Edicola è una casa editrice indipendente che vive e pubblica a cavallo tra due mondi. Propone ai lettori italiani la possibilità di conoscere la qualità e la vivacità del panorama letterario del Cile, paese dove viviamo per sei mesi all'anno. Nel nostro catalogo: romanzi, racconti, libri illustrati e poesia. Edicola, che ha una sede in Abruzzo e l'altra a Santiago, pubblica in entrambi i paesi anche autori italiani, favorendo la conoscenza e lo scambio di culture non solo attraverso i libri, ma anche grazie ad attività come laboratori e mostre.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

Di perle e cicatrici

28/05/2019 — Pedro Lemebel

  € 18,00   

 

Pubblicato per la prima volta nel 1998, “Di perle e cicatrici” raccoglie 70 cronache che Pedro Lemebel, scrittore e artista cileno, personaggio iconico della critica sociale post dittatura, compilò per il programma radiofonico Cancionero di Radio Tierra. Nel loro insieme rappresentano un dissacrante bestiario di chi, vittima, complice o carnefice, ha popolato le strade e l’immaginario cileno nei primi anni di transizione verso la nuova apparente democrazia. Un ventaglio policromo di personaggi che Lemebel tratteggia, a seconda del caso, con crudeltà o dolcezza, senza mai trascurare la propria identità e il proprio punto di vista, quello di chi ha sempre vissuto ai margini, nell’avamposto più estremo dell’esclusione, e da lì ha osservato, vissuto e denunciato una società crudelmente conformista. Un libro in armonioso bilico tra letteratura e giornalismo, al tempo stesso lucido e ludico, e di una sconvolgente attualità: leggere Lemebel, in un momento in cui le forze conservatrici si stanno di nuovo risvegliando, è, oggi come allora, un atto fortemente rivoluzionario.

Pedro Lemebel nasce nel 1952 in un quartiere popolare di Santiago. Nel 1987 forma, con Francisco Casas, il collettivo Las Yeguas del Apocalipsis, trasformandosi in un mito della scena artistica cilena e nel simbolo internazionale della liberazione sessuale. Dal 1989 pubblica le sue cronache in Cile e all’estero. Nel 1996 conduce il programma Cancioniero di Radio Tierra. Muore all’alba di venerdì 23 gennaio 2015, all’età di 62 anni, lasciando un vuoto incolmabile nella cultura del paese. In Italia, Marcos y Marcos ha pubblicato Ho paura torero, Baciami ancora, forestiero e Parlami d’amore.

ISBN 9788899538477

Poesie brutte

20/05/2019 — Paolo Agrati

  € 12,00   

 

Cosa succede alla poesia quando sfugge di mano ai poeti? Quando invade Facebook e Instagram? Quando si mescola agli aforismi dei Baci Perugina? Nel suo nuovo libro di poesie (brutte), Paolo Agrati è andato a vedere in cosa si trasforma la poesia quando diventa parodia di se stessa. Schiacciando a tavoletta il pedale dell'acceleratore, il sommo poeta brianzolo ha affinato l'arte di scrivere poesie brutte fino alla maestria, fino a raggiungere livelli di bruttezza per cui occorre talento; livelli di idiozia per cui occorre intelligenza. Un po' come in certe illustrazioni di Escher, dove la magia nasce da un minuzioso errore di prospettiva, Agrati ha creato un corto circuito poetico dove il pavimento si fa soffitto e l'acqua percorre la salita. Dove è la poesia, ancora una volta, a indicare la retta via.

* Illustrazione di copertina e disegni interni di Alessandro Bonaccorsi, ideatore del Corso di Disegno Brutto.

* Con prefazione di Roberto Mercadini, narratore teatrale e poeta.

Paolo Agrati è nato nel 1974, a maggio. Oltre alla scrittura e alle performance dal vivo, si dedica al canto nella Spleen Orchestra, band che ha fondato nel 2009. Numerose le sue partecipazioni a manifestazioni internazionali tra le quali il XXIV Festival della Poesia di Medellín, il XXXIII Festival di Poesia di Barcellona, il Portugal SLAM di Lisbona e la World Slam Cup di Parigi. Ha pubblicato le raccolte di poesia: Partiture per un addio (Edicola Ediciones, 2017) Amore et Psycho (Miraggi Edizioni, 2014), Nessuno ripara la rotta (La Vita Felice, 2012), Quando l’estate crepa (Lietocolle, 2010). Nell’estate 2019 conduce il primo torneo di poetry slam su Zelig TV.

PAOLO AGRATI A GIUGNO IN TV

A giugno 2019 Paolo Agrati condurrà il primo torneo televisivo dedicato al poetry slam, un programma che ha ideato insieme a Ciccio Rigoli.

