Alessandro Polidoro Editore è una casa editrice indipendente fondata a Napoli nel 2013 per raccontare la contemporaneità attraverso i suoi linguaggi e le sue storie. Specializzata in narrativa contemporanea italiana e straniera con la collana Perkins, dal 2018 ha inaugurato I Selvaggi collana dedicata agli scrittori più influenti di tutto il mondo ispanico. La saggistica è declinata su due collane: Altro Parallelo propone approfondite analisi sui processi storico-culturali che hanno segnato il Paese, mentre L?Eternauta sviluppa la riflessione sulla cultura mediale e sul fumetto.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

I punti in cui scavare

20/11/2019 — Flavio Ignelzi

  € 14,00   

 

Un allarmante messaggio su tutti i cellulari annuncia un attacco nucleare mentre le campane della chiesa iniziano a suonare; una anziana vedova sopporta le angherie di alcuni abitanti del suo quartiere; una ragazza accetta l’invito del suo ex per un incontro nella sua isolata casa di campagna; un ingenuo corriere deve consegnare a domicilio una scatola di cioccolatini a una celebre pornostar. E ancora: una misteriosa cometa genera il panico per le strade e un marito che passa a prendere la moglie nonostante la prostituta legata e imbavagliata nel bagagliaio. Riunendo racconti inediti con altri già selezionati dalle più coraggiose riviste letterarie italiane, Flavio Ignelzi presenta il meglio della sua produzione breve, incantando con storie che raccontano di vendette crudeli e situazioni impossibili, ponendo l’accento su alcune delle sfumature più inquietanti del nostro tempo: il tradimento e il disagio, la sofferenza più profonda e l’elaborazione dei lutti che segnano ogni essere umano, ma anche la misericordia e il perdono. Una scrittura sorprendente, cinematografica, a tratti postmoderna, che imprime nella memoria tutte le sue storie, piccole e universali.

FLAVIO IGNELZI è nato a Benevento, ma vive a Caserta. Ha scritto di musica per Salad Days Magazine, sia su carta che nel web. È un amante della narrativa breve. Suoi racconti sono apparsi su Verde Rivista, Cadillac, L’Inquieto, CrapulaClub, Spaghetti Writers, Squadernauti, Lahar Magazine, Stanza 251, Antimateria, Grado Zero e in diverse antologie. Ha curato le tre raccolte Oschi Loschi, selezioni di narrativa sannita contemporanea. Il suo romanzo d’esordio, Loro sono Caino (Augh! Edizioni, 2018) è entrato nella prima classifica di qualità redatta dalla rivista L’Indiscreto.

ISBN 9788885737273

Il vecchio che parlava alle piante

05/11/2019 — Mauro Giancaspro

  € 12,00   

 

Il Ministero vuole trasformare l’abbazia di Massombrosa in complesso turistico: una decisione che stravolge la tranquilla vita dei monaci, compresa quella del vecchio speziale, padre Gregorio, custode di uno stravagante segreto. È l’inizio di un lungo racconto dai contorni sfumati, tutto tessuto intorno alla meraviglia delle piccole cose quotidiane. Una calda tisana di erbe scelte, l’odore delle pagine di antichi manoscritti, la musica di un vecchio giradischi, diventano i segni di un mondo e di una umanità che resistono ai cambiamenti imposti dall’inesorabile scorrere del tempo.

MAURO GIANCASPRO (Napoli, 1949) ha diretto la Biblioteca Nazionale di Cosenza e la Biblioteca Nazionale di Napoli. Collabora con Il Mattino, Arte in e L’almanacco del bibliofilo. Ha pubblicato, tra gli altri, Leggere nuoce gravemente alla salute (2001), Il morbo di Gutenberg (2003), L’ottavo giorno creò il libro (2005), L’odore dei libri (2007). Per Alessandro Polidoro Editore ha pubblicato Da giùnapoli al Vomero (2017).

ISBN 9788885737280

Napoli al tempo di Re Bomba

02/11/2019 — Melville Herman

  € 12,00   

 

Napoli al tempo di Re Bomba è il poema che ripercorre il giro della città che Herman Melville fece dal 18 al 24 febbraio 1857, durante il carnevale. Il protagonista, una proiezione autobiografica dal nome di Jack Gentian, vecchio marinaio, noleggia un landò e si avventura fra i rumori, i lazzi, i saltimbanchi, la confusione delle vie napoletane. Considerando il carattere effervescente della città, le esperienze di Gentian, benché straordinarie, non possono dirsi inverosimili. Tuttavia, il lettore che riconosce l'acuta penna di Melville coglierà sin dall’inizio segnali di ulteriori livelli di lettura, anche quando essi vengono ricoperti da scene comiche o da altre distrazioni. Così Gentian, applaudito e festeggiato dal popolino in festa, si paragona giocosamente a un qualsiasi potente che riceve ossequiose ovazioni dalla plebe. Contento lì per lì della festosa accoglienza accordatagli, Jack prosegue nel giro, persuadendosi che siano sproporzionate le accuse nei confronti della tirannide borbonica sentite in Inghilterra: dopo tutto, «È libero chi è libero dal peso / d’ogni pensiero, e così è questa gente». Quanti forestieri disattenti si accontentarono di simili impressioni superficiali! Ma Gentian-Melville spinge il suo sguardo più in fondo: la vista dei cannoni del Castel Nuovo puntati sulla città e non verso gli accessi dal mare, nonché l’impetuoso fuoriuscire di truppe siciliane dal Castello, costringono l’americano a domandarsi se la scena di allegria collettiva della gente, cui aveva assistito prima, fosse genuina o non piuttosto una «disperazione rattoppata, / coraggio che addosso gli sbrindella, / vero prodigio di spensieratezza».

