Fondata nell?agosto 2006 da Miranda Biondi e Marco Palagi, la casa editrice si distingue subito per la sua linea editoriale originale e per la capacità di saper coniugare innovazione e qualità. Il riferimento nel nome a Holden Caulfield, il protagonista del famoso libro di Salinger, testimonia un intento specifico: curiosità, coscienza critica, un pizzico di ironia. Le difficoltà per un piccolo editore indipendente sono molte, Giovane Holden però è riuscita a ritagliarsi un suo spazio nel mercato conquistando credibilità e soprattutto fama di serietà professionale. A oggi Giovane Holden è una delle realtà editoriali indipendenti più apprezzate a livello nazionale e internazionale. La vocazione per la scoperta letteraria e il gusto per il nuovo si palesa fin dai suoi esordi attraverso l?organizzazione di un Premio Letterario Nazionale, doverosamente, intitolato ?Giovane Holden?, che nel 2016 giunge alla sua decima edizione. Negli anni si è aggiunto un Premio tematico ?Streghe Vampiri & Co.? La casa editrice vanta oltre seicento titoli in catalogo e ha fama, tra gli operatori del settore, di azzeccare sempre una pubblicazione: con una media di circa trenta titoli l?anno, si propone sul mercato come uno dei piccoli editori indipendenti più attivi nel settore promozione. Tra i generi pubblicati: narrativa italiana e straniera (tra cui thriller, avventura, fantasy, rosa), narrativa per bambini e ragazzi, poesia italiana e straniera, saggistica divulgativa (attualità e politica, storia, scienze) e manuali, classici e libri fotografici. Nel 2009 la pubblicazione di Nudo, il libro provocazione composto rigorosamente da pagine bianche, proietta Giovane Holden sulle più importanti testate giornalistiche nazionali, tra cui un passaggio sul Tg satirico di Canale 5 "Striscia la notizia". A partire dal 2012 conquista anche le piattaforme digitali e avvia la distribuzione dei titoli in versione e-book su tutte le piattaforme online di vendita. La casa editrice partecipa a diverse fiere del libro, tra cui il Pisa Book Festival, la fiera dell?editoria indipendente che si svolge a novembre nella cittadina toscana e il Salone del libro di Torino. Non solo casa editrice quanto piuttosto realtà composita, Giovane Holden è stato anche editore di un periodico di arte e cultura free press ?I soliti ignoti magazine? e partner ufficiale della Prima Campagna Nazionale di sensibilizzazione alla lettura ?Leggere giova gravemente alla salute?, ideata dall?Associazione culturale I soliti ignoti, che prevede la distribuzione gratuita di migliaia di testi in tutta Italia. Giovane Holden è in prima linea per la difesa della cultura e anche dei diritti civili, dal 2006 ha aderito a un progetto di adozione a distanza. Inoltre è ideatrice e promotrice della campagna nazionale di sensibilizzazione contro la violenza di genere Woman. No more violence, trust yourself. Amministratore e direttore editoriale Miranda Biondi Distribuzione: Directbook.it e Fastbook Spa

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

Cresci con me

31/10/2018 — Marco Palagi

  € 15,00   

 

Cresci con me è un atto di amore. La testimonianza di un volontario attivo che ha sperimentato sulla propria pelle le difficili condizioni in cui versano molti bambini a Sighet, cittadina della Romania ai confini con l’Ucraina. Marco Palagi, da due anni nelle fila di Time4life, ha affrontato parecchie missioni di aiuto e sostegno a due case-famiglia: quella di suor Bianca e quella di suor Adriana. Qui, bambini di età variabile, dalla prescolare all’ultima classe delle elementari, in balìa di una famiglia spesso non in grado di supportarli, per sopravvivere e sperare in un possibile futuro si affidano alla bontà di due religiose infaticabili e di un gruppo di volontari che non si risparmia pur di assicurare loro, cibo, riscaldamento e affetto. Sfogliando le pagine del libro, che raccoglie foto dei bambini di volta in volta alloggiati nelle case-famiglia, si ha la sensazione di assistere a un percorso di crescita lungo il quale l’adulto impara dal bambino e viceversa a fidarsi e affidarsi e soprattutto ad amare senza riserve. Eppure, come precisa l’autore nella sua lettera aperta al lettore, una cosa è raccontare quest’esperienza un’altra è immergersi nella realtà di Sighet e lasciare che colpisca i tuoi sensi con gli odori, i colori, i movimenti, le vicinanze e le distanze, le voci, i silenzi, gli sguardi. Una sensazione quasi ossimorica schiaffeggia il lettore di fronte alle smorfie divertite dei bambini, alla partite di calcetto: gesti uguali a quelli dei nostri figli e nipoti, solo che non ci sono mamme trepidanti o papà orgogliosi, ci sono solo i volontari. Che li amano immensamente.

L’autore vive e lavora in provincia di Lucca. Appassionato di cinema e lettore vorace, ha studiato sceneggiatura a Cinecittà presso la Nuova Università del Cinema e della Televisione. Si occupa di grafica editoriale. È uno dei volontari della Fondazione Time4life International. Tra le sue pubblicazioni L’amore è un campo di battaglia, Giovane Holden Edizioni 2010 e Holden, vattelappesca! s.e. 2015.

ISBN 9788832922233

Gli incubi dell'inquisitore

31/10/2018 — Benedetta Moroni

  € 13,00   

 

Sortilegi e malefici erano proibiti già nell’antica Roma, così come nei comuni medioevali. Ma è solo nel 1300 che si diffonde l’idea che le streghe siano una minaccia per il mondo: oscure presenze che agiscono per conto del demonio, e che devono quindi essere stanate e uccise. Una strage che durò oltre quattro secoli, attraversando tutta l’Europa. Nel 1326 la Chiesa dichiarò la stregoneria simile all’eresia: entrambe le pratiche dovevano perciò essere debellate. Circa un secolo dopo, nel 1487, due frati domenicani pubblicarono Il martello delle streghe, un vero e proprio manuale dedicato alla stregoneria: la fortuna del testo fu enorme, scatenando processi in tutta Europa. Avere del latte o del burro andato a male in casa. Avere un neo o una voglia particolare. E ancora, essere mendicanti, adultere o poco socievoli. Bastava uno di questi elementi per subire un processo per stregoneria. Padre Geremia, uomo colto e dalla mente brillante, è reclutato molto giovane nella Santa Inquisizione e grazie alle sue capacità in pochi anni diventa un inquisitore potente e stimato. Nel suo animo però si agitano molte riserve: dubbi sull’uso della tortura negli interrogatori, dubbi sulla veridicità dei racconti diabolici delle donnette di paese che spesso paiono più una maldicenza che una vera e propria prova d’accusa. Tali dubbi diventano assillanti in occasione di un processo, apparentemente simile a tanti altri. Costretto a fare un viaggio sotterraneo nel mondo del Piccolo Popolo, saggerà sulla propria pelle ciò che riserva alle presunte streghe, ritrovandosi costretto ad accettare una diversa visione della realtà. Dopo l’incontro con la diafana ed eterea Erika, infatti, non sarà più lo stesso, e dovrà compiere alcune scelte drammatiche che metteranno in dubbio prima la sua carriera e poi la sua stessa sopravvivenza. Un emozionante, catartico romanzo breve.

Nata nell’anno del cavallo di fuoco (1966), ha seguito studi di tipo classico ed economico che formalizzano un binomio tra emisfero fantastico, femminile, analogico e l’emisfero razionale, maschile, matematico. La passione per la scrittura inizia durante il liceo ed è in continua evoluzione. Viene nutrita dal percorso di operatore di discipline bionaturali, dalla lettura dei processi di stregoneria e dal lavoro, totalmente razionale, di consulente aziendale per i sistemi qualità. Diverse fasi di studio si alternano in modo da costruire un ricco paniere da cui attingere idee e spunti di riflessione. I suoi scritti riportano il costante rapporto tra realtà e immaginario, perché solo quando si è saldamente radicati a terra si può volare fino al cielo. Nel 2009 ha pubblicato il romanzo fantasy L’era del dio gatto, AltroMondo editore; nel 2012 La danza degli spettri, un libro di racconti onirici, Giovane Holden Edizioni, e nel 2018 La camicia da notte, s.e., La casa nella valle s.e.

ISBN 9788832922158

Il giro del mondo in un battito d'ali!

31/10/2018 — Barbara Scattini

  € 13,00   

 

ISBN 9788832922165

Diario minimo di uno scrittore esordiente

31/10/2018 — Gaetano Cinque

  € 15,00   

 

Con Diario minimo di uno scrittore esordiente, Gaetano Cinque smette momentaneamente i panni di narratore per soffermarsi, con un’analisi puntuale, accurata e comunque stilisticamente intrigante, sulle questioni più generali che concernono l’attività letteraria nel contemporaneo. Nella prima parte, sono riuniti gli appunti che l’autore ha raccolto in approssimativamente tre anni e mezzo di intense riflessioni su molti differenti aspetti della letteratura, sia considerandola in un senso ampio e universale, sia prendendola in esame dal punto di vista di una sua consolidata esperienza personale da appassionato fruitore e preparato interprete di essa. Nella seconda parte, il ragionamento si fa ancora più comprensivo, assumendo la forma di saggio: la trattazione ripercorre con minuziosità tutta la produzione letteraria dell’autore, testimoniando i passi di un processo creativo originale, emozionalmente impetuoso e incapace di fare sconti alla sincerità delle esigenze espressive. In un continuo raffronto anche con altre concezioni dell’attività di scrittura, nonché con gli autori preferiti, non ci si sottrae a nessuna delle questioni più complesse. Con proprietà ed emozione, la letteratura viene descritta come capace di aprire meglio di ogni altra arte la possibilità di vivere, ancora più che raccontare, infinite storie, dando a chi ha la costanza e il coraggio di coltivarne la pratica il privilegio di una libertà assoluta e completa.

È nato a Portici (Na). Laureato in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi di Napoli, dal 1973 vive a Brescia. Ha pubblicato Lettere da Trieste 1937-1940, Europa Edizioni, 2014; Dei semidei comuni mortali. Dalla scuola competente alla scuola come Utopia, Caosfera Edizioni, 2014; Tess, amica mia. Storia di un cane e della sua anima, Europa Edizioni, 2015; Cercando l’Antica Madre, Europa Edizioni, 2015; Manoscritti scandalosi, Vite parallele, entrambi Europa Edizioni, 2016; Una rivoluzione quasi perfetta, Giovane Holden Edizioni, 2017; Una sana follia, s.e., 2018; Padre e figlio, s.e., 2018. Ha conseguito il terzo premio al Concorso Nazionale di narrativa e saggistica Il Delfino (Marina di Pisa, 2015). Sul suo sito personale affronta ed esprime riflessioni in tema di letteratura.

ISBN 9788832922141

La cruna delle stringhe
Il caso

31/10/2018 — Franco Pulzone

  € 15,00   

 

Franca Vettori, donna caparbia e intelligente, a causa di fortuite circostanze si ritrova separata dall’amore della sua vita. Impossibile ricongiungersi o così pare perché lui è rimasto oltre una breccia dimensionale, in un universo parallelo dove gli uomini vivono in armonia e nel più profondo rispetto per la Natura. La giovane donna, che nell’altro universo lascia anche due figli, deve così reiventarsi un presente e una famiglia, intesa nell’accezione più ampia del termine. Insieme spontanea e forzata è la decisione di convivere con il paziente e innamorato Giovanni. Nel frattempo, sia nel nostro universo sia in quello di Andrea, due équipe di scienziati entrambe guidate dai figli di Franca studia un modo per poter gestire l’apertura temporale della breccia sì da permettere il ricongiungimento delle due famiglie. Non solo, l’équipe del nostro universo, consapevole che il nostro pianeta è sull’orlo di un collasso ecologico, spera anche di progettare un congegno che consenta l’accesso a voli interplanetari. Saranno gli scienziati a decidere del futuro di Franca, dei suoi affetti, persino di due universi o piuttosto sarà il Caso? Teatro delle vicende, il bellissimo paese di Pruno situato nell’Alta Versilia. Nelle sue viscere, forse, si cela l’unica speranza di salvezza per l’intera umanità. In questo romanzo Franco Pulzone si conferma narratore originale, con l’animo dello scienziato, capace di sperimentare. Il gusto per l’avventura sposa con naturalezza l’amore per i segreti della Natura e dell’universo. Grazie all’efficace caratterizzazione di luoghi e personaggi, il lettore si addentra con interesse nei meandri di una trama avvincente.

È nato a Viareggio dove risiede tutt’oggi. Appassionato politico, raggiunge i massimi vertici di rappresentanza governando la Città di Viareggio. Artista versatile e poliforme, fin da giovane scrive riflettendo sull’attualità e pratica la pittura metafisica ottenendo importanti riconoscimenti. Il suo obiettivo – artistico e politico – è quello di realizzare una Società Civile più Umana. È presidente dell’Associazione Culturale Medusa che si pone come obiettivo la valorizzazione delle risorse umane e geografiche del territorio versiliese. Tra le sue pubblicazioni con Giovane Holden Edizioni: le sillogi poetiche Vivi sempre il tuo giorno (2012), Passi dell’Anima (2014), Gocce d’ambra (2017); i romanzi La cruna delle stringhe (2016), Ombre (2017).

ISBN 9788832922257

Il ritorno
Confort woman

31/10/2018 — Giuseppe Cafiero

  € 13,00   

 

Su un palcoscenico scarno, aspro non-luogo rappresentazione del limite estremo della capacità di comprensione umana, avviene l’incontro di due personaggi dai connotati titanici. Un misterioso Custode vigila sulla soglia della dimensione insondabile in cui il passato storico si va a perdere, divenendo oblio: segreti paurosi sono celati appena al di là di un drappo. Su di lui, abbandonato in un compito inestinguibile e intollerabilmente impossibile da razionalizzare, aleggiano i tremendi fantasmi di verità troppo grandi per essere vedute. Egli trova la nota fondante dell’uomo lì dove crudeltà e libidine si fondono: suo vate è il Marchese de Sade. Il Custode si trova ad affrontare una Donna, che ha prestato la propria fibra di persona umana alla ricerca della verità sulla violenza che ha deturpato la storia del suo genere. La Donna esibisce su di sé e in sé la storicità di esso, le tracce dello strazio subito da tutte le donne di ogni epoca e luogo. Ciò che cerca non è vendicarsi, ma prestare soccorso a ciò che di più grave la violenza ha inferto, che non sono ferite psichiche o corporali, ma la perdita del primo segno fondamentale dell’umano: l’identità. La dimenticanza di essa è il perfetto suggello che il passato pone sul male. È un contatto di alienazioni, un dialogo di assoluti megalitici e drammatici quello che l’autore dispiega nelle pagine di Il ritorno. Confort woman, opera complessa e spietata, che utilizza con proprietà una pregiata impostazione teatrale che proietta il lettore lì, appena un passo fuori dal palco, ad appena un passo dalle proprie responsabilità.

Vive in Toscana, a Lucignano (Ar). Ha collaborato con Radio Capodistria (Slovenia) in un ciclo sui poeti angloamericani e in un ciclo di scrittori di teatro da Beckett a Dürrenmatt. Per la Radio della Svizzera Italiana ha scritto alcuni radiodramma: James Joyce in una notte di Valpurga, e Il ritorno. Ha adattato alcune opere per la radio tra cui Bouvard et Pécuchet di Gustave Flaubert e Baron von Münchhausen di Rudolf Erich Raspe. Ha tradotto dal francese tra gli altri La vita quotidiana a Firenze ai tempi di Dante di Pierre Antonietti, Rizzoli. Per la Rai ha scritto e diretto il radiodramma: Alice e il Rev. Lewis Carroll rappresentato anche a Buenos Aires. Tra le sue pubblicazioni: Vincent van Gogh, Pacini Editore (tradotto in olandese per Olive Press); James Joyce, Roma e altre storie, Pendragon Edizioni (tradotto in Argentina per Palibrio Book); L’Ambiguità della Memoria, Giovane Holden Edizioni (tradotto in Spagna per Flandes Editorial); Gustave Flaubert, o l’Ambiguità dell’Immaginazione scrittore, Pacini Editore (tradotto in Inghilterra per Clink Street Publishing); Edgar Allan Poe, o l’Ambiguità della Morte, Australian Book; Mario de Sá-Carneiro. L’ambiguità di un suicidio, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922172

Il sogno di Amos

31/10/2018 — Riccardo Mainardi

  € 14,00   

 

Amos non è un bambino come gli altri: è immortale. Ma, seppur immortale, egli non è né un dio né un eroe. Capace di concepire grandi sogni dimostrerà che anche quelli impossibili possono realizzarsi. La forza che lo ha reso immortale promana dalle anime dei bambini che, nel corso dei secoli, sono stati vittime dell’umana follia. Queste anime hanno deciso di porre un limite al dolore e di scuotere, tramite la voce di un fanciullo, le nostre coscienze e quelle delle generazioni future, affinché ciò che di orrendo è accaduto non possa accadere mai più. Il loro grido di dolore si leverà potente, e il loro sogno, che Amos incarna, potrebbe spostare l’asse su cui si regge il mondo dal governo degli uomini a quello delle anime. Ma potrà un fanciullo porre un limite all’umana follia e realizzare il sogno di una pacifica convivenza? Lungo il suo viaggio, dalle epoche più remote fino a un imminente futuro, Amos compirà azioni volte a migliorare il mondo fino a escogitare un’originale strategia che potrebbe cambiare radicalmente il corso della Storia. Un romanzo metafora, forte di una trama ben congegnata, di un attento studio psicologico del protagonista e di uno stile asciutto, incisivo, qua e là ravvivato da sprazzi di ironia.

Classe 1957, si è laureato in Scienze Politiche a Milano, poi è rientrato nella sua città natale, Rapallo, dove risiede tuttora. Ha diretto diverse filiali di un primario istituto di credito prima di ritirarsi a vita privata e potersi finalmente dedicare alle sue più grandi passioni: la filosofia e la letteratura. Ama scrivere romanzi, poesie, aforismi e brevi saggi. Nel 2011 pubblica la silloge narrativa Le ultime lezioni dell’anno, Edizioni Gammarò, guadagnando un secondo posto al Premio Letterario Internazionale Per un mondo migliore nello stesso anno. Ha vinto numerosi concorsi letterari e di filosofia nelle sezioni narrativa, poesia, saggistica e aforismi. Fra questi, nel 2014, si è aggiudicato il primo premio al concorso Scriviamo Insieme nella sezione Narrativa Inedita con il romanzo Polvere nella nebbia successivamente pubblicato per Liberodiscrivere; nel 2016 si è classificato primo al Premio Nazionale di Filosofia Alla ricerca dell’anima; nel 2018 si è aggiudicato nella sezione Articolo filosofico, la vittoria al Premio Nazionale di Filosofia Le figure del pensiero.

ISBN 9788832922882

Inseguendo un bacio

31/10/2018 — Giusy Vanni

  € 13,00   

 

I ricordi di Jennifer, donna dalla delicata e coraggiosa sensibilità, dipingono una vicenda romanzata i cui contorni sfumano in una pudica intimità: quando la sua emotività investe di poesia il mondo, i mille fatti del racconto di una vita assumono, anche nelle piccole sfaccettature quotidiane, un valore speciale. Inseguendo un bacio si distende su una vivace policromia di toni, dal favolistico al riflessivo, dal sognante al drammatico, e intriga il lettore conducendolo sulla soglia affascinante e misteriosa che separa realtà e immaginazione letteraria, sulla quale danzano personaggi e situazioni in eco toccanti e suggestive. Contrappunto sostanziale di questo libro è l’amore nei confronti della scrittura. Nell’atto di scrivere, infatti, è riconosciuto non solo il più adeguato dei mezzi per esprimere le sfumature di sentimento che le esperienze di vita possono suggerire, ma anche il più potente degli strumenti per identificare se stessi e il proprio spazio in un mondo troppo spesso frenetico e privo di attenzione. Inoltre, dalla storia di Jennifer emerge sottile e preciso il vibrante messaggio di condivisione ad affrontare positivamente il dolore, superarsi, ritrovarsi, vincere, e trasmettere agli altri la medesima tensione, verso una catarsi da cui può erompere lo stupore smagato, sereno, di un principio nuovo. Una storia intensa e commovente, tessuta come un ricamo sulla trama di un’anima appassionata.

È nata a Lucca nel 1963. Vive parte della sua infanzia e dell’adolescenza a Massarosa tranne una breve parentesi a Capanne (Pi) paese originario del padre. Si trasferisce poi a Camaiore dove abita con il suo compagno in una casa immersa tra gli ulivi. Lavora dall’età di diciassette anni come commessa di supermercato; attualmente per Conad del Tirreno, punto vendita di Camaiore. Nel 2005 riceve il Premio Speciale della Giuria sezione Poesia singola al premio Europeo di Arti Letterarie Via Francigena a Pontremoli con la lirica “Illusione”. Nel 2007 inizia la collaborazione con Giovane Holden Edizioni pubblicando Scarabocchi dell’anima, cui segue nel 2010 Non Solo Fantasie. Imparare a convivere con la Sindrome Fibromialgica e nel 2013 Bianco scomposto. Nel 2016 si aggiudica il Premio Speciale della Giuria Poesia singola al Premio Streghe, Vampiri

ISBN 9788832922899

Mio nonno era fascista

31/10/2018 — Stefano Welisch

  € 14,00   

 

Il romanzo narra le vicende reali di Giorgio e di Giuliana, destinati a innamorarsi e a sposarsi. Nel ventennio fascista però sono due ragazzini che crescono in ambienti familiari completamente diversi, senza sapere nulla l’uno dell’altra. Giorgio, mamma casalinga, padre funzionario di banca membro di spicco del PNF, nonna che sa raccontare in modo meraviglioso le favole, sorella minore a tratti fastidiosa. Giuliana, estrazione alto-borghese, padre ebreo che per amore ha rinnegato la sua religione. Attraverso i loro occhi e le loro esperienze si dipanano gli eventi che segnarono l’Italia tra il 1934 e il 1952. Stefano Welisch intreccia le vicende drammatiche e sorprendenti dei suoi protagonisti a quelle, non meno travagliate, di un periodo della nostra storia in cui luci e ombre si sono fuse in continuum spesso inestricabile.

Da sempre appassionato lettore, in particolare di romanzi storici e di fantascienza colta, ha cominciato a cimentarsi con la scrittura dopo la sua permanenza di quattro anni negli Stati Uniti. Il suo primo libro, Clelia o dell’immortalità, un romanzo d’introspezione psicologica, del genere fantastico, è stato pubblicato nel 2002; ha fatto seguito Obiezione Vostro Onore, una satira graffiante degli americanismi nostrani. Con Giovane Holden Edizioni ha pubblicato nel 2013 Il Presidente d’Italia, genere fantapolitica, e il racconto Ucronia, 2018. Dedica tuttora alla scrittura il tempo che la sua attività imprenditoriale gli lascia libero. Separato con due figli, nato a Rapallo (Ge), vive a Padova con la fidanzata, Agnese.

ISBN 9788832922196

Ogni quarto di luna

31/10/2018 — Sara Pessino

  € 14,00   

 

Isif è un geologo e proviene dal futuro. Nella sua linea di luna i poli magnetici si stanno invertendo. Secondo un’antica profezia, solo l’Occhio di Luna, una pietra magica plasmata da Madre Natura, potrà impedire l’estinzione del genere umano. Poiché soltanto i viaggiatori del tempo, in possesso di talismani chiamati Gocce di Luna, sono in grado di localizzarne l’ubicazione egli li chiama a sé: Dikte, sacerdotessa del culto della Dea, Nicus, centurione romano, Beldie, prostituta medioevale, e Buddy, uomo primitivo, improvvisamente strappati ai loro mondi, si ritrovano ignari fra le mura di un’antica torre nei pressi di Arquata Scrivia, che funge da porta spaziotemporale. Ogni quarto di ciclo lunare, uno alla volta, i viaggiatori del tempo faranno ritorno al proprio mondo, portandosi dietro una nuova consapevolezza, che stravolgerà per sempre le loro vite e di conseguenza il corso della storia. Novello Virgilio, per gran parte del loro viaggio li guida la giovane Anna, loro diretta discendente, a cui non sarà risparmiata una prova difficile capace di destabilizzare il suo cuore. Nell’ombra un misterioso uomo deciso a tutto pur di far fallire il tentativo estremo di Isif che porta con sé il ricordo della nipotina Electra, lasciata in un mondo sull’orlo del collasso. Nel romanzo, opera prima di una scrittrice di talento, grazie a una trama ben congegnata, a un attento studio psicologico dei personaggi e a uno stile asciutto, incisivo, qua e là ravvivato da spruzzi di ironia, si ingenera un mix capace di creare una sorta di rapporto empatico tra il lettore e la bambina che attende tra le macerie di un futuro lontano. Romanzo appassionante, che cattura fin dalle prime pagine.

Lavora nello studio di progettazione industriale di famiglia, dove si occupa dell’amministrazione della società e della gestione del personale. Ama la tranquillità della vita di campagna, anche se a volte preferisce scappare in città con gli amici o su un’isola lontana, dove nessuno la conosce. È una persona riservata, a volte timida, ma estremamente curiosa di scoprire il mondo. Infatti, l’amore per la lettura e la scrittura rappresenta un altro modo di viaggiare libera, oltre i confini del corpo e della mente. Vive a Stazzano, un piccolo paese in provincia di Alessandria. Ogni quarto di luna, opera finalista al Premio Letterario Nazionale Bukowski 2018, è il suo romanzo d’esordio.

ISBN 9788832922264

Poesie dall'etere di un poeta riconosciuto

31/10/2018 — Luigi Marzano

  € 12,00   

 

Etere. Un termine avvolto da sempre dal mistero profondo della creazione e che ha assunto, nel corso della storia, una moltitudine di significati. Aristotele vide in esso quella quintessenza immutabile ed eterna del mondo celeste, dell’universo e quindi del cosmo. Filosofi come Plotino lo identificavano come “l’anima del mondo” da cui si è generata la vita. Ancora, per gli alchimisti, esso era l’essenza stessa della pietra filosofale. Anche la fisica se ne occupò a cavallo tra Ottocento e Novecento e un grande sostenitore, fu il genio Nikola Tesla. Secondo la sua visione: l’etere è una sostanza diffusa in tutto l’universo che sprigiona una quantità illimitata di energia. Ed è da questa visione che prende vita il pensiero del poeta. Egli pensa all’etere come a una sorta di dimensione dove esiste una grande quantità di energia, a cui si può accedere attraverso un profondo silenzio; il tipico silenzio che si potrebbe avvertire solo nello spazio vuoto. Ed è proprio da quel silenzio così meditativo e sacro che si genera e germoglia l’arte, da quel silenzio, i poeti, i musicisti e dunque gli artisti, ascoltano in accordo alle vibrazioni del proprio ventre, l’energia conduttrice di parole, di voci, di dolori, di gioia, l’energia della vita e della morte, l’energia del nulla e del tutto. Gli individui che si aprono a certe percezioni, diventano in qualche modo dei recettori viventi dove non manca una certa vulnerabilità a visioni nefaste. Dal fagocitare questa essenza energetica, l’arte esplode nel suo grande fragore. Una silloge audace in cui l’amalgama tra perfezione stilistica e misterico sentire è tratto distintivo.

È nato ad Aversa nel 1987. Pianista e poeta. Fin da piccolissimo s’interessa di musica e delle meraviglie dell’arte. Consegue il diploma di Maturità Artistica presso il Liceo Artistico Statale di Aversa. Successivamente, consegue il diploma accademico di primo e secondo livello in pianoforte classico presso il conservatorio San Pietro a Majella di Napoli. È alla perenne ricerca di un’idea personale dell’arte, idea che lo conduce spesso negli anfratti oscuri delle conoscenze velate e della sperimentazione. Nel 2011 pubblica una silloge di poesie dal titolo Il Ricettacolo edita da Aletti Editore. Alcuni dei suoi carmi sono stati inseriti in diverse antologie di poeti contemporanei. Ha ricevuto nel 2012 una menzione di merito al concorso nazionale di poesia Pensieri di...versi e si è classificato terzo, con menzione di merito, allo stesso concorso nell’anno 2015; nel 2018 ha vinto il Premio Letterario Nazionale Bukowski. Dice di sé: “La poesia è il sacro nella mia vita, morirò su un letto di versi”.

ISBN 9788832922226

Rated R
Le cronache di Wang

31/10/2018 — Nick Ragazzoni

  € 13,00   

 

Le vite di Rocket, Gun, Dr. Feelgood e Slime, quattro amici assidui frequentatori del Palazzo dell’Amore, si separano per ragioni personali e professionali. Rocket incappa in problemi legali ed è costretto a fare molte ore di volontariato sociale, Dr. Feelgood dopo una lunga terapia per guarire dalla ipersessualità si dedica all’azienda di famiglia, Gun intreccia una relazione stabile con una ex escort e Slime come al solito sparisce. Dopo qualche tempo, Gun e Rocket si rincontrano casualmente nel nuovo centro massaggi cinese denominato Mr. Massaggio Wang. Qui Nasty Boy, uomo di origini filippine nonché gestore del centro, li introduce nella parte segreta e riservata a clienti speciali, avviandoli verso particolari esperienze. I due amici, ognuno alle prese con i propri problemi, faranno la conoscenza di personaggi bizzarri e borderline, ritrovandosi faccia a faccia con il loro passato e riuscendo proprio tramite quelle particolari esperienze, a riprendere in mano le loro vite dal punto in cui si erano precedentemente inceppate. Nick Ragazzoni si conferma abilissimo nel saper tratteggiare, con un mix di irriverenza e ironia, una generazione e le sue fragilità.

Nato a Carpi nel 1982, risiede nel comune di Novi (Modena). Si è diplomato a Carpi nel 2001 presso l’Istituto Tecnico Industriale Statale Leonardo da Vinci. Lavora presso una grande cooperativa del settore energetico. Ha pubblicato nel 2016 il suo romanzo d’esordio The Idol, Rapsodia Edizioni; nel 2017 è uscito Scommessa nel Bronx, s.e.; nello stesso anno è uscito Rated R. Il palazzo dell’amore, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922202

Resurrexit

31/10/2018 — Andrea Verger

  € 14,00   

 

In Polonia, una équipe di scienziati riporta alla luce dopo settant’anni il famigerato treno perduto: la storia del convoglio è un enigma storico che a lungo ha attirato l’attenzione febbrile di storici e cercatori di tesori, appassionando anche l’opinione pubblica per l’alone leggendario che ne circonda le vicende. Nei suoi vagoni sono rinvenuti reperti storici e artistici di grandissimo valore depredati nel corso della Seconda guerra mondiale dai tedeschi. Il professor Nathan Berthier, reduce da un’esperienza simile a Yf nei pressi di Parigi, riesce a entrare nella commissione incaricata di sovraintendere alla catalogazione delle opere d’arte recuperate, imbattendosi così in una versione inedita della Porta dell’Inferno di Auguste Rodin. Insieme alla figlia Kyria, cercherà di risolvere il mistero che lega la scultura a una giovane donna, vestita di una sola cintura di perle, la quale consente attraverso se stessa l’accesso a esistenze diverse. Sia Nathan sia Kyria attraverseranno La Porta dell’Inferno per rivivere in prima persona il dramma umano di alcuni personaggi che la Storia ha tramandato. Romanzo intrigante, complesso dalle molteplici chiavi di lettura. Una sorta di viaggio nella dimensione metafisica dell’esistenza.

È nato a Padova nel 1966, è sposato e ha una figlia. Laureato in legge, ha pubblicato nel 2001 il saggio di procedura penale Le garanzie della persona sottoposta alle indagini, Edizioni Cedam. Da anni si divide tra l’armonia dei Colli Euganei e la frenesia di Milano in cui lavora come dirigente bancario. Grande passione per la musica, la storia militare e la narrativa. Quando non scrive, dedica il suo tempo libero principalmente alla famiglia, alla lettura, allo studio della chitarra e alle corse in collina. Nel 2015 per Giovane Holden Edizioni ha pubblicato Insurrexit, romanzo segnalato dalla giuria della cinquantaquattresima edizione del Premio Campiello.

ISBN 9788832922219

Lo strappo

31/10/2018 — Cristina Pacinotti

  € 13,00   

 

Pisa, maggio 1972. In piena contestazione studentesca, una ragazza di sedici anni scappa da casa. Il suo messaggio di addio a un padre molestatore e a una madre indifferente è l’impiccagione della bambola Nicoletta alla testiera del suo letto fiorito. La sua vita in strada non inizia sotto buoni auspici: i due hippies che le danno uno strappo vorrebbero divertirsi con lei che è costretta a fuggire lasciandosi dietro le sue poche cose. In compenso ha imparato a bere forte, fino a stordirsi. Strappo dopo strappo giunge in un’isola semidisabitata della Sicilia: Filicudi. Qui, in compagnia di Pannacotta, un gatto bianco che l’ha temporaneamente eletta sua umana, cerca di riprendere in mano i fili della sua giovane vita già dolorosamente spezzata. Pochi incontri animano la sua solitudine: un lebbroso, una ragazzina matta, un giovane vestito da marinaretto, un carabiniere, un anziano pescatore, due gay tedeschi. Fino al giorno in cui incontra il primo amore, un giovane rivoluzionario bellissimo in soggiorno obbligato sull’isola… Il romanzo è sorretto da uno stile asciutto che si coniuga con una trama forte pennellata senza formalismi. La scrittrice si avventura con garbo su terreni infidi e in tematiche complesse senza niente togliere alla crudezza degli eventi.