ISBN 9788899538484

Criacuervo

10/05/2019 — Orlando Echeverri Benedetti

  € 13,00   

 

Klaus e Adler Zweig sono fratelli e condividono la stessa infanzia a Berlino, la stessa intimità con l’acqua, lo stesso vuoto lasciato dalla morte dei genitori e persino l’amore per la stessa donna. Sebbene abbiano preso strade diverse ora si trovano entrambi in un momento di stallo: Adler è al tramonto della sua carriera di nuotatore olimpico e si interroga sul proprio futuro, Klaus assiste impotente allo sgretolarsi della propria famiglia e della propria salute. Fino a quando la prospettiva di un incontro a Criacuervo, nel mezzo del deserto colombiano, offre ai due fratelli la possibilità di riconciliarsi con un passato di conflitti.

Con una narrazione vigorosa, che scorre feroce e inarrestabile, Criacuervo percorre il sentiero dei destini interrotti, il tentativo disperato di trovare un senso alla strada che abbiamo scelto di seguire, ricordandoci che anche nel più arido dei deserti è possibile annegare.


Orlando Echeverri Benedetti è nato nel 1980 a Cartagena de Indias, in Colombia.
 Nel 2014 ha vinto il Premio Nacional del Instituto de las Artes con il romanzo Sin freno por la senda equivocada. Nel 2018 Random House ha pubblicato il suo libro di racconti La fiesta en el cañaveral. Dopo aver vissuto in Argentina e in Thailandia, attualmente risiede nel Regno Unito. Con Criacuervo, finalista nel 2018 al Premio Nacional de Novela del Ministerio de Cultura de Colombia, si è affermato come una delle voci più originali della nuova narrativa colombiana.


ISBN 9788899538439

Paradiso Italia

10/05/2019 — Mirko Orlando

  € 20,00   

 

Un fotografo italiano decide di dar voce ai migranti che vivono clandestinamente nel nostro paese. Si accampa con loro, raccoglie le loro storie, fotografa la loro quotidianità, nel tentativo di scavare più a fondo nel cuore del tema “immigrazione”. Chi sono queste persone? Cosa pensano di noi? Che visione hanno di uno stato di “emergenza” che dura ormai da troppo tempo?

Dagli occupanti dell’ex Moi di Torino ai rifugiati delle baracche nella periferia di Ventimiglia, passando da chi tenta una fuga disperata tra le nevi della Val di Susa, fino ai braccianti del ghetto Borgo Mezzanone, in provincia di Foggia, le storie di N, di J, di L raccontate in “Paradiso Italia” ci permettono di guardare l’immigrazione con occhi diversi, i loro.

Attraverso una contaminazione di linguaggi, dove il fumetto aiuta a dilatare il tempo e lo spazio della fotografia, Mirko Orlando firma una potente opera di graphic journalism per raccontare una realtà che va oltre gli slogan sulla chiusura dei porti, e nella quale ci si interroga non tanto sugli sbarchi ma sulle tracce lasciate da chi al Mediterraneo, dopotutto, è sopravvissuto.


Mirko Orlando è nato a Napoli nel 1981. Completati gli studi si dedica alla fotografia, all’illustrazione e alla scrittura, pubblicando articoli e reportage su periodici nazionali tra cui “Gente di fotografia”, “Barricate”, “L’aperitivo illustrato”, “A”, “Illuminazioni”, “Fotoinfo”, “Domus”, “Storia e futuro” e “Tracce”. È autore dei saggi di antropologia visiva “Fotografia post mortem” (Castelvecchi) e “La fotografia memoriale” (Il Mulino), e del libro fotografico “Il volto (e la voce) della strada” (Lindau). Attualmente vive e insegna a Torino.

ISBN 9788899538460

Fratello cervo

10/03/2019 — Juan Pablo Roncone

  € 13,00   

 

I protagonisti di questi racconti sono persone solitarie, malinconiche, assorbite nei propri pensieri. Sono un amico tradito, un fratello afflitto dal senso di colpa, un barbiere che chiede vendetta, un figlio abbandonato, un falso scrittore. Alcuni di loro hanno già perso la propria battaglia, altri continueranno a vivere con una tiepida speranza verso il futuro. Attraverso una scrittura cinematografica e frammentaria – come se il frammento fosse l’unica forma per avvicinarsi e comprendere una totalità perduta – Juan Pablo Roncone indaga il mondo intimo dei propri personaggi e osserva i loro vincoli familiari, spesso oscurati da una privazione o dalla percezione dolorosa di quello che avrebbe potuto essere e non è stato. Otto storie enigmatiche, dove la realtà degli uomini si fonde e si specchia in quella dei diversi animali che popolano l’immaginario di Roncone, scrittore cileno che con questo suo primo e unico libro si è attestato come uno degli autori più apprezzati della sua generazione.


