La Gilgamesh Edizioni non è un'impresa commerciale, ma una casa editrice che si prefigge come obiettivo quello di pubblicare opere che, indipendentemente dalla loro 'vendibilità', siano di valore. Il nostro intento non è quello di guadagnare a tutti i costi (non viviamo del lavoro di Editore), ma di far conoscere gli autori che decidiamo di pubblicare e di sostenere. Per questa ragione, ad esempio, le tematiche trattate nei nostri titoli non saranno sempre e necessariamente codificate o conformate secondo la moda letteraria del momento; così come il linguaggio non sarà obbligatoriamente 'semplice', diretto e fondato sulla paratassi. Tra i nostri tipi, testi scritti in uno stile più semplice e diretto potrebbero affiancarsi a opere dalla cifra barocca. Non crediamo negli schemi o nelle gabbie strutturali. Valutiamo di volta in volta, svuotando la mente da pregiudizi, ubbie e modelli narrativi stereotipati. Da qui la nostra politica di selezionare secondo il gusto e non in base ad astratti parametri di mercato, che finiscono con lo svilire la dignità del lettore cosiddetto 'medio'. Noi sappiamo che esistono Autori di indubbio valore e lettori di raffinato gusto. E la Gilgamesh Edizioni vuole ricoprire il delicato ruolo di mediatore culturale tra questi due universi.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

Passione di un arrogante innocente

10/07/2017 — Maurizio Maffezzoli

  € 11,00   

 

La maschera si prese una pausa dalle menzogne, si asciugò il sudore delle serate passate davanti a platee divertite e commosse. Una pausa. Una promessa. “Smetto di fingere.” disse. Oltre la falsità indolente voleva amare. Vi prego, insegnatele ad amare.

Maurizio “Mauri” Maffezzoli è nato a Mantova l’8 luglio del 1993. Sin da bambino si appassiona al cinema e al disegno. Frequenta l’istituto d’arte di Mantova, dove scopre il piacere della lettura. A sedici anni inizia a scrivere poesie, ispirato dai versi dei poeti maledetti francesi. Qualche anno dopo scoprirà il suo autore preferito e maestro spirituale, Pier Paolo Pasolini.

ISBN 9788868672508

La città delle mosche
Ediz. integrale

26/06/2017 — Benny Nonasky

  € 12,00   

 

É una città di merda. <<Me cumpà, i cosi càngianu si cangia a a genti. Ma a genti simunui. E a nui sulu a morti ndi cangia.>> Lo ripeto: è una città di merda.

Benny Nonasky (Siderno, 1987), poeta e scrittore, è calabrese, ma da alcuni anni risiede a Torino. È stato cofondatore della rivista online “Trasumanar” e gestisce il blog dedicato alla poesia, con video-letture e recensioni venerdidipoesia.blogspot.com. È presente in diverse antologie in Italia (Fili di Parole, G. Perrone Editore; Chorus, Ibiskos Edizioni) e all’estero (finalista al 50esimo Festival d’Atene). Attore e scrittore di teatro (AIRBALAC, Sindrome di Crono, ecc.). Ha svolto performance di letture poetiche in diverse manifestazioni in Italia (Festival Internazionale di Poesia a Genova; Poesia a Strappo, a Crema, Bolzano e Verona; Paratissima, a Torino). È finalista e vincitore di diversi premi (come il primo premio nel “Premio Internazionale di Poesia, Poseidonia-Paestum”). Esordisce nel 2009 con la silloge poetica “Nelle trasparenze caotiche di nuvola perpetua” (Ed.Montag) cui segue, nel 2010, il quaderno poetico “Vestito a nozze, carne e trenta lamette” (GDS Edizioni) e, successivamente, “Imàgenes Trasmundo” (albeggi Editore, 2012). Nel 2013 è tradotto da jack Hirschman negli USA dove pubblica l’antologia poetica “The tears of things”. Ha inoltre pubblicato gli ebook gratuiti “Caco petali di rosa” nel 2016 e “Un pezzo di me per dire noi” nel 2017. Il suo sito internet è www.bennynonasky.it che, oltre ha contenere un blog aggiornato, offre l’opportunità di scaricare gli ebook di tutti i suoi libri sopra citati.

ISBN 9788868672478

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La ballata di via degli Orti e altre anomalie
Ediz. integrale

12/06/2017 — Floriano Rubiano Fila

  € 11,00   

 

È evidente quanto scoperto il congegno letterario grazie al quale è stata costruita questa raccolta: una via, Via degli orti, concreta o simbolica, sospesa tra fantasia e realtà, in cui si accende e appassisce una corolla di storie e passioni, memorie e amarezze, entusiasmi e delusioni evocate da un io poetante, che si muove con destrezza tra narrazioni essenziali, ritmi volutamente semplici e brevi voli di lirica o elegiaca poesia. La lunga ballata iniziale è il centro ispiratore della raccolta, una registrazione del pulsare vivo del cuore della vita, in cui il racconto poetico, che rischia in partenza di arenarsi in una ripetizione di temi e stati d’animo, si fa sempre più coinvolgente, arricchendosi in modo imprevedibile di storie tracciate con sapienza stilistica che, con delicatezza e discrezione, tessono i capitoli di un romanzo esistenziale delineato con fragranza immaginativa e felice spontaneità. Le due sezioni successive (Insignificanti anomalie e Incidenti di percorso) registrano una lunga sofferta meditazione sul senso del cammino, della speranza e della disillusione, della luce e dell’ombra. Claudio Borghi

Floriano Rubiano Fila nasce da famiglia di braccianti in un piccolo paese della pianura mantovana. All’età di cinque anni si trasferisce con i genitori a Milano. Insegnante di scuola elementare, partecipa alla stagione del ’68, seguendone il percorso fino al suo esaurimento. All’inizio degli anni Novanta parte come volontario per i campi di lavoro in Nicaragua e Salvador, vivendo a contatto con la gente nei barrios e nelle repoblaciones. Sono esperienze importanti dalle quali esce con una nuova consapevolezza politica ed esistenziale. Tra le sue opere, le quattro raccolte di poesia Parole in viola, Ostalgie, Il vulcano sotto i piedi e Vagamondando e il romanzo Storie di nebbia. Per i tipi di Gilgamesh Edizioni pubblica il romanzo Appuntamento tra due anni e le sillogi poetiche L’osteria del tempo che passa e La ballata di via degli Orti e altre anomalie.

ISBN 9788868672461

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Le sillabe del vento
Ediz. integrale

12/06/2017 — Xanath Caraza

  € 15,00   

 

Mani, lavoratrici perfette Per il pane impastato E sopaipillas di zucca Nel suo territorio sacro La cucina del cuore Dà forma precisa ai fagottini ripieni Pannocchie gialle del suo cortile Profumo di humitas fresche La poesia perfetta

Xánath Caraza (Messico) è viaggiatrice, educatrice, poetessa e narratrice. La sua raccolta di poesie Silabas de viento (2014) ha vinto l’International Book Award for Poetry 2015 e ha ricevuto la menzione d’onore all’International Latino Book Award 2015. Altri suoi libri di poesia sono Noche de colibrìes: Ekphrastic Poems (2014), Conjuro (2012) y Corazon Pintado: Ekphrastic Poems (2012). Ha inoltre pubblicato il libro di racconti Lo que trae la marea / What the tide brings (2013). Scrive per la rubrica US Latino Poets en espanol. Scrive anche per il sito-web La Bloga e per il periodico Revista Zona de Ocio. Insegna presso il dipartimento di lingue e letterature straniere dell’Università del Missouri-Kansas City (UMCK) ed è membro del consiglio Con Tinta, associazione letteraria chicana/latina negli Stati Uniti d’America.

ISBN 9788868672485

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La mia vita con te
Ediz. integrale

01/06/2017 — Sonia Gimor

  € 15,00   

 

L’attesissimo seguito de La mia gara con te. Gli europei sono appena terminati e Giulia ha ottenuto la qualificazione ai mondiali. Nonostante i successi sportivi, la vita privata dei nostri protagonisti ha preso una piega inaspettata. Sarà davvero tutto finito? Un campionato mondiale da preparare, infinite paure da sconfiggere, una pagina dolorosa da voltare definitivamente… per Luca e Giulia, la gara più importante sta per cominciare.

Sonia Gimor nasce a Pordenone il 7 aprile 1988, per poi trasferirsi a Treviso nel 2009, città dove tutt’ora vive con suo marito e i suoi due figli. Ha conseguito la maturità al liceo socio-psico-pedagogico e nella vita gestisce un asilo nido e un doposcuola assieme a due socie. La lettura, specialmente di romanzi rosa contemporanei e storici, la appassiona fin dall’adolescenza. Ha ventitré anni quando abbozza la sua prima storia che, nell’anno successivo, diventa un contemporary romance a cui darà titolo La vita che ho sognato. La scrittura diviene così per Sonia una passione, una necessità, un mondo parallelo nel quale riesce a esprimere una parte importante di sé. Dal suo esordio ha scritto diversi romanzi. Nel 2016 inaugura la sua collaborazione con Gilgamesh Edizioni, dando alle stampe il primo libro della Serie Crystal dal titolo La mia gara con te.