HERMAN MELVILLE (1819-1891) è stato scrittore, poeta e critico letterario statunitense. Il suo romanzo
Moby Dick, del 1851, è considerato come uno dei cardini della storia della letteratura americana.
Tra le sue opere si ricordano Typee (1846) Bartelby lo scrivano (1853), Benito Cereno (1855) e Billy Budd (1924).


ISBN 9788885737297

L'oro e l'oscurità

05/10/2019 — Alberto Salcedo Ramos

  € 15,00   

 

El oro y la oscuridad. La vida gloriosa y trágica de Kid Pambelé, è un libro di Alberto Salcedo Ramos, autore colombiano tra i maggiori esponenti del giornalismo narrativo sudamericano, e vincitore in passato del Premio Internacional de Periodismo Rey de España, del Premio Ortega y Gasset, del Premio a la Excelencia de la Sociedad Interamericana de Prensa (in due occasioni), e del Premio Nacional de Periodismo Simón Bolívar (cinque volte). Salcedo Ramos illumina con i riflettori della letteratura la vita di Kid Pambelé, Antonio Cervantes: i trionfi e le catastrofiche sconfitte, fuori e dentro il ring, dell’uomo che insegnò per la prima volta ai colombiani cosa significasse il trionfo internazionale: Il libro descrive l'infanzia a San Basilio de Palenque, la fame, i primi passi nella boxe. Tra gli episodi dei primi anni, memorabile quello della doppia combine. Seguono l'incontro con l'allenatore decisivo, i primi fiaschi, le prime vittorie, e una tecnica pugilistica in continuo miglioramento, descritta con maestria da Salcedo Ramos, accessibile anche al lettore meno esperto di boxe: Arrivano poi i capitoli del titolo mondiale, della fama, dei rotocalchi, della politica e dell'oro. E, una volta raggiunto il trionfo, il riconoscimento pubblico e la sicurezza, ecco che inizia inesorabile il declino. Quindi la sconfitta, l'infortunio alla mano, il nuovo titolo, i primi problemi mentali, la droga, la violenza. E ancora i soldi sperperati, la doppia famiglia, il vagabondaggio, i vaneggiamenti e l'oscurità. L'autore elabora con sapienza la strategia dell'incontro: spinge il lettore al centro del ring, gli consente di tirare il fiato, e di nuovo lo prende a pugni con gli eccessi e le disgrazie del protagonista. Salcedo racconta Pambelé senza mai negare il proprio affetto per l'idolo dell'infanzia. Con lucida sensibilità ne dipinge i contrasti, con dolore ne racconta il declino psicofisico, fino al colpo di scena finale, con il protagonista ormai vecchio e fuori controllo.

Traduzione di Alberto Bile

ISBN 9788885737198

Lo scarabeo d'oro

05/09/2019 — Edgar Allan Poe

  € 8,00   

 

William Legrand è il discendente di una ricca famiglia ugonotta andata in miseria e vive sull’isola di Sullivan con un vecchio schiavo affrancato di nome Jupiter. Un giorno trova un raro scarabeo di colore oro lucente e lo affida temporaneamente al tenente G. La sera stessa riceve la visita di un vecchio amico e, per mostrargli la forma dello strano scarabeus, ne improvvisa uno schizzo su un foglio di pergamena sgualcito ma, inspiegabilmente, il disegno muta rivelando un inquietante teschio.

Inizia così un’avvincente caccia al tesoro tra mappe ed enigmi.

Pubblicato per la prima volta sul settimanale di Filadelfia «Dollar Newspaper» tra il 21 e il 28 giugno 1843, Lo scarabeo d’oro è uno dei racconti più noti e apprezzati di Edgar Allan Poe, nonché fonte d’ispirazione per numerosi racconti di avventura, tra cui L’isola del tesoro di Robert Louis Stevenson.

Edgar Allan Poe (Boston, 1809 – Baltimora, 1849) è stato scrittore, poeta, critico letterario, giornalista, editore e saggista. Considerato uno dei più grandi e influenti scrittori statunitensi della storia, Poe è stato l'iniziatore del racconto poliziesco, della letteratura dell'orrore e del giallo psicologico.

Andrea Corona (1982), editor, consulente editoriale e ghostwriter. Dirige collane di narrativa, saggistica e poesia presso editori campani, pugliesi e lombardi. Il suo interesse per la narrativa d’invenzione deve molto ad autori americani come Edgar Allan Poe, Nathaniel Hawthorne, Herman Melville, William Faulkner, Saul Bellow. Nel 2017 ha scritto un lungo approfondimento su David Foster Wallace per «Nazione Indiana».

È davvero uno strano scarabaeus, lo confesso: nuovissimo per me: non ho mai visto nulla di simile; a meno che non sia un teschio, il cranio di un morto: somiglia più a un teschio che a qualsiasi altra cosa che mi sia mai capitato di osservare.