Juan Pablo Roncone è nato ad Arica, in Cile, nel 1982. Con il libro Mio fratello, un cervo ha vinto il Premio Municipal de Literatura di Santiago. Alcuni di questi racconti sono stati tradotti pubblicati sulle riviste Tweed's di New York, Sand di Berlino, The Short Story Project di Tel Aviv, Latin American Literature Today di Oklahoma e nell’antologia Childless Parents,. A maggio 2017 è stato selezionato dall'Hay Festival per far parte di Bogotá 39-2017, che riunisce i 39 autori latinoamericani sotto i 40 anni più degni di nota del momento.


ISBN 9788899538446

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook10

Tutti pensano che sia un fachiro

05/03/2019 — Claudia Apablaza

  € 13,00   

 

Cosa c'é di più assurdo della quotidianità?

Nei racconti di Claudia Apablaza la vita di tutti i giorni diventa il pretesto per descrivere quanto paradossale ed esagerata possa essere la società moderna e le persone che ci vivono dentro. Attraverso una voce ironica e al tempo stesso amara, l’autrice racconta le vicende di una giovane donna sulla trentina, instabile e inquieta, ma cosciente di quello che succede dentro e intorno a lei, mentre si confronta con amici, amanti e famigliari sui principali elementi che compongono la traccia della nostra vita: il SESSO, il CIBO, il CORPO, la SPIRITUALITÀ e la TECNOLOGIA. Una scrittura velocissima e irriverente, che gioca con le immagini, pennellando personaggi e situazioni, paure ed ossessioni, dove ogni racconto è il capitolo di un progetto di crescita personale che prende forma pagina dopo pagina, per esplodere in un finale che trasmette - in modo sorprendente e inaspettato - una profonda serenità.

Claudia Apablaza (Cile, 1978). Scrittrice, insegnante e direttrice editoriale della casa editrice Los Libros de la Mujer Rota.

ISBN 9788899538408

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook18

Ultima esperanza
Nel cuore della Patagonia selvaggia

15/12/2018 — Paolo Ferruccio Cuniberti

  € 16,00   

 

Nel 1869, il giovane naturalista piemontese Federico Sacco parte da Genova alla volta del Cile, con l’obiettivo di compiere una prima esplorazione delle selvagge terre della Patagonia, fino ad allora pressoché sconosciute. Tre anni dopo, i membri della Società Geografica Italiana che aveva finanziato la spedizione si riuniscono per valutare l'interesse accademico del diario di Sacco, unica traccia rimasta dell’esploratore misteriosamente scomparso. Attraverso il racconto del proprio viaggio, costellato di straordinari incontri e antiche leggende, il protagonista di Ultima Esperanza ci accompagna in un’avventura ai confini del mondo, tra coraggiosi indios, colonizzatori senza scrupoli e folli idealisti, in una natura potente e ancora miracolosamente intatta, custode di segreti millenari. La fine dell’esploratore Federico Sacco è avvolta nell’enigma originato dalle sue incredibili scoperte, che sembrano emergere dalle più remote profondità della terra, ma il ritrovamento del suo diario aprirà le porte di un territorio capace di esercitare un’inesauribile forza d’attrazione e la cui sanguinosa storia non deve essere dimenticata.

Paolo Ferruccio Cuniberti (1956, Torino) è autore dei romanzi Body and soul (2011), Indagine su Anna (2012), Un'altra estate (2013) e del saggio Orsi, spose e carnevali (2013).

Semifinalista premio Neri Pozza 2017.

ISBN 9788899538422

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Tony Nessuno

06/05/2018 — Andrés Montero

  € 13,00   

 

La vita del Grande Circo Garmendia, che a dispetto del nome non è altro che un misero e polveroso baraccone di provincia, viene rivoluzionata dall’arrivo di un misterioso arabo che lascia in dono al capofamiglia due libri antichi e uno strano bambino senza nome. Saranno proprio quei libri, niente meno che Le mille e una notte, a cambiare per sempre le sorti del circo, da quando la trapezista Javiera - trasformatasi in una novella Shahrazàd - inizierà a incantare il pubblico con i suoi racconti dal sapore leggendario. Dopo anni di sacrifici, gli spalti del Grande Circo Garmendia tornano a riempirsi, la voce si sparge di città in città, e la compagnia torna ad assaporare una gloria che credeva persa per sempre. Quello che Javiera ancora non sa è che insieme al successo i libri porteranno nel suo destino anche i tragici riflessi di una maledizione antica. Ambientato in un’atmosfera malinconica e a tratti onirica, popolata da personaggi bizzarri, sospesi sul confine che separa la realtà dall’illusione e alla continua ricerca del proprio posto nel mondo, Tony Nessuno di Andrés Montero è un romanzo che celebra la forza della narrazione orale, una favola nera dedicata al potere delle storie ascoltate, di quelle tramandate e soprattutto di quelle taciute.