Laureata in Semiotica, ha vissuto a Parigi, Berlino e Amsterdam. A Pisa ha creato e gestito il centro Discipline Olistiche Nagual, organizzando corsi di danza e yoga, promuovendo eventi e festival. Trasferitasi in campagna, ha fondato un’azienda agricola biologica diventando olivicultrice. Per alcuni anni è stata impegnata in prima persona nella creazione di un ecovillaggio in Lunigiana. Vive in un casale nel bosco. Tra le sue pubblicazioni: Anime in Bestia, Pixart; Chiamarsi Fuori, Stampa Alternativa; Un corpo per il mio guardaroba, La Salamandra, con la presentazione di Dacia Maraini e le illustrazioni di Jacopo Fo; In quei giorni c’era molta luce, ETS; Luogo Comune, Vivere Altrimenti; Un Altro Posto, con nota introduttiva di Fabio Genovesi e copertina di Gipi.

ISBN 9788832922905

Le avventure di un maître d'hotel

31/10/2018 — Claudio Maestrelli

  € 15,00   

 

Un ragazzo giovanissimo, ma con le idee già molto chiare sul proprio futuro, è il protagonista di questa movimentata vicenda autobiografica. Guidato da un pervicace desiderio di realizzare se stesso grazie alle proprie capacità, Claudio lascia la scuola appena adolescente e intraprende la carriera nei servizi della ristorazione. Sogna di poter aiutare la propria famiglia e di costruirsi un redditizio futuro col lavoro che più ama. Dopo i primi passi nella sua Mantova, città raffinata ma di provincia, i suoi orizzonti si allargano in Italia e in Europa, cavalcando quelle stimolanti possibilità che gli anni Sessanta, frementi di dinamicità e prospettive, gli offrono. Cifra costante della sua personalità è la voglia inesauribile di migliorarsi sempre: grazie a questo approccio, riesce con grande rapidità a trovare ingaggi di prestigio, avvicinandosi presto ai livelli di eccellenza del suo mestiere. Di fianco alla crescita professionale però ciò che arricchisce il racconto sono le mille e mille esperienze di vita legate alla capacità di entrare in contatto con gli altri: incontri travolgenti nel bene come nel male, passioni impetuose e sorprendenti, amori dolci o strazianti, senza comunque perdere mai di vista gli orizzonti dei valori più importanti. Un libro dallo stile particolare e dalla brillantezza iridescente, che conduce il lettore lungo una serie di situazioni imprevedibili, e che in più regala una gustosissima serie di ricette, trucchi e consigli gastronomici.

Mantovano, iscritto all’Albo d’oro dei maître d’hotel italiani, ruolo che ha ricoperto per venticinque anni, per altrettanti ha lavorato come chef di cucina. Ha ottenuto importanti riconoscimenti professionali. In pensione ha scoperto la passione per la scrittura, la musica e il cinema. Coltiva l’hobby di creare bigiotteria. Nel 2018 ha pubblicato L’eredità della guerra. Un amore senza tempo, Giovane Holden Edizioni e L’eredità della guerra. Il cuore e la fede, s.e.

ISBN 9788832922189

Le radici nello specchio

31/10/2018 — Enrica Giannelli

  € 12,00   

 

Una silloge raffinata che ambisce a fare del linguaggio poetico un laser conoscitivo capace di sciogliere il dolore e proiettare il soggetto verso un percorso di conoscenza consapevole di sé e del mondo. Enrica Giannelli si occupa da sempre di poesia, sia in ambito critico sia in ambito creativo. La poesia, intesa come forma artistica per curare il dolore interiore e condurre la persona al Ben-Essere, disgrega il significato concettuale attribuito alle parole ed enfatizza l’integrazione di elementi emotivi, mentali e spirituali diversi fra loro finalmente in dialogo. Le parole in questo senso allora descrivono, trasformano, creano suggestioni, indagano, evocano, colpiscono e disvelano strade inusitate. Avviluppano la sensibilità e marchiano l’anima. Leggersi dentro con spietata sincerità, riprendere contatto con le proprie radici consente di ampliare il significato e la portata dell’identità personale e di osservare, attraverso uno specchio, la caverna di emozioni che sopravvive nel cuore dei poeti. Amore, gioia, dolore, solitudine, paura, è tutto lì, mischiato insieme come un colore così forte e intenso da non trovare una collocazione sulla tavolozza, come un grido così forte da non essere quasi udibile. Liriche nate dall’ascolto interiore che emergono nel mondo con energia ardente e impetuosa, forti di una metrica libera ben orchestrata.

Viareggina, classe 1963. Laurea in Materie Letterarie, Pedagogista clinico e Dottore di ricerca in Persona sviluppo apprendimento. È insegnante di lettere nel percorso di educazione degli adulti dell’ISI Marconi di Viareggio. Dopo la laurea nel 1989, ha intrapreso un percorso di formazione psicoanalitico e dal 2005 il suo interesse si è focalizzato anche sulla psicologia cognitiva e in modo particolare sullo studio della teoria della mente sia nell’età evolutiva sia nell’età adulta osando incursioni nel territorio delle neuroscienze. Da sempre scrive di poesia e con Lettere al secondo cuore, Giovane Holden Edizioni 2014, inaugura un percorso di scrittura rivolto alla comprensione del sé.

ISBN 9788832922929

Canne al vento

31/10/2018 — Grazia Deledda

  € 15,00   

 

Capolavoro del Premio Nobel Grazia Deledda, è una storia semplice di uomini semplici. Un’unica immagine a esprimere la colpa e l’espiazione, la condanna del vivere e l’accettazione del bene e del male in esso insiti, la fragilità umana e l’epica resistenza: le canne al vento, piantate nella terra, condannate all’elemento, capaci però di flettersi, talora di piegarsi, anche spezzarsi a volte, ma molto più spesso resistono e continuano a vivere. Romanzo circolare, intenso, a tratti lirico, mosso da un flusso narrativo liquido e denso al tempo stesso, in cui il vento non è solo cornice della storia, ma rappresenta il disorientamento dei personaggi che vivono al confine tra il vecchio e il nuovo.

ISBN 9788832922936

Ucronia

27/10/2018 — Stefano Welisch

  € 9,00   

 

In un mondo parallelo, dove la Riforma non è mai avvenuta e Martin Lutero è stato perfino canonizzato, la Chiesa Cattolica ha mantenuto e ampliato la sua influenza sulle nazioni europee. In Italia, lo Stato della Chiesa si è esteso a gran parte del paese e le gerarchie ecclesiastiche, con l’ausilio dell’Inquisizione, esercitano un controllo ferreo su ogni attività dei loro sudditi. Ogni innovazione è vista con sospetto dalle autorità religiose, e il livello tecnologico è comparabile al nostro primo Novecento. Il protagonista, Raffaello, giovane docente universitario, inconsapevole di una facoltà particolare di cui è dotato, trascorre la sua vita, dedito all’insegnamento, in un ateneo di Milano. La sua tranquilla esistenza è però sconvolta dall’apparizione di un misterioso personaggio, che gli compare come dal nulla al termine delle lezioni. Il visitatore, dopo avere consegnato un libro allo sbigottito giovane, svanisce davanti ai suoi occhi. Raffaello, dopo qualche esitazione, sfoglia il libro, che si rivela essere un manuale di storia, che descrive però avvenimenti che per lui non sono mai successi. Deciso a liberarsi quanto prima di quel volume inquietante, il giovane va nel suo ufficio, ma qui trova ad aspettarlo proprio il misterioso visitatore che si presenta con il nome di Demirevius; egli afferma di avere approfittato di un varco fra gli universi paralleli, per venire a chiedere aiuto per risolvere una grave crisi, che il mondo da cui lui proviene sta attraversando. Raffaello accetterà di aiutarlo mettendo a repentaglio la sua vita e abiurando alle sue certezze? Un racconto che offre lo spunto per molte riflessioni.

Da sempre appassionato lettore, in particolare di romanzi storici e di fantascienza colta, ha cominciato a cimentarsi con la scrittura dopo la sua permanenza di quattro anni negli Stati Uniti. Il suo primo libro, Clelia o dell’immortalità, un romanzo d’introspezione psicologica, del genere fantastico, è stato pubblicato nel 2002, ha fatto seguito Il Presidente d’Italia, genere fantapolitica, e Obiezione Vostro Onore, una satira graffiante degli americanismi nostrani. Dedica tuttora alla scrittura il tempo che la sua attività imprenditoriale gli lascia libero. Separato con due figli, nato a Rapallo (Ge), vive a Padova con la fidanzata, Agnese.

ISBN 9788832922783

Il karma di Ginevra

27/10/2018 — Elena Torta Silvestri

  € 9,00   

 

Ginevra è una giovane ragazza di ventiquattro anni che vive con i genitori a Venezia. Una sera mentre sta raggiungendo un’amica per recarsi all’Ateneo Veneto ad assistere a una conferenza, in una calletta buia dietro al Teatro la Fenice, viene rapinata della borsetta e cade a terra frastornata. Ad aiutarla accorre uno straniero, Dharmal, e la ragazza rimane folgorata dal suo sguardo profondo. Tanto che continua a pensare a lui per tutta la notte. La mattina successiva Ginevra si reca nel piccolo negozio artigianale che ha aperto dopo la morte del fidanzato, con il quale avrebbe dovuto sposarsi presto. Nel negozio entra una bellissima ed elegante donna indiana scortata da un accompagnatore, anch’egli indiano, il quale spiega a Ginevra che milady desidera che le realizzi un grande dipinto della chiesa di San Marco, consegna da lì a quindici giorni. Che relazione c’è tra la meravigliosa cliente e il suo sconosciuto salvatore? Quali fili il destino sta intrecciando per lenire il cuore ferito e i sensi assopiti della dolce Ginevra? C’è chi lo chiama amore a prima vista, chi lo chiama invece colpo di fulmine. Sta di fatto che, a volte succede: vedi qualcuno e ti fa battere improvvisamente il cuore in modo strano. Non è solo che ti piace, non è solo che ti ha colpito, è qualcosa di più e di diverso, di strano: è amore a prima vista. Certo, parlare di amore a prima vista è quasi un ossimoro, perché l’amore richiede conoscenza profonda, condivisione e rispetto reciproco. Ma qualcosa di strano sta succedendo.

È nata a Venezia nel 1933 e da sempre vive nella città lagunare. Negli anni Cinquanta, assieme al compagno Radames, che una decina d’anni dopo diventerà suo marito, avvia un’impresa di produzione e distribuzione di bigiotteria, dove emergono la sua energia e la sua creatività, che la caratterizzano tutt’oggi. Negli anni Settanta Radames, ritornato da un intenso viaggio di studio in India, decide di sconvolgere completamente lo stile di vita avuto fino a poco prima, e diviene insegnante di yoga. Elena Torta accoglie questo cambiamento con dinamicità, e a suo modo lo appoggia nella scelta: così si avvicina alla macrobiotica, aprendo il primo negozio di alimentazione naturale a Venezia. Nel corso degli anni Novanta si reca tre volte in India per viaggi di approfondimento culturale, approcciandosi con curiosità e profondo interesse ai luoghi sacri. Dal 2011, dopo la scomparsa del marito, si dedica agli studi antroposofici steineriani, alla scrittura e alla pittura. Ha pubblicato per Giovane Holden Edizioni: Nella vita non si sa mai, 2015; Venezia-Dakar, 2016; Ventenne casalinga disperata, 2017.

ISBN 9788832922745

Lo scrittore è un ladro

27/10/2018 — Carmina Trillino

  € 9,00   

 

Ruba, lo scrittore ruba, un suono, un gesto, una parola, un’emozione, un profumo quanto un odore, un rumore. E immagina, diventa amico oppure si mette nei panni di chi gli ha permesso di rubare. Qualcuno si chiede leggendo un libro quanto c’è di autobiografico, forse sarebbe più corretto dire di rubato perché lo scrittore – che lo sia di professione o per passione – osserva, annusa, annota, trascrive, rielabora e solo allora immagina. In questa silloge di racconti, Carmina Trillino, ha attinto a piene mani appropriandosi, con garbo e stile elegante e raffinato, delle suggestioni che l’occasione esterna di contatto con il mondo le ha offerto in momenti diversi. “Acquamarina”, il primo racconto, ad esempio nasce dall’osservare per anni una donna che passeggia altera e fiera per il corso principale, rispettando la sua follia. E ancora, in treno si accorge che una signora al cellullare piange cercando di nascondere le lacrime, le ruba così il suo desiderio di affetti e famiglia mai avuta, e ne scaturisce “La linea vita”. Sul traghetto di ritorno da Stromboli, mare rubato al cielo e due uomini che si abbracciano fino all’ultimo istante disponibile: uno sale, l’altro si getta e nuota in mare, è lo spunto per “Ottavio e Infinito vivere”. La bicicletta, insieme allo zaino sono oggetti dotati di anima e volontà propria: a loro la scrittrice deve la sua voglia di movimento e libertà, ed ecco “Si va”. Infine “Sono io che vi guardo” nasce da una prova sul campo durante un corso in Rai di scrittura creativa. Le parole sono mobili, come l’infinito. Sono restituzione, per tutto il bello e il bene che la lettura ci regala, sono la risposta ai sensi che restano sempre allertati.

È nata e vive a Formia. Laureata in Scienze Politiche presso l’Università La Sapienza di Roma. Dal 1989 a tutt’oggi responsabile amministrativo e commerciale in un’azienda assicurativa a livello internazionale. Ha ottenuto ottimi risultati a importanti premi letterari, tra cui la vittoria nel 2014 al Giovane Holden, sezione racconto inedito. Ha pubblicato Un mare di parole, Giovane Holden Edizioni, 2015; Il mare bianco, 2016.

ISBN 9788832922752

Le poesie più belle

27/10/2018 — Emanuele Verzotti

  € 9,00   

 

Una silloge che ha il suo punto di forza nell’arrangiamento tra significato e significante: poesie all’apparenza semplici e immediate, ma che esplorano oltre l’intimo umano, per aprirsi in misterica contemplazione alla vita, alle sue dissonanze. Poesie carsiche, versi brevi se non brevissimi, in cui le parole inseguono il silenzio riempiendo il vuoto psicologico del Poeta e del Lettore di significati pieni. Si offrono a un doppio piano di lettura, rilasciando gradualmente tutta la loro forza comunicativa ed emozionale. La poesia è per coloro che, in tempi dominati da ritmi frenetici e dalla solitudine, non rinuncia a riflettere, non rinnega la propria umanità e la condivide scoprendosi in buona compagnia.

È nato a Brescia nel 1967, vive a Montichiari (Bs). Studi liceali e laurea in Economia, già giornalista pubblicista di professione bancario. Da molti anni collaboratore della rivista letteraria Inchiostro. Tra le sue pubblicazioni la silloge poetica Forse come un fiore, Campanotto Editore; nel 2016 il romanzo Distinto quarantenne, Manni Editore; nel 2017 il poema in endecasillabi Canto dell’astronauta pazzo, s.e., e la silloge di racconti Le buone novelle, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922769

L'uomo con la pelliccia

27/10/2018 — Michele Visconti

  € 9,00   

 

Mentre sta portando a passeggio Perciò, il suo cane, Paolo si imbatte in un tipo eccentrico che indossa una pelliccia, l’ha già notato in giro durante i suoi giri di pattuglia ma non sa esattamente chi sia. Il giovane, di origini baresi laureato in lettere, ha avuto la fortuna di vincere il concorso nella polizia stradale. A Latina, le sue vicende professionali e personali si combinano: si fidanza con Chiara, una bella studentessa di legge e fa amicizia con il collega Armando, con il quale fa spesso coppia nella stessa gazzella avendo modo di confrontarsi un po’ su tutto e di parlare apertamente. La visita di un politico di spicco mette a dura prova il commissariato che è costretto a organizzare la sorveglianza. Nel frattempo però Paolo deve vedersela con il generale Pollidoro, figura invadente e arrogante, che ha sparato a un ragazzo reo a suo avviso di avere rubato nel suo palazzo per procurarsi la droga. L’uomo con la pelliccia si rivelerà essere la chiave di volta dell’indagine: le apparenze inganno spesso, più di quanto si possa immaginare. Un romanzo breve dai toni cadenzati, che fotografa la realtà di una cittadina, e di un’Italia, costretta a fare i conti con la crisi economica.

È nato a Napoli nel 1979, impiegato presso una società d’ingegneria come geometra, ha due principali passioni: la scrittura e il disegno. La prima in particolare gli ha regalato non poche soddisfazioni, ha ottenuto buoni risultati a importanti concorsi letterari tra cui Dieci piccoli indiani e Premio Letterario Nazionale Bukowski. Ha pubblicato una raccolta di racconti I Fanta Eroi, La Quercia Editore e nel 2017 il romanzo Il mondo sommerso, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922776

Lassù canta Appennino

27/10/2018 — Stefania Casalini Felicori

  € 9,00   

 

Stefania Casalini Felicori mette in scena il carattere ordinario dell’esistenza attraverso l’analisi del quotidiano e dei suoi minimi dettagli. In uno stile antiretorico si susseguono riflessioni sull’esistenza e ritratti d’ambiente allestiti con procedure narrative, motivi personali e accensioni liriche innescate da occasioni di confronto con la natura. Nata in un paese dell’Appennino tosco-emiliano (lo stesso da cui proviene Enzo Biagi), ma cittadina a tutti gli effetti, prima di Bologna e poi di Milano, la Poetessa ha tuttavia continuato a mantenere uno stretto rapporto con il borgo natio. È un profondo amore per la natura, i grandi spazi, gli alberi, i cieli luminosi e tersi o gonfi di nuvole minacciose, i silenzi profondi o il sibilo del vento nei boschi, le semplici case in pietra dai camini totemici, è tutto questo e altro ancora che la spingono a un frequente ritorno alle origini. Il suo è però un ritorno scevro da facili sentimentalismi, sempre attenta alla realtà effettuale, alle emozioni e alle suggestioni che la sua adozione cittadina le riversa addosso.

Laureata cum laude in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università degli Studi di Bologna, ha insegnato Lettere e Inglese nelle Scuole Medie. Lasciato l’insegnamento, ha collaborato come copywriter presso Agenzie di pubblicità milanesi. Da sempre ha scritto poesie, finite regolarmente in un cassetto. Nel 2013, a sua insaputa, è stata iscritta dal marito alla XXI edizione del Premio Letterario Città di Lerici, nel quale è risultata premiata. Incoraggiata dal buon esito, ha deciso di continuare a presentare i suoi lavori, ottenendo in breve tempo lusinghieri riconoscimenti in diversi concorsi letterari. Nel 2015 ha pubblicato la sua prima silloge Emozioni, La Versiliana Editrice.

ISBN 9788832922455

L'ultima spiaggia

27/10/2018 — Claudia Cangemi

  € 9,00   

 

Hamid è un ragazzo di diciotto anni, fuggito dall’Eritrea insieme alla sorella Ribka, di tre anni più piccola. A seguito del naufragio del barcone con cui tentava di raggiungere l’Italia, è arrivato in Puglia dove ha raccolto i pomodori per qualche settimana e poi si è spostato verso nord fino alle Marche, dove un connazionale l’ha inserito nel giro dei venditori ambulanti di paccottiglia al soldo di un egiziano con pochi scrupoli. Hamid è in condizioni fisiche e psicologiche assai precarie, perseguitato da una cupa e sorda disperazione che mina giorno dopo giorno la sua voglia di vivere. Quasi per inerzia le ore gli scivolano addosso tra i tentativi in spiaggia di impietosire i bagnanti affinché gli comprino qualcosa, la necessità di rimediare da mangiare, il fermo da parte delle forze dell’ordine, le notti passate in un povero ricovero insieme a tanti disperati come lui. Fanno da contraltare i ricordi della sua vita in Eritrea con la madre e la sorella dopo la morte del padre, giornalista probabilmente ucciso dal regime. A stravolgere l’apatico e rassegnato status quo di Hamid è l’arrivo in spiaggia di un gruppetto di ragazzi tra cui la bella e dolce Irene. Un racconto anomalo che beneficia del taglio giornalistico adottato da Claudia Cangemi, la quale attinge alla sua esperienza di cronista per tratteggiare il ritratto impietoso e insieme empatico di una realtà cui troppo spesso si cerca di sfuggire.

Ha da sempre una vera passione per la parola: poetica, narrativa, giornalistica. È nata e vive a Milano. All’attività di giornalista in un quotidiano, che svolge da oltre trent’anni, affianca dal 2010 quella letteraria. Nel 2011 ha pubblicato la prima raccolta di poesie Linea interrotta, vincitrice del Premio Quasimodo; nel 2013 la seconda, Di sole e d’ombra, entrambe Davide Zedda Editore. Nel 2015 con La Vita Felice ha pubblicato L’arte del presente e nello stesso anno la raccolta di racconti Buchi nell’acqua e altri esperimenti, Giovane Holden Edizioni, in seguito adottato come testo da alcune classi delle scuole superiori di Milano. Nel febbraio 2018 è uscita la silloge Avverbi di vita, La Vita Felice. Ha partecipato a diversi premi letterari ricevendo ottimi riconoscimenti: tra questi il Premio Mario Doniselli indetto da Presenza Amica e Dalai Editore con il racconto inedito “La migliore amica che abbia mai avuto” e il Premio L’azzurro oltre le foglie dell’Associazione Palma con il racconto inedito “Il pranzo”. Ha due figli di ventotto e diciannove anni.

ISBN 9788832922837

Padre e figlio

27/10/2018 — Gaetano Cinque

  € 9,00   

 

In un’afosa mattinata d’estate un giovane cammina per le vie della sua città fino al parco, qui si siede su una panchina umida e sporca incurante di tutto. I suoi pensieri sono rivolti alla compagna che l’ha abbandonato senza una spiegazione. Per lei era stato disposto a tagliare i ponti con la propria famiglia che osteggiava il loro rapporto. Triste, infelice e apatico osserva coloro che si muovono intorno a lui: bambini che giocano, giovani coppie a passeggio. Finché non gli si avvicina un vecchio che si siede proprio sulla stessa panchina. Chi è quell’uomo? E perché subito si mette a fissarlo intensamente con occhi malinconici e poi lo abbraccia stretto chiamandolo figlio? L’attesa ha moltissime sfumature di luce e di speranza. Quella di un padre sono infinite, non possono mai identificarsi in un solo colore, perché è la vita stessa che non lo permette. Il padre investe in un figlio, il padre vede nel figlio la sua immortalità, e si sbaglia. Perché quella immortalità non gli appartiene, per cui non resta che attendere, come avviene nella vita di ciascuno di noi. Un racconto in bilico tra sogno e veglia, a tratti grottesco e forse proprio per questo disarmante.

È nato a Portici (Na). Laureato in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi di Napoli, dal 1973 vive a Brescia. Ha pubblicato Lettere da Trieste 1937-1940, Europa Edizioni, 2014; Dei semidei comuni mortali. Dalla scuola competente alla scuola come Utopia, Caosfera Edizioni, 2014; Tess, amica mia. Storia di un cane e della sua anima, Europa Edizioni, 2015; Cercando l’Antica Madre, Europa Edizioni, 2015; Manoscritti scandalosi, Vite parallele, entrambi Europa Edizioni, 2016; Una rivoluzione quasi perfetta, Giovane Holden Edizioni, 2017; Una sana follia, s.e., 2018 Ha conseguito il terzo premio al Concorso Nazionale di narrativa e saggistica Il Delfino (Marina di Pisa, 2015). Sul suo sito personale affronta ed esprime riflessioni in tema di letteratura.

ISBN 9788832922462

Rosabianca

27/10/2018 — Marino Julo Cosentino

  € 9,00   

 

Talvolta, i ricordi ci sommergono confusi e imbarazzanti; ci proiettano verso un bilancio della nostra vita che non sempre siamo pronti a fare. L’età matura, se non proprio la senilità, con i suoi dubbi e le sue angosce è il filo che avvolge in una trama sottile le storie di Rosabianca, Lucia e Gloria. Rosabianca è un’esile ragazzina dai capelli biondi che ogni mattina appuntava una rosa bianca nell’occhiello del suo cappotto; potrà risolversi il suo mistero quando ormai l’età, sua e del suo ammiratore, rende irreversibili le scelte? Lucia è un’anziana invalida preoccupata per il futuro della nipote; la messa del mezzodì scandisce la vita sua e della comunità montana in cui abita con quotidiana certezza: può spezzarsi, anche se per un attimo, il sottile equilibrio tra la vita e la morte? L’Alzheimer è un killer spietato, silenzioso e infido; quando un maglioncino blu riaffiora dalla memoria, Gloria quale aspetto nel gioco della mente deciderà di assecondare? Marino Julo Cosentino si conferma fine conoscitore dell’animo umano, tessendo tre storie melanconiche ed emotivamente potenti.

Avvocato cassazionista, ha ricoperto numerose cariche pubbliche: è stato Direttore Regionale di Confcommercio e Presidente Regionale della Confesercenti, Presidente della Fiera del mediterraneo e del Ciem. Da sempre attento ai temi sociali e della legalità è stato Vicepresidente Nazionale dell’Osservatorio della legalità Sicureuropa (promosso tra gli altri da Libera) e Presidente di SOS Impresa Sicilia che ha contribuito a fondare. Più volte ha rappresentato quale parte civile le vittime del Racket delle estorsioni nei processi a carico dei clan mafiosi. Ha composto il testo Rap “Per Noi” sulle stragi di Capaci e via D’Amelio, con video realizzato su immagini di repertorio della Rai Sicilia, eseguito a chiusura delle celebrazioni del 22 maggio e la pièce teatrale Le belve premiata da Libera in occasione della carovana antimafia. Nel 2017 ha pubblicato il suo romanzo di esordio Anisha, Giovane Holden Edizioni, che ha ottenuto il secondo posto al Premio Letterario Nazionale di Poesia e narrativa Alda Merini, e positivi riscontri di pubblico e critica.

ISBN 9788832922820

Belvilla

27/10/2018 — Rachele De Prisco

  € 9,00   

 

Belvilla è una vecchia casa colonica, residenza estiva per anziani, in un piccolo comune della provincia pisana. Vicina al mare, odora di pini e salmastro. È gestita dalla cooperativa Animo e di animo ne serve tanto ai protagonisti di questo racconto. La Casa ha bisogno di urgenti lavori di ripristino, il suo aspetto è decadente, sebbene accogliente. Tra le sue mura si muovono personaggi popolari e iconici; quelli che tutti abbiamo in famiglia o che ritroviamo nelle vecchie foto ingiallite. Carlo, il titolare, idealista nel sociale, è alla ricerca di fondi che gli permettano di tenere aperta Belvilla. Patrizia si occupa dell’accoglienza e della cura degli anziani ospiti. Una ventina in tutto tra i quali Cesare il dongiovanni, Anita la taciturna, e soprattutto Nerina, dal cui lascito dipendono le sorti di Belvilla. Nerina ha infatti promesso di donare alla Casa ben quattrocentomila euro e tutto è stato approntato per la firma dell’atto. Per Carlo e la cooperativa sono manna dal cielo, ma… Gli ingredienti del quadro-metafora ci sono tutti. Compresi il brigadiere, il dottore e il notaio. Intorno a questo lascito, nell’arco di un giorno e mezzo, si dipana il racconto della casa colonica e dei suoi pittoreschi e romantici ospiti dei quali, grazie al talento dell’Autrice, a noi arriva ogni singolo profumo.

È nata a Paternò, in provincia di Catania. Belvilla è il suo primo racconto. È invece autrice delle raccolte poetiche: In mente accade, Edizioni Arianna, 2014; Inversi, s.e., 2015; Non togliete le ali alla libellula, Giovane Holden Edizioni, 2016.

ISBN 9788832922912

La seconda stanza delle torture

27/10/2018 — Cinzia Donati

  € 9,00   

 

Le interviste si rivelano spesso una tortura per i malcapitati che, loro malgrado, devono mettersi a disposizione dei giornalisti di turno i quali capita che facciano domande di cui conoscono già la risposta e vorrebbero che i suddetti malcapitati rispondessero esattamente nel modo che loro immaginano… L’allergia dell’autrice al sottoporre le persone alla tortura di rispondere a qualsivoglia domanda, trasforma così le sue interviste in chiacchierate. In questa seconda raccolta della serie sono riportate le interviste realizzate per il quindicinale Paspartu, nell’arco di tempo che va dal 2011 al 2018. Gli intervistati sono persone che hanno qualcosa da dire. Per avere qualcosa di più o meno interessante da dire non importa essere famosi. Per questo si alternano nomi noti e meno noti, alcuni addirittura fuori dal radar della popolarità. L’importante è che, alla fine di ogni intervista, il lettore abbia l’impressione di aver imparato qualcosa di nuovo, che è poi lo spirito con cui la giornalista sceglie le persone da intervistare.

Giornalista, coordina la redazione del quindicinale versiliese Paspartu. Si occupa di uffici stampa. Nel tempo libero dipinge qualsiasi cosa su qualsiasi supporto. Prima di distrarsi seriamente con il lavoro, suonava il clarinetto, il pianoforte e la chitarra classica. Non si è fatta mancare l’arpa celtica e di recente ha acquistato un cajon. Per Giovane Holden Edizioni, ha pubblicato, come co-autore, Nudo, un libro fatto solo di pagine bianche; La stanza delle torture, la prima raccolta di interviste a persone e personaggi realizzate tra il 2008 e il 2011 per Paspartu; ha illustrato il libro per bambini Le avventure di Clarissa. Aspirante blogger, sta lavorando al progetto lastanzadelletorture.com. È nata a Pisa ma vive a Torre del Lago Puccini (Lu).

ISBN 9788832922851

Lasciami parlare…

27/10/2018 — Laura Del Veneziano

  € 9,00   

 

Lasciami parlare… è una raccolta di racconti che narra la storia di grandi donne protagoniste di celebri romanzi, fiabe e composizioni in genere della letteratura, del teatro, dell’arte. Si tratta di sette donne che hanno incontrato, nella loro vita reale e/o nell’esistenza che il loro creatore ha costruito per loro, grandi amori e grandi passioni. L’amore, che entrando di prepotenza in qualunque vita umana, ha portato, in modo differente per queste donne, molte sofferenze, compromettendo spesso la loro stessa esistenza fino a condurle alla loro tragica fine. Nella composizione c’è un filo che lega le storie delle protagoniste, di per sé così differenti fra loro: una seduta di psicanalisi. Il testo, infatti, è stato scritto a partire dalla fantasia che tutte loro avessero avuto l’opportunità di trovarsi nello studio di uno psicanalista e che fossero lasciate libere di parlare proprio prima dell’epilogo finale. Emma, poco prima di suicidarsi, descrive la sua esistenza fatta di noia; Giulietta racconta, come un fiume in piena, la sua disperazione; Grimilde, nell’esprimere la sua invidia, non disdegna di tentare di sedurre l’analista stesso; Catherine appare ormai esanime e priva della forza di affrontare qualunque cosa il destino possa avere in serbo per lei; Gertrude, nonostante l’apparente fermezza, stenta a contenere la rabbia repressa per la vita monastica che le è stata imposta; Didone ci regala la sua delusione e il suo sentirsi fallita in tutta la sua esistenza e Opelia, parlando con l’analista ci lascia soltanto un accenno di tutta la sua follia.

Nata ad Arezzo nel 1980, vive a San Giovanni Valdarno (Ar). Laureata in Psicologia, iscritta all’Albo Degli Psicologi della Toscana. Dal 2009 svolge attività di psicologo e psicanalista presso lo studio privato a Montevarchi, e si dedica alla ricerca sui temi della psicanalisi, del femminile e dell’amore conducendo seminari e incontri di formazione presso enti pubblici e privati. Dal 2007 al 2017 allieva del dottor Lorenzo Zino, psicologo, psicanalista e psicoterapeuta. Da aprile 2014 Presidente dell’Associazione Eva Con Eva Onlus che si occupa di accoglienza e sostegno alle donne vittime di violenza. Pubblicazioni: co-autrice del testo “Analytica” Quaderno n. 1, La passione della clinica, edito da ETS, 2016; Lo specchio di oKram, Giovane Holden Edizioni, 2017.

ISBN 9788832922486

Metàstasis

27/10/2018 — Nadia De Stefano

  € 9,00   

 

Metàstasis è una silloge a tratti ossimorica che parla coscientemente, metaforicamente, senza pudori d’amore. L’amore inseguito, sognato, vissuto e perduto. Nel rifuggire dei versi scantona l’evoluzione di quello stesso sentimento, come un cancro che ci modifica, una malattia che si insinua e si propaga. Ciò che ci fa sentire vivi deve prima o dopo scavarci l’anima, la carne, abbeverarsi alle nostre paure e asciugarsi alle nostre speranze. L’amore è un elegante blasfemo sconosciuto ingannevole e seduttivo a cui non basta la certezza della nostra resa. Forse ha ragione Emily Dickinson quando dice che dell’amore non sappiamo nulla se non che l’amore è tutto. Che sia per questo che se ne parla-scrive tanto? Nadia De Stefano ci smarrisce in un acquerello a tinte forti tempestato di lemmi eleganti, sgretola la punteggiatura tradizionale e ci accompagna sulle soglie di una misterica sliding door.

Nata a Reggio Calabria, vive e lavora a Viareggio. Ha pubblicato: Fuori dal bozzolo, Aletti Editore, 2011; Amore Condiviso, Gruppo Albatros Il Filo, 2011; in e-book Delirio di parole, La scuola di Pitagora Editrice, 2011; Cronache di vita ordinaria, CLD libri Editore, 2014; Sonorità Sommerse, Leonida Editore, 2014; Itaca la casa di mio padre, Leonida Editore, 2016; L’ultima dei Bastardi, Giovane Holden Edizioni, 2016; Il richiamo della Sirena, Pegasus Edizioni, 2017. Ha ottenuto tra il 2010 e il 2017, molti riconoscimenti letterari tra cui la vittoria al: Premio Scrivere 2010, Premio “La tavolozza” 2012, Premio Colori e parole 2012, Premio Rolando Editore 2013, Premio Tavolozza Meozzi 2014 e 2015, Premio Ponte Vecchio 2015, La Rocca Borromea 2015, Premio Cingari 2016. Si è classificata seconda al: Premio scrivere 2011, Premio Panta Rei, Il 21 a primavera 2015, Città di Pontremoli 2015 e 2017, Golden Selection 2017. Si è classificata terza al: Memorial Miriam Sermoneta 2013, Premio Giovane Holden 2016, Premio La Pania 2017, Premio San Domenichino 2017.

