L'Iguana è un progetto editoriale declinato al femminile. Il punto di partenza è un presupposto chiaro e imprescindibile: in qualunque forma, femminile e maschile esprimono il talento in maniera differente. E più che mai in una pratica intima quanto la scrittura. Ecco perché L'Iguana editrice esige tanti punti di vista, di donne e di uomini. Pretende altri criteri e altre misure. Soprattutto altre parole, magari nuove di zecca, per elaborare formule audaci e codici inediti. Gomito a gomito con chi scrive, L'Iguana legge racconti coinvolgenti e ricerche rigorose, asseconda un'intonazione, suggerisce un sostantivo più denso o un predicato più vigoroso, contratta fino a una qualche intesa. Perché autrici e autori, traduttrici e traduttori non solo hanno cura delle proprie parole, ma le difendono con le unghie e con i denti. La lunga coda da rettile è un cerchio aperto, non a caso. L'Iguana intende mettere in circolo quelle parole come chiavi di lettura feconde, condividerle e articolarle in modo sempre più preciso. Per via di tutto il godimento che attraversa la scrittura.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

#felicità

09/05/2017 — Marika Borrelli

  € 14,00   

 

La felicità è essenzialmente un prodotto editoriale estivo, esordisce l’autrice. Vero. Questo libro ha infatti il tono di un’effervescente e semiseria lettura da spiaggia. Ma non lasciatevi ingannare: Hashtag felicità è un trattato filosofico di quelli rigorosi. L’indagine puntuale di Marika Borrelli, da Platone a Kant, da Seneca a Popper, da Virginia Woolf a Margherita Hack, con qualche incursione nel cinema contemporaneo e nelle serie tv, punta dritto a scandagliare la mistica della felicità nelle sue svariate forme, senza tralasciare Prozac, New Age, Ikea, Twitter e perfino il Paradiso. Perché non basta la t-shirt commemorativa di una piccola vittoria per essere felici.

Marika Borrelli vive e lavora ad Avellino. Docente, giornalista freelance, blogger, saggista, conduttrice e autrice televisiva, si occupa di questioni di genere e di costume. Ha collaborato con Il Fatto Quotidiano, Vogue, Noidonne, Giulia Globalist, Ottopagine e scrive per orticalab.it. Ha pubblicato Come pesci nella rete (con J. Piromallo, Armando editore 2011), Il peggio deve ancora arrivare (Il papavero 2012) e Amore 3.0 (La Compagnia del Libro 2016). Ha collaborato all’antologia sulla Resistenza Festa d’aprile (Tempesta 2015) e al docu-libro fotografico sul sistema Auschwitz Fino al paese della betulle (con A. Bergamino, Blur 2016).

Dall’acclamata autrice di Amore 3.0

ISBN 9788898174249

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Quando nascesti tu, stella lucente

18/04/2017 — Nadia Tarantini

  € 17,00   

 

Abbandonereste corpo e memoria per vivere in eterno? 2346. Sotto la Calotta, dove vivono alcune migliaia di sopravvissuti al Grande Disastro, i Trentenni della Prima Generazione assaporano gli ultimi dodici mesi da esseri umani completi. Dopo diciassette vite, transitando da un’ibernazione all’altra per rallentare l’invecchiamento, sono in procinto di guadagnare l’eternità. La contropartita prevede la rinuncia definitiva a ogni ricordo e alla sensibilità del corpo: saranno innestati nei Cubi cerebrali che custodiranno il loro patrimonio e lo metteranno a frutto. In attesa del suo innesto, la scienziata Marcela si imbatte nei Sepolti, che hanno rinunciato alle ibernazioni per assecondare l’invecchiamento naturale fino alla morte. Decide così di intraprendere lo studio di un fenomeno mai investigato prima.

