Da più di 30 anni mi occupo con professionalità, competenza e passione di tutti gli aspetti che ruotano attorno al mondo della Musica... progetti discografici ed editoriali, music services, scouting, stampa di CD e DVD, distribuzione in stores digitali e negozi, produzione, ufficio stampa, organizzazione di eventi e showcases, consulenze artistiche, management. La produzione e la distribuzione di centinaia di Albums di decine di Artisti diversi, un catalogo editoriale molto ampio e diversificato, l'organizzazione di centinaia di concerti e il management di numerosi Artisti sono solo alcune testimonianze dell'attività, negli anni, di BIAGIO CIUFFREDA EDITORE.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

L'ultimo del clan
Tutta la verità, nient'altro che la verità... Lo giuro!!!

15/02/2019 — Pio Trebbi

  € 22,00   

 

... Visto e considerato che il libro è mio, la prefazione me la faccio da solo, Adriano mi aveva detto che me l'avrebbe fatta lui, ma quando l'ha letto si è rifiutato dicendomi: Tu dici troppo bene di me, dopo dicono che ci siamo messi d'accordo e poi ridono; si deve essere impressionato, o quanto meno spaventato. Adriano, non c'è tanto da sorprendersi, in quanto è solo la verità. Questa storia è dedicata a tutti i fan del celebre Clan ma non solo...

Nasce il 20 Dicembre 1947 a Maiolo nelle Marche. Nel 1969 firma un contratto con Adriano Celentano. Nel 1970 va a Sanremo con "Nevicava a Roma", nello stesso anno partecipa alla trasmissione Un disco per l’estate, dove canta "Il pianista di quella sera", poi, lo vediamo al Cantagiro, dove si esibisce con la canzone "Grande come il Mare". Nel 1971 è riconfermato a Sanremo con la Canzone "Occhi bianchi e neri". Alla Fine degli anni '70 il Clan si scioglie come neve al sole e tutti i puledri a briglie sciolte ne dicono di peste e di corna di chi li ha lanciati. Solo Pio rimane fedele all'amico che gli ha dischiuso le porte della celebrità. Negli anni '80 dà l'esame alla S.I.A.E. e se ne esce con la qualifica di Autore musicista e della parte letteraria, consegnando alla storia canzoni come "Dolce Tango", incisa anche dalla regina della canzone Nilla Pizzi. Pio ne imbrocca altre come "Sogni Pazzi", "Bambina", "La tana del Re", "Sono nato bello", "Lui lui lui", canzoni diventate cavalli di battaglia delle più grandi orchestre da ballo italiane. Negli anni '90 Adriano lo invita nella sua trasmissione "Francamente me ne infischio" su Rai Uno, unico recupero del Clan. Negli anni 2000 viene nominato Cavaliere della Repubblica Italiana, successivamente il paese di origine dei genitori, Casteldelci, lo nomina cittadino onorario, offrendogli le chiavi della città.

Disegni di Roberto Salvetti

ISBN 9788899807054

ENSEMBLE

04/02/2019 — Antonio Da Costa

  € 18,00   

 

Spartitie e basi musicali dei brani:

Abraza el Tiempo

Manì

Mulata

Dos Corazon

Suono Marokkino

Rima in Mambo

Antonio Pellicoro in arte, Antonio Da Costa, compositore, cantante, chitarrista e arrangiatore, entra nel mondo della musica come saxofonista. Successivamente si diploma in contrabbasso al conservatorio "Nicolò Piccinni”di Bari. Parallelamente studia chitarra sino al quinto anno con la "Calzoraro". Segue corsi di flamenco a Malaga con il maestro Luis Cordones a Madrid con Andres Del Palacio. Il suo modo di creare la musica è fondere esperienze vissute con popoli di ethnie differenti, unendo il calore e il sapore inconfondibile della sua terra, la Puglia. Ha realizzato 10 CD pubblicati dalla Polygram, American Records, Level one, Irma, Sony, Warner, Pachanga Production

Contiene CD

ISBN 9790705082142

GUIDA AI RITMI - Guida ai ritmi fondamentali applicati alla batteria

04/02/2019 — Franco Lauria

  € 16,00   

 

Esposizione dei ritmi fondamentali tradizionali e moderni: europei, sud-americani, afro-cubani, afro-brasiliani e afro-americani

Franco Lauria, all'anagrafe Francesco, nasce a Napoli il 2 Maggio 1951 in una famiglia normalissima che non vanta, come tradizione e nel proprio nucleo, personaggi dello spettacolo o dell'arte in generale, tanto meno la presenza di musicisti. Probabilmente l'accostamento alla musica ed alla batteria in particolare (anche se istintivo) potrebbe essergli attribuito ad un contesto "casuale" influenzato in modo non indifferente dagli anni 60, periodo della sua adolescenza, che vede la nascita e lo sviluppo di un'enorme quantità di musicisti e, quindi, di gruppi musicali. All'età di undici anni compra il primo paio di bacchette ed il primo metodo di batteria che custodisce ancora oggi gelosamente: Il Batterista Autodidatta di Aldo e Antonio Buonomo. Da lì comincia ad interessarsi e ad appassionarsi allo strumento (che non possiede) ed a cercare il modo per potere trasformare questa "attrazione", forse già presente inconsciamente, in qualcosa di più concreto. La prima batteria vera, dopo i vari tentativi di assemblare tutto ciò che potesse "fare rumore" e dare una parvenza di strumento come: sedie, fustini di detersivo (che all'epoca erano cilindrici), i classici coperchi di pentole etc.., è una Hollywood Meazzi che gli permette di fare le prime esperienze musicali suonando in gruppi dilettanti formati da amici studenti e, successivamente, da semiprofessionisti. A diciotto anni fa parte del primo gruppo professionale: Carmine Dattilo, chitarrista impegnato spesso in formazioni orchestrali della Rai di Napoli. Da questa esperienza, sicuramente più impegnativa, capisce che il "fai da te" non basta più per cui alla fine del 1968 si iscrive al Liceo Musicale di Napoli, scuola specializzata in percussioni classiche e batteria jazz, diretto da Antonio Buonomo, dove comincia gli studi con il "mitico" Maestro di batteria Walter Scotti.

ISBN 9790705082371

IL VOLO DEL CALABRONE - Fisarmonica, piano, basso e batteria

04/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Spartiti

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082456

IL VOLO DEL CALABRONE CLASSIC

04/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Spartiti per fisarmonica e pianoforte

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082500

BALLABILI FISARMONICA D'ORO Vol
III

04/02/2019 — Peppino Principe

  € 14,00   

 

Spartiti di 10 brani musicali dell'autore.

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082715

PEPPINO PRINCIPE AND HIS BIG BAND

04/02/2019 — Peppino Principe

  € 22,00   

 

Spartiti e sette basi musicali di standard jazz.

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082166

TANGO'S CONCERT FOR A
PIAZZOLLA - Riduzione per fisarmonica, tastiera o pianoforte

02/02/2019 — PEPPINO PRINCIPE

  € 12,00   

 

Un omaggio ad Astor Piazzolla del "Principe della Fisarmonica".

Riduzione per fisarmonica, tastiera o pianoforte.

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082661

CLASSICAL CONCERT COLLECTION

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Contiene spartiti per fisarmonica e pianoforte

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

Contiene CD

ISBN 9790705082692

AMICA FISARMONICA - Metodo per autodidatta

02/02/2019 — SYLVIA PAGNI

  € 20,00   

 

Cari amici, cari “futuri artisti”, questo mio cammino con il 1° step per avvicinarci allo strumento della “fisarmonica”, ci darà modo di conoscerci e di avvicinarci “amichevolmente” a questo strumento cosi completo da variare dal mondo sia “popolare” che al mondo “moderno”. La fisarmonica è dotata di 2 tastiere, la tastiera di destra, detto anche cantabile (può essere a pianoforte o con bottoni) e, tastiera di sinistra, detto “bassi” a bottoni. Il cuore di questo magnifico strumento, è il MANTICE, che viene azionato dall’esecutore, il MANTICE è “l’anima” di questo strumento. In questo 1° “lavoro”, il mio intento, è di iniziare ad avere il contatto giusto per diventare un ottimo amico di questo strumento straordinario, che riesce a regalarci delle sensazioni uniche fin dal primo “abbraccio”. Ps: Sarò molto veloce nel farVi diventare ottimi esecutori di questo bellissimo strumento, la FISARMONICA.