ISBN 9788885737266

Stelle di un cielo diviso

06/06/2019 — Giuseppe Raudino

  € 15,00   

 

Dopo aver passato molti anni a Londra, Cathy torna a Cipro incaricata dall’Onu per stilare un rapporto sulle condizioni socio-culturali della terra in cui è cresciuta. Qualcosa è cambiato in quei luoghi ma non i colori, non le tonalità di blu che nel tempo aveva portato con sé, sul braccialetto regalatole da Yasim, quel giovane amore mai dimenticato il cui oscuro fascino ancora resiste. Così come a resistere è la divisione, storica, tra la parte cristiana e quella musulmana dell’isola. Con Stelle di un cielo diviso Raudino definisce i contorni di una storia spesso trascurata del nostro Mediterraneo e la rende attuale infondendole nuova vita nelle pagine di questo romanzo.

Giuseppe Raudino (1977) è cresciuto a Siracusa, dove ha mosso i primi passi nel mondo del giornalismo. Si è laureato a Siena con una tesi in Semiotica su Umberto Eco. Dal 2009 insegna materie inerenti a comunicazione, antropologia culturale e ricerca sociale all’Università di Scienze Applicate a Groningen, Paesi Bassi.

ISBN 9788885737259

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il commensale

10/04/2019 — Gabriela Ybarra

  € 16,00   

 

Il 20 maggio 1977 un commando dell'ETA sequestra, nella sua casa di Neguri, Javier Ybarra. Javier, politico e storico, a capo di una famiglia dell'aristocrazia industriale basca, dopo circa un mese dal suo rapimento viene assassinato. Quasi quarant'anni dopo, sua nipote Gabriela Ybarra spinta dalla morte di sua madre, si rende conto che molti silenzi e domande sulla sua famiglia dovevano essere interpretati attraverso la lente di quel crimine. Da questa esigenza di capire nasce il suo primo romanzo, Il commensale.

L'opera affronta due differenti forme di dolore: quello causato dalla violenza terrorista e quello fisico dovuto a una malattia, generando in entrambi i casi la morte di un congiunto. In questa libera ricostruzione, Gabriela Ybarra riesce magistralmente a descrivere la sua relazione con la famiglia e con la morte. Il commensale è la narrazione di un conflitto storico che ha condizionato il destino di un'intera nazione, da un punto di vista più personale e intimo.

Attraverso questo romanzo, Gabriela Ybarra riesce a rompere le barriere non solo di un silenzio familiare assordante, ma anche a fornire uno spaccato della società basca di quegli anni. Il romanzo, finalista al Man Booker International Prize 2018, è stato già tradotto in lingua inglese con il titolo The Dinner Guest (Penguin, 2018).

GABRIELA YBARRA è nata a Bilbao nel 1983. Si è laureata in Amministrazione e organizzazione aziendale all'Università Pontificia de Comillas e ha conseguito il Master in Marketing all’Università di New York. Attualmente vive a Madrid dove compie studi di mercato e si dedica all'analisi dei canali social. El comensal è il suo primo romanzo.

Traduzione di Maria Concetta Marzullo

ISBN 9788885737228

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook14

Napoli Boom
Il romanzo della città da Ferito a morte a Mistero napoletano

10/04/2019 — Laura Cannavacciuolo

  € 14,00   

 

Negli anni Sessanta e Settanta del Novecento gli scrittori napoletani della generazione dei cosiddetti “anni difficili” reinventano il racconto della città, e il suo relativo paesaggio urbano, prendendo ispirazione dalle trasformazioni urbanistiche che avevano ridefinito il volto della metropoli in quegli anni. Dalla pubblicazione di Donnarumma all’assalto (1959) e Ferito a morte (1961), Napoli Boom delinea un panorama narrativo variegato confrontando autori già affermati come Ottiero Ottieri, Carlo Bernari, Luigi Compagnone, Michele Prisco, Mario Pomilio, Domenico Rea, Luigi Incoronato con le voci di outsider quali Raffaele La Capria, Giuseppe Patroni Griffi, Enzo Striano, Nicola Pugliese e, successivamente, Ermanno Rea. Per tutti questi scrittori il racconto di Napoli si allontana progressivamente dai consueti scenari oleografici e costituisce un nuovo daimon della conoscenza che permette di riflettere sulla storia e sulle nuove sfide imposte dal mondo contemporaneo.

LAURA CANNAVACCIUOLO insegna Letteratura italiana contemporanea presso il Dipartimento di Studi Letterari, Linguistici e Comparati dell’Università “L’Orientale” di Napoli e coordina la redazione della rivista «Sinestesie». Ha pubblicato studi critici su Collodi, Boito, di Giacomo, Malaparte, Bianciardi, La Capria, Rea apparsi in riviste specializzate e in opere collettanee. Ha curato il volume La letteratura riflessa. Citazioni, rifrazioni, riscritture nella letteratura italiana moderna e contemporanea (Avellino, 2014), ed è autrice delle monografie La fabbrica del grottesco. Il teatro di Chiarelli, Rosso di San Secondo, Cavacchioli e Antonelli (Napoli, 2012) e Salvatore di Giacomo. La letteratura e le arti (Pisa, 2014).

