La Vela nasce dall'esigenza di pubblicare ciò che vorrebbe leggere ma che non riesce a trovare sugli scaffali delle librerie. Saggistica, prima di tutto, contro il vento della cultura dominante e omologante. Una Vela che navigherà di bolina, nella speranza di approdare su isole di lettura diverse e appaganti.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

Arcipelago ONG
Inchiesta sulle navi umanitarie nel Mediterraneo

22/11/2017 — Giuseppe De Lorenzo

  € 12,00   

 

In oltre due anni di attività, le Ong attive nel Mediterraneo hanno trasportato in Italia migliaia di migranti. Il loro intervento influisce sulla realtà di numerosi stati, soprattutto dell’Italia. Ma il loro intento è solo umanitario? Cosa ha spinto (e spinge) la flotta umanitaria a salpare verso la Libia? Come finanziano le loro missioni? Perché si spingono così vicino all’Africa per recuperare i clandestini? Sono queste le principali domande alle quali il libro vuole rispondere, indagando i collegamenti tra le Organizzazioni, i flussi finanziari che le sostengono, gli strani incontri con i trafficanti e il loro ultimo fine: abbattere la fortezza Europa ed eliminare le frontiere.

Giuseppe De Lorenzo, nato a Perugia nel 1992, è collaboratore de ilGiornale.it. Si occupa di cronaca e politica nazionale. Ha realizzato numerose inchieste sul fenomeno dell’immigrazione, sulle cooperative dell’accoglienza e sul ruolo delle Ong nel Mediterraneo.

ISBN 9788899661205

Fake news
Manipolazione e propaganda mediatica, dalla guerra in Siria al Russiagate

20/10/2017 — Roberto Vivaldelli

  € 12,00   

 

Lo spettacolo come tecnica di guerra: immagini strumentali o manipolate diffuse al mero scopo di impietosire il fruitore dei mass media e fornire una versione dei fatti basata esclusivamente sui sentimenti e non su ciò che realmente accade. È il caso dell’invasione dell’Iraq del 2003 e delle (inesistenti) armi di distruzione di massa di Saddam Hussein; della “guerra umanitaria” condotta contro la Libia di Gheddafi nel 2011, decisa a tavolino sull’onda delle Primavere arabe allo scopo di eliminare un alleato scomodo; o del sanguinoso conflitto siriano, in cui la manipolazione ha raggiunto il suo apice. Senza dimenticare l’isteria del Russiagate e le presunte interferenze russe durante le ultime elezioni statunitensi. Questo libro analizza in modo estremamente dettagliato la compiacenza da parte della grande stampa occidentale nei confronti dell’establishment politico-militare. Un vero e proprio show mediatico che ha messo in ombra, o semplicemente ignorato, la verità.

Roberto Vivaldelli, giornalista, nasce ad Arco (Tn) nel 1989. Si dedica all’attività giornalistica fin da giovanissimo e negli anni si interessa di cultura e politica. Collabora con L’Adige, Il Giornale, Gli occhi della guerra (primo sito in Italia di crowdfunding per imprese giornalistiche) ed è caporedattore del progetto editoriale-culturale Oltre la Linea. Nella sua attività si occupa in particolare di geopolitica ed esteri. Le sue analisi sono state riprese e pubblicate da testate online come Conflitti e strategie e Dagospia.

ISBN 9788899661199

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook13

Gesù, la falce, il martello

23/09/2017 — Franco Cardini

  € 15,00   

 