ISBN 9788832922479

Un mondo di donne

27/10/2018 — Claudia Del Chicca

  € 9,00   

 

La storia di quattro donne nell’arco temporale di cento anni; sullo sfondo Pisa e la sua provincia. Lucilla è una anziana pianista, mentre rientra a casa in un tardo pomeriggio d’autunno, ricorda com’è stata la sua vita, il suo rapporto con la figlia e la nipote, l’amore per la musica e per quell’appartamento in pietra sul Lungarno dalla cui terrazza osserva la sua città prendendosi cura dei gatti randagi che a turno vanno a visitarla. Nina è figlia di genitori non regolarmente sposati, e negli anni Venti non è sinonimo di vita facile, ma il padre la riconosce e ne sposa la madre; la fa studiare scoprendone l’amore per la pittura soprattutto su stoffa; una donna forte che non si arrenderà di fronte alle sofferenze e alle avversità. E infine, la storia di Primetta, giovane sposa e contadina negli anni del Primo Novecento e di Antonia, sua nipote, affermata fotografa che ha scelto di crescere la propria figlia senza un padre. Tre racconti, tre acquerelli al femminile narrati senza pose ideologiche, sfumati e pennellati con vibrante partecipazione emotiva.

È nata a Pisa nel 1962. Ha un percorso di studi tecnici. Dal 1983 lavora in ambiente bancario ma ha sempre desiderato scrivere. Vista l’impossibilità di aspettare la pensione per dedicarsi a tale attività, ha deciso di iniziare adesso.

ISBN 9788832922844

Il guardiano delle oche

27/10/2018 — Alessandra Fasson

  € 9,00   

 

In un paesino di provincia, siamo negli anni Sessanta, si svolge il funerale di Michelangelo, un ospite dell’ospizio locale. Fin dalla nascita, fu evidente la sua diversità, tanto che da subito fu considerato debole di mente. Accudito amorevolmente, fino alla morte dei genitori, collabora al ménage familiare portando al pascolo le oche: sono anni felici per lui, a contatto con la natura, in un ambiente che gli assegna un ruolo, una funzione, dove è protetto da rassicuranti consuetudini. Poi il suo mondo crolla, e se possibile si fa ancora più invalidante la sua voracità alimentare: Michelangelo, detto Pirce, ingurgita di tutto e in continuazione. Alloggiato in ospizio, che diviene presto la sua seconda casa, sa catturare la simpatia del personale di servizio, suscita ilarità per le sue strane manie ma deve anche difendersi dagli scherzi di un altro ospite e fronteggiare le visite della bigotta sorella, Imelda, costantemente preoccupata per la sua salute morale. Un racconto capace di far riflettere su temi scottanti e di grande attualità: il rapporto non sano con il cibo e la cura degli anziani.

È nata nel 1962 a Monselice, cittadina ricca di storia, ai piedi dei colli Euganei, in provincia di Padova. Laureata in psicologia presso l’Università cittadina. Le sue esperienze lavorative sono legate da un denominatore comune: l'attenzione alle problematiche sociali. Prima l’impiego come educatrice presso l’ULSS, dove segue bambini e ragazzi problematici, in seguito l’insegnamento nella scuola primaria, tuttora in corso. Dal 2005 al 2013 ha collaborato con un settimanale e ottenuto l’iscrizione all’albo dei giornalisti pubblicisti nel 2008. Nel 2007 per il centenario del settimanale diocesano di Padova La Difesa Del Popolo, pubblica un racconto nella raccolta Ghirigori-Racconti e ricordi nel segno della Difesa; nel 2015 il giallo La villa degli orrori, Giovane Holden Edizioni; nel 2016 pubblica il romanzo Questioni di Logos.

ISBN 9788832922493

Dio prende e Dio dà

27/10/2018 — Rosa Galli Pellegrini

  € 9,00   

 

Gheorghi, extracomunitario bosniaco disoccupato con famiglia allargata, da vari anni in Italia, ha la sfortuna di addormentarsi in un furgoncino preso in prestito parcheggiato in un posto sbagliato al momento sbagliato. Si risveglia dolorante confuso incapace di ricordare il motivo per cui si trova schiacciato nella lamiera. Nelle lunghe ore che precedono il suo soccorso, gli scorrono nella mente i giorni del suo passato, del suo vissuto nel paese natale, della fuga verso la libertà e, infine, quelli del suo presente. Un racconto dalle atmosfere rarefatte, nostalgico che scorre parzialmente sulla falsariga del flusso di coscienza. Personaggi pennellati come i chiaroscuri su un dipinto.

È stata professore ordinario di Letteratura Francese presso l’Università di Genova. Ha scritto articoli e saggi sulla poesia e sul romanzo del ’600 francese e sulla narrativa contemporanea, dirigendo un gruppo di ricerca universitaria. Conferenziera, poetessa e romanziera, ha anche tradotto racconti e poesie dal turco e dal francese. Ritiratasi a Casciana Terme dove vive, continua a scrivere, fa attività di volontariato presso l’Università del Tempo Libero, è nella giuria del Premio Letterario Bukowski. Nel 2013 inizia il sodalizio con Giovane Holden Edizioni, per i cui tipi pubblica Doktor Bey, Le notti insonni dell’ispettore Rossi, Le vacanze dell’ispettore Rossi, Questa non te l’aspettavi, ispettore!, Antichi misteri e piccole manie e ha curato la traduzione di Gülsüm Cengiz, Lessico proibito d’amore.

ISBN 9788832922509

Il fine ultimo

27/10/2018 — Irene Giuffrida

  € 9,00   

 

Cinque personaggi, due uomini, due donne e una bambina, si ritrovano in una radura nebbiosa. Non si conoscono, né ricordano la loro vita di prima, il loro nome, né come siano arrivati in quel luogo. Privi di identità iniziano a interrogarsi su tutto ciò che sta loro intorno, e attraverso le parole degli altri, come lampi di luce, si risvegliano, piano, i ricordi legati al passato. Non tutti, però, solo quelli cruciali che li hanno condotti in quel luogo misterioso. Ricostruiscono le loro esistenze attraverso il dialogo: la parola si fa epifania, manifestazione del vero. Forse li lega un filo conduttore? L’aver scelto, al bivio dell’esistenza, di imboccare una via piuttosto che un’altra? L’unica certezza è che la bambina è lì per tutti loro; con i suoi sguardi indagatori e intermittenti, sembra essere il simbolo della coscienza giudicante che è in ognuno di noi sempre attiva, anche se qualche volta pare, come lei, dormire, e lasciarci da soli, e della possibilità, dopo la comprensione dei propri errori, di una metaforica rinascita spirituale. Un racconto elegante, sofisticato ed emotivamente potente.

Catanese, insegna Filosofia e Storia presso un Liceo Scientifico, impegnata in attività culturali è giornalista pubblicista dal 2009 e si occupa in particolare di recensire libri presso il quotidiano La Sicilia e altri magazine on line e cartacei. Ha lavorato in passato a Torino presso l’Ufficio Comunicazione e Stampa del Gruppo Abele di don Luigi Ciotti. Ha portato avanti progetti di giornalismo e di scrittura creativa nelle scuole secondarie e primarie come esperta esterna. Nel 2016 ha pubblicato il romanzo I giocatori invisibili, Giovane Holden Edizioni, ottenendo un ottimo riscontro di critica e di pubblico; si è inoltre aggiudicato la menzione speciale al premio internazionale Nabokov e il terzo premio al nazionale Arti Letterarie metropoli di Torino. Nel 2018 ha pubblicato il romanzo psicologico L’altra luna, Splēn Edizioni.

ISBN 9788832922516

Amore social

27/10/2018 — Matteo Gemignani

  € 9,00   

 

Chissà cosa sarebbe successo se Petrarca fosse vissuto nella nostra epoca. Forse anche lui avrebbe preferito abbandonare la scrittura e dedicarsi a Laura, inondandola di messaggi e parlando con lei solo virtualmente. Certo, il concetto di amore e le tecniche di corteggiamento si sono evolute nel corso degli anni e oggi i social network che tanto hanno stravolto le nostre vite, stanno svolgendo un ruolo chiave nella ridefinizione dei canoni dei sentimenti e del romanticismo. Se solo pochi anni fa azioni, come mandare una lettera una mail un sms, erano all’ordine del giorno, oggi gesti simili sono sempre più rimpiazzati da messaggi WhatsApp, richieste di amicizia, like su Instagram e così via. I social network se da un lato hanno facilitato molto la comunicazione tra le persone sulle lunghe distanze, dall’altro hanno ridefinito i rapporti personali allineandoli alla stregua di quelli telematici traslando il corteggiamento da uno sguardo un po’ più intenso seguito da una cena a lunghe conversazioni via social. Se un sentimento antico, eterno e puro come l’amore non potrà essere abbattuto da nessun tipo di progresso tecnologico, c’è però da chiedersi se possa definirsi tale quello social. In questo fresco racconto, l’autore fornisce un nuovo e originale punto di vista sulle relazioni amorose, o meglio sul modo di viverle che non coinvolge solo i più giovani, come si può essere portati a credere.

Nato a nel 1994 Pietrasanta, è da sempre però residente a Viareggio. Si è diplomato presso il Liceo Classico Carducci della sua città. Dopo aver ottenuto la laurea triennale in Lettere Moderne si è iscritto al corso di laurea magistrale in Italianistica. Nel 2016 ha partecipato al premio nazionale Giovane Holden con il romanzo Lungo il cammino, arrivando in finale; l’anno successivo lo ha pubblicato con Giovane Holden Edizioni. Appassionato di storia del Carnevale di Viareggio, è anche attivo nella vita della propria parrocchia nonché membro dell’Azione Cattolica.

ISBN 9788832922530

Stampi perduti

27/10/2018 — Rolando Guerriero

  € 9,00   

 

Toscana litoranea, anni ’60. L’abolizione della mezzadria e l’esplosione dell’industria hanno rivoluzionato la vita delle campagne. Non tutti i contadini sono disposti a rinchiudersi in fabbrica, a divenire operai, così alcuni di essi, per scelta o per obbligo, si trasformano in braccianti, orgogliosi di conservare quelle conoscenze preziose, acquisiste da generazioni, che facevano dell’agricoltura un’arte più che un mestiere. Nella silloge sono raccolte alcune storie dell’incontro tra un giovane neolaureato, cittadino, e queste persone, ricche di umanità, ma soprattutto di buon senso, temprate alle fatiche e ai disagi, abituate da sempre a confrontarsi con la volubilità del clima, opponendo a esso la loro intelligenza e la preziosa manualità. Nonostante questo conservano uno stretto legame con le loro tradizioni: la caccia, la burla al cittadino, lo scherzo a volte un po’ cattivo al vecchio che mal si adatta alle nuove situazioni, senza accorgersi che questi per non deluderli recita volutamente la parte dello sciocco. Queste persone ora non ci sono più e di esse si sono persi anche gli stampi.

Laureato in Scienze agrarie, per più di quaranta anni ha condotto la sua attività di insegnamento e ricerca presso la Facoltà di Agraria dell'Università di Pisa. Con l’andata a riposo ha messo su carta i ricordi della sua infanzia, rievocando mestieri e civiltà, ora scomparse, quali quelle dei piccoli contadini toscani e dei carbonai dell’Appennino modenese, ottenendo lusinghieri riconoscimenti e segnalazioni in diversi concorsi letterari, tra cui la vittoria alla ottava ed. del Premio Letterario Giovane Holden. Tra le sue pubblicazioni: “Da estate a estate: un anno da sfollato” in Tempi di guerra, ETS, 2009; I quaderni nascosti del figlio del repubblichino, Giovane Holden Edizioni, 2014; Una famiglia di carbonai, s.e. 2015; Amleto al tempo delle briglie, Montedit, 2016. I ricordi delle speranze e degli entusiasmi legati agli inizi della carriera universitaria sono stati oggetto di Il giovane Professore, in collaborazione con Filiberto Loreti, Campano Editore, 2018.

ISBN 9788832922523

Vite

27/10/2018 — Paola Gianoli Caregnato

  € 9,00   

 

La componente destino è protagonista in questa silloge di intrecci vitali di persone ed eventi. Come esseri umani abbiamo dei limiti e delle possibilità, e viviamo per dei motivi che qualcun altro ci ha prefisso. Coloro che muovono i fili della nostra esistenza, per alcuni Dio, fissano le costanti. Tuttavia, se il nostro sguardo si volge non tanto sulle costanti, ma sulle variabili, su di noi cioè, ecco che noi possiamo variare il nostro destino perché ogni singola scelta che compiamo ci apre a molteplici risoluzioni. È esattamente ciò che accade ai tre protagonisti di questa silloge: Chiomadoro, prosperosa e solare ragazza inglese che ama danzare e provocare; Ludovico Ariosto, alle prese con la stesura del Furioso e intento all’ascolto dei suoi personaggi; Elisabetta I, la Regina vergine, che intravede una vita forse più appagante di quella che conduce nel suo palazzo. Paola Gianoli Caregnato si conferma maestra nella scrittura che esplora oltre le apparenze, che si pone la fatidica domanda e se…

Ferrarese, classe 1946. Maestra, frequenta poi l’Accademia di Belle Arti a Venezia, senza diplomarsi. Nasce artisticamente nel mondo della pittura, intraprendendo varie esperienze. Da sempre amante della letteratura, nel 2009 scrive un diario durante il pellegrinaggio a piedi a Santiago di Compostela, Camino Real. Nel 2008 è co-fondatrice dell’Associazione Culturale Le Città Visibili, che è attiva nell’Alto Vicentino con presentazioni di libri, letture di poesie, diari di viaggi, mostre di pittura e vari altri argomenti di natura sociale. Nello stesso anno inizia a frequentare i corsi di scrittura creativa dello scrittore prof. Roberto Pazzi. Ha ottenuto ottimi riconoscimenti in importanti premi letterari. Ha pubblicato nel 2015 il romanzo Campi Viola, Europa Edizioni; nel 2016 il racconto “I giorni del ritorno” nell’Antologia Oltre Itaca a cura della Scuola Permanente di Scrittura Creativa Itaca di Ferrara; nel 2016 Il Geranio Rosso, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922875

La certezza del ritorno

27/10/2018 — Alessandro Izzi

  € 9,00   

 

Il progetto del Teatro Potlach non è soltanto un grande evento spettacolare o uno spettacolo itinerante quanto piuttosto un intervento che si struttura e si costruisce sul territorio e da esso dipende. È un intervento non solo artistico ma anche antropologico e sociale che coinvolge in prima persona la realtà in cui si realizza come protagonista stessa dell’evento. L’intento è quello di costringere lo spettatore originario del luogo a rivedere il suo borgo, la sua città o parte di essa sotto un altro aspetto, sottraendola alla routine del quotidiano e mettendo in evidenza le bellezze native dei paesaggi. Un raffinato linguaggio teatrale – videoproiezioni, videomapping, grandi teli – disgrega la normale viabilità delle città e crea passaggi obbligati che dall’esterno conducono a un interno e poi riportano nuovamente all’esterno, davanti a una situazione completamente diversa e a tratti spiazzante. Quindi si costruiscono racconti e situazioni che di volta in volta si legano alle specificità dei luoghi, narrando alle persone del posto la propria storia, le proprie origini che spesso vengono dimenticate o date per scontato. La certezza del ritorno è un tentativo di ricognizione critica su un progetto che ha preso corpo un po’ ovunque sul pianeta ma che, ovunque sia stato, ha ritrovato, come in Calvino, sempre la città dei suoi natali, quella Fara in Sabina che ha accolto anche l’edizione del quarantennale del teatro.

Condirettore di Close-up di Roma, ha collaborato con varie riviste di cinema e spettacolo italiane e internazionali. Ha ricevuto numerosi riconoscimenti nazionali e internazionali tra cui Premio Giovane Holden, Premio Salvatore Quasimodo, Premio Nabokov, Premio Cinema, Teatro e Shoah, Premio Lago Gerundo, Premio Artigogolo. Per il teatro ha scritto La valigia dei destini incrociati (2012), Zingari Lager (2017), entrambi messi in scena dal Teatro Bertolt Brecht di Formia, I topi nel muro (2014) e Perché la guerra (2016). Per la saggistica è autore di numerosi testi tra cui Dal Tibet a Hollywood (2008), Nuovo Cinema Tedesco cofirmato con Giovanni Spagnoletti (2009), La finestra sulla scena (2013) e Le Strategie dell’oblio (2017). Per la narrativa ha pubblicato il romanzo Il respiro delle onde (2015), e Storia di Manush raccontata da chi non c’era (2017). In edizione Giovane Holden le sillogi narrative Come seme sotto raffiche d’inverno (2016) e L’attesa della notte (2018).

ISBN 9788832922547

Nella tana del ghiro

27/10/2018 — Valerio Innocenti

  € 9,00   

 

Un affresco ambizioso e avvincente, di raffinata tensione lirica che si stempera e ricompone in una caleidoscopica e originalissima varietà di registri linguistici. Il Poeta traccia il recupero dei suoi ricordi, più o meno dispersi nel tempo, affinandoli attraverso una peculiare scelta lessicale, disponendo i lemmi su un pentagramma emozionale dominato da figure retoriche tra cui similitudini e metafore. Il Lettore è invitato a scoprire i diversi piani di lettura all’interno dello stesso verso, a romperli nell’afflato delle proprie emozioni. Si avverte la scansione temporale che ha accompagnato la stesura delle liriche, gli stati d’animo talvolta antitetici. Se è, innegabilmente, il recupero della memoria quale fil rouge della silloge mai esso perde quel carattere di universalità che è proprio della poesia di Valerio Innocenti.

Nato a Viareggio, insegnante e traduttore, è stato più volte antologizzato in Italia e all’estero e ha pubblicato le seguenti raccolte di poesie: Novilunio, Edizioni Luci del Porto; La casa dell’uva fragola, Marco Del Bucchia Editore; La valigia di Lisbona, Gram Digital Edizioni; Il serpentino, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922554

Il tintinnio dell'anima

27/10/2018 — Francesca Lupi

  € 9,00   

 

Il tintinnio dell’anima è una breve silloge composta da diciassette poesie. Il soggetto intorno a cui ruota la raccolta è l’amore, declinato in forme diverse: passionale, romantico, per il prossimo. L’amore è una costante nella poetica di Francesca Lupi. Sentimento vissuto e sperimentato sulla scia di paesaggi e luoghi non sempre quotidiani. Da quelli sacri e feriti della Terra Santa nascono i versi di “Ebano”, “Uomo del lago di Tiberiade” e “Stella di Nazareth”: è qui che si sviluppa la consapevolezza del dolore che può causare la guerra e paradossalmente è sempre qui che la Poetessa intuisce l’essenza dell’amore vero, che come edera si arrampica sul muro di Betlemme a dividere intere famiglie. Sulle terrazze di Lisbona nella lirica “Gli Azulejos di Lisbona”, invece, sogna una storia finita, un sentimento che ancora batte forte nel cuore, come le onde dell’oceano che abbracciano le coste della città. Infine il ritorno in Italia, a Bologna, in piazza Maggiore, che diviene la finestra sul mondo degli innamorati. La silloge assume sempre connotati meno intimistici aprendosi con afflato più maturo alla suggestione del mondo.

È nata a Pontedera nel 1990, una piccola cittadina toscana. Ha studiato a Pisa, dove si è laureata in Filosofia con una tesi riguardante il rapporto tra Islam e Cristianesimo. È una giovane ragazza a cui piacciono le lunghe passeggiate, il mare d’inverno e le giornate in compagnia degli amici. Ama leggere, soprattutto classici, e ascoltare musica. La sua passione per la scrittura nasce presto poiché le consente di esternare quello che per timidezza con riesce spesso a esprimere. Ha pubblicato nel 2016 la silloge Il cuore respira, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922561

Mamma mia dammi cento lire

27/10/2018 — Maria Teresa Landi, Luciana Tola

  € 9,00   

 

Mamma mia dammi cento lire. Chissà quante volte abbiamo sentito questo ritornello simpatico e strampalato. Altri tempi, forse un gioco di parole un po’ ingenuo, desueto. Ma quello che la canzone testimonia ancora oggi è il dramma dell’emigrazione, che ha condotto centinaia di migliaia di nostri connazionali lontano dal suolo natio, alla ricerca di un futuro, con la speranza che questa nuova vita fosse migliore di quella che si erano lasciati alle spalle: solitamente poveri, contadini e analfabeti; partivano e viaggiavano in condizioni estreme e quando arrivavano li aspettavano pregiudizio, razzismo e violenze. La storia si ripete e coloro che oggi vedono l’Italia come un sogno trovano ad attenderli gli stessi pregiudizi, lo stesso razzismo: stessa disperazione che motiva la partenza, tutti i propri averi investiti in un viaggio della speranza, la stessa voglia di cambiare il proprio destino, le ansie, le paure, i successi e le sconfitte. Ma non si è esaurita la diaspora italiana: molti giovani hanno capito che è meglio partire con l’ansia di un futuro incerto altrove, che restare con la disillusione e le speranze spezzate. Riusciremo a riscoprire il nostro passato senza revisionismi ma con l’umiltà di chi crede che ogni essere umano ha diritto a sognare un futuro migliore? Tre racconti compongono questa silloge che invita a riflettere sul tema sempre scottante della migrazione dei popoli: il primo ambientato nel 1948, narra la storia di Alfredo e Leda costretti a lasciare la loro Viareggio per cercare fortuna a Buenos Aires; il secondo la storia di un giovane albanese che decide di lasciare la sua terra per cercare fortuna e speranza in Italia; infine il gustoso cammeo di un italiano che dopo aver fatto fortuna in America ritorna nel suo paese natio in cerca di una moglie.

Vivono e lavorano in Versilia. Forti di una lunga esperienza come insegnanti di Lettere, con il loro sodalizio hanno dato vita a testi di vario genere, dalla narrativa per ragazzi al racconto e al romanzo prevalentemente a carattere storico. Molto attente all’uso della parola, ricorrono spesso, per coinvolgere il lettore, alle tecniche proprie del giallo. Le storie, per lo più ambientate nella loro terra, hanno meritato vari riconoscimenti e premi. Dopo il primo romanzo, Una lunga sinistra scia di sangue, editore Il Molo (2006), hanno iniziato la collaborazione con Giovane Holden Edizioni pubblicando: Nella terra del diavolo (2008), Nel buio della coscienza (2009), Il silenzio uccide (2010), il testo teatrale Viareggio e la sua anima (2011), Tommasino e i sogni a ostacoli (2012), Caleidoscopio (2013), Imperfetto quotidiano (2014), La casa delle paure (2016), Un tesoro di ragazza (2016), La signora dei leoni (2017).

ISBN 9788832922578

Il bambino che rincorreva i gabbiani

27/10/2018 — Clara Morelli

  € 9,00   

 

Mimmo vive a Viareggio con i genitori e ha una nonna cui è molto affezionato. Gli piace andare in spiaggia a costruire castelli di sabbia e a rincorrere gabbiani. È intelligente, curioso, riflessivo. Mimmo, però, ha scelto di vivere nel silenzio e tranne poche esclamazioni monosillabiche, non parla. Gli specialisti da cui mamma e papà lo hanno portato gli hanno diagnosticato, sia pure in forma leggera, la sindrome autistica. Genitori e nonna non sempre riescono a relazionarsi al meglio con lui, o almeno non ne sono sicuri perché come si fa a essere certi che comprenda il senso del discorso se non interagisce ponendo quesiti e dando rassicurazioni? Eppure, non vogliono arrendersi. Poiché non ci sono motivi fisiologici a impedire il linguaggio, solo la calma e l’attesa potranno risolvere la situazione. Mimmo riuscirà a trovare un modo, ne sono certi, per avere un approccio attivo alla vita relazionale. Clara Morelli in questo delicato e commovente romanzo breve pone particolare attenzione sulla necessità di mettere in comunicazione due mondi, quello cosiddetto normale e quello nel quale si rifugia la persona autistica accompagnando Mimmo lungo il suo percorso di crescita.

Nasce in Liguria a La Spezia e dopo tredici traslochi approda a Viareggio (Lu) dove vive. Tra le sue pubblicazioni le sillogi di poesia Farfalle di ruggine, Fontana Edizioni, 2003; Pensieri di scogliera, Ibiskos Editrice Risolo, 2009; Conchiglie nella rete, Giovane Holden Edizioni, 2015; Mistero a Villa Boncorsi, Ibiskos Editrice Risolo, 2016; La ragazza del salice, Giovane Holden edizioni, 2018. Ha ottenuto importanti riconoscimenti in concorsi a livello nazionale tra cui il primo premio ai concorsi Pio X (tema religioso), Versilia chiama Versilia (sezione poesia edita), ACSI (poesia edita).

ISBN 9788832922585

Il ladro di sogni

27/10/2018 — Leandro Miglio

  € 9,00   

 

Il ladro di sogni è un racconto visionario e a tratti grottesco che narra la storia di un personaggio senza nome, tossicodipendente, travolto dalle sue stesse paranoie. Egli trascorre tutte le sue giornate con un’unica fissa, quella di ritornare a casa per potersi drogare. La droga è la sua passione, l’unica cosa in grado di fargli provare piacere, un piacere a cui non può e non vuole rinunciare. L’uso della droga però inibisce l’attività onirica, tanto che non ricorda più come si sogna e questo è forse il suo unico rimpianto. Finché una notte, travolto come al solito dalle sue paranoie, ha un incubo: sogna se stesso in un luogo indefinito dove incontra un ragno che dice di essere la sua coscienza e si offre di fargli un regalo ovvero la possibilità di prendere in prestito i sogni altrui. Inizia così la sua serie incontrollata di furti di sogni e nel frattempo continua a drogarsi, sentendosi un verme, un ladruncolo qualunque, un vigliacco, perché rubare un sogno significa sconfinare nell’intimo delle persone, violarne l’identità. Il suo delirio continua fino a che ruba un sogno diverso da tutti gli altri…

Scrive da sempre per passione. Ha pubblicato la raccolta di racconti Un guscio, un osso e un chicco di riso, Giovane Holden Edizioni, 2012; libro che l’autore ama definire delle origini perché contiene testi ispirati dalla terra natia, dalla sua infanzia, dalle persone care, dagli oggetti e dai ricordi, aspetti che tutt’ora influenzano e lasciano il segno, inevitabilmente, nei suoi scritti. Vive e lavora a Torino.

ISBN 9788832922868

La camicia da notte

27/10/2018 — Benedetta Moroni

  € 9,00   

 

A tutti è capitato di svegliarsi di soprassalto con ancora in testa una voce o un immagine che per qualche istante lo accompagna nel mondo della veglia. La scienza parla di stato ipnopompico, cioè dello stadio che porta dal sonno alla veglia, e che corrisponde quindi alla fase del risveglio. In tale fase, come pure in quella che viceversa porta dalla veglia al sonno (detta stato ipnagogico), si possono verificare fenomeni psichici sensoriali, in modo particolare visivi e uditivi ma talvolta anche olfattivi e tattili, che spesso, a causa della loro vividezza, possono essere percepiti come reali. Una possibile causa di queste allucinazioni sarebbe un’alterazione nella secrezione di melatonina. Potrebbero, però, essere solo i sogni che per qualche secondo premono sulla linea di confine tra sonno e veglia, là dove sono intrappolati. Se è un confine sottile quello che separa la veglia dal sonno, quanto della vita è reale e quanto è sogno? Un ventaglio può essere chiuso o aperto, ma tra l’aperto e il chiuso cosa c’è nel mezzo? Per quanto velocemente si faccia il movimento ci sarà sempre un passaggio intermedio, uno stato in cui non lo puoi definire aperto ma non è nemmeno chiuso. In questo momento incerto, quando sogno e realtà sono frammisti, sono ambientati i tre racconti che compongono la silloge: una giovane donna si risveglia nel cuore della notte e si ritrova in camicia da notte a righine rosse proiettata nel bel mezzo di una festa settecentesca; un’altra incontra una creatura d’altri tempi sulle rive del lago e la rivede mentre viaggia in treno. Allucinazioni?

Nata nell’anno del cavallo di fuoco (1966), ha seguito studi di tipo classico ed economico; che formalizzano un binomio tra emisfero fantastico, femminile, analogico e l’emisfero razionale, maschile, matematico. La passione per la scrittura inizia durante il liceo ed è in continua evoluzione. Viene nutrita dal percorso di operatore di discipline bionaturali, dalla lettura dei processi di stregoneria e dal lavoro, totalmente razionale, di consulente aziendale per i sistemi qualità. Diverse fasi di studio si alternano in modo da costruire un ricco paniere da cui attingere idee e spunti di riflessione. I suoi scritti riportano il costante rapporto tra realtà e immaginario, perché solo quando si è saldamente radicati a terra si può volare fino al cielo. Nel 2009 ha pubblicato il romanzo fantasy L’era del dio gatto, AltroMondo editore, e nel 2012 La danza degli spettri, un libro di racconti onirici, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922608

La casa nella valle

27/10/2018 — Benedetta Moroni

  € 9,00   

 

Federica insieme al fratello eredita, alla morte di nonni, la casa di famiglia. Si tratta di un edificio che, pur essendo stato affittato negli ultimi anni, ha bisogno di manutenzione; tuttavia i due fratelli si accorgono quasi subito che i problemi più grossi non sono le perdite dalle tubature o le piastrelle da sistemare. Ai problemi strutturali si aggiungono poi quelli legali causati da un vicino che lamenta diritti non ben identificati. Ma è soprattutto l’atmosfera che vi si respira a inquietare i nuovi proprietari, come se la casa portasse con sé un peso antico: rumori che si sentono di notte, figure intraviste, strani brividi. Ombre, luci, rumori e ricordi di un passato di cui loro non hanno memoria. Dalla zia Maria, sorella della madre, verranno a conoscenza di un segreto di famiglia e prima di poter godere della casa nella valle, dovranno fare i conti con una verità che non è sempre e soltanto quella effettuale. Un racconto di grande intensità emotiva.

Nata nell’anno del cavallo di fuoco (1966), ha seguito studi di tipo classico ed economico; che formalizzano un binomio tra emisfero fantastico, femminile, analogico e l’emisfero razionale, maschile, matematico. La passione per la scrittura inizia durante il liceo ed è in continua evoluzione. Viene nutrita dal percorso di operatore di discipline bionaturali, dalla lettura dei processi di stregoneria e dal lavoro, totalmente razionale, di consulente aziendale per i sistemi qualità. Diverse fasi di studio si alternano in modo da costruire un ricco paniere da cui attingere idee e spunti di riflessione. I suoi scritti riportano il costante rapporto tra realtà e immaginario, perché solo quando si è saldamente radicati a terra si può volare fino al cielo. Nel 2009 ha pubblicato il romanzo fantasy L’era del dio gatto, AltroMondo editore, e nel 2012 La danza degli spettri, un libro di racconti onirici, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922615

La rondine nella pioggia

27/10/2018 — Rita Morganti

  € 9,00   

 

Giada Falorni nel corso di un’intervista dichiara che gli scrittori che non hanno parenti celebri, che non appaiono in televisione, che non sono stati alla ribalta della cronaca se riescono a pubblicare un loro manoscritto sono come le rondini nella pioggia. Subito dopo quell’apparizione in televisione, la donna ripercorre la sua vita. Direttrice di una rivista di cucito e ricamo, sposata a un pittore di talento ma con il vizio del gioco e sensibile al fascino femminile, un bambino piccolo da accudire è costretta a fare i conti sia con un critico letterario che stronca il suo primo romanzo sia con un grande dolore che segna la sua vita. Giada non abbandona la scrittura, anzi trae forza da Sergio, protagonista del suo romanzo di esordio, uno scrittore inedito, i cui scritti sono molto disprezzati tra i suoi amici e conoscenti, e da Melanie, protagonista dell’ultimo romanzo, una affermata scrittrice non vedente che scrive storie d’amore che hanno un grande successo tra i suoi lettori, ma che non ha mai davvero imparato ad amare. La rondine nella pioggia è un racconto intimista. Una pennellata di colori, data con lievità, allegria, ma anche segnata da quelle atmosfere che sono legate al confronto schietto con il senso della vita.

È presente su Facebook dove cura diverse pagine di successo: Libri scritti da Rita Morganti, Eternitalie Qui Il Tempo Non Esiste, Amica Terra, Arte Emozione Passione, Io in cucina, I Dipinti di Rita Morganti e Moda Vintage Anni ’60, ’70, ’80, ’90. L’autrice ha ricevuto la medaglia aurea per alti meriti poetici, artistici e di cultura dal comune di Perdifumo in occasione del XV Meeting della Fede 2016. Tra le sue pubblicazioni: La notte dei desideri, Edizioni Il Saggio, con cui ha vinto il XVIII Concorso Internazionale di Libri Inediti Il Saggio-Città Di Eboli, e ottenuto il diploma di merito alla IX edizione del Premio Nazionale Alberoandronico; I fantasmi sono immortali; L’arciere dalla freccia anonima, medaglia di bronzo al Premio Nazionale Città di Terni-Logo Doro; Il decifratore, che ha ricevuto l’attestato al Premio Letterario Nabokov e la medaglia di bronzo al Premio Nazionale Città di Terni-Logo D’oro; per Giovane Holden Edizioni, Incommensurabile.

ISBN 9788832922622

L'ospite inatteso

27/10/2018 — Gioconda Marinelli

  € 9,00   

 

La memoria nulla distrugge, e l’autrice, attraverso il quadernetto delle elementari del padre, giunto per caso tra le sue mani, lo immagina bambino e inizia così un dialogo, un confronto e un’amicizia con un onirico maestro Antonino. Il suo è un raccontare mite, a volte rovente, che si dipana tra più emozioni che la infilano in storie mescolate con altre, con la sua, con quella della famiglia di fonditori di campane da cui discende. Che la mettono a confronto con la sua terra di origine: il Molise. Tutto si svolge tra simulazione e concretezza in una congerie verosimile alla vita che è fusione e confusione di menti, di accadimenti imminenti e distanti che scuotono, vengono, vanno, ritornano. Gli anni dell’esistenza sono oggetto di riflessione e dunque è certo che “in un’orbita turbinosa la vulnerabilità dell’infanzia ritorna nella vecchiaia, e il cerchio della fragilità umana si chiude”.