ISBN 9788885737242

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook10

Il Camorrista

04/04/2019 — Giuseppe Marrazzo

  € 16,00   

 

ISBN 9788885737235

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Salva con nome

08/03/2019 — Pietro Treccagnoli

  € 8,00   

 

«La raccolta di testi sparsi è una consuetudine postuma. Si aspetta che l’autore sia passato nel mondo della verità per andare a frugare nella sua eredità segreta e incompiuta, un tempo cartacea e da tempo digitale. Con queste pagine ho osato essere postumo in vita. E le ho salvate con nome».

PIETRO TRECCAGNOLI vive a Napoli. Giornalista, ha lavorato per quasi un quarantennio a Il Mattino dove si è occupato di cronaca, cultura, spettacoli, politica, costume. Ha pubblicato: I paradisi del peccatore (Stamperia del Valentino, 2005), Non lo chiamano veleno (Avagliano, 2006), Non sono mai partito (Cento Autori, 2008), Elogio di san Gennaro (Pironti, 2010), Rapporti confidenziali (Cento Autori, 2011), Il Lungomare (Rogiosi, 2015), La pelle di Napoli (Cairo, 2016), I Quartieri Spagnoli (Rogiosi, 2017) e L’Arcinapoletano (Guida, 2017).

ISBN 9788885737211

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Big Banana

05/03/2019 — Roberto Quesada

  € 18,00   

 

Big Banana, ormai considerato un classico della letteratura centroamericana, arriva in Italia a distanza di vent’anni dalla prima edizione in lingua spagnola.

In una New York di fine millennio, su cui incombe la tragedia dell’undici settembre, il giovane protagonista del libro, l’honduregno Eduardo Lin, tenta di affermarsi nel mondo dello spettacolo e intanto sbarca il lunario lavorando come operaio in un’impresa edile. La convivenza con altri latinos della Grande Mela, scandita da feste, droghe e un’assoluta libertà sessuale, delinea un mondo nel quale emergono le luci abbaglianti e i contrasti del sogno migratorio. L’unico filo che ancora lega Eduardo alla terra natale è quello della New York Telephone con cui tiene accesa la passione per la sua Mirian, rimasta in Honduras per costruire un paese migliore anche attraverso il suo attivismo politico.

Quesada racconta con ironia, disincanto e profondo realismo il conflitto e il difficile processo di integrazione delle comunità ispaniche nella società statunitense, a cui fa da contraltare la realtà honduregna, che si insinua pagina dopo pagina nelle pieghe della narrazione.

Roberto Quesada (1962) nasce a Olanchito, in Honduras. È autore di numerosi romanzi e racconti fra i quali ricordiamo Los barcos (Baktún editorial, 1988), Nunca entres por Miami (Mondadori International, 2002), El equilibrista (Alfaguara, 2013), che hanno ricevuto importanti recensioni su El País, il New York Times e la rivista Babelia, e ottenuto prestigiosi premi internazionali fra cui il «Premio del Instituto Latinoamericano de Escritores en los Estados Unidos» nel 1996. Diverse sue opere, fra le quali Big Banana, sono state tradotte in lingua inglese. Quesada vive dal 1989 a New York, e dal 1994 al 2009 è stato ambasciatore per l’Honduras presso le Nazioni Unite. Attualmente lavora come giornalista e opinionista per varie testate internazionali. In Italia alcuni suoi racconti compaiono nelle antologie Voci migranti (Marotta

Traduzione di Giuliana Panico

ISBN 9788885737204

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Dottor Ox

20/01/2019 — Jules Verne

  € 10,00   

 

Nella vasta produzione narrativa di Jules Verne, Dottor Ox, pubblicato la prima volta nel 1874, occupa un posto del tutto eccezionale. Un misterioso scienziato, accompagnato dal suo fido assistente Igeno, appare all’improvviso in uno sconosciuto paesino delle Fiandre e, con l’inganno, sottopone i suoi abitanti, veloci come bradipi, a un folle esperimento: un riso collettivo che può sfociare in tragedia. Racconto apparentemente dal tono leggero e umoristico, Dottor Ox, in realtà, inizia a registrare il disincanto di Verne nei confronti della scienza, di cui aveva narrato i prodigi in romanzi immortali come Dalla terra alla luna e Il giro del mondo in ottanta giorni. Dalla prosa veloce e ritmata – grazie alla quale fu messo in scena a Parigi nel 1877 dal grande Jacques Offenbach, padre dell’operetta – creatrice di immagini così suggestive da essere tradotte in un fumetto leggendario da Milo Milani e Grazia Nidasio in una serie edita dal “Corriere dei piccoli” dal 1964 al 1969, Dottor Ox, qui presentato con le illustrazioni dell’epoca firmate da Lorenz Froelich, è pronto a vivere una nuova avventura nell’immaginario dei lettori contemporanei.

JULES VERNE (Nantes, 1828 – Amiens, 1905) noto scrittore francese, considerato tra i padri della fantascienza moderna. Le sue opere sono note in tutto il mondo, tra le più celebri si ricordano: Viaggio al centro della Terra (1864), Dalla Terra alla Luna (1865), Ventimila leghe sotto i mari (1869), Il giro del mondo in ottanta giorni (1873).