Giornalista de l’Unità per oltre vent’anni, nel 1998 Nadia Tarantini ha lasciato il quotidiano per dedicarsi alla scrittura e all’insegnamento. Ha pubblicato alcuni libri di inchiesta, due manuali sulla scrittura e un saggio sulla salute, Il risveglio del corpo (Iacobelli editore, Roma 2002). Oggi conduce corsi e laboratori di scrittura nelle università e nelle scuole.

Autrice del successo de "Il risveglio del corpo".

ISBN 9788898174232

Potrebbe trattarsi di ali

21/03/2017 — Emilia Bersabea Cirillo

  € 14,00   

 

Dieci storie che screditano il senso comune e destrutturano i canoni estetici per svelare le vicende di un corpo femminile destabilizzante e tremendamente attuale: metamorfico, siliconato, deforme, straziato, eterno luogo di attraversamenti, dispute, maternità dolorose, assenze. Dieci storie che raccontano di chimere, real doll e donne fuori misura, fatte di carne, finiture di plastica, innesti ferini, uteri dati in affitto. Così Emilia Bersabea Cirillo mostra che la vita vera eccede i codici del sapere e del potere, che nascere donna non è un fatto inequivocabile e che i soggetti davvero strabilianti appartengono sempre a un ordine impreciso. Perché il corpo femminile è imperfetto, morfologicamente dubbio, inquietante.

Emilia Bersabea Cirillo, architetta, vive e lavora ad Avellino. Ha pubblicato Il pane e l’argilla. Viaggio in Irpinia (Filema, Napoli 1999), i racconti Fuori misura (Diabasis, Reggio Emilia 2001), Premio Chiara 2002, i romanzi L’ordine dell’addio (Diabasis, Reggio Emilia 2005), finalista al premio Domenico Rea, Una terra spaccata (Edizioni San Paolo, Milano 2010) vincitore del Premio Maiella e del Premio Prata, i racconti Gli incendi del tempo (et al. edizioni, Milano 2013) e Non smetto di aver freddo (L’Iguana editrice, Verona 2016).

Non smetto di aver freddo è vincitore della XI edizione del Premio letterario Minerva.

ISBN 9788898174225

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Un inverno a Maiorca

09/02/2017 — George Sand

  € 14,00   

 

Perché viaggiare se non si è costretti? Un libro di viaggio non tesse necessariamente le lodi del paese che descrive. E Un inverno a Maiorca è appunto la cronistoria della disfatta totale, geografica e sentimentale, che porta George Sand a schierarsi dalla parte dei sedentari. «Tutti noi, quando abbiamo un po’ di tempo libero e di denaro, viaggiamo, o piuttosto fuggiamo, perché non si tratta tanto di viaggiare quanto di partire, capite? Chi non ha un dolore da cui distrarsi o un giogo di cui sbarazzarsi?». Si parte per noia, per insofferenza, per chiudersi una porta alle spalle o per interrompere il solito tran tran. Niente a che vedere con la voglia di scoprire il mondo. Anzi: quando il mondo fuori si rivela sul serio, risulta spesso deludente. Come accade a George Sand, che con i figli e il nevrotico compagno Fryderyk Chopin trascorre alle Baleari l’inverno del 1838, raccontato nel suo raffinato resoconto demolitorio. In prima edizione italiana.

George Sand è lo pseudonimo maschile della scrittrice francese Amantine Aurore Lucile Dupin (1804 - 1876), autrice di numerosi romanzi, novelle e drammi teatrali che riflettono le contraddizioni dell’epoca in cui era tra i personaggi più affascinanti e spregiudicati. Femminista moderata, fu attiva nel dibattito politico e partecipò al governo provvisorio del 1848, esprimendo posizioni vicine al socialismo che abbandonò, in seguito, per il repubblicanesimo. L’opposizione alla politica temporalistica e illiberale del papato le costò la messa all’Indice di tutti i suoi scritti. Tra i titoli più illustri: Indiana, Lélia, Consuelo, La palude del diavolo, La piccola Fadette, François le Champi e Storia della mia vita.