Traduzione di Giulia Zavagna

Andrés Montero (Santiago de Chile, 1990) è uno scrittore e cantastorie cileno. Fondatore della compagnia teatrale La Matrioska, organizza laboratori di lettura scenica e narrazione orale in Cile, Argentina, Perù, Bolivia, Paraguay, Uruguay, Brasile, Colombia, Messico e Stati Uniti. È autore dei libri di racconti La inútil perfección y otros cuentos sepiosos (LOM, 2012), Narrando nuestra memoria: cuentacuentos de Yungay y La Victoria (Al Aire Libro Editora, 2014), e del libro per ragazzi Alguien toca la puerta. Leyendas chilenas (SM, 2016). Tony Nessuno (La Pollera Ediciones, 2016) è il suo primo romanzo, di recente vincitore del Premio Iberoamericano de Novela Elena Poniatowska 2017, e la sua prima opera tradotta in italiano.

Mi incuriosì quel bimbetto, mi faceva simpatia o forse un po’ paura. D’un tratto l’arabo tirò fuori dal suo borsone i libri che stava offrendo a Malaquías Garmendia e glieli mostrò. Erano due volumi grandi e antichi. Quando Malaquías li aprì, sentii un odore che mi sembrò altrettanto antico, di un’altra epoca e di un altro luogo e di altre persone, gente speciale che aveva letto quei libri in epoche e in luoghi diversi dai nostri, ma senz’altro straordinari. Volevo annusare i libri più da vicino, ma Malaquías li tenne in alto, lontano da me, mentre rispondeva che non aveva soldi per comprarli perché gli avevano da poco portato un leone dall’Europa e doveva ancora pagarne la seconda rata. “E poi qui nessuno sa leggere”, disse stringendosi nelle spalle, e sputò per terra. “Siamo solo circensi”.

ISBN 9788899538385

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Tutta la luce del campo aperto

02/05/2018 — Francisco Ovando

  € 14,00   

 

Tra amara ironia, rituali di divinazione e indizi nascosti sotto le pieghe di un tappeto orientale, lo scrittore cileno Francisco Ovando – tradotto per la prima volta in Italia – costruisce una trama oscura e frammentata, dove le vertigini della finzione letteraria finiscono col penetrare le sequenze del reale." Tra amara ironia, rituali di divinazione e indizi nascosti sotto le pieghe di un tappeto orientale, lo scrittore cileno Francisco Ovando – tradotto per la prima volta in Italia – costruisce una trama oscura e frammentata, dove le vertigini della finzione letteraria finiscono col penetrare le sequenze del reale. Tutta la luce del campo aperto è un raffinato gioco di specchi nel quale si riflettono le vicende di David Arqueros, aspirante scrittore, di Alfredo Valenzuela Puelma, pittore misero e folle, autore del primo nudo cileno, della vecchia Justiniana, esperta di ornitomanzia, e di Alina, colei che – irrompendo con violenza nella storia – detterà le regole definitive del gioco.

Francisco Ovando, Rancagua 1989 (Cile). Ha fatto parte del programma di scrittura creativa in spagnolo dell’Università di New York. È autore della fantasia apocalittica “Acerca de Suarez” (ed. Pez Espiral, 2016).

Tutta la luce del campo aperto, vincitore dei premi Roberto Bolaño e José Nuez Martín e pubblicato in Cile da Editorial Cuneta nel 2013, è il suo primo romanzo tradotto in Italia.

"Trascorre il resto della giornata aiutando a ghigliottinare segnalibri, con la mente fissa al cassetto della scrivania in cui ha lasciato il manoscritto di D’Halmar, ancora dentro la busta. Mentre separa i lembi di cartone in linguette rettangolari decide che quello sarà il suo ultimo giorno. Basta così, soprattutto ora che è in possesso del testo che immagina come la chiave necessaria a far partire la macchina del suo progetto. Presenterà le dimissioni prima dell’ora di uscita e non tornerà più, anche se sa bene che nessuno lunedì si sentirà turbato nel non vederlo in ufficio, tantomeno si chiederanno che fine abbia fatto quel tipo taciturno dell’ufficio correzioni. E anche se dovessero chiederselo, si ritroverebbero a cercare di ricordare un nome che non hanno mai imparato. Ma se ne pentiranno, pensa e favoleggia, visto che da quel momento lavorerà soltanto al suo progetto, e tutti, a cominciare da Jocelyn-dalla-Reception, impareranno il suo nome a memoria: David Arqueros, persona-non-grata. Scrittore.Tra amara ironia, rituali di divinazione e indizi nascosti sotto le pieghe di un tappeto orientale, lo scrittore cileno Francisco Ovando – tradotto per la prima volta in Italia – costruisce una trama oscura e frammentata, dove le vertigini della finzione letteraria finiscono col penetrare le sequenze del reale."

