L'attività editoriale nasce per promuovere la diffusione di libri di storia e letteratura riguardanti la cultura materiale e intellettuale italiana irradiatasi nel mondo, attraverso l'emigrazione verso i cinque continenti e le innumerevoli vicende da essa scaturite.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

Invasioni

30/09/2017 — Enzo Antonio Cicchino

  € 18,00   

 

Un Romanzo? Un reportage? Un saggio? Al lettore il compito di classificare quest'opera, che mette il dito nella piaga delle nostre ansie contemporanee. Futuro, attualità dirompente e passato ancora in parte da riscoprire si rincorrono tra le pagine. Quanti sanno che l'Italia aveva possedimenti anche in Cina? Una puntuale ricostruzione storica dell'avventura coloniale italiana, che si scontra con il presente delle migrazioni verso l'Europa. L'autore non fa sconti, nemmeno a sé stesso, riguardo il destino, spesso grottesco, che continua a far incontrare i popoli divisi e uniti dal Mediterraneo.

Enzo Antonio Cicchino, molisano, nato a Isernia nel 1956, autore RAI. Dopo una prima esperienza cinematografica e collaborazioni con i registi: Valentino Orsini, i fratelli Paolo e Vittorio Taviani, Franco Brogi Taviani, si afferma come documentarista in molteplici produzioni RAI, tra le quali Mixer di Giovanni Minoli (Raidue) e La Grande Storia di Luigi Bizzarri (Raitre). Pubblica narrativa: Centocelle di Nani; il romanzo La Fonte di Mazzacane e la trilogia teatrale Prima dello Specchio; in ambito storico è autore di Il Duce Attraverso il Luce, e coautore di: La Grande Guerra dei Piccoli Uomini, Mussolini, Via Rasella, Caccia all'Oro Nazista, Correva l'Anno della Vendetta, Il Carteggio Mussolini Churchill.

Interviste esclusive a: Annamaria Cancellieri, Raffaele Squitieri, Salvatore Marino, allo storico Mauro Canali e ai rimpatriati dalle colonie e loro discendenti, presso AIRL, Associazione italiani rimpatriati dalla Libia.

ISBN 9788894237733

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Matilda e il Capitano
Ovvero il Moby Dick perduto

25/07/2017 — Vittorio Bocchi

  € 12,00   

 

Il lettore disposto ad arrivare fino in fondo a questa storia, avrà modo di scoprire come a causa di un gatto, anzi, di una gatta, l’umanità abbia perso l’occasione di edificarsi grazie a quello che sarebbe potuto essere un capolavoro della letteratura di tutti i tempi, ovvero il Moby Dick.

Vittorio Bocchi, mantovano nato a Carbonara di Po, editore, autore di narrativa, saggistica e documentaristica. In ambito letterario ha pubblicato romanzi: "Tre Concerti" (Pontegobbo ed., 2012), "Strix sive Ars Moriendi" (F. Filios ed., 2012), "Mais" (MnM print edizioni, 2017) e narrativa: "L'Oca della Neve - quadri di Medioevo fantastico" (MnM print edizioni, 2017), "L'Altro Italoamericano" (MnM print edizioni, 2015), "Viaggio sulla Luna - Messico" (Andata & Ritorno-Antiche Porte ed., 2013), "Altitudo" (Il Filo ed., 2006).

ISBN 9788894237726

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

L'Oca della neve

30/04/2017 — Vittorio Bocchi

  € 12,00   

 

QUADRI DI MEDIOEVO FANTASTICO Benandanti, stregoneria e animali chimerici. Credete sia solo una fiaba? Non siatene troppo sicuri. L’oscurità che si cela sotto la neve potrebbe carpire i vostri sogni più ancestrali. Illustrazioni di Marzia Roversi

Vittorio Bocchi, mantovano nato a Carbonara di Po, editore, autore di narrativa, saggistica e documentaristica. In ambito letterario ha pubblicato romanzi: "Tre Concerti" (Pontegobbo ed., 2012), "Strix sive Ars Moriendi" (F. Filios ed., 2012), "Mais" (MnM print edizioni, 2017) e narrativa: "L'Altro Italoamericano" (MnM print edizioni, 2015), "Viaggio sulla Luna - Messico" (Andata & Ritorno-Antiche Porte ed., 2013), "Altitudo" (Il Filo ed., 2006).

Racconto vincitore sez. “narrativa inedita” II edizione Premio Letterario Internazionale Anguillara Sabazia Città d’Arte 2003.