ISBN 9788898174218

Ti ho cercata in ogni stanza

01/11/2016 — Saveria Chemotti

  € 14,00   

 

A due anni da La passione di una figlia ingrata, Saveria Chemotti torna al romanzo per raccontare la relazione profonda che lega due giovani studentesse universitarie, una ribelle avida di affetto e una schiva ma dalla pelle dura. Nel bel mezzo della contestazione, del femminismo e della rivoluzione sessuale, la loro amicizia alimenterà un sentimento intenso, messo alla prova dalle circostanze che scuoteranno le loro vite con contraccolpi dagli esiti fatali e dalle soluzioni imprevedibili. La vicenda delle protagoniste, Lydia e Berta, testimonia la fatica e la felicità di conquistare un nuovo destino possibile. Per due, per molte, per tutte.

Saveria Chemotti è nata in provincia di Trento, ma vive e lavora a Padova, dove insegna Letteratura italiana di genere e delle donne. Dal 2003 al 2015 ha coordinato il Forum per le politiche e gli studi di genere dell’Ateneo come delegata del Rettore. Dirige la collana di studi Soggetti rivelati. Ritratti, storie, scritture di donne, per la casa editrice Il Poligrafo, e la collana di narrativa Vicoli. Vie strette secondarie. Paesaggi letterari inesplorati, per la casa editrice Cleup. Ha pubblicato numerosi saggi sulla narrativa e la poesia del Novecento italiano e ha dedicato molte ricerche alla storia e alla cultura delle donne. Il suo primo romanzo è La passione di una figlia ingrata (L’Iguana editrice, Verona 2014), finalista della XXXIV edizione del premio Giovanni Comisso.

ISBN 9788898174201

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Soffia un vento contrario
Il concorso di Lìbrati

09/06/2016 — AA.VV.

  € 10,00   

 

ISBN 9788898174195

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Accade scrivendo
La scommessa di Marguerite Duras

01/05/2016 — Alessandra Pantano

  € 14,00   

 

Alessandra Pantano ha voluto mostrare come la scrittura di Marguerite Duras sia stata il tentativo di esprimere una nuova forma di pensiero, intendendone uno che possieda tutta la forza simbolica di quello filosofico nonostante nasca come scommessa di scrittura. In questo modo riprende il gesto e l'intenzione delle donne che hanno mostrato come la grande scrittura femminile sia da considerare una forma di investigazione del mondo e del suo senso attraverso le possibilità.

ISBN 9788898174171

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Non smetto di aver freddo

05/04/2016 — Emilia Bersabea Cirillo

  € 16,00   

 

Un vincolo potente e senza via di scampo unisce le due protagoniste di questo romanzo. Cresciute insieme dalle suore in orfanotrofio, dopo aver smarrito le tracce una dell'altra si incontrano nel posto sbagliato al momento sbagliato, e una raffica di ricordi, slanci e rivelazioni scuote le loro esistenze. Al punto che la placida Dorina, aggrappata al fantasma della madre, decide di tagliare corto e scommettere tutto sul proprio desiderio, mentre Angela, tormentata da un amore devastante, accetta di pagare un prezzo altissimo per riscattare entrambe. Con una prosa asciutta e precisa, che alterna sapientemente due voci, presente e passato, lingua nitida e piglio dialettale, Emilia Bersabea Cirillo delinea ritratti esemplari, fallimenti clamorosi, occasioni afferrate al volo, senza perdere di vista il contesto sociale e politico di una provincia del Sud costretta a nuove migrazioni. E mostra che anche quando fuori imperversa una tempesta di neve, il freddo che si insinua sotto la pelle proviene sempre da un luogo profondo e inaccessibile.

Emilia Bersabea Cirillo, architetta, vive e lavora ad Avellino. Ha pubblicato Il Pane e l’argilla. Viaggio in Irpinia (Filema, Napoli 1999), i racconti Fuori misura (Diabasis, Reggio Emilia 2001), Premio Chiara 2002, i romanzi L’ordine dell’addio (Diabasis, Reggio Emilia 2005), finalista al premio Domenico Rea, e Una terra spaccata (Edizioni San Paolo, Milano 2010) vincitore del Premio Maiella e del Premio Prata, i racconti Gli incendi del tempo (et al. edizioni, Milano 2013).