Prefazione di: FABRIZIO DE NUNZIO è ricercatore in Sociologia dei processi culturali presso l’Università degli Studi di Salerno dove insegna Sociologia dei conflitti culturali. Ha tradotto il saggio di Pierre Macherey, Jules Verne o il racconto in difetto (Mimesis, 2011) e pubblicato 9788885737181

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Fumetti, anime del visibile

05/12/2018 — Gino Frezza

  € 18,00   

 

Fumetti, anime del visibile indaga il ruolo vitale e necessario svolto dai comics nel più vasto e complesso sistema dei media. Il libro di Frezza parte dalle origini, dalla formazione degli apparati e sistemi di comunicazione del fumetto; attraversa i simboli e le immagini dei supereroi e degli eroi dell’avventura di carta, evidenziando la loro capacità di rappresentare momenti decisivi del Novecento e dell’evoluzione tecnologica; ricapitola gli intensi e fecondi rapporti tessuti con il cinema; indaga il successo e le radici culturali del fumetto del terrore dagli anni sessanta ad oggi. Straordinaria icona del presente, mutevole, radicale, trasgressiva, il fumetto viene mostrato quale forma viva e sorprendente della cultura contemporanea.

GINO FREZZA (Napoli, 1952) è professore ordinario di Sociologia dei processi culturali presso l’Università di Salerno. Oltre questo libro, uscito per la prima volta nel 1999, ha pubblicato sui fumetti: L’immagine innocente. Cinema e fumetto americano delle origini (1978), La scrittura malinconica. Sceneggiatura e serialità nel fumetto italiano (1987), La macchina del mito tra film e fumetti (1995), Le carte del fumetto. Strategie e ritratti di un medium generazionale (2008), Nuvole mutanti. Scritture visive e immaginario dei fumetti (2017). Sul cinema ha pubblicato: Cinematografo e cinema (1996), Fino all’ultimo film (2001), Effetto Notte. Le metafore del cinema (2006), Dissolvenze. Mutazioni del cinema (2013), Figure dell’immaginario. Mutazioni del cinema dall’analogico al digitale (2015). Ha curato, di recente, il volume collettaneo Endoapocalisse. The Walking Dead, l’immaginario digitale, il post-umano (2016) e il libro del regista Salvatore Piscicelli, L’imitazione della vita. Scritti di cinema 1970-2016 (2018).

ISBN 9788885737167

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook26

Stan the Man
Un nuovo immaginario tra fumetti e media

25/11/2018 — Lorenzo Di Paola, Gino Frezza, Mario Tirino

  € 10,00   

 

STAN LEE, terza generazione di fumettisti, negli anni Sessanta ha riformato il mondo dei fumetti sui supereroi, in un momento storico in cui il genere versava tra un passato propagandistico e un presente di censura e pregiudizio. Attraverso la creazione di personaggi che condensano il rapporto con la letteratura classica richiamando i toni della mitologia norrena (Thor); di un dualismo alla Jekyll e Hyde (Hulk); o riflettendo le fragilità dell’uomo (la cecità di Devil e il cuore minacciato di Tony Stark/Iron Man) Con I Fantastici Quattro ha trasportato il fumetto in una dimensione reale, localizzando le avventure dei suoi eroi per la prima volta in vere città – e qui New York assurge il ruolo di città-simbolo. Oltre a imporre l’esigenza, per i fumettisti, di dare una logica fanta-scientifica alla costruzione di poteri e tecnologie. Attraverso Spider-Man ha creato un mito che fosse portatore dei valori e delle lotte quotidiane degli uomini, parlando ai teenager con il primo supereroe ragazzo. E ancora con le saghe di Silver Surfer e Galactus, ha portato nel fumetto tematiche filosofiche legate all’uomo e al suo rapporto con ciò che va oltre di esso, aprendo le porte del fumetto all’analisi del mondo contemporaneo e riuscendo a spezzare le catene dell’autocensura. Stan Lee ha vissuto così a fondo il rapporto con i suoi personaggi da diventare un abitante del loro universo, nei numerosi cammeo dei film Marvel, in un gioco con i suoi fan.

LORENZO DI PAOLA è laureato in Filologia Moderna presso L’Università degli Studi di Napoli “Federico II”. Attualmente è studente di dottorato di ricerca in Scienze della Comunicazione presso l’Università degli Studi di Salerno.
GINO FREZZA (Napoli, 1952)
è professore ordinario di Sociologia dei processi culturali presso l’Università di Salerno.
MARIO TIRINO è assegnista di ricerca all’Università di Salerno. Si occupa di Sociologia delle culture digitali e audiovisive, Mediologia della letteratura e del fumetto e di Teoria dei media.
ANDREA VITALE 1991. Studia diritto ed è appassionato di fumetti e Cinecomic. Collabora con la Alessandro Polidoro Editore dal 2018

Il libro è prodotto in edizione limitata: 1.000 esemplari numerati a mano; Contiene un’intervista del 1988.


ISBN 9788885737174

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook46

Mentiras
Racconti dal mondo ispanico

10/10/2018 — AA.VV.

  € 12,00   

 

Mentiras raccoglie i racconti di alcuni tra i più significativi scrittori contemporanei di lingua spagnola, diversi dei quali già noti al pubblico dei lettori italiani.