Buon inizio. Sylvia Pagni

Contiene CD

ISBN 9790705082081

STARTUP FOR SAX - Metodo propedeutico completo per lo studio del "Saxofono" Vol
1

02/02/2019 — Giovanni Battista Iacovone

  € 18,00   

 

Nel momento in cui mi sono accinto a scrivere questo metodo ho cercato innanzitutto di mettermi dalla parte di chi vorrebbe usufruirne, cercando in special modo di far sì che con un aiuto didattico da parte di un docente o volendo iniziarlo a studiare da autodidatta, il metodo possa affrontare e far superare le difficolta che il neo strumentista incontrerà. Questo metodo è l'insieme di esercizi e appunti presi ed elaborati nel corso della mia oramai ventennale esperienza, messi insieme per dare al neo saxofonista tutti i mezzi per arrivare con un minimo di impegno, a raggiungere buoni risultati in poco tempo; chiedo soprattutto a chi si cimenterà di non demoralizzarsi alle prime difficoltà, .. proprio quando il gioco si fa duro i duri cominciano a giocare. Il 1o di 2 volumi è impostato in tre parti, nella parte introduttiva, abbiamo la conoscenza dello strumento, nella seconda parte ci sono quindici lezioni teorico-pratiche per affrontare le tecniche dello strumento e la suddivisione del tempo; in ogni lezione scopriremo note nuove e formule di studio per migliorare i movimenti delle dita, approfondiremo con esercizi ritmici e solfeggio, le difficoltà che incontreremo nei brani, scopriremo gradualmente i termini musicali e la loro applicazione con lo strumento, verranno spiegati concetti teorici per avere una conoscenza musicale a 360o. Ci sono temi come "Frà Martino" e "Inno alla gioia" che si ripetono quasi in tutte le lezioni al fine di abituare l'allievo a conoscere le varie tonalità e scoprire da solo (considersando la facilità delle melodie) gli errori e corregerli automaticamente. La terza parte invece è dedicata esclusivamente allo studio delle scale, sono certo che questo possa essere utile quanto gli allenamenti che uno sportivo debba svolgere per raggiungere una prestazione da primato mondiale; diciamo che le scale sono la palestra quotidiana per la crescita di un ottimo musicista. Nello studio delle scale e dei salti sono racchiusi tutte le difficoltà che potrebbero sorgere nello studio di un brano qualsiasi di musica, quindi studiare le scale vuol dire avere un approccio ad un brano più semplice.

Ha iniziato gli studi della musica dall’età di 7 anni imparando il sassofono, successivamente ha dovuto passare al clarinetto per entrare al Conservatorio “U. Giordano” a studiare con Roberto Saltini e successivamente Roberto Scalabrin (primo clarinetto alla Fenice di Venezia e successivamente 2° al Teatro Alla Scala di Milano) conseguendo nel 1992 il diploma con ottimi voti. Terminato lo studio del clarinetto inizia l’anno successivo lo studio del sassofono con il Roberto Vagnini, ma per approfondire ulteriormente le sue conoscenze studia con Mario Marzi ( 1° sassofono al Teatro alla Scala di Milano nonché docente del Conservatorio “Verdi” di Milano) e Henk Van Twillert (docente del corso superiore del Conservatorio di Amsterdam e docente del Conservatorio di Lisbona), gli studi del sassofono terminano nel 1998 con voti eccellenti. Nell’anno successivo al diploma di clarinetto e precisamente nel 1993 inizia a lavorare diventando il Direttore Artistico della Banda del Corpo Musicale Carpinese nonché il responsabile unico della relativa scuola di musica, nel 1997 incide con la suddetta banda un brano nell'album “La voce del Gargano” che suscita molto interesse tanto che diventa la colonna sonora di una trasmissione televisiva di Rai 3: “Mediterraneo”. Nel 1999 diventa Direttore Artistico della Banda Città di Rodi Garganico. Sono al suo attivo anche altre attività musicali quali: fondatore e Direttore dell’Uncle Sax’s Band, un’Orchestra formata da 12 sassofoni unica nel suo genere e apprezzata dalla critica avendo avuto anche recensioni su giornali di copertura nazionale e vincitore di molti concorsi nazionali e oltre (1° premio all'8° Concorso Europeo “Città di Matera” 1° premio al 1° Concorso Nazionale A.Copland di Molfetta; 1° premio al 1° Concorso Nazionale J. N. Hummel di Foggia; 2° premio al 1° Festival Internazionale del Gargano a Vico del Gargano). Nel 1998 fonda con altri tre suoi amici i Four For One Saxophone Quartet, formazione cameristica formata da 4 sassofoni che dall'anno della sua fondazione ha al suo attivo più di 60 concerti in tutta Italia e la vittoria di vari concorsi nazionali (1° premio al Concorso Nazionale di Capitanata negli anni 2004/05/06 e all'8° Concorso Europeo di Matera); la versatilità della formazione è molto apprezzata dalla critica e nel 2006 incidono l'album “4 Gatti”; è da ricordare la partecipazione su Rai Uno alla trasmissione televisiva “Aspettando Miss Italia”. Nel 2006 è inoltre fondatore del quartetto di sassofoni “Saxofobia Quartett” che ha al suo attivo numerosi concerti e partecipazione a vari concorsi nazionali ( 1° premio al 5° Concorso Europeo “Archita da Taranto”, 1° premio al 5° Concorso Nazionale di Musica e danza di “Adelfia”, 1° premio al 2° Concorso Europeo “Città di Numana”, 1° premio al 9° Concorso Nazionale “I. Strawinsky”, 1° premio all'8° Concorso Europeo di Matera, 1° premio al 2° Concorso Europeo “L. Denza” di Castellammare di Stabia, 1° premio al 1° Concorso Nazionale “J. N. Hummel” di Foggia, 2° premio al 19° Concorso “G. B. Pergolesi di Napoli, 2° premio al Concorso Nazionale “Giovani Promesse” di Taranto, 3° premio al 17° Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Città di Barletta” e al 9° Concorso Nazionale “Euterpe”). È socio fondatore e musicista attivo della Daunia Band Studio, formazione che svolge attività jazzistica. Attualmente è docente di sassofono nella scuola media G. Bovio di Foggia.

ISBN 9790705082302

WALKIN' BASS - Tecniche e rudimenti per contrabbasso

02/02/2019 — Marco Di Natale

  € 16,00   

 

Questo lavoro è il frutto di quello che è stato maturato nel tempo dall'autore in seguito ai tanti concerti, alle numerose produzioni e alle lunghe sedute di registrazione fatti in decenni di attività ed in collaborazione con grandi musicisti. L'originalità di questo metodo risiede nella parte in cui l'autore elabora ed elenca una serie di formule numeriche da applicare alle varie armonie di uno standard. Non è un lavoro meramente stenografico ma, al contrario, stimola la creazione di schemi da applicare estemporaneamente. Queste formule non vanno applicate in maniera totalitaria ma sono a sostegno dell'originalità creativa di chi suona.

ISBN 9790705082760

LA CHITARRA CLASSICA - Le prime lezioni Volume 1

02/02/2019 — Alessandro Cavallucci

  € 16,00   

 

Metodo per chitarra classica

ISBN 9790705082357

FLAUTEGGIANDO INSIEME

02/02/2019 — Michele Maiorano - Rocco Iocolo

  € 18,00   

 

Metodo introduttivo al mondo del flauto dolce, comprensivo di due CD - Esercizi e Tracks.

"Flauteggiando insieme" nel suo primo volume, si propone di trasmettere le informazioni iniziali per un approccio allo studio del Flauto Dolce, grazie anche alle apposite basi audio (CD Esercizi e CD Tracks).

Il metodo propone un progetto di apprendimento costante e duraturo.

ROCCO IOCOLO

Nato a San Marco in Lamis (FG) il 18.06.1989, Rocco Iocolo si è diplomato in Saxofono con il massimo dei voti presso il Conservatorio “U.Giordano” di Rodi Garganico (FG) sotto la direzione del M° Gabriele Buschi; ha conseguito il diploma inferiore di Composizione sotto la direzione del M° Andrea Costantini; il Biennio Abilitante Docenti BI.FOR.DOC per la classe di insegnamento Saxofono – AK77; la Laurea in Discipline musicali/Saxofono col massimo dei voti e la Lode ed è laureando nel Biennio Jazz ad indirizzo Esecutivo/Sassofono – sempre presso il Conservatorio “U. Giordano” di Rodi Garganico (FG). Dal 2005 al 2008 ha partecipato annualmente al “Festival Internazionale del Sassofono” diretto dal M° Marco Albonetti, e tra il 2007 e il 2011 ha frequentato Master di pratica sassofonistica con i Maestri M. Marzi, F. Mondelci, B. Biriaco, J. Formeau e B. Tommaso. In qualità di Sassofonista Rocco Iocolo è impegnato in qualità di Sassofonista soprano con il proprio gruppo GARGANSTREET BAND; con la “Daunia Big Band Orchestral” diretta dal M° A. Ruscillo, recensita in RAI con gli ultimi concerti tenuti con la cantante Tiziana Ghiglioni; nell’Orchestra di Fiati Italiana “Accademia” diretta dal M° Giovanni Ieie; nel “Saxophobia Quartet”, formazione eclettica con all’attivo più di 25 concorsi, tra i quali il 1° posto al II concorso Europeo Giovani Musicisti “Luidi Denza” (Castellammare di Stabia), II Concorso Europeo di Musica “Città di Numana” (Ancona), IX Concorso Nazionale di Musica “Igor Strawinsky” (Bari). Inoltre, collabora con diversi gruppi funky/pop, tra i quali i “Dangerous Souls” e Dj “Genny Martella”. Come compositore e autore ha ottenuto nel 2007 il 1° posto alla XII edizione del Festival “Premio Lunezia” di Aulla (MS), al quale hanno partecipato RAI Trade, ed in qualità di ospiti, Laura Pausini e Antonella Ruggero, nonché prodotto brani per varie formazioni cameristiche pubblicati dalla Casa Editrice “Music Collection”. Ha svolto l’attività di docente di saxofono presso diversi Licei musicali in Italia. Inoltre ha all’attivo percorsi di educazione musicale all’interno degli Istituti Scolastici delle scuole Primarie di Ischitella (FG), Rodi Garganico (FG) e Vico del Gargano (FG), attraverso la Direzione Artistica del Festival “Musicopolis”, recensito ultimamente in RAI, per conto dell’Ass. alle Politiche Giovanili della Regione Puglia. Attualmente insegna Saxofono presso il Liceo Musicale di Potenza.