ISBN 9788899538361

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

A sud dell'Alameda
Diario di un'occupazione

01/05/2018 — Lola Larra, Vicente Reinamontes

  € 18,00   

 

Nella zona sud di Santiago del Cile, oltre l’Alameda, la grande avenida che in modo emblematico taglia in due la città, gli studenti di un piccolo liceo hanno deciso di entrare in occupazione. Nel giro di pochi giorni la loro vita cambia radicalmente: di fronte alle nuove responsabilità crescono gli attriti tra i compagni, il cibo scarseggia e l’organizzazione interna si fa sempre più rigida e diffidente.
Nicolás è il miglior portiere della scuola: il calcio è la sua passione e non si è mai interessato di politica. Le lunghe assemblee lo annoiano e alla colorata vita comunitaria preferisce la solitudine, per scrivere sulle pagine di un diario e osservare Paula da lontano. Ma Nicolás non è l’unico a rimanere in disparte: mentre la scuola è in fermento, dalla finestra di una casa vicina c’è qualcun’altro che guarda. Guarda e ricorda.

A metà strada tra romanzo e graphic novel, A sud dell’Alameda intreccia diverse storie, epoche e registri narrativi, raccontando da un punto di vista particolare, marginale e intimista, quel microcosmo appassionato, fatto di volontà, partecipazione e contagioso senso civico che ha dato vita a una nuova ed emozionante pagina della storia cilena, la Rivoluzione dei Pinguini.


Lola Larra, d’origine cilena, ha vissuto in Venezuela e Spagna. Ha pubblicato racconti e romanzi, tre dei quali per ragazzi. È cresciuta a Caracas, ha studiato e lavorato come giornalista e redattrice a Madrid per quindici anni e nel 2006 è tornata in Cile, dove ha cominciato a scrivere questa storia su un diario, dopo aver visitato alcune scuole occupate durante la Rivoluzione dei Pinguini.

Vicente Reinamontes è un illustratore e disegnatore cileno. Collabora con riviste cilene e internazionali, oltre che con vari collettivi artistici e accademici. Come il protagonista del libro, da adolescente ha fatto parte del movimento studentesco, vivendo in prima persona quello che ha raccontato in queste pagine.

Nel maggio del 2006, centinaia di studenti cileni occuparono le strade e le scuole in segno di protesta contro la Ley de Enseñanza, promulgata durante la dittatura di Pinochet, che perpetrava la disuguaglianza sociale e la privatizzazione del diritto allo studio. Venne chiamata la Rivoluzione dei Pinguini, per le divise scolastiche - camicia bianca e giacca scura -, che ancora oggi gli studenti del Cile devono indossare. Nel 2011 una nuova ondata di proteste studentesche, capeggiata da alcuni carismatici leader universitari, conquistò le prime pagine dei giornali di tutto il mondo. Quattro di quei leader oggi siedono nel Congresso Nazionale del Paese. Questa storia è liberamente ispirata a quegli avvenimenti…


Booktrailer: https://www.youtube.com/watch?v=ftUQxIijEuY

ISBN 9788899538293

Kramp

20/03/2018 — Maria José Ferrada

  € 12,00   

 

Quel che voglio dire è che ognuno cerca di spiegarsi il meccanismo delle cose con ciò che ha sottomano. Io, a sette anni, avevo allungato la mia e avevo trovato il catalogo dei prodotti Kramp.


Complice una madre distratta, che non vede bene dall’occhio sinistro, a sette anni M, invece che andare a scuola, viaggia ogni giorno per le polverose strade di un Cile di provincia, accompagnando D, il padre, nel suo lavoro di commesso viaggiatore di articoli di ferramenta. M e D lavorano in squadra. La presenza della bambina, con le sue scarpe lustre, la valigetta di plastica e un talento precoce nell’intercettare le debolezze altrui, impietosisce i clienti e fa aumentare le vendite di chiodi, martelli, seghetti e viti.

D non è granché come padre, ma si rivela un eccellente datore di lavoro e in questi viaggi M inizia a costruire il proprio inventario del mondo, usando gli oggetti quotidiani come mezzo per comprendere la realtà. Fino al giorno in cui i vari elementi che le girano attorno – il passato della madre, D e il suo codice d’onore, i fantasmi di E, la fiducia nell’opera del Grande Falegname e i tempi che corrono – invece che incrociarsi e proseguire ognuno per la propria strada, la centrano in pieno.

Attraverso una scrittura sensibile e precisa, sempre in bilico tra nostalgia e ironia, María José Ferrada usa la sua esperienza di autrice di libri per l’infanzia per dare alla protagonista M una voce sincera e autentica, capace di raccontare un mondo crudele e disordinato dove la memoria e l’abitudine di classificare oggetti ed esperienze sembrano le uniche strategie per sopravvivere.

María José Ferrada (Temuco, 1977) è una giornalista, poetessa e scrittrice cilena. I suoi libri per bambini sono stati pubblicati in Cile, Spagna, Argentina, Colombia, Messico, Brasile e Italia (Il segreto delle cose, Topipittori, 2017). Ha ricevuto numerosi riconoscimenti, tra cui il Premio Academia Chilena de la Lengua, il Premio Poesía para Niños Ciudad de Orihuela, il Premio del Banco del libro de Venezuela, il Premio Academia al miglior libro pubblicato in Cile nel 2013, il Premio Marta Brunet, il Premio de Literatura Municipalidad de Santiago, la medaglia Colibrí 2014 (Ibby Chile). Nel 2017, il suo albo illustrato Un jardín ha ottenuto la menzione d’onore nella categoria Fiction del Bologna Ragazzi Award. Kramp è il suo primo romanzo per adulti, vincitore del Premio del Círculo de Críticos de Arte 2017.