Il filo rosso che tiene insieme questi racconti è il tradimento inteso come infrazione dei rapporti umani, siano essi quelli che legano due amanti, due amici, o anche un genitore e un figlio. La raccolta esplora la dimensione dell'infedeltà tout court, un climax di esperienze di vita comuni, che accompagna il lettore in un viaggio emotivo in cui è impossibile non immedesimarsi. Tra le pagine emergono le voci dei "traditori" e dei "traditi", di chi è spettatore dell'infedeltà coniugale e di chi invece è sempre alla ricerca di un nuovo partner, di chi, invece, ha solo anelato alla possibilità di un tradimento, di chi l'ha subìto da un amico o di chi assiste inerme alle conseguenze dell'infedeltà tra i propri genitori. I personaggi di Mentiras sono dei moderni Shahrazād, mossi dall'impetuosa e necessaria volontà di raccontare, notte dopo notte, incontri e scontri che muovono i sentimenti e le passioni umane.

Il volume contiene racconti di: NERE BASABE, ROSA BELTRÁN, LUISA CASTRO, DAMÍAN COMAS, CARLOS DÁMASO MARTÍNEZ, MARCELO DAMIANI, JENN DÍAZ, CRISTINA FALLARÁS, ESPIDO FREIRE, ISABEL KEATS, SOLEDAD PUÉRTOLAS, MARTA SANZ, SAMANTA SCHWEBLIN, MERCEDES DE VEGA, MARÍA ZARAGOZA

Prefazione di MARCO OTTAIANO

ISBN 9788885737136

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Le novelle marinaresche di Mastro Catrame

05/10/2018 — Emilio Salgari

  € 10,00   

 

Non avete udito mai parlare di mastro Catrame? No?... Nessuno conosce il suo nome, né dove sia nato o dove abbia vissuto quel vecchio lupo di mare dalla barba bianca, il passo sbilenco e il viso cotto e ricotto dal sole. Uomo di poche parole, superstizioso, terrorizzato dalla terraferma, mastro Catrame ha una grande dote: è un ottimo narratore. Una sera, punito per essere stato trovato ubriaco sulla nave, il capitano gli impone di «sciogliere la lingua» e di raccontare storie per dodici sere. Armato di pipa e bottiglia, e tra la generale incredulità, il marinaio inizia un fantastico viaggio nella memoria, tra vascelli fantasma, naufraghi e sirene...

EMILIO SALGARI (Verona, 1862 – Torino, 1911) noto soprattutto per essere il padre di Sandokan, iconico personaggio della letteratura italiana, è autore di numerosi romanzi d’avventura. La sua capacità di raccontare mondi ed evocare paesi lontani è oggi oggetto di studio e ne sta permettendo una rivalutazione che va al di là dello scrittore di prodotti di consumo, affermandone invece le doti immaginative e letterarie. Tra le sue opere: I misteri della jungla nera (1895), I pirati della Malesia (1896), Il corsaro nero (1898), Le tigri di Mompracem (1900), Le meraviglie del Duemila (1907).

ISBN 9788885737150

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La vita quotidiana a Napoli ai tempi di Masaniello

20/05/2018 — Nino Leone

  € 18,00   

 

Un suggestivo viaggio nel Seicento, in una città tra le più grandi d’Europa. 400.000 anime stipate tra cantine, splendide dimore signorili, ardite costruzioni di sette piani. Confondendosi nella composita miscela umana di spagnoli, fiamminghi, alemanni, portoghesi, «turcheschi». Percorrendo la città nelle sue radicali trasformazioni, da modesto borgo di mare a metropoli antesignana. Carpendo le stridenti contraddizioni dei suoi abitanti, il lusso estremo di una ristretta cerchia di nobili, l’opulenza di numerosi ordini religiosi votati alla povertà, la squallida miseria della gente del Mercato e del Lavinaio, la corte dei «Lazzeri». Conoscendo, per nome e cognome, i personaggi che calcarono quotidiani scenari idilliaci, immani e tragici eventi che, a ripetizione, in un quarto di secolo, dal 1631 al 1656, spopolarono la città. Familiarizzando con viceré, potenti baroni, leggiadre nobildonne dall’incarnato rosa damasceno, raffinati religiosi, predicatori castigamatti, valenti pittori e oscuri «artieri» protagonisti del «siglo de oro», miriadi di giovani smunti e malmessi, ai quali si potevano contare le ossa una a una, speciose popolane mediterranee con occhi di luna e pelle di mare. Assaporando le cibarie delle loro tavole prima dei «maccheroni». Gustando vini dai nomi magici, «vernotico» di Nola, «asprino» d’Aversa, «greco» di Maddaloni, «guernaccia» di Calabria, «mangiaguerra» di Somma, «lagrima» del Vesuvio. Incuriosendosi alla lingua goffa e arcana. Violando il disincanto, tuttora durevole, del sentimento della vita e della morte. Andando alla radice del parlare che se n’è fatto nei secoli, e pur sempre di attualità. Del cliché che vuole Napoli «santa di giorno e puttana di notte». O l’incontrario.

NINO LEONE, scrittore attento alla storia e autore poliedrico. Finalista nel 1990 al Premio Calvino per romanzi inediti, vince l’anno seguente il Premio Teramo. Con Alessandro Polidoro Editore ha già pubblicato il racconto Fotografia.

Nuova edizione ampliata del titolo di successo della Biblioteca Universale Rizzoli.

ISBN 9788885737129

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Amapolas
Racconti dal mondo ispanico

01/05/2018 — AA.VV.

