.

ISBN 9788869341878

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Tu sei il viaggio

31/07/2016 — Carlo Bramanti

  € 9,00   

 

Un diario sincero, in cui ogni poesia è un viaggio. Carlo Bramanti cerca qualcosa di simile alla verità e al bene, perso nei labirinti della fantasia, nel soffio segreto di angeli smarriti in una notte troppo lunga per essere vera. L’autore deve tutto alla scrittura e non lo nasconde: nessun viaggio gli è precluso con una penna in mano. Si abbandona a versi scarni, privi di orpelli, ma permeati da un amore profondo per la vita, seppur nella consapevolezza che essa non lesini dolori e difficoltà. Questa silloge non è soltanto un insieme di viaggi, ma un’ala prestata al lettore per volare insieme su ciò che merita di essere vissuto. Dopo Tu eri già poesia continua il viaggio di un autore fedele ad una poetica estremamente personale, frutto di una profonda sincerità e di una semplicità di linguaggio con cui vengono espressi sentimenti importanti. Una poesia diretta a tutti, senza fronzoli, senza ostentazioni, ma con una gran sete di verità, influenzata dalla linearità linguistica di Sandro Penna, dalla levità di Pablo Neruda e dalla commistione di versi armoniosi e musicali dell’haijin Basho, grande compositori di haiku. Una voce concreta, quella di Bramanti, fonte di inesauribile bellezza, malinconica armonia e delicato struggimento.

Carlo Bramanti (09/03/1974), siciliano d.o.c. è nato ad Augusta, in provincia di Siracusa. Da un'isola meravigliosa a un’altra altrettanto bella, anche se un pochino più grande e molto più lontana da noi, in estremo oriente. Il ponte è costituito dalla grande passione per la letteratura giapponese, e in particolare per l'haiku, breve componimento poetico di diciassette sillabe. Ci piace immaginare che proprio dallo studio accurato di questo raffinato processo di miniaturizzazione espressiva derivi la capacità dimostrata dall'Autore di sintetizzare emozioni profonde e intense, cristallizzandole in poche righe. Nel 2003 si classifica II al Concorso Nazionale di Haiku indetto da Cascina Macondo; nel 2011 è tra i vincitori del Premio Letterario Haiku indetto da Empiria. Nello stesso anno ottiene il III posto al Premio di Poesia Edita Leandro Polverini, sezione Poesia della Memoria; nel 2012 è finalista al Premio “Un libro amico per l’Inverno” con l’opera “Fino a quel faro che chiamasti Amore”. Successivamente vince il concorso "Haikure, il tuo haiku sui nostri capi - Poesia e abbigliamento”. Una sua poesia è stata ricamata sulla collezione haikure Spring/Summer 2013. Nel 2013 è anche tra gli autori premiati al Concorso Filoteo Omodei, grazie a “Con ali segrete ho dipinto l’Amore”. Tra le altre sue opere pubblicate ricordiamo “I passi della luna” e “Dove un tempo luceva l’essenza del ricordo”.

ISBN 9788869341816

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Viaggio colorato in bianco e nero

29/07/2016 — Vincenzo Russo

  € 14,00   

 

La poesia e la fotografia. Una similitudine centenaria, una simmetria perfetta di parole e silenzio che raggiunge la massima espressione soprattutto se le immagini sono in bianco e nero e se i versi si lasciano immaginare. Nel mondo antico, quando non esisteva la fotografia, il poeta greco Simonide definì la pittura una poesia muta e la poesia una pittura parlante, oggi possiamo definire la fotografia una composizione di versi silenziosi e i versi immagini che recitano. Accompagnata da una composizione di foto del fotografo brasiliano Alexandre Guida, “Viaggio colorato in bianco e nero. Diario di pensieri controversi” è un’antologia di poesie, scritte in tre diverse fasi della vita dell’autore e che tracciano i tre passaggi verso la maturazione dai vent’anni fino ai cinquanta. É un diario poetico di pensieri talvolta controversi e trasformati in versi liberi o cadenzati che spaziano tra gli svariati temi della società di oggi e del sentimentalismo umano in un linguaggio poetico originale fatto di rime e parole ritmate. Le foto del mondo brasiliano, realizzate da Alexandre Guida, fanno da sfondo ai temi trattati nell’antologia che è il risultato di una accurata rielaborazione delle prime poesie, di pensieri abbozzati su un diario e scritti senza una metrica corretta e uno stile letterario adeguato, maturati nell’autore solo dopo la pubblicazione di libri di narrativa e un saggio.Il risultato è un libro che si può accostare a un saggio poetico che invita alla riflessione.

Vincenzo Russo è nato in provincia di Caserta 4 giugno del 1961. Laureatosi in ingegneria all’età di 28 anni si trasferisce a Torino dove inizia a lavorare nel settore auto. Nel 1994 si trasferisce per due anni a Lille (Francia) e ritorna poi a Torino fino al 2008. A causa della crisi che incominciava a farsi sentire nel capoluogo piemontese, si trasferisce per lavoro a Belo Horizonte (Brasile) dove scrive il suo primo libro “Nuvole nel Cielo di due sorelle”, libro di narrativa che ripercorre le vicende vissute in un paese emergente guidato dalla prima Presidente donna, Dilma Rousseff, alle prese con il difficile compito di sottrarre il paese sudamericano dalla miseria. Successivamente scrive il primo romanzo, “Un testamento inatteso”. Nel 2011 e nel 2012 scrive due libri con Antonio Oteri (Visionario e Manager Italiano che vive in Brasile) due libri: “Operazione Fräulein. Come sposarsi e vivere felici. Dall’Italia al Brasile con Passione” e “Ciao Ciao Italia. Vado a vivere in Brasile. Istruzioni e suggerimenti da emigranti di successo”. Ha pubblicato anche due libri di poesie: “Viaggio colorato in bianco e nero” e “L’insegnamento”.

ISBN 9788869341793

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Un toscano qualunque

14/07/2016 — Marco Lucchesi

  € 10,00   

 

A volte la vita che abbiamo costruito, per la quale abbiamo combattuto ogni giorno, ci regala svolte drammatiche inaspettate. L’imprevisto, gli scherzi del destino, tutto quello che pensi non potrà mai accadere, improvvisamente accade. Allora la campana di vetro che hai costruito, le certezze su cui hai posato le fondamenta del tuo vivere si rivela illusoria ed evanescente. Lo sa bene Marco, un Maresciallo dei Carabinieri che, raggiunto l’agognata traguardo dei 40 anni di contribuzione, decide di andare in pensione. Rientrato nel mondo del lavoro in un settore diverso dall’Arma, si ritrova, a causa di uno sfortunato quanto incredibile incidente, a ricostruire completamente la sua vita. Un colpo di arma da fuoco sarà la miccia deflagrante che darà il via ad una serie di eventi eccezionali, che andranno a sconvolgere la placida monotonia di un “toscano qualunque”. Lasciata la moglie e la famiglia, vivrà una situazione di precarietà, anche amorosa. E, quando si ricongiungerà al nucleo familiare, pensando di aver ritrovato la serenità perduta, un rocambolesco, quanto avventuroso episodio segnerà nuovamente la sua esistenza e quella dei suoi cari. Marco Lucchesi ci regala un romanzo dalle molte anime, frastagliato e appassionante, sincero e lucido, ironico e beffardo. Un romanzo che ha il sapore speziato di una ricetta capace di contenere ingredienti, solo in apparenza, inconciliabili: un pizzico di avventura, una spolverata di thriller, una spruzzata di sentimento. Un mix riuscito, a tratti irresistibile, di quel caleidoscopio che ci affanniamo a chiamare vita, ma che dovremmo appellare destino.

Un toscano qualunque è il primo romanzo di Marco Lucchesi. Il seguito, da tempo terminato, è ancora fermo nel cassetto, non per mancanza di idee, ma per volontà dell’autore che ha voluto capire in che modo verrà accolta questa prima parte e quanto i lettori avranno voglia di conoscerne il prosieguo. Cimentatosi in passato nella stesura di poesie a stile libero, Lucchesi ha deciso di interrompere le sue composizioni, rendendosi conto che tali componimenti, voci dell’anima e dei sentimenti più profondi, sono troppo personali per poter essere lette e comprese da altre persone. Le poesie, infatti, nascono dal cuore e sono frutto di intime riflessioni. Allora perché condividerle?

ISBN 9788869341748

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

I guardiani dell'Efterion

14/07/2016 — Francesco Ambrosio

  € 17,00   

 

Mettetevi comodi. Una lunga fiaba ambientata nello spazio. Tante storie diverse che si intrecciano tra loro. La loro storia si incrocerà con quella di altri alieni, fino alla creazione di una vera e propria squadra di guerrieri volta a combattere innumerevoli nemici e cercare di riportare l’armonia e la pace nello spazio. La terra, quindi, è solo il punto di partenza, ma il viaggio continuerà tra pianeti e stelle diverse, a volte molto particolari. Ma da cosa dipende veramente l’oscurità che per secoli ha intrappolato l’universo? Battaglie, colpi di scena continui, segreti oscuri e tradimenti si susseguiranno fino all’ultima pagina, per arrivare a svelare l’origine di tutto. Il romanzo d’esordio di Francesco Ambrosio è una rutilante avventura fantastica in cui la sempiterna lotta tra bene e male deflagra in tutta la sua potenza. Un romanzo denso, enigmatico, ricco di immaginazione, di paesaggi irreali e di personaggi contradditori e, proprio per questo, estremamente affascinanti.

Francesco Ambrosio nasce a Caserta il 16 dicembre del 1990. Dopo il diploma presso il Liceo Classico Francesco Durante di Frattamaggiore e una iniziale esperienza universitaria ha intrapreso varie strade che hanno comunque contribuito ad alimentare la sua passione per la sscrittura. Ama creare, inventare storie che travalicano i limiti della realtà. Gli piace leggere, è un appassionato di Thriller storici e fantasy. Tra le altre sue passioni ci sono il cinema, lo sport e nell'ultimo anno ha coltivato anche quella dei balli caraibici. Inoltre gli piace crescere sempre e migliorarsi in ogni cosa che fa perchè pensa che non si smette mai di imparare dalla vita

ISBN 9788869341724

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Anche questo sarà un romanzo

21/06/2016 — Filippo Piccione

  € 12,00   

 

Autismo. Una parola misteriosa e indecifrabile, nel cui spettro rientrano le sindromi più disparate, i casi clinici più sorprendenti, gli studi medici più controversi. Aldemio e Gilda sono due ragazzi affetti da autismo. Il primo passa le sue giornate alternando improvvisi scoppi d'ira a monotona quotidianità, la seconda osserva la realtà che la circonda dall'inaccessibile torre d'avorio in cui si è rinchiusa, un luogo mentale dove regnano solitudine e solipsismo. Poi, quasi per caso, avviene il miracolo. Aldemio ritorna nell'alveo della normalità grazie alle parole di una famosa canzone, decidendo, dopo la sua guarigione, di dedicare tutte le sue attenzioni e il suo amore a Gilda, facendola riaffacciare alla vita. Insieme saranno pronti ad affrontare il mondo. Un mondo che riserverà loro incredibili sorprese.

Autore del libro Il bracciante di Berbero di Marsala, è costretto a interrompere la scuola dopo la licenza elementare per aiutare prima il padre nei campi e poi per fare il bracciante agricolo come giornaliero nei feudi di Marsala. Ha ripreso gli studi durante la leva militare da privatista, conseguendo la licenza media. Entrato nelle Poste come fattorino telegrafico, procede negli studi e si diploma ragioniere. Successivamente prende la Laurea in Economia e Commercio e vince il concorso di funzionario di Gruppo A al Ministero del Tesoro e, dopo aver conseguito anche la Laurea in Giurisprudenza, diventa dirigente della Giustizia. Conosce una ragazza che sposa della quale racconterà la vita nel romanzo citato; ragazza che, in seguito, diventerà madre dei suoi figli. Di recente ha pubblicato una raccolta di racconti dal titolo Strada Statale 115, km 36.

ISBN 9788869341687

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

L'eco di una melodia

17/06/2016 — Francesca Corsetti

  € 10,00   

 

Qualsiasi amore, dall'infatuazione di un'estate a un rapporto che ci accompagna fino alla vecchiaia, termina con la parola fine. Sguardi, sussurri e carezze, improvvisamente, da tangibili e reali, si tramutano in ricordi, in fotografie che sbiadiscono, in voci lontane. Francesca Corsetti ribadisce questo malinconico diktat fin dal titolo della sua opera d'esordio, "L'eco di una melodia", dimostrando di conoscere alla perfezione la parola amore, ma anche le sue inevitabili, e spesso lancinanti, conseguenze. Un romanzo che evidenzia la capacità fotografica della parola che, senza frammentazioni, tratteggia una realtà sempre in emotivo equilibrio fra dato oggettivo ed onirico. Un viaggio in un mondo scomposto, tra dialoghi ossequiosi di evidente illuminismo, sedotti dalla ricerca chirurgica della parola e la passione liberatoria della ribellione al contesto contingente e culturale della provincia. Tutto filtrato dall'ausilio percettibile della lettura, vero fondamento identitario che, rifuggendo sterili accademismi, diviene, quasi per caso, una compagna di viaggio, la nebbia traghettatrice di una felice necessità di espressione.

Francesca Corsetti nasce il 23 aprile 1972 a Sora (FR). L’eco di una melodia, il suo primo romanzo, mette subito in evidenza la suggestiva capacità fotografica della parola che, senza frammentazioni, tratteggia una realtà sempre in emotivo equilibrio fra dato oggettivo ed onirico. Un viaggio in un mondo caleidoscopicamente scomposto, tra dialoghi ossequiosi di evidente illuminismo, sedotti dalla ricerca chirurgica della parola e la passione liberatoria della ribellione al contesto contingente e culturale della provincia. Tutto filtrato dall’ausilio percettibile della lettura, vero fondamento identitario che, rifuggendo stancanti accademismi, diviene, quasi inconsapevolmente, una compagna di viaggio, la nebbia traghettatrice di una felice necessità di espressione.

ISBN 9788869341700

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Oases of freedom
La missione della Linea Gotica

08/06/2016 — Pierpaolo Ianni

  € 12,00   

 

Questo libro ricostruisce una pagina importante della Seconda guerra mondiale: la missione della Linea Gotica. Esamina gli eventi che la resero possibile e il contributo che a tale operazione diede il pilota dell'aeronautica militare Enzo Ianni, unitamente a uomini come il Maggiore Vivian Robert Johnston, il Maggiore Gordon Lett e il Maggiore Vincent Abrignani. Uomini di diversa nazionalità, ma uniti da un comune sentimento di libertà. In particolare viene descritta la cooperazione tra S.O.E. (Special Operations Executive) e forze partigiane nel territorio apuano che portò con successo alla realizzazione della missione per la consegna agli Alleati dei "Piani della Linea Gotica" nel luglio 1944. Tale ricerca è frutto di indagini condotte nei principali archivi italiani e britannici, e di interviste ad alcuni dei protagonisti che presero parte a quegli avvenimenti.

Pierpaolo Ianni, nato a Carrara nel 1982, laurea specialistica in Giurisprudenza all’Università di Pisa. Ha studiato presso la Faculty of Law della Birmingham City University. PhD student presso la Scuola di Dottorato in Istituzioni e Politiche dell'Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano. Ha lavorato presso il Dipartimento per i Rapporti con il Parlamento della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Attualmente è consulente presso il Senato della Repubblica Italiana. Ha svolto le proprie ricerche storiche presso i principali archivi italiani e i National Archives di Londra. A Carrara ha costituito l’Archivio privato Generale-pilota Enzo Ianni. Autore di articoli a carattere storico e giuridico, ha pubblicato nel 2005 il libro "Dai cieli del Mar Rosso all’Italia - Storia del pilota dell’aeronautica Enzo Ianni dall’Africa alla Resistenza sulle Alpi Apuane".

L'opera è stata presentata il 13 Giugno presso l'Istituto dell'Enciclopedia Italiana "Treccani" a Roma. L'evento ha visto la partecipazione dell'Ambasciata Britannica e dell'Aeronautica Militare, rappresentata dal Generale Lucio Bianchi. Sono intervenuti, inoltre, Massimo Bray, Direttore Generale dell'Istituto della Enciclopedia Italiana, nonché ulteriori importanti personaggi del panorama giuridico e politico attuale, ovvero: Ferdinando Imposimato (Presidente emerito della Corte di Cassazione), Michela Montevecchi (Commissione Istruzione, Beni culturali del Senato della Repubblica e Presidente della Sez. Bilaterale di Amicizia UIP Italia - Regno Unito) e Sara Paglini (Commissione lavoro del Senato della Repubblica).

ISBN 9788869341618

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

La soglia del silenzio
Parte prima

01/06/2016 — O. T. Nadir

  € 17,00   

 

Parigi, anni Novanta. Chris ha diciotto anni e studia per diventare attore presso l'Accademia di arti sceniche. Con lui c'è Jerome, scrittore e suo migliore amico fin da bambino, con il quale ha intrecciato da tempo una relazione complessa basata su sesso e possesso e su un amore non riconosciuto. E funziona, finché Chris non conosce François. Bello come un dio, entra nella vita di Chris e la sconvolge, con la sua innocenza e i suoi segreti, con i suoi dolori e la sua malattia. La prima parte di un romanzo d'amore in cui arte, passione e sessualità si intersecano in una spirale di emozioni.

E' nata e vive a Genova, dove ha studiato giornalismo culturale ed editoria. La Soglia del Silenzio è il suo primo romanzo.

ISBN 9788869341632

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

La soglia del silenzio
Parte seconda

01/06/2016 — O. T. Nadir

  € 17,99   

 

Parigi, anni Novanta. Chris ha diciotto anni e studia per diventare attore presso l'Accademia di arti sceniche. Con lui c'è Jerome, scrittore e suo migliore amico fin da bambino, con il quale ha intrecciato da tempo una relazione complessa basata su sesso e possesso e su un amore non riconosciuto. E funziona, finché Chris non conosce François. Bello come un dio, entra nella vita di Chris e la sconvolge, con la sua innocenza e i suoi segreti, con i suoi dolori e la sua malattia. Con la seconda parte de "La soglia del silenzio" si chiude il sipario su una storia in cui tutti i battiti del cuore, tutti i tumulti dell'anima, ogni impercettibile desiderio trova sfogo e si sublima nell'arte e nell'amore inteso come unica ragione di vita.

E' nata e vive a Genova, dove ha studiato giornalismo culturale ed editoria. La Soglia del Silenzio è il suo primo romanzo.

ISBN 9788869341656

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Populismi
Il «Movimento 5 Stelle» e la «Alternativa per la Germania»

01/06/2016 — Jakob Schwörer

  € 20,00   

 

A partire dagli anni ‘80 dello scorso secolo hanno iniziato a stabilirsi sempre più frequentemente all’interno dei sistemi partitici di molti Paesi europei i cosiddetti partiti “populisti”. Nuovi outsiders hanno conquistato la scena politica e il consenso degli elettori, sconvolgendo il tradizionale bipolarismo centrodestra-centrosinistra.La Afd in Germania e il Movimento 5 Stelle in Italia sono l’esempio più lampante di un nuovo tipo di politica diversa da quella vigente - da loro indicata come corrotta ed arretrata - che deve essere definita attraverso il popolo. Entrambi mostrano analogie: si sono affermati sulla scia della crisi economica e finanziaria, presentano posizioni anti-establishment e traggono i loro voti da un elettorato minato nelle sue sicurezze economico-sociali e che, sempre più, ha aumentato dissenso, avversione e sfiducia nei confronti della vecchia classe dirigente. Con Populismi Jakob Schwörer analizza un fenomeno complesso e a volte pericoloso (soprattutto nella sua variante di destra che ha dimostrato pericolose derive xenofobe) radicato in maniera profonda nell’odierna realtà sociale ed istituzionale. Populismi è il primo volume della collana Bussole, collana di studi politici e sociologici diretta dalla Fondazione Pietro Nenni, in collaborazione con la Fondazione Bruno Buozzi.

Jakob Schwörer è nato a Lahr (Baden Wurttemberg) nel 1988. Dopo aver conseguito la laurea Triennale in Scienze Politiche e Storia presso l’Universität Koblenz-Landau e la Albert-Ludwigs- Universität Freiburg, ha vinto una borsa di studio per un soggiorno nel 2015-2016 presso l’Università degli Studi di Firenze. Attualmente frequenta il corso di laurea magistrale in Scienze Politiche presso la Rheinische Friedrich-Wilhelms-Universität Bonn. L’autore è impegnato nell’approfondimento di temi legati ai partiti populisti europei e alla destra europea.

Il Volume è stato presentato in data 20 Giugno 2016 presso la sede della UIL in Via Lucullo 6. La presentazione ha visto la partecipazione di illustri personaggi della scena politica attuale, quali: il Senatore Giorgio Benvenuto, il Segretario Generale della UIL Carmelo Barbagallo, l'Avvocato Cesare Salvi, il Giornalista Micheal Braun e l'Ex Vicesindaco di Roma Walter Tocci. L'iniziativa è stata registrata da Radio Radicale.

ISBN 9788869341762

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il male è qui
La chiave e la pergamena

10/05/2016 — Damiano Domenico Maria Trenchi

  € 16,00   

 

Una chiave e una pergamena possono sconvolgere l'intero mondo conosciuto. Un mondo in precario equilibrio, in cui lande sconfinate, città aldilà di qualsiasi immaginazione, deserti inospitali e glaciali terre del nord si susseguono senza soluzione di continuità. Un mondo in cui tutti bramano quei due oggetti e nel quale la sempiterna lotta fra forze del bene e del male sta nuovamente per divampare.

Damiano Domenico Maria Trenchi ha 27 anni ed è docente di Lettere e Storia presso il Collegio Arcivescovile Castelli di Saronno. Laureato magistrale in Storia in soli quattro anni accademici presso l’Università degli Studi di Milano dopo aver conseguito il diploma di Liceo Classico. Esperto di Storia Antica e Medievale con una spiccata predisposizione per la ricerca. Archeologo. Scrittore già affermato sul panorama fantasy, si cimenta in un genere letterario con forte base storica in cui, però, non manca quel pizzico di esoterismo, a lui tanto caro. È un autore che cerca, attraverso un susseguirsi di immagini sempre più incalzanti, di far riflettere il lettore su temi di particolare attualità nonostante le ambientazioni passate in cui si svolgono le vicende. Amante dei dualismi, delle incomprensioni e delle domande. In questo romanzo ha deciso di aprirsi completamente al suo pubblico.

ISBN 9788869341519

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il male non è mai scomparso
La chiave e la pergamena

10/05/2016 — Damiano Domenico Maria Trenchi

  € 16,00   

 

Tornano i personaggi de La chiave e la pergamena, nel secondo mirabolante capitolo di una saga fantasy di impressionante impatto narrativo. Come recita il sottotitolo "il male non è mai scomparso" e la lotta fra le forze della luce e quelle delle tenebre divamperà ancora più furiosamente. La chiave sembra persa per sempre, mentre la pergamena continua a guidare il cammino di chi si troverà a combattere per un mondo in cui la pace è al momento una chimera.

Damiano Domenico Maria Trenchi ha 27 anni ed è docente di Lettere e Storia presso il Collegio Arcivescovile Castelli di Saronno. Laureato magistrale in Storia in soli quattro anni accademici presso l’Università degli Studi di Milano dopo aver conseguito il diploma di Liceo Classico. Esperto di Storia Antica e Medievale con una spiccata predisposizione per la ricerca. Archeologo. Scrittore già affermato sul panorama fantasy, si cimenta in un genere letterario con forte base storica in cui, però, non manca quel pizzico di esoterismo, a lui tanto caro. È un autore che cerca, attraverso un susseguirsi di immagini sempre più incalzanti, di far riflettere il lettore su temi di particolare attualità nonostante le ambientazioni passate in cui si svolgono le vicende. Amante dei dualismi, delle incomprensioni e delle domande. In questo romanzo ha deciso di aprirsi completamente al suo pubblico.

ISBN 9788869341533

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Cibo, cervello e comportamento
Aspetti neurobiologici

10/05/2016 — Laura Mandolesi

  € 10,00   

 

Alimentarsi in maniera corretta fin da piccoli equivale a prevenire patologie metaboliche importanti che, inevitabilmente, si riflettono sulle funzioni cognitive. In questo libro vedremo in che modo quello che mangiamo sia in grado di modulare i nostri comportamenti, che sono il risultato di semplici e complesse organizzazioni neuronali: infatti, è proprio dal cervello che partono i segnali atti a regolare il nostro peso, a dirigere le nostre scelte, ad elaborare le situazioni in cui siamo costantemente coinvolti. Perché mangiamo? Che tipo di relazione c'è tra cibo e cervello? Quanto influisce tale legame sul comportamento? Queste e altre domande trovano una risposta in Cibo, cervello e comportamento un libro ideato per gli studenti di scienze motorie e rivolto a tutti coloro che desiderano conoscere i meccanismi biologici che ci guidano verso le scelte alimentari dettate anche dall'ambiente in cui siamo inseriti.

Laura Mandolesi è nata a Roma il 5 ottobre 1972. Ricercatore universitario in Psicobiologia, nel tempo libero ama scrivere storie per ragazzi e favole per bambini. La sua “Ally e il popolo dei Fluv” (You Can Printi, 2013) è stata riconosciuta dal Molinello Eventi come la favola del 2011. Autore e co-autore di molte pubblicazioni scientifiche tra cui “Neuroscienze dell’attività motoria - Verso un sistema cognitivo-motorio” (Springer-Verlag, Milano, 2012). Ha curato anche l’edizione de “L’altra metà del fiume” e “L’altra metà del mare” che raccontano le emozioni di donne canoiste (Aracne Editrice, 2007, 2008).

ISBN 9788869341595

Il cattivo maestro
Dante intimo

07/04/2016 — Angelo Minerva

  € 12,00   

 

Qual è il vero movente che spinge Dante Alighieri a ideare e comporre un'opera tanto straordinaria e impegnativa come la sua Divina Commedia? L'esigenza di redimersi e di portare con sé l'umanità che sembra essersi ormai allontanata quasi irrimediabilmente dalla retta via? Un moto di puro altruismo, di umana pietà o, ancor di più, un'azione spiritualmente risolutrice dalle connotazioni messianiche e divine? Oppure l'ambizione? Il desiderio sfrenato di affermare la propria superiorità intellettuale, oltre che morale, sugli altri? E perché non pensare all'odio? Alla lucida e spietata volontà di rifarsi platealmente dei torti subiti, arrogandosi il potere sovrumano di decretare i destini ultraterreni di un gran numero di propri simili? In buonafede o in malafede che fosse, il risultato è indiscutibile. Restano, però, sempre in ombra il motivo, la genesi tutta intima e umana del progetto poetico più ambizioso e superbo mai concepito.

Angelo Minerva, allievo di Giulio Ferroni, ha tra le sue pubblicazioni le sillogi poetiche Il lago dei limoni, Edizioni Periferia, Cosenza, 1989; I pesci rossi, Book Sprint Edizioni, Salerno, 2013; Lontani baleni, in Favonio, Aletti Editore, Roma, 2014; Doppio in-canto, Tabula fati, Chieti, 2014 (Premio Editoria Abruzzese - Città di Roccamorice 2015); e il romanzo Giacomino sulla luna, Book Sprint Edizioni, Salerno, 2013. Suoi scritti sono apparsi su varie riviste. È autore di recensioni e saggi critici.

ISBN 9788869341465

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Lei

22/03/2016 — Gian Piero Rizzo

  € 10,00   

 

Quando si rimane chiusi nel passato, ogni luogo diventa la prigione designata per sentirsi in trappola. I muri di un corridoio diventano una camera iperbarica dove i pensieri fuoriescono come gas velenosi. Il protagonista vive una normale attesa in una sala d'aspetto di un ospedale, tormentato da flashback che lo portano a rivivere tutte le donne che lo hanno amato e, in qualche modo, abbandonato. Il pensiero è nudo, a volte quasi ambivalente, paradossale, dovuto proprio all'ingestibilità di quei ricordi confusi che si mescolano in un unico soggetto: Lei.