ISBN 9788899538262

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Alfabeto illustrato bilingue in italiano e spagnolo

20/03/2018 — Francisca Yáñez, Alice Rifelli

  € 15,00   

 

A come amicizia e amistad, D come dormire e dormir, N come natura e naturaleza!

Scopri il meraviglioso mondo delle parole con il nuovo Alfabeto illustrato bilingue, in italiano e spagnolo. Ogni pagina di questo libro è la mappa di un territorio nuovo da scoprire, l’atlante disegnato di un universo di storie pronte per essere svelate e la guida alla conoscenza di una seconda lingua, lo spagnolo.

In questo originalissimo alfabeto, ogni lettera è associata a una parola, che a sua volta crea un campo semantico fatto di brevi frasi, espressioni comuni e nuove parole relazionate tra loro, così che la scoperta del linguaggio possa avvenire attraverso il forte impatto dell'associazione.

Le bellissime illustrazioni a due colori, ricordo dei sussidiari di altri tempi, supportano la memorizzazione e la comprensione del testo, guidando l'immaginazione del bambino nella costruzione di nuove fantastiche storie.




Francisca Yáñez è nata a Santiago del Cile nel 1971. È cresciuta in esilio in differenti paesi, tra Argentina, Germania e Costa Rica. Il suo lavoro è fortemente influenzato da questa esperienza e dal conseguente incontro con culture differenti. Oggi vive e lavora a Santiago del Cile come illustratrice, disegnatrice grafica e artista visuale per case editrici e istituzioni legate alla cultura, all’infanzia e ai diritti umani.

Alice Rifelli è nata a Portomaggiore (Ferrara, Italia) nel 1980. Cresciuta in una casa piena di libri ha sempre lavorato in mezzo alle parole. Dal 2014 vive tra Italia e Cile e insieme al marito si occupa di Edicola Ediciones, una casa editrice indipendente impegnata a costruire un ponte culturale tra i due paesi.

Francisca e Alice hanno iniziato a collaborare nel 2014 portando per la prima volta nelle scuole italiane il laboratorio “Rifugiarsi nel mondo” dedicato al tema dell’immigrazione e della cultura dell’integrazione.

ISBN 9788899538255

Partiture per un addio

21/07/2017 — Paolo Agrati

  € 10,00   

 

Partiture per un addio nasce dall’esigenza di affrontare la morte, l’ultimo tabù rimasto a questa società. Il suicidio porta alla morte senza scuse, perché non c’è modo più diretto se non quello di razionalizzare il potere che abbiamo sulla nostra esistenza. In ciascuna poesia di questo libro qualcuno racconta se stesso come uno strumento musicale che suona la partitura della propria vita, della propria fine.

Paolo Agrati è nato a maggio. Oltre alla scrittura e alle performance dal vivo, si dedica al canto nella Spleen Orchestra, band che ha co-fondato nel 2009. Numerose le sue partecipazioni a manifestazioni internazionali tra le quali il XXIV Festival della Poesia di Medellín, il XXXIII Festival di Poesia di Barcellona e la World Slam Cup di Parigi del 2017. Partiture per un addio è la sua quarta raccolta di poesie. Con il tempo ha imparato ad amare le cose semplici.

Partiture per un addio è un libro ed è anche un disco: grazie al QR code stampato in copertina è possibile accedere a 13 file audio che contengono le poesie recitate dall’autore e accompagnate dalle musiche originali composte da Simone Pirovano.

ISBN 9788899538248

Chilean electric

05/05/2017 — Nona Fernández

  € 10,00   

 

Santiago del Cile, 1883. La luce elettrica illumina per la prima volta Plaza de Armas trasformando in un lampo la vita delle persone e il volto della città. Una bambina assiste alla cerimonia, affascinata e spaventata da quel bagliore che si burla del tempo. Molti anni dopo, interpretando gli indizi nascosti nei racconti della propria infanzia, sua nipote ripercorre le strade di Santiago e quelle della memoria per salvare dalle ombre i ricordi e il dono ereditato dalla nonna. In un continuo salto tra passato e presente, finzione e realtà, Nona Fernández costruisce la sua personale genealogia della luce, facendo di Chilean Electric un vero e proprio segnale luminoso nella temibile oscurità di un’epoca e al tempo stesso la promessa che almeno nel territorio di queste pagine nessuno verrà più dimenticato.

Nata a Santiago del Cile nel 1971, Nona Fernández è scrittrice, sceneggiatrice e attrice. Nel 2011, nell’ambito della Fiera del Libro di Guadalajara, è stata inserita nella rosa dei 25 “segreti” meglio custoditi della letteratura latinoamericana. Ha scritto, tra gli altri, il libro di racconti El Cielo (2000), i romanzi Mapocho (pubblicato in Italia da Gran Via), Av. 10 de Julio Huamachuco, entrambi vincitori del Premio Municipal di Letteratura di Santiago, Fuenzalida e La dimensión desconocida. Nel 2015 Edicola ha tradotto e pubblicato per la prima volta in Italia il suo romanzo Space Invaders. MIGLIOR ROMANZO PUBBLICATO IN CILE NEL 2016“Tra i suoi lettori ed estimatori dell’epoca c’era lo scrittore, cileno anche lui, Roberto Bolaño, lungimirante nel vedere in Nona Fernández un’affinità (con se stesso, con la propria opera) e un talento”. Tiziana Lo Porto su D – La Repubblica“. Uno strepitoso ping pong tra il presente e il passato del Cile utilizzando l’ispirazione data dalla luce elettrica”. Lorenzo Mazzoni su Il fatto quotidiano“. Con Chilean Electric, l’autrice cilena prosegue nel suo percorso dedicato alla memoria, aggiungendo un nuovo tassello a quello che è stato definito “uno dei progetti più significativi della letteratura contemporanea in lingua spagnola”. Giovanni Casa su RaiNews.

ISBN 9788899538224

Uno sbaffo di Cipria
Le indagini di Vivian Deacon

13/04/2017 — Marco Belli

  € 12,00   

 

La notte in cui il cadavere di Camilla Mantovan viene scaricato tra i rifiuti a pochi passi dal centro sociale dove vive, Vivian Deacon si trova improvvisamente coinvolta in una trama fitta come la nebbia che avvolge Ferrara. Rimanendo nell’ombra che l’ha protetta negli ultimi quarant’anni questa donna scontrosa e solitaria, lontana anni luce dai canoni del detective tradizionale, dovrà scavare nei labirinti di una città che nasconde i propri mostri tra le pieghe raffinate dei caffè e la quiete imperturbabile dei suoi giardini. La verità non è quella che polizia e giornali hanno velocemente servito sul vassoio dell’opinione pubblica. L’istinto di Vivian, addestrato dalla vita di strada, lo sa e la spingerà a indagare fino in fondo. Fino a sollevare anche l’ultima maschera.

Marco Belli è nato a Ferrara nel 1975. Vive a Magnolina in Polesine. Insegnante di scuola superiore, fotografo, sommelier, indagatore patafisico, assaggiatore ufficiale di grappe, passeggiatore gastronauta. Ha esordito nel 2015 con Il romanzo dell’ostaggio (Koi Press).

ISBN 9788899538200

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Regno animale
Prosa poetica dell'acqua e del vento. Ediz. a colori

07/12/2016 — Gabriela Mistral

  € 14,00   

 

Un libro illustrato per grandi e piccoli lettori alla scoperta del meraviglioso mondo degli animali, in compagnia di Gabriela Mistral, insegnante e poetessa cilena, Premio Nobel per la Letteratura, e le illustrazioni di Raquel Echenique e Fito Holloway. Un tesoro di immagini poetiche, leggende popolari e racconti per scoprire insieme la magia di una scrittura autentica e ricca di significati. DAL PREMIO NOBEL GABRIELA MISTRAL UN LIBRO PER PICCOLI E GRANDI LETTORI, PER SCOPRIRE INSIEME LA MAGIA DI UNA SCRITTURA AUTENTICA E RICCA DI SIGNIFICATI.

Poetessa, insegnante e femminista cilena, Gabriela Mistral è stata l’unica donna sudamericana a ricevere il Premio Nobel per la Letteratura, nel 1945, e la prima a ottenerlo tra i letterati sudamericani. Nel 1951 anche il suo paese d’origine le offre il meritato riconoscimento assegnandole il Premio Nazionale di Letteratura. Nella sua vita ha viaggiato molto. Prima in Messico, dove ha collaborato a un progetto di riforma scolastica, poi in Italia – dove è stata console onorario a Napoli e Rapallo – e in Spagna. Ha trascorso gli ultimi anni negli Stati Uniti, dove si è spenta nel 1957. Gabriela Mistral è giustamente considerata una delle figure più rilevanti di tutto il Sud America: il suo prezioso contributo non riguarda solo la letteratura, ma anche la difesa dei diritti dell’infanzia e della donna.