ISBN 9788868672447

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Dagli occhi di Alice

01/06/2017 — Alessia Moneta

  € 15,00   

 

Rispondere al dolore con la vita: è questa la sfida per tutte le anime in cerca di pace Alice ha diciassette anni, capelli rossi come il fuoco e un enorme, pesantissimo carico di fragilità emotiva con cui fare i conti ogni maledetto giorno. Il suo passato nasconde a fatica un grande vuoto, lasciato dalla fuga del padre quando lei era solo una bambina. Perché andarsene così, di punto in bianco, senza dare spiegazioni? I pensieri e le domande non le danno tregua, si ostinano a toccare ferite ancora aperte, e presto Alice si ritrova a cercare rifugio nella droga e nell’apatia delle serate passate al centro sociale. Per fortuna c’è Fede, che ha occhi e cuore solo per lei, ed è l’unico davvero capace di regalarle momenti di pace assoluta. Ma la vita sembra voler mettere Alice di nuovo alla prova, e questa volta non ci sarà più nessuno a portarla in salvo. Basteranno le sue sole forze a farla rinascere? Sopravvivere al caos non si prospetta così facile.

Alessia Moneta è nata a Mantova il 2 luglio 1996. Attualmente frequenta la Facoltà di Filosofia all’Università di Trento. Dagli occhi di Alice è il suo romanzo d’esordio.

ISBN 9788868672393

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Antologia Premio Nazionale di Poesia Terra di Virgilio 2017
3ª edizione

22/05/2017 — AA.VV.

  € 10,00   

 

“Abbinare le poesie di poeti normali con quelle di poeti fragili: un intrigante progetto il vostro”. “È bello allargare i confini della poesia”. Così dissero Beppe Costa e Carla Villagrossi, i presidenti delle due giurie, quando vennero coinvolti per la prima volta, nella primavera del 2015. E ciò che sottolinearono fu l'originalità e la valenza etico-culturale della formula del Premio. La particolarità di questo, e per molti il fascino profondo della sua formula, consiste infatti nell'articolazione in due distinte sezioni. La prima, che la competente giuria ha voluto chiamare, ispirandosi a una frase virgiliana, Vita di scienza e d'arte, accoglie scritti di poeti o aspiranti tali, proprio come accade in altri concorsi poetici. La seconda, che l'apposita giuria ha chiamato L'ozio degli attivi, traendo spunto dai versi di un autore segnalato nel corso della prima edizione, si rivolge a persone ospitate in strutture protette. La poesia del disagio, altrimenti definita poesia del cuore o poesia dell'anima, completa il quadro voluto dagli organizzatori, allargandolo al mondo della fragilità e dando così pari spazio all’espressione lirica di coloro che praticano la poesia come elemento di riscatto, di autocura e di reinserimento sociale.

ISBN 9788868672430

Ovunque sei

15/05/2017 — Genny Sabbadini

  € 15,00   

 

Un falò, una sera d’estate, come tante, un bicchiere di sangria posato a terra, uno sguardo e un sorriso incerto sul viso della donna che ancora non sapeva gli avrebbe cambiato la vita. Un temporale, una scala, un soffio di irresponsabilità; un bacio, una porta chiusa a chiave, un letto che mai più avrebbe affittato. Una giornata di vento, un mare al largo, una catenina a cuore, un uomo, in una foto; e poi una corsa a perdifiato sulla sabbia, all’inseguimento di colei che, invece, in meno di un attimo di distrazione avrebbe rivoltato, di nuovo, ogni cosa, tagliando il suo filo di Arianna con la speranza e gettandolo in mare.

Genny Sabbadini nasce nel 1987 a Mantova, dove vive tutt’oggi. Nel mondo dell’arte ci entra attraverso le porte della fotografia, per scegliere in seguito di dedicarsi interamente alla scrittura, sua principale passione già dalla giovane età. Ovunque sei, nato per essere un breve racconto e giorno dopo giorno divenuto un romanzo, è la sua opera d’esordio, che non mancherà di lasciarci con il fiato sospeso.

ISBN 9788868672324

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Con un capello biondo si può vincere il premio Nobel

08/05/2017 — Erminio Giavini

  € 14,00   

 

Nel 1935 il Premio Nobel per la Fisiologia e Medicina fu assegnato a Hans Spemann per le ricerche che permisero la scoperta dell’organizzatore embrionale. Gran parte degli esperimenti che portarono a quello straordinario risultato furono svolti nel laboratorio dell’Istituto di Zoologia dell’Università di Friburgo, di cui Spemann era il direttore, nel periodo tra il 1920 e il 1924. Durante questo lasso di tempo erano presenti nel laboratorio Otto Mangold e Fritz Baltzer, assistenti di Spemann, e tre dottorandi: Hans Holtfreter, Victor Hamburger e Hilde Proescholdt (che sposerà Otto Mangold). In questo romanzo vengono descritti gli esperimenti che con logica stringente e razionalità scientifica furono condotti in quel laboratorio e i rapporti umani tra i diversi ricercatori che, con modalità diverse, contribuirono al successo che la scuola di Spemann ebbe nella prima metà del secolo scorso. Tutti (ad eccezione di Hilde, vittima di un tragico incidente) diventarono scienziati di fama nell’ambito dell’embriologia sperimentale del secolo scorso. Il capello biondo fa riferimento alla povertà degli strumenti utilizzati per la realizzazione di quei fondamentali esperimenti a causa delle ristrettezze economiche della Germania di quel periodo. In particolare con i capelli biondi di Margrethe, figlia di Spemann, si costruirono le anse utilizzate per la manipolazione degli embrioni. Gli avvenimenti narrati sono frutto di documentazioni storiche e testimonianze lasciate dagli stessi protagonisti.

Erminio Giavini (1946) è stato professore ordinario di Anatomia Comparata e Biologia dello Sviluppo presso l’Università degli Studi di Milano e Direttore del Dipartimento di Biologia della stessa Università. Ha pubblicato più di cento articoli scientifici su riviste specializzate ed è autore dei libri Embriologia Comparata dei Vertebrati (EdiSes, 1989), Figli di Satana. Mostri umani tra realtà e leggenda (Costa & Nolan, 2004), Manuale di Anatomia Comparata (EdiSes, 2010 – coautore E. Menegola), Come si sviluppa un pulcino? Storia dell’embriologia dai filosofi greci ai giorni nostri (Altravista Ed., 2016). Con un capello biondo si può vincere il premio Nobel è il suo primo romanzo.

ISBN 9788868672287

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

In ognuno di noi

08/05/2017 — Chiara Donà

  € 14,00   

 

Stati Uniti, fine anni ’40. Adeline ha vissuto i suoi primi anni in una famiglia amorevole ma un po’ soffocante che, in qualche modo, le aveva concesso poco spazio per curare le sue amicizie. Ha solo otto anni quando scopre che i genitori stanno divorziando. Il giorno in cui il padre cambia lavoro, la madre si sente oberata dagli impegni che la nuova carica del marito le impone e comincia a bere, disinteressandosi così della piccola figlia. Nasce in quel preciso periodo il profondo sentimento di odio di Adeline nei confronti della madre, alla quale imputa il disfacimento della famiglia. Ora Adeline ha settantasei anni, vive a New York e ha una bella famiglia, con figli e nipoti che la amano. Per questo motivo decide di scrivere la storia della sua vita; lo fa per trasmettere degli insegnamenti ai propri cari e alle persone che vorranno conoscere la sua esperienza. Attraverso un lungo flashback Adeline racconta quindi i sentimenti che hanno caratterizzato le diverse fasi della sua esistenza per far vedere come le situazioni in cui si è trovata a vivere abbiano influenzano le sue scelte e la sua percezione della realtà. Un romanzo introspettivo che spingere il lettore a trovare il tempo di riflettere e analizzare cosa c’è in ognuno di noi.

Chiara Donà nasce a Desenzano del Garda (BS) nel 1984. Dopo aver conseguito la Laurea Magistrale in Letteratura, Filologia e civiltà del Mondo Antico presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano ha insegnato materie letterarie presso un Istituto Secondario di Brescia. La sua passione per la lingua e la cultura italiana la porta poi a fare esperienze di lavoro presso scuole di New York e di Londra, con le quali continua a collaborare. Seguendo il suo interesse per la scrittura, nell’ultimo anno intraprende la stesura del suo primo romanzo, In ognuno di noi, che ha lo scopo di far riflettere i lettori sulla vita e sui sentimenti che ogni giorno ci troviamo a vivere. Quando è in Italia, Chiara adora trascorrere il suo tempo con la famiglia e gli amici, pur sentendosi cittadina del mondo e amando l’elettricità che si respira nelle grandi metropoli.