Naturalista e biologa, scrittrice e giornalista. Ha pubblicato: biografie di artisti tra cui Luisa Conte, Tina Pica, Katia Ricciarelli, Mirna Doris, Mario Lanza, Miranda Martino, Sandra Milo, Anna Campori; saggi su Michele Prisco e Maria Orsini Natale; il romanzo Nel nome del vino, alcuni libri con Dacia Maraini tra cui Dizionarietto quotidiano, ed. Bompiani; sillogi poetiche tra cui Fusione di frammenti, con la prefazione di Maria Luisa Spaziani, Canto a tre voci e A dir la poesia, introdotte da Dacia Maraini. È autrice anche di testi teatrali, tra cui Anime Nude. Per Giovane Holden Edizioni ha pubblicato il romanzo Quale amore, che tratta il tema della violenza contro le donne. Ha firmato monografie sull’arte antica delle campane, una tradizione millenaria che la sua famiglia di fonditori, continua a praticare con passione in Agnone, nel Molise.

ISBN 9788832922639

Mau

27/10/2018 — Iacopo Maccioni

  € 9,00   

 

I contadini di Patrignone sono soliti riunirsi per sgusciare le pannocchie e legare i mazzi di granturco da appendere per essiccare nello stanzone del Chioccia; per passare meglio il tempo a volte qualcuno fa un po’ di musica altre Alfredo, detto Candela, racconta delle storie: qualcuna piccante se non ci sono bambini, qualcuna divertente, qualcuna persino di paura. Nessuno sa chi sia veramente, contadino sì ma anche mediatore nella compravendita di animali, erborista, sindacalista e così via; il suo livello d’istruzione resta un mistero e altrettanto da dove venga. Fatto sta che sa suonare, declama Dante e Leopardi a memoria e infila una citazione latina, o presunta tale, dietro l’altra. Una sera, comincia a raccontare storie ispirate alle tre Parche: Cloto che reggeva il filo dei giorni per la tela della vita, Làchesi che dispensava la sorte avvolgendo al fuso il filo che a ciascuno era assegnato e infine Atropo, l’inesorabile, che lo tagliava con le forbici quando giungeva il momento di arrestare la vita, attribuendo il principio e la fine del tempo, la nascita e la morte. Storie diverse dalle solite, i cui protagonisti appartengono, mormora qualcuno, a una razza superiore. Iacopo Maccioni si conferma abile narratore e fine conoscitore dell’animo umano.

Prima insegnante poi dirigente scolastico (oggi emerito), vive a Lucignano in provincia di Arezzo. Ama la musica, i viaggi, incontrare persone e le storie. Ha curato negli ultimi nove anni, con l’amico Roberto Nistri, un progetto di scrittura. Ha scritto articoli, in riviste specialistiche per insegnanti, sulla lettura e sulle prospettive educative; premesse, prefazioni, articoli, racconti su varie pubblicazioni e antologie. Ha collaborato, nel 2012, alla creazione e realizzazione del film del regista Rachid Benhadj Aspettando il Maestro. Ha pubblicato nel 2013 Onirismi, Europa Edizioni, selezionata al Premio Internazionale di Letteratura Città di Como nel 2014 e finalista, nel 2017, al Premio Nazionale Giovane Holden. Nel 2016 ha curato Ti racconto una storia, Albatrello. Atti di un convegno/confronto Italia-Olanda sull’esperienza dell’inclusione scolastica e A quarant’anni dalla Legge 517/77. La Legge dell’inclusione nella Scuola italiana, s.e. Nel 2018 ha pubblicato Occhi di marrone per Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922646

Sentieri oscuri

27/10/2018 — Romano Nigiani

  € 9,00   

 

La notte è uno spazio-tempo in cui cadono tutte le maschere e il mondo sembra rivelarsi in un’atmosfera più autentica, che sublima tutte le ansie, i sogni, i dubbi, gli interrogativi e le aspirazioni dell’umanità. Due uomini camminano nel buio. Il primo sotto una pioggia incessante, l’altro lungo le strade di Bruxelles. Mentre uno si domanda come farà a percorrere i molti chilometri che lo separano dal prossimo villaggio, il secondo cerca disperatamente un bar per bersi un whiskey e dimenticare la donna che lo ha lasciato. Il primo trova riparo alla pioggia in una casa spoglia, ospite di uno strano padrone di casa che gli chiede di ascoltare una confessione. L’altro trova compagnia al bancone di un locale elegante. Entrambi faranno i conti con il mistero che solo nel buio trovano l’epifania risolutiva. Due racconti diversi per genere eppure legati da un indissolubile fil rouge. Romano Nigiani si conferma abile affabulatore, capace di tenere col fiato sospeso il lettore.

Nato nei pressi di Firenze, emigrò giovanissimo in Germania, dove ha conseguito la laurea in Ingegneria Civile ad Amburgo. Dopo una lunga permanenza in quel paese e aver acquisito la cittadinanza tedesca, fu inviato a lavorare in giro per il mondo. Tra le tante esperienze all’estero, trascorse sette anni in Arabia Saudita, lavorò in India, Cina e Giappone, nel Mozambico, in Turchia e negli Emirati Arabi; infine visse per circa diciotto anni in America Latina, tra Perù, Colombia, Venezuela, Bolivia e Brasile. La sua lunga odissea professionale gli permise di conoscere luoghi di terre lontane, ma soprattutto la cosa più essenziale: l’essere umano di tutte le latitudini dei quattro continenti e in tutti i suoi aspetti. Nel 2004 tornò in Italia e si stabili a Viareggio, (Torre del Lago Puccini), fino al 2017 quando si trasferì con la famiglia a Barcellona in Spagna. Iniziò a dedicarsi alla scrittura, quando ancora lavorava a Dubai, per poi scrivere più assiduamente al suo ritorno in Italia. Per lui scrivere non è altro che costringere le proprie esperienze e ricordi in una forma definitiva, come argini che si mettono al fiume della memoria. Tra le sue pubblicazioni con Giovane Holden Edizioni: Il quinto sigillo dell’Apocalisse, 2011; I giorni della vendetta, 2012; I misteri di Bahia, 2013; Uomini e Lupi, 2014; La stagione delle ciliegie, 2015; Oltre il muro, 2016, con il quale ha vinto il Premio Nazionale di Letteratura Terra d’Agavi, Città di Gela.

ISBN 9788832922653

Sugli scogli controvento

27/10/2018 — Davide Nervo

  € 9,00   

 

Una silloge che ha le cadenze e il respiro di un taccuino di appunti, su cui sono annotate sensazioni, impressioni, riflessioni che per loro natura si diversificano sia per argomento sia per tono. Il poeta controvento accoglie la vita, guardandola dritta negli occhi, rilevandone le asperità, le idiosincrasie, sì come la voluttà, la fragilità, la bellezza. Talvolta mosso da un pizzico di nostalgia, talvolta di melanconia, talaltre di insofferenza. Senza indulgere in artifici retorici, contaminando significato e significante, i versi si scompongono e ricompongono in un mosaico emozionale di misterica intensità.

Torinese, è cresciuto tra la città e la sua collina. A una preparazione liceale classica, ha fatto seguire la laurea in Medicina e la specializzazione in Psichiatria. Per sé e per il suo lavoro ha coltivato una formazione analitica personale e psicodrammatica a orientamento junghiano. Vive in riva al Po, ai piedi di Superga. Lavora presso un Servizio di Salute Mentale in provincia di Torino. Ha pubblicato la silloge poetica L’erica e la luna, nel 2005 con Edizioni Angolo Manzoni, e dieci anni dopo il romanzo Il cannocchiale di Ang, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922660

Una ciliegia tira l'altra

27/10/2018 — Luigi Nicolini

  € 9,00   

 

Perché scrivere e leggere racconti? Perché ci sono storie che per un romanzo risulterebbero inutilmente stiracchiate, ideali invece per un racconto, storie che nascono da un’intuizione che l’autore scopre dentro di sé e costituisce il fulcro intorno a cui si sviluppa fluida e veloce la vicenda. Storie che, proprio in virtù della loro densità e concisione, fissano in maniera efficace situazioni e aspetti dell’animo umano quanto più precisi tanto più universalmente validi. La brevità della narrazione nulla toglie al gusto di raccontare, gusto che si esprime nel disegno dal tratto rapido e sicuro di ambienti e personaggi, che fin dall’inizio acciuffa letteralmente il lettore, lo tira dentro alla vicenda e lo tiene avvinto fino alla conclusione, Così, in questa raccolta di racconti ambientata nel primo dopoguerra, i personaggi si svelano fin dal nome, in perfetta sintonia con il loro modo di essere e vivono nella pagina insieme al lettore attraverso il nitore del linguaggio e l’immediatezza dell’azione; il finale, come un lampo, riverbera la sua luce su tutto il racconto. Indimenticabile il suonatore di trombone, con il suo volto paonazzo e le gote gonfie, oppure il prete che traballa sotto il baldacchino e che impreca contro i parrocchiani nella ritornata del Corpus Domini, descritta con straordinaria capacità evocativa: suoni, colori, profumi di una processione di paese sono sensazioni visive che il lettore avverte come se vi partecipasse. Personaggi e situazioni sospesi tra realtà e finzione, tra bizzarria e amarezza che, sia pure con sorridente levità, inducono chi legge a una riflessione seria sulla vita.

Terminati gli studi classici, si è diplomato con il massimo dei voti in Pianoforte e in Composizione. Dopo il perfezionamento pianistico a Parigi, ha suonato, sia come solista sia con l’orchestra, nei maggiori centri europei. Si è esibito all’interno di programmi radiofonici Rai; a partire dagli anni ’90 e fino al 2003 è stato pianista e responsabile del settore cantanti nelle trasmissioni televisive Rai condotte da Paolo Limiti e ha partecipato, in qualità di pianista e compositore, al programma di Rai Uno Domenica in. È compositore di musica melodica, sacra e sinfonica. Su libretto di Paolo Limiti, ha composto l’opera lirica in due atti La zingara guerriera, edita da Ricordi; ha inoltre composto Il dubbio, opera lirica in un atto su libretto proprio. Ha scritto libri e saggi di argomento vario, che hanno ricevuto numerosi riconoscimenti; tra gli altri è autore di Tre salti nel passato, una raccolta di racconti umoristici edita da Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922677

Intrecci nel tempo

27/10/2018 — Marisa Piccioli

  € 9,00   

 

Poesie che attraversano come lampi il nostro pensiero e ci fanno riflettere sull’essenza di Dio, dell’uomo, della natura. Sono versi senza tempo, anche se scritti in questo secolo, nel terzo millennio; ma la storia si ripete e sempre più spesso l’uomo è contro l’uomo, abbandona con crudeltà i suoi simili al loro destino e li fa inghiottire nelle tenebre. La silloge è simbolicamente divisa in cinque sezioni. Viviamo in un mondo costituito da immagini, molte delle quali riportano la realtà della guerra, eventi di distruzione e povertà in paesi lontani. In Immagini da guerre lontane alcune liriche descrivono luoghi di guerra, dove la vita si è fermata, come nel campo profughi siriano di Yarmouk o nella città distrutta di Arbin. Narrano di un mondo dell’infanzia in fuga alla ricerca della pace, in pericolo sulle acque di un fiume o travolto dai flutti del mare che non lasciano scampo. Nelle città devastate, solo macerie accolgono ancora quegli abitanti che non possono mettersi in fuga. Queste vicende richiamano alla memoria episodi della nostra storia, come quelli della primavera del 1945, eventi drammatici del periodo della guerra quando molte città italiane furono distrutte dai bombardamenti. Per contrasto Intrecci comunica la ricerca dell’incontro dell’altro. Gli intrecci di culture diverse nel confronto quotidiano delineano il conflitto o l’incontro, l’intersecarsi tra culture che arrivano a un punto di scambio. In Tempo della maternità, Amore, Bucolica emerge un mondo dedicato alla pace in cui la vita scorre tranquilla come nella quotidianità. Nella pace la vita segue il proprio corso, si svolge serenamente e questo rende possibile prestare attenzione allo scorrere del tempo o ai fenomeni della natura.

Dopo la maturità scientifica, si è laureata in Pedagogia presso l’Università degli Studi di Bologna. Ha conseguito un Master Interuniversitario in sviluppo delle competenze cliniche nelle professioni educative e formative presso l’Università degli Studi di Milano-Bicocca. Ha conseguito il titolo di Counsellor presso il Centro Bolognese di Terapia della Famiglia. Si è occupata di servizi educativi per l’infanzia, in qualità di pedagogista. Ha scritto e pubblicato, su riviste di settore quali Vita dell’Infanzia, Infanzia, Bambini, articoli relativi alle esperienze realizzate presso i servizi educativi. Vive a Modena, con la famiglia. Lavora presso l’ufficio istruzione. Nel tempo libero ama viaggiare, leggere libri, dipingere. Ha frequentato corsi di disegno e acquerello a Venezia. Nel 2015 ha pubblicato I pulcini baldanzosi, Giovane Holden Edizioni, che si è aggiudicato il premio speciale Letteratura per l’Infanzia nell’ambito del Premio Letterario Internazionale Città di Cattolica-Pegasus Literary Awards VIII edizione; nel 2017 ha pubblicato Sotto il fiume, s.e.

ISBN 9788832922684

La Macchia

27/10/2018 — Patrizia Perucon

  € 9,00   

 

In un paese delle Alpi Tirolesi, protetto da una natura splendida, si dipana nell’apparente condiscendenza degli abitanti, la storia d’amore tra il parroco don Andreas e Veronica, una ragazza del luogo. La vicenda, della quale in verità poco si sa e tutto si immagina, è raccontata a distanza di anni attraverso gli occhi e i ricordi di un’amica comune, Catarina. A don Andreas, divenuto ormai un rispettato vescovo, viene comunicata la nomina a cardinale ma lui rifiuta per poco credibili ragioni di salute. Catarina immagina che il motivo sia un altro. Forse quella macchia che si porta dietro, celata in fondo al cuore: forse il rimpianto non per avere amato, ma per non essere riuscito a scegliere e avere lasciato che fosse la vita a decidere per lui. Un romanzo breve raffinato ed elegante.

È nata a Pieve di Cadore. Ha studiato giurisprudenza a Padova. Dopo avere vissuto in città, a Milano e a Roma, e anche in Egitto, è tornata ad abitare definitivamente in montagna, nelle Dolomiti. Scrive soprattutto racconti con i quali ha partecipato a vari concorsi letterari. Per Giovane Holden Edizioni ha pubblicato il giallo Sequeri.

ISBN 9788832922691

Respirare il silenzio

27/10/2018 — Maria Stella Rossi

  € 9,00   

 

Quanto tempo è passato? Giorni, mesi, anni, Enrico non ne vuole avere memoria. Nell’isolamento di un casolare di campagna, seduto su un sedile di pietra respira e ingoia l’assoluto silenzio sperando che riesca a inghiottirlo. Nella sua crisalide di pietra, sconta una pena che non conosce fine. Intorno a lui si estende un vigneto i cui pampini si arrampicano su vecchi ulivi, in lontananza l’eco di quella vita che ha abbandonato. Tutto nella sua mente percorre, come un loop senza fine, sempre lo stesso giro malato. I suoi giorni sono intrecciati al pensiero di Luisa, sua moglie, ora che non c’è più, più reale di quando invece le viveva accanto. Ne comprende ogni minima sfumatura, vede il suo cuore, un cuore che immagina a punta ricurva, come Luisa immaginava quello della sua amata Maria Callas, vede con i suoi occhi. Una distrazione, una bizzarria della vita e gli occhi grandi di Luisa si sono chiusi per sempre alla luce della vita. Enrico paga il prezzo per avere voluto assaporare di nuovo la giovinezza, incapace di accettare il tempo che passa. Luisa, solare spiritosa e sensibile, è rimasta vittima incolpevole di un mondo in cui il sentimento vero e profondo si disgrega di fronte a uno specchio. Il racconto si snoda in un alternarsi elegante di piani temporali e scorre lieve e melanconico.

Si occupa di giornalismo culturale, di scrittura, di ideazioni grafiche applicate al fashion. Ha pubblicato volumi di ricerca storica, artistica e di narrativa, scrive per giornali, riviste e magazine on line, si interessa di critica e di cataloghi d’arte. Particolare attenzione rivolge alla cultura del territorio e alla conoscenza dello stesso per il tramite di eventi e di proposte.

ISBN 9788832922790

Il Club del lunedì

27/10/2018 — Rossella Seu

  € 9,00   

 

Eleonora nota per caso un via vai sospetto nella palazzina di fronte alla sua. Il suo sesto senso le dice che qualcosa di strano sta accadendo e che è suo dovere di onesta cittadina verificare. Decide così di andare a osservare la situazione un po’ più da vicino, con la scusa di gettare la spazzatura, quand’ecco che una persona gira l’angolo: Eleonora si avvicina di soppiatto e si nasconde dietro a un’automobile parcheggiata. Una donna elegante, vestita di lilla, bussa a una porta tre colpi a distanza di due secondi l’uno dall’altro e pronuncia quella che pare una parola d’ordine. Eleonora non esita, si avvicina e bussa tre volte anche lei. Da quel momento in poi nulla sarà più come prima. Il Club del lunedì esige massima segretezza. Una silloge di racconti insolita, dal vago sapore onirico, magistralmente interpretata.

Nata a Biella da mamma veneta e papà sardo, vive a Caldogno con il marito. Ha frequentato dapprima il liceo classico e successivamente ha conseguito il diploma universitario in Amministrazione aziendale a indirizzo marketing e comunicazione. Nel 2012 ha vinto il premio Bagatto al Concorso letterario internazionale Mario Mosso con il racconto “Fotoricordo”. Nel 2017 il racconto “Scia di luce”, scritto per il concorso Poeti e scrittori uniti in beneficenza, è stato inserito nell’antologia Vangelo secondo Luca stampato a cura di A.L.I. Penna d’Autore. Nello stesso anno, ha esordito con il suo primo romanzo breve La ragazza che sapeva leggere nel pensiero, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922707

La vita dell'altro

27/10/2018 — Barbara Scattini

  € 9,00   

 

Filippo e Fatou, semplicemente due ragazzi. Il primo è uno studente svogliato, apatico, senza un vero interesse; costretto ad andare a una scuola che detesta, frequenta solo perché in caso di ennesima bocciatura la madre lo ha minacciato di fargli trascorrere l’estate lavorando piuttosto che in gita a Barcellona con gli amici. Il secondo è un profugo africano e fa l’accattone di fronte a un negozio di frutta e verdura. Saluta le persone che entrano o passano davanti al negozio e spera in una ricompensa in denaro oltre, ovviamente, a una cortese risposta al saluto. Arrivato da poco in Italia, sceso per miracolo dall’ennesimo barcone salvato dalla guardia costiera in fuga da un paese in guerra. Filippo passa davanti al negozio di frutta e verdura tutte le mattine con il suo scooter e tutte le mattine si domanda perché i negri non possono stare a casa loro invece di venire a rompere in Italia che abbiamo già i nostri problemi: un leitmotiv sentito e risentito mille volte dagli amici, dalla televisione, sui social, tra i compagni a scuola. Coetanei, ma nati e cresciuti in due mondi opposti. Famiglia, casa, istruzione per l’uno, dolore, abbandono e morte per l’altro. Si scontrano, per caso. Parlano, si raccontano e capiscono qualcosa in più della vita. Il semplice guardarsi negli occhi forse cambierà qualcosa. Forse non è mai tardi per crescere.

Classe 1971, dopo la maturità conseguita al Liceo Scientifico Buonarroti di Pisa, si è laureata in Ingegneria Elettronica presso l’ateneo della sua città. Ha lavorato come ricercatrice presso il CNR di Pisa e attualmente insegna presso l’IPSIA Giorgi di Lucca. Nel 2001 è stata finalista alla quarta edizione del concorso letterario Silenzi Bisbigli Parole Urla organizzato dall’Associazione D come Donna e dal comune di Segrate. Nel 2011 ha pubblicato Rosa

ISBN 9788832922714

Perros Calientes

27/10/2018 — Anna Paola Sanna

  € 9,00   

 

Appunti di viaggio in Bolivia e nel Nord del Cile. Il taccuino, insostituibile compagno per l’io narrante, una intrepida vecchia ragazza europea, diviene testimone di incontri con persone, animali, spazi sconfinati, deserti e oceani, rovine di civiltà perdute. Dai piccoli caffè di Sucre, coi ritratti di Frida Khalo alle pareti e la musica di Cat Stevens in sottofondo, allo strano inverno, tropicale, d’altura di Tarabuco coi suoi micidiali traballanti bus stracolmi di passeggeri. Potosì sede della chiesa più antica della Bolivia, San Francesco, di mattoni impastati con la terra dell’altopiano, dagli stessi colori caldi e bruciati e delle miniere di argento depredate dai conquistadores. La Paz e il mercato delle streghe, tra tutti i mercati dell’America Latina il più straordinario coi suoi remedios, talismani, misterios e incantesimi. Il lago Titicaca e i perros calientes, traduzione spagnola letterale di hot dog, giganteschi wurstel in panini di mais. E ancora Coroico nelle yungas, al confine con l’Amazzonia: forse un posto incantato? si chiede la viaggiatrice. Per arrivarci occorre percorrere una strada malefica che forse neppure esiste ed è solo la magia di una bruja dispettosa. E infine Arica, in Cile, con la sua Dogana vecchia, edificio liberty progettato da Eiffel, quello della torre di Parigi, nel 1874, quando Arica era ancora peruviana. Al tempo stesso il viaggio si inoltra per i sentieri sconosciuti di una memoria collettiva, fatta di eventi storici e di leggende, di cruda realtà e di magia. Si va così delineando, al di là dei luoghi fisici, la mappa di una terra ignota: l’Amerindia, luogo altro e straniero, arcaico e tuttavia presente e vivo, anima vera di un intero continente.

Laureata in filosofia, ha insegnato per molti anni negli istituti superiori. Viaggiare è sempre stata la sua grande passione. In particolare i viaggi nelle Americhe hanno spesso ispirato suoi racconti, diari e componimenti poetici. Attualmente vive non lontano da Roma, in una casa con giardino, disordinata e piena di libri. Legge molto, continua a partire per itinerari insoliti, va spesso al cinema. Nel 2016 pubblica La botte di Floreana, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922721

Rendez-vous

27/10/2018 — Paolo Stefanini

  € 9,00   

 

L’autore reale cede la paternità dell’idea da cui ha tratto origine questo scritto a un ipotetico docente di letterature neolatine all’Università della Borgogna nonché critico letterario apprezzato e un po’ temuto a causa della spietatezza delle sue critiche, che a sua volta si cela sotto lo pseudonimo di E. Paulhan, per raccontare le storie di alcuni personaggi della porta accanto. Cinque cammei per narrare la storia d’amore di Luitpold Hanselbauer, detto Poldy, discendente di una famiglia tedesca trasferitasi in Normandia nel 1938 per dirigere i cantieri navali, e di Annie Dufur Laval, critica letteraria. Esuberante e ironico lui, discreta e intelligente lei. Si incontrano spesso in una pasticceria di Trouville per chiacchierare di poesia, di impegni condivisi, di piccole cose. Il loro rapporto si trasforma sempre più in qualcosa di diverso dall’affettuosa iniziale amicizia. Finché una fatale caccia alle lumache li costringe a fare i conti con la realtà. Un racconto che occulta nella forma di un divertissement elegante e ironico il tema dei rapporti interpersonali quando i vent’anni sono stati superati da parecchi decenni.

Pisano classe ’46, è laureato in giurisprudenza e da sempre attivo nel settore finanziario. Vive e lavora nella sua città, dove è conosciuto anche per i suoi sonetti ironici in vernacolo pisano. Fra le sue pubblicazioni in vernacolo: Di Lingua e di Linguaccia, 2000; numerosi contributi nel periodico Er Tramme, Pontedera. Fra le sue pubblicazioni in italiano: Varia e Libera Musa, Ets, 2008; Grüß Gott, Giovane Holden Edizioni, 2012; I Quaderni dell’Ussero - Paolo Stefanini, ed. Puntoacapo, 2013; Il Buio e la Farfalla, Giovane Holden Edizioni, 2016. Le sue liriche appaiono sia su siti sia in antologie. Ha partecipato a concorsi nazionali e locali, ricevendo numerosi premi fra cui la vittoria ad Astrolabio, Torre Pendente e Repubblica Marinara e segnalazioni, fra cui una al Lerici-Pea. Nel 2015 ha ricevuto il premio Montale Fuori di Casa per la poesia di viaggio. Frequenta associazioni culturali fra cui l’ANPOSDI (poeti dialettali). È consigliere dell’Accademia dei Disuniti (anno 1624 s.p.) e socio del Lions Club (M.J.f.), presidente del Premio Letterario Fra gli ultimi del mondo, spin-off del Montale Fuori di Casa.

ISBN 9788832922738

Tenera la notte

27/10/2018 — Franco Sorba

  € 9,00   

 

Un liceo artistico a indirizzo teatrale può rivelarsi un valido trampolino di lancio per giovani ambiziosi che desiderano introdursi nel mondo dello spettacolo. È quanto accade a quattro amici del Giorgio Fracassi, liceo torinese di fama nazionale, che in collaborazione con il Teatro Erminio Neri offre al pubblico uno spettacolo-saggio di fine anno scolastico portando sul palco i migliori allievi. Al termine dello spettacolo, i quattro protagonisti, sono avvicinati da un regista teatrale e dal suo produttore con la proposta di entrare fin da subito nel cast di un nuovo e ambizioso progetto: un film e una riduzione teatrale dello scandaloso romanzo di Francis Scott Fitzgerald Tenera è la notte. Sembrano dunque, per loro, aprirsi le porte per un successo annunciato. Sarà davvero così? Franco Sorba, parafrasando il capolavoro dello scrittore americano, tratteggia e ritaglia per ogni personaggio una sua dimensione, tra difficoltà e speranze giovanili. Da annotare il pudore, che nulla toglie alla crudezza dell’esperienza narrata, con cui è affrontato il tema degli snuff movie.

Torinese, si è laureato in Lettere Moderne nel 1986 presso l’università cittadina. Ha operato per oltre venti anni, fino al 1998, in un importante istituto di credito. Dopo una parentesi politico-sindacale, si è dedicato al settore immobiliare. Vive con la compagna e tre dei quattro figli, una decina di gatti, cane, galline e tante anatre, nella periferia di Torino, anche se in alcuni periodi della sua vita ha vissuto in Spagna. Viaggiare è da sempre un grande motivo di soddisfazione personale, occasione di svago, ma anche e soprattutto utile per approfondire ricerche culturali e conoscere luoghi e popoli diversi. Da sempre è interessato a ricerche storiche e archeologiche. Nel tempo gli studi hanno assunto una dimensione multidisciplinare inaspettata e originale. Da poco ha iniziato a scrivere, ottenendo sia per i racconti sia per i romanzi importanti riconoscimenti letterari. Nel 2018 ha pubblicato Imago Vocis con Giovane Holden Edizioni e Genesi Catalana con Leonida Edizioni.

ISBN 9788832922806

Atto

27/10/2018 — Alice Agostinelli

  € 9,00   

 

Molti sono gli atti di cui siamo protagonisti, spesso inconsapevoli, durante il corso delle nostre esistenze: atti di fede e di coraggio, atti di discriminazione e di dolore, atti di assenso e di dissenso, atti di violenza e di gentilezza, atti di libertà e di rispetto, atti di unione e di tolleranza, atti di opposizione e di convivenza, atti di forza e di emancipazione, atti di rinuncia e di speranza. Gli atti scandiscono il trascorrere del tempo, ci rendono padroni del nostro destino, ci regalano il dono più prezioso: il libero arbitrio. Un atto, spesso, è qualcosa di quasi impercettibile. È qualcosa di sottile, ma può cambiare la percezione stessa della vita. Una silloge elegante, versi liberi che talvolta graffiano sullo spartito; la Poetessa indaga nell’intimo del suo animo e scartavetra emozioni e speranze ricomponendo i filamenti in un continum atemporale.

È nata la notte del solstizio d’estate del 1986 e vive nella provincia bergamasca. Diplomata al liceo scientifico e impiegata da diversi anni nella software house di famiglia, vede diversamente il suo futuro professionale. Sta cercando di fare del Life Coaching il suo nuovo lavoro. Ha una grande passione per il calcio e si esprime al meglio nel ruolo di attaccante. Nonostante sia molto riflessiva, l’istinto la protegge e la guida sempre, anche nella scrittura. Ha pubblicato Buio artificiale nel 2015, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832922417

Scene da un condominio

27/10/2018 — Silvana Agostini

  € 9,00   

 

Otto donne e un condominio. Ognuna con il suo carattere, le sue manie, i segreti, le aspirazioni, i sogni. Donne che ogni giorno si sfiorano, quasi si rincorrono, per ritrovarsi ahimè quasi sempre nel grande calderone della solitudine. Quali sono le parole, i gesti, gli sguardi per attrarre attenzione? Come raccontarsi per mettere a nudo i tanti vissuti, ma anche i piccoli o grandi scheletri nascosti nell’armadio del tempo? Come smorzare l’indifferenza che, più di un giudizio feroce, accentua distacco e chiusura? Non è mai facile trovare la strada giusta e soprattutto le parole giuste. In questa commedia condominiale otto figure femminili entrano in scena cariche di affanni e di rimpianti generati perlopiù da abbandoni, perdite e tradimenti; ma anche con tanta voglia di vivere. Con sé portano soprattutto l’ironia. Un filo ora comico, ora sarcastico, con cui avvolgere in modo leggero, quasi evanescente, le storie ma anche gli stati d’animo più intimi. Che, se non camuffati, sarebbero ancora più devastanti.

È nata a Pistoia dove tutt’ora vive. La sua vita ha ruotato sempre intorno alle parole: come redattore nella precedente fase lavorativa; come narratrice in questa fase libera. Le parole sono compagne quotidiane e si diverte a manipolarle fino a che non esprimono in pieno il suo sentire. Le sue piccole storie trovano spunto nel quotidiano quando si presenta stimolante ma soprattutto nella sua fantasia. Ama la fotografia e il teatro. Tra le sue pubblicazioni: La stanza del tempo, Giovane Holden Edizioni, 2012; Una vita in doppio, MGC Edizioni, 2013; Fiori

ISBN 9788832922424

1890
Sherry, mistero e orrore a Londra

27/10/2018 — Mario Beretta

  € 9,00   

 

Londra, 1890. Due anni dopo gli efferati omicidi di Jack lo Squartatore un nuovo serial killer conquista la prima pagina dei giornali: si tratta dell’assassino di Hyde Park che, con quattro donne brutalmente assassinate e abbandonate nel ben noto parco cittadino, stringe nuovamente la città in una morsa di terrore. Sir James Edward, raffinato esponente dell’aristocrazia londinese, mostra un moderato interesse per questi delitti beceri e brutali. Intento a bersi una birra nel suo pub preferito, sebbene di periferia, assiste a una lite tra una giovane e graziosa donna e un alcolizzato; senza esitare accorre in suo aiuto. L’incontro fortuito tra il gentiluomo e miss Eleanor Thompson, aspirante giornalista, unirà i loro cammini portandoli sulle tracce dell’assassino. Nel cuore di quella stessa notte, terribili segreti verranno svelati, al cospetto di una mostruosa creatura che si annida nelle tenebre della città… Ispirato alle atmosfere vittoriane de La vera storia di Jack lo Squartatore e della serie televisiva Penny Dreadful, il bel racconto di Mario Beretta trascina il lettore in un mondo cupo, dai contorni sfumati di nebbia e smog; elementi moderni si fondono con elementi gotici in una storia originale e avvincente, che consapevolmente richiama alla memoria i racconti del mistero e dell’orrore di maestri della suspense come Edgar Allan Poe e Howard Phillips Lovecraft.

Da sempre appassionato di libri e di fumetti, inizia a scrivere dopo il liceo, mentre studia per conseguire la laurea in Scienza dei Materiali e, a seguire, il dottorato in Nanostrutture e Nanotecnologie presso l’università di Milano-Bicocca. Lavora presso il laboratorio R

ISBN 9788832922431

Futureworld

27/10/2018 — Gian-Luca Baldi

  € 9,00   

 

Debbie Harl risponde a un annuncio del signor Smith. Questi sta cercando una moglie a tempo, che gli faccia compagnia, senza risvolti sessuali, in certe ore della giornata. Si incontrano, si intendono e firmano un contratto. Lei è un androide, lui un uomo sui cinquant’anni con un matrimonio e una storia importante alle spalle che ama scrivere lettere i cui destinatari forse non leggeranno mai e per le quali ha inventato una sorta di linguaggio cifrato: non si aprono con Cara e non raccontano la quotidianità ma narrano l’essenza delle cose sotto forma di immagini fantastiche. È il suo modo di comunicare col mondo e con se stesso. Come un naufrago che depone il suo messaggio in una bottiglia. Quella di Lanth e di Debbie è una storia-mosaico, formata di micro racconti che gradualmente divengono tessere strettamente intrecciate tra loro. Fil rouge del racconto le relazioni amorose e la loro trasformazione, la precarietà, le paure dell’uomo moderno e gli interrogativi sul dove ci sta portando un uso della tecnologia sempre più invasivo. Il tentativo (forse?) di rispondere a cosa sarà dell’amore nel prossimo futuro.

