Casa editrice indipendente nata nel 2018 dalla passione di donne che credono nella letteratura come ad una delle massime espressioni dell'uomo. I nostri romanzi sono "impastati di vita": scegliamo e proponiamo voci che abbiano qualcosa di potente e autentico da portare nel mondo. Un'idea, un'emozione intensamente umana, un modo di guardare ironico, tagliente e destabilizzante. Non seguiamo le mode, siamo libere e amiamo rispettare la libertà altrui. Crediamo in un fare letteratura di qualità. Vogliamo che i nostri libri durino nel tempo.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

delirio

28/05/2020 — Vincenzo de Lillo

  € 14,00   

 

Io te vattess’ solo per quant si scem’… Zainetto, calzini e mutande rigorosamente dedicate ai cartoni animati più amati, alto, magro e un po' bruttino con quegli occhi da cernia lessa: è “Lui”, Vittorio Valeria Vlad (“V”) Delirio! Sullo sfondo di una Napoli eterea ma reale, V è un tipo che sa come godersi la vita: soldi a fiumi, una passione sfrenata per le scommesse ippiche, aperitivi e serate allegre al Moby’s, dove è solito incontrare una bizzarra varietà di personaggi. Qualche piccolo inconveniente che il padre ha con la Finanza però prosciuga i suoi conti. Da un momento all’altro, “TRANSAZIONE NEGATA” diventa il suo leitmotiv, scatenando tutti i suoi guai. I creditori di V e i loro tirapiedi - Mobydick, Piranha, Tonino Dracula e Ken O’ Guerriero - non aspettano più ed esigono di essere pagati, iniziando la caccia. Come Cesare Settebellezze, che invece cerca V per un altro motivo. La storia di una rocambolesca fuga d’amore e “di lavoro” verso Roma, condivisa da V con la super energica Diana, sua fidanzatina “riciclata” dai tempi del liceo, dà il via libera a inseguimenti, scambi di persona e appostamenti bizzarri.

Vincenzo De Lillo, napoletano classe 1977, da sempre amante della lettura e dei carboidrati, cresciuto a pane e Stephen King, fino al 2016 non aveva mai scritto nulla, se si esclude qualche racconto di vita su un noto social network o qualche veloce nota della spesa. Poi, complice la perdita del lavoro e il conseguente aumento del tempo libero, come un rubinetto aperto di getto, eccolo mettere nero su bianco decine di racconti, alcuni dei quali raccolti nel suo primo libro: “Wc Tales-brevi storie per una sana e corretta attività intestinale” (2018, WritersEditor). Attualmente lavora come autista in una struttura sanitaria e nel tempo libero collabora con alcune pagine satiriche e con un blog che si occupa di libri per cui si diverte a scrivere le recensioni. L’amore per i carboidrati persiste, ma è un problema suo e del suo dietologo. Delirio è il suo romanzo d’esordio.

ISBN 9788832205046

quattro passi, un respiro

10/12/2019 — Elia Zordan

  € 14,00   

 

Una piccola città veneta, Portogruaro. Biagio, un ragazzo normale con una vita del tutto normale. Il liceo, i primi amori, il Natale con i Nonni, il cagnolino Pollice. E poi Trieste, l’Università, la vita cambia. Trieste- Portogruaro, Portogruaro-Trieste, la tratta in treno che scandisce i fine settimana di Biagio durante i primi due anni universitari. Biagio che fallisce e ripiega su Biologia e poi finalmente iscritto a Medicina. Il tempo gli servirà per conoscere sé stesso e chiedersi quali sono i suoi veri desideri. E’ capace di amare? Perché si sente “mancante”? Biagio e Mara, il primo vero amore che ha lasciato andare via. Prima ancora Elena. E poi genitori e nonni, i depositari di un affetto che quasi spaventa per quanto è puro e disinteressato. Lucia, l’amore “ingannevole” conosciuto a Trieste. Barbara, l’avventura. Biagio che si allontana dalle relazioni primarie per diventare l’uomo che sente essere. E’ la strada giusta? Oppure per diventare adulti bisogna riconciliarsi con il cuore e gli affetti? Un romanzo dai toni intensi sull’educazione sentimentale di un giovane uomo. Biagio, studente di Medicina.

Elia Zordan ha vissuto per lo più in pianura. Lì si trova tutt’oggi, in una cittadina a cavallo di un fiume, che lui guarda scorrere come fa con i pensieri, che in fondo, dove c’è l’ansa, svoltano e poi spariscono. A volte capita che va al mare, li ritrova, e così scrive. Finalista nel 2017 al Coop For Words con il racconto “ecco tutto, e nulla più”, “quattro passi, un respiro” è il suo romanzo di esordio, segnalato (nella versione originale “Biagio, studente di medicina”) nel 2018 dal Comitato di lettura della XXXI edizione del Premio Italo Calvino. Il 2019 lo vede impegnato a perseguire i sogni che ancora possiede.