Contiene CD

ISBN 9790705082401

TASTIERANDO INSIEME - Metodo introduttivo al mondo delle tastiere (Seconda Edizione)

02/02/2019 — Nicola Colacurcio - Rocco Iocolo

  € 22,00   

 

”Tastierando Insieme”, nel suo primo volume (seconda edizione), si propone di trasmettere le informazioni di base per un approccio iniziale allo studio delle Tastiere. Il metodo propone un progetto di apprendimento costante e duraturo.

Curatrice della pubblicazione: Vanessa Ottaviano

ROCCO IOCOLO

Nato a San Marco in Lamis (FG) il 18.06.1989, Rocco Iocolo si è diplomato in Saxofono con il massimo dei voti presso il Conservatorio “U.Giordano” di Rodi Garganico (FG) sotto la direzione del M° Gabriele Buschi; ha conseguito il diploma inferiore di Composizione sotto la direzione del M° Andrea Costantini; il Biennio Abilitante Docenti BI.FOR.DOC per la classe di insegnamento Saxofono – AK77; la Laurea in Discipline musicali/Saxofono col massimo dei voti e la Lode ed è laureando nel Biennio Jazz ad indirizzo Esecutivo/Sassofono – sempre presso il Conservatorio “U. Giordano” di Rodi Garganico (FG). Dal 2005 al 2008 ha partecipato annualmente al “Festival Internazionale del Sassofono” diretto dal M° Marco Albonetti, e tra il 2007 e il 2011 ha frequentato Master di pratica sassofonistica con i Maestri M. Marzi, F. Mondelci, B. Biriaco, J. Formeau e B. Tommaso. In qualità di Sassofonista Rocco Iocolo è impegnato in qualità di Sassofonista soprano con il proprio gruppo GARGANSTREET BAND; con la “Daunia Big Band Orchestral” diretta dal M° A. Ruscillo, recensita in RAI con gli ultimi concerti tenuti con la cantante Tiziana Ghiglioni; nell’Orchestra di Fiati Italiana “Accademia” diretta dal M° Giovanni Ieie; nel “Saxophobia Quartet”, formazione eclettica con all’attivo più di 25 concorsi, tra i quali il 1° posto al II concorso Europeo Giovani Musicisti “Luidi Denza” (Castellammare di Stabia), II Concorso Europeo di Musica “Città di Numana” (Ancona), IX Concorso Nazionale di Musica “Igor Strawinsky” (Bari). Inoltre, collabora con diversi gruppi funky/pop, tra i quali i “Dangerous Souls” e Dj “Genny Martella”. Come compositore e autore ha ottenuto nel 2007 il 1° posto alla XII edizione del Festival “Premio Lunezia” di Aulla (MS), al quale hanno partecipato RAI Trade, ed in qualità di ospiti, Laura Pausini e Antonella Ruggero, nonché prodotto brani per varie formazioni cameristiche pubblicati dalla Casa Editrice “Music Collection”. Ha svolto l’attività di docente di saxofono presso diversi Licei musicali in Italia. Inoltre ha all’attivo percorsi di educazione musicale all’interno degli Istituti Scolastici delle scuole Primarie di Ischitella (FG), Rodi Garganico (FG) e Vico del Gargano (FG), attraverso la Direzione Artistica del Festival “Musicopolis”, recensito ultimamente in RAI, per conto dell’Ass. alle Politiche Giovanili della Regione Puglia. Attualmente insegna Saxofono presso il Liceo Musicale di Potenza.

Contiene CD

ISBN 9790705082425

TANGO'S CONCERT FOR ASTOR PIAZZOLLA - Quartetto d'archi

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Partitura per quartetto d'archi

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082463

MAGIC VIOLIN - Tema e Variazioni per vilino e pianoforte

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 12,00   

 

Partitura per violino e pianoforte

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082470

OCCHI NERI CLASSIC - Fisarmonica e pianoforte

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Partitura per fisarmonica e pianoforte

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082487

IL CARNEVALE DI VENEZIA CLASSIC - Per fisarmonica e pianoforte

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Partitura per fisarmonica e pianoforte

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082494

CONCERTO IN LA OP
13 - Fisarmonica bassi sciolti

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Partitura per fisarmonica bassi sciolti

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082517

CONCERTO IN LA OP
13 - Fisarmonica bassi sciolti e pianoforte

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Partitura per fisarmonica bassi sciolti e pianoforte

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082777

SASSOFONANDO INSIEME - Primi passi nel mondo del sassofono

02/02/2019 — Raffaele Manuel Padula - Rocco Iocolo

  € 25,00   

 

"Sassofonando Insieme", nel suo primo volume, si propone di trasmettere le informazioni iniziali per un approccio allo studio del Sassofono, grazie anche alle apposite basi audio su CD-Rom.

Il metodo propone un progetto di apprendimento costante e duraturo.

ROCCO IOCOLO

Nato a San Marco in Lamis (FG) il 18.06.1989, Rocco Iocolo si è diplomato in Saxofono con il massimo dei voti presso il Conservatorio “U.Giordano” di Rodi Garganico (FG) sotto la direzione del M° Gabriele Buschi; ha conseguito il diploma inferiore di Composizione sotto la direzione del M° Andrea Costantini; il Biennio Abilitante Docenti BI.FOR.DOC per la classe di insegnamento Saxofono – AK77; la Laurea in Discipline musicali/Saxofono col massimo dei voti e la Lode ed è laureando nel Biennio Jazz ad indirizzo Esecutivo/Sassofono – sempre presso il Conservatorio “U. Giordano” di Rodi Garganico (FG). Dal 2005 al 2008 ha partecipato annualmente al “Festival Internazionale del Sassofono” diretto dal M° Marco Albonetti, e tra il 2007 e il 2011 ha frequentato Master di pratica sassofonistica con i Maestri M. Marzi, F. Mondelci, B. Biriaco, J. Formeau e B. Tommaso. In qualità di Sassofonista Rocco Iocolo è impegnato in qualità di Sassofonista soprano con il proprio gruppo GARGANSTREET BAND; con la “Daunia Big Band Orchestral” diretta dal M° A. Ruscillo, recensita in RAI con gli ultimi concerti tenuti con la cantante Tiziana Ghiglioni; nell’Orchestra di Fiati Italiana “Accademia” diretta dal M° Giovanni Ieie; nel “Saxophobia Quartet”, formazione eclettica con all’attivo più di 25 concorsi, tra i quali il 1° posto al II concorso Europeo Giovani Musicisti “Luidi Denza” (Castellammare di Stabia), II Concorso Europeo di Musica “Città di Numana” (Ancona), IX Concorso Nazionale di Musica “Igor Strawinsky” (Bari). Inoltre, collabora con diversi gruppi funky/pop, tra i quali i “Dangerous Souls” e Dj “Genny Martella”. Come compositore e autore ha ottenuto nel 2007 il 1° posto alla XII edizione del Festival “Premio Lunezia” di Aulla (MS), al quale hanno partecipato RAI Trade, ed in qualità di ospiti, Laura Pausini e Antonella Ruggero, nonché prodotto brani per varie formazioni cameristiche pubblicati dalla Casa Editrice “Music Collection”. Ha svolto l’attività di docente di saxofono presso diversi Licei musicali in Italia. Inoltre ha all’attivo percorsi di educazione musicale all’interno degli Istituti Scolastici delle scuole Primarie di Ischitella (FG), Rodi Garganico (FG) e Vico del Gargano (FG), attraverso la Direzione Artistica del Festival “Musicopolis”, recensito ultimamente in RAI, per conto dell’Ass. alle Politiche Giovanili della Regione Puglia. Attualmente insegna Saxofono presso il Liceo Musicale di Potenza.

Contiene CD

ISBN 9790705082531

VARIAZIONI SU TEMA DA CONCERTO OP
14 - Bajan fisarmonica bassi sciolti

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Partitura bajan fisarmonica bassi sciolti

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082593

VARIAZIONI SU TEMA DA CONCERTO OP
14 - Fisarmonica bassi standard

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Partitura per fisarmonica bassi standard

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082784

FISA MON AMOUR - Swing - Valse

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 16,00   

 

Partitura per fisa e orchestra sinfonica ridotta

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082647

9 BRANI PER PIANOFORTE

02/02/2019 — Peppino Principe

  € 14,00   

 

Contiene spartiti di 9 brani musicali dell'autore.

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082722

LA DIAMONICA - Strategie didattiche e metodi per insegnare la diamonica nelle scuole elementare e media

02/02/2019 — Luciano Natale

  € 16,00   

 

Cari alunni e professori, chissà quante volte nel contesto scolastico avrete sentito queste frasi come: facciamo musica? Impariamo a suonare uno strumento? Prepariamo un saggio? Solfeggiamo? Etc… E chissà in quanti manuali, libri, link su YouTube e tutorial vi sarete impelagati per cercare di comprendere la base della musica, quest’arte universale meravigliosa che accomuna e collega tutti i popoli del mondo. Cercherò in questo libro di spiegarvi nella maniera più semplice possibile la base di questa disciplina, e se mi seguirete correttamente e scrupolosamente, al termine sarete in grado da soli di eseguire dei brani musicali sulla diamonica!