Compositore, scrittore e titolare della cattedra di composizione presso il conservatorio Agostino Steffani di Castelfranco Veneto, è autore di oltre una sessantina di composizioni per vari organici e destinazioni (da camera, per orchestra, per il cinema, per la danza e il teatro musicale). Ha cominciato agli inizi degli anni Duemila a dedicarsi professionalmente anche alla scrittura, sia attraverso il suo impegno di saggista e teorico con libri come Introduzione alla modalità e al pensiero musicale moderno, Bèrben; Grammatica dell’armonia fantastica – Appunti e Interludi, Anicia; Cronodiànoia o del Realismo Interiore, Armelin; sia con la narrativa. Nel 2016 ha vinto il premio letterario Bukowski nella categoria romanzo con Quello di cui non vogliamo parlare, pubblicato per Giovane Holden Edizioni. Collabora, inoltre, da quattro anni con la rivista Prometeo, Mondadori, e col Festival MITO per il quale scrive i programmi di sala.

ISBN 9788832922813

Insatura

27/10/2018 — Federica Mazzeo

  € 9,00   

 

Silloge elegante, calibrata, pregna di doppi piani di lettura, di vie secondarie all’interno dello stesso verso. I lemmi giocano con gli oggetti, ne cercano la densità, per poi volare via leggeri. La poesia tenta la strada di comporre e racchiudere e allo stesso tempo di esplodere e non finire: è un crocicchio illuminato da stelle plurime; l’ispirazione è quella di onorare i bordi che non collimano. Insatura è una sorta di domanda sugli oggetti dell’esistere, sulla filigrana dei sentimenti, sulla bellezza, sulla forza della parola. È il luogo dello scarto, quando tra le pieghe delle maglie della trama attesa si insinua l’incanto e il tempo e lo spazio si dilatano, si trasfigurano, si addensano in traiettorie nuove e impreviste. È il momento in cui si presenta il prodigio, è un avvicendarsi di occhi spalancati e di sorrisi agli angoli della bocca, la realtà che cade e si accomoda nel suo fondo di verità, che è un fondo scuro come la terra.

È nata e vive a Roma. Lavora come psicanalista junghiana e l’interesse per la psicologia, per l’arte, per l’alchimia e per la dimensione onirica ha nutrito la pratica di seguire e dare voce alle immagini, che si è espressa prima con il teatro poi con la poesia. Dopo avere vinto nel 2011 il Premio Letterario Giovane Holden, pubblica la sua prima silloge poetica, L’opera al rosso.

ISBN 9788832922592

F come Fibromialgia

27/10/2018 — Federica Carmagnola

  € 9,00   

 

La fibromialgia, o sindrome fibromialgica (FM), è una condizione caratterizzata da dolore cronico diffuso associato a dolorabilità, cioè la sensazione di dolore localizzato, che diventa acuto in alcune situazioni, per esempio un abbraccio o un contatto accidentale e inaspettato. A questo si aggiunge una serie di manifestazioni apparentemente non correlate tra loro, ma comuni nei pazienti fibromialgici, tra cui stanchezza, disturbi del sonno, disturbi del sistema nervoso centrale e vegetativo. Si stima che in Italia, siano due milioni le persone che soffrono di fibromialgia, in nove casi su dieci donne. Di quella che fino a poco tempo fa si chiamava la malattia invisibile, si comincia a parlare sempre di più. Ciononostante, c’è ancora poca informazione sulla fibromialgia, a volte anche tra gli specialisti (reumatologi compresi). L’educazione e la conoscenza della malattia giocano un ruolo importante nella diagnosi e nella terapia, quindi nella qualità di vita dei malati. In Italia, il Ministero della Salute non l’ha ancora inserita nel Lea (i Livelli essenziali di assistenza, ovvero la lista delle prestazioni che il Servizio Sanitario Nazionale garantisce ai pazienti). Federica Carmagnola è una giovane donna di trentatré anni, fibromialgica. Ha voluto riunire, in una sorta di diario, la sua esperienza quotidiana, la battaglia costante che ingaggia con la FM. Per restituire dignità a tutti i fibromialgici che devono fare i conti con le umiliazioni lungo il percorso accidentato per arrivare alla diagnosi di questa malattia invalidante, che qualcuno chiama orfani della sanità.

Laureata in Lingue e Letterature Straniere, nel 2008 ha discusso una tesi sui processi di acquisizione linguistica nel bambino. Dopo avere lavorato quasi cinque anni come educatrice in un asilo nido e scuola d’infanzia a Milano, è attualmente impiegata presso un’azienda farmaceutica. È stata figurante all’interno dell’unità cinofila di Lodi (Croce Rossa Italiana) dove vengono addestrati cani da soccorso. Sono loro, i cani, i suoi compagni di vita ideali ed è con loro che vorrebbe rimettersi in gioco in campo professionale. Ama i cavalli, la loro fierezza, il loro fascino e il loro essere amici dell’uomo. Le piace il pattinaggio artistico su ghiaccio. Può rimanere incantata ore e ore a guardare una coppia danzare, e, se le corde del suo cuore vengono toccate da buona musica, piange. È nata nel 1984 a Lodi, dove risiede.

ISBN 9788832922448

Chi ha spento la luce del cielo?

13/10/2018 — Gianni Minoia

  € 14,00   

 

Perduta al largo della costa del Messico, l’isola della Misericordia è un vero paradiso oceanico, un luogo distante dalla civiltà ordinaria, un minuscolo altrove in mezzo a un mare sconfinato. Chi la abita deve accettare i suoi ritmi languidi e dilatati, e abbandonarsi alla semplicità di un modo di vivere sospeso, insieme fragile e solenne, legato alla natura e alla contemplazione. Lungi dall’essere un semplice sfondo, l’isola è il reale protagonista del nuovo romanzo di Claudio Minoia: un poderoso spazio mentale, in cui gli individui possono smarrirsi per ritrovare dei nuovi sé. Attorno al piccolo albergo sulla spiaggia, gestito da Giuppi assieme alla figlia Marta, si intrecciano, in un ricco ventaglio di situazioni, le storie di persone diverse, un po’ visitatori e un po’ naufraghi, giunte fin lì per tante vie, e ognuna impegnata nella propria intima ricerca. Sarà l’amore, mistero assoluto e formidabile, a dominare su tutto, a sedurre con i suoi multiformi richiami e a spingere uomini e donne mediante sferzanti tempeste interiori verso forti rivelazioni. E poi, il riaprirsi di un dolore mai sopito, quello per la scomparsa dell’adorata moglie Melodie, scuoterà il cuore di Giuppi e lo condurrà, attraverso un intricato enigma, di nuovo nella luce del suo personale cielo. Con sottigliezza e minuziosità, Claudio Minoia crea una sorta di dimensione alternativa di personaggi affascinanti, in cui i sentimenti vengono catturati con sensibilità, sviscerati fin nel loro cuore e infine magnificati in un ricco e avvincente dispiegarsi di situazioni.

Tossicologo Ambientale e Occupazionale, autore scientifico di quaranta volumi e di strumenti divulgativi come Le Scienze (Campi Elettromagnetici) e Le Scienze. Quaderni su Ambiente e Salute. Nato nel 1951, laureato presso l’Università di Pavia, già Dirigente di Struttura complessa presso IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico). Ha pubblicato nel 2017 il romanzo Quell’estate del ’69 all’ombra della torre Eiffel, Giovane Holden Edizioni; Il giardino delle statue che ridono, s.e., 2018.

ISBN 9788832922271

Sogni di rock'n'roll

10/10/2018 — Andrea Calugi

  € 14,00   

 

Alessio ha trent’anni, non ha un impiego fisso, è fidanzato con Federica di cui gli importa molto poco e vive con i genitori e Zed, un bastardino di cinquanta chili a cui piace correre in libertà senza guinzaglio. Anche Alessio vorrebbe spaziare libero, impegnarsi in qualcosa che lo appassiona come la musica e la scrittura, godersi il mare, guidare nella notte, sedersi sulla sua panchina preferita nel parco a comporre canzoni e a fantasticare su una ragazza che spesso passa proprio di lì mentre fa jogging; ma è figlio dei suoi tempi, della crisi e dei suoi sogni, in cerca di tante, troppe risposte che forse neppure esistono. Chissà se un giorno riuscirà ad aprire il suo Salotto per Intellettuali Alternativi Ebbri… per ora il vero salvagente di Alessio è la musica, quel qualcosa che lo fa alzare la mattina e affrontare gli imprevisti, le avversità, le incomprensioni in famiglia. La musica che si fa viatico di un salvacondotto verso ciò che ha sempre sperato di realizzare quando con la band in cui suona, Senso Unico, si classifica per le finali di un importante concorso musicale che potrebbe proiettare lui e i suoi tre compagni a pieno titolo nel mondo discografico. Nel frattempo, in qualità di volontario della misericordia, accompagna Beppe, un simpatico ottantaquattrenne, in ospedale per le sue terapie. Con lui, riesce a essere se stesso, senza bisogno di indossare alcuna maschera, l’unico a capirlo o meglio l’unico che lo ascolta. Alessio si sente, infatti, estraneo al mondo che lo circonda, anche agli amici di lunga data, diventati lontani parenti di quei ragazzi con cui ha passato serate indimenticabili da adolescente. Una vita come tante altre, la sua forse, certamente specchio di una generazione in dissonanza che l’autore ha ben fotografato con un linguaggio fresco e una attenta analisi psicologica.

È nato a Empoli e vive a La Scala, una piccola frazione di San Miniato (Pisa). Con il diploma di ragioniere e tanti sogni in tasca è ancora in cerca del suo futuro, tra un libro da leggere, una pagina da scrivere, una canzone da ascoltare e un bicchiere di buon vino da bere. Ha pubblicato Oggi non ci sono, 2013.

ISBN 9788832922240

L'eredità della guerra
Il cuore e la fede

04/10/2018 — Claudio Maestrelli

  € 15,00   

 

La vicenda briosamente raccontata da Claudio Maestrelli in L’eredità della guerra. Un amore senza tempo si arricchisce di un nuovo capitolo. È l’Italia dei primi anni Cinquanta, percorsa da un vibrante fremito di rinascita, la movimentata scena sulla quale si articolano le tortuose vicende del matrimonio di Gino e Adele, due protagonisti dai caratteri diversi e per tanti aspetti lontani, ma comunque avvinti da un sentimento caparbio che rende il loro rapporto capace di superare i momenti più difficili. Inquieto e contraddittorio, Gino intraprende una carriera lavorativa dai tratti burrascosi verso ambiziose soddisfazioni personali. Adele, generosa e instancabile, sostenuta dalla incrollabile volontà di proteggere e tenere unita la comunità famigliare, si prende invece amorevolmente cura degli affetti e della casa, provvedendo a necessità di ogni tipo senza mai venir meno alla propria determinazione. Il cuore e la fede, la certezza del sentimento e la serenità di guardare fiduciosi al domani, sono le inesauribili risorse a cui entrambi possono attingere per non cedere mai di fronte ad alcuna avversità. Attorno e insieme a loro, si muove tutta una caleidoscopica brigata di personaggi differenti, ognuno dei quali nello stesso tempo interpreta e narra la vicenda: a ciascuno la brillante scrittura di Maestrelli è capace di donare in un istante gustosi contorni più che realistici. Mille storie si sviluppano in queste pagine, dispiegandosi in un affascinante intreccio di toni e situazioni e regalando al lettore, grazie a uno stile duttile e sgargiante, uno spaccato di vita sorprendentemente frizzante.

Mantovano, iscritto all’Albo d’oro dei maître d’hotel italiani, ruolo che ha ricoperto per venticinque anni, per altrettanti ha lavorato come chef di cucina. Ha ottenuto importanti riconoscimenti professionali. In pensione ha scoperto la passione per la scrittura, la musica e il cinema. Coltiva l’hobby di creare bigiotteria. Ha pubblicato L’eredità della guerra. Un amore senza tempo, Giovane Holden Edizioni, 2018.

ISBN 9788832921939

Mário de Sá-Carneiro
L’ambiguità di un suicidio

04/10/2018 — Giuseppe Cafiero

  € 14,00   

 

Il romanzo si apre con una lettera di incarico per il libraio-detective David Mondine, al quale il signor Craston di Londra, su richiesta di Fernando Pessoa, chiede di indagare sulla morte del giovane poeta portoghese Mário de Sá-Carneiro suicidatosi, a ventisei anni a Parigi, all’hotel De Nice, indossando il frac e ingerendo un flacone di stricnina; morte in un certo senso più letteraria dopo aver meditato di gettarsi sotto il metrò. Il signor Craston puntualizza che sebbene Pessoa, intimo amico e corrispondente di Sá-Carneiro, abbia ricevuto una lettera in cui gli era preannunciato tale suicidio, desidera una accurata indagine su quanto scritto da Mário e la certezza che null’altro a parte ciò che indicato nella missiva sia stata la reale causa della sua prematura scomparsa. David Mondine lascia dunque l’Italia e si imbarca per Lisbona da dove raggiungerà in un secondo momento Parigi. Attraverso il colloquio con alcuni conoscenti e amici di Mário, Mondine riuscirà a farsene il ritratto di un giovane grasso, goffo, timido e solitario, profondamente a disagio nel mondo in cui viveva. Parigi diviene l’esilio dorato scelto dal poeta, l’affascinante sirena di cui subisce il fascino e in cui si perde; scrive i suoi versi ai tavolini dei caffè del Boulebard Des Italiens e di Place de l’Opéra, immerso nella folla della capitale, nel centro esatto di tutte le nuove correnti artistiche e letterarie del primo Novecento; captando con la sua sensibilità ogni tipo di stimolo e intanto allevando dentro di sé la sua depressione. E scrive, lettere e versi, le lettere al suo amico Fernando Pessoa e quei versi che manderà sempre a lui prima di suicidarsi, quasi come lascito e, sicuramente, come segno di riconoscimento spirituale.

Vive in Toscana, a Lucignano (Ar). Ha collaborato con Radio Capodistria (Slovenia) in un ciclo sui poeti angloamericani e in un ciclo di scrittori di teatro da Beckett a Dürrenmatt. Per la Radio della Svizzera Italiana ha scritto alcuni radiodramma: James Joyce in una notte di Valpurga, e Il ritorno. Ha adattato alcune opere per la radio tra cui Bouvard et Pécuchet di Gustave Flaubert e Baron von Münchhausen di Rudolf Erich Raspe. Ha tradotto dal francese tra gli altri La vita quotidiana a Firenze ai tempi di Dante di Pierre Antonietti, Rizzoli. Per la Rai ha scritto e diretto il radiodramma: Alice e il Rev. Lewis Carroll rappresentato anche a Buenos Aires. Tra le sue pubblicazioni: Vincent van Gogh, Pacini Editore (tradotto in olandese per Olive Press); James Joyce, Roma e altre storie, Pendragon Edizioni (tradotto in Argentina per Palibrio Book); L’Ambiguità della memoria, Giovane Holden Edizioni (tradotto in Spagna per Flandes Editorial); Gustave Flaubert, o l’Ambiguità dell’Immaginazione scrittore, Pacini Editore (tradotto in Inghilterra per Clink Street Publishing); Edgar Allan Poe, o l’Ambiguità della Morte, Australian Book.

ISBN 9788832921960

Veleno di Lupo

30/09/2018 — Gabriella Pison

  € 15,00   

 

Costretti a lasciare la loro terra e a intraprendere un epico pellegrinaggio, quindici vampiri tra cui cinque donne e un ragazzino, si dirigono verso la pianura di Scarecrow in cerca del Libro redatto in tempi remoti dal Grande Saggio della Notte. Li sorregge la speranza di ottenere indicazioni per scongiurare il cataclisma che minaccia la loro razza: un sole perenne, incandescente e sulfureo. Il loro cammino li porterà a incrociare i destini del branco di lupi a guardia del santuario di Wolfpoison. Affascinanti, anaffettivi, bellissimi e spietati i primi, simbolo di forza e passione i secondi. In un continuo capovolgersi di situazioni, dai boschi inglesi, alla campagna francese, fino ai vicoli bui della Città Eterna, i vampiri lotteranno duramente per non soccombere, indifferenti alla vita umana, al dolore causato, al prezzo che sarà necessario pagare. Un romanzo gotico dalle atmosfere rarefatte, narrato con grande vividezza; intenso e coinvolgente.

È medico a Trieste, sua città natale. Collabora con numerosi siti e riviste online, membro della Commissione Cultura del CAI XXX Ottobre e del Comitato di redazione di Alpinismo Triestino; firmataria del Movimento Alienista e delegata per Trieste del Cenacolo Accademico Europeo Poeti nella Società. Ama la musica classica, la cucina, gli animali, lo sport, che pratica sia d’inverno sciando e ciaspolando, sia d’estate veleggiando o nuotando; collabora fattivamente con l’Associazione POEM (Pari Oppotunità) di Capodistria in Slovenia. Per Giovane Holden Edizioni ha pubblicato le sillogi poetiche Il clavicembalo mal temperato, In cammino verso Oz e Melancholy; come accademico del Gruppo Italiano Scrittori di Montagna (GISM) ha collaborato alla stesura del testo collettaneo Il grande cuore dell’alpinismo.

ISBN 9788832922134

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

L'attesa della notte

30/09/2018 — Alessandro Izzi

  € 13,00   

 

Sei racconti di orrore quotidiano, sei momenti di incursione dell’irrazionale nella vita di persone comuni che sperimentano lo spalancarsi dell’abisso del Non Senso in esistenze fino a quel momento scandite da consuete routine. È proprio il contrasto tra realtà e fantasia, tra la cosiddetta normalità e un mondo popolato da creature mostruose ma affascinanti, che fa scattare l’inquietudine più profonda e diffonde il senso dell’horror che pian piano dilaga. Vampiri e zombie dei nostri giorni i protagonisti delle storie: una madre nella fase depressiva post-partum, un giovane precario, introverso e sfigato in perenne ricerca del lavoro, una ragazza che cerca un po’ di stabilità sentimentale, un giovane in analisi per presunta crisi di identità, un anziano che non si rassegna alla perdita dell’amore per la morte della sua amata, un ragazzino che ha paura di vedere zombie che nessun altro nota. Il tutto a comporre una vera e propria sinfonia del terrore come nei film dell’espressionismo tedesco, ma che si riempie, man mano che si passa da un movimento all’altro (o da una stanza all’altra) di echi e atmosfere gotiche e urbane al tempo stesso. Da Milano alla Sicilia, passando per Roma, L’attesa della notte è un viaggio nell’isteria di un’Italia sempre più divisa tra paura del diverso e disperata solitudine generata dai media. Soprattutto è una ricognizione nelle spire di quel sonno della ragione che genera mostri. Alessandro Izzi costruisce storie verosimili anche se fantastiche, usando un linguaggio che prima ancora di farsi leggere si fa vedere.

Condirettore di Close-up di Roma, ha collaborato con varie riviste di cinema e spettacolo italiane e internazionali. Per il teatro ha scritto La valigia dei destini incrociati (2012), Zingari Lager (2017), entrambi messi in scena dal Teatro Bertolt Brecht di Formia, I topi nel muro (2014) e Perché la guerra (2016). È stato consulente letterario per Angyalok a város fölött (Angeli sulla città), evento spettacolo del Teatro Potlach per la regia di Pino Di Buduo realizzato a Budapest nell’aprile del 2016. Per la narrativa ha pubblicato Il respiro delle onde (2015), Storia di Manush raccontata da chi non c’era (2017). Per la saggistica è autore di numerosi saggi tra cui Dal Tibet a Hollywood (2008), Nuovo Cinema Tedesco cofirmato con Giovanni Spagnoletti (2009), La finestra sulla scena (2013) e Le Strategie dell’oblio (2017). Per Giovane Holden Edizioni ha pubblicato Come seme sotto raffiche d’inverno (2016). Ha ricevuto riconoscimenti nazionali e internazionali tra cui Premio Giovane Holden, Premio Salvatore Quasimodo, Premio Nabokov, Premio Cinema, Teatro e Shoah, Premio Lago Gerundo, Premio Artigogolo, Streghe Vampiri

ISBN 9788832921977

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Non si maltrattano i bambini

30/09/2018 — Ornella Fiorentini

  € 15,00   

 

Una leggenda narra che Lucifero reo di aver sfidato Dio fu scaraventato nella Gola del Diavolo, sui monti Rodopi. Nel vicino paese bulgaro di Trigrad, a primavera, ritornano le cicogne provenienti dall’Africa a nidificare sui tetti di paglia. Tra di loro, c’è Yana che ha appena perso il proprio compagno, e soffre la solitudine. Unica cicogna ad avere un nome umano, matura il desiderio di divenire donna. Viene accontentata dall’enigmatico comandante Akhenaton, re del popolo degli alieni che preannunciandole la seconda venuta di Gesù sulla Terra le assegna una missione: recarsi a Venezia e salvare la vita a Luka, un bambino di dieci anni, maltrattato dal padre. Yana si chiede come potrà, da sola, impedire che un altro bambino venga maltrattato. Il comandante Akhenaton, allora, le spiega come esista un momento nel tempo di mezzo, nesso tra passato presente e futuro, in cui si può cambiare la propria vita. Yana, ormai trasformatasi in donna, ritorna a Trigrad, dove è soccorsa dall’attempato Kiril Domidoff. L’uomo si innamora perdutamente della dolce creatura, che ricambia i suoi sentimenti. La loro felicità è però bruscamente interrotta dalla partenza di Yana per l’Italia. Molte avventure e nuove amicizie la attendono, il pensiero sempre rivolto all’uomo che ha lasciato e da cui spera di poter tornare. Un romanzo magico, che pur appartenendo al genere fantasy, affonda le sue radici nella realtà e nelle sue disperate sfaccettature. Vincitore del Premio Letterario Nazionale Streghe Vampiri

Laureata in Arte al DAMS di Bologna, vincitrice di numerosi premi letterari nazionali e internazionali, ha pubblicato in lingua italiana testi per l’infanzia, romanzi, racconti, poesie, un atto unico teatrale, un saggio letterario; alcune sue opere sono state tradotte in inglese e in francese; negli anni trascorsi in Brasile, in lingua portoghese ha scritto poesie pubblicate da Shogun Arte, Rio de Janeiro. Tra le sue ultime pubblicazioni Matrioska e Donna di Drago. Ha scritto articoli di critica d’arte e letterari per diverse riviste. Dal 2009 conduce laboratori di Scrittura Creativa. Ha tenuto l’ultimo: Agata Smeralda 2018 presso la Casa delle Donne, Ravenna. Tra le sue attività e collaborazioni, si segnala quella con l’associazione culturale La Pergola Arte, Firenze. Nel 2015 ha conseguito la Gran Croce al Merito della Cultura dalla Libera Associazione Poeti e Scrittori di San Miniato e Lerici (LAPS) per la sua incessante opera di divulgazione della Poesia e della Scrittura.

ISBN 9788832921991

Pioggia

30/09/2018 — Giampiero Curti

  € 13,00   

 

Luca ha trentaquattro anni, suona la batteria in una band dal nome non proprio rassicurante, The Schiamazzi, vive con i genitori e il gatto Gobbolino. Poco attratto dallo studio, si è ritrovato a lavorare come pasticcere almeno fino al giorno in cui, intento a fare il cascamorto con una bella cliente, lascia bruciare cinquantanove torte. Preoccupato per il probabile e minacciato licenziamento, vagabonda in cerca di un pub in cui affogare i dispiaceri e si imbatte in una locanda mai notata prima. Entrato per curiosità, incontra la bella e conturbante proprietaria la quale gli fa una strana proposta che ha a che fare con Adamo ed Eva e il paradiso perduto. Ma si può credere alle parole di una strega che sogna la solitudine eterna? Un romanzo di esordio non convenzionale, in bilico tra grottesco e ironia, esplora senza alcun intento programmatico né tantomeno didascalico i rapporti primigeni tra gli esseri umani, le relazioni intessute per amore e per necessità. Fa da sfondo una natura incontaminata, in un tempo in cui tutto ancora può accadere e il melograno deve essere ancora colto.

Cantautore, musicista, cantante, animatore, attore, front-man della band demenziale 5 Ma Schietti. Pioggia è il suo primo romanzo, prima di ciò solo alcune storie brevi ispirate alle canzoni da lui scritte. Grande appassionato di Comics (fumetti americani), Anime e manga (cartoni animati e fumetti giapponesi) e romanzi. È nato e vive a Melegnano (Mi).

ISBN 9788832922110

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Ti stappo gli occhi

30/09/2018 — Valeria Cipolli

  € 12,00   

 

Ti stappo gli occhi allude a tutte quelle situazioni in cui ci troviamo in difficoltà nel percepire i nostri reali desideri o le intenzioni dell’altro e l’unica urgenza che avvertiamo è quella, metaforica, di stappare gli occhi, aprirli come fossero tappi, per vedere cosa realmente vi è dentro. Sollevare il velo che cela la vera essenza delle cose, delle sensazioni, delle persone stesse per proiettarsi alla ricerca di uno smaglio strappato, un varco montaliano nella realtà avvertita come una copia fittizia, fasulla, che crea disagio in chi ne ha esperito la dissonanza. Ne scaturisce una sorta di diario interiore puntellato di ritratti emozionali, frutto anche della passione della poetessa per il disegno. Una silloge di sguardi trattenuti e rilasciati, di sguardi che parlano e celano, di occhi che guardano dentro e secernono grumi sensoriali, una silloge in cui come una marea si percepisce un flusso dialettico tra la ricerca e il ritrovamento, l’imprigionamento e la liberazione, il liquido e il contenitore. Movimento che va e viene ritmicamente senza tuttavia trovare un appagamento definitivo, movimento che culla ed estenua allo stesso tempo. Gli occhi, lungi dall’essere una semplice parte del corpo, qui sono mondi interiori immensi, feritoie con cui ci affacciamo sulla realtà e interagiamo con essa ma anche prigioni che permettono una fuoriuscita solo parziale della nostra interiorità. Stappare gli occhi è un’operazione catartica di introspezione e ricerca interiore ma anche di comprensione dell’altro. Versi eleganti, plasmati in una simbolica contaminazione tra i cinque sensi, esplodono nelle iperboli e nelle figure paradossali atte a esprimere la contraddittorietà e l’incongruenza della vita umana.

È un’artista toscana, etrusca della costa come ama definirsi. Sin da piccola inizia a scrivere e disegnare, appassionata ai suoni e alle parole evocatrici di atmosfere e attratta dalla ritrattistica e dal potere degli sguardi. Nella sua formazione classica e linguistica, ha approfondito varie lingue, da quelle antiche alle moderne anche meno conosciute come quella cimrica, a rischio di estinzione, di cui è appassionata e ha redatto una grammatica in italiano. Sinesteta, alla ricerca di suggestioni e percorsi sempre nuovi in cui sperimentarsi, ama la fusione di linguaggi. Mette poesia nei suoi quadri e colori nei suoi versi con una speciale predilezione per gli occhi che le svelano molteplici mondi. Finalista e vincitrice in importanti concorsi di poesia, espone le sue Fanusie (le donne bianche dei suoi quadri) in varie mostre personali e collettive. Nel 2017 ha vinto il Premio Letterario Nazionale Giovane Holden, sezione poesia inedita.

ISBN 9788832922127

I giovani di Holden - Vol
4

30/09/2018 — AA. VV.

  € 15,00   

 

Una miscellanea di trenta racconti e altrettante poesie, che rappresenta un assaggio del meglio che la dodicesima edizione del Premio Letterario Nazionale Giovane Holden ha prodotto a livello lirico e narrativo.

ISBN 9788832921922

Il sangue nero di Mussolinia

30/09/2018 — Emanuela Signorini

  € 15,00   

 

La vicenda si concentra in una settimana di fine estate 1931 in una landa di recente bonifica della Sardegna, dove sorge la città nuova di Mussolinia (oggi Arborea di Sardegna), abitata da famiglie poverissime e numerose, per lo più venete, trapiantate per lavorare la terra dalla Società Bonifiche Sarde, con il benestare del regime fascista. Un lunedì mattina, tra polvere e fichi d’india, vengono trovati, morti ammazzati, due ragazzini: lei è veneta, lui è un pastore sardo di Terralba. Immediatamente il giovane parroco salesiano di Mussolinia, don Massimo, veneziano d’origine, è coinvolto nelle indagini. Sulla scena si fanno avanti innumerevoli personaggi. Tutti, chi per un motivo chi per un altro, ostacolano il sacerdote che, con l’aiuto del maresciallo dei carabinieri e del medico, vuole scoprire che cosa è accaduto. A complicare la situazione, arriva da Roma donna Erminia, moglie del presidente della Società Bonifiche Sarde, Manlio Dolce: ricca, viziata, spudorata, vede nel giovane sacerdote un balocco erotico, come i tanti amanti che ha avuto; un uomo da possedere a ogni costo, per il gusto di avere per sé qualcosa di vietato. Invece, seguendo il parroco nelle indagini, con lo scopo non tanto nascosto di circuirlo, a poco a poco qualcosa muta nel suo atteggiamento e sarà proprio lei la chiave di volta dell’intera vicenda. Tra colpi di scena, improbabili colpevoli e segreti inconfessabili, grava la presenza oppressiva di una città, Mussolinia, a cui, per contratto, si deve ubbidienza, sudore della fronte e soprattutto una moralità ineccepibile. Mussolinia è una colonia di lavoro: non c’è spazio per l’amore o la passione; la città il cui nome è stato cancellato nel 1944 per decreto regio dai documenti, dalle mappe, dai libri, dalla storia e dalla memoria è la vera protagonista del giallo.

Giornalista professionista ha lavorato per molte testate giornalistiche (La Notte, Airone, Panorama, Stop, Novella Duemila, Eva Express, Donna Moderna, Consigli Pratici, “Vivimilano” del Corriere della Sera) con incarichi di cronista, inviato, caposervizio, caporedattore. Ciò l’ha resa stilisticamente eclettica, istintivamente curiosa, caratterialmente ostinata. Nel 2000 si cimenta come web content manager. Dopo brevi esperienze nella comunicazione commerciale, ha fondato una casa editrice per la realizzazione di web magazine. Nel 2005, sfruttando una lunga pausa lavorativa, conclude la sua formazione universitaria, con una laurea magistrale in Lettere Moderne, indirizzo storico contemporaneo, all’Università Statale di Milano. Durante quel periodo di studio e ricerca, ha avuto modo di sfogliare vecchi archivi privati e visionare materiale documentale inedito che le hanno fornito prezioso materiale per la stesura di Il sangue nero di Mussolinia, suo romanzo di esordio. Tra le sue passioni, la lettura e il giardinaggio. Nata a Gallarate, vive a Samarate (Varese).

ISBN 9788832921946

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Julius

30/09/2018 — Dario Maria Mazzone

  € 14,00   

 

La vicenda ruota intorno alla figura di Julius, chirurgo cinquantenne dell’ospedale milanese di Niguarda, il quale, dopo essersi speso per il lavoro in maniera quasi ossessiva, viene costretto a qualche settimana di riposo forzato, in seguito alla morte in sala operatoria di un suo paziente. Julius decide di trascorrere quel periodo nella vecchia casa dei genitori ad Arona, sul Lago Maggiore, dove non mette piede da diverso tempo. Nella straordinaria atmosfera di una nevicata come non se ne vedevano da anni, il protagonista si abbandonerà a vecchie passioni e porterà a termine la costruzione di una barca a vela lasciata incompiuta da quando frequentava l’università. Nel frattempo farà la conoscenza di un bizzarro taglialegna italo-tedesco, col quale condividerà ben presto i pasti, discorrendo degli argomenti più variegati: dal lavoro al mondo della scuola, dalla ricerca della serenità al movimento dei corpi nello spazio. Romanzo non convenzionale, che invita alla riflessione su ciò che è davvero importante nella vita, con un pizzico di garbata ironia.

Milanese di nascita, medico, specialista in Radiologia, alla nascita della terza figlia si trasferisce con la famiglia sul Lago Maggiore a Castelletto sopra Ticino. Coniuga l’attività clinica all’irresistibile passione per la narrativa. Ha pubblicato nel 2015 Cani della prateria, GDS editrice e nel 2017 Fats Molinari - La vera storia della colomba color crema, Armando Curcio Editore.

ISBN 9788832921953

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

L'uomo in cammino

29/09/2018 — Roberto Marsiglia

  € 12,00   

 

Una silloge di esordio elegante e raffinata. I versi si scapicollano fluidi, quasi volessero sfuggire allo struggimento sofferto del poeta, che ha tracciato su carta tutto ciò che non ha potuto gridare al mondo o non è riuscito a esprimere o a elaborare; in cerca di risposte, di giustizia, di libertà. Alla ricerca di se stesso. Lungo il cammino ci sono poche risposte e nessuna certezza. Se la poesia non può cambiare il mondo, l’uomo invece può fare la differenza cambiando se stesso, e, tutte le forme d’arte, compresa la poesia, possono facilitare l’individuo a porsi in ascolto, verso nuovi modi di pensare e di agire.

Da sempre appassionato di narrativa e poesia, ha iniziato a scrivere fin da giovanissimo. Ha ottenuto importanti riconoscimenti a prestigiosi premi letterari. A seguito di una gravissima malattia ha intrapreso un percorso di conoscenza alla ricerca di se stesso, un cammino improntato sul comprendere l’essenza della vita e la preziosità degli attimi. Tutto ciò l’ha condotto ad affrontare le sue fragilità e la paura di morire. Ha frequentato un corso triennale di counseling e ha aperto uno sportello di ascolto. È nato e vive a Chiavari.