ISBN 9788868672300

Le astronavi di Cesare

24/04/2017 — Alberto Costantini

  € 13,00   

 

Un attentato, i pugnali degli assassini, una vittima. Tutto sembra finire qui. O forse no: qualcosa sta rifluendo nel corpo ormai esangue di Gaio Giulio Cesare. E l’uomo più potente di Roma si risveglia in un mondo incomprensibile, sopra un letto dalle lenzuola troppo pulite, dove uomini e donne in camice bianco gli rivolgono domande di cui non comprende il significato. Il condottiero romano è stato “ripescato” dall’abisso del passato, riproducendo fino all’ultimo dettaglio lo schema dei circuiti neuronali, i suoi ricordi, le sue sensazioni, e quindi inserendoli in un supporto biologico quanto più possibile simile al corpo che possedeva nella sua prima vita. Ma non è un’oziosa bizzarria di scienziati che giocano a imitare gli dei, bensì una dura necessità: l’Umanità, dopo essere riuscita finalmente a esorcizzare gli impulsi violenti che l’avevano portata sull’orlo dell’autodistruzione, si trova a fronteggiare una minaccia proveniente dal cuore nero del Cosmo, un pericolo mortale che rischia ora di costringerla a riappropriarsi degli istinti bestiali cui aveva consapevolmente rinunciato. E così, gli umani del XXII secolo, piuttosto di rinunciare all’innocenza faticosamente raggiunta, hanno scelto di “recuperare” vecchi uomini di guerra, di tutti i tempi e di tutte le nazioni, per farli combattere in loro vece contro la razza guerriera più feroce dell’Universo conosciuto. L’autore di Terre accanto e di Stella cadente torna con un romanzo che si snoda lungo i sentieri delle stelle, a cavallo fra la fantascienza classica e i più antichi miti dell’umanità.

Nato a Vicenza nel 1953, Alberto Costantini da sempre vive e lavora a Montagnana (Padova). Dopo la maturità classica, ha frequentato la Facoltà di Lettere dell'Università di Padova, dove ha seguito studi di tipo storico. Nel 1977 si è laureato a pieni voti e lode con tesi in storia greca. Al termine del servizio militare, si è dedicato all’insegnamento; conseguite tre diverse abilitazioni, è stato per anni docente di ruolo di lettere presso i Licei annessi all’Educandato Statale “S. Benedetto” di Montagnana. È autore di numerosi saggi apparsi in volume e su riviste, ha tenuto conferenze e corsi di formazione e aggiornamento su argomenti legati ai suoi interessi, in particolare di storia e letteratura; ha una rubrica fissa su due periodici locali e collabora con riviste di studi storici. La sua produzione si suddivide equamente fra la fantascienza (è risultato due volte vincitore del Premio Urania), il romanzo storico e la ricerca. È apparso su RAI News 24 per un’intervista sulla fantascienza italiana e ha contribuito alla realizzazione delle due edizioni de "L'anno del contatto - Alieni a Roma", originale spettacolo ideato da Francesco Gatti ed Emanuele Ladovaz. Ha curato testi e sceneggiatura per due avvenimenti teatrali, oltre a svariati documentari turistici. Tra le opere edite, i saggi storici Il Risorgimento a Montagnana (1848-49); Soldati dell’Imperatore I militari lombardo–veneti dell’Esercito Austriaco, I reggimenti austro-veneti 1814-1866; Lo Stato Veneto: agonia e morte di una Repubblica. Con i F.lli Corradin Editori ha pubblicato i romanzi storici e d’avventura A ovest di Thule, Gli eredi del tempo, Lo stradiotto, Sotto l’aquila bicipite, Il Principe delle Locuste. Nella collana Urania della Mondadori sono usciti i romanzi Terre accanto e Stella cadente, entrambi vincitori del Premio Urania, e su “Robot” il racconto Carta Kodak. Nel 2015 ha pubblicato per le edizioni Gilgamesh il romanzo Le astronavi di Cesare e nel 2016 L’undicesima persecuzione (e-book).

Nella collana Urania della Mondadori sono usciti i romanzi Terre accanto e Stella cadente, entrambi vincitori del Premio Urania

ISBN 9788868672249

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Mi t'aspet chi

24/04/2017 — Anna Vercesi

  € 8,00   

 

Se ti dico t’amo tu non riesci a credermi spiazzi le mie parole foglie accartocciate se dico t’amo puoi sorridermi di un sorriso sghembo fetente che sporca il mio dolore ancora ti dirò t’amo eppoi basta vattene da me come la luna lascia il mattino

Anna Vercesi è nata a Milano, ma la sua famiglia, originariamente, proviene da Montù Beccaria (PV), un dolce paesello situato sulle colline dell’Oltrepò pavese, luogo ameno in cui l’autrice ama trascorrere il suo tempo libero. Fin dall’infanzia coltiva la passione per la scrittura, assaporando il gusto delle parole e conservando gelosamente tutti i suoi scritti. Testi che ora ha deciso di “porgere” a tutti coloro che li vorranno condividere, nella convinzione che la poesia è educazione alla libertà, alla gioia, è battito, emozione, palpito, e non acclamazione, è essere e non avere; la poesia è una voce, un suono che smuove le ciglia...

ISBN 9788868672263

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Trasparendo

24/04/2017 — Anna Vercesi

  € 8,00   

 

Due corpi nudi fanno già esistenza due corpi uniti fanno già amore due corpi soli fanno subito calore di vita

Anna Vercesi è nata a Milano, ma la sua famiglia, originariamente, proviene da Montù Beccaria (PV), un dolce paesello situato sulle colline dell’Oltrepò pavese, luogo ameno in cui l’autrice ama trascorrere il suo tempo libero. Fin dall’infanzia coltiva la passione per la scrittura, assaporando il gusto delle parole e conservando gelosamente tutti i suoi scritti. Testi che ora ha deciso di “porgere” a tutti coloro che li vorranno condividere, nella convinzione che la poesia è educazione alla libertà, alla gioia, è battito, emozione, palpito, e non acclamazione, è essere e non avere; la poesia è una voce, un suono che smuove le ciglia... Con Gilgamesh Edizioni pubblica le due raccolte poetiche Mi t’aspet chi (2017) e Trasparendo (2017).

ISBN 9788868672362

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Poesia, la vertigine della bellezza

23/04/2017 — AA.VV.

  € 10,00   

 

In questo libro sono raccolti i contributi degli autori che parteciparono al convegno Poesia, la vertigine della bellezza svoltosi a Mantova, presso la Casa del Mantegna, il 20 maggio 2016. Tale incontro faceva parte del calendario del secondo Festival Internazionale di Poesia Virgilio. Quest'anno, in occasione della terza edizione della rassegna, che ha preso il nome di Mantova Poesia – Festival Internazionale Virgilio, il comitato organizzatore della manifestazione ha voluto proporre in volume i contributi di Adriano Amati, Giorgio Bernardi Perini, Flavio Ermini, Valerio Magrelli, Rosa Pierno ed Enrico Ratti, ovvero i protagonisti del convegno stesso. L'obiettivo dell'incontro del 20 maggio dello scorso anno fu quello di offrire al pubblico mantovano e non, diversi apporti intellettuali circa il tema della poesia. Di tale finalità programmatica il comitato organizzatore di Mantova Poesia discusse con i relatori e nacquero così, in modo condiviso, gli orientamenti dei relatori.

ISBN 9788868672379

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Fratelli, vi prego, chiamatelo Padre Nostro

17/04/2017 — Massimo Bozzeda

  € 15,00   

 

Fratelli, vi prego, chiamatelo Padre Nostro è il primo libro di una trilogia che si propone di riflettere e di far riflettere su “problematiche” teologiche di grande impegno, solitamente appannaggio degli specialisti. L’autore, che si autodefinisce “un cristiano qualunque”, con grande umiltà e innocenza affronta argomenti teologici di interesse ecumenico, procedendo con la testa e col cuore. Una scrittura densa, la sua, frantumata, in cui i concetti espressi ritornano attraverso nuove esemplificazioni e argomentazioni, per realizzare quello che appare lo scopo principale che egli si prefigge: chiarire a se stesso e al lettore le idee e i convincimenti acquisiti attraverso un lungo percorso di esperienza e di riflessione religiosa. Una scrittura che per queste caratteristiche coinvolge, ma soprattutto spinge al confronto personale e diretto, una scrittura che non lascia fuori nessuno. I sentimenti qui si alternano e possono scontrarsi con i ragionamenti, ma su una base di rispetto e di amore. È il cuore che si interroga e interroga, che scava e dilaga, che sprofonda e riemerge, che sembra perdere il filo per riacciuffarlo all’improvviso, senza perdere la speranza della via. Nessuna volontà dunque di imporre alcunché, solo una possibile altra prospettiva, una porta che, aprendosi cigolante, fa intravedere una luce nel grande spazio di una piazza in cui tutti sono invitati a confrontarsi e soprattutto possono farlo con i propri mezzi, con semplicità, serietà di intenti e amore per la propria fede.

Massimo Bozzeda nasce in provincia di Mantova nel 1957. Laureato in medicina-chirurgia si diletta nell’incontrare altre anime libere e percorrere i diversi sentieri del moderno vivere. Ama descriversi con la citazione Volevo solo essere un buon medico di campagna.

ISBN 9788868672348

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Orsetto, dove sei?