Luciano Natale è un baritono, Il talento e le qualità artistiche lo fanno emergere giovanissimo nel panorama musicale nazionale. È presente come protagonista in molti teatri italiani ed europei, ha debuttato in opere come Traviata, Trovatore, Rigoletto, Barbiere di Siviglia, Don Pasquale, Cavalleria, Così fan tutte, Il filosofo di campagna, La finta parigina. Con la sensibilità che lo caratterizza, collabora sostenendo molte associazioni di volontariato del territorio nazionale. Si è perfezionato come cantante lirico presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma guidato dei maestri Sesto Bruscantini ed Enzo Dara, ed è proprio questa Accademia, in cui studia canto corale con il maestro Norbert Balash, che lo vede voce del coro, e poi debuttante nella prima internazionale nel Requiem di Berlioz diretto da Georges Pretre. Nel 2000 incide l’Inno d’Italia per la provincia di Foggia, facendone dono a tutti gli Istituti Scolastici della città e della provincia. Oggi il suo lavoro riflette sia il percorso artistico realizzato sia la poliedricità che contraddistingue la sua professionalità. Luciano Natale è un baritono, studioso della pedagogia e della didattica musicale docente di storia della musica, docente di sostegno, musicoterapista, è stato direttore artistico presso il Teatro Umberto Giordano di Foggia sezione musica lirica, classica, strumentale e sinfonica – è stato direttore artistico presso il Teatro Cimaglia di Troia (FG), è presidente e fondatore dell’Associazione Musicale “Amadeus Mozart” presidente del club “cultura in capitanata” direttore artistico del club Lions Foggia Host.

ISBN 9790705082685

BONA METODO COMPLETO PER LA DIVISIONE CON ELEMENTI DI TEORIA DELLA MUSICA DI VINCENZO IZZI

02/02/2019 — Pasquale Bona rivisitato da Vincenzo Izzi

  € 7,00   

 

Rivisitazione del famoso metodo completo per la divisione di Pasquale Bona a cura di Vincenzo Izzi.

Vincenzo Izzi è nato e vive a Bella (Potenza). Ha studiato Pianoforte e si è diplomato in Composizione presso il Conservatorio di Musica di Salerno e ha conseguito il diploma di II livello in Musica Elettronica presso il Conservatorio di Potenza. Contemporaneamente ha approfondito gli studi musicali laureandosi in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo presso l’Università degli Studi di Bologna con tesi in etnomusicologia sotto la guida del prof. Roberto Leydi. E’ autore di numerose musiche di scena per varie compagnie teatrali di rilievo nazionale con le quali si è anche esibito sia in Europa che nelle Americhe. È autore inoltre di colonne sonore per cortometraggi e documentari e di musiche per spettacoli “Son

ISBN 9790705082753

IL MIO PRIMO CONTABBASSO - Metodo per autodidatta Volume II

30/01/2019 — Bruno Rocco Pace

  € 16,00   

 

Raccolta di studi facili per la didattica dell'esecuzione e interpretazione del contrabbasso.

Bruno Rocco Pace

Diplomato in contrabbasso presso il conservatorio di Benevento sotto la guida del Maestro Ermanno Calzolari, con lo stesso prosegue gli studi conseguendo il Diploma Accademico di Secondo Livello, indirizzo solistico interpretativo, presso il Conservatorio di Napoli con il massimo dei voti. In seguito consegue il diploma Accademico di Secondo livello in Musica Da Camera presso il Conservatorio G. Da Venosa di Potenza. Partecipa a diverse Master-class tenute dal M° Franco Petracchi presso i Campus Internazionali di Musica a Sermoneta (Lt) e al Gubbio Festival. Segue diversi corsi di perfezionamento orchestrale presso l’orchestra Toscanini di Parma, la Fondazione Orchestra Lucana di Matera, Accademia Mahler. Contemporaneamente allo studio della Musica Classica, si interessa anche allo studio del Jazz frequentando vari corsi e Masterclass presso Umbria Jazz, Siena Jazz e Potenza. Ha svolto e svolge tutt’ora una intensa attività concertistica sia come solista che come orchestrale in diverse formazioni cameristiche e lirico-sinfoniche. Si abilita all’insegnamento nelle scuole secondarie di I e II grado e attualmente è docente di esecuzione e interpretazione di Contrabbasso presso il Liceo musicale “Walter Gropius” di Potenza.


ISBN 9790705082326

IL MIO PRIMO CONTABBASSO - Metodo per autodidatta Volume III

30/01/2019 — Bruno Rocco Pace

  € 16,00   

 

Raccolta di studi facili per la didattica dell'esecuzione e interpretazione del contrabbasso.

Bruno Rocco Pace

Diplomato in contrabbasso presso il conservatorio di Benevento sotto la guida del Maestro Ermanno Calzolari, con lo stesso prosegue gli studi conseguendo il Diploma Accademico di Secondo Livello, indirizzo solistico interpretativo, presso il Conservatorio di Napoli con il massimo dei voti. In seguito consegue il diploma Accademico di Secondo livello in Musica Da Camera presso il Conservatorio G. Da Venosa di Potenza. Partecipa a diverse Master-class tenute dal M° Franco Petracchi presso i Campus Internazionali di Musica a Sermoneta (Lt) e al Gubbio Festival. Segue diversi corsi di perfezionamento orchestrale presso l’orchestra Toscanini di Parma, la Fondazione Orchestra Lucana di Matera, Accademia Mahler. Contemporaneamente allo studio della Musica Classica, si interessa anche allo studio del Jazz frequentando vari corsi e Masterclass presso Umbria Jazz, Siena Jazz e Potenza. Ha svolto e svolge tutt’ora una intensa attività concertistica sia come solista che come orchestrale in diverse formazioni cameristiche e lirico-sinfoniche. Si abilita all’insegnamento nelle scuole secondarie di I e II grado e attualmente è docente di esecuzione e interpretazione di Contrabbasso presso il Liceo musicale “Walter Gropius” di Potenza.

ISBN 9790705082333

IL MIO PRIMO CONTABBASSO - Metodo per autodidatta Volume I

30/01/2019 — Bruno Rocco Pace

  € 16,00   

 

Raccolta di studi facili per la didattica dell'esecuzione e interpretazione del contrabbasso.

Bruno Rocco Pace

Diplomato in contrabbasso presso il conservatorio di Benevento sotto la guida del Maestro Ermanno Calzolari, con lo stesso prosegue gli studi conseguendo il Diploma Accademico di Secondo Livello, indirizzo solistico interpretativo, presso il Conservatorio di Napoli con il massimo dei voti. In seguito consegue il diploma Accademico di Secondo livello in Musica Da Camera presso il Conservatorio G. Da Venosa di Potenza. Partecipa a diverse Master-class tenute dal M° Franco Petracchi presso i Campus Internazionali di Musica a Sermoneta (Lt) e al Gubbio Festival. Segue diversi corsi di perfezionamento orchestrale presso l’orchestra Toscanini di Parma, la Fondazione Orchestra Lucana di Matera, Accademia Mahler. Contemporaneamente allo studio della Musica Classica, si interessa anche allo studio del Jazz frequentando vari corsi e Masterclass presso Umbria Jazz, Siena Jazz e Potenza. Ha svolto e svolge tutt’ora una intensa attività concertistica sia come solista che come orchestrale in diverse formazioni cameristiche e lirico-sinfoniche. Si abilita all’insegnamento nelle scuole secondarie di I e II grado e attualmente è docente di esecuzione e interpretazione di Contrabbasso presso il Liceo musicale “Walter Gropius” di Potenza.

ISBN 9790705082265

25/01/2019 — 

  € 0,00   

 

ISBN 9790705082999

Lezioni di teoria, analisi e composizione a uso dei licei musicali: 2

21/09/2018 — Vincenzo Izzi

  € 22,00   

 

Vincenzo Izzi è nato e vive a Bella (Potenza). Ha studiato Pianoforte e si è diplomato in Composizione presso il Conservatorio di Musica di Salerno e ha conseguito il diploma di II livello in Musica Elettronica presso il Conservatorio di Potenza. Contemporaneamente ha approfondito gli studi musicali laureandosi in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo presso l’Università degli Studi di Bologna con tesi in etnomusicologia sotto la guida del prof. Roberto Leydi. E’ autore di numerose musiche di scena per varie compagnie teatrali di rilievo nazionale con le quali si è anche esibito sia in Europa che nelle Americhe. È autore inoltre di colonne sonore per cortometraggi e documentari e di musiche per spettacoli “Son

ISBN 9788899807047

LA FISARMONICA A BASSI STANDARD E A BASSI A NOTE SINGOLE

01/01/2017 — Peppino Principe

  € 18,00   

 

Intenzione di questa pubblicazione e quella di dare al compositore o all’arrangiatore uno strumento di lavoro pratico, di veloce consultazione ed esaustivo su tutto ciò che riguarda la composizione, la trascrizione o l’arrangiamento di qualsiasi genere musicale per fisarmonica. Per anni questo strumento, soprattutto in Italia, è stato relegato dall’immaginarlo collettivo ad uno strumento popolare da sagra paesana o da ballo sull’aia: nella produzione compositiva colta, al massimo, compariva solo come nota di colore. Il vero potenziale di questo affascinante quanto complesso strumento apparteneva solo a chi lo suonava. Ignorata dal mondo accademico, per anni la maggior parte della letteratura e stata composta da fisarmonicisti-compositori. Rari gli esempi contrari. [Ri]scoperta dal jazz e dalle avanguardie compositive di tutto il mondo la fisarmonica da qualche anno anche in Italia e possibile studiarla in Conservatorio o in Corsi e Accademie di alto perfezionamento musicale. Nonostante ciò molti sono ancora gli interrogativi che accompagnano la fisarmonica, soprattutto per quanto riguarda l’aspetto compositivo. Col nostro lavoro speriamo di dare risposte a tutte quelle domande, che spesso ci sentiamo rivolgere anche da amici e colleghi musicisti, sul funzionamento, sulla scrittura, sui materiali dl approfondimento, sulle possibilità, sugli effetti e su tutto ciò che appartiene alla fisarmonica come strumento solista nel quale eccelle, come strumento per ensemble di musica da camera e come strumento da inserire o far concertare con organici orchestrali di varia grandezza.