  € 15,00   

 

Amapolas narra dell’amore e odio di Rimbaud e Verlaine, di un moderno Dorian Gray e di suo marito che lo aspetta a casa, di passioni che sembrano un ossimoro nella propria essenza, come quella tra un ebreo e un sergente tedesco. Ma ancora, nelle pagine dell’antologia è possibile immedesimarsi in Claudio, Jaime, Jim e Santiango, o in Paula, Regina, Clara, Vanesa o nei “Belli Addormentati” che restano in attesa che qualcosa o qualcuno possa risvegliarli. La mappa dei venti racconti non ci porta solo dalla Spagna, al Cile, al Messico, all’Argentina, alla Colombia, passando per gli Stati Uniti, ma ci conduce da luoghi remoti e dimenticati fino alle dicotomiche realtà metropolitane, ricche di occasioni ma spesso ancor più problematiche. Nell’antologia, il lettore si perde in viaggi onirici che esplorano amori angelici, in luoghi che trascendono il corpo e la realtà, ma allo stesso tempo si trova a fare i conti con la dimensione burocratica dell’amore: quella delle unioni civili e dei diritti dei cittadini. Quelli di Amapolas sono amori veri, intensi, passionali, talvolta addirittura violenti, ma che di certo esplorano tutte le sfaccettature e le implicazioni del sentimento che muove il mondo, libero dalle gabbie identitarie e dai confini di genere.

I racconti contenuti in questa antologia sono di: PEDRO LEMEBEL; JAIME VELASCO; VAN KRAUSSER; CARLOS PINTADO; YOLANDA ARROYO PIZARRO; ÁNGEL ANTONIO RUIZ LABOY; ROBERTO QUESADA; ALONSO SÁNCHEZ BAUTE; JOHN BETTER ARMELLA; WILL RODRÍGUEZ; FERNANDO IWASAKI; NIMPHIE KNOX; ROSA MONTERO; LUISA CASTRO; EVA ALARTE GARVÍ; ELVIRA NAVARRO; DAVID HERNÁNDEZ DE LA FUENTE; LUIS ANTONIO DE VILLENA; LUIS GARCÍA JAMBRINA; ÓSCAR HERNÁNDEZ CAMPANO.

Prefazione di MARCO OTTAIANO

ISBN 9788885737143

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

NA K14314
Le strade della Méhari di Giancarlo Siani

10/04/2018 — Paolo Miggiano

  € 18,00   

 

Quello della Méhari di Giancarlo Siani, cronista napoletano ucciso dalla camorra, è un viaggio particolare. Iniziato, o forse sarebbe meglio dire ripreso, il 23 settembre 2013, proprio ventotto anni dopo quella violenta sera di fine estate. La Méhari è ripartita da lì, dalla strada che avrebbe percorso il 24 settembre 1985: da casa fino a via Chiatamone, presso la sede de Il Mattino, il quotidiano dove Giancarlo, ancora “abusivo”, scriveva da anni e raccontava fatti di camorra e non solo.

Con NA K14314 Paolo Miggiano racconta non solo la cronaca del viaggio della Méhari, ma soprattutto il senso del viaggio: sostenere istanze finalizzate a una reale e concreta tutela giuridica delle vittime dei reati intenzionali violenti ed essere simbolo della libertà di stampa e di una concreta ed efficace lotta alle mafie. Un viaggio, in Italia e in Europa, che cattura e rapisce perché - tra le tante domande che ancora aleggiano sulle zone d’ombra di una morte così assurda e ingiusta - racconta di un ragazzo normale dal tempo breve, reso eccezionale dalla ferocia del crimine; e perché evidenzia quanto sia fondamentale proseguire l’impegno nella lotta alle mafie, attraverso il sinergico coinvolgimento di istituzioni, associazioni e cittadini. Di tutti. Nessuno escluso.

PAOLO MIGGIANO (Minervino di Lecce, 1954). Laureato in Scienze dell’Investigazione, con un master in “Criminologia” e uno in “Valorizzazione e gestione dei beni confiscati alle mafie”, è giornalista pubblicista. Per molti anni elicotterista della Polizia di Stato. Già membro della Direzione Nazionale di CittadinanzAttiva Onlus e degli Organismi di rappresentanza dei lavoratori della Polizia di Stato. È stato coordinatore e responsabile dei progetti editoriali della Fondazione Pol.i.s., con la quale tutt’ora collabora. Tra i suoi libri: Morire a Procida (la Meridiana); I nuovi modelli di sicurezza urbana (Aracne); Qualcun altro bussò alla porta (Spot-zone); A testa alta (Di Girolamo Editore) - Premio Giancarlo Siani 2012; Premio Tulliola Filippelli 2014; Premio Fortuna 2017; Ali spezzate (Di Girolamo Editore) - Premio Nabokov 2015; Premio Nicola Zingarelli 2015; Premio Tulliola – Renato Filippelli 2015 – 2016; Premio Gran Prix 2016; Premio Medusa Aurea 2015 – 2016; Premio San (Remo) Amatori 2016; Premio Nazionale per la Legalità e la Sicurezza Pubblica 2016; Premio “Fortuna Dautore” 2015; Premio l'Iride 2016; Premio Essere donna oggi 2016; Premio L’Arcobaleno Napoletano 2016; Premio Salvatore Quasimodo 2016; Premio Città del Galateo 2017; PNIN – Antologia AA. VV. (Tra le righe libri) - Premio Nabokov 2016; La guerra di Dario (Tra le righe libri) - Premio Nabokov 2017; Fuori tutto, AA. VV. (L’Erudita).