Gianpiero Rizzo nasce a Roma il 19 febbraio 1989. Conseguito il diploma presso l'istituto professionale Ipsia De Amicis, si iscrive alla facoltà di Scienze Politiche all'università di Roma Tre che tuttora frequenta. Oltre ad essere un grande appassionato di musica contemporanea e a lavorare presso una pizzeria a taglio, ama leggere, scrivere ed interessarsi a tutto ciò che riguarda la letteratura. Nel 2012 ha vinto la categoria “Giovani” alla prima edizione del Premio di Poesia e Narrativa Municipio XIX “Alberoandronico” con il testo “Il nostro primo vero amore”. Nel 2013 ha pubblicato per Bibliotheka Edizioni, la raccolta di racconti "Le storie di tutti, di noi di nessuno"

L'autore è stato intervistato all'interno della trasmissione radiofonica "La Voce Del Coniglio Rosa" con Jessica Donadio.

ISBN 9788869341427

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Elettroshock

22/03/2016 — Giovanna Profilio

  € 10,00   

 

Nel laboratorio di ricerca riservata del Centro Ricerche Mutanti, da anni si conducono esperimenti rigenerativi. Fino al giorno in cui un esperimento sfugge di mano, e Meredith, deceduta in circostanze misteriose, si ritrova coinvolta in qualcosa più grande di lei. All'interno del suo corpo, un Ospite vive e lotta per prendere il sopravvento e combatte per perseguire il proprio obiettivo: la vendetta. Evelyn Moore, Capitano al CRM e donna che nasconde uno scomodo segreto, dovrà dipanare il mistero, decifrare i codici e arruolare un piccolo esercito di mutanti affinché la minaccia rappresentata sia debellata. Ma le complicazioni cominciano ad accumularsi: l'Ospite ha il potere di governare e scatenare l'elettricità e quello di trasformare gli umani, rendendoli uguali a sé, come nel caso di Brian, che in breve diventa il compagno di Meredith. Giovanna Profilio trascina il lettore in una storia nella quale il genere horror abbraccia la parte più recondita dell'animo umano, dove scienza e fantasia si fondono in un crescendo di conflagrazioni, un vasto incendio... dal quale, forse, solo una Fenice potrà risorgere.

Giovanna Profilio nasce a Milazzo il 24 maggio del 1989. Graphic Designer, libraia e scrittrice, diventa Direttore Grafico per Aragorn nel 2014. Gestisce a Lipari (dove vive da sempre), la libreria "Il Sognalibro", dove tiene corsi di scrittura creativa e nel quale ha fondato il Circolo di Lettura "Segrete Sillabe". Ha pubblicato nel 2013 il suo primo romanzo fantasy dal titolo: Diario di una cacciatrice (uscito in una nuova edizione nel 2016). L’anno successivo, è uscito il primo episodio di una bilogia fantasy dal titolo: La dimora del vampiro - l'iniziazione. Nel 2015 esordisce in chiave rosa con il libro: Amore - Istruzioni per l'uso (titolo acquistato nello stesso anno dalla casa editrice Eve Edizioni).

ISBN 9788869341441

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Toivoa

15/03/2016 — Daniela Jannuzzi

  € 11,00   

 

Madison ha tredici anni ed è un'atleta appassionata di nuoto. A causa di un grave incidente che la costringe sulla sedia a rotelle, decide di isolarsi da tutto. Vive reclusa in casa e si sente al sicuro solo in quella bolla da cui si limita a osservare il mondo. Almeno fino al giorno in cui le viene regalato un vecchio libro di favole: Toivoa...

Daniela Jannuzzi, classe ’78, nasce a Messina ma vive a Lipari da quindici anni, dove ha modo di coltivare la sua passione infinita per i libri e la scrittura che, nata insieme a lei, diventa presto la sua arte e passione più grande. Adora la natura, gli animali e vive in campagna circondata dal verde, tra paesaggi mozzafiato da cui trae l’ispirazione per le sue opere letterarie. Tuttora commessa in un negozio, dedica però ogni minuto libero alla scrittura, perseverando con passione per realizzare i suoi sogni. Dopo il suo esordio letterario avvenuto nel 2013 con il romanzo Il cuore e la maschera, ha proseguito nella sua carriera pubblicando altre opere e partecipando a concorsi letterari con ottimi risultati. A settembre 2014 ha pubblicato il racconto lungo La bambola, edito da Lettere Animate. A gennaio è uscito per Delos Digital (passioni romantiche) il racconto lungo La maschera del passato.

ISBN 9788869341403

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La parte oscura del sole

11/03/2016 — Fiammetta Finazzi

  € 17,00   

 

Essere spettatori marginali può risultare spesso una grande comodità. Se però pensi di sapere chi, o meglio cosa, siano i responsabili degli omicidi che avvengono nella tua città, non essere presi sul serio può dimostrarsi la più frustrante delle situazioni. È diventata questa, ormai, la quotidianità di Serenella, una quattordicenne con la testa tra le nuvole, convinta che dietro le aggressioni si nascondano in realtà dei mostri assetati di sangue. In un panorama scolastico dove le giornate si susseguono monotone, l’unico che sembra crederle è il suo vicino di casa, un ragazzo schivo la cui vita è avvolta nel mistero. Farsi coinvolgere in faccende al di là della propria portata non è però sempre la scelta più saggia, soprattutto quando si finisce per superare confini da cui non è più possibile tornare indietro. Come se non bastasse, strane coincidenze rivelano che qualcuno è intenzionato a proteggerla a tutti i costi. Ma da cosa ha veramente bisogno di essere protetta? Dalla sua stessa curiosità? Dal responsabile degli omicidi? O da coloro che pur di raggiungere i loro obiettivi sono disposti ad utilizzare qualsiasi mezzo? Comincia così la ricerca di una verità che non coinvolge solo le ombre di una città spaventata, ma anche i sogni di libertà di un Paese incantato e gli incubi di un’adolescente, che hanno avuto inizio molto tempo prima, in una notte di pioggia della sua infanzia. La parte oscura del sole, l’esordio letterario della giovanissima Fiammetta Finazzi, non è solo un fantasy dalle venature horror, ma anche una introspettiva discesa nel magmatico mondo dell’adolescenza, dove il rapporto con gli altri (scuola, insegnanti e compagni di classe), con l’altro sesso e con la famiglia di origine rivela spunti drammatici, improvvisi sbalzi del cuore, turbamenti dell’anima e dubbi esistenziali. Gli anni in cui si compie il passaggio all’età adulta sono quelli più difficili, una selva oscura in cui districarsi è difficilissimo e nei quali l’accettazione e la comprensione di noi e del mondo che ci circonda rivela angoli bui e tenebrose parti oscure.

Fiammetta Finazzi è nata a Bergamo il 27 dicembre 1993. Vive a Roma dove frequenta la facoltà di Giurisprudenza all’Università di “Roma Tre”. È disegnatrice di fumetti e istruttrice di karate. La parte oscura del sole è il suo primo libro di genere fantasy in cui sperimenta le possibilità e le risorse umane in una zona di confine insita in ognuno di noi.

ISBN 9788869341380

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

I figli del sogno
Storia di un orafo romano del XX sec. tra arte, artigianato, gioiello contemporaneo, collezionismo e peste italiana

23/02/2016 — Anacleto Bottoni

  € 14,00   

 

I figli del sogno sono coloro che nacquero subito dopo la Seconda Guerra Mondiale, i frutti di tutte quelle donne che, libere di votare democraticamente e consce dei loro diritti inalienabili, riversarono sui figli tutti i sogni rimasti chiusi nel cassetto della dittatura fascista. Anacleto Bottoni è uno di quei figli e con questo romanzo ci racconta la sua vita, la passione per il lavoro di orafo, i suoi amori, le sue "incazzature" verso il sistema Italia, i suoi incontri disseminati di ironia sferzante, tenero spleen, slanci vitali e irascibile furore. I figli del sogno, però, non è solo un autobiografia. È la storia personale che si miscela con l'universale, è la memoria di un tempo passato, presente e futuro che fa ridere e commuovere, pensare e indignare, ricordandoci quanto il nostro oggi sia ancorato ad un passato indelebile. Un quadro disincantato del nostro Paese in cui vivere significa sopravvivere e nel quale ogni anelito verso la libertà deve fare i conti con un apparato che non lascia spazio al desiderio di sognare. Allora i figli del sogno di ieri, guardandosi indietro, non possono non pensare che il sogno sia rimasto tale e che la realtà abbia preso il sopravvento.

Quando nel 1920, nonno Cesare decise di lasciare Piazza Navona e trasferirsi nella lontanissima Sora (FR), io, e tutta la famiglia a seguire, perdemmo radici certe, percorrendo poi, sempre strade nuove e imprevedibili. Fu così, che dal centro di Roma, mi ritrovai a nascere, nel 1948, nell’oasi del Villaggio Breda. Poi, nel 1962, dopo una sosta nella sezione d’Oreficeria all’Istituto d’Arte di Roma di via Conte Verde, feci l’ingresso e conoscenza del simpatico mondo delle botteghe orafe romane. Finalmente arriva il 1967 con l’apertura della mia bottega. Contemporaneamente a Roma, ho dovuto subire “l’onta”, o meglio, l’esperienza di sentirmi estraneo, “burino”. Alla fine degli anni novanta, dopo l’esperienza fatta tra i più “grandi” e intraprendenti imprenditori della LIFE (Liberi Imprenditori Federalisti Europei), entro nell’emozionante e folle Porta Portese, con tutte le sue stranezze ed anomalie. La voglia di fare gioielli, che era solamente sopita, ritorna prepotentemente, insieme alla voglia di viaggiare. La partenza in un camper, attrezzato per fare gioielli, e lo spasso di due anni passati tra Portogallo e Spagna. È così che il solco tracciato da nonno Cesare, continua in assenza di radici, ma certamente alieno da noia e sedentarie abitudini.

ISBN 9788869341328

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Capodanno a settembre
Vita, ricordi e profumi di Maiori

23/02/2016 — Rosalba Granata

  € 10,00   

 

Alcuni luoghi posseggono per chi li ha vissuti, una magia che si incastona nel cuore e nei ricordi che li porta a trasformarsi in luoghi dell'anima. Per Rosalba Granata, Maiori è uno di questi luoghi. Una cittadina di mare in provincia di Salerno, affacciata a picco nella cornice mozzafiato della costiera amalfitana. Qui, in questa gemma incastonata fra l'azzurro del cielo e il blu del mare, l'autrice ha passato tutte le sue estati. Da adolescente, da giovane moglie, da premurosa madre. Un susseguirsi di anni, scandito da celebrazioni patronali, ferragosti illuminati da fuochi d'artificio, falò sulla spiaggia al chiaro di luna. E ancora feste nei locali, cinema all'aperto, odori di una terra che evoca rimembranze e memorie, credenze popolari e primi amori, gelati e mercati, stelle cadenti e desideri. Fino all'arrivo, scomodo come un parente indesiderato, di un settembre che segna la fine del cielo, del sole e del mare, e decreta inappellabile, il rientro ad una normalità routinaria. Di questo parla "Capodanno a settembre": del commiato ad un mare, a delle sensazioni, a delle emozioni che, per l'autrice, rappresentano la fine di uno spazio/luogo del cuore e dell'anima.

Rosalba Granata è nata a Napoli, dove attualmente vive, l’11 gennaio 1955. Laureata in Architettura presso l’Università di Napoli “Federico II”, partecipa a mostre di pittura, esercita la professione ed insegna “Arte e Immagine” presso l’Istituto Comprensivo “G. Fiorelli” di Napoli.

ISBN 9788869341366

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Io, Dio e lo sciamano

12/02/2016 — Livio Cossu

  € 11,00   

 

Nei precedenti lavori Livio Cossu, autore di Io, Dio e lo sciamano, ha affrontato tematiche riguardanti la spiritualità dell'uomo, le religioni, i rapporti umani, la sessualità e l'esistenza di un essere superiore, universalmente riconosciuto come "Dio", sotto molteplici aspetti. In quest'ultimo lavoro si rapporta con l'esame e la ricerca critica delle più rappresentate e riconosciute religioni. Esamina testi sacri, tradizioni popolari, leggende e superstizioni che in questo momento storico ritrova sotto varie forme, rappresentate nel Nuovo Sciamanesimo, dove sacro e profano si mescolano in modo sorprendente. Oltre i fatti storici citati vengono raccontate esperienze personali che, se in un primo momento possono dare un senso di incertezza, lo spingono verso una profonda accettazione di sé stesso per rapportarsi con il mondo e le vite che lo circondano. La ricerca di una vera Verità lo porta a escludere ogni ipotesi formulata su sé stesso, su Dio, sullo sciamano, arrivando ad una semplificazione faticosa del TUTTO; rivalutando, riscoprendo la propria spiritualità: la conclusione è del tutto inaspettata, di sicuro molto lontana da quella che lo stesso autore era certo di trovare.

Livio Cossu è nato nel 1948, il 26 di Marzo, a Sassari dove vive. Diplomato al Liceo Classico Azuni, dove studiarono Segni, Cossiga e Berlinguer. Laureato presso l’Università di Sassari in Scienze Biologiche, Fisiche e Naturali. Durante gli studi universitari lavora per diverse compagnie assicurative, insegna Matematica ed Osservazioni Scientifiche in diverse scuole medie e corsi di recupero per lavoratori. Fa per 5 anni parte di un gruppo musicale Rock e Progressive, molto noto in Sardegna, dove suona l’organo e canta. Dopo la Laurea lavora per una grande multinazionale del farmaco nel marketing esterno. In pensione si dedica alla sua grande passione, la scrittura. Questo è il quinto libro che pubblica in cinque anni.

Il 16 Marzo 2016 il libro è stato presentato presso il "Palazzo del Marchese" di Porto Torres. La serata, che è stata introdotta dal cantautore PAUZ ha visto come relatori Don Michele Murgia, parroco del Cristo Risorto a Porto Torres, e Marco Pireddu, Dottore in Legge e studioso di tradizioni sarde. Fra il pubblico l'autrice della prefazione e della foto di copertina del libro, Mad Monica Murdoch. L'evento è stato svolto in collaborazione con la Libreria Internazionale Koinè di Porto Torres.

ISBN 9788869341304

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La chiamata di Visnu

12/02/2016 — Michela Rivetti

  € 11,00   

 

Visnu: il grande dio protettore della triade induista. Ogni volta che il mondo rischia di sprofondare nel male e di perdere il poco bene che ancora vi alberga, egli veste panni mortali e, da solo od aiutato da eroi, nasce sulla Terra per proteggerla. Hiranyakshva, antico Asura che ha abbracciato la scienza, si risveglia da un letargo millenario, determinato ad estirpare il dharma, l'etica e la morale poiché non esprimibili da formule matematiche e dunque, per lui, inesistenti. Visnu, dunque, chiama antichi eroi a reincarnarsi per affiancarlo in questa nuova lotta combattuta non solo sui campi di battaglia, ma soprattutto negli animi e con la fede. Irma, una giovane archeologa e alcuni dei suoi amici frati indiani prenderanno coscienza di chi erano nella loro vita precedente e dovranno combattere in mezzo a Naga, Gandharva, i mostruosi e sanguinari Rakshasa e Yaksha e i Pishacha, che sconvolgono le menti. Gli eroi troveranno quiete nel riflettere tra le strade, gli edifici e la cultura del Tamil Nadu. La reale India del sud viene animata dalla mitologia tradizionale, in un romanzo dove nell'incontro tra culture si trova l'universalità di alcuni principi e valori.

Michela Rivetti, nata nel 1991, si è diplomata presso il liceo classico di Reggio Emilia e ha conseguito la laurea in Storia e Civiltà Orientali presso l’ateneo di Bologna, con la tesi L’India di Eliphas Levi. Nella stessa Università sta proseguendo gli studi in archeologia orientale. Ha conseguito un diploma presso la Scuola di Filosofia orientale e comparativa di Rimini. Ha già pubblicato due romanzi storici: Sotto gli occhi del Crostolo e L’Amigh Zresa; scrive articoli di carattere storico locale per il mensile “Stampa Reggiana”. Altra sua grande passione è il teatro. Ha iniziato a recitare nel 2000 e attualmente fa parte di due compagnie teatrali di Reggio Emilia.

ISBN 9788869341342

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Le vette dell'abisso

31/01/2016 — Roberto Berenzin

  € 14,00   

 

Dopo "Il freddo sul Lago Erie" e "Canto di luna", Roberto Berenzin propone "Le vette dell'abisso", una terrificante antologia di racconti, molti dei quali scritti precedentemente alla sua prima pubblicazione. Un'opera che vibra di un'energia inusuale, caratterizzandosi come un lavoro di ampio respiro, che oscilla tra i lampi di uno scrittore visionario e la filosofia degna dei predecessori che hanno tracciato il solco in cui Berenzin si muove - Dick, King, Poe, Connelly. Una serie di incubi in cui personaggi catapultati in situazioni terribili devono fare i conti con la paura, l'orrore, la follia. Il thriller si fonde alla fantascienza in "L'ultimo Emendamento" e "Foglie cadute nel vento acido"; con l'horror di Uisge Beatha e Sühneburg; con il grottesco e la commedia di "Ritratto di famiglia", 1995; con i manifesti antinichilisti de "La pestilenza e le campane" e "Il Paese senza secoli". E intanto deliranti incubi al cardiopalma, come quelli di Eleanor, o della mente, come in "Nivosa", e agghiaccianti visioni come "Il sogno dell'eresiarca" dipingono l'atmosfera apparentemente senza via d'uscita - le vette dell'abisso di cui al titolo - in cui Berenzin intrappola i propri personaggi.

Robert Glen "Roberto" Berenzin è nato a Roma nel 1988 da genitori neozelandesi e di origine russa. Studia a Roma, laureandosi con lode nel 2014. Attualmente lavora come consulente. E' un attivo autore, dai romanzi ai racconti brevi. Si forma alla scuola del thriller di Michael Connelly, ed è inoltre appassionato di fantascienza e saggistica scientifica. Ritiene che tre letture - e tre autori - siano alla base della sua passione e della sua visione letteraria: "Ventimila leghe sotto i mari", di J. Verne; "Io uccido", di G. Faletti; e "Ghiaccio nero", del già citato M. Connelly. È inoltre appassionato di musica Black Metal, di cui ha anche inciso un disco con il suo progetto Galdrune, e cinema. Considera il telefilm "X-files" una delle più grandi opere mai realizzate, nonché di tremendo impatto nella propria formazione. Nel 2007 vince il concorso nazionale Fantafermi, con il racconto breve "Nivosa". Nel 2013 pubblica il suo primo romanzo, "Il freddo sul Lago Erie", per Bibliotheka Edizioni, seguito nel 2014 da "Canto di luna", che ha successivamente provveduto a riscrivere in inglese. Madreligua italiano e inglese, parla inoltre norvegese e russo.

ISBN 9788869341069

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La guardiana dei draghi e il cristallo di Lunus: 1

31/01/2016 — Veronica Garreffa

  € 11,00   

 

Una leggenda narra che, duemila anni orsono, su Erasmen, l'unico guardiano che sia mai esistito dopo l'estinzione dei draghi, diede vita all'ultima di quelle creature, Lunus, e gli trasmise l'equilibrio fra Bene e Male. Prima di morire egli racchiuse i suoi poteri in un cristallo e lo affidò alla famiglia reale del regno di Gob facendo questa profezia: la persona che sarebbe nata possedendo l'Equilibrio per natura, avrebbe risvegliato i poteri del cristallo e avrebbe dato inizio al processo della rinascita di draghi simili a Lunus, per poter guidare il pianeta verso la pace. Hope Edison è queste persona. Ha diciassette anni. Sa di essere stata adottata, ma è ignara delle sue vere origini. La vita sulla Terra le ha insegnato a stare alla larga dai prepotenti, ma l'ha tenuta del tutto dalla guerriera forte e saggia che sarebbe dovuta diventare. D'un tratto cominciano ad accadere cose strane, finché la verità non viene svelata. E tutto quello che verrà raccontato alla ragazza non farà altro che urtare il suo carattere fragile e demolire le sue già poche certezze. Per la prima volta nella sua vita Hope dovrà assumersi enormi responsabilità, gettandosi in quello che, in un primo momento, le sembrerà solo una follia. Una storia in bilico fra mondi reali e fantastici, costruita intorno all'idea che, per raggiungere la pace, non debba esserci una battaglia fra Bene e Male, ma che si debba stabilire l'Equilibrio fra di essi. Un'avventura fantasy, ricca di colpi di scema e mirabolanti sorprese narrative, che vuole anche essere metafora del percorso interiore che bisogna affrontare per trovare se stessi.

Nata a Genova, il 12 settembre 1995, ha frequentato il liceo linguistico P. Gobetti e adesso studia presso la facoltà di Scienze della Comunicazione a Savona. Oltre a quello della scrittura, conserva fin da piccola il sogno di diventare giornalista e adesso sta cerando di imparare il mestiere. Le piace avere una vita piena e dinamica e trova sempre il modo per tenersi in movimento. Da diversi anni si è avvicinata alla filosofia orientale e ciò le ha permesso di delineare alcune delle caratteristiche della sua prima opera, La Guardiana dei Draghi. Con quest’ultima vuole far sognare il lettore e di trasmettergli messaggi profondi e spera di continuare a farlo con i libri futuri.

ISBN 9788869341267

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La guardiana dei draghi e il cristallo di Lunus: 2

31/01/2016 — Veronica Garreffa

  € 11,00   

 

Hope Edison ha diciassette anni. Sa di essere stata adottata, ma è ignara delle sue vere origini. La vita sulla Terra le ha insegnato a stare alla larga dai prepotenti che la prendono di mira, ma l'ha tenuta del tutto lontana dalla guerriera forte e saggia che sarebbe dovuta diventare. D'un tratto cominciano ad accadere cose strane, finché la verità non viene svelata. Tutto quello che viene raccontato alla ragazza non fa altro che urtare il suo carattere fragile e demolire le sue poche certezze. Tuttavia gli episodi seguenti le fanno capire che, per la prima volta, deve assumersi le sue responsabilità, così decide di gettarsi in quello che, in un primo momento, le sembra solo una follia. Con il tempo Hope capirà che, quando ci si trova di fronte alle difficoltà, non bisogna scappare, ma combattere. Una storia in bilico fra mondi reali e fantastici, costruita intorno all'idea che, per raggiungere la pace, non debba esserci una battaglia fra Bene e Male, ma che si debba stabilire l'Equilibrio fra di essi. Un'avventura fantasy, ma anche una metafora del percorso interiore che si deve compiere per trovare se stessi.

Nata a Genova, il 12 settembre 1995, ha frequentato il liceo linguistico P. Gobetti e adesso studia presso la facoltà di Scienze della Comunicazione a Savona. Oltre a quello della scrittura, conserva fin da piccola il sogno di diventare giornalista e adesso sta cerando di imparare il mestiere. Le piace avere una vita piena e dinamica e trova sempre il modo per tenersi in movimento. Da diversi anni si è avvicinata alla filosofia orientale e ciò le ha permesso di delineare alcune delle caratteristiche della sua prima opera, La Guardiana dei Draghi. Con quest’ultima vuole far sognare il lettore e di trasmettergli messaggi profondi e spera di continuare a farlo con i libri futuri.

ISBN 9788869341281

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Alimentazione e cibo nella Calabria popolare
Continuità e cambiamenti di una civiltà antica

29/01/2016 — Luigi Elia

  € 13,00   

 

La Calabria e il cibo. Un popolo, una storia, una civiltà e il cammino millenario della sua alimentazione analizzati con i mezzi della moderna indagine capace di mixare, con disinvoltura, etnografia, antropologia e sociologia. Luigi Elia ci regala un saggio sospeso fra passato e presente, fra ricordi ancestrali e squarci di attualità. Un vero e proprio viaggio lungo la storia ed il folklore alimentare di una civiltà antica, dai lontani fasti della colonizzazione greca alla nostra modernità globalizzata. Salvatore Mongiardo nell'introduzione all'opera afferma: "La Calabria è terra che dà e non prende: è il suo destino. La dieta mediterranea, la dieta dell'equilibrio e del benessere, è l'ultimo grande regalo che la Calabria fa al mondo". Splendida affermazione che ricorda, tra le righe, quanto lo studio di Luigi Elia sia anch'esso un regalo ai lettori: dagli storici agli appassionati di etnografia, dai cultori dell'antichità, agli appassionati di cucina, passando per i semplici curiosi. Un'opera capace di toccare più aspetti interculturali, offrendo un quadro di una terra e una regione ricche di un patrimonio immenso.

Luigi Elia è nato a Catanzaro nell’aprile del 1978. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienza dell’Alimentazione e Nutrizione Umana presso l’Università degli Studi di Perugia ed ottenuto l’abilitazione alla professione di Biologo presso l’Università degli Studi di Palermo. Iscritto all’Ordine Nazionale dei Biologi, ha svolto attività di ricerca in ambito universitario e ha lavorato nelle scuole dell’obbligo in qualità di esperto esterno di “Educazione Alimentare”. Attualmente lavora tra la Calabria e la Sicilia. Si interessa di gastronomia mediterranea e di riscoperta di culture e tradizioni del passato legate al cibo e all’alimentazione.

ISBN 9788869341199

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

La dieta mediterranea italiana
Teoria e pratica per vivere 100 anni

29/01/2016 — Luigi Elia

  € 10,00   

 

Il significato originario della parola "dieta", derivante dal greca, è "stile di vita", o meglio "stile alimentare". Nell'immaginario collettivo tale termine viene spesso associato a digiuni, astinenze e privazioni. Dieta invece, significa essere educati ad alimentarsi correttamente, essere coscienti delle scelte da compiere consumando cibi salutari, mangiando di tutto nelle giuste quantità e con le giuste frequenze alimentari, associando una vita socialmente attiva basata sul movimento fisico. Nei Paesi mediterranei, esiste una linea alimentare comune che può essere identificabile nella cosiddetta "dieta mediterranea", un modello alimentare che secondo le ultime ricerche scientifiche sembrerebbe del tutto estinto. La dieta tradizionale italiana, sembra oggi essere stata sconvolta nella sua struttura di base. Il modello alimentare attuale conserva pochi aspetti riconducibili alla dieta mediterranea del passato. Il lavoro di Luigi Elia analizza i mutamenti economici, sociali ed antropologici che hanno portato a questa inversione di tendenza, dandoci una panoramica a 360° di come è cambiato il nostro modo di rapportarci al cibo e, conseguentemente, il nostro modo di vivere.

Luigi Elia è nato a Catanzaro nell’aprile del 1978. Ha conseguito la Laurea Magistrale in Scienza dell’Alimentazione e Nutrizione Umana presso l’Università degli Studi di Perugia ed ottenuto l’abilitazione alla professione di Biologo presso l’Università degli Studi di Palermo. Iscritto all’Ordine Nazionale dei Biologi, ha svolto attività di ricerca in ambito universitario e ha lavorato nelle scuole dell’obbligo in qualità di esperto esterno di “Educazione Alimentare”. Attualmente lavora tra la Calabria e la Sicilia. Si interessa di gastronomia mediterranea e di riscoperta di culture e tradizioni del passato legate al cibo e all’alimentazione.

ISBN 9788869341205

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Canto di luna

29/01/2016 — Roberto Berenzin

  € 16,00   

 

Matthew O'Weary, 16 anni, arriva in una cittadina della Georgia dall'Irlanda, insieme a sua madre e sua sorella, riunendosi al ramo americano della famiglia. In attesa del padre, Matt inizia la scuola, ritrova la vecchia amica Bree, gioca a baseball e si sente già americano. Ma qualcosa di strano è in attesa. Perché a Peacock Side ci sono dei lupi? Qual segreto tormenta Jonathan Renter, il professore di geologia? Cosa c'è di vero sulle leggende della vecchia casa in Virginia Lane? Matthew e Bree iniziano a scavare nella questione, mentre una serie di eventi sempre più strani inizia a sconvolgere l'intera cittadina. Roberto Berenzin, dopo "Il freddo sul Lago Erie", fulgido esempio di thriller cospirativo, si cimenta con l'horror. Seguendo le orme del padre putativo degli orrori nascosti nell'entroterra USA - Stephen King tesse una mefistofelica intelaiatura in cui fa deflagrare il morbo del maligno. "Canto di luna" affonda la spiegazione del mistero in un passato ancestrale in cui religione, credenze popolari e mito si rincorrono, riesce ad ergere una cattedrale dedicata alle tenebre. E ci ricorda che ci sono tante ragioni per aver paura del buio.

Robert Glen "Roberto" Berenzin è nato a Roma nel 1988 da genitori neozelandesi e di origine russa. Studia a Roma, laureandosi con lode nel 2014. Attualmente lavora come consulente. E' un attivo autore, dai romanzi ai racconti brevi. Si forma alla scuola del thriller di Michael Connelly, ed è inoltre appassionato di fantascienza e saggistica scientifica. Ritiene che tre letture - e tre autori - siano alla base della sua passione e della sua visione letteraria: "Ventimila leghe sotto i mari", di J. Verne; "Io uccido", di G. Faletti; e "Ghiaccio nero", del già citato M. Connelly. È inoltre appassionato di musica Black Metal, di cui ha anche inciso un disco con il suo progetto Galdrune, e cinema. Considera il telefilm "X-files" una delle più grandi opere mai realizzate, nonché di tremendo impatto nella propria formazione. Nel 2007 vince il concorso nazionale Fantafermi, con il racconto breve "Nivosa". Nel 2013 pubblica il suo primo romanzo, "Il freddo sul Lago Erie", per Bibliotheka Edizioni, seguito nel 2014 da "Canto di luna", che ha successivamente provveduto a riscrivere in inglese. Madreligua italiano e inglese, parla inoltre norvegese e russo.

ISBN 9788869341229

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Oltre la tela

28/01/2016 — Massimo Bruno Antinori

  € 13,00   

 

James Dunley è un adolescente che ha avuto un’infanzia difficile, orfano di madre sin dalla nascita e con un padre ex-alcolista che non ha potuto crescerlo, è vissuto prima con i suoi nonni materni e successivamente nella casa di sua zia Annabel. Un’infanzia difficile ma non così straordinaria se non fosse che James nasconde un segreto che gli ha reso la vita ancora più difficile: riesce a leggere la mente delle persone. Un dono che è anche una condanna, ogni relazione con amici, parenti e ragazze gli risulterà quasi impossibile condannandolo a una continua solitudine, ma qualcuno che è a conoscenza di questa sua particolarità si introdurrà nella sua vita inducendolo a fare scelte che lo porteranno ai limiti dell’immaginazione. Chi è l’uomo che sembra perseguitarlo? Chi è il ragazzo dipinto in un quadro del tardo ‘700 che sembra essere la sua fotocopia? Che mistero si nasconde dietro l’antica villa disabitata in cui ogni sera si accende una lampadina all’interno di una stanza della mansarda? Sono queste le domande a cui James dovrà cercare di rispondere aiutato da Alice, l’unica persona di cui ha ancora fiducia. Oltre la tela è il seguito di Gaia, il primo romanzo di Massimo Bruno Antinori. Ancora una volta vi troverete di fronte ad una storia che si divide tra il fantasy e la fantascienza con qualche strizzatina d’occhio al mistery.

Massimo Bruno Antinori, nasce il 15 Febbraio 1965 a Milano e vive a Vedano Olona, in provincia di Varese. Diplomato in informatica (che continua ad essere la sua principale attività lavorativa) è sposato ed ha 3 figli rispettivamente di 17, 15 e 10 anni. Da un paio d’anni la sua famiglia ospita una bambina di 10 anni in affido. Il suo cane si chiama Spock (in onore del famoso vulcaniano) e la sua gatta Lilli. Gaia è il primo romanzo che, nato quasi per gioco, si è poi trasformato in passione.

ISBN 9788869341243

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Ricordi di Candawar

01/12/2015 — Alice Boldrin

  € 14,00   

 

Quando Melania torna a Candawar, il piccolo paese in cui vive, lo trova distrutto; l'odore della legna bruciata si lega nell'aria a quello del sangue: poco prima deve essere avvenuta una strage. La ragazza corre verso quello che rimane della sua casa e, varcata la soglia, l'immagine del marito disteso a terra e privo di vita la colpisce. Da quel momento giura di vendicare l'amato compagno e passa gli anni successivi ad allenarsi per raggiungere il suo scopo. Tre anni dopo, pronta ad attuare la sua vendetta, si imbatte con l'assassino del marito, il Principe Enea. Inaspettatamente tra i due nasce un rapporto di reciproca attrazione. La ragazza si troverà davanti ad una scelta: portare a compimento i suoi piani di vendetta o abbandonarsi ai nuovi sentimenti. La comparsa di un nuovo amico, Patroclo, aumenterà i dubbi nel cuore della ragazza che si scontrerà con una nuova rivelazione: lei è una Selenia, una creatura dagli strani e diabolici poteri, che solo Enea può controllare. In seguito Melania deciderà di arruolarsi nell'esercito nemico di Orah, padre di Enea e Re di Maudea, trovandosi necessariamente a combattere contro Enea stesso.

Alice Boldrin è nata a Pavia nel 1997 e ora vive in una piccola città in provincia di Milano. Ha trascorso l’infanzia ascoltando il padre leggere a lei e ai suoi due fratelli i sette libri della saga di “Harry Potter” della scrittrice J.K. Rowling e, presto, si è avvicinata alla letteratura fantasy. Ha scritto Ricordi di Candawar durante gli anni del biennio, presso il Liceo delle Scienze Umane “Daniele Crespi” di Busto Arsizio. La sua passione per la scrittura nasce, però, molto prima. Già durante gli anni della scuola media, infatti, si divertiva a scrivere brevi racconti, destinati ad alcuni concorsi letterari proposti dal corpo insegnante, alcuni dei quali sono stati in seguito pubblicati. Sogna di poter fare della sua passione, una professione.

ISBN 9788869341083

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Ordinamento costituzionale e forze armate della R
S.I.

01/12/2015 — Domenico Martinelli

  € 12,00   

 

L'opera si pone l'obiettivo di raccogliere e spiegare le fonti del diritto che si accavallarono disordinatamente durante il periodo della Repubblica Sociale Italiana. Furono moltissime, sebbene la R.S.I. sopravvisse meno di due anni. Inevitabili gli effetti, spesso fumosi, giuridici e non, che influirono sulle Forze Armate e di Polizia di questo nuovo stato, per i tempi troppo progressista da un lato ed ottusamente conservatore dall'altro - specie in virtù dell'imminente catastrofe che solo pochi avevano intravisto, perché accecati dall'ideologia. Lungi dall'essere un testo politico o apologetico, lo scritto - la cui vocazione è invece tutta giuridica - spiega nel dettaglio quali furono i corpi armati di Salò, come operarono e come agirono in virtù del loro nuovo status, spesso non chiaro nemmeno agli appartenenti.

Domenico Martinelli è nato a Napoli, ma ha studiato a Padova. Quadrilingue, vive e lavora a Roma, dove si occupa di relazioni internazionali. Laureando in scienze economiche, è dottore in giurisprudenza e scienze della sicurezza interna ed esterna, ed ha conseguito un master di 2° livello in intelligence. Giornalista pubblicista ed abogado spagnolo, è da sempre appassionato di tutte le tematiche attinenti la sicurezza in campo istituzionale ed aziendale. Ha un’innata passione per la storia del ‘900 a cui si dedica nel tempo libero, e in particolare per le vicende storiche, militari, uniformologiche e giuridiche relative alla Repubblica Sociale Italiana. Apolitico per scelta, è marito di Maria Luisa e papà a tempo pieno di Mario e Antonio.

ISBN 9788869341106

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Nature inquiete e sinistri accadimenti

01/12/2015 — Aurora Cecchini

  € 12,00   

 

I media di questo millennio si alimentano di fatti di cronaca nera. Nature umane maledette, guidate da istinti bestiali e vittime del progresso autodistruttivo, sono gli assoluti protagonisti del nostro malessere sociale. Individui pericolosi che compongono un inarrestabile esercito portatore di morte. Agiscono guidati da devianze psicologiche ossessive e compulsive, uomini e donne della porta accanto, persone normali logorate da esistenze sempre più difficoltose. Il loro impegno quotidiano diventa oneroso da sostenere e, un problema di troppo, scatena gli istinti più bassi. Così un'esagerata ambizione, una profonda depressione o un volgare tradimento, trasformano l'essere umano in una bestia. Ma, dove termina la volontà dell'uomo, inizia quella del fato, l'evento fortuito che caratterizza i nostri incubi peggiori. "Nature inquiete e sinistri accadimenti" è una serie di racconti distinta in due temi diversi: il primo, una decifrazione del comportamento insano di persone con devianze psicologiche che le inducono a commettere atti criminali. Il secondo, quello legato a strani scherzi del destino o tragiche coincidenze che tracciano il disegno delle nostre esistenze, a noi ignoto.

Aurora Cecchini nasce a Faleria (VT) il 26 agosto 1963. Appassionata ascoltatrice di fiabe e racconti popolari macabri che scaturivano nel terrore, si alimenta della letteratura dell’orrore di Poe, dei film psicologici di Hitchcock e, ben presto, della psicoanalisi di Freud. La sua attenzione si concentra sui processi psichici inconsci in grado di esercitare influssi determinanti sul pensiero, sul comportamento e sulle interazioni tra individui. Viene rapita da personalità contorte e fissa il suo stile nell’osservazione e nell’analisi dei sentimenti, desideri, prodotti del pensiero stesso. Il suo primo libro, La rivincita dello struzzo, pubblicato nel 2013, è un chiaro esempio di introspezione e crescita vestito da romanzo rosa.

ISBN 9788869341120

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

L'ultima corsa

01/12/2015 — Lucia Rizzo

  € 11,00   

 

Il rimbombo di uno sparo in un’aula vuota, un corpo fumante ancora a terra ed un biglietto. Questo è tutto ciò di cui la detective Alessandra dispone per indagare sulla morte del prof. Montecchi. L’aiuteranno nell’indagine il suo nuovo partner Manuel ed Elena, studentessa ed aspirante scrittrice, che si trovava a poche aule di distanza la mattina dell’omicidio. Lucia Rizzo ci parla di amore e di morte in un romanzo che unisce la detection poliziesca all’introspezione psicologia, i meandri dell’anima e i turbamenti del cuore. Anche perché, come dice Elena, una delle protagoniste della vicenda: “...si uccide sempre per amore, per amore dei soldi, per gelosia. Forse si uccide sempre per amore perché l’amore è l’unica forza capace di farci impazzire”. Per questo L’ultima corsa è molto più che un romanzo thriller, ma una splendida indagine dell’interiorità umana, l’analisi dolorosa, angosciante, malinconica ed autunnale dei sentimenti che scandiscono le nostre giornate, delle frasi che lacerano il cuore, delle storie sentimentali che possono sfociare in drammatiche inquietudini. Di quell’amore che, se negato, può diventare più freddo della morte stessa.

Lucia Rizzo nasce a Napoli il 14 maggio del 1991. Dopo gli studi liceali, decide di iscriversi alla Facoltà di Lettere Moderne dell’Università degli Studi di Napoli “Federico II”, presso la quale si laurea nell’ottobre del 2014. Attualmente frequenta, presso la medesima Università, il Corso di Laurea Magistrale in Filologia Moderna.

ISBN 9788869341144

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Oculi Dei-Gli occhi di Dio

01/12/2015 — Simon Bourne

  € 15,00   

 

Una banale indagine giornalistica, rivela un'inquietante verità sul mondo del corteggiatissimo editore del New Port Journal. Chi è veramente Arian Basha e cosa si nasconde dietro la sua esistenza così appartata? Due giornalisti e un poliziotto scopriranno l'incredibile verità, e dietro di essa, un antico segreto celato tra le pagine delle Sacre Scritture. Il mondo orchestrato da Simon Bourne è una landa in cui soprannaturale, superstizione, antiche scritture, agnosticismo e credenze popolari creano un vertiginoso plot narrativo. Leggere "Oculi Dei" è come salire sulle montagne russe, entrare nella casa stregata di un Luna Park rutilante, perdersi in un gioco rifrangente di specchi deformanti. Un romanzo che mixa religione, indagine poliziesca, misticismo e soprannaturale. Una sequela di colpi di scena porteranno il lettore in un mondo in cui la paura, il mistero, la lotta continua fra bene e male sono all'ordine del giorno.

Simone Bourne (1963) è autore di due raccolte di poesie: Ad interim e Gocce di pietra. Concluso un percorso di studi tecnici, il suo interesse culturale lo ha portato a frequentare l'Istituto Superiore di Scienze Religiose, dove ha avuto modo di approfondire la propria passione storica e filosofica. Oggi Simone Bourne vive e lavora a Torino. Nel 2016 pubblicherà un nuovo romanzo dal titolo: La gara delle bende.

ISBN 9788869341175

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il ritorno da Schokken Lager 64/Z

01/11/2015 — Paola Cintoli

  € 18,00   

 

Diario del lungo viaggio di ritorno del Gen.le Giuseppe Cinti - familiare dell'autrice - dalla prigionia a Schokken (Polonia) nel campo "64/Z", subita dal 1943 al 1945. Una testimonianza preziosa dell'esperienza vissuta dai circa 650.000 militari italiani deportati e rinchiusi nei lager nazisti, dopo l'8 settembre, con la qualifica di Internati Militari Italiani (IMI), per il rifiuto di continuare la guerra al fianco dei tedeschi e aderire alla Repubblica di Salò. La loro scelta ha il significato di un'autentica "resistenza" e rappresenta una lezione di rigore morale per le attuali e future generazioni. Il valore del diario risiede nel fatto che è coevo agli eventi e rivela uno sguardo acuto nella descrizione di luoghi e persone, nelle riflessioni sui fatti storici e i comportamenti umani. La testimonianza ha costituito il punto di partenza per una ricerca più ampia, attraverso le memorie di altri generali e per riflettere su ulteriori questioni storiche: il significato del loro no, il disinteresse del Governo per il loro rimpatrio, la gelida accoglienza in Patria, l'oblio prima e poi il recupero della memoria da parte delle istituzioni e della storiografia.

Paola Cintoli, risiede a Roma. Dopo la Laurea in Lettere, ha lavorato come ricercatrice presso l’Istituto di Scienze Storiche dell’Università “La Sapienza” di Roma; successivamente è entrata in ruolo come Docente di Italiano e Storia nelle Scuole Superiori. Attualmente è in pensione.

ISBN 9788869340857

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

L'incertezza del certo

01/11/2015 — Giovanni Beria

  € 14,00   

 

Riccardo, finalmente, conosce Martina, dopo averla incrociata per giorni nel minimarket del quartiere, e seguita, pur sapendo che non avrebbe mai avuto il coraggio di parlarle. È un pensionato, vedovo, single da anni. Si è sempre sentito inadeguato a proporsi a una donna e non si è accontentato di trovarne una per non dover trascorrere da solo gli anni che gli restano. Insoddisfatto del lavoro svolto per anni, si è chiuso in se stesso. I sogni a occhi aperti sono diventati la sua realtà. Martina gli è piaciuta subito. Ma lei può dare solo amicizia. Da anni ha scelto di aiutare chi ha bisogno all'oratorio. Qualcosa nel suo passato l'ha indotta a preferirlo a un marito. È una scelta che non le comporta rimpianti. Ma l'approccio con Riccardo la turba, risveglia in lei antichi sentimenti, assopitisi in fretta. Ne parla al sacerdote, don Carlo, il quale tenta in ogni modo di dissuaderla. Sia Martina che Riccardo si rendono conto della sua gelosia. Nonostante questo, Martina tenta di recuperare quelle emozioni perse, ma il senso di subordinazione che la lega al sacerdote è troppo forte. Un finale drammatico porterà Riccardo a prendere una decisione per la prima volta nella sua vita.

Giovanni Beria è nato a Montagnana (Pd). Si è laureato allo IULM di Milano in Lingue e lettere straniere. Ha esordito nel 2007 con il romanzo “Un’insolita giornata di pioggia” (Il filo). “Anthassia” nel 2009, (Lampi di stampa). “Senza più regole” nel 2010, “Matilde giocava con le nuvole” nel 2011, “Lo squarcio nella rete” nel 2013 con Ilmiolibro.it. Sempre nel 2010 ha pubblicato una raccolta di poesie “A parlar di te.” (Ilmiolibro.it) Collabora in alcuni blog e gruppi di scrittura interattiva.

ISBN 9788869340994

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Occhi colore del cielo
Alesia: terra di amore e di ferro

01/11/2015 — Damiano Domenico Maria Trenchi

  € 19,50   

 

Un amore leggendario. Un epico scontro. Un epico risvolto. Settembre del 52 a. C., Alesia. Giulio Cesare, dopo aver invaso le terre a nord delle Alpi, porta le sue legioni ad assediare l'ultimo grande baluardo di resistenza per la Gallia intera. Vercingetorige, passerà alla storia come colui che seppe riunire ogni tribù sotto l'ideale comune di una disperata resistenza a Roma. Dagenhart, un cavaliere germano al forzato servizio di colui che diverrà il primo imperator della città eterna viene folgorato dall'amore per una giovane dagli occhi colore del cielo: Freya. È di origine Gallica. Contrasti, divergenze, problemi apparentemente insormontabili dividono i due innamorati. Lottano. Soffrono. Perdono. Vincono. Da questo amore nasceranno un susseguirsi di imprevisti, pericoli, dualismi, battaglie e momenti di grande passione. L'amore sarà la cura o l'odio e la bramosia di potere insita in ogni uomo distruggerà ogni cosa?

Damiano Domenico Maria Trenchi ha 27 anni ed è docente di Lettere e Storia presso il Collegio Arcivescovile Castelli di Saronno. Laureato magistrale in Storia in soli quattro anni accademici presso l’Università degli Studi di Milano dopo aver conseguito il diploma di Liceo Classico. Esperto di Storia Antica e Medievale con una spiccata predisposizione per la ricerca. Archeologo. Scrittore già affermato sul panorama fantasy, si cimenta in un genere letterario con forte base storica in cui, però, non manca quel pizzico di esoterismo, a lui tanto caro. È un autore che cerca, attraverso un susseguirsi di immagini sempre più incalzanti, di far riflettere il lettore su temi di particolare attualità nonostante le ambientazioni passate in cui si svolgono le vicende. Amante dei dualismi, delle incomprensioni e delle domande. In questo romanzo ha deciso di aprirsi completamente al suo pubblico.

ISBN 9788869341014

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La mia paura di me
Mi guardo con i tuoi occhi

01/11/2015 — Ottavio De Mico

  € 13,50   

 

Prossimo ai cinquant'anni, raggiunta un'effimera sensazione di maturità e sicurezza, Salvo si concede una pausa di riflessione per fare un bilancio del proprio vissuto. Dal racconto delle storie dei personaggi emergeranno risvolti del quotidiano capaci di commuovere o far sorridere, che condurranno il lettore in un viaggio nei propri ricordi e nelle proprie emozioni, costringendolo a una riflessione profonda su se stesso. E risulterà evidente da un lato che le persone sono tutte diverse, ma dall'altro che i sentimenti che provano sono gli stessi. "La mia paura di me" è un libro che viaggia sull'onda dei ricordi, su quel lungo crinale di lacrime, sorrisi, perdite e ritrovamenti di cui è costellata la vita di ogni uomo. Ottavio De Mico ci regala una riflessione sul tempo che scorre, sugli anni che passano, sul tempo che resta. Lo fa senza rimpianti, a volte con un pizzico di nostalgia, altre con il sorriso ironico di chi conosce la vita e le sue mille sfaccettature. Una carrellata di emozioni in cui fuoriesce anche il quadro di un'Italia che nel corso del tempo ha mutato pelle, trasformandosi fra contraddizioni e slanci vitali, eterne idiosincrasie e improvvise aperture al nuovo.

Ottavio De Mico è nato a L’Aquila il 2 luglio 1969 e vive a Roma, dove, dopo essersi laureato in Giurisprudenza all’Università “La Sapienza”. Lavora come funzionario della P.A. La mia paura di me è il suo primo libro.

ISBN 9788869341038

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Principessa del tempo
Cronache dall'eternità

01/09/2015 — Helena Paoli

  € 15,00   

 

Quando Juliet apre gli occhi su un nuovo Mondo, non ricorda né la sua famiglia, né il suo migliore amico Jess, né l'incidente mortale che l'ha condotta lì. Allo stesso tempo, però, non riconosce come suo un Mondo dove i gatti blu sembrano capire ogni sua parola, il cielo è perennemente avvolto dalla nebbia e tutte le persone portano al polso un orologio di cui è impossibile leggere il quadrante. Tra incontri fatali, come quello con la Signora, regina dal cuore di ghiaccio, tale e quale alla fredda e misteriosa città che governa, Juliet compirà due viaggi: uno attraverso la sua memoria, l'altro per scoprire il suo vero destino e opporsi a coloro che l'hanno scritto. E mentre si sente sempre più combattuta tra due vite inconciliabili, ma irrimediabilmente sue, Juliet correrà contro il tempo per salvare la vita e la libertà di tutti gli esseri umani, guidata dal suo nuovo amico Will, un Maestro delle Parole, Splendore del Sole, una voce inumana che risuona nella sua testa, e brevi tracce del suo passato che cominciano ad affiorare.

Helena Paoli è nata a Bari nel 1998 e frequenta il liceo classico. Legge ovunque, ma scrive solamente nella sua mansarda, accompagnata da un frullato alla fragola e ascoltando sempre lo stesso disco di Suzanne Vega. Ama stare all’aria aperta, viaggiare con la propria famiglia, guardare dozzine di film e immaginare situazioni comiche o folli che non si realizzeranno mai. È titolare di una rubrica di recensioni di libri di genere fantasy sul quotidiano online Il Corriere Nazionale. Cronache dall'Eternità - Principessa del tempo è il suo primo romanzo.

L'11 Maggio 2015 il libro è stato presentato presso la libreria Feltrinelli di Bari. L'iniziativa ha visto la partecipazione dello scrittore Enzo Varricchio.

ISBN 9788869340819

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

Lucifero

01/09/2015 — Giada Savoldelli

  € 16,00   

 

Diletta ha 23 anni ed è uno chef, ma da qualche tempo fa sogni strani. Scoprirà presto che la vita così come la conosceva sarà stravolta per sempre dalle rivelazioni più sconcertanti, apprese poco dopo il suo primo incontro con Romeo: è la figlia di Lucifero, l’angelo più potente della storia ed è destinata a salvare gli angeli dalla tirannia del malvagio Dio. Diletta e Romeo, insieme, scopriranno la capacità della ragazza di dominare il fuoco e l’orribile segreto che lui nasconde. Angeli e demoni incroceranno il loro cammino fino a portarli nella dimensione angelica dove combatteranno la battaglia della salvezza in nome di Lucifero. Durante l’eterna lotta tra il bene e il male questa storia vi racconterà la storia degli angeli come nessuno l’ha mai conosciuta. Giada Savoldelli, al suo esordio letterario, dimostra di conoscere benissimo gli stilemi del genere (agnizioni, avventura, colpi di scena, un pizzico di humour, amori contrastati, battaglie all’ultimo sangue), ma in più riesce ad immergerci in una componente ultraterrena e misticheggiante in cui la sempiterna lotta fra bene e male trova nuova linfa in un tripudio di citazioni classiche (Minotauri e Grifoni, Arpie ed Erinni), spruzzi di fantascienza (gli angeli erano anticamente abitanti del Pianeta Venere) e venature horror (esorcismi e possessioni, profanazioni di tombe e creature di lovecraftiana memoria, allucinazioni e pratiche ipnotiche). Un romanzo dalle molteplici sfaccettature, capace di sorprendere ad ogni pagina.

Giada Savoldelli è nata a Como il 5 luglio del 1992, ultima di tre sorelle. Ha un fidanzato, Cristian, e un bulldog inglese, Dafne. Ha studiato nel settore del sociale e fa la barista. Lucifero è il primo romanzo che ha pubblicato.

ISBN 9788869340833

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Tempi passati
Il faro e le sue genti

01/09/2015 — Giuseppe Rando

  € 13,00   

 

Un'autobiografia che, partendo dagli anni dell'infanzia e dell'adolescenza dell'autore, arriva fino ai giorni nostri: una sorta di diario intimo in cui l'immensa distesa marina, la navigazione, le tradizioni e le superstizioni, gli aspetti tecnici, i ricordi ordinari e gli avvenimenti straordinari si susseguono senza soluzione di continuità. I primi anni passati in barca seguendo gli insegnamenti paterni, i difficili momenti dell'apprendistato, le importanti cariche ricoperte a bordo di petroliere e navi da crociera. La vita dell'autore è un brulicare di eventi grandi e piccoli, un oceano di rimembranze in grado di toccare gli argomenti più disparati: dalle tragedie consumate nelle acque dello Stretto alla pesca del pescespada, da umoristiche divagazioni a descrizioni sulle tecniche di navigazione, fino al rimpianto per gli usi e costumi che caratterizzavano la vita dei pescatori di Torre Faro, borgo natio dell'autore. Il lettore ripercorrendo gli eventi descritti si troverà in un mondo scomparso, scoprendo tutta la magia e l'incanto di un passato nel quale il mare, il cielo e le stelle erano interconnessi con l'interiorità di chi sapeva ascoltarli.

Giuseppe Rando nasce nel 1946 a Torre Faro, borgo marinaro della periferia di Messina. Qui trascorre la sua infanzia e la sua adolescenza, affascinato dalle acque dello Stretto e dalla pesca, fonte di sostentamento primario del piccolo villaggio di pescatori. Il suo lavoro di comandante di lungo corso lo porta a girare il mondo. Attualmente in pensione si dedica alla sua innata passione, la scrittura.

ISBN 9788869340871

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Leggende di Solinphail
La prova dello smeraldo

01/09/2015 — Maria Serena Gruosso

  € 18,50   

 

Karen conosce solo il proprio nome. Ha un brutto carattere, non le piace la compagnia e, da sempre, vive in un fatiscente orfanotrofio di Londra, dal quale fugge spesso, senza che nessuno si preoccupi della sua assenza. Durante una di queste fughe la sua vita cambia per sempre, perché così vuole il destino e al destino non si sfugge. Non crede alla magia, così come non crede alle creature che popolano il mondo della magia stessa. Poi, un giorno, sulla via per Buckingham Palace, incontra Air, parlantina esagerata e sorrisi irritanti e decide di seguirla in giro per la città. All'improvviso, però, in una cabina semivuota della London Eye, la città scompare. Sola e arrabbiata, si sveglia in un villaggio sperduto tra le montagne. Le persone spalancano la bocca quando la guardano, alcuni si inchinano. Tutti invocano una guerra di cui lei non sa e non vuole saper niente. Ma non può nemmeno tirarsi indietro, non quando così tanti le chiedono di combattere. E, prima ancora di accorgersene, Karen si ritrova inevitabilmente immersa in qualcosa che potrebbe richiedere molto più di quanto lei sia disposta a sacrificare... E senza possibilità di ritorno.

Maria Serena Gruosso nasce il 17 Agosto 1997 a Cerignola (Foggia), città in cui vive con la sua famiglia e studia presso il Liceo Scientifico A. Einstein.

ISBN 9788869340895

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Nephilim, la guerra eterea

28/07/2015 — Anna Tuccillo

  € 13,00   

 

Gli Angeli Ribelli che osarono sfidare Dio e scendere sulla Terra secoli fa, rimasero ammaliati dalla bellezza e dalla grazia delle figlie dell'uomo. Gli uomini così poterono congiungersi con gli Angeli dando vita ai Nephilim, una nuova razza, detta anche semi-angeli. Anche i Demoni, anteriormente agli Angeli, invasero la Terra dando vita ad una nuova razza, i semi-demoni o Alu. In una lotta fugace contro il tempo Aziel, giovane Angelo delle Dominazioni, sarà incaricato di scovare e reclutare Nephilim per la futura guerra contro i Demoni predetta da Gabriele l'Arcangelo. Scovare Nephilim tuttavia non è così facile poiché si nascondono alla perfezione tra gli umani.

Anna Tuccillo è nata il 17 aprile 1995 a Torino. Ha scoperto la passione per la lettura già in tenera età e verso i quindici anni si è avvicinata al mondo della scrittura e del fantasy. Trasferitasi in Abruzzo, in provincia di Teramo all'età di undici anni, studia lì, dove tuttora vive. Nephilim - La Guerra Eterea è il primo libro di una saga che sta portando avanti, la quale comprenderà altri due titoli quali Nephilim - L'esercito dell'Apocalisse e Nephilim - Il Nuovo Mondo.

ISBN 9788869340796

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook12

La famiglia è sacra!

06/07/2015 — Mimmo Bari

  € 12,00   

 

La famiglia è sacra! Alberto è cresciuto con questa consapevolezza. Quando si innamora e decide di mettere la testa a posto, si sposa e fa della famiglia il centro del suo mondo. Ma il vero significato della sacralità della famiglia Alberto lo apprende solo dopo aver infranto l'equilibrio raggiunto, e la situazione in cui si trova coinvolto lo catapulta in un mondo al rovescio, dove i valori in cui ha creduto sono sovvertiti, assumendo contorni distorti. Nel tentativo di rimettere ordine nella sua vita, Alberto si trova paradossalmente a combattere proprio contro la sacralità di un'altra famiglia, vissuta in maniera opposta alla sua. Da questo momento una concatenazione di eventi investe i protagonisti, evidenziandone in maniera spietata le debolezze, le contraddizioni, i sentimenti e il profondo senso di solitudine. Il concetto di sacralità prende vita, e nella sua duplice forma assume le sembianze di Alberto e Monica, respira la loro vita, si incarna nei loro corpi, governa il destino di tutti, detta le regole del gioco e le subisce; è carnefice e vittima di se stesso fino alla fine, quando Alberto, a suo modo, ristabilisce l'ordine sovvertito e gli equilibri violati.

Mimmo Bari è nato a Taranto nel 1969, ma ha vissuto fin dai primissimi giorni di vita a Roma dove ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza. È entrato nella Polizia di Stato nel 1994 ed attualmente, con la qualifica di Vice Questore Aggiunto, è dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Cagliari, dopo aver svolto vari incarichi in diverse città fra cui quello di vice dirigente della Squadra Mobile cagliaritana e di dirigente del Commissariato di Luino. L’amico tradito è il suo esordio letterario.

ISBN 9788869340758

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il pozzo assassino di villa Petrosa

05/06/2015 — Filippo Piccione

  € 12,00   

 

Il 25 giugno 1965 è una data che gli abitanti di Villa Petrosa, contrada dell'entroterra marsalese, non dimenticheranno. Il giorno in cui persero la vita nove persone, inghiottite da un pozzo profondissimo. Tra queste Filippo Angileri, calatosi nelle viscere della terra per provare a salvare chi, prima di lui, era già sceso, tentando di dare il suo contributo. Una drammatica catena umana che, a distanza di 50 anni, resta un'indelebile ferita nell'animo di chi ne è stato testimone. L'autore, utilizzando un artificio letterario, immagina che Filippo sia sopravvissuto alla sciagura e con lui instaura un toccante dialogo, analizzando i momenti di quella giornata e, in un vertiginoso andirivieni temporale, scandaglia la storia italiana fino ad oggi. Ne fuoriesce un lucido ritratto di mezzo secolo d'Italia in cui dinamiche politiche, intrecci fra criminalità e stanze del potere, pochi slanci culturali e troppe sciagure si rincorrono senza continuità. Un viaggio nella memoria, sospeso fra disillusione e amarezza. Un viaggio nella nostalgia, quel ponte fra un passato perduto e un futuro ignoto, nel quale si spera che qualcosa potrà accadere, pur sapendo che difficilmente avverrà.

Autore del libro Il bracciante di Berbero di Marsala, è costretto a interrompere la scuola dopo la licenza elementare per aiutare prima il padre nei campi e poi per fare il bracciante agricolo come giornaliero nei feudi di Marsala. Ha ripreso gli studi durante la leva militare da privatista, conseguendo la licenza media. Entrato nelle Poste come fattorino telegrafico, procede negli studi e si diploma ragioniere. Successivamente prende la Laurea in Economia e Commercio e vince il concorso di funzionario di Gruppo A al Ministero del Tesoro e, dopo aver conseguito anche la Laurea in Giurisprudenza, diventa dirigente della Giustizia. Conosce una ragazza che sposa della quale racconterà la vita nel romanzo citato; ragazza che, in seguito, diventerà madre dei suoi figli. Di recente ha pubblicato una raccolta di racconti dal titolo Strada Statale 115, km 36.

ISBN 9788869340680

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

66 ore di poesia

04/06/2015 — M. P. Langerano

  € 11,00   

 

Poesia: strumento che dà forma a quello che di noi, altrimenti, non sarebbe distinguibile all'esterno, alla nostra anima, intesa come universo intellettivo ed emotivo. Perché si scrive poesia? Perché abbiamo bisogno di fermarci in mezzo alle cose che si muovono in fretta, di riconoscerci, di esserci anche nel dissenso. Questa antologia raccoglie i versi scritti dagli studenti dell'attuale III A dell'Istituto "Paolo Stefanelli" di Roma, che si sono fermati ad osservare se stessi, mentre osservavano il mondo. 66 ore in cui ognuno di loro si è prestato all'ascolto, si è lasciato trascinare nell'universo dell'altro. 66 ore in cui comporre e scomporre, liberando le suggestioni che avevano evocato questi versi: un concerto di Rachmaninov, una nuvola bianca di una poesia di Brecht, un violino in una partitura di Cajkovskij. E poi i temi che piombavano sull'attualità dei loro giorni, prendendoli alle spalle. I ragazzi hanno scritto e letto agli altri ciò che avevano scritto, senza reticenze, superando anche il naturale imbarazzo di sentirsi nudi quando si rivela agli altri ciò che più nel profondo ci appartiene. Hanno scoperto l'estensione poetica della propria voce. E hanno cantato.

Maria Paola Langerano lavora presso l’Istituto Comprensivo “Paolo Stefanelli” dall’anno scolastico 2006-2007, come docente di Lettere. Le piace la mia scuola. È uno spazio aperto dove tutti i giorni è un tempo nuovo, che la incalza negli occhi dei ragazzi ad essere solo il meglio di sé, compartecipando, plasmandosi nell’istinto naturale del ragionamento. Ogni anno dedica l’ora settimanale di approfondimento di Lettere alla composizione poetica.

ISBN 9788869340703

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Dolcetta e la ricetta per la felicità ovvero le avventure di una strega mancata

26/05/2015 — Raffaella Benvenuti

  € 9,99   

 

Dolcetta è una streghetta che, a causa del suo buon cuore, non riesce a seguire i dettami malvagi delle altre streghe della sua congrega. Privata dei poteri magici, severamente punita e allontanata dal gruppo, la nostra troverà conforto nei suoi amici animali che riusciranno a ad infonderle il coraggio per riuscire a realizzare il suo sogno: riportare giustizia e serenità in quei luoghi un tempo felici e ora soggiogati dalla furia delle fattucchiere. Vallate misteriose e boschi incantati, fate e folletti, sabba e magie, personaggi stravaganti (nella realtà gli amici a quattro zampe dell'autrice che sono stati "letteralmente" trasportati e trasfigurati in questo mondo di sogno) sono solo alcuni degli ingredienti che arricchiscono questa favola delicata e piena di buoni sentimenti. Una favola, nata per gioco, rivolta a quei lettori che amano rifugiarsi nel mondo della fantasia. L'unico, attraverso il quale, ancora oggi, trovare la forza per tornare a sognare. Età di lettura: da 7 anni.

Raffaella Benvenuti nasce a Pontinia (LT) il 21 maggio 1963. Dopo gli studi classici, si laurea in Giurisprudenza, presso l’Università “La Sapienza” di Roma e si specializza nel campo del drafting legislativo. Funzionario pubblico, attualmente svolge la propria attività come tecnico legislativo, presso gli uffici legislativi della Regione. Da giovane studia pianoforte e, nel tempo libero, collabora con alcune testate giornalistiche, occupandosi di servizi di cronaca locale. Per lungo tempo matura la propria formazione professionale nell’associazionismo scout e proprio questa esperienza costituirà per lei una grande scuola di vita che l’aiuterà a creare un rapporto speciale con il mondo della natura che, ad oggi, costituisce lo scenario principale entro il quale sono ambientati i suoi racconti.

ISBN 9788869340666

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La mia vita in Aeronautica Militare

28/04/2015 — Guido Enrico Bergomi

  € 15,00   

 

La mia Vita in Aeronautica Militare è l’ideale continuazione del precedente La mia Vita col Mustang. Ancora una volta Guido Enrico Bergomi si propone di illustrare quasi tutti gli episodi, sia positivi che negativi, che lo hanno visto protagonista in oltre cinquanta anni di carriera. Un viaggio nei ricordi e nella memoria che viene ripercorso con stretta attinenza alla realtà e con toni a volte crudi, altre aspri, spesso cronachistici. In questo modo il narrato acquista una valenza fondante: quella di osservare in modo umano e “terreno” personaggi, eventi e situazioni. L’aspetto serio e a volte drammatico delle vicende rievocate lascia, però, anche spazio alla grande passione per tutto ciò che riguarda il campo aviatorio e alla descrizione di un periodo felice e particolarmente importante per chi lo ha vissuto in prima persona. Ricco di fotografie inedite e di disegni eseguiti a mano dallo stesso Bergomi, il volume oltre a descrivere le caratteristiche dei velivoli che, nel corso degli anni, l’autore ha pilotato o su cui è stato ospite come passeggero (una descrizione mai pedante o tecnicistica, ma spesso leggera e pervasa da un inconsueto umorismo) si sofferma sul suo debutto giovanile come aviatore, quando l’innata passione per il volo trovò concretizzazione e si tramutò da sogno illusorio a reale costruzione e utilizzazione di un aliante libratore. Ovvero il volo a vela, la purissima espressione della volontà umana di volare.

Guido Enrico Bergomi è nato a Riva del Garda (TN) il 26/4/1930. Nel 1947 si diploma Perito Industriale Aeronautico al Feltrinelli di Milano. Dal 1951 al 1956 presta servizio in Aeronautica Militare come capitano pilota istruttore su velivoli a pistoni ed aviogetti. Lavora in Alitalia dal 1958 al 1976, come comandante istruttore e controllore su Viscount, D.C.9, D.C.8/43/62. È Comandante di velivolo privato, direttore di Scuole di Volo, esaminatore di Civilavia (ora ENAV) per il volo a vela. Ha partecipato come perito esperto a numerose inchieste di incidenti aerei. Ha svolto attività lavorativa fino al 1996 per un totale di 18.000 ore di volo e 30.000 atterraggi in tutto il mondo. Oltre a numerosissimi articoli tecnici su riviste aeronautiche, ha scritto i seguenti volumi: Vivo per miracolo; Avventure di un pilota nella Compagnia di Bandiera; La mia vita in Aeronautica Militare; La mia vita col Mustang.

ISBN 9788869340598

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

La mia vita col Mustang

28/04/2015 — Guido Enrico Bergomi

  € 15,00   

 

Nel 1997 Guido Enrico Bergomi ha festeggiato cinquanta anni di volo. Anni passati, letteralmente, tra le nuvole, sia al comando di innumerevoli velivoli che come semplice passeggero.Ma solo per una piccola parte di questo lungo arco temporale - due anni e mezzo - l’autore ha avuto la possibilità di pilotare un Mustang. E questo incontro si è trasformato in un amore a prima vista. Infatti, secondo le parole dell’autore: “La parte della mia vita in cui ho avuto a che fare con il Mustang è stata talmente incisiva da lasciare una traccia indelebile nel mio cuore”. La mia Vita col Mustang è, quindi, una poesia d’amore, una lettera appassionata di un uomo ad un aereo considerato il più bello, il più importante, sotto certi aspetti anche il più temuto e difficile, mai esistito. Un libro che ci parla di emozioni meravigliose, di ricordi impareggiabili e di memorie scritte con semplicità ed affetto, capaci di essere comprensibili ed interessanti anche a tutti coloro che non si intendono di aeroplani e non hanno mai provato un sussulto al cuore sentendo l’inconfondibile ruggito di un motore capace di solcare i cieli e librarsi verso l’infinito.

Guido Enrico Bergomi è nato a Riva del Garda (TN) il 26/4/1930. Nel 1947 si diploma Perito Industriale Aeronautico al Feltrinelli di Milano. Dal 1951 al 1956 presta servizio in Aeronautica Militare come capitano pilota istruttore su velivoli a pistoni ed aviogetti. Lavora in Alitalia dal 1958 al 1976, come comandante istruttore e controllore su Viscount, D.C.9, D.C.8/43/62. È Comandante di velivolo privato, direttore di Scuole di Volo, esaminatore di Civilavia (ora ENAV) per il volo a vela. Ha partecipato come perito esperto a numerose inchieste di incidenti aerei. Ha svolto attività lavorativa fino al 1996 per un totale di 18.000 ore di volo e 30.000 atterraggi in tutto il mondo. Oltre a numerosissimi articoli tecnici su riviste aeronautiche, ha scritto i seguenti volumi: Vivo per miracolo; Avventure di un pilota nella Compagnia di Bandiera; La mia vita in Aeronautica Militare; La mia vita col Mustang.

ISBN 9788869340567

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Fiume Bojaccia
Delitti e misteri romani sul Tevere

01/04/2015 — Raffaella Bonsignori

  € 20,00   

 

L'autrice prende in esame alcuni famosi delitti avvenuti con la "complicità" od anche solo con la "testimonianza" del Tevere nella Roma antica, in quella medievale, nella rinascimentale e nell'umbertina; quindi nella Roma del fascismo, del dopo guerra ed in quella contemporanea. Ogni delitto, studiato su materiale bibliografico e di archivio, è trattato in un capitolo a sé stante, cui segue un'ampia bibliografia, ed è inquadrato nel proprio contesto storico, ricercando quella che l'Autrice chiama la "complicità del tempo", ossia le componenti sociali, politiche e filosofiche che caratterizzano il periodo in cui si consuma il delitto e che inevitabilmente influenzano le azioni del singolo.

Avvocato penalista ed assistente di procedura penale presso l'Università degli Studi di Roma La Sapienza, Raffaella Bonsignori ha avuto la docenza unica in corsi universitari svolti presso la Scuola Ufficiali dei Carabinieri e la docenza aggiunta presso la Scuola di Polizia Tributaria. Quale esperta di criminologia e di psicologia giuridica ha tenuto lezioni in tema di psicologia della testimonianza nella scuola di specializzazione dell'Università La Sapienza. Nel 2004, inoltre, ha ottenuto un'eccellente valutazione d’opera dal Prof. Tullio Bandini, psichiatra ed allora direttore della rivista Rassegna Italiana di Criminologia, per l'articolo Aggressività istintuale e fascino del crimine. Ha scritto numerosi articoli giuridici per riviste specializzate, voci enciclopediche e contributi in opere collettanee pubblicate dalle più prestigiose case editrici del settore, quali Giuffré, Utet, Cedam, Treccani, Ipsoa. È autrice, inoltre della monografia Procedimento per decreto, edita da Cedam. La sua prima opera di narrativa è Il bene che crediamo di fare, una raccolta di racconti edita da Giuffré nella collana Diritto & Rovescio.

ISBN 9788869340444

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Leo Corteccia e la terra delle sirene

01/04/2015 — Michele Scuotto

  € 11,00   

 

Leo Corteccia è diventato il sovrano della Dimensione del Ghiaccio: un mondo parallelo, dove tutto sembra frutto di una favola. Leo, assieme ai nuovi amici, ricostruisce la nuova dimora per la propria tribù e riceve il rispetto di tutti i componenti. Ma una visita astrale lo costringe a compiere un nuovo viaggio tridimensionale per salvare una sirena. Leo, Greta, Nevè e Hielo dovranno raggiungere la Terra delle Sirene, dove altri pericoli li attendono a braccia aperte. Riusciranno a compiere positivamente la missione e a restare sani in quelle acque trasparenti? La visuale non sembra buona; in più, oltre a salvare la sirena, in quel nuovo mondo esiste l'antidoto per salvare il ragazzo di colore che è rimasto vittima di una polverina soporifera. Il problema è riuscire a capire dove trovarlo...

Michele Scuotto è nato a Vico Equense il 14 agosto 1988. Dopo la maturità, per mantenersi, lavora presso il negozio di famiglia e, tra un cliente e l'altro, non lascia neanche un minuto il computer per scrivere le sue storie. Nel 2012 scrive e pubblica Il ponte dell'ultimo sospiro, un romanzo di vita quotidiana. Leo Corteccia e la dimensione del ghiaccio è il primo racconto di una saga che l’autore sta sviluppando. Il secondo capito della saga, intitolato Leo Corteccia e la terra delle sirene, è stato pubblicato ad aprile 2015.

ISBN 9788869340475

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Appapà
Storie ragazzine di romanità vissuta

01/04/2015 — Franco Grasso, Salvatore Ianni

  € 9,00   

 

Franco Grasso e Salvatore Ianni sono amici d'infanzia. Nati e cresciuti in quartieri diversi di una Roma che, nel giro di trenta anni ha cambiato pelle, inglobando periferie, trasformando quartieri, rimodellando fisionomie. Una Roma che i due autori rievocano sul filo dei ricordi, narrandoci venti storie che li vede protagonisti o semplici spettatori. Appapà vuole essere una passeggiata a cavallo tra gli anni '70 e '90: un ventennio in cui gli smartphone erano utopia e per mettersi d'accordo non si inviavano whatsapp, ma bastava un fischio da sotto una finestra. Storie che hanno fanno ridere, commuovere, pensare, e riescono a cogliere le sfaccettature dei sentimenti umani: la gioia di una partita a pallone, i primi amori che non si scordano, i volti dei compagni di scuola incontrati tra i banchi, l'incontro/scontro con i genitori. Ma sono anche storie che ci riportano indietro in un passato prossimo che sentiamo già come remoto: una carrellata di fotografie dai colori lontani, una compilation di vecchie canzoni che riattivano sinapsi cancellate, una suggestiva cavalcata nelle memorie di anni in cui i programmi erano in bianco e nero, ma i pensieri degli adolescenti erano a colori.

Franco Grasso è nato nel 1962 a Roma, città in cui risiede. Laureato in Scienze politiche lavora come consulente alberghiero. Ha scritto due libri sul Revenue Management Alberghiero editi dalla Hoepli. Tra i suoi interessi, oltre alla scrittura, i viaggi e le corse di resistenza. È sposato e ha una figlia di 6 anni (Appapà…). Salvatore Ianni è nato nel 1962 a Roma, la città in cui vive e lavora. Diplomato in Agraria, è impiegato presso il Dipartimento Ambiente di Roma Capitale. Ha scritto alcuni saggi e numerosi articoli sul Roseto di Roma. Unisce alla passione per la scrittura, quella per lo sport. È sposato e ha due figli (Appapà...)

Il 24 Maggio 2015 il libro è stato presentato presso il Parco Regionale dell'Appia Antica.

ISBN 9788869340529

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Fantasticando

01/04/2015 — Giulio Lavagnoli

  € 10,00   

 

Giulio Lavagnoli dimostra con questa raccolta di 32 componimenti di avere la scrittura nel sangue. La sua attività creatrice evidenzia una capacità di evocare esperienze e sentimenti attraverso un uso inconsueto ed originale del linguaggio. Le sue poesie rifuggono artefici poetici, la modalità espressiva, è semplice, mai complessa. Questa particolare forma d'arte si traduce in componimenti in cui il ricorso spontaneo a parole e frasi, diviene vettore di significanti e suoni. Gli argomenti partono dal vissuto di Giulio: Nascere, poesia che ha preso forma dalla nascita di una bambina, figlia di vicini di casa; Lago che esprime le sensazioni vissute durante una tempesta in occasione di un corso di velo sul lago di Bracciano, Amore canino tutto centrato sul rapporto con il suo cane. Tutto diventa motivo di riflessione per l'autore, dalla passione per la bicicletta alla vittoria in un torneo di tennis, arrivando all'attualità odierna (Politicando). Fantasticando è un'opera che racchiude sguardi sul mondo. Un mondo in cui l'elemento naturale si sposa agli stati d'animo di un bambino che, presa la penna in mano, rivela una sensibilità propria del "mondo dei grandi".

Giulio Lavagnoli è un poeta… in erba. Ed è proprio la sua giovane età a suggerire questa definizione: è infatti nato a Roma il 27 agosto 2003. Sensibile e riflessivo, ha trovato nella scrittura la palestra per palesare la sua interiorità. In III elementare ha vinto il premio letterario della sua scuola grazie ad un testo su Il gatto Mario e in IV ha scritto il racconto Il luogo segreto e la poesia Il mare, pubblicata sul giornalino dell’Associazione Davide Ciavattini. Ma è dall’estate del 2014 che la sua vena poetica è esplosa e lo ha portato ad elaborare i 32 componimenti riportati in questa pubblicazione. Figlio del suo tempo, ama gli sport e pratica con buoni risultati tennis, sci e golf. Come tutti i ragazzini della sua età adora i videogiochi e ha molti amici tra i quali un bambino autistico al quale ha dedicato una delle sue prime poesie. Ascolta Battisti, Jovanotti e Guccini. Conosce anche alcune opere liriche, avendo fatto parte del coro del Teatro dell’Opera di Roma negli spettacoli aperti alle scuole.

ISBN 9788869340543

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Avventure di un pilota nella compagnia di bandiera negli anni 60-70

01/04/2015 — Guido Enrico Bergomi

  € 15,00   

 

Secondo pilota agli inizi della carriera, primo ufficiale e in seguito comandante, istruttore e controllore nel prosieguo di un'attività lavorativa intensa e ricca di aneddoti, rischi e soddisfazioni. Il libro di Guido Enrico Bergomi è molto più che un'autobiografia. È un racconto di avventure aviatorie, in massima parte personali, ma anche legate ad episodi di cui l'autore è stato testimone, che ripercorrono gli anni che vanno dal 1958 al 1976, ovvero il ventennio che ha visto il nostro alle dipendenze di quella che, un tempo, veniva definita Società di Bandiera, ovvero l'Alitalia. Così come in altri lavori dell'autore, il narrato è esposto nella più completa sincerità, senza falsi pudori e senza timore di urtare la suscettibilità di chicchessia, sul filo di una memoria che ripercorre gratificazioni e gioie ma anche preoccupazioni, delusioni e qualche attimo di paura di chi ha passato la sua vita nell'immenso blu del cielo.

Guido Enrico Bergomi è nato a Riva del Garda (TN) il 26/4/1930. Nel 1947 si diploma Perito Industriale Aeronautico al Feltrinelli di Milano. Dal 1951 al 1956 presta servizio in Aeronautica Militare come capitano pilota istruttore su velivoli a pistoni ed aviogetti. Lavora in Alitalia dal 1958 al 1976, come comandante istruttore e controllore su Viscount, D.C.9, D.C.8/43/62. È Comandante di velivolo privato, direttore di Scuole di Volo, esaminatore di Civilavia (ora ENAV) per il volo a vela. Ha partecipato come perito esperto a numerose inchieste di incidenti aerei. Ha svolto attività lavorativa fino al 1996 per un totale di 18.000 ore di volo e 30.000 atterraggi in tutto il mondo. Oltre a numerosissimi articoli tecnici su riviste aeronautiche, ha scritto i seguenti volumi: Vivo per miracolo; Avventure di un pilota nella Compagnia di Bandiera; La mia vita in Aeronautica Militare; La mia vita col Mustang.

ISBN 9788869340574

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Vivo per miracolo
Storia di un ragazzo scampato ai pericoli della guerra

01/04/2015 — Guido Enrico Bergomi

  € 15,00   

 

Dopo averci raccontato la sua vita militare ("La mia vita in aeronautica militare" e "La mia vita con il Mustang") nonché la carriera in Alitalia ("Avventure di un pilota nella Compagnia di Bandiera") ora Guido Enrico Bergomi svolge lo sguardo ad un passato che si tinge delle tinte del dramma, ad un periodo della sua vita in cui caso, fortuna e coincidenza si legano indissolubilmente. "Vivo per miracolo. Storia di un ragazzo scampato ai pericoli della guerra" è un diario in cui l'autore rievoca come, durante il II conflitto bellico, sia scampato alla morte a causa di un mitragliamento aereo presso Milano. Il caso, poi, ha voluto, che quello stesso ragazzo, appassionato di aviazione, passò tutta la vita come pilota, nonché come operatore in molteplici ambiti del settore. Il volume, diviso in due parti (la prima relativa agli anni bellici e al dopoguerra, la seconda ad avvenimenti esclusivamente aeronautici) e ricco di materiale archivistico/fotografico, ripercorre la vita dell'autore in modo semplice, diretto e sincero. E ci racconta quaranta anni di storia attraverso gli occhi di chi quella storia l'ha vissuta, sempre volando nelle abbacinanti distese azzurre del cielo.

Guido Enrico Bergomi è nato a Riva del Garda (TN) il 26/4/1930. Nel 1947 si diploma Perito Industriale Aeronautico al Feltrinelli di Milano. Dal 1951 al 1956 presta servizio in Aeronautica Militare come capitano pilota istruttore su velivoli a pistoni ed aviogetti. Lavora in Alitalia dal 1958 al 1976, come comandante istruttore e controllore su Viscount, D.C.9, D.C.8/43/62. È Comandante di velivolo privato, direttore di Scuole di Volo, esaminatore di Civilavia (ora ENAV) per il volo a vela. Ha partecipato come perito esperto a numerose inchieste di incidenti aerei. Ha svolto attività lavorativa fino al 1996 per un totale di 18.000 ore di volo e 30.000 atterraggi in tutto il mondo. Oltre a numerosissimi articoli tecnici su riviste aeronautiche, ha scritto i seguenti volumi: Vivo per miracolo; Avventure di un pilota nella Compagnia di Bandiera; La mia vita in Aeronautica Militare; La mia vita col Mustang.

ISBN 9788869340581

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Non ci conoscete
Artigiani in rivolta

01/03/2015 — Claudio Franchi

  € 12,00   

 

Quando Giulio II costrinse Michelangelo a misurarsi con la realizzazione della volta Sistina, l'artista chiese aiuto a due mestieranti della tecnica dell'affresco, Granacci e Bugiardini, ammettendo di dover imparare da loro un mestiere, per lui, sconosciuto. Questo è solo un esempio della grande tradizione italiana che ci ha abituato a definire artisti, figure di grandi sperimentatori artigiani. L'arte italiana è ricca di queste storie, un patrimonio che rischia di essere cancellato dalla sottocultura di uno Stato inefficiente che non salvaguarda le proprie tradizioni. Il libro descrive questo stato di disagio rivelando i vizi dell'inadeguatezza della politica, attraverso una serie di storie di persone che hanno sfidato l'inadeguatezza dello Stato.

Claudio Franchi è artigiano orafo-argentiere, designer, restauratore e storico dell’arte. La sua poliedrica attività ha carattere interdisciplinare. Lo studio dell’antico e l’atto critico del restauro e della conservazione rappresentano lo sviluppo di un modo specifico e distintivo di progettare e fare arte, rispetto alle produzioni omologanti e banalizzanti del nostro tempo. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni scientifiche con Case Editrici di prestigio quali Istituto Poligrafico Zecca dello Stato, Libreria Vaticana, Electa, Campisano, Skira. Ha curato mostre nel settore dell’arte orafa ed è appassionato ricercatore e studioso del mondo di cultura artigianale di manualità colta. Tra le prestigiose commissioni da progettista e artigiano orafo si evidenziano quelle vaticane dell’anello del pescatore per Sua Santità Benedetto XVI e della composizione d’arte della Neo Acheropita monumentale, collocata ogni anno sul sagrato di San Pietro durante la messa della Santa Pasqua.

Il 23 Aprile 2015 l'opera è stata presentata presso l'Archivio Storico Capitolino. La presentazione, moderata dalla Dirigente dell'Archivio, la dott.ssa Mariarosaria Senofonte, ha dato voce agli interventi non solo dell'autore ma anche della giornalista Loretta Cavaricci, della docente di Storia dell'Arte Lucia Masina e del Presidente dell'Associazione Botteghe Storiche di Roma Giulio Anticoli.

ISBN 9788869340406

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Gita in tram ai castelli romani

01/03/2015 — Alberto Procaccini, Luciano Vergati

  € 30,00   

 

Questo volume è dedicato a tutti coloro che - essendoci nati o vivendoci amano la storia, i monumenti, le bellezze naturali, le tradizioni e la gente dei Castelli Romani. Gente raccolta intorno a tanti campanili secolari e a tanti gonfaloni comunali dai diversi colori, che il tempo va stemperando in un grigio indistinto. Un'ineluttabile omologazione culturale e territoriale che acquista, ogni giorno di più, la dimensione e i connotati problematici di una grande area metropolitana europea. Dedichiamo il nostro lavoro a tutti quelli che non vogliono rinunciare alle loro radici profonde e che s'impegnano con passione allo studio paziente, sapiente e un po' ironico dei nostri particolarismi, dei nostri moderni vizi e delle nostre antiche virtù.

Alberto Proccacini, Cavaliere della Repubblica, è nato a Grottaferrata il 6 settembre 1942. Consigliere Comunale di Grottaferrata dal 1983 al 2004, è stato Vicesindaco, Assessore ai Lavori Pubblici e la Bilancio e Finanze. Ha ricoperto il ruolo di Presidente del “Comitato esecutivo per il Millenario della fondazione dell’Abbazia di San Nilo” negli anni 2002-2005. Libero professionista. Da sempre, si prende cura della sua vastissima ricerca di materiale storico-illustrativo e documentario riguardante Grottaferrata e i Castelli Romani. Prima o poi la sistemerà in modo organico.

Il 4 Giugno 2015 il libro è stato presentato presso la Sala Minerva di Palazzo Ruspoli a Nemi. L'evento è stato organizzato dall'Associazione dei Nuovi Castelli Romani, dal Comune di Nemi e dall'Associazione culturale "Il Laboratorio di Grottaferrata".

ISBN 9788869340420

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il confine

15/02/2015 — Margherita Acs

  € 16,50   

 

Oltre le Greys Mountains si cela un mondo estraneo e sconosciuto, la cui esistenza, mai stata realmente dimostrata da alcuno, è narrata in vaghe leggende prive di fondamento, e la cui veridicità è soltanto un’illusione fittizia. Molti narrano di un Regno fantastico, altri di un universo parallelo e oscuro. Rey Lock, un uomo dal passato ignoto e dal futuro incognito, decide di scoprirlo coi propri occhi mettendo a repentaglio la sua stessa vita. È solo grazie alla presenza costante e all’aiuto di Lena Dagorai che porta a termine il proprio obiettivo, e capisce il motivo per il quale entrambi sono stati chiamati dallo stesso Regno, da una forza di gravità invisibile e tenace che li ha attirati a sé come una calamita. Ma un segreto è celato dietro a tutto questo, un segreto che Galrai tiene dentro di sé da una vita e che ora, all’età di novant’anni, è divenuto un fardello troppo pesante da trasportare. La sua esistenza e quella di Lock, già legate da un triste passato, si intrecciano in una moltitudine di eventi drammatici che li guidano sino alla fine, a quando i nodi giungono al pettine. Per fare in modo che tutto combaci, che i pezzi del puzzle si ricongiungano nella maniera esatta, ognuno di loro deve rinunciare a qualcosa per ottenere qualcos’altro. Proprio grazie al sacrificio, al dolore, alla sofferenza e alla paura, alla fine, sia loro sia il Regno che li ha attirati così fortemente a sé ritrovano la pace e la salvezza, pronti per ricominciare una nuova vita da capo, memori del passato che li ha cambiati e mutati nel profondo di loro stessi.

Margherita Acs è nata a Vercelli il 28 maggio 1986 e scrive da parecchi anni. E' una biologa marina, amante della natura, del silenzio, del bosco e di un buon libro! Il suo romanzo "IL Confine" ha vinto il Premio Speciale della Giuria come Miglior Romanzo Fantasy al Premio Letterario Nazionale "Scriviamo Insieme" V Edizione.

ISBN 9788869340291

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Aredhel

12/01/2015 — Greta Cosso

  € 13,50   

 

Nella terra di Aredhel, un re tiranno e crudele impone a tutte le famiglie di vendere le proprie figlie al miglior offerente una volta raggiunto il compimento della maggiore età. La giovane Evelyn non riesce ad accettare l'idea di seguire le centinaia di ragazze che si sono arrese al loro destino e, soprattutto, non vuole abbandonare la sua migliore amica, Saelen, che è stata venduta ad un uomo crudele e diabolico. Decide di tentare la fuga e, grazie all'aiuto del suo amico Niver, riesce a superare i confini della sua contea per andare a salvarla. Evelyn è inesperta e incapace di proteggersi da sola, ma con l'aiuto di Daret, un misterioso ragazzo incontrato in una taverna, imparerà a combattere, trasformandosi in una guerriera. Dopo battaglie, delusioni e perdite di persone care, Evelyn diventerà la leader di un esercito di ragazze che, come lei, saranno pronte a sacrificarsi per cambiare il loro destino. "Aredhel" racconta il percorso di crescita di una ragazza che è divisa non solo fra la sua coscienza e la seta di vendetta, ma anche tra ciò che le suggerisce la mente e il cuore.

Greta Cosso è nata nel 1993 nel bellissimo capoluogo ligure. Possiede il 50% di mugugnaggine genovese da parte di padre, il 50% di testardaggine siciliana da parte di madre, senza la quale Aredhel non avrebbe mai preso vita. Dopo aver frequentato il Liceo Scientifico Tecnologico, il destino ha voluto che entrasse nella Facoltà di Logopedia a Genova, dove frequenta tuttora l’ultimo anno. Considera la pubblicazione del suo primo romanzo, non solo un traguardo personale, ma anche una rivincita per tutti quei bambini che, come lei, soffrivano di dislessia, e che sono riusciti a superare anche grazie al meraviglioso mondo dei libri che, consolandola nei momenti tristi, rubandole molte risate e facendola viaggiare per mondi straordinari, la accompagnano, ancora oggi, in tutti i momenti della sua vita. Oltre ai libri, ha una passione fanatica per i post-it, il cibo, il cinema, il colore blu e i telefilm di cui fa prima ad elencare quelli che non segue da quelli che segue. Aredhel è il primo romanzo di una trilogia, nata come una piacevole distrazione in cui rifugiarsi, diventata parte integrante della vita dell’autrice. Una parte che l’autrice spera lo diventi anche della vostra.

ISBN 9788869340314

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Due tocchi del gel sopra i miei capelli bianchi
Riflessioni estive oltre i cinquant'anni ai tempi della crisi

01/12/2014 — Vincenzo Russo

  € 13,00   

 

Se si ha un'età oltre i cinquant'anni e se si torna nel proprio paese in piena crisi e senza lavoro dopo un periodo passato in un paese emergente, si può arrivare a pensare di essere senza speranza, poiché nessuno è in grado di trovare una soluzione a questa crisi. Occorre reinventare il proprio futuro dopo l'illusione che il benessere potesse essere un bene alla portata di tutti, e che il lavoro potesse preservare la famiglia che molti sono riusciti a costruirsi. Chi è alla ricerca dell'arca perduta, il lavoro, è costretto a fare un lungo ed estenuante viaggio, una missione resa quasi impossibile dalla mancanza di un'autentica solidarietà e dalla crisi dello stato sociale, ma, in qualche modo, affrontabile con una grande forza d'animo e l'aiuto di amici conosciuti ai tempi quando era possibile pensare al benessere e avere ambizioni. Ad un anno dalla prima edizione di "Due tocchi di gel sopra i miei capelli bianchi", Vincenzo Russo torna ad interrogarsi sul male oscuro che affligge migliaia di lavoratori e continua, attraverso l'inserimento di nuovi capitoli, a delineare il fosco quadro di un'Italia incapace di dare certezze e risposte sul futuro.

Vincenzo Russo è nato in provincia di Caserta 4 giugno del 1961. Ha studiato presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, dove si è laureato in ingegneria. All’età di 28 anni, nel 1989, si trasferisce a Torino dove inizia a lavorare nel settore auto. Nel 1994 si trasferisce per due anni a Lille (Francia) e ritorna poi a Torino fino al 2008. A causa della crisi che incominciava a farsi sentire nel capoluogo piemontese, si trasferisce per lavoro a Belo Horizonte (Brasile) dove scrive il suo primo libro “Nuvole nel Cielo di due sorelle”, libro di narrativa che ripercorre le vicende vissute in un paese emergente guidato dalla prima Presidente donna, Dilma Rousseff, alle prese con il difficile compito di sottrarre il paese sudamericano dalla miseria. Successivamente scrive il primo romanzo, “Un testamento inatteso”. Nel 2011 e nel 2012 scrive due libri con Antonio Oteri (Visionario e Manager Italiano che vive in Brasile) due libri: “Operazione Fräulein. Come sposarsi e vivere felici. Dall’Italia al Brasile con Passione” e “Ciao Ciao Italia. Vado a vivere in Brasile. Istruzioni e suggerimenti da emigranti di successo”. Ha pubblicato anche due libri di poesie: “Viaggio colorato in bianco e nero” e “L’insegnamento”.

ISBN 9788869340192

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Carlo, Maria e il mare di Sicilia

01/12/2014 — Filippo Piccione

  € 12,00   

 

Alcune storie d'amore sono capaci di travalicare il tempo. Quella di Carlo e Maria è una di queste. Una storia iniziata nei primi anni '80, interrotta a causa di restrittivi retaggi culturali, spezzata dalle inevitabili onde del destino. Una storia che, seppur soffocata, non cessa di alimentare il suo fuoco sacro e che tornerà ad infiammare, dopo molti anni, i cuori dei suoi protagonisti. Sullo sfondo la Sicilia, una terra ricca di contraddizioni e meraviglie, di contrasti ed incanti, di anomalie e slanci vitali. Un libro, questo di Filippo Piccione, che tocca le corde più intime del lettore attraverso un apparato affabulatorio capace di far confluire la storia privata con quella universale. E tra le righe di una passione dirompente, emerge anche la figura di un'Italia lacerata dai conflitti interni, massacrata dalle istituzioni pubbliche e politiche, schiava della criminalità organizzata e inerme davanti alla dilagante violenza che la attraversa.

Autore del libro Il bracciante di Berbero di Marsala, è costretto a interrompere la scuola dopo la licenza elementare per aiutare prima il padre nei campi e poi per fare il bracciante agricolo come giornaliero nei feudi di Marsala. Ha ripreso gli studi durante la leva militare da privatista, conseguendo la licenza media. Entrato nelle Poste come fattorino telegrafico, procede negli studi e si diploma ragioniere. Successivamente prende la Laurea in Economia e Commercio e vince il concorso di funzionario di Gruppo A al Ministero del Tesoro e, dopo aver conseguito anche la Laurea in Giurisprudenza, diventa dirigente della Giustizia. Conosce una ragazza che sposa della quale racconterà la vita nel romanzo citato; ragazza che, in seguito, diventerà madre dei suoi figli. Di recente ha pubblicato una raccolta di racconti dal titolo Strada Statale 115, km 36.

ISBN 9788869340215

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Babbo Natale porta sempre i regali

01/11/2014 — Laura Mandolesi

  € 15,00   

 

Molti scrittori di racconti per l'infanzia hanno fatto propria la lezione di Gianni Rodari: raccontare, dietro la magica lente di una fiaba, tematiche alte e capaci di toccare l'animo degli adulti. Le opere di Laura Mandolesi sono un esempio di quanto detto sopra: se in Ally e il popolo dei Fluv era l'aspetto ecologico a risaltare e in Alibù il racconto di formazione, ora, nel suo nuovo lavoro, Babbo Natale porta sempre i regali, l'aspetto psicopedagogico ottiene il proscenio. Ogni bambino ha diritto a vivere la magia di Babbo Natale, anche se il suo modo di agire può non essere ineccepibile. Questo perché non esistono bambini cattivi, ma solo comportamenti modificabili con le dovute accortezze. Ecco il messaggio alla base di questo delicato e toccante racconto natalizio che riesce a trasmetterci tutta l'emozione, la spasmodica attesa, la vibrante eccitazione di ogni bambino per l'arrivo del più emblematico personaggio delle festività. Inoltre, il libro si avvale delle bellissime illustrazioni di un giovanissimo autore. Ovvero Leonardo Bianchi, il figlio dell'autrice che, a soli cinque anni, è riuscito a raffigurare come meglio non si potrebbe, tutta la magia della pagina scritta.

Laura Mandolesi è nata a Roma il 5 ottobre 1972. Ricercatore universitario in Psicobiologia, nel tempo libero ama scrivere storie per ragazzi e favole per bambini. La sua “Ally e il popolo dei Fluv” (You Can Printi, 2013) è stata riconosciuta dal Molinello Eventi come la favola del 2011. Autore e co-autore di molte pubblicazioni scientifiche tra cui “Neuroscienze dell’attività motoria - Verso un sistema cognitivo-motorio” (Springer-Verlag, Milano, 2012). Ha curato anche l’edizione de “L’altra metà del fiume” e “L’altra metà del mare” che raccontano le emozioni di donne canoiste (Aracne Editrice, 2007, 2008).

ISBN 9788869340253

Ma se divento famosa, poi mi presentano Fassbender? Libello satirico in italo-pisano

01/10/2014 — Ilaria Mainardi

  € 10,00   

 

"Ma se divento famosa, poi mi presentano Fassbender?" è un breve testo narrativo e satirico in italo-pisano (comprensibile a tutti!), scritto in modo colorito, ma basato su scelte linguistiche mai becere o fine a se stesse. Ciò risulta in linea con la tradizione del "mensile di satira, umorismo e mancanza di rispetto in vernacolo livornese e in italiano", "Il Vernacoliere", o di opere cinematografiche che hanno saputo accostare il gusto per lo sberleffo, per la zingarata, per il turpiloquio con una riflessione dolceamara sulla vita e sui tempi che cambiano: "Berlinguer ti voglio bene" di Giuseppe Bertolucci, e i primi due atti di "Amici miei", per la regia di Mario Monicelli, su tutti. Il testo, la cui struttura ricorda quella di una jam session jazzistica, si sviluppa attraverso la giustapposizione di dialoghi fra l'autrice e suo nonno, monologhi, ideali riflessioni ad alta voce, buffi intermezzi sulla quotidianità. Filo conduttore del lavoro è la grande passione per la settima arte, citata, evocata, indefessamente amata, quasi salvifica.

Ilaria Mainardi nasce e cresce a Pisa, città vituperata da Dante Alighieri e amatissima invece dalle zanzare che vi si ristorano in ogni mese dell'anno. Conscia di non trovarsi a Los Angeles, come dimostra, fra l'altro, la sua insipienza nell'utilizzo dei pattini in linea, Ilaria matura la convinzione di poter comunque immaginare una Hollywood sull'Arno e va al cinema, parla di cinema, scrive di cinema ogni volta che può. Fra un sogno e l'altro, pubblica alcuni libri, digitali e cartacei: The Day Is Yours. Kenneth Branagh (Siska Editore), Michael Fassbender. Il demone sotto la pelle (Vincenzo Grasso Editore), entrambi saggi, e la silloge poetica Passi sull'acqua (Edizioni Smasher). Un suo breve saggio critico è stato pubblicato all'interno del cofanetto Omaggio a Pasolini - 'Na specie de cadavere lunghissimo dalla BUR - Biblioteca Universale Rizzoli. Il suo ultimo lavoro, in ordine di tempo, è il racconto per bambini, Mastro Tasso e il suo cappello (MdS Editore). È sua ferma intenzione quella di intrattenere una relazione amorosa con l'attore Michael Fassbender.

ISBN 9788869340130

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Gaia

01/10/2014 — Massimo Bruno Antinori

  € 15,99   

 

Pat Dunley sale sul treno per tornare a casa come ogni giorno, ma stavolta il viaggio non si concluderà e Pat non arriverà a destinazione. Per lui inizierà un viaggio straordinario che lo porterà in luoghi al di là di ogni immaginazione. Insieme a incredibili personaggi, Pat incomincerà una nuova vita dove anche la più semplice delle cose può diventare un ostacolo invalicabile e dove la domanda più semplice, chi sono?, rimanere senza risposta. "Gaia" è un romanzo che riesce a mixare echi fantasy, mitologia greca e ricerca archeologica: un lavoro insolito nel panorama della narrativa italiana contemporanea. In un vertiginoso susseguirsi di salti temporali e geografici, Antinori riesce a creare un'opera lussureggiante nella quale avventura, mistero, colpi di scena e rivelazioni si susseguono senza soluzione di continuità. L'universo è veramente infinito come si afferma? Il Big Bang è stato un evento naturale? Chi erano i grandi personaggi storici su cui sono basate tuttora tutte le religioni mondiali e quali segreti nascondono? Queste delle domande che "Gaia" pone al lettore il quale, seguendo il filo d'Arianna della storia, troverà le (fantastiche) risposte che cerca.

Massimo Bruno Antinori, nasce il 15 Febbraio 1965 a Milano e vive a Vedano Olona, in provincia di Varese. Diplomato in informatica (che continua ad essere la sua principale attività lavorativa) è sposato ed ha 3 figli rispettivamente di 17, 15 e 10 anni. Da un paio d’anni la sua famiglia ospita una bambina di 10 anni in affido. Il suo cane si chiama Spock (in onore del famoso vulcaniano) e la sua gatta Lilli. Gaia è il primo romanzo che, nato quasi per gioco, si è poi trasformato in passione.

ISBN 9788869340109

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Le favole di Pa'gongolo

01/10/2014 — Enrico Matteo Ponti

  € 10,00   

 

Favola: componimento il cui fine è far comprendere una verità morale. Questa l'etimologia della parola. Ed è in questo assunto etimologico che risiede la centralità del lavoro di Enrico Matteo Ponti che, dopo la pubblicazione del corpus poetico "L'acqua dell'ultimo mare", passa ai racconti per l'infanzia con "Le favole di Pa' Gongolo". Questo salto narrativo così repentino non deve ingannare. I temi centrali del precedente lavoro dell'autore (l'amore e il rispetto per il prossimo, la meraviglia davanti alla natura, il ricordo da custodire, la salvaguardia ambientale, il sentimento come antidoto alle brutture del mondo, l'accettazione della diversità) sono il collante anche di questa ironica, magica incursione della narrativa rivolta ai più piccini (ma non solo). Le dieci storie narrate divertono insegnando e insegnano divertendo, riuscendo a conquistare il cuore del lettore e a regalare squarci di assoluta poesia. Che ci regalano un insegnamento del grande Pablo Neruda: mai dimenticare l'importanza del gioco che alberga nel nostro cuore. Indipendentemente dall'età... Età di lettura: da 5 anni.

Direttore e redattore di riviste e periodici culturali e politici, si interessa, in particolare, dei problemi del lavoro e di quelli sociali, dalla tutela dell’ambiente alle questioni giovanili a lui assai vicine durante gli anni dell'insegnamento. Membro di Accademie nazionali ed internazionali, già Presidente della Associazione Cittadini per l'Ambiente, ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti fra i quali quelli di Amnesty International, dell'Unicef, il primo premio per la poesia sociale al Concorso-Rassegna “Dieci anni di poesia italiana”, promosso dall'Accademia Internazionale di Propaganda Culturale, quello “Orsa minore e maggiore” e il “Premio Speciale Josepin” con la seguente motivazione: “per averci regalato versi che testimoniano un impegno sociale degno d’essere preso a modello da quanti credono in un mondo migliore”. Attualmente vive a Roma Dell'autore: Quaderni , Notturne in versi; I salmi dell'uomo di oggi, Dimensione Uomo.

Il 4 Febbraio 2015 il libro è stato presentato presso la Sala della Protomoteca in Campidoglio. L'evento ha visto la partecipazione della Schola Polifonica Romana e della Cappella Musicale del Circolo di San Pietro di Roma. Nel corso dell'iniziativa l'autore è stato intervistato da un giornalista del TG9.

ISBN 9788898801497

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il minimario del bravo manager

01/09/2014 — Ercole P. Pellicanò

  € 14,00   

 

L'autore, già nel titolo, racchiude l'obiettivo della pubblicazione: richiamare, anche attraverso la sintesi dell'aforisma, le conoscenze minime che un bravo manager deve avere, per rendere efficace il suo impegno in azienda. Egli, manager dall'esperienza pluridecennale, e con competenze accademiche ed imprenditoriali, raccoglie, e racconta, i problemi, le difficoltà, le contraddizioni e le possibilità della società lavorativa, dando vita ad un connubio originale di generi di scrittura in cui dialogano forme tradizionali di arte e scienza, quali la musica leggera, i film, la tradizione aforistica, e la più classica delle discipline: l'economia. Il testo si compone di tre parti: la prima raccoglie numerosi aforismi di celebri scrittori, brillanti personaggi o anonimi, rapportati alle più tipiche caratteristiche del bravo manager; la seconda propone una serie di canzoni, da Modugno ad altre più recenti, in cui i testi vengono tradotti in realtà aziendalistiche, creando un efficace accostamento esistenziale, tra parole e realtà; la terza compendia termini chiave, dall'uso più o meno comune, dell'economia e della finanza, ma di cui è necessario che il manager abbia conoscenza.

Le esperienze professionali di Ercole Pellicanò spaziano dal mondo industriale a quello bancario e finanziario, intrecciandosi con l’insegnamento universitario. È presidente dell’Associazione Nazionale per lo Studio dei Problemi del Credito, fondata da Giuseppe Pella nel 1964. È vice presidente della Fondazione Roma - Mediterraneo (già Fondazione Cassa di Risparmio di Roma). È vice presidente dell’Istituto Finanziario SpA, e titolare dello “Studio Pellicanò”, per la consulenza finanziaria. È consigliere dell’Istituto di Cultura Bancaria “Francesco Parrillo”. Il suo bagaglio professionale è arricchito da precedenti esperienze che lo hanno portato a guidare, da Ceo, la Maia SpA, dealer, per il centro sud, della multinazionale americana Caterpillar, e, da Presidente, la Banca Popolare di Roma e la Ansaldo T&D. Altresì, è stato in numerosi CdA: nel CESI (Centro Elettronico Sperimentale Italiano), nella Banca Etruria, nella società Stretto di Messina SpA, nella SIPAF (Società di Iniziative e Partecipazione Finanziarie del Gruppo IRI) di cui è stato Presidente, in Meridiana Finanza e in Cofiri. Ha una passione editoriale che si esprime, oggi, attraverso la testata “Tempo Finanziario”, da lui diretta. È docente di “Corporate Strategy” all’Università LUMSA di Roma. È Cavaliere di Gran Croce e Cavaliere del Lavoro.

ISBN 9788869340048

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Ritorno a Shaan Khaar

01/07/2014 — Alessandra Jandolo

  € 17,50   

 

In un universo parallelo al nostro, dove il pianeta Terra si è evoluto in modo diverso da quello che noi conosciamo, Magia e Scienza collaborano e la Natura convive in armonia con la Tecnologia. A turbare la pace del Ducato di Stendhaal la misteriosa malattia del giovane figlio del Duca - che solo la Sapiente Guaritrice Hellas sarà in grado di curare - e la scoperta di un omicidio nell'Ambasciata di Azturnak. Sono tasselli di un piano che affonda le radici nel passato remoto, quando la città di Shaan-Khaar era un fiorente centro di istruzione per i Sapienti finché un Traditore non ne causò l'abbandono. Proprio qui, sulle orme di remoti misfatti, si svolgerà l'ultimo atto del conflitto per la conquista del Potere, che rischia di portare alla distruzione dell'Universo.

Alessandra Jandolo è nata a Roma. Romana da sette generazioni, vive nella città eterna sognando che il traffico diminuisca... in attesa che questo sogno diventi realtà - è ben conscia che potrebbe volerci un'era geologica - ha scritto il suo primo libro. Ha scelto la narrativa fantastica per poter dare spazio alla fantasia e trasfondere nel romanzo molte delle sue passioni: gli studi classici, l'amore per l'Arte, le competenze di Moda e Costume. Nel suo curriculum trovano spazio il teatro e la comunicazione: vanta pluriennali esperienze come attrice, speaker, insegnante di dizione e recitazione. Ora il desiderio di comunicare - che da sempre caratterizza la sua vita - le ha fatto sperimentare la scrittura... sperando prima o poi di avvicinarsi ai suoi miti: Agatha Christie, Paulo Coelho e J.K. Rowling.

Il 17 Dicembre del 2014 il libro è stato presentato presso il Teatro Elettra di Roma. L'iniziativa ha visto la partecipazione della giornalista Elisa Esposito che ha introdotto l'opera. Successivamente l'autrice è stata intervistata.

ISBN 9788869340154

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Diario scurrile di un cinico incazzato (E altre storie)

01/07/2014 — Armando Cattarinich

  € 12,00   

 

Ballate, fotografie in movimento, immagini che si animano e ci raccontano storie di vita. Domande esistenziali, strade, personaggi e sentimenti per capire i misteri dell'esistenza.

Armando Cattarinich, nasce a Roma il 16 maggio del 1964. Figlio d'arte, il padre Mimmo rappresenta una delle maggiori figure della fotografia italiana e mondiale a livello di cinema e ritratto. Terminati gli studi classici nel 1983, l’anno successivo si aggrega allo studio del padre iniziando a collaborare come assistente. Desideroso di venire in possesso non solo dei rudimenti dell'arte fotografica, ma di una tecnica realizzativa superiore ed espressa in ogni settore, si sposta a Milano assistendo altri professionisti di spessore, volgendo l'attenzione alla moda pura. Nel corso degli anni viaggia alla ricerca di nuove esperienze toccando le capitali della fotografia, Parigi, Londra, New York, Los Angeles, Amsterdam, Monaco di Baviera, Madrid, Budapest. Verso i trent'anni e dopo aver lavorato come fotografo di scena in alcuni set importanti, dirige la sua attenzione verso il Teatro, colto dal desiderio di rendere "movimento" ciò che per anni ha ritratto nella sua immobilità. Realizza alcune opere teatrali e cinematografiche tra cui Shopping, Violence, Quentin, Letters, occupandosi tra l'altro, anche di scrivere i testi delle rappresentazioni. Terminata questa produzione e forse colto da una sorta di inaridimento creativo, si sposta a Madrid, dove resta per quattro anni riprendendo la sua inseparabile Pentax 6 x 7. Collabora con le maggiori riviste di moda e glamour. Stanco infine di questa ulteriore esperienza professionale, fa ritorno nella sua amata Roma. Nella Capitale esprime il suo lavoro con rinnovata energia esprimendosi sempre nella moda, nella pubblicità e nel glamour, cogliendo anche l'aspetto culturale della fotografia avendo indirizzato il suo interesse verso mostre dal carattere sperimentale. Il forte desiderio di riprendere la "penna in mano" partorisce questo libro, frutto di mille ripensamenti e correzioni.

Il 25 Ottobre 2014 il libro è stato presentato presso il Teatro degli Audaci.

ISBN 9788898801930

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Io ti vedo

01/07/2014 — Veronica Scavone

  € 13,50   

 

Bianca ha una vita perfetta. Finché l'uomo con cui sta la lascia. Così si ritrova sola, ad elemosinare dal suo migliore amico, un po' di compagnia per il viaggio in crociera organizzato dai genitori, che presto, si trasformerà nel viaggio più stravagante della sua vita. Limer è bloccato ormai da secoli in quel limbo, dove il padre lo ha esiliato. Dovunque va le anime degli umani che ha ucciso in passato lo inseguono e lo torturano. Ogni giorno è costretto a vedere umani, che vivono la loro vita inutile, e lui? È invisibile, un fantasma... è solo; finché inseguito dalle anime si trova costretto a salire in una nave da crociera ed è lì che incontrerà Bianca. Da subito Limer la trascinerà nel suo mondo fatto di sesso e passione ma anche di odio, dolore e tortura. Riuscirà Bianca a passare le prove che il destino le farà affrontare? Riuscirà Limer a rimuovere l'odio sepolto nel suo cuore? Potrà un'umana spezzare una maledizione vecchia di secoli? Veronica Scavone ci regala con il primo libro della saga "I figli degli dei" un mondo in cui il possibile si unisce all'impensabile...

Veronica Scavone è nata a Torino nel 1991 e attualmente vive in un piccolo paese di provincia. Oltre ad essere un’insaziabile lettrice, ama viaggiare, fonte di ispirazione di personaggi, situazioni e storie. È nato così Io ti vedo, da una scintilla di immaginazione che ha dato il via a sentimenti, passione, ed avventura. Io ti vedo è il primo di una serie di romanzi a cui non vede l'ora di dare seguito.

ISBN 9788898801954

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

L'amico tradito

01/07/2014 — Mimmo Bari

  € 11,00   

 

"Mi chiamo Alfredo Mantovani e sono costretto a dare una svolta alla mia vita". Sembrerebbe l'incipit di un libro sveviano o una storia da srotolare attraverso un meccanismo di liberazione dell'io. Invece, si tratta di un racconto calato nel suo tempo, in uno spazio geografico definito, con un linguaggio di assoluta spontaneità, il protagonista racconta l'avventura di un giovane uomo di fronte alla crisi che gli piove addosso a causa di un momentaneo cedimento alle tentazioni della carne. E se questa "carne" è la moglie del proprio migliore amico, allora le cose si fanno difficili. È la storia, insomma, di una incoscienza adolescenziale che si prolunga nella coscienza critica di un'età adulta: quando questo succede, è come l'infrangersi della propria immagine contro lo specchio che la riflette. Tutto si frantuma, ed in quelle schegge di specchio che riflettono solo una parte del tutto bisogna avere il coraggio di rinvenire il profilo di una nuova identità. S'impone una scelta: affrontare il resto della vita con una nuova consapevolezza o, al contrario, si può vagliare la fuga dalla vita, verso nuovi inediti orizzonti. Alfredo farà la sua scelta.

Mimmo Bari è nato a Taranto nel 1969, ma ha vissuto fin dai primissimi giorni di vita a Roma dove ha conseguito la Laurea in Giurisprudenza. È entrato nella Polizia di Stato nel 1994 ed attualmente, con la qualifica di Vice Questore Aggiunto, è dirigente dell’Ufficio Immigrazione della Questura di Cagliari, dopo aver svolto vari incarichi in diverse città fra cui quello di vice dirigente della Squadra Mobile cagliaritana e di dirigente del Commissariato di Luino. L’amico tradito è il suo esordio letterario.

ISBN 9788898801978

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Leo Corteccia e la dimensione del ghiaccio

01/07/2014 — Michele Scuotto

  € 11,00   

 

Leo Corteccia è un ragazzo come tanti, accerchiato da tanti amici e favorevole a qualsiasi divertimento. Ma un avvenimento strano lo costringe ad allontanarsi da tutto ciò che lo circonda: deve viaggiare attraverso una porta tridimensionale per raggiungere la Dimensione del Ghiaccio. Un mondo completamente diverso dal suo, abitato da creature sconosciute. Leo Corteccia dovrà combattere, insieme ai suoi nuovi amici, contro il Veggente rosso, per salvare la tribù blu. Ma quel mondo nasconde mille insidie e non sarà certo facile. Temporali, mostri e tanto altro cercheranno di bloccarlo, ce la farà a ritornare vittorioso a casa? Tutto dipenderà dal suo potere, che non accenna a svilupparsi.

Michele Scuotto è nato a Vico Equense il 14 agosto 1988. Dopo la maturità, per mantenersi, lavora presso il negozio di famiglia e, tra un cliente e l'altro, non lascia neanche un minuto il computer per scrivere le sue storie. Nel 2012 scrive e pubblica Il ponte dell'ultimo sospiro, un romanzo di vita quotidiana. Leo Corteccia e la dimensione del ghiaccio è il primo racconto di una saga che l’autore sta sviluppando. Il secondo capito della saga, intitolato Leo Corteccia e la terra delle sirene, è stato pubblicato ad aprile 2015.

ISBN 9788869340000

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Con gli occhi di una bambina
Cinque uccellini da salvare

01/07/2014 — Niny Mertoli

  € 12,00   

 

"Con gli occhi di una bambina" è un'opera autobiografica che trae spunto dagli appunti sui quali, per anni, l'autrice, Niny Mertoli, ha fermato i ricordi di una vita. La storia, che va dalla fine dell'800 agli inizi degli anni '60, ha per protagonista la famiglia dell'autrice che, durante il secondo conflitto bellico, si troverà ad affrontare la fame, la disperazione e la solitudine. Fino a quando, un giorno, l'incontro con il Padre, Monsignor Angioni, riuscirà a donare la speranza per credere ancora in un futuro. Un'opera intensa, pervasa da una profonda religiosità, dallo struggente rincorrersi dei ricordi che ha ricevuto, nel 2013, il premio d'onore presso la Fondazione Archivio Diaristico Nazionale del comune di Pieve Santo Stefano.

Antonia Mertoli, alias “Niny”, nasce a Cagliari nel 1931. Casalinga e mamma di tre generazioni, i fratellini i figli ed i nipoti.

La sua opera “Con gli occhi di una bambina” è una storia autobiografica, spaccato di un periodo di storia non facilmente dimenticabile da chi lo ha vissuto, come il secondo conflitto bellico, che ha ricevuto il premio d’onore presso la Fondazione Archivio Diaristico Nazionale del comune di Pieve Santo Stefano nel 2013.

ISBN 9788869340024

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Nuovo manuale del volovelista
Guida al conseguimento della licenza di pilota di aliante

01/07/2014 — Guido Enrico Bergomi

  € 25,00   

 

Fornire una guida allo studio delle materie teoriche e teorico-pratiche necessarie per il conseguimento della licenza di pilota di aliante: sinteticamente questo è l'intento alla base del presente lavoro di Guido Enrico Bergomi. Partendo dal presupposto che il lettore-allievo sia digiuno da qualsivoglia conoscenza della materia, l'autore, ha utilizzato un'esposizione semplice, lineare, quasi priva di formule matematiche o di richiami a conoscenze tecniche avanzate. Un approccio voluto che non ha minimamente influenzato la veridicità dei concetti basilari. Ricco di numerose illustrazioni e suddiviso in maniera tale che il lettore sia facilitato nella comprensione del testo, il "Nuovo manuale del volovelista" si rivela una guida indispensabile per tutti coloro che, affascinati dalla teoria del volo, sono pronti a spiccare il grande "salto".

Guido Enrico Bergomi è nato a Riva del Garda (TN) il 26/4/1930. Nel 1947 si diploma Perito Industriale Aeronautico al Feltrinelli di Milano. Dal 1951 al 1956 presta servizio in Aeronautica Militare come capitano pilota istruttore su velivoli a pistoni ed aviogetti. Lavora in Alitalia dal 1958 al 1976, come comandante istruttore e controllore su Viscount, D.C.9, D.C.8/43/62. È Comandante di velivolo privato, direttore di Scuole di Volo, esaminatore di Civilavia (ora ENAV) per il volo a vela. Ha partecipato come perito esperto a numerose inchieste di incidenti aerei. Ha svolto attività lavorativa fino al 1996 per un totale di 18.000 ore di volo e 30.000 atterraggi in tutto il mondo. Oltre a numerosissimi articoli tecnici su riviste aeronautiche, ha scritto i seguenti volumi: Vivo per miracolo; Avventure di un pilota nella Compagnia di Bandiera; La mia vita in Aeronautica Militare; La mia vita col Mustang.

ISBN 9788869340086

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Alibù

01/06/2014 — Laura Mandolesi

  € 11,00   

 

Per il suo compleanno, Leonardo riceve un libro che narra le leggende scozzesi, fra cui la storia del fantasma di Annie, una bambina vissuta ad Edimburgo durante il periodo della peste e murata viva. Si racconta che stia ancora cercando la sua bambola nei cunicoli che si dipanano sotto la città. Una serie di coincidenze portano Leonardo in Scozia. Il nostro giovane protagonista, deciso a svelare il mistero che ancora aleggia nei sotterranei della capitale scozzese, cercherà in ogni modo di dipanare il bandolo della matassa e scoprire cosa si cela dietro il mistero del fantasma di Annie. Laura Mandolesi con "Alibù" ci regala un delicato racconto di formazione, declinato in chiave soprannaturale. Una ghost story per ragazzi in cui avventura, colpi di scena, umorismo e suspense, ambientati nella cornice selvaggia e "immortale" della Scozia, si susseguono incessantemente. Alla fine ogni tassello del puzzle troverà la sua giusta collocazione e porterà a squarciare la nube di mistero che circonda la storia e i suoi personaggi.

Laura Mandolesi è nata a Roma il 5 ottobre 1972. Ricercatore universitario in Psicobiologia, nel tempo libero ama scrivere storie per ragazzi e favole per bambini. La sua “Ally e il popolo dei Fluv” (You Can Printi, 2013) è stata riconosciuta dal Molinello Eventi come la favola del 2011. Autore e co-autore di molte pubblicazioni scientifiche tra cui “Neuroscienze dell’attività motoria - Verso un sistema cognitivo-motorio” (Springer-Verlag, Milano, 2012). Ha curato anche l’edizione de “L’altra metà del fiume” e “L’altra metà del mare” che raccontano le emozioni di donne canoiste (Aracne Editrice, 2007, 2008).

ISBN 9788898801879

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Noetica
Ricerca sull'infinita Mente

01/06/2014 — Vincenzo Capodiferro

  € 16,50   

 

Noetica ricostruisce una delle più antiche scienze, quella del Pensiero. Noesi, nel linguaggio di Platone e Aristotele, fino ad Husserl, indica la più alta attività intellettuale dell'uomo. Il lettore intraprenderà un cammino attraverso le facoltà noetiche. Il Nous è il protagonista di questo percorso: da Anassagora ad Aristotele, da Cartesio a Kant, da Hegel ad Heidegger, il Pensiero ricompare riconsiderato sempre in termini diversi. Cos'è una cosa che pensa? Ecco uno dei più grandi interrogativi dell'umanità e a questa domanda, che assillava Cartesio vicino alla stufa, tenta di dare riscontro questo studio sulle facoltà intellettuali. La risposta si trova nella stufa: il Pensiero è Fuoco. I termini della scienza Noetica sono l'Infinita Mente e il suo perenne oggetto, la Res, la Cosa. Questo Qualcosa universale rimanda a un Qualcuno: la Persona infinita, alla base del pensiero onniveggente. Tutto pervade il Pensiero: il conoscente e il conosciuto. Tutto si conosce in virtù di questa sostanza noetica. La persona umana altro non è che una delle scintille che si sprigiona dalla Persona universale e si accende nel mondo e nella storia, è una cellula, che diviene gemma luminosa.

Vincenzo Capodiferro nasce a Lagonegro, in Basilicata nel 1973. Inizia gli studi prima al Liceo Classico del Seminario di Potenza, poi si laurea in filosofia all’Università degli Studi di Roma “La Sapienza”. Collabora con siti e periodici. Dopo aver vissuto in Lucania per molti anni si trasferisce a Varese. Esordisce nel 1997 con una raccolta di poesie: "Stralci e briciole di vita". Indi si dedica maggiormente a studi di carattere filosofico, tra cui si segnalano: “La dittatura di Dio. Libertà e dispotismo in Nicolas Antoine Boulanger” (2006); “Sentieri di giorni beati” (2008); “La città di Giove. Giorgio Gemisto Pletone e il disegno di riforma socialista e neopagana del secolo XV” (2010); “Odi all’Ade. Poesie macabre 1909-1919” (2011); "Sul solidarismo. Lineamenti di un'ideologia mancante" (2012); "Trattato sulla Trinità. Del maestro Vilar" (2014).

ISBN 9788898801893

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Cento storie di strada
Guida toponomastica non autorizzata della città eterna, fra storia e mito, leggende e bugie

02/05/2014 — Daniele Presutti

  € 18,50   

 

Noi tutti ci spostiamo, nel tempo e nello spazio. Viaggiare nella storia, quindi nel passato che ci è stato raccontato da altri, spesso per ragioni scolastiche o accademiche, non capita spesso. Quasi mai. Ci capita però di ritrovarci alle prese con il tentativo di frugare nelle tasche della memoria che é scolpita nelle lapidi, non necessariamente cimiteriali. Ci capita di fare uno sforzo per ricordarne alcuni frammenti, informazioni spesso incomplete, parziali, talvolta plagiate fin da prima che le accogliessimo nel nostro patrimonio di conoscenze, per quanto sintetiche. Cento piccole storie, seguendo un percorso articolato in poco meno di tre millenni. Storie che raschiano la ruggine dai ricordi. Storie che conducono alla burla, alla fandonia, alla mestizia, alla risata macabra talvolta, ma sono cento storie dentro la verità. La verità dimenticata.

Sangue Austro-Sloveno-Abruzzese, 4/4 di bastardesimo dalla nascita, si dirà. In verità ho la netta certezza che da che l'ovocita venne fecondato, ben prima che decidessi di uscire dal grembo, nonostante le ritrosie e la richiesta di garanzie contrattuali a che la mia vita fuori dalla camera di gestazione mi fosse debitamente assicurata nelle condizioni equivalenti, ho passato i primi 23 anni nella convinzione che il maschio di Homo Sapiens persegue il solo scopo di tornare esattamente da dove è uscito per il resto dei suoi giorni. Quando ho dovuto accettare l'evidenza dall'ineluttabilità della nascita ho deciso di usare tre neuroni e due sinapsi ( fanno girotondo, ovviamente) con il fine di dare le risposte alle domande arcaiche dell'uomo contemporaneo: chi siamo, perché siamo, dove andiamo, e sopratutto per quale accidente di motivo ci stiamo andando? Di mestiere, fortunatamente, non sono uno scrittore. Questo mi garantisce i livelli di sussistenza. Pur tuttavia la parola scritta è traccia, memoria, vincolo ineludibile. Per questo, caro il mio Fruitore, leggiti il libro e vedrai che , prima o poi, quale che sia il tuo Fato, in una viuzza della tua città il tuo nome occuperà lo spazio di un cartello toponomastico, anche a tua insaputa, ovviamente!

Il 29 Maggio 2014 il libro è stato presentato presso il Teatro degli Audaci. Successivamente Radio Città Futura ha incontrato ed intervistato l'autore.

ISBN 9788898801749

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Aurea materia
Appunti, coincidenze, disegni 1996-2010

02/05/2014 — Marco Nicoletti

  € 12,00   

 

Cos'è questo libro? Un'autobiografia sui generis? Un libro di aforismi come quello di Marco Aurelio? Un resoconto di aneddoti e di incontri significativi? Una riflessione sulle coincidenze e sul destino? Traendo ispirazione dal significato vitruviano di materia, il legno strutturale che forma e sostiene gli edifici in costruzione, l'autore compone una invisibile architettura interiore, realizzata attraverso l'impiego di mattoni immateriali. La ricca selezione di disegni a penna che accompagnano il testo, nel loro diretto riferimento alla tecnica skiagrafica del 'disegno con le ombre' e alle sue stesse implicazioni ermetiche, completa l'espressione di un preciso, quanto intimo, paesaggio metafisico, generato dall'incontro di esperienze, parole e archetipi visivi.

Storico dell’architettura e giornalista. Collaboratore di periodici di settore e istituzioni scientifiche, è curatore di convegni e mostre d’arte in Italia e all’estero. Ha pubblicato: Dalle sacre rappresentazioni al teatro di piazza (Firenze 1981); Le case arcane (Lugano1997); L’Anima delle cucine (Lugano1999); Costruzioni animate (Perugia 2000); La dimora storica e i suoi valori simbolici (Perugia 2001); Case e memorie (Perugia 2003); Fondazione, forma e simbologia della casa nella tradizione universale (Milano 2005); Scarzuola, Il sogno ermetico di Tommaso Buzzi, (Perugia 2007); Perugia. Tra sogno e realtà (Perugia 2012). Sono in preparazione: Foro Italico. Tra architettura, arte, sport e storia (con F. Scoppola) e Scarzuola Architecturae explanatio (con P. Portoghesi).

ISBN 9788898801787

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Priscilla e i supergeni
Al cospetto dell'occhio di luce

02/05/2014 — Maria Cristina Speltoni

  € 13,00   

 

Cinque supergeni tra i tredici e quattordici anni, durante una gita premio al Polo Sud, vengono rapiti da extraterrestri provenienti dal pianeta Iridio, distante dalla terra due milioni e mezzo di anni luce. Sono stati scelti per salvare il loro pianeta da un'imminente catastrofe, secondo le rivelazioni dell'Occhio di Luce, un'intelligenza aliena in contatto con l'universo. Il comandante della flotta stellare Mr. Betel, li accoglie in casa sua con i suoi tre figli e molti androidi al servizio. I ragazzi sono stupiti dalle scoperte scientifiche molto più avanti delle nostre. Gli iridiani sembrano pacifici, ma i crimini commessi sono puniti con la disintegrazione e le nascite avvengono dentro a giganteschi robot. I ragazzi dovranno far fronte a insidie anche mortali sia sul pianeta che a bordo di astronavi comandate da unità centrali progredite. Ma fino a che punto? Priscilla, l'eroina del romanzo che salverà un'iridiana dalla disintegrazione e sarà alle prese con la sua prima cotta per un alieno, è convinta che queste macchine siano vive e abbiano un cervello pensante.

Mariacristina Speltoni, insegnante, diplomata in letteratura francese a Parigi, vive a Roma e scrive da molti anni fiabe, filastrocche e indovinelli per l'infanzia. Nel 2003 ha pubblicato il libro "Biancaneve ala corte del principe Azzurro", nel 2009 "Le avventure di Lilly" e nel 2011 "Fiabe, filastrocche e indovinelli per i nostri monelli" - Ha scritto numerosi racconti di fantascienza, segnalati dalla giuria del premio letterario "Alien". Nel 2010 ha pubblicato il romanzo "Ottavo piano salita senza ritorno" ed è stata due volte finalista ad altri premi. Diplomata attrice di cinema, teatro e televisione alla scuola "Mario Riva" ha scritto soggetti teatrali in chiave umoristica e organizzato e diretto spettacoli nelle scuole.

ISBN 9788898801824

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Sogno rosso

02/05/2014 — Gennaro Chiappinelli

  € 10,00   

 

"Sogno rosso" potrebbe essere considerato un saggio, ma è molto di più: è il frutto dei pensieri e delle riflessioni scaturite approfondendo i testi di Gramsci, la politica di Berlinguer, ma anche lavori di autori non propriamente di sinistra: Bobbio, Einaudi e altri filosofi e politici, non solo italiani. Ha ancora senso parlare di destra e sinistra? Il comunismo è finito? L'eredità di Gramsci e Berlinguer può ancora essere raccolta? Deve essere raccolta? "Sogno Rosso" vi accompagnerà con la curiosità di chi ha voglia di conoscere il mondo in cui vive attraverso l'esame delle tappe dell'evoluzione del pensiero comunista all'estero e, soprattutto, in Italia. Attraverso un ragionamento leggero ma completo, questo breve saggio vi offrirà l'opportunità di scoprire cosa sia il "Sogno rosso" e se sia possibile continuare a sognarlo.

Gennaro Chiappinelli nasce a Brindisi il 27/04/95, ma vive a Bovino (Foggia). Frequenta l'ultimo anno del liceo classico presso la sede distaccata di Bovino dell' "I.S.S. Lanza-Perugini". Collabora con il mensile di cronaca locale "Elce" e con l'associazione culturale "Colpo in canna".

ISBN 9788898801848

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Come le ciliege
Una tira l'addhra

02/05/2014 — Cosimo Egidio Ramundo

  € 11,00   

 

Cosimo Egidio Ramundo è un autore che riesce a tornare indietro nel tempo, lasciando parlare i ricordi e la memoria. E il suo lavoro narra di piccoli frammenti, di scorci di vita, di momenti felici che riescono a catapultare il lettore in un mondo spensierato, in cui protagonisti principali sono persone comuni, descritti con ironica benevolenza, con placido perdono, nei loro peccati, nelle loro azioni e nel loro modo di rapportarsi alla vita. Un perdono che sgorga evidente, in quanto tutto avviene con la massima spontaneità, quasi come premio ad una sincerità trasudata dai mille rivoli di una vita vissuta spesso nell'indigenza, a volte nel benessere. Al cospetto dell'inciampo comico, l'umanità è sempre ben disposta a perdonare e sorridere di cuore, anche se dall'inciampo è zampillato uno schizzo rossastro. È l'universalità di certi comportamenti che funge da collante per tutte le culture e ravviva, ovunque letto, comuni sensazioni di meraviglia e di ristoro rispetto alle volgarità senza scopo.

Cosimo Egidio Ramundo è nato a Nardò (LE) ove attualmente risiede. Ha conseguito presso l’Università di Bari la Laurea in Giurisprudenza, superando successivamente gli esami di Procuratore Legale. Nel 1957 ha vinto il concorso pubblico, Gruppo A, per 90 posti di Consigliere di Terza Classe. Nel 1969 ha superato l’esame per merito distinto di Vice Intendente di Finanza, conseguendo nel 1974 la qualifica di Primo Dirigente e poi quella di Superiore di Intendente di Finanza, in coincidenza col trasferimento dei ruoli della Regione Puglia. Ha pubblicato: La licenza di caccia (1983, Editrice Salentina Lecce); Modifiche al Codice Penale: l’illecito amministrativo e l’illecito venatorio (1984, Cacucci Editore, Bari); Dopo il ciclone (2009, Besa Editrice, Nardò); I racconti di Ndata (2010, Casa Editrice Albatros - Il Filo, Roma); La trozza (2014, Casa Editrice Martignano - Parabita, Lecce). Ha svolto presso le sedi de L’Aquila e Lecce, per circa quaranta anni, le funzioni di Giudice Tributario e, dopo il collocamento in quiescenza, le funzioni di Giudice di Pace.

ISBN 9788898801862

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Il freddo sul lago Erie

01/04/2014 — Roberto Berenzin

  € 14,50   

 

Brian Slother è solo e distrutto. La morte di una persona a lui molto vicina ha lasciato in lui un vuoto incolmabile, che neppure il suo lavoro all'FBI, vera missione della sua vita, riesce a riempire. Alla sua sezione viene assegnata un'indagine riguardante la scomparsa di un certo numero di persone su tutto il territorio degli USA, senza un'apparente logica o schema alla base. Sebbene Slother ed i suoi colleghi siano tra i migliori nel campo dell'analisi e del profiling psicologico di serial killer e altri soggetti criminali, non sembra sia possibile risalire al benché minimo indizio che possa portare l'FBI fuori dal buio totale. I primi barlumi di verità inizieranno ad emergere quando Brian, inaspettatamente, ritroverà un vecchio compagno di liceo, oggi nell'Esercito, con cui potrà collaborare nell'indagine: un oggetto viene ritrovato sula scena di una delle sparizioni, e indica improvvisamente una direzione del tutto diversa, poiché sembra proprio l'Esercito il centro di un'oscura macchinazione... La faccenda porterà ad una soluzione che andrà al di là di ogni più fervida immaginazione.

Robert Glen "Roberto" Berenzin è nato a Roma nel 1988 da genitori neozelandesi e di origine russa. Studia a Roma, laureandosi con lode nel 2014. Attualmente lavora come consulente. E' un attivo autore, dai romanzi ai racconti brevi. Si forma alla scuola del thriller di Michael Connelly, ed è inoltre appassionato di fantascienza e saggistica scientifica. Ritiene che tre letture - e tre autori - siano alla base della sua passione e della sua visione letteraria: "Ventimila leghe sotto i mari", di J. Verne; "Io uccido", di G. Faletti; e "Ghiaccio nero", del già citato M. Connelly. È inoltre appassionato di musica Black Metal, di cui ha anche inciso un disco con il suo progetto Galdrune, e cinema. Considera il telefilm "X-files" una delle più grandi opere mai realizzate, nonché di tremendo impatto nella propria formazione. Nel 2007 vince il concorso nazionale Fantafermi, con il racconto breve "Nivosa". Nel 2013 pubblica il suo primo romanzo, "Il freddo sul Lago Erie", per Bibliotheka Edizioni, seguito nel 2014 da "Canto di luna", che ha successivamente provveduto a riscrivere in inglese. Madreligua italiano e inglese, parla inoltre norvegese e russo.

ISBN 9788898801770

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Tutti a scuola con me

01/02/2014 — Anna Maria Bonamore

  € 10,00   

 

"Tutti a scuola con me" nasce dalle personali esperienze scolastiche dell'autrice che risalgono ad anni passati, ma non remoti, e che hanno rappresentato una tappa importante del suo vissuto, lasciandole ricordi particolari capaci di arricchire la sua figura e il suo ruolo di insegnante di lettere classiche.

Anna Maria Bonamore è nata a Roma dove vive e ha insegnato per molti anni lettere classiche presso un noto Liceo. Ha esordito in campo letterario con tre volumi di poesia: “La favola infranta” (2002), “Perla di fiume” (Ed. dell’Oleandro, 2004), “Attimi di poesia” (Ed. Pagine, 2006). È risultata vincitrice dei concorsi “Habere Artem” e “Laurentum” (2004) e finalista in altri come “AlberoAndronico” (2013). Sue poesie sono apparse in numerose riviste letterarie e antologie: “Poetici orizzonti”, “Enciclopedia dei poeti emergenti”, “Altre sembianze” (Ed. Aletti), “Dieci poeti per San Valentino” (Ed. dell’Oleandro), “Poeti e poesia”, “Periferia dell’anima” (Ed. Pagine) e su varie edizioni dell’Agenda del poeta (Ed. Pagine). Nel 2009 pubblica un libro di racconti: “Storie così” (Terre Sommerse) con il quale vince il I Premio di “È tempo di cultura”, patrocinato dalla Regione Lazio, Calabria e dal Governo italiano (Progetto Romarestyle). Nel 2010 esce il cofanetto “IncantoPoesia” (Terre Sommerse), contenente poesie scritte a cantate dalla stessa autrice che sintetizza in questo modo le sue grandi passioni per la scrittura e per il canto.

ISBN 9788898801473

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Un calice di vento

01/02/2014 — Carlo Di Biagio

  € 10,00   

 

Riportare su carta le sensazioni derivate dall'osservazione. Imprimere sulla pagina la rivisitazione di momenti e fasi di vita che sono scivolati davanti agli occhi dell'autore, Carlo Di Biagio, come pallini di pioggia sul finestrino di un autobus o di un treno. Questa l'ossatura di Un calice di vento, silloge costituita da 25 componimenti poetici che, fin dal titolo, rivela la sua dicotomia fra il reale e la fantasia: il reale di un calice di rosso di botte, con i suoi archetti ai polifenoli e con i tannini suoi domati dal tempo; la fantasia di un vento che si può anche degustare, abbandonandosi alle ali dell'immaginazione. Come altre volte accaduto nel percorso poetico dell'autore (Un niente così tutto; Pausa tra le nuvole; Mentre), si tratta di sensazioni di evidente matrice fotografica, di una serie di immagini scattate e archiviate nei file della memoria che, poco a poco, iniziano a raccontare e lasciarsi ascoltare. Il tema conduttore spazia dagli scorci di una Roma scrutata e stanata in lunghe peregrinazioni a richiami classici, dalla sete di storia al concreto desiderio di conoscenza dell'Arte, arrivando all'ambizioso tentativo di sedersi a tavola con il Tempo. Un Tempo doppio, diverso e contrapposto: quello della grande bellezza del passato e quello attuale, foriero di grande indignazione morale. Un percorso poetico che, al di là del fil rouge che lo contraddistingue, lascia comunque libertà al lettore di immaginazioni interpretative personali, permettendogli di scattare istantanee sospese fra realtà e fantasia.

Carlo Di Biagio è nato in Abruzzo, più precisamente a Pescara, nel 1959. Vive da sempre a Roma, dove ha effettuato studi classici e si è laureato in Medicina negli anni '80, lavorando da più di un ventennio nel campo farmaceutico. Da sempre appassionato di sport, viaggi e fotografia, ha iniziato a comporre poesie agli inizi del 2000, pubblicando nel 2008, con la Casa Editrice Albatros/Il Filo, la sua prima raccolta: “Un niente così tutto”. A seguire, sempre con la stessa casa editrice, “Pausa tra le nuvole” (2009), “Mentre” (2012), “Blumeraviglia” (2013). “Un calice di vento” è la sua quinta raccolta edita di poesie.

ISBN 9788898801541

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Itavar
Il paese dei vivi morenti. Il sogno di Andrea

01/02/2014 — Vincenzo Russo

  € 10,00   

 

"Itavar" è la storia di coraggio di un ragazzo che si è ribellato al suo disagio e per il quale tornare a calciare un pallone e vincere da campione la finale di un campionato mondiale di club sono diventati un sogno che dura da quando ha dieci anni, giorno in cui un crudele destino lo ha reso disabile e costretto a vivere su una sedia a rotelle. Grazie al suo carattere deciso e coraggioso, combatterà con tutte le forze, cercando di superare i momenti difficili e di sconforto. La sua grande forza di volontà, la lotta quotidiana contro la sofferenza, la passione per il calcio, la paura di non potercela fare, l'accettazione di se stesso e un turbine di emozioni da vivere pagina dopo pagina sono gli ingredienti di questo libro vissuto in un paese, Itavar, nel quale i suoi abitanti sembrano avere perso ogni speranza.

Vincenzo Russo è nato in provincia di Caserta 4 giugno del 1961. Ha studiato presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, dove si è laureato in ingegneria. All’età di 28 anni, nel 1989, si trasferisce a Torino dove inizia a lavorare nel settore auto. Nel 1994 si trasferisce per due anni a Lille (Francia) e ritorna poi a Torino fino al 2008. A causa della crisi che incominciava a farsi sentire nel capoluogo piemontese, si trasferisce per lavoro a Belo Horizonte (Brasile) dove scrive il suo primo libro “Nuvole nel Cielo di due sorelle”, libro di narrativa che ripercorre le vicende vissute in un paese emergente guidato dalla prima Presidente donna, Dilma Rousseff, alle prese con il difficile compito di sottrarre il paese sudamericano dalla miseria. Successivamente scrive il primo romanzo, “Un testamento inatteso”. Nel 2011 e nel 2012 scrive due libri con Antonio Oteri (Visionario e Manager Italiano che vive in Brasile) due libri: “Operazione Fräulein. Come sposarsi e vivere felici. Dall’Italia al Brasile con Passione” e “Ciao Ciao Italia. Vado a vivere in Brasile. Istruzioni e suggerimenti da emigranti di successo”. Ha pubblicato anche due libri di poesie: “Viaggio colorato in bianco e nero” e “L’insegnamento”.

ISBN 9788898801565

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Antipasti
Ricette del giorno

01/02/2014 — Lorenzo Rossi, Donatello Verdi, Gianluca Gialli

  € 10,00   

 

Gli antipasti. Quelle piccole, deliziose, intramontabili quantità di cibo che preparano l'ingresso alle portate "vere". Il loro compito? Stuzzicare l'appetito e far capire a chi sta per sedersi a tavola quale sarà l'andazzo del baccanale. Si tratta quindi di una funzione basilare perché attraverso di essi potremo capire se un pranzo e una cena promettano bene o meno. In questo libro troverete 70 ricette che spaziano dai semplici stuzzichini a preparazioni più complesse, dai finger-food ad appetizer di matrice esclusivamente vegetariana. Insomma, ce ne è per tutti i gusti: bruschette e crocchette, fagottini e involtini, emapanadas e pizzette, polpette e rustici.

LDG è l'acronimo di 3 ragazzi romani - Lorenzo, Donatello e Gianluca - con la passione per la cucina. Poco più che trentenni hanno da sempre amato cucinare, ma sopratutto sperimentare in cucina, perché la vera forza di un cuoco è quella di non fermarsi alla classica ricetta, ma di personalizzare e inventare. Perché la cucina è arte.

ISBN 9788898801589

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook13

Primi
Ricette del giorno

01/02/2014 — Lorenzo Rossi, Donatello Verdi, Gianluca Gialli

  € 10,00   

 

I primi, portata simbolo dell'italica cucina. Un universo frammentario, sconfinato, inclassificabile quello della pasta dovuto a tradizioni climatiche e secolari. Un mondo in cui è praticamente impossibile stabilire una scala del gusto e, soprattutto, riuscire a dare un quadro esaustivo di ogni ricetta. Per questo le 100 ricette presentate in questo volume vogliono essere una sorta di "itinerario gastronomico minimo" in cui riuscire a dare la giusta rilevanza sia ai primi intramontabili che a quelli meno gettonati dal commensale italiano. Fusilli e penne, spaghetti e lasagne, maccheroni e orecchiette, gnocchi e tagliatelle, risotti e cannelloni.

LDG è l'acronimo di 3 ragazzi romani - Lorenzo, Donatello e Gianluca - con la passione per la cucina. Poco più che trentenni hanno da sempre amato cucinare, ma sopratutto sperimentare in cucina, perché la vera forza di un cuoco è quella di non fermarsi alla classica ricetta, ma di personalizzare e inventare. Perché la cucina è arte.

ISBN 9788898801602

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook12

Secondi
Ricette del giorno

01/02/2014 — Lorenzo Rossi, Donatello Verdi, Gianluca Gialli

  € 10,00   

 

Incastonati fra la prelibatezza dei primi e la ricercatezza dei dessert, i secondi piatti sono le portate che meglio di tutte consentono agli chef di esprimere al meglio la difficile arte della cucina. Gli ingredienti base carne, pesce, verdure, uova - uniti in un vertiginoso mix di creatività ed estro sono i protagonisti di un volume che, come nel precedente "Primi", propone 100 ricette. Le proposte, attraversando quasi tutte le regioni dello stivale, dimostrano ancora una volta la poliedricità delle nostra cucina e offrono un panorama culinario vasto e differenziato.

LDG è l'acronimo di 3 ragazzi romani - Lorenzo, Donatello e Gianluca - con la passione per la cucina. Poco più che trentenni hanno da sempre amato cucinare, ma sopratutto sperimentare in cucina, perché la vera forza di un cuoco è quella di non fermarsi alla classica ricetta, ma di personalizzare e inventare. Perché la cucina è arte.

ISBN 9788898801626

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook13

Dessert
Ricette del giorno

01/02/2014 — Lorenzo Rossi, Donatello Verdi, Gianluca Gialli

  € 10,00   

 

I dolci a conclusione del pasto sono sempre una sorpresa per i commensali: dalle crepes agli zuccotti alla Nutella, dal profiterole alla creme brûlé, dai cupcake alla panna cotta i dolci sono un appuntamento imperdibile per i commensali. Il volume analizza 80 ricette, dalle più semplici a quelle maggiormente impegnative, presentando proposte per tutti i gusti.

LDG è l'acronimo di 3 ragazzi romani - Lorenzo, Donatello e Gianluca - con la passione per la cucina. Poco più che trentenni hanno da sempre amato cucinare, ma sopratutto sperimentare in cucina, perché la vera forza di un cuoco è quella di non fermarsi alla classica ricetta, ma di personalizzare e inventare. Perché la cucina è arte.

ISBN 9788898801640

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook16

Torte
Le ricette del giorno

01/02/2014 — Lorenzo Rossi, Donatello Verdi, Gianluca Gialli

  € 10,00   

 

Il mondo delle torte. Un mondo che, al pari dei primi e dei secondi, permette di sperimentare e inventare, di lasciar spazio alla fantasia e di dimostrare tutta l'eclettica versatilità di chi sa destreggiarsi fra i fornelli. 70 ricette che lasciano parlare crostate e ciambelloni, millefoglie e cheescake, tiramisù e strudel e tutte le meravigliose delizie a cui possono abbinarsi: trionfi di crema e oceani di cioccolato, cascate di frutta fresca e mari di ricotta.

LDG è l'acronimo di 3 ragazzi romani - Lorenzo, Donatello e Gianluca - con la passione per la cucina. Poco più che trentenni hanno da sempre amato cucinare, ma sopratutto sperimentare in cucina, perché la vera forza di un cuoco è quella di non fermarsi alla classica ricetta, ma di personalizzare e inventare. Perché la cucina è arte.

ISBN 9788898801664

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook15

Le storie di tutti, di noi, di nessuno

01/02/2014 — Gian Piero Rizzo

  € 10,00   

 

Gli otto racconti che incorniciano l'opera di Gian Piero Rizzo ci parlano di personaggi comuni, molto vicini alla realtà e alle esigenze umane. Arnold e la sua proverbiale freddezza e schiettezza per i sentimenti, si scontra con il calore di un abbraccio. Madd vive la psicosi di un amore passato che fa sentire i suoi "effetti collaterali" anche nel suo nuovo amore. Aldo, Giovanni e Giacomo sono tre scanzonati ragazzi che, in una delle tante sere passate a divertirsi, si trasformano in un gruppo di violenti criminali. Poi tutta una serie di altri personaggi, non ben definiti, ma dai tratti comunemente umani. Otto storie viste dall'interno in un'analisi introspettiva di fatti anche realmente vissuti dall'autore. Una sorta di cronaca che fissa le sue fonti su sensazioni impulsive, esplose in quell'esatto istante in cui si sono verificate.

Gianpiero Rizzo nasce a Roma il 19 febbraio 1989. Conseguito il diploma presso l'istituto professionale Ipsia De Amicis, si iscrive alla facoltà di Scienze Politiche all'università di Roma Tre che tuttora frequenta. Oltre ad essere un grande appassionato di musica contemporanea e a lavorare presso una pizzeria a taglio, ama leggere, scrivere ed interessarsi a tutto ciò che riguarda la letteratura. Nel 2012 ha vinto la categoria “Giovani” alla prima edizione del Premio di Poesia e Narrativa Municipio XIX “Alberoandronico” con il testo “Il nostro primo vero amore”. Nel 2013 ha pubblicato per Bibliotheka Edizioni, la raccolta di racconti "Le storie di tutti, di noi di nessuno"

ISBN 9788898801718

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Timbleton
Chi trova un amico...

01/12/2013 — Clio Stefanelli, Daniele Capone

  € 11,00   

 

A Timbleton, villaggio immaginario, perso dentro una cornice temporale imprecisata, seguiamo le vicende di Leo, Pete, Thoby, inseparabili amici nonché pestifere mascotte del piccolo centro cittadino. Le loro giornate passano serene fra scherzi e marachelle agli abitanti della comunità. Ma gli anni passano, l'inseparabile trio di monelli cresce, e i bambini diventano ragazzi, e poi giovani uomini. Finché un giorno succede qualcosa. Una lite sciocca, come ne hanno avute a centinaia, diventa una discussione molto dura, in cui le offese si fanno forti al punto che alla fine i tre amici si separano. Riusciranno a tornare amici? C'è qualcosa di magico nell'opera di Clio Stefanelli e Daniele Capone. E la magia risiede nel narrare una storia per "bambini", nel descrivere un romanzo di formazione adolescenziale, traghettandolo verso lidi adulti. Timbleton è un esempio perfetto di narrazione solo in apparenza leggera e di facile lettura: nascoste fra le pieghe di un racconto ricco di fantasia, aldilà della sopraffina descrizione di un mondo lontano e magico, oltre gli steccati di personaggi buffi e caricaturali, vengono messi in risalto i valori fondamentali della nostra esistenza: l'amicizia, il rispetto verso il prossimo, la purezza dei sentimenti, la capacità di guardare il mondo con occhi puri e sinceri. Il mondo di Timbleton è il mondo in cui tutti noi avremmo voluto vivere. E i suoi protagonisti, gli amici che ognuno di noi avrebbe voluto avere al suo fianco.

Daniele Capone è nato nel 1982. Vive a Roma dove, finiti gli studi, ha iniziato a dedicarsi alle sue grandi passioni, che sono il cinema e l’informatica. È diventato uno sviluppatore indipendente di software e ora inventa, disegna e realizza videogiochi. Dalle storie e dai personaggi che crea per il suo lavoro nasce ora l'ispirazione per i tre ragazzi combina-guai di questa storia. Clio Stefanelli è nata a Roma, dove vive, nel 1982. Ha studiato Filosofia e ha lavorato come redattrice fino al 2008, quando è diventata insegnante di filosofia e storia per i ragazzi della scuola superiore. Ha cominciato a scrivere da piccolissima lettere indirizzate al nonno bolognese, e fin da allora la scrittura è diventata la sua passione e il suo passatempo preferito. Diari, racconti, storie, e adesso che è circondata da nipotini e cuginette anche una favola da leggere o far leggere ai bambini.

ISBN 9788898801145

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Borderland

01/12/2013 — Jenny A. Perelli

  € 11,00   

 

Nei racconti di Jenny Perelli il lettore verrà a contatto con un'atmosfera romantica e lugubre, in cui la Morte e l'Orrore vanno a braccetto in un'oasi di quiete e serenità. È in questa apparente contraddizione che risiede il cuore e la mente dell'opera, perennemente sospesa entro opposti mai così riconciliati e familiari.L'autrice scrive di sogni e speranze, incubi e tragedie, ed è grazie a lei se (finalmente!) il Bianco e il Nero scompaiono del tutto, lasciando spazio a quelle infinite tonalità di grigi che da sempre dominano le nostre vite. In questi scritti ritroviamo le nostre aspirazioni giovanili che di colpo si ritrovano a fare i conti con un Mondo crudele e infimo, il nostro; non c'è da stupirsi, quindi, se per l'autrice l'universo degli uomini è una stella morente destinata all'oblio. E non c'è da stupirsi nemmeno per quell'aura tenera e dolce che sembra evaporare dalle pagine, ogni qual volta il protagonista diventa un animale (un lupo, un gatto, un cervo): per Jenny la salvezza potrà arrivare solamente dalla natura e dalle sue creature, come nella migliore tradizione della fantascienza pessimistica.Questa raccolta è per tutti coloro che vivono in una sempiterna terra di confine, a cavallo tra pensieri differenti e sentimenti contrapposti; Jenny, nata in Germania ma cresciuta in Italia, è come se lo Sturm und Drang tedesco incontrasse il neoclassicismo italiano, per ribadire l'universalità dei sentimenti e lo spirito apolide di chi, allo stesso tempo, vive in due terre, ma non appartiene a nessuna. Come ne

Jenny Anna Maria Perelli è nata a Monaco di Baviera nel 1970. Laureata in Scienze Politiche all’Università di Perugia, lavora tra l’Italia e la Germania come giornalista freelance. La sua vera vocazione però è quella di assecondare la propria fantasia, mettendo per iscritto i sogni, le immagini e le sensazioni che la vita quotidiana di chiunque porta a smarrire giorno dopo giorno. Appassionata di cinema e scrittura, ha collaborato in veste di sceneggiatrice alla realizzazione di diversi cortometraggi, documentari e spot. Dopo una vita trascorsa tra libri e biblioteche, teatri e set, oggi sostiene che il mondo degli umani non le interessa più: meglio quello degli animali, quindi, in perenne contatto con la natura, musa ispiratrice e forza centripeta in grado di aprirle un universo di quiete e serenità. Scrive e pensa in due lingue, esattamente come chi ha sempre vissuto in una terra di confine tra due Paesi e culture differenti.

ISBN 9788898801169

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Insieme verso la libertà
«Gli elementali»

01/12/2013 — Jessica Maccario

  € 15,00   

 

Nella pacifica cittadina di Forest Glade la vita scorre tranquilla. Eppure Peter capisce che la sua migliore amica, Angelica, nasconde segreti impenetrabili. Sconcertato da sogni ricorrenti e dalla sua improvvisa scomparsa, troverà un valido aiuto nella bellissima Lucy, sorta di angelo protettore mandata da Angelica, con la quale proverà a sbrogliare i fili di una matassa sempre più ingarbugliata. Cosa si nasconde nei boschi adiacenti Forest Glade? Chi sono i misteriosi esseri chiamati Elementali, in grado di controllare i quattro elementi (Terra, Aria, Fuoco, Acqua)? Quale sarà l'esito della battaglia che sta per divampare fra le forze del bene e quelle del male? Saper padroneggiare un romanzo fantasy non è facile. Occorre una fervida fantasia, un amore viscerale per i personaggi descritti, un'attenzione a luoghi, ambienti e paesaggi che sappia divincolarsi dalle secche della realtà ed elevarsi verso i territori del sogno. Jessica Maccario è un'autrice che vive della materia di cui sono fatti i sogni. E il suo "Insieme verso la libertà", prima parte della saga "Gli Elementali" è un romanzo che rapisce il lettore fin dalle prime pagine, catapultandolo in una dimensione in cui reale ed irreale, corporeo ed evanescente, materiale ed immateriale sono uniti indissolubilmente. Così come avviene quando la mente si perde nelle nebbie del sonno. In un mondo popolato da umani, ninfe, demoni e elfi la fantasia corre a briglia sciolta verso la libertà. A te, lettore, non resta altro che immergerti in questo mondo e... sognare.

Jessica Maccario è nata a Cuneo il 9 agosto 1990. Appassionata alla lettura fin dalle scuole elementari e alla scrittura fin dalle scuole medie, ha scritto diversi romanzi che sono rimasti nel fatidico cassetto dei sogni finché ha deciso di pubblicare Insieme verso la libertà, che apre le porte alla nuova serie de Gli Elementali. Laureata in Beni Culturali Archivistici e Librari a Torino, si è data alla valutazione e alla correzione di inediti. Da qualche mese ha cominciato anche a partecipare a vari concorsi per racconti, ma i romanzi restano sempre la sua principale passione. Altri tre fantasy sono in progetto per concludere la serie de Gli Elementali.

ISBN 9788898801121

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Preferisco le zebre

01/12/2013 — Ginger Flam

  € 14,00   

 

Joseph è un bambino curioso, un ragazzo con le idee ben chiare e un uomo con brillanti prospettive. Deciso a non cedere a un'esistenza già scritta e programmata, vive la sua vita con la convinzione di non accontentarsi mai, soprattutto della normalità. Per questo decide di lasciare il suo paese privo di prospettive, gli amici più cari e gli amori di una vita, e fuggire da un'esistenza che non vuole vivere. In un groviglio di racconti privo di una sequenza temporale netta e lineare si intrecciano le vicende del giovane protagonista alle prese con se stesso e i naturali cambiamenti della vita. Fino al giorno in cui, accorgendosi di aver perso qualcosa nel suo percorso di vita, proverà a lottare contro la clessidra del tempo per cercare di riacciuffarla. Ginger Flam con "Preferisco le zebre" ci regala una commedia dell'anima che, con un occhio al cinema Usa del "way we were" e dei ricordi perduti (da L'ultimo spettacolo fino a Fandango), riesce a parlare di adolescenza, maturità ed età adulta con uno stile maturo e disincantato. Riuscendo a destreggiarsi benissimo nell'intreccio fra passato e presente, fra lo ieri della nostalgia e l'oggi del rimpianto, l'autrice sa cogliere le sfumature dell'anima, le frasi non dette e i palpiti del cuore con uno stile mai retorico, sempre sul filo di un'ironia amara e spesso pungente. La descrizione di una provincia americana sonnacchiosa ed indolente, di una carrellata di protagonisti sballottati dall'imprevedibilità del caso, di una vita che ci sfugge dalle mani con le sue occasioni rincorse e mai raggiunte, sono i punti di forza di un romanzo che dietro l'apparente leggerezza dell'assunto, fa vibrare corde di drammatica sincerità.

Ginger Flam nasce in Italia con un cuore a stelle e strisce e una mente caricata a immagini. Occhiaie da sonno perduto, capigliatura fuori controllo, impertinente ironia e martellante curiosità rappresentano quei tratti distintivi che, mescolati alle innumerevoli tazze di caffè e barrette di cioccolato, da anni sostengono la sua passione per la scrittura, la comunicazione e la voglia di dolci. Giornalista pubblicista, si dedica nel tempo libero alla sua vita privata e alla conoscenza di nuove persone con la giusta dose di scoperta e follia . Lontana dalla natura poiché piena di insetti, ama le metropoli, i centri commerciali, i gatti e i pattini a rotelle. Anche le sorprese, quelle belle.

ISBN 9788898801107

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

AMAnti

01/12/2013 — Anna Maria Alessandra Petrelli

  € 11,00   

 

L'amore vissuto attraverso la gioia e il dolore, la crescita e la stasi, la speranza e l'illusione, gli eventi e i ricordi, la paura e la forza, come essenza dell'essere: questo è "Amanti", struggente raccolta di poesie sul tema dell'amore, scaturita dalla penna di Anna Maria Alessandra Petrelli. Amore inteso come frastuono interiore e voce dell'anima; amore vissuto attraverso la natura, la musica, l'arte e il desiderio dell'incarnazione dell'IO che sposa le tematiche del cuore; amore agognato come viaggio interiore di una ragazza che sogna, idealizza e spera una vita vera, in cui interiorizzare un sentimento autentico, mai banale o scontato. Se la vita è sostanzialmente vivere le emozioni nella loro totalità, "Amanti" è il corpus poetico che desidera scuotere gli animi di coloro che hanno dimenticato, per frenesia, che ancora esistono dei valori, oggi purtroppo accantonati per inseguire il falso, le tentazioni, l'individualismo: simboli di una società che non ha più molto da offrire.

Anna Maria Alessandra Petrelli (nome d’arte AMA) è nata ad Acquaviva delle Fonti (BA), è mediatrice familiare ed interculturale. La sua grande passione è scrivere per dar voce alla sua anima e lo fa da quando era solo un’adolescente. Ha esordito nel 2008 con la pubblicazione di un volumetto di poesie “L’anima catturata”, seguito nel 2010 da “Eclissi”. “AMAnti” è la sua terza opera in prosa. Ad Aprile del 2013 ha pubblicato il suo primo romanzo “Mai sola”.

ISBN 9788898801220

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

L'odissea sui binari

01/12/2013 — Pasquale Aversano

  € 11,00   

 

Giovanni Prototasso, giovane studente di biologia, intraprende un viaggio in treno per sostenere un colloquio di lavoro in un'altra città. Un banalissimo viaggio, se non fosse che il treno ospita passeggeri particolari e che il protagonista è fidanzato con una donna tremendamente petulante, egoista e molto, troppo gelosa. Il viaggio ben presto si tramuterà in un'allucinante odissea. Chi è alla ricerca di un romanzo grottesco, surreale, impregnato di nonsense e di calembour linguistici con "L'Odissea sui binari" troverà pane per i suoi denti. Il romanzo del giovane Pasquale Aversano, infatti, è un rutilante Luna Park in cui situazioni, personaggi e dialoghi sono impregnati da un senso dell'assurdo e da una comicità impazzita e fuori controllo. In questo barnum in cui niente è al posto giusto e in cui l'ordine è sovvertito da un impazzito straniamento, l'autore inserisce discorsi mai banali sull'attuale situazione italiana in cui il lavoro è un miraggio e i mezzi di trasporto un castello di carte pronto a cadere al primo refolo di vento. E ci dimostra quanto il confine fra l'irreale della pagina e il reale dell'Italia odierna sia, purtroppo, molto labile.

Nato a Napoli, laureato in "Culture digitali e della comunicazione" e in "Comunicazione pubblica, sociale e politica" al Dipartimento di Scienze Sociali della Federico II, Pasquale Aversano scrive per passione, trovando la cosa piacevole e divertente. Tra racconti, poesie, fumetti, fotoracconti e romanzi, ha ottenuto diversi riconoscimenti tra cui: il premio speciale ad “Inchiostro Digitale 2012” organizzato da Ateneapoli in collaborazione con il Centro COINOR dell’Università degli Studi di Napoli Federico II, con il romanzo “Cercasi lavoro disperatamente”; il 1° posto nella sezione romanzi del Premio Albatros 2014 con l'opera "Illusion"; il 1° posto al Napoli Cultural Classic 2014 con il racconto "Fama di sangue" ed, infine, è tra i vincitori di "Tu sei l’Europa" con il fotoracconto “Odoardo. Il dramma di un Europeo” (2013).

ISBN 9788898801282

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Io ricordo di amare

01/12/2013 — Emanuele Bertolani, Truong Mychau

  € 14,00   

 

Due amici alle soglie di una decisione radicale. Il primo è un uomo italiano in procinto di recarsi in Giappone per prendere i voti di monaco zen, con un fallimento familiare alle spalle e un amore mai sopito col quale è costretto a condividere il proprio cuore. La seconda è un'insegnante di origini vietnamite, lacerata dal dubbio che la modernità abbia ragione e che al mondo non esista altro che ciò che si può pesare e misurare. Affronteranno insieme un viaggio attraverso l'Europa, forse l'ultimo, che li porterà a seguire strade diverse. La dialettica che scaturirà dai loro ricordi e dalle loro riflessioni durante questa traversata li metterà costantemente a confronto sull'amore e su temi ad esso collegati. Due le decisioni possibili che potranno prendere: accogliere l'amore e tutto ciò che comporta, oppure rinunciarvi. Una rinuncia che si differenzia dal rifiuto perché non nega né scaccia l'amore, ma lo orienta altrove. My-Chau Truong ed Emanuele Bertolani ci accompagnano in un romanzo solo in parte autobiografico, in quanto può rappresentare la storia di ognuno di noi. Un romanzo per chi vuole essere protagonista del proprio viaggio esistenziale e non soltanto un semplice spettatore. Un romanzo le cui tre parole del titolo sono una vera e propria dichiarazione d'intenti: l'IO e il suo facile e spropositato utilizzo nel mondo di oggi, il RICORDO del passato a cui siamo ancorati per via di un presente inaccettabile, il verbo AMARE che, sebbene nasca etimologicamente come azione, oggi diventa solo un bel vestito da indossare. Infatti tutti sanno dire di amare, ma chi veramente lo fa?

Emanuele Bertolani è nato in Emilia Romagna e ha praticato a lungo il judo. Si è laureato in Lingua e Letteratura Giapponese all`Università “La Sapienza” di Roma. Ha vissuto in Giappone, dove ha studiato kendo, cerimonia del tè, calligrafia e danza tradizionale. Si occupa di insegnamento della lingua Inglese e Giapponese ed è appassionato di fotografia e scrittura creativa. Mychau Truong è nata in Vietnam, arriva in Italia piccolissima con la sua numerosa famiglia e vive nelle Marche finché si laurea in Lingue e Letterature Straniere Moderne. In seguito consegue l'abilitazione all'insegnamento nelle scuole statali che le permette di spostarsi a Reggio Emilia (dove conosce Emanuele), Roma e Milano. Attualmente vive a Roma continuando ad insegnare e al contempo a condividere la passione per il cinema con i suoi amici.

ISBN 9788898801206

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Se mezzanotte non suonasse

01/12/2013 — Gianfranco Bussalai

  € 16,00   

 

Il signor Paddeu è un pensionato con un passato da nascondere. Nato nel '37, arruolato nella Legione Straniera nel '55, vedovo, completamente folle, soffre di allucinazioni e parla agli oggetti. Paddeu è perseguitato dalla strega Janaette, spirito reincarnato di una bambina algerina. Dai suoi ricordi emergono violenze terribili che si mescolano ai deliri del presente, diventandone parte. Seguendo una traccia che parte dalla fine della storia, come un filo d'Arianna che si distende verso il passato, il signor Paddeu cerca la ragione di tutto quel dolore. Ma la matassa che arrotola diventa a sua volta labirinto e la chiave di tutto sta al centro di quell'involto, all'inizio del percorso. Potremmo definire "Se mezzanotte non suonasse", primo romanzo di Gianfranco Bussalai, un thriller dell'anima. Gli orrori della guerra e quelli della mente, il connubio fra eros e thanatos descritto con carnale virulenza, il clima di persecuzione allucinatoria e gli echi di arcane magie, il vertiginoso andirivieni temporale rendono queste pagine un vero e proprio tour de force narrativo e rivelano un autore che farà parlare di se nel panorama della narrativa italiana. Una storia forte, un pugno allo stomaco, una bomba ad orologeria in grado di turbare, sorprendere ad ogni pagina e lasciare il segno.

Gianfranco Bussalai è nato a Nuoro nel 1963. Ha pubblicato numerosi racconti e libri fotografici. “Se mezzanotte non suonasse” è il suo primo romanzo.

ISBN 9788898801244

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Le città fantastiche

01/12/2013 — Francesco D'Agostino

  € 11,00   

 

Nella cultura latina il verbo "affabulare" corrisponde ad un significato preciso: avere la capacità di saper raccontare. In questo senso Francesco D'Agostino è un affabulatore. E Le città fantastiche, la sua raccolta di racconti su queste cattedrali urbanistiche dislocate in ambienti spazio-temporali irreali, riesce ad incantare il lettore attraverso una narrazione che utilizza al meglio il dono della parola scritta. Francesco D'Agostino riesce a districarsi benissimo nei difficili ed impervi territori del surreale e la sua narrazione, misterica e coinvolgente, cattura l'attenzione del lettore immediatamente. Realtà e sogno, in queste pagine si rincorrono, si negano, finiscono a volte col fondersi. Non c'è una terra di confine e così restiamo sospesi a Stige, la città dell'attesa, rimaniamo ammaliati dentro le mura di Almadir, la città del piacere, lasciamo che lo sbigottimento ci sovrasti a Èfema, la città dell'orrore. L'autore in questo viaggio immaginario, parte dal pretesto iniziale di descrivere la fisicità del luogo. Da lì si libra in territori altri, quelli dell'inconscio e rende queste città fantastiche perfette incarnazioni delle nostre follie, delle nostre manie, del nostro dramma di esseri umani. Il viaggio che l'autore ci propone è un itinerario mentale, un trip bizzarro, inquietante e, a volte, mostruoso. Un viaggio in cui il lettore è libero di lasciarsi trasportare in questi scenari urbani dell'inconscio, in cui far scaturire fantasmi del passato, desideri mancanti e speranze represse.

D’Agostino Francesco è nato a Palermo. Vive a Palermo e svolge l’attività di Interior Design. Come autore ha avuto esperienze di lavoro di coautore in testi teatrali ed anche di aiuto scenografo, a Palermo. Dipinge e scrive romanzi, racconti e fiabe. Alcune sono state pubblicate in antologie di autori ed altre in pubblicazioni locali, raccogliendo consensi. Nell’Agosto 2011 ha collaborato al quotidiano SiciliaOnLine.it, nella rubrica dei racconti: “Le Novelle di Sol”. Finalista e vincitore al concorso Bibliotheka edizioni StartUp 2013 con l’opera: “Le città fantastiche”, edizione cartacea ed in ebook. Finalista del concorso "Amico Libro 2014", antologia autori. Finalista del concorso letterario internazionale “Fortunato Pasqualino 5a edizione 2014”. Finalista del concorso letterario internazionale di Fiabe e Favole “Emozioni in Bianco e Nero” 6a edizione 2014

ISBN 9788898801183

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Vitto e alloggio
Una storia politicamente scorretta vietata ai minori di ventotto anni

01/12/2013 — Daniele Bandi

  € 16,00   

 

Mixare Tinto Brass, Nanni Moretti (con tutto il rispetto), Tomas Milian e trasporre su carta. Ne esce Vitto e alloggio. Nuovo genere: Radical Trash. Trattasi di strumento di svago, scritto prima di tutto per divertire. Dentro vi si trovano: dialoghi schietti, brillanti e mai politicamente corretti; sesso e temi scomodi; goliardia senza entusiasmo; poche metafore e similitudini; pochi passaggi descrittivi; molta realtà. Il target sono maschi, adulti, antiberlusconiani e capaci di ridere del sesso, approcciato senza vergogna in un'ottica tecnico-anatomica dai protagonisti laureati trentenni. In un contesto sempre leggero di cazzeggio tra amici, la storia tra Alberto e Clelia, nell'estate 2005, viene utilizzata per dare visibilità a tipi sociali poco rappresentati - antibuonisti, intransigenti e intellettualmente arroganti, ma realistici e socialmente integrati - e per caratterizzare socio-politicamente un'Italia, nonostante tutto amata, in cui è difficile avere fiducia. La parte di critica sociopolitica ha soprattutto valenza di sfogo legato a un certo tipo di disagio sociale: persone che, a torto o ragione, si ritengono migliori della media (facile, in Italia), frustrate dal dover convivere - quando non addirittura sottostare - con un'accozzaglia di imbecilli, ladri e figli di puttana. Ad affliggerle sono l'italianissima mancanza di meritocrazia e il diffuso prevalere della forma sulla sostanza. La speranza è che, tra insulti e denunce, sia il lettore stesso ad avere la sensazione di qualche sassolino in meno nelle scarpe; e magari che riposto il libro, grazie a un retrogusto nonostante tutto propositivo, avverta uno stimolo a migliorarsi.

Daniele Bandi, nato a Trento nel 1965, fin da ragazzo si è diviso tra Trento e Roma. Laureato in Ingegneria Elettronica, è consulente nell’ambito della progettazione e sviluppo del software. Appassionato di tennis e tennistavolo. Nauseato, ha smesso da molti anni di seguire anche il calcio. Considera la lettura di “What good are the arts”, di John Carey, indispensabile per poter affrontare qualsiasi discorso sull'arte. Contrariamente al comune sentire, mette la cultura scientifica un gradino sopra quella umanistica nella scala dei valori. Vive con quotidiana fatica il sentirsi, nonostante tutto, profondamente italiano. Nessuna precedente pubblicazione.

ISBN 9788898801329

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Musica maestro! Come è nata la musica
..

01/12/2013 — Paola Nicosia Acquafredda

  € 12,00   

 

Ad una signora non si chiede mai l'età e, se per caso si conosce, naturalmente deve restare un rigoroso segreto. Però, nel caso di Paola Nicosia Acquafredda, la tentazione di divulgarla è forte perché dimostrerebbe quanta energia può avere una signora - questo si può dire - non più giovanissima. Fatto sta che ha sfornato il terzo libro, dedicato stavolta alla Musica. Scritto in versi che è una fatica in più. Lo stile è sempre quello che la contraddistingue: leggero, nel senso che scivola via, ma denso di nozioni e anche di riflessioni. "Musica maestro!" rifà la storia di un'arte antichissima e che è legata da sempre alla nostra vita: nel bene e nel male. Un vecchio poeta romano non sosteneva del resto che "si canta o per amore o per rabbia"? L'Autrice elenca minuziosamente, infatti, tutte le occasioni in cui la musica ci accompagna, nei momenti di grande gioia oppure di grande dolore. Il canto è comunque una liberazione. Sette note, non di più, così importanti da aver segnato spesso la storia del mondo. Canti di preghiera o anche di trasgressione, canti che hanno segnato intere epoche. Canti che accompagnano le rivoluzioni oppure mettono paura: i talebani, nell'Afghanistan ferito, per prima cosa hanno vietato non casualmente la musica. E, caduto il regime sanguinario dei fondamentalisti, la libertà è stata espressa proprio cantando. Paola Nicosia Acquafredda, in definitiva, ci offre un'altra lezione.

Paola Nicosia Acquafredda è nata a La Spezia il 17 dicembre del 1925. Da sempre appassionata di poesia, solo nell’ultimo decennio ha deciso di scrivere “in proprio”. Nel 2002, alla bella età di 78 anni, ha pubblicato “La cucina …che Poesia!”, fondendo due hobby: la scrittura in rima e la bravura tra i fornelli di casa. Profumi e sapori italiani conditi da riferimenti storici e geografici. Il libro ha incontrato i favori dei lettori e l’interesse di chi si diletta in cucina. Ottimi i riscontri sulla stampa nazionale. Non contenta del successo, compiuti gli 84 anni, ha ultimato un lavoro certosino su libri e vocabolari, dando alla luce... ed alle stampe il “Galateo a modo mio” che, tra il serio e l’ironico, suggerisce - sempre in rima e con saggezza - alcune regole fondamentali per un vivere civile nel rispetto di tutti. Ora, alla soglia degli 88 anni, la sua terza pubblicazione, “Musica Maestro!” in cui, sempre rigorosamente in rima, ripercorre la storia di un’arte antichissima legata da sempre alla nostra vita, nel bene e nel male.

ISBN 9788898801343

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

In viaggio per le strade del Messico celeste

01/12/2013 — Alessandra Martino

  € 12,00   

 

Quest'opera è un inno alla vita, in un momento storico in cui i telegiornali non fanno che parlare di crisi. Con la forza di chi non vuole esser schiacciato dal "sistema", l'autrice affronta un viaggio, fremente di scoperta, di novità, di Vita. Un viaggio a cuore aperto, da sola, verso l'ignoto: l'avventura diventa così uno slancio per tornare a meravigliarsi della vita. Sono poesie "on the road", di vita vissuta, di viaggio, sulle strade dell'America Latina e del Sud Italia... esprimono emozioni pure ed intense. Lo sguardo è quello di una ritrovata bimba interiore che, ricongiuntasi con Madre Natura, riscopre la parte più libera, aperta e selvaggia dell'anima e del corpo. Se è vero che ogni poesia costituisce un mondo a sé, è altrettanto certo che un lettore attento può ritrovare il filo di una storia che parte da Roma, attraversa l'Oceano e si conclude nella mediterranea Italia. I perché della fine rimandano alla prima poesia; come in un cerchio dove a ripercorrere gli stessi spazi non è più la stessa persona. Il tripudio di sensazioni che attraversa i molteplici colori dell'anima, a volte più forte, altre più fragile, è espresso in maniera diretta, attraverso un linguaggio che è per tutti e non per pochi eletti. La bellezza poetica risiede nelle emozioni scoperte così come nella semplicità degli elementi naturali: il sole, il vento che accarezza, il cielo paragonato ad un Dio, il mare che è orgasmo multiplo. Insieme al viaggio e a Madre Natura, l'amore fa da principe in quest'opera, allargandosi a macchia d'olio. Non viene raccontato, infatti, solo il classico rapporto fra uomo e donna, bensì l'amore come condizione di uno stato di apertura verso tutto e tutti; è condivisione, canto, espressione di un "cuore dentro me che gioisce della splendida vita".

Alessandra Martino è una giovane scrittrice ed attrice romana. Dopo l’impegno negli studi classici, la laurea in “Letteratura, musica e spettacolo”, l’Accademia di Recitazione e una convivenza conclusa, decide di farsi un regalo: Un viaggio lungo tre mesi fra i luoghi naturali del Messico e del Guatemala. Al ritorno scrive questo libro: una raccolta di poesie in cui sono racchiusi i momenti dell’attesa del viaggio, del viaggio stesso e del rientro in Italia.

ISBN 9788898801381

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il diario dell'attesa
Storia di una famiglia 1943-1945

01/12/2013 — Maria Trionfi

  € 19,00   

 

Per raccontare questo libro dobbiamo partire da lontano. Il 9 luglio 1943 gli alleati sbarcarono in Sicilia e il 25 luglio dello stesso anno il Gran Consiglio del Fascismo decretò la sua fine e il Duce venne arrestato. I tedeschi occuparono l'Italia centrale e settentrionale e il 12 settembre liberarono Mussolini. Hitler consentì al Duce di fondare nel nord la Repubblica Sociale Italiana, con sede a Salò. Ora l'Italia era divisa in due. Ed anche le famiglie furono separate: figli e mariti a combattere sui monti, nei lager, nelle prigioni e le mogli a combattere nelle case, nei paesi, nelle città. In questi due volumi, alla data dell'8 settembre, la signora Fedora Brenta Brcic racconta la sua "guerra" a Roma fra bombardamenti, rastrellamenti, borsa nera e scarse notizie del marito, mentre l'Ammiraglio Emilio Brenta, a sua volta, nella sua relazione, racconta quello che avvenne a Venezia in quella stessa data nonché, a causa della sua opposizione ai tedeschi, la prigionia nel lager 64/Z di Schokken (attuale Skoki) in Polonia. In definitiva è proprio la storia di una famiglia che, a causa della guerra, si trova separata in due diverse nazioni d'Europa.

Maria Trionfi è nata a Roma il 4 aprile 1934. Ottenuto il diploma di Liceo Classico presso l’Istituto Marymount di Roma frequenta, dal 1953 al 1955, la Facoltà di Lettere. Nel 1955, in qualità di orfana di guerra, viene assunta senza concorso al Ministero degli Affari Esteri. Nel 1958 sposa Pier Luigi Sernesi e nel 1961, per la nascita del primogenito Pier Giorgio, dà le dimissioni dal Ministero. A Pier Luigi seguiranno le figlie Raffaella e Marzia. Nel 1979 si laurea in Psicologia e, nella stessa data, rientra al Ministero degli Affari Esteri. Nel 1982 viene trasferita a Baghdad in missione e lì vi rimane alcuni mesi. Nel 1984 viene destinata all’Ambasciata d’Italia a Nicosia (Cipro) e vi rimane fino al 1990, mentre dal 1990 al 1993 ricopre lo stesso incarico presso l’Ambasciata di Addis Abeba (Etiopia). Successivamente verrà trasferita in Scozia (Edimburgo) ed Albania (Tirana).Nel 2001 rientra definitivamente in Italia e sposa Boris Blagojevic. Dal 2007 lavora come volontaria presso l’A.N.E.I. (Associazione Nazionale Ex Internati) presso la cui casa editrice pubblica, nel 2004, “Il Generale Alberto Trionfi - Scritti e memorie dalla Grecia al Lager - Un delitto delle SS”.

Il 23 Maggio 2014 il libro è stato presentato presso l'Archivio delle Memorie Migranti (AMM).

ISBN 9788898801022

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Redemption songs

30/11/2013 — Stefania Grosso

  € 12,00   

 

La redenzione è il filo conduttore del libro, una raccolta di poesie e brevi racconti. Ogni piccola scena ed ogni personaggio racchiude la descrizione e la scoperta di uno stato d'animo per raggiungere la liberazione dalla sofferenza che opprime il cuore. Un viaggio attraverso i dolori della vita comune insieme a ragazzi, eroi improbabili, spiriti, idee, amici e amanti perché tutti hanno bisogno di ritrovare la fiducia e liberarsi. E attraverso le loro storie la redenzione assume nuove forme, che sia la scrittura, la morte, l'abbraccio di un Amico o il trovare la propria Persona e, con lei, la vita e la pace. Stefania Grosso riesce a toccare corde sincere attraverso uno stile che regala squarci di vita autentica e il suo stile narrativo riesce a trasmetterci tutta la malinconia e la mestizia di esistenze che possono mutare improvvisamente. Un corpus poetico denso, affascinante, ricco di significati in cui la tematica della redenzione trova la sua forma più compiuta nel bellissimo racconto Dust to Dust, Ashes to Ashes.

Nata nel 1988 a Palmanova, in Friuli Venezia Giulia. Laureata in Lingue e Letterature Straniere dell’Università di Udine e successivamente all’Università Ca’ Foscari di Venezia è proprio durante gli studi che si avvicina sempre di più alla scrittura ed a variegate forme di letterature, immergendosi nella ricerca dell’espressione delle emozioni. Dopo alcuni racconti brevi diffusi a livello domestico, nel maggio 2011 scrive il romanzo breve “Gigli bianchi a colazione” auto-pubblicato attraverso ilmiolibro.it e distribuito nelle librerie Feltrinelli. A ottobre 2012 il libro è stato presentato presso l’Associazione Artport di Palazzolo dello Stella, con l’intervento di giornalisti e docenti universitari. Nel 2014 alcune poesie inedite vengono inserite nel numero 61 di Sentire edito da Pagine.

ISBN 9788898801305

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Quello che resta

30/11/2013 — Arianna D'Acuti

  € 13,00   

 

Il dolore di una perdita, il senso di smarrimento e di vuoto, l'impotenza e l'incapacità di accettare la morte, soprattutto quando colpisce una delle figure più importanti nella vita di ognuno: la propria madre. Davanti ad una sofferenza che non trova spiegazioni e ad un senso di abbandono così lancinante non resta altro che abbandonarsi al dolore, lasciarsi andare nell'oblio della mente e dei sensi. Finché qualcosa ti spinge a reagire, a svegliarti dal torpore, ad asciugare le lacrime ed andare avanti. Arianna D'Acuti con "Quello che resta" racconta una storia semplice, in cui è facile immedesimarsi, sebbene l'impianto autobiografico sia evidente. Ci parla con il cuore, riesce a scavare nei nostri sentimenti, ci indica una strada da percorrere. La stessa strada che ha percorso la giovane protagonista di questo bellissimo romanzo che, trovando aiuto in se stessa e nelle persone che la circondano (la famiglia, il fidanzato), riuscirà ad accettare il dolore più inaccettabile del mondo, la scomparsa di qualcuno che si ama con tutte le forze e con tutta l'anima. E capire che passato il dolore, quello che resta sono i ricordi, gli amabili resti, le emozioni, le sensazioni, i sorrisi e i momenti più belli passati accanto a quella persona che ora non c'è più. E, sotto questa ottica, quello che resta assume la stessa importanza di quello che se ne è andato.

Arianna D’Acuti è nata a Frascati (RM) il 17 marzo 1988. Ha conseguito il diploma di scuola superiore al Liceo Scientifico di Grottaferrata B. Touschek. Ha conseguito la Laurea triennale presso la Facoltà di Psicologia e Medicina presso l’Università “La Sapienza” di Roma, nella disciplina Scienze e Tecniche Psicologiche di Valutazione Clinica nell’Infanzia, nell’adolescenza e nella famiglia. Sta per conseguire la Laurea Magistrale presso la Facoltà di Psicologia e Medicina presso l’Università “La Sapienza” di Roma, nella disciplina Psicologia Clinica e Tutela della Salute. Fin dall’adolescenza ha sempre amato scrivere e, dopo la morte di sua madre, scrivere per lei è diventato vitale e, ad oggi, le consente di sopravvivere. “Quello che resta” è il suo primo libro.

ISBN 9788898801367

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

L'acqua dell'ultimo mare
Il viaggio vita nel mondo dentro di noi, nel mondo fuori di noi, nel mondo sopra di noi

30/11/2013 — Enrico Matteo Ponti

  € 16,00   

 

Prima o poi si sente il bisogno di riordinare le proprie idee e rivisitarle per capire, con il distacco del tempo, il disegno che si è andato creando. Confrontare nell'oggi il punto dal quale, ieri, si è partiti e dove si pensava di arrivare. Enrico Matteo Ponti, l'autore di questo affascinante corpus poetico, ha iniziato a rivisitare il suo percorso poetico e, sommando al nuovo il meglio del vecchio, ha pensato di racchiuderlo in questa raccolta. Un po' come un vascello che, riposandosi in quella che, solo per un attimo, è per lui "L'acqua dell'ultimo mare", rivisita con la mente tutti i porti dei suoi viaggi nei quali ha attraversato i tanti e spesso sconosciuti mondi nei quali contemporaneamente tutti viviamo: il mondo dentro di noi ovvero quello dell'amore e della psiche, il mondo fuori di noi ovvero quello del sociale e dell'ambiente, e quello sopra di noi, il mondo della fede, della spiritualità e del misticismo. Un percorso poetico dal profondo impegno sociale e civile, in cui prevale la dominante dolcezza del verso anche quando vengono trattati temi come quello delle ingiustizie o quello dello squilibrio ecologico che rischiano di portare l'intero pianeta "verso la fine del nostro domani". Il rispetto per la persona e per la natura, l'odio per ogni forma di violenza, di razzismo, di arroganza, l'amore per la vita e la ricerca di un "qualcosa" che è allo stesso tempo dentro di noi, fuori di noi e sopra di noi, risultano tratteggiati in maniera nuova, inducendo, cosa sempre più difficile in un tempo superficiale e convulso, a riflessioni spesso inconsciamente evitate.

Direttore e redattore di riviste e periodici culturali e politici, si interessa, in particolare, dei problemi del lavoro e di quelli sociali, dalla tutela dell’ambiente alle questioni giovanili a lui assai vicine durante gli anni dell'insegnamento. Membro di Accademie nazionali ed internazionali, già Presidente della Associazione Cittadini per l'Ambiente, ha ottenuto diversi premi e riconoscimenti fra i quali quelli di Amnesty International, dell'Unicef, il primo premio per la poesia sociale al Concorso-Rassegna “Dieci anni di poesia italiana”, promosso dall'Accademia Internazionale di Propaganda Culturale, quello “Orsa minore e maggiore” e il “Premio Speciale Josepin” con la seguente motivazione: “per averci regalato versi che testimoniano un impegno sociale degno d’essere preso a modello da quanti credono in un mondo migliore”. Attualmente vive a Roma Dell'autore: Quaderni, Notturne in versi; I salmi dell'uomo di oggi, Dimensione Uomo.

ISBN 9788898801404

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Frammenti d'amore

30/11/2013 — Gabriele Ottaviani

  € 12,00   

 

Alba, Francesco, Giovanni, Silvia, Astrid, Alberto, Filippo, Teresa, Elena, Vittoria, Patrizio, Emilio, Amina, Semir, Janina, Maria, Valeria, Elda, Vittorio, Michele, Melina, Clelia, Gaetano e Ferdinando. Le loro vite in cinque racconti. Sentimenti, quotidianità, ricordi e speranze. Frammenti... Gabriele Ottaviani, classe 1985, ci parla d'amore e lo declina in tutte le sue possibili forme: segnato dall'amarezza del disincanto, spezzato dal dolore di un perdita, interrotto dalla feroce insensatezza della violenza, nostalgico come può essere il lento fluire di un ricordo. Il suo stile, maturo ed incisivo, ricco di sfumature e pennellate, privo di retorici sentimentalismi, colpisce il cuore del lettore e riesce ad essere più vero del vero. Queste short stories, semplici e profonde, commoventi e crudeli, rivelano un talento letterario e una padronanza stilistica e di linguaggio non comuni. E dimostrano, come nel bellissimo racconto "Una semplice storia d'amore", quanto sia inutile scrivere pagine e pagine per raccontare una liaison: possono bastare 258 frammenti, incastonanti nella memoria, per ricordare chi, nel corso della nostra vita, ha lasciato un segno incancellabile dal nostro cuore. "Il cuore nel pozzo", lancinante monologo d'amore e morte, presente all'interno del volume, il 24 novembre 2013 ha conseguito al Festival "Teatrando - Oggi il teatro lo facciamo noi", il Diploma d'Onore per Alti Meriti Culturali.

Nato a Roma nel 1985. Dottore in Studi Italiani e in Letteratura e Lingua - Studi Italiani ed Europei e Dottore di ricerca in italianistica.

ISBN 9788898801046

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Due tocchi di gel sopra i miei capelli bianchi
Riflessioni estive oltre i cinquant'anni ai tempi della crisi

30/11/2013 — Vincenzo Russo

  € 12,99   

 

Ritrovare il lavoro e la dignità. Sono diventati due paradossi che hanno il sapore di amaro per l'Italia di oggi, in piena crisi. Chi ha il coraggio a cinquant'anni di mettersi alla ricerca di un "lavoro" (parola magica, spesso, accostata al valore di "dignità"), dovrà superare faticosamente le barriere dei numeri (l'età, lo stipendio) e quelle finanziare (zero risorse) che l'economia mondiale ha erto a propria difesa dopo la crisi del 2008. L'autore, Vincenzo Russo, decide di tornare in Italia da un paese emergente (il Brasile) dopo quattro anni di difficile trasferta e di andare contro-corrente a quanto molti pensano (la situazione italiana è drammatica). È moderatamente ottimista di ritrovare un posto di lavoro in un paese dove la meritocrazia e l'efficienza/efficacia sono un miraggio, perché è convinto che l'Italia non debba perdere quello che dal dopoguerra ha costruito. Russo analizza in maniera riflessiva e critica la situazione sociale italiana, alle prese con la difficile sfida di rispettare il patto di stabilità imposto dall'Europa, e scopre le ragioni più significative della crisi e gli scogli da superare, argomenti poco conosciuti e approfonditi dagli italiani poiché distratti dalle beghe politiche, dagli scandali, dai processi e dalla cronaca nera.

Vincenzo Russo è nato in provincia di Caserta 4 giugno del 1961. Ha studiato presso l’Università degli Studi di Napoli Federico II, dove si è laureato in ingegneria. All’età di 28 anni, nel 1989, si trasferisce a Torino dove inizia a lavorare nel settore auto. Nel 1994 si trasferisce per due anni a Lille (Francia) e ritorna poi a Torino fino al 2008. A causa della crisi che incominciava a farsi sentire nel capoluogo piemontese, si trasferisce per lavoro a Belo Horizonte (Brasile) dove scrive il suo primo libro “Nuvole nel Cielo di due sorelle”, libro di narrativa che ripercorre le vicende vissute in un paese emergente guidato dalla prima Presidente donna, Dilma Rousseff, alle prese con il difficile compito di sottrarre il paese sudamericano dalla miseria. Successivamente scrive il primo romanzo, “Un testamento inatteso”. Nel 2011 e nel 2012 scrive due libri con Antonio Oteri (Visionario e Manager Italiano che vive in Brasile) due libri: “Operazione Fräulein. Come sposarsi e vivere felici. Dall’Italia al Brasile con Passione” e “Ciao Ciao Italia. Vado a vivere in Brasile. Istruzioni e suggerimenti da emigranti di successo”. Ha pubblicato anche due libri di poesie: “Viaggio colorato in bianco e nero” e “L’insegnamento”.

ISBN 9788898801060

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Caramelle e neve fresca

30/11/2013 — Alice Cupini

  € 14,00   

 

Novembre 2001 - ottobre 2011: dai banchi del liceo al primo amore, dal dolore della perdita alle amicizie nate per caso e perdute senza un perché, dall'impatto con l'università fino alla laurea... Anni nei quali, Bianca, la protagonista di questo romanzo, diventerà grande, attraverso una costante crescita umana e professionale. Anni in cui narrazione e poesia dialogano tra loro e raccontano stagioni di neve e sole, di una natura potente e una città rumorosa, di nuove paure e antichi sorrisi. Bianca conoscerà il dolore e l'amore, cercherà se stessa scavando nella terra dell'adolescenza, si scontrerà con il tempo che toglie e il tempo che regala. Alice Cupini ci regala un diario ricco di pagine che restano impresse nella memoria e scaldano il cuore. Pochi sono gli autori che riescono a sapere elevare il linguaggio a poesia e a trasformare la parola, il ricordo, le immagini in sensazioni tangibili. Il suo stile maturo e sicuro di sé, la sua capacità di giocare con le parole e di dare loro senso attraverso annotazioni mai banali e sempre ricche di una profondità che lascia meravigliati, rivelano un'autrice che non ha paura di mettere a nudo i sentimenti, riuscendo a renderli vivi, pulsanti, materici. Navigando tra le struggenti citazioni di Fabrizio De André e le malinconiche note della Dave Matthews Band (dalla cui track "Oh" prende ispirazione il titolo del romanzo), l'autrice sogna: "... il giorno in cui potrà sorridere come se avesse caramelle in tasca e neve fresca fra le mani". E il lettore sogna insieme a lei, lasciandosi cullare dalla melodia delle sue dolci parole.

Alice Cupini è nata a Roma nel 1988. Psicologa in erba, ha occhi curiosi e un cane felice, di nome Zoe. Sa che scriverà sempre e questo, in qualche modo, le basta.

ISBN 9788898801084

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La mente di Don Giovanni

01/11/2013 — Lodovico Bellè

  € 15,00   

 

Come suggerisce il titolo stesso, il protagonista di questa commedia non è Don Giovanni, bensì la sua mente; che nella fattispecie è incarnata dal suo astutissimo servo, Stringichiappa: un vero ingegnere della truffa e della burla, in grado di ordire diaboliche trame ed architettare complessi inganni con estrema facilità. Don Giovanni si serve di lui e delle sue trovate geniali per riuscire a soddisfare le proprie smanie di donnaiolo e seduttore instancabile. L'introduzione di questa singolare "promozione del servo" contribuisce a rendere gli intrecci molto più avvincenti, complessi e vivaci rispetto a quelli messi in scena nelle molteplici "reincarnazioni" del libertino spagnolo, susseguitesi nel corso dei secoli (pur nel rispetto di tutti gli altri elementi fondamentali del filone in cui si inserisce: il famoso elenco delle donne conquistate da Don Giovanni, la sua "condanna" a perpetrare in eterno il ciclo "seduzione-abbandono" e la sua punizione per mano del celebre convitato di pietra). Come nei più illustri precedenti (Tirso de Molina, Molière, Da Ponte/Mozart), anche qui i personaggi - ad eccezione di Stringichiappa - sono tipologici ed estremamente schematici, privi di una minima individualità o complessità psicologica (troppo creduloni o condizionabili per essere reali); ciò conferisce alla commedia un'atmosfera di voluta "leggerezza" e divertente superficialità.

Lodovico Bellè (www.lodovicobelle.com) è nato a Roma il 17 maggio 1977. Laureatosi in lettere presso l’Università degli Studi di Roma Tre con una tesi sulla drammaturgia futurista, collabora attualmente con la redazione di alcune riviste, principalmente di carattere sindacale e bilaterale. Oltre a scrivere opere di narrativa, teatro e poesia, è anche autore di quadri e sculture (che lui ama definire “Potacci”). Nel gennaio 2012 ha fondato l’Allegra Compagnia Degli Assurdi: un gruppo teatrale romano, nato ufficialmente con la rappresentazione dei suoi “Assurdialoghi” al teatro Manhattan di Roma (successivamente replicati con successo - sino ad oggi - in diversi teatri, piazze e locali della capitale e non solo). Sul fronte figurativo, conta al suo attivo diverse mostre personali e collettive. Il suo stile, da lui stesso definito Potaccismo (ovvero “arte dello scarabocchio”), si basa sull’irruenza dell’impatto visivo, sulla ricerca dello stupore attraverso il trionfo dell’assurdo, del paradosso, dell’ironica ilarità e, molto spesso, della provocazione. La sua tecnica iconografica, vivacemente sprezzante ed orgogliosamente antiaccademica, antepone la forte comunicazione emotiva del messaggio alla tradizionale cura formale.

ISBN 9788898801008

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3