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082173

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

METODO PER FISARMONICA SISTEMA UNIVERSALE - VOL
1

01/01/2017 — Peppino Principe

  € 25,00   

 

Metodo per Fisarmonica

Sistema Universale a Piano e Cromatica Vol.1

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082180

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

METODO PER FISARMONICA SISTEMA UNIVERSALE - VOL
2

01/01/2017 — Peppino Principe

  € 25,00   

 

Metodo per Fisarmonica

Sistema Universale a Piano e Cromatica Vol.2

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.


ISBN 9790705082197

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

TASTIERANDO INSIEME

01/01/2017 — Nicola Colacurcio, Rocco Iocolo

  € 22,00   

 

”Tastierando Insieme”, nel suo primo volume, si propone di trasmettere le informazioni di base per un approccio iniziale allo studio delle Tastiere. Il metodo propone un progetto di apprendimento costante e duraturo.

ROCCO IOCOLO

Nato a San Marco in Lamis (FG) il 18.06.1989, Rocco Iocolo si è diplomato in Saxofono con il massimo dei voti presso il Conservatorio “U.Giordano” di Rodi Garganico (FG) sotto la direzione del M° Gabriele Buschi; ha conseguito il diploma inferiore di Composizione sotto la direzione del M° Andrea Costantini; il Biennio Abilitante Docenti BI.FOR.DOC per la classe di insegnamento Saxofono – AK77; la Laurea in Discipline musicali/Saxofono col massimo dei voti e la Lode ed è laureando nel Biennio Jazz ad indirizzo Esecutivo/Sassofono – sempre presso il Conservatorio “U. Giordano” di Rodi Garganico (FG). Dal 2005 al 2008 ha partecipato annualmente al “Festival Internazionale del Sassofono” diretto dal M° Marco Albonetti, e tra il 2007 e il 2011 ha frequentato Master di pratica sassofonistica con i Maestri M. Marzi, F. Mondelci, B. Biriaco, J. Formeau e B. Tommaso. In qualità di Sassofonista Rocco Iocolo è impegnato in qualità di Sassofonista soprano con il proprio gruppo GARGANSTREET BAND; con la “Daunia Big Band Orchestral” diretta dal M° A. Ruscillo, recensita in RAI con gli ultimi concerti tenuti con la cantante Tiziana Ghiglioni; nell’Orchestra di Fiati Italiana “Accademia” diretta dal M° Giovanni Ieie; nel “Saxophobia Quartet”, formazione eclettica con all’attivo più di 25 concorsi, tra i quali il 1° posto al II concorso Europeo Giovani Musicisti “Luidi Denza” (Castellammare di Stabia), II Concorso Europeo di Musica “Città di Numana” (Ancona), IX Concorso Nazionale di Musica “Igor Strawinsky” (Bari). Inoltre, collabora con diversi gruppi funky/pop, tra i quali i “Dangerous Souls” e Dj “Genny Martella”. Come compositore e autore ha ottenuto nel 2007 il 1° posto alla XII edizione del Festival “Premio Lunezia” di Aulla (MS), al quale hanno partecipato RAI Trade, ed in qualità di ospiti, Laura Pausini e Antonella Ruggero, nonché prodotto brani per varie formazioni cameristiche pubblicati dalla Casa Editrice “Music Collection”. Ha svolto l’attività di docente di saxofono presso diversi Licei musicali in Italia. Inoltre ha all’attivo percorsi di educazione musicale all’interno degli Istituti Scolastici delle scuole Primarie di Ischitella (FG), Rodi Garganico (FG) e Vico del Gargano (FG), attraverso la Direzione Artistica del Festival “Musicopolis”, recensito ultimamente in RAI, per conto dell’Ass. alle Politiche Giovanili della Regione Puglia. Attualmente insegna Saxofono presso il Liceo Musicale di Potenza.

ISBN 9790705082210

JAZZ E DINTORNI

01/01/2017 — Rocco Iocolo

  € 22,00   

 

Jazz e Dintorni

Cinque brani per l’approccio al mondo del Jazz, per strumenti in C, Bb e Eb

ROCCO IOCOLO

Nato a San Marco in Lamis (FG) il 18.06.1989, Rocco Iocolo si è diplomato in Saxofono con il massimo dei voti presso il Conservatorio “U.Giordano” di Rodi Garganico (FG) sotto la direzione del M° Gabriele Buschi; ha conseguito il diploma inferiore di Composizione sotto la direzione del M° Andrea Costantini; il Biennio Abilitante Docenti BI.FOR.DOC per la classe di insegnamento Saxofono – AK77; la Laurea in Discipline musicali/Saxofono col massimo dei voti e la Lode ed è laureando nel Biennio Jazz ad indirizzo Esecutivo/Sassofono – sempre presso il Conservatorio “U. Giordano” di Rodi Garganico (FG). Dal 2005 al 2008 ha partecipato annualmente al “Festival Internazionale del Sassofono” diretto dal M° Marco Albonetti, e tra il 2007 e il 2011 ha frequentato Master di pratica sassofonistica con i Maestri M. Marzi, F. Mondelci, B. Biriaco, J. Formeau e B. Tommaso. In qualità di Sassofonista Rocco Iocolo è impegnato in qualità di Sassofonista soprano con il proprio gruppo GARGANSTREET BAND; con la “Daunia Big Band Orchestral” diretta dal M° A. Ruscillo, recensita in RAI con gli ultimi concerti tenuti con la cantante Tiziana Ghiglioni; nell’Orchestra di Fiati Italiana “Accademia” diretta dal M° Giovanni Ieie; nel “Saxophobia Quartet”, formazione eclettica con all’attivo più di 25 concorsi, tra i quali il 1° posto al II concorso Europeo Giovani Musicisti “Luidi Denza” (Castellammare di Stabia), II Concorso Europeo di Musica “Città di Numana” (Ancona), IX Concorso Nazionale di Musica “Igor Strawinsky” (Bari). Inoltre, collabora con diversi gruppi funky/pop, tra i quali i “Dangerous Souls” e Dj “Genny Martella”. Come compositore e autore ha ottenuto nel 2007 il 1° posto alla XII edizione del Festival “Premio Lunezia” di Aulla (MS), al quale hanno partecipato RAI Trade, ed in qualità di ospiti, Laura Pausini e Antonella Ruggero, nonché prodotto brani per varie formazioni cameristiche pubblicati dalla Casa Editrice “Music Collection”. Ha svolto l’attività di docente di saxofono presso diversi Licei musicali in Italia. Inoltre ha all’attivo percorsi di educazione musicale all’interno degli Istituti Scolastici delle scuole Primarie di Ischitella (FG), Rodi Garganico (FG) e Vico del Gargano (FG), attraverso la Direzione Artistica del Festival “Musicopolis”, recensito ultimamente in RAI, per conto dell’Ass. alle Politiche Giovanili della Regione Puglia. Attualmente insegna Saxofono presso il Liceo Musicale di Potenza.

ISBN 9790705082319

ORGANETTISSIMO

01/01/2016 — Vincenzo Izzi

  € 22,00   

 

Raccolta di brani trascritti per fisarmonica diatonica a 2 o 4 bassi con il metodo Izzi delle posizioni.

Vincenzo Izzi è nato e vive a Bella (Potenza). Ha studiato Pianoforte e si è diplomato in Composizione presso il Conservatorio di Musica di Salerno e ha conseguito il diploma di II livello in Musica Elettronica presso il Conservatorio di Potenza. Contemporaneamente ha approfondito gli studi musicali laureandosi in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo presso l’Università degli Studi di Bologna con tesi in etnomusicologia sotto la guida del prof. Roberto Leydi. E’ autore di numerose musiche di scena per varie compagnie teatrali di rilievo nazionale con le quali si è anche esibito sia in Europa che nelle Americhe. È autore inoltre di colonne sonore per cortometraggi e documentari e di musiche per spettacoli “Son

Contiene basi su CD

ISBN 9790705082111

BALL ROOM vol
1

01/01/2016 — Peppino Principe

  € 22,00   

 

7 composizioni dell’Autore da eseguire con le basi su CD.

Love Beguine

My Cha Cha Cha

Adios Amigos De My Coracion

Melynda

Mount - Eko

El My Toros

Neapolis Tamburello

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

Contiene spartti e basi musicali su CD

ISBN 9790705082005

BALL ROOM vol
2

01/01/2016 — Peppino Principe

  € 22,00   

 

7 composizioni dell’Autore da eseguire con le basi su CD. Love

Rumba Dance

Tip Tap

New Polka

The Magic Wien

Nostalgic Tango

Sugar River

Samba Sambita

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

Contiene spartti e basi musicali su CD

ISBN 9790705082012

JAZZ ACCORDION STUDIO

01/01/2016 — Peppino Principe

  € 22,00   

 

Jazz Accordion Studio

Lo studio della musica Afro-Americana vol. 1 Metodo.