10/04/2017 — Antonella Astori

  € 13,00   

 

Siete pronti a vivere insieme a Mirko una fantastica storia avvolta in un’atmosfera di magia? Un bambino, un topolino, uno spaventapasseri, due cagnolini e tanti altri, sono i protagonisti di questa storiella illustrata; e allora prendiamoci per mano e cominciamo a cercare insieme a Mirko e a Cleo, il topolino parlante, l’orsacchiotto scomparso. Mirko è un bambino sognatore, che ama inventare tante storie con i suoi giocattoli, ma il suo peggior difetto è, ahimè, il disordine… e proprio questo suo piccolo difetto gli causa la perdita dell’orsacchiotto preferito. Ma niente paura, grazie ai nuovi amici incontrati durante la sua avventura, Mirko riuscirà a ritrovare il suo peluche. Orsetto, dove sei? è una favola che propone un’amicizia tra persone diverse, tutte animate dalla volontà di aiutarsi l’un l’altra, una storia che vuole educare nel migliore dei modi i bambini, rendendo partecipi anche gli adulti.

Illustratrice, pittrice, grafica e fotografa, Antonella Astori nasce in provincia di Como nel 1979. Frequenta per cinque anni la scuola d’arte di Cantù, conseguendo il diploma di Maestro d’Arte e cominciando a collaborare con alcuni studi grafici. La sua più grande passione è sicuramente la pittura e il disegno. Nelle sue tele le tecniche sono svariate: dall’acrilico, all’ecoline, dall’acquerello ai gessetti, creando anche effetti materici per paesaggi prevalentemente fiabeschi. Tra le sue mostre ricordiamo “Anni Verdi, Anni d’Arte” a Muggiò, un vernissage presso Level di Desio, “È vento di Streghe” (mostra pittorica a Rivara in collaborazione con La città dei Segni), una mostra fotografica al castello di Malcesine, una mostra fotografica intitolata “Naturandosi” presso la Galleria Pedrocchi di Fanano, il concorso “Varvello” presso Expo, in collaborazione con la Via Degli Artisti e la partecipazione al Premio Nazionale d’Arte a Novara. Vince come miglior illustratrice il bando “Oltre il cappuccio” di Roberta Terracchio. Parallelamente coltiva l’altra sua passione, la fotografia, che pratica non solo per reperire suggestioni e idee per le sue tele, ma anche per creare artwork e moniker per cd musicali, realizzati con macchina fotografica digitale e rielaborati successivamente con Photoshop, ottenendo fantasiose e accattivanti copertine. In questo ambito ricordiamo alcuni dei gruppi che hanno collaborato con lei: Charming Grace, IFOR, Room Experience, Viana e Raintimes. Realizza anche su commissione tele, ricreando le copertine dei cd. Chi volesse saperne di più può visitare le sue pagine: AEGLOS ART PAINTER AEGLOS ART PHOTO

ISBN 9788868672256

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Aral

10/04/2017 — Marjo Durmishi

  € 8,00   

 

Amore e finitudine, fondenti. Cola diamante puro in vasche digiune ripiene di miele. Pertanto, vermi e serpenti dormiranno in nidi.

Marjo Durmishi nasce a Vlore, in Albania, nel 1991. Si definisce abitante del mondo. Per lui la poesia è espressione di contiguità tra gli individui. Si dedica allo studio delle antiche civiltà. Aral, metafora del degrado e della stolidezza umane, rappresenta il suo esordio letterario.

ISBN 9788868672218

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Rosastrega

10/04/2017 — Carla Menaldo

  € 12,00   

 

Rosa è una donna tormentata dalla vecchiaia, una donna dal passato ingombrante: una vita a rincorrere uomini, paesi, odori, tra libertà e capricci. E con Tara, sua nipote, ha un legame forte, perché le due hanno moltissimo in comune. Tara è – come in Via col vento – la terra, l’inizio e la fine, la testimone, la voce. È lei che fruga nel passato lontano di Rosa per cercare quel sentimento smisurato nascosto tra i libri di un’immensa libreria, custode di un segreto che sanguina ancora. Pare quasi che la storia d’amore irrisolta della zia, così straordinariamente uguale alla sua, molti anni dopo la perseguiti, quasi fosse una nemesi. L’amore familiare e le passioni del cuore: due generazioni di donne che si guardano nello specchio deforme del ricordo che non resta nel passato ma esige vita vera e non s’arrende a morire, i sentimenti s’impastano con la carne e i sensi e diventano ossessione. Una storia di magia dove la strega Rosa ha raccolto dalle tradizioni popolari gli ingredienti per mescolare la vita con la morte.

Carla Menaldo nasce a Padova nel 1966. Giornalista e scrittrice, Capo Ufficio Stampa dell’Università di Padova, ha pubblicato la raccolta di racconti L’unica cosa davvero (Cleup, 2004), M.M. in Lei, cinque storie per Casanova (Marsilio 2008, teatro, regia di Luca De Fusco), Canna da zucchero (Marsilio, 2009) e Sangue di drago (Cleup, 2012). Con Gilgamesh Edizioni ha pubblicato Il re del tango (2014).

ISBN 9788868672225

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Le variazioni degli spiriti
Notturni musicali. Ediz. integrale

13/03/2017 — Francesco De Siena

  € 12,00   

 

Trovai un vecchio disco delle Variazioni degli spiriti di Robert Schumann. Fui subito attratto da quel titolo che mi evocava un mondo invisibile, un mondo dove avvengono strani disegni, e dove le cose visibili potevano prendere certe direzioni anziché altre, un mondo dove forze oscure avrebbero potuto cambiare il corso della mia vita. Tolsi il disco dalla custodia e cercai di ascoltarlo; intanto cominciai a leggere le note che trovai scritte sul retro. E mentre il disco suonava il tema degli spiriti, eseguito dal mitico pianista Alberto Mozzati, cominciai a leggere della triste vicenda legata alla nascita di quel brano, di come la sua composizione coincise con l’inizio della follia dell’autore. In un susseguirsi di apparizioni tra sogno e veglia, il protagonista di questa fantasmagoria narrativa, quasi come volesse comporre brani letterari, ripercorrerà tutta la storia della musica da Gesualdo a Luigi Nono, ricevendo rivelazioni e confidenze sotto forma di visioni creative. Le partiture, come complicato e misterioso sistema di simboli ancestrali, e le melodie, con la loro potenza magica, daranno ritmo e corpo a storie eternamente legate al tempo di esecuzione di una sinfonia; perché qui, in queste Variazioni degli spiriti, la vita e le vicende umane rimangono per sempre espressione di un tempo musicale.

Francesco De Siena si è diplomato in pianoforte, analisi musicale e composizione al conservatorio G. Verdi di Milano. Successivamente si è laureato in didattica strumentale con il massimo dei voti e la lode presso il conservatorio di Vibo Valentia. È stato professore d’orchestra nella stagione Musica del nostro tempo sotto la direzione del maestro Abbado, consulente nella produzione R.A.I. La perfezione di uno spirito sottile, per la musica di Salvatore Sciarrino, assistente musicale nell’opera teatrale Vanitas con la regia di Luca Ronconi. Ha vinto numerosi premi di composizione e ha pubblicato saggi di musicologia. Tra le sue opere letterarie, il romanzo-saggio sulla figura di Pitagora rappresenta l’inizio del suo percorso esoterico. Ha ricevuto nel 2011 il Premio Giacomo Treves con il saggio Il suono della luce, Simbolica Muratoria nelle composizioni per la ritualità di W.A. Mozart. Nel 2016 è stato finalista al concorso Bent Parodi con il saggio Il pianto di Iside.

ISBN 9788868672195

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Il risveglio dell'Antico Signore
La stirpe del drago

03/03/2017 — Angela Biondi

  € 20,00   

 

“Nell’oscurità qualcosa si mosse, si stiracchiò, sbadigliò e continuò a dormire.” In una terra arcaica e struggente, generata da sette draghi immortali, le tensioni del passato sembrano ormai un ricordo sbiadito. Quando Khan Faiwn Urhee, uno degli antichi signori, si risveglia da un letargo durato mille anni, scopre di essere l’ultimo drago rimasto a guardia di un mondo profondamente mutato. Cos’ha spezzato la stirpe dei draghi? Cos’ha reso mortali gli antichi signori? Dilaniato dal dolore Khan opera, senza volere, il più grande dei prodigi: infonde la vita a dei resti umani, creando così un drago dal corpo di fanciulla, Neifile. Il desiderio di proteggere la nuova creatura spingerà l’antico signore a isolarsi in luoghi sicuri e appartati; tuttavia la natura umana della ragazza lo porterà a ricercare la verità all’interno del vasto mondo, venendo così in contatto con le varie razze che popolano la terra e che dalle tensioni del passato sono state irrimediabilmente segnate. Entrambi scopriranno che il passato non è affatto un ricordo sbiadito. Il Risveglio dell’Antico Signore è il primo volume della saga de “La Stirpe del Drago”.

Angela Biondi è laureata presso l’Accademia di Belle Arti di Firenze, è professoressa di Storia dell’Arte e Disegno, grafica e illustratrice. Ha lavorato come giornalista freelance per vari giornali e riviste online, occupandosi principalmente di cinema e videogiochi. Il Risveglio dell’Antico Signore è il suo primo romanzo.