Non smetto di aver freddo è vincitore della XI edizione del Premio letterario Minerva.

ISBN 9788898174188

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

L'approdo invisibile

07/03/2016 — Grazia Livi

  € 16,00   

 

Un desiderio implacabile muove Grazia Livi, giornalista disincantata e scontenta, sulle tracce di "un ordine segreto, un approdo invisibile". Per questo torna nella sua Londra, dove ogni dettaglio insinua un'occasione e anche episodi minimi rivelano colpi di scena: un viaggio con il tube, un incontro inatteso, un ricordo folgorante, la lettura di un libro. Fino all'intuizione esplosiva. Determinata e fiera, Grazia Livi decide una volta per tutte di abbandonare il giornalismo e affilare la penna, diventando una delle scrittrici italiane più autorevoli del Novecento. La prima edizione de "L'approdo" è del 1980, quando da un capo all'altro del mondo numerose donne sveglie sono impegnate a fare i conti con un ordine simbolico che non ammette espressioni adeguate alla loro esperienza. Così Grazia Livi si rimbocca le maniche e intraprende una paziente contrattazione con la parola per articolare buchi e scarti. Con un saggio di Paola Azzolini.

ISBN 9788898174157

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

A mille ce n'è

06/11/2015 — Cinzia Bigliosi

  € 12,00   

 

Basta una coincidenza perché esistenze lontane anni luce si incrocino nel modo peggiore. Un torrido mattino d'estate, un semaforo rosso, una collisione, il pizzo di un calzino che spunta tra le pieghe delle lamiere e un segreto indicibile che alimenta un equivoco spaventoso. Ma chi ha sbagliato davvero? Così un buco nella logica diventa gorgo senza fondo. Marcato da una prosa spietata e lancinante, il racconto di Cinzia Bigliosi descrive tutte le prospettive possibili, rivela altre mille minuscole vicende, mostra cosa accade quando il buon senso viene sopravvalutato: che è troppo tardi per tornare indietro. E allora nessuna colpa, nessuna sentenza, nessun risarcimento. Solo resa inappellabile.

ISBN 9788898174164

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Ho tentato tre inizi
Lettere 1847-1853

02/03/2015 — Charlotte Brontë

  € 17,00   

 

Cinquantasette lettere inedite, scritte ai maggiori intellettuali dell'epoca tra la pubblicazione di "Jane Eyre" e quella di "Villette", rivelano tutta la potenza argomentativa, la finezza di analisi, la preparazione critica di Charlotte Brontë. Sagace, puntigliosa, calibratissima.

ISBN 9788898174140

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Cattivissimo Natale

24/11/2014 — Manuela Zucchi

  € 15,00   

 

In un'atmosfera luccicante di palline colorate e buoni sentimenti, appostato dietro l'albero di Natale il diavolo lancia la propria sfida. Si insinua tra espiazioni improbabili e aspettative deluse, pungola rancori insospettati, piega le coscienze fino a renderle subdole. E alla fine stravince, con stile e senza clamore. Scanditi da una scrittura nitida, che ricalca esitazioni e slanci della lingua parlata, i racconti affilati di Manuela Zucchi svelano infime vendette camuffate da maniere gentili, scelte vigliacche scaturite da sani propositi. Perché anche a un'anima candida, se tormentata, capita l'occasione sbagliata al momento giusto. Critica disincantata della festa più convenzionale? Sabotaggio di un rituale frivolo? No, solo la cronaca di un Natale molto cattivo. E dannatamente vero.

Manuela Zucchi è nata a Bologna, dove vive. È guida d?arte, lavora per la regione Emilia-Romagna e scolpisce per diletto. Ha pubblicato novelle, fiabe, gialli e un romanzo. Cattivissimo Natale segna il suo ritorno al racconto seriale.

ISBN 9788898174133

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Amami per rendermi forte

18/10/2014 — Aino Suhola

  € 14,00   

 

Una lingua garbata ma perforante, da pugno allo stomaco e nodo in gola, per un libro edito finalmente in Italia dopo quattordici ristampe in Finlandia. In perfetto equilibrio tra la tessitura seduttiva della prosa e la cadenza risoluta della poesia, Aino Suhola punta il dito sui tratti più impietosi della smagliante civiltà dell'hole in one, votata alla strategia vincente e all'uniformità del protocollo, che genera soggetti efficienti come macchine, tirati a lucido, talmente pieni di sé da non concedere spazio a nessun'altro. Senza mezzi termini, Suhola descrive la fatica di stare al passo e la miseria della vita intera messa da parte, ma soprattutto racconta di quelli che sbagliano fatalmente mira e per aggiustare il tiro ricorrono a violenza, alcol e stupefacenti. Ma in fondo, con i piedi nel fango o il sedere in business class, siamo tutti animali storditi e ingabbiati. E nonostante la corazza dura e le unghie affilate, tendiamo sempre le braccia per ricevere amore e non avere più paura.

ISBN 9788898174096

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La passione di una figlia ingrata

26/09/2014 — Saveria Chemotti

  € 15,00   

 

La relazione con la madre: viscerale, ardente, estenuante. Sempre. Soprattutto, un groviglio ai limiti del tempo e del pensiero. E se le madri sono due? Accade alla protagonista, spaccata a metà tra la devozione a una formidabile nonna adottiva e il desiderio di riconquistare la madre biologica, che la provoca con una raffica di ricordi sconnessi liberati dalla demenza senile. E promesse, smentite, scoperte: materia tutta incandescente che pretende ogni volta espressioni inedite. In che modo riscattare quel vincolo? Così "La passione di una figlia ingrata" è una via crucis che prende corpo in parola nell'intreccio di autobiografia e finzione, lingua e dialetto, per assecondare il ritmo di un languore segreto che colpisce senza tregua.

Saveria Chemotti è nata in provincia di Trento, ma vive e lavora a Padova, dove insegna Letteratura italiana di genere e delle donne. Dal 2003 coordina il Forum per le politiche e gli studi di genere dell?Ateneo. Dirige la collana di studi di genere Soggetti rivelati. Ritratti, storie, scritture di donne, per la casa editrice Il Poligrafo, e la collana di narrativa Vicoli. Vie strette secondarie. Paesaggi letterari inesplorati, per la casa editrice Cleup. Ha pubblicato numerosi saggi sulla narrativa e la poesia del Novecento italiano e dedicato molte ricerche alla storia e alla cultura delle donne. Questo è il suo primo romanzo.

ISBN 9788898174089

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Il complesso di Antigone
Etica e invenzione del desiderio femminile

14/07/2014 — Cecilia Sjöholm

  € 16,50   

 

Se ritenete il complesso di Antigone un paradigma inversamente proporzionale al vecchio Edipo, siete fuori strada. Perché Antigone cambia addirittura i presupposti della questione. L'indagine filosofica puntuale e disinvolta di Cecilia Sjöholm, da Wollstonecraft a Butler passando per Hegel, Freud, Heidegger, de Beauvoir, Lacan e Irigaray, con un paio di incursioni nel cinema contemporaneo, punta dritto a sciogliere il nodo di etica e desiderio screditato dal campione maschile di razionalità, che ha relegato il femminile, enigmatica mancanza d'essere, a un'emotività fatale. Ma Antigone, che incarna il senso dell'altro e una differente etica del quotidiano, sfida qualunque tentativo di prescrivere un modello strutturale o una funzione effettiva. Ha a che fare, piuttosto, con la complessità che il desiderio femminile chiama inevitabilmente in causa.