Contiene quattro composizioni originali dell’autore

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

Contiene CD con 4 composizioni originali dell'autore

ISBN 9790705082029

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

LEZIONI DI TEORIA, ANALISI E COMPOSIZIONE - AD USO DEI LICEI MUSICALI

01/01/2016 — Vincenzo Izzi

  € 22,00   

 

Lezioni di Teoria, Analisi e Composizione ad uso dei Licei Musicali Volume I

La grammatica della Musica

Vincenzo Izzi è nato e vive a Bella (Potenza). Ha studiato Pianoforte e si è diplomato in Composizione presso il Conservatorio di Musica di Salerno e ha conseguito il diploma di II livello in Musica Elettronica presso il Conservatorio di Potenza. Contemporaneamente ha approfondito gli studi musicali laureandosi in Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo presso l’Università degli Studi di Bologna con tesi in etnomusicologia sotto la guida del prof. Roberto Leydi. E’ autore di numerose musiche di scena per varie compagnie teatrali di rilievo nazionale con le quali si è anche esibito sia in Europa che nelle Americhe. È autore inoltre di colonne sonore per cortometraggi e documentari e di musiche per spettacoli “Son

ISBN 9788899807016

IL PIANOFORTE - STEP 1

01/01/2016 — Sylvia Pagni

  € 22,00   

 

Il PIANOFORTE è universalmente considerato quale, probabilmente, il più importante strumento musicale al mondo. E’ difficile pensare a una grande orchestra sinfonica classica o moderna ovvero a una jazz band e alla grande musica da camera senza la presenza del pianoforte. Al momento in cui scrivo queste poche righe io sottoscritto Feruccio Merk-Ricordi in arte Teddy Reno stò per compiere i “primi” 90 anni di vita, di cui ben 73 dedicati ad una ininterrotta attività artistica quale cantante, attore, discografico nonché talent-scout. Circa 10 anni fa ho conosciuto, in uno studio televisivo una giovane e bella signora di nome Sylvia Pagni, ingaggiata per accompagnarmi con il solo pianoforte nell’interpretazione di alcune famose canzoni italiane ed internazionali. Fin dalle prove ebbi la netta sensazione di trovarmi di fronte ad una notevole pianista, oltre che, direttore d’orchestra e ottima fisarmonicista Jazz. Da quel giorno abbiamo lavorato insieme non solo in Italia ma anche in diverse grandi città sparsi nei cinque continenti, dove la “nostra “ si è esibita quale notevole pianista, ad un tempo classica e moderna, nonché come direttore d’orchestra, compositrice di canzoni ed eccellente fisarmonicista Jazz alla maniera del mio grande amico scomparso Gorni Kramer. Precedentemente si era diplomata, ancora giovanissima, al conservatorio di Santa Cecilia a Roma, cosa che le permise di esibirsi successivamente persino al Teatro “Alla Scala” di Milano, accompagnando alcuni grandi tenori di fama internazionale quali Luciano Pavarotti, Placido Domingo, Jose Carreras . In conclusione, ritengo che questo libro potrà aprire nuove strade a tutti coloro che si accingono a studiare seriamente il pianoforte .


Teddy Reno

Contiene basi su CD

ISBN 9790705082098

IL BASSISTA MELODICO - METODO PER AUTODIDATTA

01/01/2016 — Marco Di Natale

  € 18,00   

 

Conosco Marco da quasi trent’anni, non mi è difficile commentare un suo lavoro apparentemente “facile” ma che risulterà sicuramente efficace per chi saprà coglierne l’essenza. Una serie ricercata di patterns, costruiti su successioni armoniche che assumono valenza melodica, creando dei veri e propri “walking melodici”. Un sottile filo rosso collega questa nuova pubblicazione a quella dedicata alle Invenzioni a due voci di Bach: la volontà, da parte dell’autore, di prendere “per mano” gli amanti del basso, e far compiere loro un primo passo verso una concezione melodico – contrappuntistica. Una concezione che può fare di un semplice bassista un musicista. Buona Musica.


Toni Fidanza.

Nato a Torino, il 24 Aprile 1967, ha iniziato prestissimo gli studi musicali frequentando la classe d’organo presso il Conservatorio “G. Verdi” di Torino. Contemporaneamente scopre il basso elettrico, strumento che di li’ a poco lo porta a suonare in diversi Paesi: ( Francia, Yugoslavia, Grecia, Turchia, Asia Minore, Egitto). All’eta’ di 17 anni, dopo una selezione, viene scelto per suonare in tournee’ con Mia Martini. Inizia, successivamente, lo studio del Contrabbasso al Conservatorio “G. D’Annunzio” di Pescara con il Maestro Massimo Giorgi; diplomandosi brillantemente presso il Conservatorio “L. Perosi” di Campobasso. In questo periodo effettua numerose collaborazioni con orchestre locali (Accademia Mus. Pescarese; Conservatori di Pescara e l’Aquila; Orch. da camera B. Marcello) costituendo anche un quartetto di contrabbassi ( Jurassik Basses ) al quale dedica , inoltre , una breve composizione ( quartetto per archi “la fonte vecchia”). Alterna gli studi a collaborazioni prestigiose quali M. Stern, J. Patitucci, A. Jackson, M.Manzi, F. Zeppetella. Nella stagione 97/98 partecipa al progetto “The original Rythm

Contiene CD

ISBN 9790705082104

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

BEBOP - WITH BIG BAND AND JAZZ TRIO

01/01/2016 — Peppino Principe

  € 18,00   

 

Spartiti e basi musicali dei brani:

Divertimento

Bye Bye Gene

Mister Goodman

Ciao Teddy

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

Contiene spartiti e basi musicali su CD

ISBN 9790705082128

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

LA CHITARRA PRIMI TASTI - MANUALE PRATICO PER L'ASPIRANTE CHITARRISTA, CON BASI SU CD

01/01/2016 — Matteo Roccia, Gianluca Verrngia

  € 22,00   

 

Questo manuale, che poi più che un manuale vuole essere un pratico e veloce vademecum per gli aspiranti chitarristi, parte proprio da lì, dai primi tasti di questo splendido strumento. Primi tasti intesi anche come primi passi, i primi di molti altri che diventeranno i tasselli di un cammino che, se vorrai, ti accompagnerà per il resto della vita. Poco tempo potrebbe essere già abbastanza per cominciare a divertirti se seguirai passo dopo passo le nostre Unit, tutte incentrate su argomenti pratici e mirati. Suonerai da subito capendo in modo facile, snello e dinamico, come “funziona” una chitarra (struttura, timbriche e dinamiche del suono), comprendere l’importanza e la possibilità di creare dei punti di riferimento, quasi di “ancoraggio” tra una accordo e un altro e poi, infine, per avere qualche nozione di lettura ritmico-melodica. La chitarra primi tasti, inizia il tuo percorso. Buon viaggio.

MATTEO ROCCIA

Di impostazione classica, ha successivamente approfondito gli studi di chitarra moderna, elettrica e acustica. Ha accompagnato in veste di chitarrista ed autore musicale spettacoli teatrali e reading di attori e scrittori, ed ha arrangiato e composto per vari autori. Collabora da anni in veste di giornalista con le più importanti riviste di settore italiane ed i relativi portali: “Chitarre”, “Axe”e “Chitarra Acustica”. Lureato in Lettere con Indirizzo Musica e Spettacolo e giornalista pubblicista dal 2005, affianca ad una intensa attività live l’insegnamento in varie scuole di musica.


GIANLUCA VERRENGIA

Chitarrista e compositore, ha suonato con l’ orchestra della RAI in varie trasmissioni tra cui “Festival di Castrocaro” 2012, orchestra Mediaset (“Amici”, “Italy’s got talent” etc), Movie Sound Orchestra ed in studio e live per artisti quali Manuela Villa, Tiziano Ferro, Federico Salvatore, Articolo 31 etc. Ha pubblicato 4 libri sulla didattica chitarristica coprendo tematiche dalla ritmica all’ analisi e trascrizioni di chitarristi moderni dal jazz al rock.

Contiene basi musicali su CD

ISBN 9790705082135

Metodo facile per Ukulele - Come apprendere i primi rudimenti

01/01/2016 — Matteo Roccia, Gianluca Verrengia

  € 19,00   

 

Siamo abituati a vedere l’Ukulele come una chitarra tascabile, una sorta di “chitarrina” facile da suonare e dai timbri squillanti e vivaci. In realtà non è così, l’Ukulele ha una sua storia, un suo repertorio e soprattutto delle tecniche specifiche tutt’altro che scontate. In questo manuale esplorerai le ritmiche legate a questo suggestivo strumento, le tecniche di accompagnamento di base, gli accordi e le progressioni più comuni nonché alcuni standard. Non ci vorrà molto e ti ritroverai tra le mani un biglietto di prima classe per le Hawaii. Allora buono studio, “pulce danzante”.

MATTEO ROCCIA

Di impostazione classica, ha successivamente approfondito gli studi di chitarra moderna, elettrica e acustica. Ha accompagnato in veste di chitarrista ed autore musicale spettacoli teatrali e reading di attori e scrittori, ed ha arrangiato e composto per vari autori. Collabora da anni in veste di giornalista con le più importanti riviste di settore italiane ed i relativi portali: “Chitarre”, “Axe”e “Chitarra Acustica”. Lureato in Lettere con Indirizzo Musica e Spettacolo e giornalista pubblicista dal 2005, affianca ad una intensa attività live l’insegnamento in varie scuole di musica.


GIANLUCA VERRENGIA

Chitarrista e compositore, ha suonato con l’ orchestra della RAI in varie trasmissioni tra cui “Festival di Castrocaro” 2012, orchestra Mediaset (“Amici”, “Italy’s got talent” etc), Movie Sound Orchestra ed in studio e live per artisti quali Manuela Villa, Tiziano Ferro, Federico Salvatore, Articolo 31 etc. Ha pubblicato 4 libri sulla didattica chitarristica coprendo tematiche dalla ritmica all’ analisi e trascrizioni di chitarristi moderni dal jazz al rock.