ISBN 9788832921984

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Copenaghen Punto Zero

29/09/2018 — Neviana Calzolari

  € 12,00   

 

Evocare l’esperienza della transizione di identità sessuale come destino misterioso, potenza, energia vitale, attraverso testi che la possano richiamare nei suoi significati e passaggi esistenziali più profondi, dalle sue premesse che in qualche modo possano rievocare la vita-non vita (morte) di prima della transizione dalla quale essa nasce, per seguirne poi lo sviluppo fino a quella che potrebbe essere la prefigurazione di una morte quale esito conclusivo di una vita autentica. Trasmettere quindi in particolare l’idea che la transizione di identità sessuale è il sorgere di una vita che si colloca tra due morti (una prima morte celata dietro una non-vita, una seconda morte quale termine di una vita vera e autentica). Inoltre evocare come nell’esistenza di ogni essere umano, trans o no, la nostra identità tenda a essere fissata e cristallizzata in momenti, in passaggi decisivi, che lasciano dietro di noi tensioni irrisolte che condizioneranno per sempre la nostra vita, il modo in cui ci rapportiamo agli altri, fino a quando eventi esterni traumatici (come affrontare la morte) ci costringono a scegliere nuovamente se confermare le nostre decisioni precedenti o se metterle in discussione. E cosa è il senso della vita se non interrogarsi su ciò che ci è capitato di essere o di diventare nella nostra dimensione più intima e autentica? E quindi di avere il coraggio di tradurre anche socialmente questo destino? La vita di una persona transessuale è una delle manifestazioni più forti ed estreme del destino esistenziale e mortale di ogni essere umano. La vita di Neviana Calzolari include il percorso di transizione evocata attraverso alcuni suoi passaggi cruciali in diciassette quadri lirici.

Nasce nella provincia di Reggio Emilia a Fabbrico, e per i primi trent’anni della sua vita vive a Rolo: paese nel quale è ritornata ad abitare dopo un lungo periodo trascorso a Modena, città nella quale lavora. Diplomata in Chimica Industriale, inizia a lavorare nel sociale dalla metà degli anni Ottanta e da allora questo è rimasto il suo ambito professionale come Sociologa e Psicologa. Ha iniziato dodici anni fa un suo percorso di transizione sessuale MtoF conclusosi con l’intervento a Bangkok nel 2012. Con questo libro, che non vuole essere una biografia o un documentario, spera di dare al tema della transessualità un respiro artistico profondo e universale che sia capace di risuonare in tutte le persone, e non solo nella nicchia specialistica di coloro che sono direttamente toccati dall’esperienza della transizione.

ISBN 9788832921915

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook15

Bukowski
Inediti di ordinaria follia - Vol. 5

30/06/2018 — AA. VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788832921908

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Le Tre Fontane

25/06/2018 — Angela M. Alghisi

  € 12,00   

 

Ogni tre anni la famiglia del giovane protagonista parte in camper diretta verso il pianoro delle Sette Terre per andare a prendere l’acqua a Le Tre Fontane. I primi anni, il viaggio è vissuto come una piacevole occasione di svago, un’occasione per intrecciare nuove conoscenze. Poi, però, forse influenzato dal padre che sostiene di stare bene come non mai durante il viaggio, forse incuriosito dal fatto che in realtà tutti, o quasi, vedono solo la prima fontana e solo i privilegiati, oggetto di una sorta di misterica chiamata, arrivano alla seconda, fatto sta che comincia a interrogarsi sul senso profondo della realtà, della vita e mette in discussione l’effettualità del quotidiano. In questo senso, Le Tre Fontane è il racconto di un viaggio simbolico vissuto da un ventenne attraverso gli interrogativi che da sempre sollecitano l’uomo a una continua ricerca dentro e fuori se stesso. Le domande ai tanti perché della vita e il comportamento umano difronte agli accadimenti quotidiani, portano il protagonista a una sempre maggiore apertura verso una visione più concettuale e spirituale dell’esistenza. Una realtà al di là delle apparenze e delle forme prestabilite gli darà una nuova sicurezza interiore, la volontà di aprire la mente a nuove interpretazioni del vivere comune, dove non tutto è bianco o nero ma venato di amore e fede.

È nata nel 1958 a Brescia. Ha vissuto a Milano, dove si era trasferita in giovane età. La passione per la scrittura è cresciuta col tempo; nel 2017 pubblica i romanzi Candida, e AldoBrando ed EliAdele. Le sue passioni, oltre la scrittura, sono il disegno, la pittura e le letture new age.

ISBN 9788832921892

La stanza dei racconti

25/06/2018 — Martino Sgobba

  € 15,00   

 

Sul limitare della sua età più matura, un uomo sceglie di chiudersi in una stanza d’albergo a Belluno. Quella stessa città, fredda e tagliente, lo aveva accolto molto tempo prima, quando, insegnante alle prime armi, si era trasferito dal Sud, e lentamente aveva dischiuso al nuovo arrivato una particolare familiarità pulsante di storie e di individui. Nella solitudine della stanza 125, l’uomo intraprende una coraggiosa indagine retrospettiva sul proprio vissuto. Agli appuntamenti con la sua memoria si presentano tanti personaggi: i colleghi, gli incontri casuali, gli amici, gli amori, catturati in episodi quotidiani o straordinari, adesso lontani e perduti, ma narrati con una squillante vividezza capace di renderli presenza ancora attuale. Pensieri e fantasie si intrecciano in maniera inestricabile, rendendo indistinguibile la separazione tra ciò che è ed è stato reale e ciò che invece appartiene all’immaginazione, al desiderio o al rimpianto. E poi, superata la dimensione di ricordo e acquisita una nuova coscienza di sé, giunge la scelta di riprendersi il presente e di affrontare un tormentato percorso per riappropriarsi di un difficile ruolo di padre. Con una scrittura elegante e dalle mille preziose sfaccettature, Martino Sgobba costruisce un romanzo raffinato, con figure memorabili brillanti di realismo, dramma e poesia, sostenuto su equilibri narrativi accuratamente calibrati. Il lettore viene condotto pagina dopo pagina in un affascinante gioco di specchi tra autore, personaggi, invenzione e storia, avvinto da un rincorrersi letterario di ambiguità e illusione. Attraverso le righe di La stanza dei racconti si apre così uno spiraglio su uno dei misteri fondamentali della scrittura: la libertà di creare la realtà.

È nato a Monopoli (Bari) nel 1957 e vive nel capoluogo pugliese. Laureato in filosofia, dopo una prima e fondamentale esperienza giovanile nelle scuole di Belluno, è tornato in Puglia e ha insegnato nei licei. Dal 2003 è Dirigente Scolastico. Fino al 1989 è stato attivo nella saggistica filosofica. Successivamente si è dedicato alla scrittura letteraria, pubblicando due raccolte di racconti per Giovane Holden Edizioni: Le parole restano (2010) e Il mare è soltanto acqua (2011). Per Robin Edizioni ha pubblicato il romanzo Un liceo da suicidio (2013) e la raccolta di racconti Destini (2015). Con i suoi libri ha vinto vari premi letterari.

ISBN 9788832921809

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook48

Senza peso nel fondo

05/06/2018 — Silvia Sardini

  € 12,00   

 

Silvia Sardini si impone con la sua terza silloge come una delle voci più sorprendenti dell’attuale stagione artistico-espressiva italiana. Il titolo ossimorico definisce la costante tonalità che sottende al testo poetico, il desiderio di sfidare i limiti della propria natura, di ribaltare il comune sentire, quasi fosse ineludibile il bisogno di affinare secondo canoni inversi il rapporto essenza-forma. Come un’epifania, il titolo rimanda a una bellissima e toccante lirica del galiziano Ramón Sampedro, rimasto tetraplegico a venticinque anni e che per altri ventinove portò avanti la sua battaglia per il diritto al suicidio assistito: “Mare dentro, mare dentro/ senza peso nel fondo/ dove si avvera il sogno:/ due volontà fanno vero/ un desiderio nell’incontro.” La poesia di Silvia Sardini prende le mosse da un’emozione diretta, il dolore cieco e sordo incapace di attenuarsi lungo la linea del tempo per la scomparsa del padre. La sua sofferenza si fa forza propulsiva per scandagliare i sentimenti, le speranze e la rabbia senza compiacimento alcuno, affidando alla poesia il ruolo di redenzione dalla sofferenza, poesia che stempera l’inquietudine e ricompone il mosaico della vita. Le liriche in silloge reagiscono alla sete di romanticismo che ancora tende a insinuarsi nel quotidiano e a offuscare l’essenza stessa della poesia. Stilisticamente, per il ricorso estremo all’analogia arrampicata su versi essenziali, franti, sempre più raramente insidiati dall’interpunzione; nei contenuti per la ritrosia verso tutti gli schemi, per l’elogio del particolare e per la tendenza al bozzetto, talora affidata, con novità assoluta, alla strofa per marcare le sfumature dei sentimenti. Ma la vera sfida della Poetessa è al Tempo, che tesse coperte di sogni e intanto lacera carne e ricordi per addensare la sua polvere.

Dopo gli studi classici, si laurea in Lettere con una tesi in Antropologia culturale e attualmente è insegnante al Liceo Artistico di Spoleto. Pubblica la sua prima silloge poetica, Sulla rotta di Icaro, nel 2008: segnalata dalla giuria al Premio Letterario Nazionale Libro d’oro e insignita del Premio Liguria nell’anno successivo, è in finale al Premio Letterario Nazionale Il Golfo e all’Internazionale di Poesia e Narrativa Città di Recco nel 2010. L’interesse per le numerose varianti del genere, la spinge a sperimentare le forme dell’aforisma, del paradosso e del Koan: nel 2010 si classifica al terzo posto nella sezione Koan alla IV edizione del Premio Nazionale di Filosofia e nel 2011 al secondo posto (con primo premio non assegnato) nella sezione Paradossi. Nel 2015 la raccolta di aforismi Sola Andata confluisce nel volume Geografie minime, curato da Sandro Montalto per la casa editrice Joker; pubblica la sua seconda silloge, Prima che vinca il sole, Giovane Holden Edizioni. Nel 2017 compare nel volume di Punto a capo Edizioni Aforismi al femminile. È vice referente per l’Umbria dell’ADI-SD, Associazione degli Italianisti Sezione Didattica. Vive a Foligno.

ISBN 9788832921762

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook11

Quattro storie per quattro stagioni

05/06/2018 — Barbara Scattini

  € 14,00   

 

Una breve, fresca e simpatica raccolta di racconti, uno per ogni stagione. Per l’autunno, Pino il funghettino narra la storia di Arturo un bambino abituato ad avere tutto che dopo avere cambiato scuola impara il vero significato dell’amicizia. L’inverno ha la voce di Fiocco di Neve che racconta la storia di Camilla, una bambina che ha problemi con la matematica e sarà Babbo Natale in persona ad aiutarla a migliorare i suoi voti. Fogliolina racconta, per la primavera, dell’amicizia tra Matilde, una bimba un po’ trascurata dai suoi genitori, e un piccolo anatroccolo. E con l’arrivo dell’estate è il Sole a raccontare la storia di Carletto, un bambino pauroso e timido che trova il coraggio di aiutare una gattina e la sua bella padroncina. Storie di bambini che affrontano difficoltà, prendono coscienza dei loro limiti e delle loro potenzialità.

Classe 1971, dopo la maturità conseguita al Liceo Scientifico Buonarroti di Pisa, si è laureata in Ingegneria Elettronica presso l’ateneo della sua città. Ha lavorato come ricercatrice presso il CNR di Pisa e attualmente insegna presso IPSIA Giorgi di Lucca. Nel 2001 è stata finalista alla quarta edizione del concorso letterario Silenzi Bisbigli Parole Urla organizzato dall’Associazione D come Donna e dal comune di Segrate. Nel 2011 ha pubblicato Rosa

ISBN 9788832921731

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Immorale bellezza

05/06/2018 — Marco Mastrilli, Samantha Marzaduri

  € 12,00   

 

La silloge sfugge alle convenzioni della scrittura poetica tradizionale, perché nasce dalla fusione degli stili artistici dei due poeti, un uomo e una donna, che fondono e trasgrediscono le regole del linguaggio di genere con originalità e attenzione. L’amore è il grande protagonista delle liriche, il contenitore che ospita frammenti di esperienze e di emozioni che vengono raccolti e fissati con immagini metaforiche rese tramite i versi. La scrittura è originale e formosa, a verso libero, lontana dall’ovvio, oscillante tra l’onirico e il reale. Una silloge da gustare al pari di un libro illustrato in cui ogni pagina offre emozioni, come si trattasse di figure fissate sulla carta attraverso le parole.

Marco Mastrilli Vive a Roma, dove è nato nel 1964. Dopo una intensa esperienza come musicista, sceglie di usare la scrittura poetica come strumento principale d’espressione artistica. Pubblica le sillogi poetiche Impronte sull’acqua, Il gioco delle mantidi e, con Giovane Holden Edizioni, L’ultima primavera senza te ottenendo importanti riconoscimenti della critica. Presente in diverse antologie, ha collaborato con artisti a livello internazionale in ambito musicale e figurativo, portando la sua poesia in progetti di espressione creativa multi disciplinare.

Samantha Marzaduri Nata a Bologna nel 1973, vive tra la sua città natale e Roma. Si approccia alla scrittura in età giovanile, mentre si forma artisticamente nel campo delle arti figurative e teatrali. Nel 2016 pubblica il suo primo romanzo Una scelta difficile riscuotendo significativi risultati editoriali e di critica. Dice di sé: “Non sono una scrittrice, ma una mamma che ama condividere emozioni su carta”.

ISBN 9788832921724

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La vita è un'eterna poesia

05/06/2018 — Daniela Conti Benassi

  € 12,00   

 

La poesia riflessiva di Daniela Conti Benassi, grazie a un’impavida sicurezza di tocco, sa affrontare temi quali l’amore, la morte e la vita in genere, anche e soprattutto nelle sue manifestazioni più irrilevanti, e trasformarli in versi di colloquiale naturalezza e ingannevole semplicità. La sua esperienza umana si esprime in questa costruzione poetica ed esistenziale tenuta insieme da un forte e coraggioso sentimento di amore per la vita. Tutto si fa poesia, anche quel vuoto d’amore che ogni giorno sfida le nostre quotidiane fragilità, i ricordi agrodolci che si affollano nella mente e ti ricordano che sei sola mentre scendi il sentiero del crepuscolo. Ciò che conta durante il tragitto non è la meta ma la bellezza autentica dell’incompiuto che ha bisogno di essere raccontato con l’esperienza e la testimonianza. L’osservatorio privilegiato della poetessa è in riva al mare, naufraga nel cuore e nella mente, abbracciata al Bolero di Ravel, ritmo incalzante e tempo variabile.

Nasce nel 1945 a Rovigo, da famiglia livornese giunta nel Polesine a seguito della guerra. Un’infanzia difficile, due figlie dal primo marito da cui divorzia dopo dieci anni, un doloroso periodo caratterizzato da gravi lutti familiari fino a tornare alla vita con un secondo matrimonio che la renderà felice per trent’anni, fino alla morte del coniuge. La poesia, compagna di vita, la sorregge negli anni infondendole serenità e coraggio. Appassionata lettrice, preferisce i poeti spagnoli. Vive in Versilia. Laureata in Scienze Infermieristiche, ha dedicato la sua vita a chi soffre. Annovera tra le sue pubblicazioni la partecipazione ad alcune antologie: Habere Artem. Dedicato a… poesie per ricordare, Aletti Edizioni; Riflessi 48. M’illumino d’immenso, Edizioni Pagine; Favolando. Rosso. Li chiamano animali, Edizioni Alcheringa. Ha ottenuto ottimi risultati in concorsi nazionali tra cui il Giovane Holden, Stellina, Michelangelo e Città di Livorno; nel 2017 ha vinto nella sezione Poesia inedita il Premio tematico Streghe Vampiri

Ha ottenuto ottimi risultati in concorsi nazionali tra cui il Giovane Holden, Stellina, Michelangelo e Città di Livorno; nel 2017 ha vinto nella sezione Poesia inedita il Premio tematico Streghe Vampiri

ISBN 9788832921779

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Fulvio e il libro magico

05/06/2018 — Antonio d'Elia

  € 15,00   

 

La gattina Sveva è appena arrivata nella sua nuova casa, dove già vive Fulvio, una simpatica cavia peruviana. La micetta, curiosa e imprudente, ben presto si mette nei pasticci! Per fortuna, la compagnia di amici animali del quartiere le sarà subito vicina: ci sono il Nero e il Guercio, gattoni esperti e coraggiosi, la saggia gatta Melina, e poi Panettone, un cane mansueto e generoso. Attenzione, però, perché i dintorni sono molto, molto pericolosi: in agguato c’è Sabellina, una strega orribile che non sopporta i gatti e che possiede un potente libro di incantesimi. E ancora, creature magiche tramano nell’ombra piani spaventosi… Basteranno il coraggio e la fantasia di Fulvio, Sveva e i loro amici per sventarli?

È nato a Molfetta nel 1948. Si è laureato in Filosofia e Pedagogia presso l’Università Aldo Moro di Bari. Ha insegnato a Padova nella scuola primaria e, abilitatosi nell’insegnamento di filosofia, psicologia e scienze della formazione, presso le scuole secondarie superiori della provincia di Bari. È stato consulente pedagogico per le politiche sociali dell’infanzia e dell’adolescenza presso il Comune di Molfetta. Ha frequentato numerosi corsi di aggiornamento in Italia e all’estero. Attualmente, si dedica alla narrativa per ragazzi. Ha pubblicato Le paurose avventure di Fulvio, Gruppo Albatros, con il quale ha ottenuto diversi riconoscimenti: primo premio assoluto al concorso La fiabastrocca (Napoli); premio speciale libri per ragazzi al terzo concorso nazionale C. Martinelli (Roma); vincitore del concorso internazionale l’Osservatorio (Bari); terzo posto al Premio letterario Giovane Holden (Viareggio).

ISBN 9788832921816

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

L'incredibile settimana di Lillo il coccodrillo (versione rieditata per bambini piccoli)

05/06/2018 — Barbara Scattini

  € 9,00   

 

Lillo è un giovane coccodrillo curioso e intraprendente. Cerca continuamente risposta ai tanti perché gli frullano nella testolina e tampina mamma e papà che a volte faticano a stargli dietro. Una mattina, pone l’ennesima domanda: “Perché i giorni della settimana si chiamano così?” La mamma lo accompagna in biblioteca, assicurandogli che lì troverà le risposte a tutti i suoi perché. Lillo, dapprima un po’ incerto, alla vista di tutti quei libri che lo aspettano per soddisfare la sua curiosità non sta più nella pelle dalla felicità! E trovata risposta alla sua domanda, decide di vivere una settimana secondo il significato dei giorni! Lo attende una settimana incredibile ricca di avventura.

Classe 1971, dopo la maturità conseguita al Liceo Scientifico Buonarroti di Pisa, si è laureata in Ingegneria Elettronica presso l’ateneo della sua città. Ha lavorato come ricercatrice presso il CNR di Pisa e attualmente insegna presso IPSIA Giorgi di Lucca. Nel 2001 è stata finalista alla quarta edizione del concorso letterario Silenzi Bisbigli Parole Urla organizzato dall’Associazione D come Donna e dal comune di Segrate. Nel 2011 ha pubblicato Rosa

ISBN 9788832921748

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il filo degli indizi

05/06/2018 — Amalia Fundarò

  € 13,00   

 

Quello che Amalia Fundarò intraprende attraverso le pagine di Il filo degli indizi è molto più di un’avventura narrativa fine a se stessa, e supera anche le definizioni più ordinarie di un racconto autobiografico. È affine a ciò che Virginia Woolf intese nel suo Gita al faro: “Ho espresso antiche e profonde ferite emotive e nell’esprimerle le ho spiegate e poi seppellite”. Da sempre l’uomo ha cercato nelle forme espressive, che ha avuto modo di sviluppare, situazioni in cui potersi confessare, esprimendo sensazioni e desideri, per potersene in qualche maniera liberare o canalizzarli in forme che ne potessero facilitare la realizzazione: la parola scritta si pone dunque come il medium privilegiato per liberare le proprie emozioni, e per poterle riconsiderare in un’ottica evolutiva. Attraverso un tragitto autobiografico dallo stile maturo, pulito ed essenziale, l’autrice affronta con coraggio il proprio passato: dall’infanzia e la difficile relazione con la madre, fino ai frangenti decisivi di situazioni delicate con il marito e le figlie, in un racconto retrospettivo della propria esperienza capace di sprigionare un grande impatto sulla memoria. La rielaborazione di sentimenti e impressioni diviene lo strumento più potente per riappropriarsi della propria vicenda personale e quindi della peculiarità umana su cui si basa il presente: nostalgie e successi, speranze e delusioni, rapporti complessi, e infine la decisa assunzione di responsabilità verso se stessi e la propria felicità sono descritte e analizzate nei risvolti più sinceri e privati.

Nata a Venezia, nel 1942 si diploma Assistente Sociale (1964) a Milano, dimostrando da subito interesse per i problemi sociali. Dal 1976 si dedica all’insegnamento e nel frattempo consegue la laurea in psicologia a Padova. Superato l’esame di Stato, dal 1994 è iscritta all’Albo degli Psicologi ed esercita la professione di psico-pedagogista nell’Istituzione scolastica. Dopo aver frequentato il training quadriennale di formazione alla psicoterapia della Gestalt si dedica, con passione, alla professione di psicoterapeuta: poiché è iscritta anche all’Albo dei Periti dei Tribunale di Venezia, svolge perizie di ordine psicologico, in caso di separazioni e affido dei minori. Ha svolto una collaborazione con l’Università di Padova, che ha dato come risultato la stampa di un articolo, dal titolo “Meccanismi conoscitivi e inibizione intellettiva nell’interpretazione psicoanalitica”. Ha pubblicato nella rivista Babele, numero 1999, Editore Sammarinese degli Psicologi, l’articolo “Il trattamento dei disturbi narcisistici della personalità”.

ISBN 9788832921755

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La ragazza del salice

05/06/2018 — Clara Morelli

  € 14,00   

 

Agnese è una giovane giornalista che lavora nella redazione di un editore lucchese. Adora il mestiere che fa poiché le permette di conoscere la realtà e di riflettere su di essa, raccogliendone innumerevoli stimoli per alimentare la propria innata curiosità e l’irrinunciabile passione di approfondire ogni cosa. È nel corso di un tragico avvenimento di cronaca che Agnese incontra Marco, giovane carabiniere campano, che rimane subito affascinato da lei. La loro storia crescerà pagina dopo pagina, anche attraverso frangenti difficili, che li vedranno risucchiati in un susseguirsi incalzante di eventi dalle cupe tinte del thriller. La ricerca tenace della realtà e della pienezza dei sentimenti guiderà in particolare Agnese, piccola eroina contemporanea tanto sensibile quanto determinata, ad affrontare ricordi da sciogliere, mancanze da elaborare, scelte da compiere. Attorno ad Agnese si muove una vivace teoria di personaggi differenti, ognuno dei quali regala alla vicenda una propria singolare sfumatura e contribuisce, attraverso l’umanissima attenzione per il dettaglio, a comporre una ricchissima galleria di ritratti grandi e piccoli – non ultimo quello della città di Lucca, silenziosa e avvolgente co-protagonista del romanzo – all’interno di una cornice narrativa di brillante freschezza. La ragazza del salice è un libro insieme semplice e complesso, che mescola i generi classici e combina con abilità il realismo colloquiale del quotidiano e la delicatezza della riflessione intimistica dal tono mai disincantato, e che narra con passione, indignazione e divertimento anche del mondo di oggi e dei suoi problemi irrisolti.

Nasce il Liguria a La Spezia e dopo tredici traslochi approda a Viareggio (Lu) dove vive. Tra le sue pubblicazioni le sillogi di poesia Farfalle di ruggine, Fontana Edizioni, 2003; Pensieri di scogliera, Ibiskos Editrice Risolo, 2009; Conchiglie nella rete, Giovane Holden Edizioni, 2015; e il romanzo Mistero a Villa Boncorsi, Ibiskos Editrice Risolo, 2016. Ha ottenuto importanti riconoscimenti in concorsi a livello nazionale tra cui il primo premio ai concorsi Pio X (tema religioso), Versilia chiama Versilia (sezione poesia edita), ACSI (poesia edita).

ISBN 9788832921588

Katy Zeller e la profezia del dipinto

01/06/2018 — Marco Ciaramella

  € 15,00   

 

La passione del giovane Marco per il mistero e il paranormale lo ha portato a conoscere l’avvincente storia di Katy Zeller, eroina determinata e dalle mille risorse, capace di affrontare terribili killer dai poteri sovrannaturali e pericolose sette di fanatici religiosi. L’ammirazione e la curiosità per Katy lo spinge a documentarsi su di lei, al punto che decide di recarsi proprio nei luoghi che erano stati teatro delle sue avventure. Qui incontra Christopher, uno dei suoi amici più cari, che gli narra l’ultima delle storie che hanno visto per protagonista proprio Katy. Un dipinto misterioso, rinvenuto in circostanze fortuite, le ha svelato infatti l’esistenza di un nuovo enigma e di un terribile nemico dai poteri demoniaci: nell’ombra, celato sotto sembianze fanciullesche, è in attesa di vendicarsi su di lei e sull’uomo che ama, il portentoso veggente Shandor Pheldaus. Per affrontare quello che pare ormai essere il suo destino e la sua missione, Katy deve recuperare preziosi manufatti dalle proprietà straordinarie e misurarsi con oscuri segreti, fino a indagare su delitti efferati. Sul suo percorso, incrocia preziosi alleati e compagni di avventura. In tutto il racconto, dominano il coraggio e la forza di volontà dell’affascinante Katy. Ma anche per Marco ci sarà una indimenticabile sorpresa. Romanzo dai toni dark, intrigante e fantasioso, Katy Zeller e la profezia del dipinto si dipana in un continuo succedersi di colpi di scena e affascina il lettore con la sua ricchezza compositiva.

È nato nel 1964 a Pontedera, dove risiede. Dopo aver perseguito gli studi professionali, entra nel mondo del lavoro, come impiegato, in un concessionario automobilistico e vi rimane per oltre trent’anni. Nella vita ha avuto due grandi passioni: quella per le auto da corsa e quella per il teatro. Si è esibito su molti palchi della Toscana, mettendo in scena numerose commedie e operette. Dopo aver fondato la Compagnia Teatrale Pontederese, della quale è direttore artistico, ha deciso di cimentarsi anche come sceneggiatore e regista. Ha conseguito il diploma in recitazione cinetelevisiva presso la prestigiosa Accademia degli Artisti di Roma. Ha pubblicato per SBC Edizioni: Forze sconosciute, Oscuri Misteri; I racconti dello zio Marco, L’antifurto, Il compromesso, Era bravo, Mio figlio, L’alieno, Se rinasco, L’imprevisto, Sono io, Il primo giorno, L’eredità, Indagine al rally. Ha realizzato il cortometraggio Basta poco. Ottenendo sempre ottimi risultati di pubblico e critica.

ISBN 9788832921786

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il giardino delle statue che ridono

01/06/2018 — Claudio Minoia

  € 14,00   

 

Matteo e Ludovica sono abituati da tempo a fare i conti ognuno con le proprie solitudini. Un incontro casuale in un giorno di pioggia è l’inizio della loro profonda storia d’amore: due personalità complesse e sensibili si avvicinano e, in un gioco delicato di ascolto e desiderio di comprensione, con coraggio ed equilibrio si mescolano fino a rendersi reciprocamente indispensabili. Alla casa di cura Villa degli Angeli c’è un paziente misterioso, Michelangelo. Uomo dalle apparenze tranquille e riflessive, di cui nessuno conosce le origini, Michelangelo conserva in sé una storia tormentata ancora da raccontare. E può farlo solo con il linguaggio che meglio padroneggia, quello della scultura.

Queste le situazioni da cui prende le mosse Il giardino delle statue che ridono, romanzo complesso e affascinante di impetuosa scoperta interiore, alla ricerca della verità su una vicenda famigliare perduta nelle tortuosità del tempo, per sconfiggere gli spettri del passato e arrivare a riabbracciare gli affetti più cari. I personaggi a cui le pagine di Claudio Minoia danno corpo non concedono niente alla velleità e alla leggerezza. Le loro esistenze e i loro modi di agire sono permeati costantemente dalla volontà pertinace di sviscerare la natura e la realtà di ogni loro sentimento. Sono creature letterariamente intense e totalizzanti nel loro rapportarsi, che magnificano e spingono alla dimensione più grandiosa quella capacità di ascolto che è caratteristica più essenziale dell’essere umano.

Tossicologo Ambientale e Occupazionale, autore scientifico di quaranta volumi e di strumenti divulgativi come Le Scienze (Campi Elettromagnetici) e Le Scienze Quaderni su Ambiente e Salute. Nato nel 1951, laureato presso l’Università di Pavia, già Dirigente di Struttura complessa presso IRCCS (Istituto di Ricovero e Cura a Carattere Scientifico). Ha pubblicato nel 2017 il romanzo Quell’estate del ’69 all’ombra della Torre Eiffel, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832921793

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Qunellis

04/05/2018 — Ugo Mauthe

  € 14,00   

 

Qunellis è un racconto di fantascienza così impropria da non essere solo fantascienza. Qunellis è un serpente di stoffa, forse un giocattolo, incongruamente sopravvissuto a millenni di mutazioni che lo hanno trasformato in un essere vivente e senziente con facoltà e caratteristiche molto speciali. È lui il protagonista principale di questo breve romanzo ambientato in un tempo indefinibile e in un mondo brutale dominato, anzi martoriato, da una tecnologia deteriorata capace di autoriprodursi, la cui origine si perde in un passato remotissimo che di tutto è il solo colpevole e che forse altro non è che il nostro presente. Un mondo infernale e sospeso, in cui imperversa un’imprevedibile capacità di combinazione genetica che ne fa un luogo affollato di vite incompiute e incomplete, fragili e disperate ma al contempo tenaci nella ricerca, ognuna a modo suo, di una ragione d’essere. Ecco perché accanto a Qunellis si muovono anche altre creature, strane e straordinarie. Mulinello. Il vortice alto come una montagna che vaga per il mondo e prende vita e coscienza grazie alle relazioni che s’instaurano fra gli oggetti e le entità che vanno a orbitare nelle sue spire. Ombra Cangiante. Dalla bellezza feroce e opportunista dedita alla realizzazione di un sogno egoista, forse perché lei stessa è ciò che rimane di un egoistico sogno di grandezza. Tibya. Di tutti l’unica che derivi direttamente e coscientemente da chi abitava quei luoghi millenni prima. Il Pozzo: sensibile e solitario fino alle estreme conseguenze. E infine Bomba, l’ordigno intelligente in cui si evolve qualcosa di simile a una coscienza. Loro sono i protagonisti di una rapida vicenda che attraversa momenti di disperazione ma approda a un finale aperto, di speranza.

Palermitano di nascita nonostante il cognome ha lasciato molto presto la Sicilia per vivere in sette città e diciassette case diverse. Molti anni fa si è fermato a Torino. È un pubblicitario con una lunga storia professionale come copywriter, direttore creativo e docente di comunicazione. Accanto alla scrittura pubblicitaria coltiva da sempre quella letteraria. Con i suoi lavori – racconti, fiabe e poesie – è stato finalista e ha ottenuto premi e riconoscimenti in importanti concorsi nazionali fra cui Bukowski, Città di Castello, Racconti nella Rete, Lorenzo Montano e Pietro Carrera. Si considera un privilegiato perché ogni giorno realizza il suo sogno: vivere scrivendo.

ISBN 9788832921595

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook16

Settanta volte sette

04/05/2018 — Luca Manfredini

  € 16,00   

 

In una sera d’estate, l’ispettore Joaquin Delgado riceve una telefonata che innescherà una pericolosa caccia all’uomo. Una voce contraffatta lo informa di avere compiuto un omicidio e si offre di dargli maggiori informazioni utili a recuperare il corpo solo se lo scrittore Pablo Holguins sarà coinvolto nelle indagini. Scopo della richiesta è quello di far conoscere al grande pubblico le motivazioni che sottendono al suo operato impedendo in tal modo che finisca nell’oblio. Lo scrittore, coinvolto suo malgrado, porta con sé una ragazzina che vive facendo ritratti e caricature alla Sagrada Familia. Il cadavere di Antonio Suarez, pedofilo e stupratore, viene ritrovato in un giardino antistante il Camp Nou: bruciato vivo e senza un occhio, come stabilirà il medico legale, che è stato asportato mentre era cosciente e deposto in una teca davanti al corpo. Una serie di fili tesi e di pali messi a una distanza precisa l’uno dall’altro rimandano a dei numeri che risulteranno versetti della Bibbia. Dodici giorni dopo, la stessa voce annuncia il secondo omicidio. Chi è l’assassino? Agisce da solo? Cosa significa la scritta Solo Justicia apposta su una lettera consegnata ai giornali da un misterioso prete ammiratore di Lucio III, il pontefice che ha istituito la Santa Inquisizione? Gesù al discepolo che gli domandava Quanto dovrò perdonare? rispose Settanta volte sette, cioè sempre. Perdona senza sosta, perdona all’infinito, perdona anche quando credi di non riuscire a farlo. Ma quando il torto subito è così profondo che annulla ogni resistenza vitale, dove trovare la forza per seguire l’insegnamento di Gesù? Luca Manfredini costruisce un intrigo ricco di emozioni e ironia, che mette in luce come il male del presente affondi sempre negli errori del passato.

Classe 1963, è nato a Viareggio e vive a Torre del Lago Puccini. Nel 1981 si è diplomato maestro elementare. Ha svolto un corso per animatore di comunità e di coordinatore di servizi sociali. Oggi è operatore della cooperativa c.re.a., di cui è socio, e svolge varie mansioni all’interno di alcuni centri di aggregazione per bambini e ragazzi. Da sempre ama scrivere. Ha scritto molte canzoni e prodotto due cd. Nel 2011 pubblica L’ottava meraviglia, Giovane Holden Edizioni e nel 2013 ne ha realizzato una versione junior, s.e.

ISBN 9788832921335

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

Asciugati!