ISBN 9788894237719

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Mais

16/02/2017 — Vittorio Bocchi

  € 14,00   

 

L’evocazione di un’epopea della pianura padana dall’Unità d’Italia alla Prima guerra mondiale, che staglia i destini dei protagonisti oltre i conflitti del Novecento. Le vicende di tre generazioni di braccianti s’intrecciano attraversando la campagna sul fiume Po, le lotte contadine, l’emigrazione avventurosa verso le giungle tropicali del Costa Rica, la Parigi de "Le Sacre du Printemps" e della modernità, gli stravolgimenti politici e sociali di un secolo.

Vittorio Bocchi, mantovano nato a Carbonara di Po, editore, autore di narrativa, saggistica e documentaristica. In ambito letterario ha pubblicato romanzi: "Tre Concerti" (Pontegobbo ed., 2012), "Strix sive Ars Moriendi" (F. Filios ed., 2012) e narrativa: "L'Altro Italoamericano" (MnM print edizioni, 2015), "Viaggio sulla Luna - Messico" (Andata & Ritorno-Antiche Porte ed., 2013), "Altitudo" (Il Filo ed., 2006).

Dall'introduzione: Quelle bambine bionde, con quegli anellini alle orecchie, tutte spose che partoriranno uomini grossi come alberi. Paolo Conte, Diavolo Rosso.

ISBN 9788894237702

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Nicolò

31/12/2016 — Francis Sgambelluri

  € 14,00   

 

Un romanzo feroce, che spazza via d’un colpo la polvere retorica di certa narrazione sugli emigranti del Sud Italia. Rimane la lucida superficie della condizione umana di intere generazioni andate alla deriva per il mondo, e non più in grado di comprendere razionalmente la brutale realtà nella quale si dibatte la loro terra d’origine. La Francia, Sydney e il ritorno delirante in un mondo abissalmente arcaico e ormai incomprensibile.

Francis Sgambelluri, biellese originario della Calabria, nato nel 1942 a Pantaleo, ha viaggiato e lavorato per il mondo, assimilando le culture dei Paesi dove è vissuto. Negli anni Settanta ha fondato una scuola di lingue a Melbourne (Australia). Ha pubblicato i romanzi: "La Particella Seminale", "Lis Finn", "La Svolta"; le raccolte di racconti: "Ribelli Non si Nasce", "Andando a Canberra", "Anch’essi Non Sono Parole"; i saggi: "Una Filosofia Perenne" e la tetralogia "Il Testamento di Orazio Guglielmini". Da alcuni dei suoi racconti sono stati tratti dei cortometraggi.

ISBN 9788894033090

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Colosimo's café

31/10/2016 — Roberto Disma

  € 14,00   

 

Una corsa sfrenata attraverso l’America dei gangster. Il jazz, il proibizionismo, l’emigrazione. Un romanzo intenso. L’epopea del Colosimo’s a Chicago e dell’Harvard Inn a New York, mete di tutti i gaudenti dell’epoca. Potere, amore, omicidio, dollari. I tumultuosi anni Dieci, i feroci anni ruggenti e gli spietati Trenta, fino alla resa dei conti nella Sicilia dell’immediato dopoguerra. Una narrazione calata nella puntuale ricostruzione storica che rende tutto il sapore di un’epoca.

Roberto Disma, siciliano di Siracusa, autore di narrativa e di testi teatrali, come di musica; attore, paroliere e cantautore. In ambito letterario ha pubblicato i romanzi "Fabito di Sicilia" (2013) e "Il Diario di Claudio" (2015).

presentazione al XXX Salone Internazionale del Libro di Torino

ISBN 9788894033083

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Henriette de Clèves
Il cigno francese dei Gonzaga

12/04/2016 — Rosanna Tontini

  € 13,00   

 

Il matrimonio tra Henriette de Clèves e Ludovico Gonzaga dà vita a una delle corti più fastose e raffinate del tardo Rinascimento. Felice sintesi tra il frutto più maturo dell'umanesimo italiano e lo spirito francese, è un lampo dorato attraverso i bagliori funesti delle lotte di religione, che negli stessi anni, tra intrighi di palazzo, amori scandalosi e passioni che non risparmiano il nome dei Clèves, insanguinano uno dei periodi più tragici della storia francese. E insieme, l'inizio di quella dinastia Gonzaga-Nevers destinata al governo del ducato di Mantova nel secolo successivo.

Rosanna Tontini, di Mantova. Laurea in Giurisprudenza e Lingue e Letterature Straniere. Traduttrice dal francese di opere di H. I. Marrou e A. J. Festugière. Ricercatrice in ambito storico; autrice di "Pane di Riso", biografia dell'agronomo e senatore Novello Novelli; curatrice di "Piccolo Sudario, unica reliquia di una vita", di don Roberto Fornari.