ISBN 9788868672089

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Ricreazione
Ediz. integrale

01/03/2017 — Simonetta Fantoni

  € 8,00   

 

Sei il mio incompleto digiuno quel cielo che tarda a scolorire la voce che mi è parso di sentire nel mezzo d’un silenzio assurdo crudele unico.

Simonetta Fantoni nasce a Brescia il 9 dicembre 1963. Attualmente risiede a Rezzato (BS). Pittrice per diletto, in età scolare comincia a scrivere brevi racconti e poesie. Nel 1985 pubblica la sua prima raccolta di poesie Il Rogo. Vincitrice di diversi concorsi letterari e collaboratrice della rivista ConTesto, nel 2000 inizia a far conoscere la sua produzione letteraria attraverso letture pubbliche. Nel 2007, in seguito all’incontro con il cantatore Angel Luis Galzerano, nasce il reading poetico/musicale Dove vanno le parole, tutt’ora eseguito anche negli ambienti scolastici, dal quale scaturisce l’omonima raccolta poetica.

ISBN 9788868672188

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Nilhotel

06/02/2017 — Marco Triana

  € 12,00   

 

"Le ragioni dell’odio portano sempre dritte a una qualche forma di verità" Un viaggio in treno dalla Maremma a Firenze, l’odiata città natale dove il protagonista ritorna per assistere al funerale del cugino suicida, prende la forma di un monologo dai toni sferzanti, sarcastici e a tratti disperati, e diventa correlativo oggettivo di un’esistenza votata all’alienazione, a un rancoroso isolamento, alla rabbiosa ma lucida denuncia dei perversi ingranaggi della società e dell’assurdità della condizione umana. Il lettore viene trascinato quasi a forza in un desolante paesaggio interiore, popolato dai fantasmi di un passato che, per quanto lontano e ormai rinnegato, sembra destinato a non svanire mai e a tornare ad assillare ancora e ancora la mente di Bruno. In questa tundra stretta nella morsa della disperazione, in questa implacabile approssimazione alla follia e al nulla, l’amore fa una fugace, per quanto folgorante apparizione: ma di quell’aurora boreale non resta ormai che un pallido sole di mezzanotte.

Marco Triana è nato a Firenze nel 1979. Con uno pseudonimo ha pubblicato le raccolte di racconti La vuelta al perro e Gli esseri comunicanti. Nilhotel è il suo primo (non) romanzo.

In limine (Critica a Nilhotel di Marco Triana) La letteratura è un trucco. Quando racconta storie, così come quando non racconta storie, dicendo appunto che non vanno raccontate storie. Così scrive, anzi pensa l'autore di questo testo difficile da catalogare. Che non è certo un romanzo, in senso né tradizionale né sperimentale. E la categoria del monologo interiore, che tanta fortuna ha conosciuto nel Novecento, qui non basta; quella del meta-romanzo, nemmeno. È vero che nell'esergo e poi altrove viene citato Bernhard, forse l'anti-scrittore per eccellenza (ma si potrebbero fare i nomi anche di Beckett, di Bellow o di Chevillard); è una traccia, un indizio, ma non conduce ancora a una prova. È vero che l'io scrivente monologa, è vero che si trattiene spesso sulla questione della scrittura romanzesca. Eppure, mira a un altro obiettivo. Rivelare quale sia non è ancora il caso. Meglio osservare prima quanto sia estesa e contemporaneamente concentrica la gamma lessicale; quanto la sintassi ami contorcersi quasi per tornare indietro, proprio mentre continua a procedere, inarrestabile. Si legga il seguente passo non distante dall'inizio: Michele, mio cugino, pensai, era a tutti gli effetti un soccombente, tanto che appunto non mi ero minimamente meravigliato del fatto che avesse deciso di annientarsi con le proprie mani, e lo era sempre stato, di questo ero convinto, in un modo del tutto consapevole e in questo suo soccombere aveva proceduto con una determinazione assoluta, non priva di metodo, il che, proprio nel momento in cui il regionale, sbuffando, iniziava la sua lenta marcia di risalita verso la mia città natale, che non è mai stata mia, mi fece appunto pensare che tutta la sua vita, che non si poteva non leggere come un processo discendente, era stata segnata da una profonda consapevolezza. Michele non aveva lasciato niente al caso, aveva tracciato negli anni il proprio percorso con il preciso intento di annientarsi giorno per giorno, finché l’annientamento fisico della propria persona, a un tratto, gli si era presentato come inevitabile e non più procrastinabile. Si notino innanzitutto due occorrenze formali, qui minime ma che diverranno nel corso del testo assidue e martellanti. Una è costituita dalla replicazione in intercalare di “pensai”, che marcando gli affioramenti dell'interiorità ha la funzione di deviare il lettore su altro – al pari del prestigiatore o del mago; tali deviazioni mascherano la distrazione, necessaria per eseguire il gioco di prestigio. L'altra riguarda l'utilizzo del corsivo: singoli termini, oppure sintagmi o persino intere proposizioni vengono in questo modo caricate di un senso doppio; vale a dire che al loro primo significato – garantito e bloccato dal linguaggio tecnico, dalla prosaicità, dall'idiomatismo popolare o dal riferimento colto – se ne aggiunge un secondo meno allineato e più dinamico perché inoculato di umorismo. Se però si trascorre al piano della semantica, appare evidente un Leitmotiv che rimanda al titolo solo di primo acchito ermetico: è l'annichilimento il fine di Nilhotel. L'annichilimento dei personaggi, della storia narrata, della scrittura stessa – obnubilata, oppressa, cancellata in ogni suo conato di senso che non produca il non-senso. Ovvero, è la non-scrittura a manifestarsi in tutta la sua virulenza. Marco Triana produce frasi che riempiono pagine ma che sottraggono frasi; parole che riempiono righe ma che sottraggono parole, fino all'azzeramento. Cosa resta? Il pensiero – quello non scientifico, non religioso, non politico, non psicologico, non economico, non antropologico. Non un pensiero positivo, non negativo, bensì dia-positivo. S'intende che va guardato, percepito, compreso attraverso l'istanza della narrazione, in trasparenza o in obliquo, in tralice o semmai all'infrarosso. Mettiamola cos&

ISBN 9788868671952

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Canto jazz e improvvisazione
Indagine sulla voce maschile

06/02/2017 — Giorgio Rossini

  € 15,00   

 

Il volume tratta di canto jazz, improvvisazione, tecniche e meccanismi di produzione vocale fornendo un importante approfondimento della vocalità jazz. Indagando a fondo sei voci maschili (Chet Baker, Mark Murphy, Al Jarreau, George Benson, Bobby McFerrin, Kurt Elling) l’autore analizza per ognuna di esse il linguaggio improvvisativo e creativo (modalità di emissione e tecnica vocale, sillabe, analisi ritmica, analisi melodica, analisi melodico-armonica). Il libro contiene 14 trascrizioni e analisi di soli vocali oltre a un ricco e dettagliato prontuario sillabico per lo scat e un glossario terminologico, nel tentativo di tracciare un quadro tecnico, descrittivo e terminologicamente specifico, in modo coerente e il più possibile completo.

Giorgio Rossini è cantante, chitarrista e didatta. Ha conseguito il diploma in Canto Jazz con il massimo dei voti e lode presso l’Istituto Superiore di Studi Musicali “P. Mascagni” di Livorno, il diploma in Chitarra al Conservatorio “L. Campiani” di Mantova sotto la guida di Paolo Garganese e il diploma in Didattica della Musica all’Istituto Superiore di Studi Musicali “O. Vecchi – A. Tonelli” di Modena. Ha approfondito gli studi di composizione, arrangiamento e improvvisazione jazz con Mauro Grossi e ha studiato canto moderno e jazz con vari insegnanti, partecipando inoltre a corsi, seminari, workshop e masterclass con Sheila Jordan, Jay Clayton, Bob Stoloff. Ha all’attivo la pubblicazione degli album About Yeats (rilettura in chiave jazzistica di alcuni testi del poeta W.B. Yeats) e Sguardi jazz su Francesco Guccini, prodotti dall’etichetta TrJ Records. website: giorgiorossini.it

Lo studio di Giorgio Rossini sulla vocalità maschile jazz è il primo del genere e svela nuove, utili conoscenze a un repertorio abitualmente trascurato dall’analisi. Stefano Zenni musicologo

ISBN 9788868671891

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

La mia gara con te

01/02/2017 — Sonia Gimor

  € 15,00   

 