Si vive giorno per giorno: ma il tempo della riflessione giunge solo a intervalli periodici, di solito sollecitati da eventi e da “emergenze” che mutano le circostanze di fuori e che ci cambiano dentro. In un mondo profondamente segnato dall’incertezza e dallo sbandamento, mentre la ricchezza (un tempo “delle nazioni”) si va sempre più concentrando nelle mani di un numero decrescente di anonimi dal volto ignoto o quasi e crescono impoverimento e disperazione delle moltitudini, il “nostro Occidente”, che dopo aver imparato a fare a meno di Dio e di un senso da dare al mondo e alla vita sta oggi cominciando a capire di aver fallito anche in quella che era la sua scommessa suprema, il “diritto alla ricerca della felicità”, un vecchio cattolico reazionario scopre la necessità di avviare un consuntivo su se stesso e sulla realtà storica e sociale che lo circonda. E accetta la sfida: come l’ha accettata energicamente un vecchio gesuita argentino diventato papa che si è apocalitticamente spogliato di quel che restava delle insegne “imperiali”, della porpora e dell’oro pontifici. Al grido dei poveri e degli affamati che sale dalla terra, sono in molti oggi a illudersi di poter rispondere con i missili e con i droni, con i muri e con le barriere. Il vecchio cattolico reazionario sente al contrario che si debba rispondergli col “Discorso delle Beatitudini”: “Beati quelli che hanno fame e sete di giustizia, perché saranno saziati”.

Franco Cardini è professore emerito di storia medievale presso l’ISUS/SNS. Ha insegnato in varie università in Europa e all’estero e collabora con alcune testate giornalistiche e con varie emittenti televisive. Si occupa principalmente di rapporti fra mondo europeo e civiltà musulmana. Sul piano propriamente politico, è del tutto disinteressato alle etichette di ‘destra’ o di ‘sinistra’ che certuni cercano di attaccargli addosso.

ISBN 9788899661175

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook13

Per un'altra strada

07/08/2017 — Caterina Maggi

  € 10,00   

 

Leone è un ragazzo di 17 anni, adora la sua famiglia e vive felice a Ravenna. Ma nella calda estate del 1240 comincerà per lui un’avventura che non avrebbe mai pensato di vivere: una feroce battaglia lo allontanerà da tutto ciò che credeva suo e lo costringerà a un viaggio doloroso, eppure anche entusiasmante. Il suo cuore si sorprenderà a incontrare nuovi amici, pur continuando a piangere per ciò che ha perso e tenacemente vuole ritrovare. Lo accoglie la vivace città di Ferrara, ricca di voci ben presto familiari e la cui cattedrale dalle sculture quasi viventi serba per lui un messaggio sul disegno buono che c’è dietro ogni avventura, a patto che chi la vive sia disposto a spalancarsi verso novità insospettabili.

Caterina Maggi (classe 1984) è laureata in Lettere e da cinque anni lavora alla Fondazione Enrico Zanotti di Ferrara. "Per un’altra strada" è il suo primo racconto.

ISBN 9788899661182

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Dizionario breve della Costituzione
Introduzione al significato della nostra carta fondamentale

20/07/2017 — Saulle Panizza

  € 12,00   

 

Un dizionario che spiega, nel loro significato essenziale, i principali vocaboli della nostra Costituzione. Non un’analisi sistematica di tutti i termini in essa contenuti, quanto piuttosto la definizione dei concetti più rilevanti, corredata, talora, di richiami ad altri articoli, agli interventi di revisione occorsi nel tempo, ai testi normativi che vi hanno dato attuazione o alla giurisprudenza costituzionale che ne abbia chiarito il significato. Il tutto attingendo quanto più possibile alle espressioni e al linguaggio propri della Carta, per renderne al meglio la vitalità e il significato anche al presente. Ai vocaboli si accompagnano il testo della Costituzione vigente, con il richiamo alle revisioni intervenute, e alcuni temi di educazione costituzionale. Poche pagine per ciascuno, mediante le quali illustrare un organo, un concetto del diritto pubblico, un tratto storico dell’evoluzione dell’ordinamento, sempre in collegamento con le espressioni del dizionario. L’obiettivo è fornire al lettore uno strumento di conoscenza, di approfondimento, o una semplice occasione di riflessione, su quello che dovrebbe rappresentare, se preso sul serio, lo strumento più potente dell’ordinamento per conformare i comportamenti degli individui, così come delle istituzioni, il cui ruolo e rilievo passano anche attraverso la sottolineatura del senso delle parole del diritto, e di quelle della Costituzione in particolare.