ISBN 9788894033076

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La colonia italiana in New York 1908

31/03/2016 — Ausonio Franzoni

  € 11,00   

 

"Dei cinquecento sessantamila cittadini italiani residenti a New York, otto decime parti vivono accatastati in tre grandi quartieri, due dei quali sono forse i più immondi della metropoli. Non costituiscono una colonia, ma la più disorganizzata agglomerazione di gente piovuta dai nostri monti o dalle pianure in una città che li subisce, ma non può apprezzarli. ...Ho trovato uomini in ottima posizione sociale ed economica, commercianti, industriali, professionisti, e perfino letterati! Ma che cos'è il numero di costoro in confronto della massa enorme di gente che lavora alla giornata ... Presso a quei quartieri si agita e bolle l'immensa caldaia della metropoli, intorno a cui gli appetiti si acuiscono, la lotta per l'esistenza inacerbisce il cuore e il dollaro regna sovrano".

Ausonio Franzoni. Nato a Tavernola (BG) il 5 giugno del 1859, laureato in scienze sociali ed economiche, intraprende la carriera diplomatica, soggiornando a Costantinopoli e a Odessa, per poi spostarsi in America Latina. Qui, dopo altri incarichi in varie capitali, si stabilisce a Buenos Aires, dove rimane per un decennio e si distingue come rappresentate della Camera di Commercio ed Arti. Rientrato in Italia, si occupa di studi sull’emigrazione e sulla questione coloniale, oltre ad affrontare viaggi di studio e missioni su incarico d’Istituzioni nazionali. Nel 1902, in qualità di Regio Commissario dell’Emigrazione, è incaricato dal presidente del Consiglio Zanardelli di eseguire un’inchiesta sul fenomeno dell’emigrazione dalla Lucania e sul conseguente spopolamento del territorio rurale. Muore a Roma nel 1934.

ISBN 9788894033069

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

L'altro ItaloAmericano
La straordinaria storia di Vincenzo James Capone. Two-Gun, il fratello di Al Capone

15/09/2015 — V. Bocchi

  € 10,00   

 

Mentre a Chicago prende vita e si estende il mito malavitoso di Al e dei suoi fratelli; più a ovest, nel Nebraska, Vincenzo alimenta il suo personale mito. Quello di Two-Gun Hart, il coraggioso, indomito e a volte brutale agente del proibizionismo, sceriffo di Homer e poi agente del Bureau of Indian Affairs nelle riserve dei nativi americani. Al Capone, Vincenzo Capone: schizofrenia del popolo italiano all'ennesima potenza, esplosa nel crogiolo ribollente d'immigrati che è stata Brooklyn all'inizio del Novecento.

Vittorio Bocchi, mantovano nato a Carbonara di Po, editore, autore di narrativa, saggistica e documentaristica. In ambito letterario ha pubblicato romanzi: "Tre Concerti" (Pontegobbo ed., 2012), "Strix sive Ars Moriendi" (F. Filios ed., 2012) e narrativa: "Viaggio sulla Luna - Messico" (Andata & Ritorno-Antiche Porte ed., 2013), "Altitudo" (Il Filo ed., 2006).

Piero Melati, nell'articolo "Al Capone aveva un fratello. Che dava la caccia ai banditi" ne ha parlato su «Il Venerdì di Repubblica».

ISBN 9788894033052

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Rotta su Cuba
Le esplorazioni e gli italiani sull'isola dal XV al XVIII secolo

30/06/2015 — Domenico Capolongo

  € 12,00   

 

"L'Avana è una picciola città, di mezza lega di circuito, posta in un piano, in altezza di 23 gr. e 20 m. La sua figura è quasi rotonda, cinta di basse e picciole mura, verso terra; e difesa altronde dal canale. Farà circa 4 mila anime fra spagnuoli, mulati, e neri, che abitano la maggior parte in case basse. Le donne sono bellissime, e gli uomini di buon'ingegno. Vi regge giustizia un governadore, con titolo di capitan generale dell'isola, colla consulta d'un assessore, chiamato tenente, deputatovi anche dal Consiglio d'Indias". (G. F. Gemelli Careri, 1697).

Domenico Capolongo, di Roccarainola (NA), ingegnere, dirigente in SIP e Telecom Italia dal 1963 al 1997, presidente e direttore editoriale del Circolo culturale B. G. Duns Scoto di Roccarainola. Autore di innumerevoli studi in ambito storico e biologico. Tra i suoi lavori pubblicati: "Emigrazione e presenza italiana in Cuba", esaustiva indagine storica pubblicata in nove volumi.

ISBN 9788894033014

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Alla conquista del Brasile
1893, sulla rotta degli emigranti

30/04/2015 — Ferruccio Macola

  € 13,00   

 

"Fuori delle stazioni, restaurants improvvisati portanti nomi italiani, spropositati, ma pieni di buone intenzioni. Accomodate dietro a piccoli banchi, contadine dal tipo veneto e ragazzi dietro assolutamente nostri, vendevano aranci e limoni, gridando la merce, come nelle sagre di campagna, senza curarsi di usare, almeno per pudore, un tantino di brasiliano per quanto contraffatto. L'illusione diventava allora completa. Fra i passeggeri, il tipo più comune, che scendeva, montava, spariva, si rinnovava, chiacchierava, o dormiva, era quello del fazendero. Cappello di feltro basso, giacca larga, panciotto con tanto di catena d'oro, calzone chiaro e un grande ombrello fra le mani; faccia rossa un po' abbrustolita dal sole, e barba grigia, quasi bianca, in contrasto col vigore ancora giovanile dell'organismo. Spedire caffè, ricevere lavoratori, contrattare, fare qualche acquisto, e spingersi a Rio o a San Paolo per lasciare nelle case da gioco le larghe banconote da 200.000 reis, ecco le cause di quell'andirivieni quotidiano lungo la linea, che segna l'arteria principale del movimento brasiliano."

Nato il 17 maggio 1861 a Camposanpiero (Padova), il conte Ferruccio Macola, dopo alcuni anni in Marina, intraprende la carriera di giornalista pubblicista; è politico e deputato; collabora con il «Progresso di Genova» e il periodico «Epoca», per poi divenire uno dei fondatori de «Il Secolo XIX». Dal 1888 è alla direzione della «Gazzetta di Venezia». Nel 1898 uccide in duello Felice Cavallotti. Muore suicida il 18 agosto 1910.

ISBN 9788894033038

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Italiani agli Stati Uniti
Emigrati e coloni

31/10/2014 — AA.VV.

  € 15,00   

 

"I nuovi immigrati erano come olio aggiunto alla lampada: tenevano vive e deste quelle costumanze della patria che dànno tanto nell'occhio, direi quasi sui nervi, agli americani... (Gli italiani ora) Vestono, mangiano all'americana, si appassionano agli sports più popolari. Le taberne dei banchisti - droghieri, barbieri, fruttivendoli e banchieri ad un tempo - hanno ceduto il passo a banche, talvolta di ancor dubbia solidità economica ma, con marmi, ottoni, casseforti mastodontiche, grooms in livrea, safes nei sotterranei e con davanti alla porta, strumento di reclame anch'esso, l'automobile del direttore." (T. C. Giannini)

ISBN 9788894033007

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Italiani in Scozia e a Londra
Gelatieri, girovaghi e ambulanti

31/10/2014 — AA.VV.

  € 10,00   

 

"L'industria dei gelati in Scozia si può dire una creazione italiana, ed è ancora quasi affatto una privativa degli italiani, rimanendo fuori dell'orbita delle industrie locali. Ma la gelosia, chiamiamola così, viene dalla parte del clero, il che può sembrare a prima vista inesplicabile. Il clero scozzese non ha in generale redditi ecclesiastici stabili; il mantenimento del culto e di chi lo esercita dipende dalla contribuzione dei devoti. Ora è naturale che il penny, che si converte in dolciumi o gelati non va a cadere nel vassoio delle elemosine. I ragazzi sentono una più forte attrattiva per i primi che per la seconda: quindi il penny che i genitori hanno dato loro per lo scopo religioso, prende per l'altra destinazione." (C. Sardi) "Il quartiere di Holborn (Londra), dove, da tempi remoti, vive pigiata in luride catapecchie la quasi totalità dei girovaghi italiani, ebbe per molti anni e conserva ancora in qualche sua parte non raggiunta dal piccone risanatore, l'aspetto, e, purtroppo, il carattere di un vero covo di malviventi." (G. Prato)

ISBN 9788894033021

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Italiani nelle Americhe
Discorsi sull'emigrazione

31/10/2014 — AA.VV.

  € 12,00   

 

"Strano ma vero: nell'immensità dell'Oceano, là dove lo spazio è illimitato e infinito l'orizzonte, i poveri emigranti sono costretti a starsene rinserrati fra gli assi delle stive, pigiati nei corridoi come le acciughe in un barile!" (V. Grossi)

ISBN 9788894033045

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2