Luca, trent’anni, dopo aver vinto le olimpiadi invernali decide di ritirarsi dalla sua brillante carriera di pattinatore artistico. Poco dopo, incontra una giovane promessa del pattinaggio, Giulia, con la quale inizierà la sua esperienza di allenatore. La ragazza però non è un’atleta qualsiasi e Luca se ne renderà conto molto presto. I due protagonisti si troveranno coinvolti in una relazione molto intensa, un rapporto che farà venire a galla un passato inconfessabile che entrambi pensavano di aver sepolto per sempre. «… so di non esserti indifferente. Lo vedo da come mi guardi, sai?» sussurra, e il suo respiro caldo mi accarezza il viso. «Perché, come ti guardo?» riesco a chiedergli, mentre il cuore rimbalza inesorabile all’interno della cassa toracica e non c’è modo di calmarlo. Nessuno mi aveva mai detto delle cose simili, e che il primo a farlo sia stato proprio Luca, rende questo momento il più eccitante e speciale della mia vita. Lui sorride e si avvicina ulteriormente, come sempre perfettamente padrone della situazione, e il suo naso mi sfiora. Se avanzasse ancora di un centimetro, le nostre bocche si incontrerebbero: «Con desiderio. Il tuo è un interesse adulto, da donna, non certo da bambina. Dio, ma davvero non senti la tensione che c’è tra noi? Sono sicuro che la percepisci anche tu. Ora però vai a dormire prima che questa conversazione diventi pericolosa. Domani ti aspetta una lunga giornata di allenamento» “Questo è un romanzo che rilassa il lettore e lo fa sognare” Crazy for Romance “Sono sempre disarmata quando leggo i romanzi della Gimor, perché li trovo simili a una sorgente d’acqua fresca, un’oasi rigenerante che riscalda il cuore e acquieta l’anima.” Book’s Angels “Il modo in cui l’autrice descrive certi eventi è dannatamente appropriato.” Harem’s Books

Sonia Gimor nasce a Pordenone il 7 aprile 1988, per poi trasferirsi a Treviso nel 2009, città dove tutt’ora vive con suo marito e i suoi due figli. Ha conseguito la maturità al liceo socio-psico-pedagogico e nella vita gestisce un asilo nido e un doposcuola assieme a due socie. La lettura, specialmente di romanzi rosa contemporanei e storici, la appassiona fin dall’adolescenza. Ha ventitré anni quando abbozza la sua prima storia che, nell’anno successivo, diventa un contemporary romance a cui darà titolo La vita che ho sognato. La scrittura diviene così per Sonia una passione, una necessità, un mondo parallelo nel quale riesce a esprimere una parte importante di sé. Dal suo esordio ha scritto diversi romanzi. Nel 2016 inaugura la sua collaborazione con Gilgamesh Edizioni, dando alle stampe il primo libro della Serie Crystal dal titolo La mia gara con te.

ISBN 9788868672126

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook24

Sharon festeggia

23/01/2017 — Ruco Magnoli

  € 12,00   

 

Nel quarto episodio, Sharon si trova a Milano, per l’annuale incontro cerimoniale degli ex alunni liceali della Terza A. Uno di questi, che fu il suo compagno di banco, lo invita a bere un bicchiere (anche due, ovviamente) da una bottiglia di whisky straordinario che riserva per le grandi occasioni. Ma quando Sharon e Stella, dopo poco, si recano al suo indirizzo, trovano lui e la sua amante coinvolti in un apparente omicidio del suicida. Naturalmente non è così, perché sono entrambi vittime di un misterioso personaggio, astutissimo, che si vuole appropriare di una parodia dell’Ultima Cena di Leonardo dipinta da Salaì, nella quale sembrano mostrarsi enigmatiche indicazioni di un tesoro nascosto. Sistematosi in una tenuta fuori Milano, dopo averla acquistata, Sharon esercita la sua intelligenza interpretativa, e quella dei suoi amici, su una foto del quadro che è riuscito a procurarsi; ma è per una intuizione azzardatissima e del tutto inverosimile che riesce a seguire le ultime tracce dell’assassino, nei sotterranei della città.

Ruco Magnoli è un’invenzione di Ruggero Campagnoli e Marco Maiocchi, già professori ordinari di Letteratura Francese e di Disegno Industriale, all’Università di Bologna e al Politecnico di Milano. In questo automa si sono uniti. Trascinati dalla loro abitudine alla collaborazione creativa, in un momento di gioia estiva con Ruco Magnoli hanno inventato e iniziato a praticare il gioco dello scriptomontaggio chiamato Sharon. Lo scriptomontaggio Sharon è una giunzione di brani in ventidue mosse non concordate, ma emendabili nella mossa successiva, ognuna delle quali deve superare il decimo migliaio di battute seguente. Col tempo le regole di quantità, apertura e chiusura si sono assestate, e ora il bianco apre e il nero chiude. Con l’aggiunta del riuso di materiale reperibile sul web, si perfeziona qui una parodia postmoderna e antimoderna della narrazione romanzesca, innestata sullo stereotipo poliziesco alla ricerca dell’irrealismo totale. Infatti I personaggi sono falsi o falsificati, gli avvenimenti strampalati, i giudizi fumosi, le opinioni fanfaluche, non c’è sostanzioso midollo.

ISBN 9788868671846

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Il cuore opposto

22/01/2017 — Dina Ravaglia

  € 15,00   

 

Europa, Anno Domini 2340. Gli alieni sono ormai parte del paesaggio, ma gli abitanti della terra non hanno avuto bisogno del loro contributo per imboccare la via dell’autodistruzione. Perfino l’idea di dio è stata messa al bando. Cosa resta del mondo che conosciamo a parte città mummificate, fumo e rovine? Cosa resta dei padri, delle madri e dei figli? E dello spirito santo? In un mondo alla deriva non rimane che l’amore a indicare la direzione, con le sue luci e il suo buio: l’amore della giovane Aurore per Léon, il figlio del capitano alieno, l’amore più adulto del padre di Aurore, Nestor, per Emilie, la madre di Léon, da sempre vivo, eppure simile a una canzone sommessa, l’amore dei genitori per i figli, capace di rinunciare alla propria felicità per dare spazio a quella degli altri. Alle prese con un’astronauta che non si sveglia dal coma, seguendo le tracce di una ragazza che porta il nome della Bella Addormentata, Il cuore opposto si addentra in un percorso alla ricerca di se stessi e dell’altro, attraverso le zone più oscure dell’anima e del mondo. Il romanzo si è classificato primo nella sezione narrativa della II Edizione del Premio “Andrea Torresano” 2015-2016 di Gilgamesh Edizioni.

Dina Ravaglia è nata a Parma nel 1965. Architetto, tre figli, appassionata di musica e storie, ha pubblicato diversi romanzi e racconti.

ISBN 9788868672102

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Alci

22/12/2016 — Carlo Sturani

  € 10,00   

 

ALCI Il viaggio della luce Non finisce Nella grande radura Dove matura Il grano dorato Nell’aria pura Del vostro fiato Guardate lontano Oltre i fianchi Della terra E respirate Piano

Carlo Sturani ha pubblicato una serie di raccolte di poesie con lo pseudonimo di Flacomori. Fra queste le raccolte dell’esordio, risalente al 2005, All’interno di Gaia, Caldera, Autunno in Lombardia, colgono i primi segnali di crisi del nostro modello culturale e anticipano l’emersione della grande crisi dei migranti e degli uomini infranti, esplorata nelle successive opere In Avvento, 1. No storitelling, Ave Maria Lola, La Cicala perse il Sole. Con Gilgamesh Edizioni ha precedentemente pubblicato Nuvole con lunghe dita (2011-2013), filo di Arianna di uscita, in Guerrra (2013) e suonoSettenari (2014).

ISBN 9788868671624

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Blu oceano

15/12/2016 — Alessandra Perugini

  € 15,00   

 

Thomas Rhide, un ex Navy Seal, ora agente segreto che combatte contro la criminalità organizzata e il terrorismo internazionale, un uomo deciso e coraggioso, sempre all’altezza della situazione, capace di portare a termine con successo le proprie missioni, incontrerà Stella, una ragazza scappata dal Madagascar, dopo che un incendio ha distrutto la sua vita, strappandole l’uomo che amava. I destini dei due si intrecceranno: Stella diventerà la chiave di volta per risolvere il caso che Thomas sta seguendo da mesi. In un intrigo fatto di sottintesi e sotterfugi, verità celate e misteri svelati, l’incontro dei due evolverà in un inevitabile turbine di passione. Stella cercherà in Thomas protezione e conforto e lui il rimedio a un vuoto e una solitudine provati per troppi anni. Dovrà confrontarsi con i suoi demoni personali, scavando a fondo nel suo animo e combattendo la battaglia principale contro se stesso; in un mondo oscuro, dove il confine tra il bene e il male, il dovere e la passione, è labile e scivoloso. Una storia avvincente che si sviluppa tra il Madagascar e Londra, un oceano che divide ma che allo stesso tempo unisce, un destino che accomuna due anime tormentate. Una trama dal ritmo serrato in cui azione e sentimento sono gli ingredienti principali. Un’opera che tiene col fiato sospeso, con improvvisi ribaltamenti di prospettiva e colpi di scena.

Alessandra Perugini è nata a Fermo nel 1979. Dopo aver trascorso diversi anni in Romagna, si è laureata all’Università di Bologna in Psicologia Clinica e successivamente specializzata in Psicoterapia Relazionale a Rimini, città nella quale ha lavorato per diversi anni nel sociale. Attualmente risiede con la famiglia in provincia di Macerata. Nelle sue opere cerca di dar voce ai sentimenti dei personaggi, rielaborando emozioni e vissuti per mostrare la realtà nelle sue varie sfaccettature. Ora sta lavorando alla sua seconda spy story.