Saulle Panizza (1967) è professore ordinario di Diritto costituzionale all’Università di Pisa. Autore e coautore di numerose pubblicazioni, anche di tipo manualistico e divulgativo, è Responsabile scientifico del Laboratorio di cultura costituzionale dell’Università di Pisa. Per le edizioni “La Vela” ha pubblicato "Tu chiamala, se vuoi, revisione. Il dizionario istituzionale al tempo della riforma Renzi-Boschi" (2016).

ISBN 9788899661168

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La ballata della storia
Musica e politica nell'Italia contemporanea

20/06/2017 — Alessandro Volpi

  € 14,00   

 

La musica, uno dei linguaggi più politicizzati nella storia dell’Italia contemporanea, ha consentito agli italiani di parlare di politica quando era impossibile farlo con altri mezzi espressivi, contribuendo a definire il loro sentimento di appartenenza nazionale. Ma proprio per la sua pervasività, la colonna sonora delle vicende del nostro paese non è stata mai facilmente utilizzabile dalle diverse stagioni della politica come strumento di consenso mirato, risultando a lungo decisamente fuori controllo. In una simile contraddizione è rintracciabile la specificità del rapporto tra musica e politica italiana che questo libro ricostruisce con parole e immagini.

Alessandro Volpi insegna Storia contemporanea presso il Dipartimento di Scienze politiche dell’Università di Pisa. Autore di molte pubblicazioni sulla storia della cultura e dell’editoria dell’Ottocento, si è occupato di musica nei saggi “Sergio Bernardini” (Pisa, 2013); “Musica, politica, carta stampata. Dal beat a Parco Lambro” (Pisa, 2013); “La rivoluzione mancata. La scomparsa di Demetrio Stratos e il difficile rapporto tra musica e politica negli anni settanta” (Pisa, 2015).

ISBN 9788899661151

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Un cuore grande come una casa
Fiori di vita

30/05/2017 — Annalisa Teggi

  € 12,00   

 

Lavare i propri panni in pubblico è disdicevole. E chi l’ha detto? Forse è il gesto più umano che esista. Quando d’estate passeggio tra le vie del mio quartiere, mi arriva addosso tutta una serie di voci che guizzano fuori dalle finestre spalancate: sono risate davanti alla tv, pianti di bimbi stanchi, litigate tra moglie e marito. Mi riconosco pienamente in quei rumori domestici e universali, nella vita fatta di gioie, lacrime, sorprese – condivise. Ho smesso di pensarmi al singolare, io sono una creatura plurale; sono quello di cui rido coi miei figli, sono le piccole scoperte grandiose in cui mi imbatto uscendo di casa e stando tra la gente, sono la scommessa di condividere gli alti e i bassi di ogni giornata con mio marito. «Quando trovi qualcosa, prendine nota» scrisse Dickens; è semplice come raccogliere fiori in un prato.

Annalisa Teggi è dottore di ricerca in Letteratura comparata e mentre si dedicava agli studi su Dante è diventata anche moglie e mamma. Traduce letteratura inglese e americana, segue i figli nei compiti, svolge corsi di letteratura, manda avanti la casa insieme a suo marito, scrive di cronaca umana nel suo blog.

ISBN 9788899661090

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La cultura della morte
Aborto, eutanasia e nuovo vangelo progressista

10/05/2017 — Stelio Fergola

  € 12,00   

 

Eutanasia e aborto, due protagonisti assoluti del nostro tempo presentati come panacea per prevenire i massacri dei feti o per “garantire” la libertà dalle sofferenze indicibili dei malati terminali. È tutto così lineare? Gli aborti illegali raggiungevano davvero i numeri spaventosi riportati dai cosiddetti progressisti? L’eutanasia è possibile soltanto nei casi più gravi? E in base a quali parametri questi ultimi vengono valutati? Chi stabilisce il limite della sofferenza umana, ammesso che sia possibile definirlo oggettivamente? Ovviamente, le questioni sono molto più complesse. Dove è stata legalizzata, l’eutanasia ha prodotto un numero di suicidi spesso ben lontani dalla “sofferenza terminale”, mentre non è certo che gli aborti legali successivi al 1978 in Italia siano inferiori rispetto a quelli praticati nell’illegalità.