ISBN 9788899538194

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Oro

01/01/2016 — Ileana Elordi

  € 10,00   

 

ISBN 9788899538118

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La bandiera del Cile

01/01/2016 — Elvira Hernandez

  € 8,00   

 

Nel 1981, in piena dittatura di Augusto Pinochet e poco dopo essere stata detenuta, Elvira Hernández scrive un lungo poema intitolato La bandiera del Cile che, inedito, inizia a circolare di mano in mano in un'edizione ciclostilata attorno al 1987, prima di essere ufficialmente pubblicato a Buenos Aires nel 1991. La casa editrice Cuneta lo pubblica a Santiago del Cile nel 2010 e oggi viene tradotto per la prima volta in italiano. La bandiera del Cile è considerato un testo icona della resistenza e una delle opere poetiche più importanti scritte in Cile durante gli anni '80.

ISBN 9788899538132

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Gli anni di Allende
La novella grafica

01/01/2016 — Carlos Reyes, Rodrigo Elgueta

  € 16,00   

 

Quando il 4 settembre 1970 Salvador Allende ottenne il 36,6% dei voti che lo portarono a diventare il Presidente della Repubblica, iniziarono i mille giorni più intensi della storia del Cile. Il paese fu un esempio inedito di socialismo popolare e democratico e al tempo stesso una temuta enclave marxista che minacciò i privilegi, gli affari privati e i grandi capitali. Il libro racconta con passione e rigore storico gli accadimenti politici, i fattori e gli attori che caratterizzarono la via cilena al socialismo, e la sua fine. Il libro ci riporta alle speranze e alle paure dei protagonisti di allora, persone che vissero con entusiasmo e dolore il modo in cui nacque e venne distrutto un esperimento unico nel XX secolo. VINCITORE DEL PREMIO LIBERI DI SCRIVERE AWARD 2017. “Lo sceneggiatore Carlos Reyes e il disegnatore Rodrigo Elgueta riescono nel miracolo di raccontare con una graphic novel una delle esperienze politiche più esaltanti e al tempo stesso drammatiche del Novecento, con una sceneggiatura chiara e scorrevole e disegni nel pieno solco della tradizione del grande fumetto sudamericano”. David Frati su Mangialibri.

Carlos Reyes è sceneggiatore, editore, conduttore radiofonico e tra i creatori del festival El Día de la Historieta. Rodrigo Elgueta è disegnatore di fumetti e illustratore.

ISBN 9788899538156

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Valporno

01/01/2016 — Natalia Berbelagua

  € 11,00   

 

Un gruppo di donne con seri problemi di alcol decide di vendicare il genere femminile adottando la legge del branco e della frusta. Dopo il cinema della domenica pomeriggio una ragazza annoiata esaudisce i perversi desideri di uno sconosciuto. Due sorelle, incarnazione della tentazione, scoprono quanto possa essere pericoloso il loro passatempo preferito. Una donna ossessionata dall'oggetto del suo desiderio inventa la più strampalata delle offerte d'amore. "Valporno" è una raccolta di storie morbose, spudorate e provocatorie, dove l'autrice racconta, tra uno sfrenato gusto per l'oscenità e una sfacciata ironia, l'assurdità, l'ossessione e la violenza che si nascondono nelle relazioni umane. Natalia Berbelagua scava nel sottosuolo della perversione umana facendo emergere traumi, squallori e passioni inconfessabili e illuminando, con una scrittura spregiudicata e sarcastica, le zone meno convenzionali dell'erotismo e della sessualità.

ISBN 9788899538170

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

C'era una volta un passero

01/01/2016 — Alejandra Costamagna

  € 10,00   

 

ISBN 9788899538064

Un tango per Victor

01/01/2016 — Lorenzo Mazzoni

  € 11,00   

 

Denil, giovane italo-cileno, conduce una vita tranquilla e solitaria, immerso nella multietnicità di Amsterdam e dei suoi canali. Divide le giornate tra la musica, il lavoro al coffee shop Sunflower Bay, le lunghe camminate per la città e inutili lezioni di olandese. Grazie a uno zio scappato dalla dittatura, conosce il Cile, il fascino delle sue tradizioni e la potenza delle canzoni di Victor Jara, icona popolare e simbolo della protesta cilena. Disco dopo disco, per Denil tutto scorre sempre uguale. Fino al giorno in cui incontra Julia.

ISBN 9788899538026

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Fanon city meu

05/08/2015 — Jamie Luis Huenún

  € 8,00   

 

ISBN 9788899538040

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Space invaders

03/08/2015 — Nona Fernández

  € 10,00   

 

ISBN 9788899538071

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

La gente morta non si diverte

03/08/2015 — Gianluca Di Renzo

  € 10,00   

 

ISBN 9788899538002

Io che non conosco la vergogna

01/01/2013 — Solidea Ruggiero

  € 10,00   

 

Le relazioni umane in tutti gli strati. Le persone, come le parole, si intrecciano in scenari inaspettati. I racconti e la scrittura della Ruggiero, a volte simile alla struttura della poesia, portano alla scoperta dell'umanità di fondo. Anche dietro a volti sicuri, a situazioni difficili o fuori dal comune, i desideri salgono a galla. Come le parole non dette.

ISBN 9789569277009

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3