ISBN 9788868671921

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Prima che faccia buio

05/12/2016 — Laura Pellegrini

  € 15,00   

 

Cos’è la normalità se non un qualcosa di arbitrario e opinabile. Si determina un preciso stato mentale e fisico come qualcosa di comune e riscontrabile nelle vite altrui, identificandolo come normale; mi chiedo però se non sia invece ciò che scalda il cuore nel profondo a fare di un momento la quotidianità vera, l’essenza della vita. Sullo sfondo di una guerra, dove i sentimenti pare non possano avere spazio, nel deserto di una terra lontana, tra albe e tramonti, le vite di un uomo e una donna si incontrano. Due mondi opposti, due missioni differenti, ma un unico desiderio: viversi. Una storia d’amore e di vita, di passione e desideri, alla ricerca continua dell’equilibrio tra i sentimenti e i doveri e di quell’angolo perfetto di normalità, dove incontrarsi, amarsi, volersi. Gianluca e Manaar, un soldato e un medico volontario. Ordine e istinto. Guerra e pace.

Laura Pellegrini nasce a Roma nel 1977. Da sempre appassionata di arte e fotografia, si accosta alla scrittura attraverso la poesia per approdare, solo successivamente, ai romanzi, pubblicandoli autonomamente attraverso il Self Publishing. Esce così nel 2014 Tempo Imperfetto e Tempo Inverso, una duologia dal genere romance contemporaneo; nel 2015 Contro Tempo, lo spin off della serie. Successivamente arriva Bianco e Nero in Dissolvenza, un racconto erotico ambientato “dietro le quinte” del mondo del cinema. Il romanzo Prima che faccia Buio è un romance ambientato durante la guerra, che Gilgamesh Edizioni presenta per la prima volta al pubblico in versione edita e distribuita a livello nazionale.

ISBN 9788868672003

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Due razze

01/12/2016 — Celine Finco

  € 12,00   

 

Se la neve non smettesse di scendere… Il mondo dopo la fine del mondo, natura ostile, terra sterile, freddo perenne, solo prede e predatori in costante lotta per la sopravvivenza. L’Uomo è ancora vivo: non controlla più nulla, attende. In questa immensa campagna ammantata di neve solo un piccolo villaggio circondato da mura insormontabili cerca di difendersi e sopravvivere all’ignoto che impera al di fuori, regno di predatori forti e feroci. Un grande fuoco alimentato di continuo ricorda a ognuno la necessità di sopravvivere, di preservare la Razza Antica a ogni costo. La storia di Maryam, di Aidan, le vite di Dareh, Sarah e Adam arrivano da lontano, ognuno attore e succube di un destino condizionato dal gelo. Il pericolo nasce all’interno del gruppo, cresce come crescono i bambini. Il pericolo è il diverso, i cui segni i Saggi riescono a riconoscere in tenera età. Il pericolo va estirpato, in nome della Razza.

Celine Finco, nata nel 1979, vive a Casaloldo in provincia di Mantova. Nel 2003 si laurea in Relazioni Pubbliche all’Università IULM di Milano, oggi lavora come Responsabile Marketing a Mantova. Due Razze è il suo primo romanzo.

ISBN 9788868671884

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Omicidio in Cittadella

21/11/2016 — Maurizio Salva

  € 10,00   

 

Un uomo viene trovato ucciso in aperta campagna, in un sobborgo di Alessandria. Gli inquirenti scoprono che frequentava una giovane ballerina russa, scomparsa qualche tempo prima. A indagare durante le buie e calde notti dei night club alessandrini e sulle colline del Monferrato, tra droga, prostituzione e scommesse clandestine, sarà il commissario Ivan Lo Russo, che partirà dall’uccisione di un pregiudicato nella magnifica Cittadella di Alessandria – esempio unico al mondo per architettura e integrità (cui è dedicato un capitolo del libro) –, anch’egli frequentatore di locali notturni. Alcuni personaggi tipici di queste meravigliose terre contadine, descritti con estrema ironia, aiuteranno nelle indagini il commissario, che inizierà ad avere dei sogni premonitori. Quest’attività onirica, che s’intreccia con la passione del protagonista per l’arte, lo porterà a scoprire sempre nuovi tesori locali, permettendogli di comprendere meglio se stesso e ciò in cui crede. Tutto il lavoro di indagine verrà focalizzato su quattro dipinti dell’alessandrino Carrà: La stazione di Milano, L’attesa, La foce del cinquale – che vogliono rappresentare Inferno, Purgatorio e Paradiso – e su Il cavaliere dell’apocalisse.

Maurizio Salva è nato ad Alessandria, dove attualmente vive, nel 1977. Ha esordito nel mondo della poesia nel 2015 con la raccolta intitolata Il solito, edita da LietoColle. Con Gilgamesh Edizioni pubblica la silloge poetica Così (2016) e il romanzo giallo ambientato ad Alessandria, Omicidio in Cittadella (2016).

ISBN 9788868671990

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

La nostra prima vera estate

20/11/2016 — Riccardo Bassi

  € 12,00   

 

La nostra prima vera estate racconta di infatuazioni fatali, figure classiche e situazioni anomale, a cavallo tra realtà quasi impossibili e fantasie pressoché realizzabili, che trascinano il lettore dentro un romanzo che è quasi un giallo, pronto però a convertirsi in rosa, colore ormai assegnato al genere narrativo di questo scrittore, parliamo di Riccardo Bassi, decisamente romantico. Un libro per tutti, da annoverare nella migliore tradizione del genere che negli anni ’60 era denominato “narrativa per ragazzi”. Ma anche una ventata di astratto ottimismo, del tipo di quelli che lasciano il dolore nelle stanze buie della realtà, collocando la bellezza e il piacere nei giardini luminosi del sogno.

Riccardo Bassi nasce a Milano nel 1974. Fin da piccolo si dedica a diverse attività sportive e a sei anni inizia a giocare a calcio. Nel 1997 diventa allenatore con Patentino UEFA B e per diversi mandati ricopre anche la carica di consigliere AIAC (Associazione Italiana Allenatori Calcio) di Milano. È referente partnership Scuola Calcio Milan Pantigliate Calcio 1977, nonché coordinatore della squadra di calcio O-Team del comico Flavio Oreglio. Ama la montagna e pratica sia lo sci che l’alpinismo (in gioventù ha anche raggiunto con successo la vetta del Monte Bianco). Nel 2014 ha pubblicato il romanzo La mia seconda manche.

ISBN 9788868672034

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Lei era il nome

10/11/2016 — Marzia Elisabetta Polacco

  € 15,00   

 

È l’estate del 1979. Sancia ha dieci anni. È un’infanzia complicata la sua, alla continua ricerca di affetto e attenzioni, che invece le sono continuamente negate da una madre nevrotica e da un padre assente. Eppure il suo amore incondizionato si trova spesso a fare i conti con una rabbia e un risentimento che non è in grado di gestire da sola. Perché è così che si sente Sancia. Sola. Ma la sua esistenza scorre ormai su binari collaudati: sa come resistere agli sbalzi di umore della madre e come sopportare l’indifferenza del padre. Degli altri non si preoccupa, può benissimo farne a meno. Sarà una vacanza in Puglia a scombinare le carte: nella casa dei nonni paterni, affollata da parenti egoisti e grotteschi, Sancia assisterà allo sgretolamento di quel castello di certezze in cui si è barricata per sopravvivere all’angoscia. Fra segreti origliati e avvenimenti imprevisti, vedrà trasformarsi in realtà molte delle sue ossessioni. È la stessa Sancia a raccontarci di quell’estate, una Sancia ormai adulta, e lo fa con una voce potente, a tratti ironica, ma mai lontana dalla verità dei sentimenti. Un romanzo di formazione che affida agli occhi dolenti di una bambina la testimonianza delle incoerenze e dell’incomunicabilità che popolano come spettri il mondo degli adulti.

Marzia Elisabetta Polacco nasce a Bari nel 1970. Dopo essersi diplomata come ballerina professionista presso la John Cranko Schule di Stoccarda, ha conseguito la laurea con lode in Lingue e Letterature Straniere presso l’Università La Sapienza di Roma, con una tesi in Filologia Slava. Grazie a una borsa di studio della durata di un anno, vinta presso la stessa università, si trasferisce a Ljubljana, dove porta avanti un progetto di ricerca sul sonetto nella letteratura slovena, incontrando tra gli altri i poeti Milan Jesih e Boris Novak, di cui traduce alcune opere, pubblicate poi su riviste specializzate. Dopo aver ottenuto l’idoneità per il dottorato in Filologia e letterature dell’Europa Orientale, tiene una serie di seminari presso la scuola di specializzazione SDOA di Vietri sul Mare per le studentesse dell’Università del Dubai. Attualmente insegna danza classica e contemporanea a Orvieto, dove vive con il marito e quattro gatti.