04/05/2018 — Gianni Raugi

  € 13,00   

 

Un antico porticciolo in un’isola toscana, un luogo sospeso fra passato e presente, dove alcuni personaggi buffi, talvolta burberi, accolgono gente di passaggio invitando tutti quanti a prendere parte a una sorta di commedia ricorrente. Uno di quei luoghi che, qua e là in giro per il mondo, sono sfuggiti all’omologazione. Piccoli angoli da scoprire e da proteggere. In questo contesto un gruppo di amici si ritrova, ciascuno a un punto di svolta della propria vita, catturato e coinvolto da una piccola comunità itinerante dove gli abitanti del posto si fanno registi di uno spettacolo che si ripete di anno in anno, con personaggi fissi e nuove comparse. Una comunità che si rinnova per decantazione fra gli arrivi e le partenze. Giovanni, di passaggio assieme ad Alessandro. Leonardo, che ha aperto un bistrot nel centro del paese e una piccola casa di produzione musicale e cinematografica coinvolgendo un altro amico, Luca. Valentina che sta per sposarsi, Federica che ha appena rotto una logora storia, Monica che sta cominciando a rassegnarsi che non troverà mai la persona giusta… Giacomo, il dottore, voce narrante e padre di Leonardo, che dalla sua barca ormeggiata al molo C, osserva defilato il gruppo di giovani incontrarsi. Tutti assieme riscoprono l’importanza di sentirsi parte di un contesto, di una comunità. E anche di saper ridere dei propri difetti, come fanno i buffi personaggi del luogo che però si trasformano in eroi durante le tempeste. Nel pericolo, infatti, scatta la solidarietà. I nuovi arrivati fanno propria quella parola che qui tutti ripetono continuamente: “Asciugati!” Dopo che rischiavi di annegare. “Asciugati!” Nel senso di non prenderti troppo sul serio. Un romanzo corale, che scorre leggero e inebriante come un calice di Vernaccia di san Gimignano sorseggiato freddo in una caleidoscopica sera d’estate.

È nato a Piombino nel 1966, da oltre venti anni è consulente finanziario di una nota banca. Da pochi anni ha scoperto la vela e poco dopo anche la scrittura. Travolto da queste nuove passioni si è trovato all’improvviso parte di una comunità itinerante che lo ha raccolto come un naufrago invitandolo a viaggiare in sintonia con loro, distanti ma in contatto visivo e mentale, come i delfini. Nomadi del mare alla scoperta di luoghi genuini, in un rapporto più sereno con la natura. Instancabili viaggiatori aperti al futuro ma in continuità col passato. Ha pubblicato nel 2017 Cristincardo, Giovane Holden Edizioni.

ISBN 9788832921694

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

La notte del Quarto Stato

04/05/2018 — Giorgio Montanari

  € 15,00   

 

Biografia romanzata del pittore Giuseppe Pellizza di Volpedo autore del celebre dipinto Il Quarto Stato. La tela, esposta alla Quadriennale di Torino nel 1902, non ottenne alcun riconoscimento e rimase invenduta scatenando la profonda crisi artistica e umana del maestro. Attraverso il carteggio e i diari dell’artista, il romanzo tratteggia sulla pagina, come fosse la tela di un suo dipinto, le emozioni, le ossessioni, gli affetti, la famiglia, l’amore per il suo paese, il dolore per la perdita dei suoi cari, la delusione e la sofferenza per la sconfitta della sua opera più grande, un capolavoro costatogli dieci anni di vita, che sarebbe diventato un simbolo per i posteri. Sullo sfondo, la struggente storia d’amore tra l’artista e la giovanissima moglie, Teresa Bidone. Senza istruzione scolastica, la donna seppe comunque stare accanto al marito, consigliarlo, incoraggiarlo nei lunghi anni di gestazione del quadro e in quelli che seguirono, segnati da incomprensione e delusione. Un romanzo a più voci, quella del protagonista su tutte ma anche quelle dei volpedesi, utilizzati come modelli per il dipinto, che saltano fuori dalla tela e si uniscono alla narrazione interagendo con il lettore in modo diretto. La scelta stilistica volutamente arcaica, nel rispetto di una ambientazione fine Ottocento inizi Novecento; a tratti la prosa diventa poesia, le parole macchie di colore. Giorgio Montanari riesce a dipingere la quotidianità domestica, scandita dai picchi di genialità dell’io narrante-artista e dà alla vicenda umana e artistica di Giuseppe Pellizza di Volpedo la dignità di un inno alla libertà di espressione, alla gioia di diffondere un messaggio sociale attraverso l’arte figurativa grazie a un capolavoro senza tempo.

Professore di lettere e dirigente scolastico, è nato a Soave (Vr). Vive e lavora a Desenzano del Garda (Bs). È scrittore e pittore. Di sé dice: “Non posso scrivere senza dipingere, non posso dipingere senza scrivere”. Ha esordito nella narrativa nel 2017 con Nero, romanzo storico vincitore del Premio letterario nazionale Casentino. Con il romanzo, versione inedita, La notte del Quarto Stato ha vinto il Premio Letterario Nazionale Bukowski nel 2017.

ISBN 9788832921663

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Al risveglio

04/05/2018 — Edoardo Luigi Giana

  € 14,00   

 

Nove racconti dell’orrore, uniti tra loro dalla tematica del risveglio. Antiche entità emergono da dimensioni imperscrutabili o sepolcri scoperchiati. Sussurri, rumori, malattie e palpitazioni destano dai propri sogni i protagonisti delle storie narrate e li trascinano nell’incubo. Bambini che fuggono per strada nel cuore della notte, ipnotizzati dalla musica di una creatura aliena che li attrae in un portale infra-dimensionale. In un paese in cui i morti sono risorti dalle tombe un uomo incontra la moglie defunta. In un borgo e in un’epoca indefiniti, un anziano fattore offre il grembo della propria figlia a un’entità ultraterrena che si nutre di oscuri segreti. Nel 1446, l’Inquisitore Heinrich Institor Kramer si confronta con Kore, la Matriarca dei Vampiri. Ma anche una donna che si ribella alle molestie del marito, rincasato ubriaco a tarda notte, un uomo risvegliato da un mal di testa lancinante circondato da bambole di plastica, un altro risvegliatosi in ospedale dopo un incidente automobilistico la sua unica preoccupazione è recuperare la refurtiva dal proprio furgone, abbandonato in un deposito infestato dai fantasmi. E non manca una visita notturna di un Babbo Natale assai anomalo né sette nanetti da giardino, che durante la notte risvegliano una creatura antica e malvagia dalle profondità della terra. Al risveglio racconta, con una scrittura che prima di farsi leggere si fa vedere, la storia di una varia umanità al limitare di quel labile confine tra incubo e delirio.

Classe 1991, vive a Vanzaghello (Mi). Dopo la maturità classica si è laureato con lode in Medicina e Chirurgia. Gran tifoso dei villain fin dall’infanzia, scopre ben presto il fascino inquietante del cinema e della letteratura dell’orrore. Negli anni, ottiene diversi riconoscimenti letterari, tra cui la segnalazione al Concorso E. Grampa (2005), il quinto posto ex aequo al Premio Chiara Giovani (2008) e il secondo premio assoluto Sezione Giovani Scrittori al 29° Premio Nazionale Poesia e Narrativa Milano Duomo (2009). Nel 2010, il racconto “Il canto della Sirena” è selezionato in occasione del Premio Letterario Streghe

Nel 2016, vince il Premio Letterario Nazionale Giovane Holden nella sezione racconto inedito.

ISBN 9788832921700

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Una sana follia

04/05/2018 — Gaetano Cinque

  € 15,00   

 

Accettare un nuovo cane non è una decisione facile per Riccardo. La scomparsa di Tess, la sua adorata Golden Retriever, è stata per lui un dolore irriducibile. Ma il piccolo Teddy, dinamico cucciolo di Parson, sa subito imporsi al suo affetto e stravolgere la sua vita, non solo negli aspetti pratici, nelle abitudini e nelle relazioni, ma nella più ampia concezione del mondo. L’amore da cui Riccardo viene inopinatamente travolto sembra non trovare limiti e giunge presto ad assumere le sfumature della follia. Ma si tratta in realtà di una follia lucidissima. È infatti il sentimento pieno della libertà e della gioia espressiva, che rifiuta ogni tipo di costrizione e di convenzione e che spinge a indagare incessantemente la verità. La medesima follia che il grande filosofo Erasmo da Rotterdam ha descritto come quella forza serena e vitale, capace di condurre l’uomo nei più lieti luoghi di appagamento e di completezza. Riccardo sceglie di percorrere al fianco del suo Teddy il cammino di ricerca spirituale che tale idea gli ispira, affrontando con caparbietà gli inevitabili scontri quotidiani contro le morali ordinarie e perbeniste che, mal comprendendo la potente visione del mondo da cui si sente guidato, condannano le sue deviazioni dal più regolare senso comune. Una sana follia è un romanzo ironico e filosofico, contraddittorio e visionario che, con uno stile nitido e puntuale, si dischiude al lettore come una minuziosa indagine che il protagonista, in un percorso di formazione canina, rivolge su se stesso, sulle proprie convinzioni, su tutta la socialità che lo riguarda, giungendo fino alle questioni più essenziali dell’esistenza.

È nato a Portici (Na). Laureato in Lettere Classiche presso l’Università degli Studi di Napoli, dal 1973 vive a Brescia. Ha pubblicato Lettere da Trieste 1937-1940, Europa Edizioni, 2014; Dei semidei comuni mortali. Dalla scuola competente alla scuola come Utopia, Caosfera Edizioni, 2014; Tess, amica mia. Storia di un cane e della sua anima, Europa Edizioni, 2015; Cercando l’Antica Madre, Europa Edizioni, 2015; Manoscritti scandalosi, Vite parallele, entrambi Europa Edizioni, 2016; Una rivoluzione quasi perfetta, Giovane Holden Edizioni, 2017. Ha conseguito il terzo premio al Concorso Nazionale di narrativa e saggistica Il Delfino (Marina di Pisa, 2015). Sul suo sito personale affronta ed esprime riflessioni in tema di letteratura.

ISBN 9788832921717

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La giostra zingara

28/04/2018 — Franco Amato

  € 13,00   

 

Mentre il padre, ingegnere trasfertista nell’industria della carta, è costretto dal suo datore di lavoro a una lunga e impegnativa trasferta in Cina, Lisa scopre che la nonna paterna, Rosa, ha un segreto che custodisce da molto tempo. All’età di diciassette anni, ebbe una storia d’amore con un giostraio di nome Andrej. Il giovane, in occasione dell’annuale celebrazione religiosa di Santa Croce, nel lontano 1966, rimase ferito quando la giostra di famiglia bruciò in un incendio. Adesso, dopo oltre cinquant’anni, Rosa annuncia che Andrej, prima di morire, le ha scritto per rivelarle il vero motivo che lo costrinse ad abbandonare la città di Lucca e la stessa Rosa. Lisa, con l’aiuto dell’amico Lapo, vuole vederci chiaro, ma la strada verso la verità non è semplice e prevede, tra l’altro, una trasferta nella città rumena di Iași, dove vive, ormai novantatreenne, Gustave, il padre di Andrej. Un romanzo emozionante, dagli imprevedibili risvolti. Nella narrativa di Franco Amato c’è una tale carica di fiducia nella vita da costituire già di per sé, in tempi di afflizione e di apocalissi proclamate, una notevole peculiarità di tratto.

È nato a Lucca nel 1970. Si laurea in Economia e Commercio nel 1996 e due anni dopo consegue un master in Economia Applicata presso l’Università di Torino. Svolge la professione di Dottore Commercialista a Lucca, dove risiede felicemente. La scrittura è uno strumento esplorativo, un laboratorio creativo, dove mettersi alla prova giocando con il reale. Nel 2016 pubblica Storie di Carta, romanzo che si frammenta in un caleidoscopio di racconti, mantenendo una sua unità.

ISBN 9788832921687

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il duellante

24/04/2018 — Bruno Francesco Marando

  € 14,00   

 

Attilio della Rocca è un adepto della Gilda dei duellanti, organizzazione segreta molto influente che ha sede nel borgo medievale di Galigs, situato in un’anonima isola nell’estremo nord della Gran Bretagna. Spade, duelli e battaglie qui non sono un gioco, né living history: sono la quotidianità. È in questo contesto, infatti, che i migliori duellanti di tutto il mondo si sfidano ogni sette anni per la gloria e per assicurarsi un posto all’interno del Consiglio della Gilda, il più alto organo decisionale dell’organizzazione. Cresciuto secondo i precetti del bushido, sotto la guida del maestro Kosami, Attilio sogna di poter vincere il Gran Torneo per potersi ritirare con onore dalla Gilda e godersi la famiglia. Un susseguirsi di spiacevoli eventi stravolgerà la sua vita: Attilio si ritroverà invischiato in un misterioso complotto ordito per conquistare la guida dell’organizzazione, fino a quando una forza demoniaca prenderà il posto della sua coscienza e lo metterà davanti al duello più difficile: quello con se stesso. Il romanzo dal tratto veloce, sapientemente ambiguo tra contemporaneità e fascinazione di stampo medioevale, scorre sulla scia di epici duelli, entità sovrannaturali e quel codice di onore che non può essersi smarrito nell’era dei cavalieri.

ISBN 9788832921625

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Ho deciso che devi morire

31/03/2018 — Natalia Lenzi

  € 13,00   

 

Non può essere un errore, un eccesso, un attimo di follia, un’imprevedibile tragedia. Presentarsi a un incontro riparatore con un anello in una mano e un coltello nell’altra, carezzare per poi picchiare con uno schiaffo, un pugno, un calcio, significa aver già deciso, aver già messo in conto la possibilità di uccidere. Racconti che narrano le storie di donne tradite dalla vergogna, ammaestrate dalla paura, domate dall’incertezza, abbagliate dal bisogno d’amore, prigioniere del silenzio, spettatrici della loro stessa esistenza. Donne di ogni età, di ogni estrazione sociale, di ogni livello culturale. Donne che subiscono, che combattono, che si ribellano. Donne che a volte si riscattano, riappropriandosi di se stesse e della propria vita. Donne che muoiono. Storie di una società che preferisce allevare delle femmine invece che crescere delle Donne; una società dove i maschi, e non certo gli Uomini, credono nel possesso invece che nel rispetto e confondono la forza con l’esercizio della violenza. Dodici vite narrate in prima persona o raccontate da madri, sorelle, figli; superstiti di un amore tradito. Esistenze di donne sconosciute che si intrecciano, tra presente e passato, accomunate dal dolore e dal coraggio, dall’incredulità nell’accettazione della realtà e dalla forza di vincere il primo e più importante dei conflitti, quello con se stesse. Ogni racconto focalizza un aspetto della battaglia che ognuna di queste donne, imperfette, illuse, forti, deboli, combatte contro la vergogna, contro il senso di inadeguatezza, di incapacità, contro il senso di colpa, contro il terrore della solitudine, contro il ruolo al quale sembrano essere destinate. Silloge narrativa emotivamente potente.

ISBN 9788832921618

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

L'animologo

31/03/2018 — Antonia De Francesco

  € 13,00   

 

Alle volte si brancola nel buio alla ricerca di un interruttore, altre si annega in punti di non ritorno. Può capitare a chiunque. Sono quei momenti in cui si ha la netta sensazione di non avere più un ruolo nella propria storia, pensando che la trama sia stata sovvertita da una mano che impugna un calamaio esclusivamente nostro. Quei momenti in cui pensi: non doveva andare così! È ciò che accade a Giorgio che, in una tempesta di domande senza alcuna risposta, davanti a un attimo spezzato, un cordone ombelicale reciso, in preda alla paura sente il desiderio di uscire fuori, per sempre, dalle righe del suo quaderno e ci prova. Il punto è che nessuno può cancellarsi o essere cancellato lasciando dei puntini sospensivi. Non è giusto. Per fortuna, nonostante l’essere diventati i più criptici dei messaggi, la vita è disseminata di persone che possono e scelgono di decifrarci: gli animologi. Si fanno avanti da uno dei tanti punti del foglio e cominciano, pian piano, a guidare la mano in un esercito di punteggiatura e diluvi di parole, permettendoci di guarire. Accanto a Giorgio arriva Levante: gli fa dono, nel silenzio, delle sue parole imbustate, vecchie di anni bellici, intrise di lacrime, speranza, ma costantemente d’amore. Il divario generazionale è però intangibile, vicini come sono empaticamente nello sterile spazio di una bianca corsia, in cui viaggia un ritorno a casa dall’essenziale, come insegnano quei casi di miseria in cui a colmare i morsi della fame ci pensa un semplice pugno d’erba bollita. Una sorta di pozione magica che andrebbe data in pasto a chiunque smarrisca il senso di sé e della propria vita. Giorgio, curato dalle lettere di Levante, lo comprende e non ferma il potere salvifico di quelle parole, diventando a sua volta un animologo. Romanzo forte e intenso, melanconicamente sorprendente.

ISBN 9788832921649

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Una storia

31/03/2018 — Elena Ronza

  € 14,00   

 

Robert Farrell è un attore-regista incapace di vivere relazioni affettive stabili. Preso nel ritmo frenetico della sua professione, intrappolato in fugaci storielle di sesso, ammirato e osannato, fa i conti con una insicurezza di fondo che non gli ha mai permesso di credere nelle sue capacità. Emma Rizzoli è una giovane vedova affetta da una grave malattia che cela nel suo passato un segreto che l’ha resa vulnerabile. Si incontrano sul volo New York-Londra e da quel momento le loro esistenze si accartocciano e si dipanano come una pellicola d’altri tempi dal sapore romantico e tragico. Sullo sfondo di un set cinematografico in una ridente vallata dell’Appennino tosco-emiliano, il destino infatti scrive e riscrive il loro copione intrecciando presente, passato e futuro in un misterico assoluto divenire. Un romanzo bello e agrodolce.

ISBN 9788832921656

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Bryllantini al Polo Nord

31/03/2018 — Monica Zanettin

  € 13,00   

 

Bryllantini è una ragazzina ricca, capricciosa e un po’ dispettosa che vive a Parigi, in una lussuosa residenza in compagnia dei genitori e di un maggiordomo. Quando il padre, geologo ambientale, deve recarsi al Polo Nord per una trasferta di lavoro è costretta, controvoglia, a seguirlo e ad abbandonare le luci e i divertimenti parigini. Al suo arrivo nel piccolo e pacifico villaggio di Gruotkenerg, dove resterà ospite in un igloo della famiglia Bantù, incontra altri ragazzi stranieri, tra cui due terribili e simpaticissime sorelle, che come lei sono alloggiati presso famiglie inuit locali. In un ambiente naturale molto diverso dal suo, complice uno stile di vita semplice, Bryllantini, novella Gianburrasca, riuscirà a combinare, come suo solito, diverse marachelle e a essere al centro di divertenti equivoci.

Illustrazioni di Paola Manicardi

ISBN 9788832921632

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Vite da ri(a)mare

30/03/2018 — Gianni Palagi

  € 12,00   

 

Un libro nasce sempre dall’esigenza del suo autore di comunicare, condividere uno stato d’animo, una progettualità. Gianni Palagi, fiero animalista, attraverso le sue poesie promuove la speranza di una corretta convivenza uomo-animale-ambiente nel rispetto di ciò che ci circonda, diffondendo una cultura più vicina al mondo animale. L’essere umano ha il dovere morale di rispettare le altre creature viventi riconoscendo loro il diritto a un’esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche, fisiologiche ed etologiche. Condanna gli atti di crudeltà verso gli animali, sia sotto forma di violenza fisica che psicologica, i maltrattamenti e l’abbandono perché lottare per i diritti degli altri animali e per l’ambiente è fondamentale anche per garantire migliori rapporti tra gli stessi esseri umani. Quattrocento anni prima di Cristo, il matematico greco Pitagora scriveva: “Fintanto che l’uomo continuerà a distruggere gli esseri viventi inferiori, non conoscerà mai né la salute né la pace. Fintanto che massacreranno gli animali, gli uomini si uccideranno tra di loro. Perché chi semina delitto e dolore non può mietere gioia”. Molte le campagne di sensibilizzazione contro le crudeltà che ogni giorno vengono perpetrate contro gli esponenti della nostra razza comune – possesso responsabile, no all’abbandono, no ai botti di capodanno, no agli allevamenti intensivi e così via – molte le battaglie ancora da vincere. Questa silloge poetica si aggiunge, con garbo e semplicità, al coro di chi non ci sta, di chi crede che l’evoluzione completa verso il rispetto e la compassione di tutti gli esseri viventi e la comprensione che siamo tutti sulla stessa barca sia ancora lontana, ma non più un’utopia.

Un libro nasce sempre dall’esigenza del suo autore di comunicare, condividere uno stato d’animo, una progettualità. Gianni Palagi, fiero animalista, attraverso le sue poesie promuove la speranza di una corretta convivenza uomo-animale-ambiente nel rispetto di ciò che ci circonda, diffondendo una cultura più vicina al mondo animale. L’essere umano ha il dovere morale di rispettare le altre creature viventi riconoscendo loro il diritto a un’esistenza compatibile con le proprie caratteristiche biologiche, fisiologiche ed etologiche. Condanna gli atti di crudeltà verso gli animali, sia sotto forma di violenza fisica che psicologica, i maltrattamenti e l’abbandono perché lottare per i diritti degli altri animali e per l’ambiente è fondamentale anche per garantire migliori rapporti tra gli stessi esseri umani. Quattrocento anni prima di Cristo, il matematico greco Pitagora scriveva: “Fintanto che l’uomo continuerà a distruggere gli esseri viventi inferiori, non conoscerà mai né la salute né la pace. Fintanto che massacreranno gli animali, gli uomini si uccideranno tra di loro. Perché chi semina delitto e dolore non può mietere gioia”. Molte le campagne di sensibilizzazione contro le crudeltà che ogni giorno vengono perpetrate contro gli esponenti della nostra razza comune – possesso responsabile, no all’abbandono, no ai botti di capodanno, no agli allevamenti intensivi e così via – molte le battaglie ancora da vincere. Questa silloge poetica si aggiunge, con garbo e semplicità, al coro di chi non ci sta, di chi crede che l’evoluzione completa verso il rispetto e la compassione di tutti gli esseri viventi e la comprensione che siamo tutti sulla stessa barca sia ancora lontana, ma non più un’utopia.

ISBN 9788832921601

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Lucifer's legacy
Lacrima del cielo

05/03/2018 — Aurelio Arnaldino

  € 14,00   

 

Il mondo e la sua civiltà, come noi la conosciamo, non esiste più. Vampiri, licantropi e maghi organizzati in congreghe convivono con gli umani ignari delle lotte di potere che agitano le razze immortali. La sconfitta del potente lord Novak, capo della fazione dei licantropi, apparentemente ha riportato lo status quo, ma il leggendario vampiro Aurelius temendo la ribellione del re dei negromanti, Donax, è all’erta e pronto a riprendere la battaglia. L’incertezza provocata dalle subdole intenzioni di Donax e dal secondo di lord Novak, consigliano Rose Salinger, vampiro a capo dell’unità anticrimini paranormali, e lo stesso Aurelius di separarsi e di controllare la situazione da posizioni complementari. In un clima di nuovi intrighi e passioni, sarà determinante il ruolo del mago bianco James Foll alla ricerca della mitica maschera di Agamennone che permette al suo possessore di dematerializzarsi e spostarsi fra le varie dimensioni. Arma potentissima, capace di arrecare danno persino allo stesso Vlad. Aurelius e Rose potranno ancora fidarsi dei vecchi alleati? Riusciranno a sconfiggere una volta per tutte Vlad? E se sì, a quale prezzo? Forse, però, il principe delle tenebre non è l’unico grande nemico. Un romanzo appassionante, che si inserisce a pieno titolo nel genere.

ISBN 9788832921328

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Voglia di tango, voglia d'amare

28/02/2018 — Nelly Morini

  € 15,00   

 

Roman, giovane figlio di Adriana, si trasferisce da Lugano a Roma, per studiare recitazione e intraprende con successo la carriera teatrale. Terminate le recite di Due dozzine di rose scarlatte, cede alle lusinghe dell’intraprendente scrittrice-attrice Lucy Santavila e si immerge nel copione di Voglia di tango, voglia d’amare una briosa commedia scritta di getto, apposta per lui. Nel frattempo, all’altro capo della città, in un teatro senza molte pretese, una ragazza da poco approdata nella capitale con il sogno di recitare, Guenda, frequenta assiduamente le prove di Senza te, non ci sto, osteggiata dall’amico con cui da qualche mese convive. Roman assiste per caso alla prima di Guenda e, colpito dal talento e dalla bravura della giovane, la impone come coprotagonista alla Santavila, scatenando invidie e gelosie. È l’inizio di un gioco di specchi e di incastri in cui ognuno dei personaggi recita un ruolo diverso da quello che vorrebbe o che si è imposto. Mentre i due giovani attori, al culmine della popolarità, vivono la loro stagione dorata, l’uomo di cui Adriana si era innamorata in gioventù, con la complicità inconsapevole di sua figlia Fabia, sconvolgerà le loro vite, trascinandole in un vortice di dolore. Rancori, silenzi colpevoli, verità sottaciute, odio e rivalità, amore romantico e amore malato per una saga familiare avvincente al suo ultimo capitolo.

ISBN 9788832921298

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Il riscatto

28/02/2018 — Gianni Cameri

  € 13,00   

 

Agli inizi degli anni Sessanta, Fabio è un giovane bresciano che vive con la famiglia trasferitasi per motivi di lavoro a Milano. Abbandonati gli studi, dopo la cessione dell’officina di famiglia in cui contava di lavorare, trova un impiego in un’azienda che si occupa di spedizioni. Il suo carattere allegro, la sua disponibilità, la caparbietà nell’eseguire ogni compito assegnatogli ne fa ben presto un elemento prezioso per il suo titolare che ne intuisce subito le potenzialità. Infatti, lo coinvolge in un progetto internazionale che prevede la costruzione di una struttura scolastica nella Repubblica Democratica del Congo. Nonostante questi apprezzamenti però Fabio si sente, in qualche modo, inadeguato. In particolare, quando scopre che una giovane ragazza, Nora, che gli piace molto, è una studentessa liceale. Cosa può offrirle lui, i cui sogni di avventura e di affermazione sociale cozzano contro la mancanza di un titolo di studio? Mai dire mai, però soprattutto quando il desiderio di emergere è forte e, altrettanto, la determinazione nel raggiungere mete impegnative capaci di soddisfare legittime ambizioni. C’è chi le ottiene per grazioso lascito dinastico, altri per poco edificanti maneggi. La maggior parte, però, deve guadagnarsele con rinunce, sacrifici, sudore e caparbio impegno. Affermarsi nel settore di lavoro per il quale si è portati, è importante, ma ancora di più lo è condividere i traguardi con la persona giusta. Un romanzo sobrio e piacevole che, pur tratteggiando personaggi e situazioni in modo impeccabile, non si dilunga mai e conduce il lettore all’inevitabile (?) finale.

ISBN 9788832921533

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Imago Vocis

28/02/2018 — Franco Sorba

  € 13,00   

 

Singolare romanzo, la cui trama assume, fin dall’inizio, una forte connotazione teatrale, sia per l’uso spregiudicato della prima persona, sia per la particolare caratterizzazione degli ambienti, che ribalta l’assenza quasi assoluta, in apparenza negligente, della descrizione fisica e psicologica dei personaggi. Sono il tono della voce e i termini usati nei dialoghi che colorano la loro fisicità, molto più delle frammentarie informazioni che affiorano. È dalle parole che, mano a mano, prendono forma, ognuno fornito di un diverso spessore interiore, di un passato e con un destino che lo attende. Imago Vocis, appunto. Una dolorosa vicenda privata, la scomparsa di una ragazzina, accaduta anni prima, ritorna alla luce sulle bianche spiagge caraibiche bagnate da acque tiepide. Ma la variabilità dei comportamenti umani e la presenza di verità contrastanti, talora irreali, rendono difficoltosa l’interpretazione degli eventi. In tal modo, quando un nuovo caso pare sovrapporsi e incrociarsi al primo, la scomparsa di una sposina in viaggio di nozze, emergono contraddizioni e situazioni paradossali. A dissipare le nebbie accumulate è chiamato, suo malgrado, un mediocre e declinante antieroe, coinvolto nel deterioramento della società e della sua moralità. Egli annaspa per restare a galla, tossisce perché respira la polvere del crollo delle istituzioni e, privato dell’ossigeno-lavoro, sta rapidamente soffocando, come una gran parte degli italiani. Il Non Eroe può anche essere in grado di dipanare l’ingarbugliata matassa che si è trovato fra le mani, può saper cogliere spiragli inattesi, ma si rende conto, con amarezza, che deve usare tutti i mezzi e gli strumenti a sua disposizione, compresi quelli non convenzionali.

ISBN 9788832921540

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

L'eredità della guerra
Un amore senza tempo

28/02/2018 — Claudio Maestrelli

  € 15,00   

 

Negli anni della Seconda guerra mondiale, in una cittadina della Pianura Padana, nasce il grande amore tra Adele, affascinante sartina, e Gino, viveur brillante e appassionato. Il loro è un meraviglioso colpo di fulmine: un sentimento dirompente li avvince e li porta in un tempo brevissimo a convolare a nozze. Ma presto le vicissitudini storiche li separano, e cominciano a dipanare per ciascuno una serie di avventure che mettono ripetutamente alla prova la tempra dei reciproci sentimenti, conducendo sia lui sia lei in una estenuante ricerca di loro stessi. Adele si confronta con il mondo delle cose concrete, la cura della casa e dei rapporti parentali; Gino insegue la chimera della propria affermazione sociale e si scontra con la devastante crudezza della vicenda bellica. Attorno a loro un coro polifonico di personaggi, al contempo interprete e narratore della storia, proiettano il lettore al centro di ogni episodio. Una articolata varietà di toni, dalla riflessione drammatica al quadretto esilarante, imprime alla narrazione uno stile che ricorda la rappresentazione teatrale. Protagonisti e comprimari sono descritti e indagati nelle proprie umane contraddittorietà attraverso una piacevole esuberanza linguistica che l’autore ben padroneggia. Romanzo appassionante sulla forza dell’amore, capace di legare inscindibilmente nel tempo persone dai vissuti e dalle aspirazioni differenti, che rievoca con delicatezza un passato sì incerto e sospeso, ma affettivamente profondissimo.

ISBN 9788832921571

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook22

Cara Sofia

28/02/2018 — Giovanna Torrisi

  € 13,00   

 

Milena e Sofia sono due sorelle, diverse e complementari. La prima decisa a non farsi più ferire dalle persone da cui prende consapevolmente le distanze, inquieta e alla perenne ricerca di qualcosa che dia un senso alla sua vita; la seconda solare e fiduciosa, amante degli animali, sempre pronta a dare una mano a chi ha bisogno. La vita le ha allontanate, ma con caparbietà si sono ritrovate. Finché un cancro si impadronisce di Sofia costringendole a viversi con cautela. Poi, improvvisa, perché la morte di una persona cara non può mai essere elaborata in anticipo, perché in fondo al cuore c’è sempre la speranza in un piccolo miracolo, Sofia se ne va alle porte della primavera. Milena allora è costretta a elaborare quel lutto aggirato seppur presagito, stemperato nella cura di tre micetti eredità della sorella. Così, attraverso una sorta di riflessione-confessione Milena, alle prese con un cambiamento personale e lavorativo cui non sa rapportarsi bene stante le premesse e le speranze, ricorda Sofia. Gli eventi di cui sono state protagoniste, le cose non dette, i pensieri più intimi che per timore non sono stati condivisi. Adesso, Milena può lasciarsi andare, aprirsi completamente, confidarsi a se stessa prima che a Sofia. Cercando di lenire quel senso di colpa che le toglie il respiro. Un romanzo breve intenso, una scrittura che si fa tutt’uno con la protagonista per poterne raccontare la rinascita senza sentimentalismi eppure in modo appassionato.


ISBN 9788832921557

L'uomo del virus

28/02/2018 — Federico Petronio

  € 13,00   

 

Una misteriosa epidemia, di eziologia sconosciuta, colpisce la città di Roma. Il Ministero della Sanità dirama lo stato d’allarme e affida ai laboratori delle case farmaceutiche, presenti sul territorio nazionale, il compito di individuare la causa scatenante del contagio sì da poterla eliminare. Nonostante ciò, ben presto l’epidemia si estende a tutto il mondo e getta nel panico milioni di persone. In una realtà dai tratti apocalittici, con l’umanità sulle soglie della decimazione indiscriminata, un brillante ricercatore italiano, Francesco de Vita, scopre il veicolo responsabile del contagio. La situazione pare ritornare allo status quo ma molte vittime del virus restano gravissime e pochi laboratori, non più finanziati dai rispettivi governi che ritengono chiusa l’emergenza, cercano ancora una cura. De Vita ha ragioni personali per intestardirsi nella ricerca: suo fratello è ricoverato all’ultimo stadio della malattia. Sarà una giovane e bella giornalista de Il Messaggero che avvicinandolo in segreto lo metterà al corrente di inquietanti scenari celati dietro alla propagazione del virus: uno scienziato della Queen’s University di Belfast che aveva proseguito gli studi sulla natura del virus si suicida in strane circostanze e i suoi studi vengono fatti scomparire in tempo reale; un altro, fratello del titolare di una grossa società di sistemi elettronici, è ritrovato annegato a Hong Kong. Le loro morti fanno parte di un complotto? E, ancora, qual è l’esatta natura del virus? Ma soprattutto, perché non è più una priorità trovarne l’antidoto? Un romanzo adrenalinico, che tratteggia uno scenario tragico ma non impossibile. L’autore, qui al suo debutto narrativo, imprime alla storia, proprio quando pare non avere più nulla da dire, un colpo di coda magistrale rivelando personalità e tecnica.