Contiene basi musicali su CD

ISBN 9790705082159

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

DODICI STUDI PER TAMBURO

01/01/2016 — Massimo Di Rocco

  € 22,00   

 

In questi “12 studi per Tamburo”, di media difficoltà, ho cercato di omettere articolazioni e maneggi dei rudimenti per consentire all’esecutore l’applicazione di essi in base alle proprie capacità tecniche. Gli insegnanti consiglieranno, in seguito, agli allievi, il metodo più idoneo per sviluppare le possibili tecniche per ottenere un suono migliore. Questo mio primo lavoro è dedicato a tutti i miei ex allievi ed allievi attuali, con la speranza di aver fatto un lavoro utile per tutti coloro che si avvicinano allo studio di questo magico strumento … IL TAMBURO !

Batterista e Percussionista si è diplomato in percussioni presso il Conservatorio “L. D’Annunzio” di Pescara nel 1982. Attualmente e' titolare della cattedra di Strumenti a Percussione presso il Conservatorio Statale di Musica "A. Casella"di L'Aquila. Nel corso della sua esperienza artistica ha collaborato con numerosi Enti Concertistici suonando sotto la guida di illustri maestri di fama nazionale ed internazionale. In qualità di percussionista ha suonato con l’ Orchestra Internazionale d'Italia , Orchestra Sinfonica Abruzzese, Sinfonica di Sorrento , Orchestra del teatro Marruccino , Orchestra Primo Riccitelli , Orchestra A. Scarlatti della Rai di Napoli, Sinfonica del Mediterraneo ,Orchestra Benedetto Marcello, Orchestra del Teatro G. Verdi di Trieste e con Ensamble e gruppi da camera: Trio Bozza', Duo Persax, Ensamble Varianti , Quintetto Bolling , Quintetto Ricercare , Ensamble AMP e Percutio Quintet di cui e' stato il fondatore. Ha svolto attività concertistica sia in Italia che all'Estero (Francia, Belgio , Germania, Emirati Arabi , Russia , Canada e America) . Dal 1982 e' timpanista dell'Orchestra sinfonica di Pescara . Ha collaborato in occasione di Pescara Jazz con Anthony Braxton , Jim Hall , Diane Shure , James Newton , Adam Markovic, Scott Colley e Florin Niculescu. Ha composto per Ensamble di Percussioni numerosi brani tra cui "AFRICANDO" "ORIENTAL SUITE" "RHITMICAL COUNTERPOINT" partecipando a diverse rassegne di musica da camera tra cui Lamezia Terme aggiudicandosi il primo premio assoluto e ricevendo molti apprezzamenti dalla critica. Parallelamente agli studi classici ha sempre affiancato lo studio della batteria moderna portandolo ad essere batterista delle tournée di tantissimi famosi artisti della Musica Leggera tra cui : I Surprise, Maurizio Arcieri, Dario Sebastiani , Teddy Reno, Jimmy Fontana , Riccardo Del Turco , Gianni Meccia, Nora Orlandi , Dee Dee Jakcson , Jonny Sax, Baltimora , Dario Baldan Bembo, Lena Biolcati , Marco Ferradini , Bobby Solo , Fedele Boccassini , Donatella Milani , Sammy Barbot, Peppino Principe, Wilma Goich, Equipe 84. Dal 2006 e' il batterista del noto gruppo storico ''Camaleonti''. Ha preso parte alle seguenti trasmissioni televisive RAI :LA VITA IN DIRETTA con G. Agus , TARATATA' con Mollica e Stefanenko , DOVE TI PORTA IL CUORE con Milly Carlucci , DOMENICA IN con Lino Banfi , I MIGLIORI ANNI con Carlo Conti , STELLE DI NATALE con Lino Banfi , CIAK SI CANTA con Pupo , LE AMICHE DEL SABATO . Tiene seminari e masterclass in tutta Italia.

ISBN 9790705082043

BALLANDO CON LA FISA

01/01/2016 — Peppino Principe

  € 22,00   

 

Spartiti di 8 brani musicali dell’autore

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

ISBN 9790705082050

METODO PER CLARINETTO CON UTILIZZO DI SCALE, SALTI E ARPEGGI

01/01/2016 — Giovanni Battista Iacovone

  € 14,00   

 

Metodo per Clarinetto

Con l’utilizzo di Scale, Salti e Arpeggi

Elementi teorici essenziali, scale, arpeggi, intervalli, approccio facilitato.

Ha iniziato gli studi della musica dall’età di 7 anni imparando il sassofono, successivamente ha dovuto passare al clarinetto per entrare al Conservatorio “U. Giordano” a studiare con Roberto Saltini e successivamente Roberto Scalabrin (primo clarinetto alla Fenice di Venezia e successivamente 2° al Teatro Alla Scala di Milano) conseguendo nel 1992 il diploma con ottimi voti. Terminato lo studio del clarinetto inizia l’anno successivo lo studio del sassofono con il Roberto Vagnini, ma per approfondire ulteriormente le sue conoscenze studia con Mario Marzi ( 1° sassofono al Teatro alla Scala di Milano nonché docente del Conservatorio “Verdi” di Milano) e Henk Van Twillert (docente del corso superiore del Conservatorio di Amsterdam e docente del Conservatorio di Lisbona), gli studi del sassofono terminano nel 1998 con voti eccellenti. Nell’anno successivo al diploma di clarinetto e precisamente nel 1993 inizia a lavorare diventando il Direttore Artistico della Banda del Corpo Musicale Carpinese nonché il responsabile unico della relativa scuola di musica, nel 1997 incide con la suddetta banda un brano nell'album “La voce del Gargano” che suscita molto interesse tanto che diventa la colonna sonora di una trasmissione televisiva di Rai 3: “Mediterraneo”. Nel 1999 diventa Direttore Artistico della Banda Città di Rodi Garganico. Sono al suo attivo anche altre attività musicali quali: fondatore e Direttore dell’Uncle Sax’s Band, un’Orchestra formata da 12 sassofoni unica nel suo genere e apprezzata dalla critica avendo avuto anche recensioni su giornali di copertura nazionale e vincitore di molti concorsi nazionali e oltre (1° premio all'8° Concorso Europeo “Città di Matera” 1° premio al 1° Concorso Nazionale A.Copland di Molfetta; 1° premio al 1° Concorso Nazionale J. N. Hummel di Foggia; 2° premio al 1° Festival Internazionale del Gargano a Vico del Gargano). Nel 1998 fonda con altri tre suoi amici i Four For One Saxophone Quartet, formazione cameristica formata da 4 sassofoni che dall'anno della sua fondazione ha al suo attivo più di 60 concerti in tutta Italia e la vittoria di vari concorsi nazionali (1° premio al Concorso Nazionale di Capitanata negli anni 2004/05/06 e all'8° Concorso Europeo di Matera); la versatilità della formazione è molto apprezzata dalla critica e nel 2006 incidono l'album “4 Gatti”; è da ricordare la partecipazione su Rai Uno alla trasmissione televisiva “Aspettando Miss Italia”. Nel 2006 è inoltre fondatore del quartetto di sassofoni “Saxofobia Quartett” che ha al suo attivo numerosi concerti e partecipazione a vari concorsi nazionali ( 1° premio al 5° Concorso Europeo “Archita da Taranto”, 1° premio al 5° Concorso Nazionale di Musica e danza di “Adelfia”, 1° premio al 2° Concorso Europeo “Città di Numana”, 1° premio al 9° Concorso Nazionale “I. Strawinsky”, 1° premio all'8° Concorso Europeo di Matera, 1° premio al 2° Concorso Europeo “L. Denza” di Castellammare di Stabia, 1° premio al 1° Concorso Nazionale “J. N. Hummel” di Foggia, 2° premio al 19° Concorso “G. B. Pergolesi di Napoli, 2° premio al Concorso Nazionale “Giovani Promesse” di Taranto, 3° premio al 17° Concorso Internazionale per Giovani Musicisti “Città di Barletta” e al 9° Concorso Nazionale “Euterpe”). È socio fondatore e musicista attivo della Daunia Band Studio, formazione che svolge attività jazzistica. Attualmente è docente di sassofono nella scuola media G. Bovio di Foggia.

ISBN 9790705082067

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

PICCOLI CONCERTI - SEI BRANI PER PIANOFORTE E STRUMENTO SOLISTA IN C, Bb E Eb - CONTIENE BASI SU CD

01/01/2016 — Rocco Iocolo

  € 18,00   

 

Sei brani per pianoforte e strumento solista in C, Bb e Eb con basi su CD Elementi teorici essenziali, scale, arpeggi, intervalli, approccio facilitato.