ISBN 9788868671983

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Novelle in decrescendo

07/11/2016 — Giulia Deon

  € 12,00   

 

La raccolta Novelle in decrescendo rende omaggio a un genere letterario che nel corso dei secoli ha attratto scrittori di ogni parte del mondo. Questo perché la novella offre, in una dimensione ristretta, un intreccio lineare caratterizzato da un rapido svolgimento finale, che ha il pregio di suscitare nel lettore curiosità e appagamento. Seguendo questa impostazione tradizionale, Giulia Deon intraprende, in un stile poetico e garbato, un percorso originale, riflesso in racconti dai temi classici e la cui scansione risulta appunto “in descrescendo”. Il filo conduttore che unisce i vari testi è il mistero che appare in avvenimenti fantastici (I Sette fiori o l’Indimenticabile), in ombre oscure e malefiche (Il venditore di libri), nella creazione pittorica (L’opera d’arte) o nella ricerca della propria identità (Solo un istante). Proprio nell’ultimo episodio (Pensieri infiniti), la brevità del testo esprime l’essenza della vocazione letteraria che sigilla, sotto una forma allegorica, il mito dell’“Eterno ritorno”. Le Novelle in descrescendo vengono proposte all’interno della raccolta anche in lingua francese, lasciando la possibilità al lettore di gustare le storie narrate nella lingua di formazione dell’autrice.

Giulia Deon è nata a Morbegno (SO) nel 1961 da padre bellunese e madre valtellinese. Dopo aver trascorso l’infanzia e l’adolescenza in Francia, dove ha conseguito il diploma di maturità, si è di nuovo trasferita in Italia, laureandosi in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università Statale di Milano. Attualmente vive con la sua famiglia a Lonato del Garda (BS). Con Gilgamesh Edizioni pubblica le raccolta Frammenti sparsi (2013), Piccolo Bestiaire (2013), Omaggio naturale (2014), Poesie a regola d’arte (2014) e Variazione sui temi (2015). Novelle in decrescendo è la sua prima opera in prosa.

ISBN 9788868671860

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Sharon vola

07/11/2016 — Ruco Magnoli

  € 12,00   

 

In questo terzo episodio Sharon, mentre sta volando felice sul suo IMAM Ro.41, in un raduno d’aerei d’epoca, vede esplodere davanti a sé il velivolo condotto dal fidanzato di Rossana, sua amica e direttrice del laboratorio di analisi della Fantasima Rifiuti. La bomba fa emergere l’attività nascosta del giovanotto, che dietro l’apparenza di semplice pilota d’aereo mascherava la missione pericolosa di agente segreto, coinvolto in giri di neonazismo magico e cocaina messicana. Sharon e la sua banda si impegnano a consolare il lutto di Rossana, in realtà mitigato da un amore non eccessivo, con la scoperta della verità, scoperta che si snoda come d’abitudine fra un omicidio e l’altro, fra ipotesi inconsistenti e intuizioni felici. Sharon, ormai prossimo alla soluzione, si salva infine da un attentato ancora una volta esplosivo, nel quale perisce la sua cara Ducati. Risolve il caso e la vendica, magari esagerando un po’, come riterrà all’inizio dell’episodio successivo.

Ruco Magnoli è un’invenzione di Ruggero Campagnoli e Marco Maiocchi, già professori ordinari di Letteratura Francese e di Disegno Industriale, all’Università di Bologna e al Politecnico di Milano. In questo automa si sono uniti. Trascinati dalla loro abitudine alla collaborazione creativa, in un momento di noia estiva con Ruco Magnoli hanno inventato e iniziato a praticare il gioco dello scriptomontaggio chiamato Sharon. Lo scriptomontaggio Sharon è una giunzione di brani in ventidue mosse non concordate, ma emendabili nella mossa successiva, ognuna delle quali deve superare il decimo migliaio di battute seguente. Col tempo le regole di quantità, apertura e chiusura si sono assestate, e ora il bianco apre e il nero chiude (il ventiduesimo Sharon è in corso). Con l’aggiunta del riuso di materiale reperibile sul web, si perfeziona qui una parodia postmoderna e antimoderna della narrazione romanzesca, innestata sullo stereotipo poliziesco alla ricerca dell’irrealismo totale. Infatti i personaggi sono falsi o falsificati, gli avvenimenti strampalati, i giudizi fumosi, le opinioni fanfaluche, non c’è sostanzioso midollo.

ISBN 9788868671839

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il contrario della meteora

01/11/2016 — Massimo Padua

  € 8,00   

 

Il contrario della meteora è un concetto senza disciplina È l’assurdo che va in scena e lo scemo si avvicina Per chi è succube della meta non c’è gusto, non c’è acquolina Se una stella va a rovescio i desideri non hanno profitto tornano su e nessuno li ascolta e restano muti nel cielo li fissi Solo gli spiriti non leggono al contrario

Massimo Padua è nato a Ravenna nel 1972. Ha pubblicato i romanzi La luce blu delle margherite (Fernandel, 2005/2010), L’eco delle conchiglie di vetro (Bacchilega, 2008), A un passo dalla luna piena (Fernandel, 2014), L’ipotetica assenza delle ombre (Voras, 2009/Fernandel, 2015) e Attitudine alla notte (Runa, 2016), la raccolta di racconti Si sta facendo buio (Voras, 2011) e la silloge di poesie Con pelle di spine (Gilgamesh Edizioni, 2015). Il contrario della meteora è la sua seconda raccolta poetica.

ISBN 9788868671976

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il teatro delle attese

27/10/2016 — Venturini Mattia

  € 10,00   

 

Ho aspettato che la luce entrasse lentamente Per sussurrare un nuovo giorno Ho ascoltato i cigolii dei risvegli di ogni anima Che barcollante andava verso i pisciatoi. Ho chiuso di nuovo gli occhi E prima che ti svegliassi Ti ho lanciato addosso un pensiero così appuntito Da far uscire dal tuo labbro baciato nei miei sogni un po di quel tuo sangue dolce che da allora mi scorre dentro. Nuova alba

Mattia Venturini nasce il 25 ottobre del 1981 a Mantova, dove risiede tuttora. Dopo il diploma di maturità scientifica, si laurea in Radiologia e Diagnostica per immagini presso l’Università degli studi di Brescia. Attualmente lavora presso il dipartimento di Radiologia Clinica dell’Ospedale Carlo Poma di Mantova ed è docente di Risonanza Magnetica per l’Università degli Studi di Brescia. Il teatro delle attese è il suo esordio letterario.

ISBN 9788868671914

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Reston e le lacrime del drago

26/10/2016 — Milena Ziletti

  € 12,00   

 

Reston e i suoi compagni di avventura hanno già salvato la Terra guarendo la Natura, ne hanno salvaguardato la pace sconfiggendo i Cronnis, e ora, sembra che un destino crudele stia distruggendo l’Umanità: tutti i bambini si ammalano e nessuno sa come curarli, solo le lacrime del Drago Azzurro possono riuscirci, ma nessuno sa se esiste e dove si trovi. Aurora e Reston partiranno alla ricerca del Drago, spingendosi oltre i confini della Terra conosciuta, là dove nessuno si era mai spinto. Avranno la sorpresa di ricevere un aiuto inaspettato e dovranno superare prove durissime. La Terra Sconosciuta ha regole sconosciute. Dovranno impegnarsi fino all’ultimo respiro per riuscire nell’intento ma… riusciranno a portare le lacrime del drago in tempo per salvare i bambini? Questo romanzo chiude la trilogia, chiude un cerchio aperto dalla prima avventura, si scoprirà il motivo per il quale Reston è nato con l’alicorno dorato e si imparerà che la lotta fra il bene e il male ha sempre una sola soluzione: l’Amore.

Milena Ziletti è nata a Calvisano (BS) l’11 agosto del 1957. Amante della lettura, comincia a scrivere sin da ragazza con grande passione e intensità. Nascono così alcune fiabe per bambini e i primi racconti, alcuni dei quali pubblicati su Facebook. Nel 2013 pubblica, per i tipi di Gilgamesh Edizioni, Reston, l’unicorno dorato, il primo dei tre romanzi che compongono la saga dedicata all’unicorno. Nel 2016 escono Reston e il ritorno dei Cronnis, il secondo episodio, e Reston e le lacrime del drago, opera conclusiva.

ISBN 9788868671815

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Quadretti portoghesi
Con pennellate ebraiche

26/10/2016 — Sara Galli

  € 10,00   

 

Un viaggio in una piccola cittadina portoghese, scoperte, incontri e ricordi di un’altra vita. Sara percorre le vie della città dove abita ora il figlio, scrutando, immaginando e rivivendo momenti passati a Mantova e a Gerusalemme in mezzo a tradizioni differenti e storie antichissime.

Sara Galli, di origini ebraiche, nasce a Losanna (Svizzera) nel 1944, in un campo di lavoro dove i genitori si erano rifugiati. Frequenta la scuola superiore magistrale e al contempo studia fisarmonica con il padre allora direttore d’orchestra. Fin da giovane viene inserita nel gruppo di fisarmonicisti formanti l’orchestra dell’ENAL di Verona, divenuta poi Orchestra Città di Verona. Insegna musica presso lo studio del padre. