La Coppola Editore è una casa editrice indipendente siculo-campana. È una casa editrice Terrona, orgogliosamente terrona. Un?impresa fondata da Salvatore Coppola a Trapani nel 1984, con uno sguardo attento al territorio, agli scrittori contemporanei e ai temi della legalità. Lontana dalle mode editoriali e dai grossi circuiti è un?impresa distintasi in Sicilia e non solo, per la sua voce fuori dal coro. Particolarmente attenta all?ambiente pubblica libri su carta riciclata certificata e con inchiostri non inquinanti. Si distingue per le sue autoproduzioni, libri fatti a mano attraverso una legatoria sociale aperta al territorio. Tra i suoi volumi di maggior successo ?Ciao Mauro? dedicato a Mauro Rostagno di Salvatore Mugno, ?Le siciliane? di Giacomo Pilati, pubblicato in diverse lingue. Celebri le collane ?Accolati un libro? volumi da indossare e ?I Pizzini della Legalità? block notes contenenti storie antimafia, oggi si contano più di 50 pizzini pubblicati in 3 lingue. ?I Pizzini della Legalità? nati subito dopo la cattura del boss Bernardo Provenzano per dar voce ai familiari delle vittime innocenti di tutte le mafie, tra cui ricordiamo Pina Maisano Grassi, Giovanni e Felicia Impastato, Margherita Asta e tanti altri. Collana nata per riciclare le parole rubate dalla mafia. Dopo la morte di Salvatore Coppola nel 2013, la casa editrice viene rilevata nel 2016 da Rosario Esposito La Rossa e Maddalena Stornaiuolo, e trasferita da Trapani a Scampia (Napoli).

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

L'isola di Macondo
La bellezza che resiste tra le onde delle Egadi

01/06/2017 — Carmine Iovine

  € 15,00   

 

“Se l’occhio non si esercita, non vede. Se la pelle non tocca, non sa. Se l’uomo non immagina, si spegne”

Danilo Dolci L’isola di Macondo è un viaggio antimafia nelle isola Egadi, sulle tracce di Mauro Rostagno e di Danilo Dolci. Favignana è lo sfondo, e Casa Macondo, progetto sociale di contrasto alla mafia, è il protagonista indiscusso. Una casa sequestrata dove i bambini dipingono il mondo con le mani, dove si accolgono valori e non valute, amici e non turisti. Dove si pratica la maieutica di Danilo Dolci e si fa memoria ricordando le vittime innocenti delle mafie. Questo libro è anche un’inchiesta sui rapporti tra mafia e poteri forti in un’isola senza realismo magico, ma dove la voce di Gabriel Garcia Marquez sembra rimbombare tra le tonnare e le onde increspate dei volontari provenienti da tutta l’Italia. Carmine Iovine scrive per il Gazzettino Vesuviano. Collabora con Libera, Legambiente, SOS Impresa, ed è volontario del bene confiscato Asharam. è membro del Forum Regionale della Gioventù della Campania.


Carmine Iovine nasce a Castellammare di Stabia nel 1987. Volontario del bene confiscato Asharam Santa Caterina, nel 2011 ha fondato il circolo Legambiente Woodwardia. Collabora con Libera e Legambiente nell’organizzazione di campi di volontariato a Favignana, nel trapanese. Si è battuto per la riqualificazione della Valle dei Mulini di Gragnano, comune in cui risiede. è membro del Forum Regionale della Gioventù presso la regione Campania. Scrive per il Gazzettino Vesuviano. Per i nostri tipi ha pubblicato anche il libro “L’isola di Macondo”.


ISBN 9788887432985

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Fiori d'agave
Storie di straordinaria Scampia

24/11/2016 — Rosario Esposito La Rossa

  € 13,00   

 

L'agave sboccia una sola volta nella vita, alcune volte dopo 100 anni. I suoi fiori sono i fiori più grandi del mondo, alti anche 9 metri. In queste pagine si racconta una Scampia che non fa notizia, l'umanità di un posto divenuto marchio. Si raccontano i Fiori d'Agave sopravvissuti all'ultima guerra di camorra. Racconti che hanno come protagonisti gli invisibili, le storie di quelli che non finiranno mai in prima pagina. Ragazzi, mamme, detenuti, tossici, bambini, spacciatori, maestri, la resilienza di un quartiere che prova ad uscire fuori a testa alta, con dignità. Vite raccontate senza giudizio, sogni e bisogni narrati da un altro punto di vista, dall'interno, senza l'obbligo di fare audience. Provare a mettersi nei panni degli altri, anche se alcune volte, gli altri, a primo impatto, sono i nostri nemici. Questo libro è un parricidio, è la sfida che i giovani lanciano ai padri, la voglia di fare un'altra vita, di non emigrare, di fottersene della frase "tale albero, tale frutto".

Nato e cresciuto a Scampia, è editore, scrittore e libraio. Collabora con la Repubblica e il Fatto Quotidiano. E' stato nominato dal Presidente della Repubblica Sergio Mattarella Cavaliere dell'Ordina al Merito per il suo impegno a Scampia.

ISBN 9788887432961

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

Vent'anni

31/08/2012 — AA.VV.

  € 12,00   

 

"Ci sono quelli come noi che Paolo, Giovanni, Francesca, Emanuela, Walter, Rocco, Vito, Antonio, Agostino, Vincenzo e Claudio li hanno addosso come la propria carne. Strapparli fa male, ricordarli non guarisce l'assenza. Abbiamo provato a riportare alla memoria le due stragi del 1992 nel modo più dolce possibile. Come riaprire una ferita per curarla meglio, con più amore. Come presuntuosamente pensiamo, avrebbero voluto essere portati dentro coloro che hanno dato la vita, affetti dal morbo di credere davvero nello Stato e nelle Istituzioni. Abbiamo chiesto a tanti amici di dirci qualcosa scavando nel ricordo. La domanda è stata semplice e difficile: dammi il ricordo di dov.eri e cosa facevi quando uccisero Giovanni, Paolo e le persone a loro vicine per troppo amore. È stato scomodare qualcosa che dentro di loro non ha ancora posto. Non ha pace. Sono venuti fuori ricordi con la sete di giustizia, la voglia di consegnare un mondo più onesto, l'eredità morale, o ancora scriverci sopra una canzone, riflettere che non c'è ancora un colpevole certo e che non ha pagato del tutto chi dovrebbe pagare. Le testimonianze che abbiamo raccolto non hanno trasmesso ricordi e basta, ma vita, pulsazione di cuori e tempie, rabbia, nessuna indulgenza né tantomeno voglia di archiviare per nessuno dei testimoni di questo libro. 'Vent'anni' è nato così, cercando di far parlare delle persone eterogenee e vicine alla gente; ciascuna ha dato la sua personale tessera di questo emozionante mosaico." Ettore Zanca

ISBN 9788897073215

Demonie sangue
'Ndrangheta: un potere globale e invisibile

31/12/2011 — F. Saverio Alessio

  € 18,00   

 

ISBN 9788897073086

Pietro Lungaro
Alle fosse Ardeatine per la libertà e la democrazia

31/03/2011 — Andrea Castellano

  € 10,00   

 

"È paradossale che la memoria continui artificiosamente a dividersi attorno a un evento, le Fosse Ardeatine, che è quanto di più unificante si possa immaginare. Non solo coinvolge tutte le opzioni politiche e apolitiche, le scelte religiose e laiche, le classi, i ceti, le età: ma soprattutto coinvolge l'Italia intera. Ha ragione Castellano nel sottolineare l'origine di Pietro Lungaro e della sua famiglia. Le Fosse Ardeatine sono a Roma, non a caso la capitale, ma l'evento coinvolge l'intero Paese: non solo, come scrive Castellano,in tutti i quartieri e le strade di Roma, ma in tutta Italia - da Trapani a Trieste, dalla Sardegna al capo di Leuca - troviamo i nomi e le memorie di persone uccise in quella strage. Le Fosse Ardeatine sono storia dell'unità nazionale, e sono al tempo stesso tantissime storie intensamente locali." Dalla prefazione di Alessandro Portelli.

ISBN 9788897073048