Nato a San Marco in Lamis (FG) il 18.06.1989, Rocco Iocolo si è diplomato in Saxofono con il massimo dei voti presso il Conservatorio “U.Giordano” di Rodi Garganico (FG) sotto la direzione del M° Gabriele Buschi; ha conseguito il diploma inferiore di Composizione sotto la direzione del M° Andrea Costantini; il Biennio Abilitante Docenti BI.FOR.DOC per la classe di insegnamento Saxofono – AK77; la Laurea in Discipline musicali/Saxofono col massimo dei voti e la Lode ed è laureando nel Biennio Jazz ad indirizzo Esecutivo/Sassofono – sempre presso il Conservatorio “U. Giordano” di Rodi Garganico (FG). Dal 2005 al 2008 ha partecipato annualmente al “Festival Internazionale del Sassofono” diretto dal M° Marco Albonetti, e tra il 2007 e il 2011 ha frequentato Master di pratica sassofonistica con i Maestri M. Marzi, F. Mondelci, B. Biriaco, J. Formeau e B. Tommaso. In qualità di Sassofonista Rocco Iocolo è impegnato in qualità di Sassofonista soprano con il proprio gruppo GARGANSTREET BAND; con la “Daunia Big Band Orchestral” diretta dal M° A. Ruscillo, recensita in RAI con gli ultimi concerti tenuti con la cantante Tiziana Ghiglioni; nell’Orchestra di Fiati Italiana “Accademia” diretta dal M° Giovanni Ieie; nel “Saxophobia Quartet”, formazione eclettica con all’attivo più di 25 concorsi, tra i quali il 1° posto al II concorso Europeo Giovani Musicisti “Luidi Denza” (Castellammare di Stabia), II Concorso Europeo di Musica “Città di Numana” (Ancona), IX Concorso Nazionale di Musica “Igor Strawinsky” (Bari). Inoltre, collabora con diversi gruppi funky/pop, tra i quali i “Dangerous Souls” e Dj “Genny Martella”. Come compositore e autore ha ottenuto nel 2007 il 1° posto alla XII edizione del Festival “Premio Lunezia” di Aulla (MS), al quale hanno partecipato RAI Trade, ed in qualità di ospiti, Laura Pausini e Antonella Ruggero, nonché prodotto brani per varie formazioni cameristiche pubblicati dalla Casa Editrice “Music Collection”. Ha svolto l’attività di docente di saxofono presso diversi Licei musicali in Italia. Inoltre ha all’attivo percorsi di educazione musicale all’interno degli Istituti Scolastici delle scuole Primarie di Ischitella (FG), Rodi Garganico (FG) e Vico del Gargano (FG), attraverso la Direzione Artistica del Festival “Musicopolis”, recensito ultimamente in RAI, per conto dell’Ass. alle Politiche Giovanili della Regione Puglia. Attualmente insegna Saxofono presso il Liceo Musicale di Potenza.

Contiene CD

ISBN 9790705082074

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

GALA'

01/01/2016 — Peppino Principe

  € 22,00   

 

Contiene spartiti e 9 basi musicali dall’album “Galà”

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

Contiene CD

ISBN 9790705082036

Il principe della fisarmonica
Con CD-Audio

01/01/2016 — AA.VV.

  € 28,50   

 

Il libro biografia di Peppino Principe, virtuoso della fisarmonica che nell'arco della sua vita ha ripercorso svariati generi musicali attraverso il suo prodigioso talento che l'ha incoronato "Principe della Fisarmonica". Prefazione di Pippo Baudo. In allegato CD "Swing Era".

Peppino Principe, Monte Sant’Angelo (Foggia) 1927 - Fermo 8 marzo 2018, milanese di adozione, studia musica e fisarmonica con il padre, Michele, insegnante molto apprezzato nella zona del Gargano. Nel 1940 si trasferisce al Nord con il fratello Leonardo, noto clarinettista jazz, e debutta a soli 13 anni, nell’estate del primo anno di guerra, come solista di fisarmonica classica nel celebre Caffè Pedrocchi di Padova. Dal 1943 al 1946 collabora con i comandi alleati per spettacoli musicali dedicati alle truppe, inizialmente a Bari e successivamente a Milano, sempre insieme al fratello Leonardo. Nel 1946 realizza la prima serie di registrazioni di musica jazz con la casa Discografica “Parlophon Odeon“. Storiche sono le esibizioni del maestro presso i locali jazz di Milano, tra cui il Capolinea. Sempre nel 1946, a Milano, è stato vincitore del Referendum Jazz come “Miglior Fisarmonicista Jazz“. Nel 1959, assieme a Cino Tortorella, è il fondatore della storica trasmissione della “Tv dei ragazzi” della Rai, “Lo Zecchino d’Oro“. Alle prime due edizioni di Milano collabora come direttore, arrangiatore e fisarmonicista, nonchè autore della sigla-marcetta su testo di M. Panzieri. A Pavia nel 1961 riceve l’ “Oscar Mondiale della Fisarmonica”, massimo riconoscimento internazionale. Nel 1964, a Milano, riceve per mano del presentatore Tony Martucci, l’ambitissimo premio “Ambrogino d’Oro“. Sempre nel 1964, è al “Teatro Ariston” di Sanremo, come direttore e fisarmonicista con Mike Bongiorno e Domenico Modugno, vincitore con “Dio come ti amo”. Nel 1972 è protagonista, prima alla radio e poi alla televisione, degli spettacoli musicali “La Fisarmonica”, diretti da Gorni Kramer. E’ noto in tutto il mondo anche come autore di musiche originali per fisarmonica: famose sono “El Bandito“, “Concerto n° 1 in La“, le trascrizioni del “Carnevale di Venezia“, il “Volo del Calabrone” ed altri notissimi brani con i quali ha venduto circa 40 milioni di dischi in tutto il mondo. Con la sua fisarmonica “Excelsior” si è esibito nei più grandi teatri del mondo: Conservatorio di Mosca, “Carnegie Hall” di New York, “Festival Hall” di Londra, “Sala Lisinsky” di Zagabria, “Gass Hall” di Tokio, “Colon” di Buenos Aires, “Teatro dell’Opera” del Cairo, “Sala Playe” di Parigi, nonchè nei più importanti teatri italiani, tra cui il “Teatro alla Scala” di Milano, e moltissimi altri.

Prefazione di Pippo Baudo

Contiene CD

ISBN 9788899807009

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

L'insegnamento del violino
La scuola violinistica russa

01/01/2016 — Natalia Ceaicovschi

  € 22,00   

 

Elementi teorici essenziali, scale, arpeggi, intervalli, approccio facilitato.

Nel Presente compendio, senza alcuna pretesa di esaustività né innovazione, ho cercato di riassumere le conoscenze, relative al metodo di insegnamento apprese in Russia durante gli anni trascorsi da docente presso il Conservatorio di "P.I. Tchaicovsky" e l'Istituto Musicale Pedagogico "G. Gnesis" Mosca (Russia), durante i quali ho avuto l'onore di assimilare la didattica di professori illustri, alcuni non più viventi, del panorama musicale internazionale: S. Besrodnaya, A. Michlin (allievo di D. Ojstrach), A. Ris, O. Agarkov, etc.

La conseguente attività concertistica e didattica, mi ha permesso di elaborare un mio metodo personale di pedagogia violinistica che sintetizzo nel presente compendio.

Ha studiato con S.Bezrodnaia al liceo musicale del Conservatorio "P.J.Tchaikovsky" di Mosca continuando gli studi nella classe del professore titolare A. Mihlin (allievo di David Oistrach e vincitore del I° premio Queen Elisabeth) presso famoso istituto "E.Gnesin" conseguendo il diploma - con il massimo dei voti - di Violino solista e Concertista e diploma di Quartetto specializzandosi in didattica e pedagogia. Dal dicembre 1989 diviene koncertmaister (I* violino di spalla e violino solista) della Orchestra Sinfonica della RadioTelevisione nazionale Moldava "Teleradio Moldova". Ha effettuato, in tale ruolo, numerose registrazioni televisive e radiofoniche. Nel 1981, per 2 anni di seguito come miglior quartetto, su delega del Ministero della Cultura dell URSS, in qualità di I* violino, ha studiato con il famoso Quartetto Ungherese "Kodalhj". Dal 1987 al 1996 è docente di violino e quartetto all’Accademia Statale "G. Musicescu" di Chisinau. E’ stata insignita nel 1993, dal Presidente della Repubblica Moldava, del titolo di "Maestra in Arte", qualifica di merito per musicisti che si sono particolarmente distinti. Molto conosciuta dal pubblico come solista, sostiene recital, concerti di musica da camera, sinfonica ecc; con tutte le orchestre della Repubblica ha tenuto concerti in tutta l’ex Unione Sovietica-URSS (Mosca, San Pietroburgo, Ekaterinburg, ecc) Romania, Bulgaria…… suonando il concerto di Brahms, Poeme n°3-Chausson, Beethoven-triplo concerto, Brahms-doppio concerto, Mozart –sinfonia concertante, Vivaldi-Quattro Stagioni, Mozart –violinokoncert n° 5 ecc ecc Trasferita in Italia dal 1996, ha vinto il concorso pubblico per I* violino e violino di spalla della Orchestra Regionale della Campania (O.R.C.) tenendo concerti con musicisti famosi e personaggi dello spettacolo in sedi prestigiose quali la Reggia di Caserta, Teatro Politeama di Napoli , Perugia, Salerno,Roma, Sorrento, Cesena, XVII festival Internazionale di Mercogliano…. ecc in duo con pianoforte, trio, quintetto e da solista con orchestra , formazioni cameristiche. Ha suonato da solista con "GLI ARCHI DEL TEATRO alla SCALA" al Teatro Grande di Pompei per "Classico Pompeiano" 2003 ed al festival internazionale di Voghera (Pv); come "concertino" e solista con l’orchestra da camera del "Teatro San Carlo di Napoli", come solista in "Sheherazade" di N. Rimski-Korsakov nel tour europeo della SBS Orchestra RadioTelevisione di Sydney – Australia - …. e tante altre orchestre. Nella sua carriera ha effettuato numerose tournèe in Russia, Ungheria,Italia, Spagna, Francia, registrando per Radio e televisioni. Ha suonato come spalla dell’orchestra internazionale a CastelGandolfo (RM) il 4 agosto 2005 nell’esecuzione della "Missa Humilis" di A.Pappalardo trasmessa su Rai Uno il 7 agosto. Tiene master class e corsi di perfezionamento di violino continuando a svolgere la sua attività didattica attualmente presso il conservatorio di CAMPOBASSO "L. Perosi"; è spalla dell’Orchestra internazionale della Campania. Suona un violino di liuteria italiana del XVII/XVIII sec.

ISBN 9788899807023

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4