ISBN 9788832921564

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Ventenne casalinga disperata

28/02/2018 — Elena Torta Silvestri

  € 12,00   

 

ISBN 9788832921342

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Occhi di marrone

12/01/2018 — Iacopo Maccioni

  € 15,00   

 

Terezín, città dell’illusione, accoglie, nella prima metà degli anni Quaranta del secolo breve, insieme a vecchi politici e pluridecorati militari, molti degli intellettuali dell’Europa occupata dal Terzo Reich che non potevano, per ovvie ragioni, scomparire tutti contemporaneamente agli occhi del mondo. Elemento comune: l’essere ebrei. In quest’ambiente, tra persone reali che aspettano un trasferimento a Est e avvenimenti documentati da testimonianze, si intrecciano le storie di vita di quattro personaggi verosimili: Tsvi, Dvora, suo padre e Zeev. L’inizio della storia fotografa Tsvi che cerca gli occhi di Dvora tra gli uomini e le donne che fanno parte di uno degli ultimi convogli che lasciano Terezín, prima della liberazione. Tsvi, a Terezín, non ha preso, due anni prima, il treno per Auschwitz, salvato da altri occhi. Dvora è giunta in quella che subito percepisce come falsa città ideale con il padre convinto invece di essere diventato proprietario di un appartamento in un’amena località di vacanza. Ragazza colta e dotata di una splendida voce, entra a far parte del coro che, sotto la guida autorevole del direttore Rafael Schächter, sta preparando il Requiem di Verdi, da rappresentare in occasione di una visita ufficiale di gerarchi. La loro storia di amicizia e di amore si intreccia inesorabilmente con la Storia. Romanzo emotivamente potente.

ISBN 9788832921274

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Ombre

12/01/2018 — Franco Pulzone

  € 15,00   

 

ISBN 9788832921281

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La luna sull'acqua

12/01/2018 — Domingo Fabris

  € 14,00   

 

ISBN 9788832921526

Storie di immaginaria realtà: 4

25/11/2017 — AA. VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788832921519

Fra gli ultimi del mondo

31/10/2017 — AA.VV.

  € 10,00   

 

ISBN 9788832921007

La signora dei leoni

31/10/2017 — Maria Teresa Landi, Luciana Tola

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920987

L'abbraccio dell'arcobaleno

28/10/2017 — Amalia Barbara Di Bartolo

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920925

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il complesso di Abramo

28/10/2017 — Giuseppe De Concini

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920918

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Una nota stonata

28/10/2017 — Santo Triolo

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920949

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

D luoghi di cose di case

28/10/2017 — Olga Rita Rovai

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920970

Era l'anno 1996

28/10/2017 — Christian Fucilli

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920963

Quell'estate del '69 all'ombra della torre Eiffel

28/10/2017 — Claudio Minoia

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920956

Sotto il fiume

28/10/2017 — Marisa Piccioli

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920833

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook13

Idiot verse

28/10/2017 — Keaton Henson

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920994

Le buone novelle

28/10/2017 — Emanuele Verzotti

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920932

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

L'incredibile settimana di Lillo il coccodrillo

28/10/2017 — Barbara Scattini

  € 13,00   

 

Lillo è un giovane coccodrillo curioso e intraprendente. Cerca continuamente risposta ai tanti perché gli frullano nella testolina e tampina mamma e papà che a volte faticano a stargli dietro. Una mattina, pone l’ennesima domanda: “Perché i giorni della settimana si chiamano così?” La mamma, allora, lo accompagna in biblioteca, assicurandogli che lì troverà le risposte a tutti i suoi perché. Lillo, dapprima un po’ incerto, alla vista di tutti quei libri che lo aspettano per soddisfare la sua curiosità non sta più nella pelle dalla felicità! E trovata risposta alla sua domanda, decide di vivere una settimana secondo il significato dei giorni! Lo attendono avventure incredibili.

Classe 1971, dopo la maturità conseguita al Liceo Scientifico Buonarroti di Pisa, si è laureata in Ingegneria Elettronica presso l’ateneo della sua città. Ha lavorato come ricercatrice presso il CNR di Pisa e attualmente insegna presso Ipsia Giorgi di Lucca. Nel 2001 è stata finalista alla quarta edizione del concorso letterario Silenzi Bisbigli Parole Urla organizzato dall’Associazione D come Donna e dal comune di Segrate. Nel 2011 ha pubblicato Rosa

ISBN 9788832920901

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Pendolum
La trilogia del tempo

28/10/2017 — Francesco Rollone

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920895

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook63

Fuori di me

28/10/2017 — Antonio Bini

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920802

Bancha

28/10/2017 — Micaela Giambanco

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920819

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Ventenne casalinga disperata

28/10/2017 — Elena Torta Silvestri

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920826

Intermundia

28/10/2017 — Salvatore Santamaria

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920840

Il mondo sommerso

28/10/2017 — Michele Visconti

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920857

La ragazza che sapeva leggere nel pensiero

28/10/2017 — Rossella Seu

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920864

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Di luce e di oscurità

28/10/2017 — Alessandro Chiesurin

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920871

Rated R
Il palazzo dell'amore

28/10/2017 — Nick Ragazzoni

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920888

Nascosto al cuore

30/09/2017 — Ada Tufano

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920758

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook11

L'esistenza è il male di vivere

30/09/2017 — Maria Cristiana Di Prospero

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920789

Lungo il sentiero della nostalgia

30/09/2017 — Mario Stefani

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920796

Morgellons

30/09/2017 — Paolo Macoratti

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920741

Diversamente animali

30/09/2017 — Ariel Carrapa

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920765

Vento, muschio e conchiglie

30/09/2017 — Emanuela Lello

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920772

Puoi avere una parte di me

30/09/2017 — Luca Centoni

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920710

Skyping

30/09/2017 — Giorgio Ronco

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920727

Dentro la bestia

30/09/2017 — Massimo Martino

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920734

I giovani di Holden: 3

23/09/2017 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920703

I fiori del male

28/08/2017 — Charles Baudelaire

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920697

Creature selvatiche

20/07/2017 — Matteo Bianchi

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920673

Uno, nessuno e centomila

20/07/2017 — Luigi Pirandello

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920680

La casa di Amin

15/07/2017 — Romano Bavastro

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920659

Una rivoluzione quasi perfetta

15/07/2017 — Gaetano Cinque

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920666

I kodici delle illusioni

24/06/2017 — Carlo Chinellato

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920567

La quiete e la tempesta

24/06/2017 — Simone Raffaelli

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920574

Chilometro 53

24/06/2017 — Roberto Capocristi

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920529

Tra di noi Central Park

24/06/2017 — Giuseppe Iacolino

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920611

Il senso della vita di un uomo qualunque

24/06/2017 — Lenio Morganti

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920628

La memoria e l'inconscio

24/06/2017 — Loretta De March

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920635

Gocce d'ambra

24/06/2017 — Franco Pulzone

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920642

Bukowski
Inediti di ordinaria follia: 4

15/06/2017 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920581

Lo zoo in piazza delle Fogne

15/06/2017 — Mattia Cancro

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920598

Lessico proibito d'amore

15/06/2017 — Gülsüm Cengiz

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920550

L'ultima primavera senza te

15/06/2017 — Marco Mastrilli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969979

Silvestra folia

15/06/2017 — Fabio Dri

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969887

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Strade inverse

15/06/2017 — Marco Martinenghi

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920604

Traditi e traditori

31/05/2017 — Guglielmo Mariani

  € 15,00   

 

ISBN 9788832920512

Piotr e i treni

31/05/2017 — Oscar Simonetti

  € 14,00   

 

ISBN 9788832920505

La confessione di Tommaso

31/05/2017 — Aniello Milo

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969986

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La forma dell'aria

31/05/2017 — Annalinda Buffetti

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969993

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

La donna che sei

31/05/2017 — Anita Rusciadelli

  € 12,00   

 

ISBN 9788832920536

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Illusia

31/05/2017 — Angelica Benedetti

  € 13,00   

 

ISBN 9788832920543

Il Ponte di Revery
Oltre il visibile

28/04/2017 — Monica Silvestrini

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969962

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Anisha

28/04/2017 — Marino Julo Cosentino

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969924

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La bolla di Onar
I guardiani dei sogni

28/04/2017 — Elisabetta Carovani

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969931

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La rosa nera

28/04/2017 — Silvia Colonna

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969948

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Il patto terapeutico

28/04/2017 — Daniele Mangiola

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969856

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Cristincardo

28/04/2017 — Gianni Raugi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969955

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Un calice di rosso

28/04/2017 — M. Cecchetti

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969900

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Antichi misteri e piccole manie

31/03/2017 — Rosa Galli Pellegrini

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969467

Lo specchio di oKram

31/03/2017 — Laura Del Veneziano

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969832

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

In utile

31/03/2017 — Ilaria Cipriani

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969894

Per stasera chiamami Eva

01/01/2017 — Domingo Fabris

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969153

Akram Salim, come il Dio

01/01/2017 — Sabrina Guglielmi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969917

Un insolito grigio

01/01/2017 — Massimiliano Di Saba

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969443

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Vento di primavera sul lago

01/01/2017 — Nelly Morini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969450

Simpatia

01/01/2017 — Raffaele Pepere

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969474

Le parole del silenzio

01/01/2017 — Benito Apollo

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969498

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il cannocchiale di Ang

01/01/2017 — Davide Nervo

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969788

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Lucifer's legacy
Attraverso i miei occhi

01/01/2017 — Aurelio Arnaldino

  € 18,00   

 

ISBN 9788863969801

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La notte ha i tuoi occhi

01/01/2017 — Tania Bacchiega

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969818

Morbide Impronte

01/01/2017 — Anna Chiara Venturini

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969825

Il calcolo della nonna
Le mie vacanze tra Sardegna e Polesine

01/01/2017 — Paola Ranzani

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969849

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Lungo il cammino

01/01/2017 — Matteo Gemignani

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969863

Ernesto e Bondìo

01/01/2017 — Tiziana Angilletta

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969870

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Quello di cui non vogliamo parlare

01/10/2016 — Gian-Luca Baldi

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969214

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Una splendida giornata

01/10/2016 — Tommaso Banti

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969221

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Se un giorno ritornerete, sorridendo piangeremo

01/10/2016 — Enzo Di Gregorio

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969238

L'altra parte della luna

01/10/2016 — Lidia Mingrone

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969245

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Questa non te l'aspettavi, ispettore!

01/10/2016 — Rosa Galli Pellegrini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969252

La cruna delle stringhe

01/10/2016 — Franco Pulzone

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969429

Un tesoro di ragazza

01/10/2016 — Maria Teresa Landi, Luciana Tola

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969368

Le parole del pettirosso

01/10/2016 — Anna Maria D'Ambrosio

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969108

La nera verità

01/10/2016 — Giorgio Ronco

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969115

Un diabolico visitatore sotto mentite spoglie

01/10/2016 — Lidia Cerioli Mazzoni

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969122

L'ultima rosa di aprile
Simonetta Cattaneo Vespucci, la Venere di Botticelli

01/10/2016 — Simona Bertocchi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969139

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook13

Il cammino della Fenice

01/10/2016 — Diana Mars

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969160

Il tempo e l'attesa

01/10/2016 — Pierluigi Gronchi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969177

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

L'innocenza del germoglio

01/10/2016 — Irene Paoluzzi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969184

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Le terre sognate

01/10/2016 — Massimo Vecoli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969191

Assurdità

01/10/2016 — Nicolò Ferrari

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969061

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Dark ice

01/10/2016 — Vittoria Silviana Iorio

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969078

Il mondo nelle mani di Chumb

01/10/2016 — Barbara Scattini

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969085

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Imperfetti

01/10/2016 — Matteo Tripepi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969092

Il quaderno di Jo

01/10/2016 — Barbara Giorgi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969016

Petali di donna

01/10/2016 — Donatella Pardini

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969146

Pietre e amarene

01/10/2016 — Chiara Nobilia

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969207

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Ultime lettere di Jacopo Ortis

01/09/2016 — Ugo Foscolo

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969375

Figlia degli inferi

01/09/2016 — Arianna Petracin

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968996

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La Terra dei Draghi
Una nuova stella

25/07/2016 — Nicola Cantalupi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968408

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La setta dei frati gaudenti

25/07/2016 — Ezio Umbrinozzi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968736

Il bambino delle fate

01/06/2016 — Annalinda Buffetti

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968392

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Melancholy

01/05/2016 — Gabriella Pison

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968743

Il matto con gli stivali

01/01/2016 — Marco Miele

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969405

Stivali blu

01/01/2016 — Alfredo Nepi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863969412

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La botte di Floreana

01/01/2016 — Anna Paola Sanna

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968286

1018
Sonata per noi due soli

01/01/2016 — Susanna Agostinelli

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968248

Amor, ch'a nullo amato amar perdona

01/01/2016 — Alessandra Casati

  € 13,00   

 

ISBN 9788863968255

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Holden, vattelappesca!

01/01/2016 — Marco Palagi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967463

Il buio e la farfalla

01/01/2016 — Paolo Stefanini

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967470

L'impiccione

01/01/2016 — Francesca Bonelli Morescalchi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967487

Storie di immaginaria realtà: 3

01/01/2016 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969382

L'ultima dei bastardi

01/01/2016 — Nadia De Stefano

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969399

Il tavolo antico

01/01/2016 — Marisa Cecchetti

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968668

Controcampo

01/01/2016 — Giorgio Ronco

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968675

Mio marito
..

01/01/2016 — Claudia Fiorotto Zampieri

  € 13,00   

 

ISBN 9788863968682

Il cuore respira

01/01/2016 — Francesca Lupi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968507

Storie sdrucciolevoli

01/01/2016 — Chiara Nobilia

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968514

Come seme sotto raffiche d'inverno

01/01/2016 — Alessandro Izzi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968521

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

I giocatori invisibili

01/01/2016 — Irene Giuffrida

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968613

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Gli eroi muoiono

01/01/2016 — Fabiana Panizzolo

  € 13,00   

 

ISBN 9788863968620

Le anime piacevoli

01/01/2016 — Rodolfo Piangatelli

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968637

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Nel nome della dea

01/01/2016 — Laura Silvestri

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968644

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Invidio il vento

01/01/2016 — Stefano Massetani

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968415

Bukowski
Inediti di ordinaria follia: 3

01/01/2016 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968729

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Cerebellare a chi?

01/01/2016 — Emme T

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968958

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

La casa delle paure

01/01/2016 — Maria Teresa Landi, Luciana Tola

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968965

Parlando con le nuvole

01/01/2016 — Silvia Caselli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968972

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Venezia-Dakar

01/01/2016 — Elena Torta Silvestri

  € 13,00   

 

ISBN 9788863968989

Asylum

01/01/2016 — Sergio Campofiorito

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969009

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

I giovani di Holden: 2

01/01/2016 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969023

Il giornalino di Gian Burrasca

01/01/2016 — Vamba

  € 15,00   

 

ISBN 9788863969030

Non togliete le ali alla libellula

01/01/2016 — Rachele De Prisco

  € 12,00   

 

ISBN 9788863969047

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Storie d'amore

01/01/2016 — Luciana Mei

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967975

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Trentasette passi e poi la luna

01/01/2016 — Fabio Castano

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967982

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Un alito di bossanova

01/01/2016 — Francesco Runfola

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967999

Vanità soldi fango

01/01/2016 — Alessio Castiglione

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968002

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Cerco un'anima

01/01/2016 — Stefano De Angelis

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968019

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il primo passo
Storie di vita attraverso la realtà

01/01/2016 — Antonio De Palma

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968026

Rutti a pancia vuota

01/01/2016 — Jonathan Lazzini

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968033

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Testa vado croce rimango

01/01/2016 — Carlo Chiodo

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968040

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Oltre il muro

01/01/2016 — Romano Nigiani

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968057

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Corri Carlo, corri

01/01/2016 — Giancarlo Scalabrelli

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968071

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Caro Buk

01/01/2016 — Pasquale Mincione

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968088

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Storia di una donna che voleva remare

01/01/2016 — Lidia Cerioli Mazzoni

  € 13,00   

 

ISBN 9788863968309

La ruota della fortuna

01/01/2016 — Igor Colombi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968316

Paesaggi in versi

01/01/2016 — Loretta De March

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968323

Trasgressioni

01/01/2016 — Gianni Cameri

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968330

Corpo grottesco

01/01/2016 — Edoardo Balacchi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968347

Il custode del cimitero

01/01/2016 — Giuliano Conconi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968354

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Storia e leggenda del Serpentegatto

01/01/2016 — Marcoenrico Manoni

  € 13,00   

 

ISBN 9788863968361

Sonetti d'amore
Testo inglese a fronte

01/01/2016 — William Shakespeare

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968378

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Katábasis
La rinascita

01/01/2016 — Fabrizio Malagoli

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968293

Hybrid
L'altra me

01/01/2016 — Elany Blackwood

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968262

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Prima che vinca il sole

01/01/2016 — Silvia Sardini

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967494

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

Il Geranio Rosso

01/01/2016 — Paola Gianoli Caregnato

  € 13,00   

 

ISBN 9788863969054

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il farmacista di Ilhéus

01/01/2016 — Vincenzo Celano

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968705

Carmina

01/01/2016 — Luca Centoni

  € 12,00   

 

ISBN 9788863968712

Quando tramonta il sole

01/01/2016 — Aaron Farina

  € 15,00   

 

ISBN 9788863968699

Storie un po' per me e un po' per te

01/01/2016 — Paola Viezzer

  € 13,00   

 

ISBN 9788863968651

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Il sagrato della cattedrale

01/01/2016 — Daniele Bavoso

  € 14,00   

 

ISBN 9788863968385

I giovani di Holden

30/08/2015 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966657

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Vuoto a perdere

30/08/2015 — Noemi Urso

  € 13,00   

 

ISBN 9788863966664

Ritratti in carta bollata

30/08/2015 — Laura Bertolotti

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966671

Vampiri originali

30/08/2015 — Debora Carrieri

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966688

Consapevoli circostanze

30/08/2015 — Fabio Rossi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966695

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Un mare di parole

30/08/2015 — Carmina Trillino

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966701

L'ultimo minuto

30/08/2015 — Jessica Magistro

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966718

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Versi diversi dal cuore alla mente

30/08/2015 — Salvatore Babuscia

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966725

La notte dell'incertezza

30/08/2015 — Andrea Gasparini

  € 13,00   

 

ISBN 9788863966732

Coordinate

30/08/2015 — Giulia Colombo

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966749

Buio artificiale

30/08/2015 — Alice Agostinelli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966756

Nina Tempesta e il signor Schmitt

30/08/2015 — Nicoletta Parigini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966763

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Di luce di sangue di ombre

30/08/2015 — M. A. Mandalà

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966770

La stagione delle ciliegie

01/01/2015 — Romano Nigiani

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966343

Diario di uno sbarbatello

01/01/2015 — Antonio Bini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966435

Nella terra del diavolo

01/01/2015 — Maria Teresa Landi, Luciana Tola

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966442

Nel nome del figlio

01/01/2015 — Simona Bertocchi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966459

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Incommensurabile

01/01/2015 — Rita Morganti

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966466

Quale amore

01/01/2015 — Gioconda Marinelli

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966473

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

L'amore si impara

01/01/2015 — Roberta Di Pascasio

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966480

Il finocchio selvatico sa d'anice

01/01/2015 — Annalinda Buffetti

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966497

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Homo depressus

01/01/2015 — Claudio Alciator

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966503

Cosa facevo quando ti lasciavo fuori

01/01/2015 — Matteo Marchiotti

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966510

Un'ombra

01/01/2015 — Emanuele Gagliardi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966145

Sensi

01/01/2015 — Paola Libretti

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966152

Nostalgia

01/01/2015 — Alice Ghedin

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966121

Le vacanze dell'ispettore Rossi

01/01/2015 — Rosa Galli Pellegrini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967135

Il viaggio di Laurent

01/01/2015 — Rita Redaelli

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967142

L'ambiguo caso di Agatha Harris

01/01/2015 — Alberto Marchina

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967159

Buchi nell'acqua e altri esperimenti

01/01/2015 — Claudia Cangemi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967166

Una famiglia di carbonai

01/01/2015 — Rolando Guerriero

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967173

Logastellus

01/01/2015 — Maria Cristina Di Buduo

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967180

Una rosa gialla di carta

01/01/2015 — Claudia Grande

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967197

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Due vite condivise

01/01/2015 — Paola Gallo

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967401

Altre sponde

01/01/2015 — Adele Bevacqua Cambon

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967425

Insurrexit

01/01/2015 — Andrea Verger

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967432

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Cuore di fiumara

01/01/2015 — Paola Bigozzi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967449

Garou
L'eredità del lupo fantasma

01/01/2015 — Mario Beretta

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965704

Ti racconto una storia

01/01/2015 — Patrizia Franchina

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967241

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook20

Di viaggio in viaggio

01/01/2015 — Annamaria Casavola

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967258

Epistolario dell'umana consolazione

01/01/2015 — Mauro Marconi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967265

La divisione dei ruoli

01/01/2015 — Massimo Villivà

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967272

Donne, malintesi ed euro maltesi

01/01/2015 — Marco Rizzo

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967289

Un anno solare

01/01/2015 — Daniela Di Stefano

  € 13,00   

 

ISBN 9788863967296

Le morti di Colette

01/01/2015 — Melanie Tedeschi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967319

Storie di immaginaria realtà: 2

01/01/2015 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967326

La figlia che non fu

01/01/2015 — Giancarla Melecci

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967333

Scacco dell'imbecille

01/01/2015 — Emanuele Gagliardi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967340

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il mondo di Alice

01/01/2015 — Ilaria Fusignani

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967357

Il giardino delle cicale

01/01/2015 — Sara Locatelli

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967364

Constantin e Bausani

01/01/2015 — Francesco Prandi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967371

Nous

01/01/2015 — Matteo Calzolaio

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967388

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Di sogni e di avventure

01/01/2015 — Niccolò Gangi de Thierry

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967395

Un lungo oblio

01/01/2015 — Lucio Paolo Alfonso

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967210

Dark Decameron

01/01/2015 — Lisa Del Gobbo

  € 14,00   

 

ISBN 9788863967227

A morte piacendo

01/01/2015 — Giorgio Ronco

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966534

I pulcini baldanzosi

01/01/2015 — Marisa Piccioli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966541

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Bukowski
Inediti di ordinaria follia - Vol. 2

01/01/2015 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966558

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Circonvoluzioni

01/01/2015 — Giulia Maria Ciampolini

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966565

Opera al Nero

01/01/2015 — Silvia Chiarante

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966572

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Per un minuto di cielo

01/01/2015 — Carlo Cattalini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966589

Selfie tra le righe

01/01/2015 — Paola Montanari

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966596

Come l'amore, niente

01/01/2015 — Gianni Cameri

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966602

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Storie apparentemente insensate

01/01/2015 — Massimiliano Di Grazia

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966619

Il giardino di Luca

01/01/2015 — Pier Luigi Ghilarducci

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966626

Immortal

01/01/2015 — Katiuscia Napolitano

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966633

Storia d'amore e di morti viventi

01/01/2015 — Simone Galli

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966640

L'isola della rugiada

01/01/2015 — Valeria Contavalli

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966091

Scirocco

01/01/2015 — Mariangela Biffarella

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966107

Conchiglie nella rete

01/01/2015 — Clara Morelli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965643

Il delitto di via Luigia Sanfelice

01/01/2015 — Lara Maini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965681

Hypoplasia

01/01/2015 — Monica Ravalico

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966190

I sogni di Alice

01/01/2015 — Maria Francesca Tommasini, Rosanna Mortelliti

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966251

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Come una lupa con otto zampe

01/01/2015 — Bruna Franceschini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863966268

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il rosso e l'infinito

01/01/2015 — Nunzio Granato

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966275

Ieri oggi domani

01/01/2015 — Marina Catalano McVey

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966282

Correzioni di rotta

01/01/2015 — Paola Armati

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966299

Nella vita non si sa mai

01/01/2015 — Elena Torta Silvestri

  € 15,00   

 

ISBN 9788863967456

Frammenti

01/01/2015 — Claudia Fiorotto Zampieri

  € 13,00   

 

ISBN 9788863967128

Il caso del romanzo inesistente

01/01/2015 — Federico Bianchessi Taccioli

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965773

La villa degli orrori

01/01/2015 — Alessandra Fasson

  € 14,00   

 

ISBN 9788863965728

Silvia

01/01/2015 — Franco Carboni

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965711

A piedi nudi

01/01/2015 — Alessia Bresciani

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967234

Sulla via del Totem

01/01/2015 — Grete Poz

  € 12,00   

 

ISBN 9788863967203

Amata nobis

01/01/2015 — Tullia Bartolini

  € 13,00   

 

ISBN 9788863966527

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Abissi

01/01/2015 — Carolina Pelosi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966336

Due righe di blu all'orizzonte

01/01/2015 — Pierluigi Aristei

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966329

Salento

01/01/2015 — M. Francesca Mariano

  € 12,00   

 

ISBN 9788863966305

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Hypoplasia

01/01/2015 — Monica Ravalico

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966169

Mostri e maestri

01/01/2015 — Elena Galli

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966138

Sequeri

01/01/2015 — Patrizia Perucon

  € 14,00   

 

ISBN 9788863966114

Il divin uccisore

01/01/2015 — Massimiliano Mottino

  € 14,00   

 

ISBN 9788863965698

Le ragioni del caos

01/01/2014 — Lucio Paolo Alfonso

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965506

Tre salti nel passato

01/01/2014 — Luigi Nicolini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965513

Le notti insonni dell'ispettore Rossi

01/01/2014 — Rosa Galli Pellegrini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965520

Sarebbe più interessante parlare di Angelica

01/01/2014 — Elisabetta Croce

  € 14,00   

 

ISBN 9788863964790

Sette peccati

01/01/2014 — Stefano Tomei

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965414

Tutti i colori dell'autunno

01/01/2014 — Stefano Massetani

  € 13,00   

 

ISBN 9788863965421

I colori di Venere

01/01/2014 — Simona Bertocchi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863965438

Kor e il grande mare

01/01/2014 — Stefano Borile

  € 13,00   

 

ISBN 9788863965445

Imperfetto quotidiano

01/01/2014 — Maria Teresa Landi, Luciana Tola

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965469

L'ottava meraviglia

01/01/2014 — Luca Manfredini

  € 14,00   

 

ISBN 9788863965476

Bestiario

01/01/2014 — A. M. Bartolucci

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965483

Bukowski
Inediti di ordinaria follia

01/01/2014 — AA. VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965117

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Passi dell'anima

01/01/2014 — Franco Pulzone

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965544

C'era una volta una gatta
..

01/01/2014 — Silvana Agostini

  € 14,00   

 

ISBN 9788863965551

Non so nulla dell'amore

01/01/2014 — Alessandro Ippolito

  € 14,00   

 

ISBN 9788863965568

In oltre

01/01/2014 — Ilaria Cipriani

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965575

Storie di immaginaria realtà

01/01/2014 — AA.VV.

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965599

Fuoco fatuo
Il lato effimero dell'amore

01/01/2014 — Vasco Ferretti

  € 14,00   

 

ISBN 9788863965605

Il torrente della vita

01/01/2014 — Antonio Bini

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964844

Speranze interrotte

01/01/2014 — Aldo Tei

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964851

In cammino verso Oz

01/01/2014 — Gabriella Pison

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964868

Al di là dell'area di rigore

01/01/2014 — Marco Bigazzi

  € 14,00   

 

ISBN 9788863964875

Sabbie mobili

01/01/2014 — Emilio Petrucci

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964806

Stella marina

01/01/2014 — Sandra Genovesi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964929

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Fermate i rivoltosi

01/01/2014 — Franco Gemelli

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964936

E se poi un giorno

01/01/2014 — Emilio Napolitano

  € 13,00   

 

ISBN 9788863964950

Charles Bukowski al cinema
Storie di sbronze e di pop corn

01/01/2014 — Michele Nardini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965124

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La locanda del soldato ferito

01/01/2014 — Salvatore Giannone

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965339

Diciotto rosso

01/01/2014 — Vincenzo Biasi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965353

Brevi, brevissimi, praticamente inesistenti

01/01/2014 — Stefano Reggiani

  € 14,00   

 

ISBN 9788863965360

Il colore del dubbio

01/01/2014 — Nelso Soldan

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965377

Lullà
Sul molo e sul pattino

01/01/2014 — Antonio Markovina

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965384

Il fossato

01/01/2014 — Marisa Cecchetti

  € 13,00   

 

ISBN 9788863965391

Io vivrò nel buio

01/01/2014 — Lucietta Trimarco

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965629

Chiudi gli occhi e seguimi

01/01/2014 — Nelly Morini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863965636

Uomini e lupi

01/01/2014 — Romano Nigiani

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964561

I quaderni nascosti del figlio del repubblichino

01/01/2014 — Rolando Guerriero

  € 14,00   

 

ISBN 9788863964578

[a:]

01/01/2014 — Lorenzo Meacci

  € 16,00   

 

ISBN 9788863964585

Come vivere su un'isola vicino alla luna

01/01/2014 — Daniele Cutali

  € 13,00   

 

ISBN 9788863964592

20 dopo Kurt
20 anni e 20 dischi dalla morte di Cobain

01/01/2014 — Patrick Poini

  € 13,00   

 

ISBN 9788863964660

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

L'erba cresce
Storia semiseria della famiglia Leporatti

01/01/2014 — Marta Leporatti

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964677

La nuova vita

01/01/2014 — Romina Darman

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964691

Valnòs

01/01/2014 — Marcoenrico Manoni

  € 14,00   

 

ISBN 9788863964707

Errorilandia

01/01/2014 — Maria Grazia Domenici

  € 14,00   

 

ISBN 9788863964714

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

La guerra dei Tarken

01/01/2014 — Gerardina Sicignano

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964080

Solitudini e altre assenze

01/01/2014 — Pierluigi Gronchi

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964097

Fiori nel buio

01/01/2014 — Maria Beatrice Berti

  € 13,00   

 

ISBN 9788863964899

Racconti (di)vini

01/01/2014 — Eugenio Felicori

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964837

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Corrispondenza perfetta d'affetto

01/01/2014 — Claudia Buratti

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965612

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Specchio delle mie trame

01/01/2014 — Paolo Sessa

  € 13,00   

 

ISBN 9788863965537

Frammenti d'anima

01/01/2014 — Marinella Tumino

  € 12,00   

 

ISBN 9788863965490

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Scommessa assassina

01/01/2014 — Emanuele Gagliardi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964783

Il sogno alle spalle

01/01/2014 — Sabina Biasuzzo

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964776

Disaccordate voci

01/01/2014 — Gianfranco Bartolomeoli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964721

Eucalipti e gigli di mare

01/01/2014 — Mario Stefani

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964554

L'assassino di mio fratello

01/01/2013 — Gerardo Ferrara

  € 16,00   

 

ISBN 9788863963663

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Dalla parte della fodera

01/01/2013 — Massimo Maso

  € 14,00   

 

ISBN 9788863963670

Un naso troppo rotondo

01/01/2013 — Fabrizio D'Azzeo

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963687

Sogno surreale

01/01/2013 — Nunzia D'Andrea

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963694

La nera signora

01/01/2013 — Tiziana Monari

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963700

La ricetta per la coppia perfetta

01/01/2013 — Eleonora Andreini, Mariagiovanna Pierini

  € 15,00   

 

ISBN 9788863963779

Agostino e il mistero dell'anello

01/01/2013 — Paola Ceccotti

  € 15,00   

 

ISBN 9788863963830

Un attimo di tempo

01/01/2013 — Nello Ghio

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963847

Short tales from L
A.

01/01/2013 — Elda Judica

  € 14,00   

 

ISBN 9788863963908

La tana

01/01/2013 — Davide Bottero

  € 15,00   

 

ISBN 9788863963915

Nina
Una ragazza tranquilla

01/01/2013 — Benedetta Andreini

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963922

Sarà che siamo vivi

01/01/2013 — Ilaria Zoncada

  € 13,00   

 

ISBN 9788863963939

Caleidoscopio

01/01/2013 — Maria Teresa Landi, Luciana Tola

  € 13,00   

 

ISBN 9788863963946

Cosa sono le nuvole

01/01/2013 — Massimo Vecoli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963991

Acqua sorgiva

01/01/2013 — Nadia Giuliani

  € 15,00   

 

ISBN 9788863964004

Il ladro di parole

01/01/2013 — Gianni Darconza

  € 14,00   

 

ISBN 9788863964028

Brioche calde

01/01/2013 — Viola Giannelli

  € 13,00   

 

ISBN 9788863964035

Bianco scomposto

01/01/2013 — Giusy Vanni

  € 12,00   

 

ISBN 9788863964042

Negli occhi di chi guarda

01/01/2013 — Serena Milaneschi

  € 13,00   

 

ISBN 9788863964301

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il cuore di Sofia

01/01/2013 — Nicolò Maurizio Benigno

  € 10,00   

 

ISBN 9788863963885

La vecchina volante

01/01/2013 — Mariagrazia Bisio

  € 13,00   

 

ISBN 9788863963502

Soave nichilista

01/01/2013 — Andrea Agostini

  € 14,00   

 

ISBN 9788863963403

I misteri di Bahia

01/01/2013 — Romano Nigiani

  € 15,00   

 

ISBN 9788863963410

Incontri

01/01/2013 — Simone Raffaelli

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963342

Fera
Il ritorno della bestia

01/01/2013 — Mario Beretta

  € 13,00   

 

ISBN 9788863963366

Le parole restano

01/01/2013 — Martino Sgobba

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963373

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Labirinti d'avorio

01/01/2013 — Pierangelo Merlin

  € 12,00   

 

ISBN 9788863963267

Ritratto a dispetto

01/01/2013 — Isabella Caracciolo

  € 15,00   

 

ISBN 9788863963328

Lasciati guardare

01/01/2013 — Liana Bartelloni

  € 15,00   

 

ISBN 9788863962574

Di me e di altre

01/01/2013 — Bianca Maria Biancardi

  € 15,00   

 

ISBN 9788863962857

Com'è cambiata la mia vita

01/01/2013 — Sara Saietti

  € 13,00   

 

ISBN 9788863962895

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Dodici

01/01/2013 — Paolo Merenda

  € 14,00   

 

ISBN 9788863962901

Il compagno invadente

01/01/2013 — Elena Russo