ROBERTO SAVIANO: «Ho conosciuto Paolo Miggiano quando ho guidato la Méhari di Giancarlo Siani a Napoli, a settembre del 2013. Paolo Miggiano racconta quella giornata e descrive il percorso della Méhari notando come, quel giorno, man mano che il percorso proseguiva dal Vomero a Chiaia, la presenza di persone e telecamere diminuiva invece che aumentare; registra l’assenza di quella Napoli per bene che quando ci deve essere non c'è mai. Di quella Napoli sempre pronta a difendere Napoli al bar, per strada, su Facebook, ma che raramente si scomoda per esserci, quando fare numero non è solo importante, ma è proprio fondamentale. Dove tutti sono eroi non lo è più nessuno. Dove tutti sono bersaglio non lo è più nessuno».

ISBN 9788885737105

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Undici contando il salto

01/04/2018 — Luigi Felaco

  € 10,00   

 

Tenere insieme una relazione sentimentale può essere difficile. Alberto prova a curare le sue fobie con la psicanalisi; Teresa combatte con la mania di calcolare le probabilità; una studentessa affronta la vita politica dei collettivi; Antonio ‘Occhi blu’ lascia un lavoro illegale per uno peggiore. Undici contando il salto, con una scrittura semplice e spiritosa, ci guida in quattro relazioni che spingono i loro protagonisti a cercare di cambiare sé stessi, con esiti ironici e imprevedibili.

LUIGI FELACO, attivista politico, è nato a Napoli nel 1985. Attualmente è consigliere e presidente della commissione Diritto all’istruzione presso il Comune di Napoli. Il racconto Exit strategy, contenuto nella raccolta, ha ricevuto nel 2017 la menzione speciale al premio di scrittura comica Massimo Troisi. Undici contando il salto è il suo primo libro.

Prefazione di PINO IMPERATORE

ISBN 9788885737099

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Io sono qui

12/02/2018 — Michelle Grillo

  € 12,00   

 

ISBN 9788885737075

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il grido del corvo

12/02/2018 — Jack London

  € 12,00   

 

ISBN 9788885737051

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

I guardiani di Vela
La luce di Meridio

01/01/2018 — John Caps

  € 16,90   

 

ISBN 9788885737112

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Typee

28/11/2017 — Herman Melville

  € 15,00   

 

ISBN 9788885737037

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

I gioielli indiscreti

28/11/2017 — Denis Diderot

  € 14,00   

 

ISBN 9788885737068

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Rovine

26/11/2017 — Luca Signorini

  € 14,00   

 

ISBN 9788885737020

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

La cucina creativa mediterranea

19/11/2017 — Vincenzo Guarino

  € 30,00   

 

ISBN 9788885737013

Doppio Binario

01/09/2017 — Bruno Larosa

  € 14,00   

 

ISBN 9788894232288

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Stefano Delle Chiaje (Teano 1794-Napoli 1860)
La damnatio memoriae di uno scienziato. Un caso di spoils system dell'Italia unita

01/01/2017 — Marielva Torino

  € 80,00   

 

ISBN 9788885737006

I fiori del giorno

01/01/2017 — Beatrice Morra

  € 10,00   

 

ISBN 9788894232295

L'Antica Pizzeria da Michele
Dal 1870 la pizza di Napoli

01/01/2017 — Laura Condurro

  € 12,00   

 

ISBN 9788894232233

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Da GiùNapoli al Vomero

01/01/2017 — Mauro Giancaspro

  € 12,00   

 

ISBN 9788894232240

Lazzara e nobile

01/01/2017 — Salvatore Savino

  € 10,00   

 

ISBN 9788894232257

Didier e Sophie

01/01/2017 — Claudia De Crescenzo

  € 10,00   

 

ISBN 9788894232271

Il «caso Bracco»
Una ferita non sanata

01/01/2017 — Francesco Soverina

  € 12,00   

 

ISBN 9788894232202

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Single per legittima difesa

01/09/2016 — Nunzia Marciano

  € 10,00   

 

ISBN 9788898707386

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Mia

01/01/2016 — Federica Flocco

  € 14,00   

 

ISBN 9788898707423

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Storia di fabbricanti di maccheroni
Le ricette del pastificio Gentile. Ediz. bilingue

01/01/2016 — Maria Sorrentino

  € 18,00   

 

ISBN 9788898707447

Stefano Delle Chiaje (Teano 1794-Napoli 1860)
La damnatio memoriae di uno scienziato. Un caso di spoils system dell'Italia unita

01/01/2016 — Marielva Torino

  € 50,00   

 

ISBN 9788898707461

Napoli 1799
Un sogno di libertà

01/01/2016 — Ciro Raia

  € 18,00   

 

ISBN 9788898707416

Gli ingredienti di una vita

01/05/2015 — Ciro Salatiello

  € 18,00   

 

ISBN 9788898707225

La scuola che cattura

01/04/2015 — Marisa Martinelli

  € 8,00   

 

ISBN 9788898707232

La canzone napoletana dalla A alla Z

01/10/2014 — Nicola De stasio

  € 13,00   

 

ISBN 9788898707140