Cecilia Sjöholm è docente di Estetica alla Södertörn University. La sua ricerca è centrata su temi di estetica e fenomenologia, con un occhio di riguardo alla storia dell?estetica specialmente in rapporto all?etica. The Antigone Complex è il primo saggio tradotto in Italia.

ISBN 9788898174072

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Gazzelle

01/11/2013 — Anna Pravadelli

  € 14,00   

 

Il riscatto esige un costo, la salvezza implica almeno una colpa. Eppure non esiste misura per stabilire una corrispondenza esatta: una piccola redenzione comporta spesso un sacrificio tremendo. Ecco perché i personaggi singolari di Anna Pravadelli affrontano spietate rese dei conti dandosi, con poca dignità, alla fuga. Corrono via come gazzelle, esili e veloci.

Anna Pravadelli sta concludendo la formazione per diventare psicoterapeuta sistemico-relazionale e lavora a Verona, come operatrice dei servizi per il lavoro. Questo è il suo libro d?esordio.

ISBN 9788898174058

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

La vida venciendo a la muerte
Madres de Plaza de Mayo

01/05/2013 — Ludmila Bazzoni

  € 14,00   

 

Nell'aprile del 1977, a Buenos Aires, quattordici donne si affacciavano sulla scena pubblica proclamandosi, prima di tutto, madres de desaparecidos. Marciando sulla piazza, nel cuore della città, con i capelli raccolti in anonimi fazzoletti bianchi, di giovedì in giovedì quel piccolo gruppo diventava un movimento grande. Erano le Madres de Plaza de Mayo. Ludmila Bazzoni, nata e cresciuta in Argentina, mette in gioco gli strumenti raffinati delle teorie politiche, i guadagni del pensiero femminile e le testimonianze di una lingua che è anche sua, per proporre una lettura avvincente e squisitamente filosofica di quel movimento. E passando per le riflessioni di Hannah Arendt, Judith Butler, Adriana Cavarero e Olivia Guaraldo, l'autrice mostra come, portando fuori casa relazioni autentiche, saperi quotidiani e una buona dose di senso pratico, le Madres hanno trasformato la perdita in una vera e propria rivoluzione simbolica. Inaugurando una politica del tutto inedita.

Ludmila Bazzoni è nata a Cordoba, in Argentina, e da più di vent?anni vive a Verona, dove si occupa attivamente di filosofia politica e teorie femministe. Con altre giovani donne ha fondato il collettivo Benazir, che nel 2012 ha pubblicato Frammenti di autocoscienza. Il percorso politico sulla sessualità di un gruppo di giovani femministe (Aracne editrice).

ISBN 9788898174027

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Salnitro

01/10/2012 — Gloria Zanardo

  € 13,00   

 

Con il piglio veloce della lingua di tutti i giorni, la cadenza della poesia e una buona dose di ironia sottile, le intuizioni filosofiche diventano storie di comune originalità. Gloria Zanardo delinea ritratti esilarati e commoventi, interpreta la metafisica delle bambine e i criteri stravaganti delle prozie. Ma soprattutto racconta occasioni afferrate al volo o perdute clamorosamente, attese snervanti che non danno mai tregua, congedi dolorosissimi che non chiudono davvero i conti. E alla fine, atti dovuti e atti mancati che si risolvono in una resa incondizionata. Intanto, il tempo trascorre e lascia il segno sulle cose, come l'odore di muschio nel baule del nonno, un nome tra le pagine custodite sottochiave, una vespa che ormai perde colpi. O come il salnitro sui vecchi muri.

Gloria Zanardo vive a Verona, dove insegna alla scuola superiore e partecipa al lavoro filosofico della comunità di Diotima. Ha pubblicato la raccolta di racconti Presente remoto (Luciana Tufani Editrice) e numerosi saggi per volumi collettanei. Ha scritto su Luce Irigaray, Jacques Lacan, Simone Weil e ha approfondito la questione dell?oralità nella pratica della scrittura.

ISBN 9788898174003

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5