Stelio Fergola, giornalista professionista, nasce a Napoli il 18 maggio 1981. Inizia la sua attività nel 2002 presso il quotidiano partenopeo “il Roma”, con cui collabora fino al 2005. Negli anni si interessa sempre più di storia, in particolare del socialismo reale. Nel 2016 dirige il giornale online “Azione Culturale” e pubblica il saggio “Dallo Stato confessionale allo Stato ateista: i percorsi storici di una nuova religione di Stato” per la rivista scientifica “Il Pensiero Storico”. Dal 2017 è co-fondatore e direttore del progetto editoriale e culturale “Oltre la Linea”.

ISBN 9788899661083

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook15

Radical chic
Conoscere e sconfiggere il pensiero unico globalista

20/04/2017 — Alessandro Catto

  € 12,00   

 

Radical Chic è il libro ideale per capire il vero retroterra politico e culturale del pensiero unico politicamente corretto. Dall’istruzione all’economia, dalla storia all’attualità, dalla geopolitica alla cultura vengono sfatati in modo leggero e divertente tutti i miti pro-global ai quali siamo quotidianamente esposti e le loro pretestuose retoriche, sempre più incapaci di nascondere il distacco tra l’alto e il basso della nostra società, tra chi con il cosmopolitismo imperativo per tutti ci guadagna e chi, ogni giorno, perde diritti, spazi democratici e possibilità di emancipazione a casa propria.

Alessandro Catto è nato il 22 novembre 1991 a Camposampiero, in provincia di Padova. Laureato in Storia contemporanea all’Università di Venezia, è fondatore e autore del network La Via Culturale. Da sempre si occupa di rapporti internazionali, di tematiche sociali, culturali e in particolar modo dell’evoluzione storica della sinistra italiana ed europea. È blogger de Il Giornale.

ISBN 9788899661076

Exercises of behavioral therapy

10/03/2017 — Mario Di Fiorino, Ovidiu Alexinschi, Tomasz Maciej Gondek

  € 10,00   

 

This book mainly concerns the basic elements of behavioral therapy, emphasizing the pragmatic aspect, with less interest in the theory. The reader may find some examples of the clinical cases described and discussed during the courses held in Viareggio (Italy) and in Iași (Romania) in the last twenty years. There are exercises, clinical discussions, for the spreading of the techniques of behavioral therapy. It is a work in progress, used in the behavioral training programs for residents, in order to allow the greatest number of patients using these treatments. Through the proposed methodology, sometimes involving a relative or a friend as co-therapists, we ask the patient to write down everything that happens during the day on a daily diary, bringing the activities they have done as homework assigned by the therapist. Then the patient will bring the diary every session, we will discuss on the progress achieved, the difficulties encountered, and that in most cases manage to overcome. So it will interest us above all to see what we should do!

Mario Di Fiorino, MD, Chief of the Psychiatric Department of Versilia General Hospital, Viareggio (Italy), Co-President with Maria Luisa Figueira of “Bridging Eastern and Western Psychiatry”, President of the Italian Association of Behavioural Therapy. Ovidiu Alexinschi, MD, PhD Senior Psychiatrist, Institute of Psychiatry Socola, Iași, Romania. Coordinator for Romania of Bridging Eastern and Western Psychiatry. Tomasz Maciej Gondek, MD, Psychiatry trainee at the Lower Silesian Centre of Mental Health in Wroclaw (Poland), PhD candidate at the Department of Psychiatry, Wroclaw Medical University, is Coordinator of the Polish Association for Bridging Eastern and Western Psychiatry.

ISBN 9788899661052

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

A Trump romance
Cronaca di un'elezione mai annunciata

12/12/2016 — Federico Cartelli

  € 10,00   

 

Deriso dai democratici, ostracizzato dagli stessi repubblicani che tuttavia non sono stati in grado di compattarsi su un candidato alternativo, bollato come impresentabile, Donald Trump ha fatto saltare il banco della politica mondiale e l'autoreferenzialità dei media. Quali dinamiche socio-economiche l'hanno portato a un inaspettato trionfo? Definire quella di Donald Trump una vittoria del populismo significa operare una banalizzazione che non tiene in considerazione le numerose variabili e circostanze che hanno prodotto un risultato tanto inatteso. Barack Obama era stato accolto da tutto il mondo con un carico di aspettative e speranze che - oramai concordano tutti -, non è riuscito a onorare nel corso dei due mandati. In questo libro proviamo a scrutare attraverso le nebbie del passato e del futuro per riuscire a capire quello che potrebbe succedere. Un'opera, libera dalle catene del pregiudizio e del politicamente corretto, che passa ai raggi X il fenomeno Trump, un fenomeno che siamo sicuri non si ferma in sé, ma contagerà molti aspetti della nostra vita.

Federico Cartelli, nato a Padova nel 1983, è laureato in Scienze politiche all’Università Federico II di Napoli ed è co-fondatore del think tank The Fielder. Ha pubblicato per Il Giornale, nella collana “Fuori dal coro”, il libro La costituzione più brutta del mondo. Ha inoltre pubblicato, su Amazon, "Guida rapida e razionale contro la riforma costituzionale" e "Costituzione, Stato e crisi - Eresie di libertà per un Paese di sudditi", con prefazione di Carlo Lottieri.

ISBN 9788899661045

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Imagine
Utopia o nichilismo?

30/11/2016 — David Nieri

  € 8,00   

 

La genesi di Imagine ha radici profonde e scava in lontananza, proiettandosi in un futuro indefinito. Sussurra nel vento ricordi di bombardamenti, di sogni di gloria, di teenagers e voglia di rivoluzione, di cambiamenti repentini della società e brusche sterzate, di arte di consumo che si sovrappone alla realtà e la rappresenta. Parla soprattutto di un uomo, che tutte queste sensazioni le sperimenta sul campo, dal vivo. Chiaramente, per analizzare Imagine è necessario parlare di un mondo che sta nascendo, di tempi che stanno per cambiare e appunto cambiano, di Beatlemania, swingin London ed età dell'oro. Riportare il nastro sul proiettore e farlo scorrere significa dare un significato più preciso ai versi di una canzone che oggi, ancor più di ieri, unisce e divide. Si tratta di un'utopia, e per questo reale ma irrealizzabile, oppure di un manifesto nichilista della crisi di valori che oggi sta attanagliando ogni angolo della vita pubblica e privata?

David Nieri nasce nel 1970, quando i Beatles si sciolgono e il sogno rivoluzionario degli anni sessanta si è ormai eclissato. Da sempre appassionato di musica, lavora da quasi vent’anni nel settore editoriale e ha da poco fondato una casa editrice, per la quale esce questo volume.

ISBN 9788899661038

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Tu chiamala, se vuoi, revisione
Il dizionario istituzionale al tempo della riforma Renzi-Boschi

05/09/2016 — Saulle Panizza

  € 9,00   

 

Un centinaio di espressioni, 95 per la precisione, che costituiscono una sorta di dizionario istituzionale, dalla A alla Z, con il quale provare a spiegare i concetti chiave di organizzazione e funzionamento delle nostre Istituzioni, a cavallo tra il testo vigente della Costituzione e quello che potrebbe diventare se il referendum dovesse confermare la legge di revisione votata dal Parlamento. Un esame del merito della riforma, come da più parti auspicato. Di ogni concetto, già presente o introdotto con la revisione, se ne illustra il significato, evidenziando, anche graficamente, i cambiamenti che la riforma Renzi-Boschi produrrebbe nel tessuto costituzionale. In chi abbia già basi di educazione civica o costituzionale, il testo si offre come una prima interpretazione del "nuovo" in caso di prevalenza dei "sì" nel referendum. In chi affronti questi temi senza basi pregresse, esso può contribuire al formarsi di uno spirito critico, consentendo a ciascuno di farsi un'idea, quasi plastica, delle direttrici e dell'impatto del testo di riforma.

Saulle Panizza (1967) è professore ordinario di Diritto costituzionale all’Università di Pisa. Autore e coautore di numerose pubblicazioni, anche di tipo manualistico e divulgativo, è Direttore per la Pisa University Press della collana Pubbliche funzioni e responsabilità e Responsabile scientifico del Laboratorio di cultura costituzionale dell’Università di Pisa.

ISBN 9788899661007

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4