ISBN 9788832205039

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

la via più facile

10/10/2019 — Steven Amsterdam

  € 16,00   

 

Evan è un infermiere che lavora in un reparto ospedaliero che aiuta malati terminali a compiere l’ultimo gesto. In modo legale. E’ proprio lui che passa l’ultimo “cocktail” ai pazienti che ne fanno richiesta. I suoi amici non sanno di cosa si occupi in ospedale. Solo la straordinaria Viv, donna ironica e incredibilmente intelligente, sa cosa faccia il figlio. Ma non sa cosa lui combini quando non è con lei o in ospedale. Evan è sfuggente. Nel lavoro di Evan, ci sono regole, gerarchie e procedure rigorose cui attenersi. Che possono andare strette, prima o poi. Un paziente dopo l’altro, Evan inizia a porsi interrogativi che hanno a che fare con i suoi valori morali e la sua coscienza. Scoprirà come la strada davanti a lui sia tortuosa e accidentata. Specie quando la posta in gioco è Viv. Saprà cosa è giusto fare? Comunque la si pensi sul fine vita, questo non è un romanzo sull’eutanasia o sul suicidio assistito. E’ un romanzo delicato e toccante sulle emozioni, sui rapporti familiari, sulle scelte. Sull’amore.

Steven Amsterdam è nato a New York City, ha lavorato come editor di mappe, assistente di produzione e pasticciere. Dal 2003 vive a Melbourne, dove scrive e lavora come infermiere per cure palliative. Suoi racconti sono stati pubblicati in diverse testate, riviste ed antologie. Il suo primo romanzo “Things We Didn’t See Coming” (inedito in Italia) ha vinto il premio The Age Book of the Year in Australia. Il suo secondo romanzo è stato pubblicato in Italia (“Ritratto di famiglia con superpoteri” ISBN, 2012). “La via più facile” (“The Easy Way Out”) è il suo terzo romanzo.

ISBN 9788832205008

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

un uomo qualunque

30/07/2019 — Samuele Arba

  € 14,00   

 

Barcellona, maggio 2011, Los Indignados da più di una settimana hanno occupato Placa Catalunya, centro pulsante della capitale catalana, in segno di protesta a fronte della grave situazione economica in cui versa la Spagna. Xavi è un cinquantenne solo, lasciato dalla moglie, affetto da fibromialgia. Ha toccato il fondo ma ancora non ha iniziato la risalita. La notte prima dello sgombero della piazza, Xavi si addentra quasi per caso nell’accampamento degli Indignados. Intravede un barlume di speranza. Forse gli ideali in cui credeva e per cui si è battuto da giovane non sono morti, possono ancora scuotere la società. Forse è ancora possibile un futuro dove l’uomo sia nuovamente padrone della propria libertà. Conosce Ada, Luis e Pep e si lascia travolgere dagli eventi, dalle passioni e dall’assenza di coraggio. È una storia che indaga l’animo umano, le sue debolezze, la sua fragilità e la sua capacità di andare avanti, nonostante i bivi sbagliati e le occasioni mancate.

Nato in Sardegna a Silius nel 1978, risiede da più di una decade in Catalogna, a Tarragona. È autore di una raccolta di storie brevi in italiano, mentre il suo romanzo d’esordio in spagnolo è un noir intitolato “J.P. Pablowski”. Samuele Arba ha inciso due dischi di canzone d’autore con brani in sardo, italiano, catalano e spagnolo; ha inoltre scritto, diretto e interpretato uno spettacolo di teatro canzone in spagnolo. Per Samuele scrivere non è una passione, è uno stato d’animo. I suoi riferimenti si possono ormai definire dei classici, da De André a Bukowski, da G. Gaber a J.D. Morrison, da Kerouac a L. Cohen.

ISBN 9788832205022

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

di terra, di mare, di cielo

29/04/2019 — Barbara Cobianchi

  € 14,00   

 

Leo e Bart vivono a Torino da sempre. Si sono spostati in un bilocale da quando la figlia Sarg è diventata indipendente. È una tranquilla domenica di primavera quando, legato ad un lenzuolo rosso, piove sul loro poggioletto Saro. Perché? Sarà lui stesso a trovare le parole per spiegarlo. Sarg rimarrà così colpita dal suo racconto che, a sua volta, lo condurrà per la città, a passeggiare nella sua vita. Anche Leo e Bart decideranno di uscire per ritrovare qualcosa che non facevano da tempo. Ma la vita riserva sorprese ed imprevisti. Nelle loro vite capita Gian, che costringe Bart e Leo, Sarg e Saro anche Lena, a guardarsi dentro ed affrontare le proprie paure più profonde e nascoste. Fino a trovare un nuovo tempo insieme. Un romanzo che parla di legami, partenze, ritorni a casa, di ritrovare se stessi e il proprio posto nel mondo.

Barbara Cobianchi

ISBN 9788832205015

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook15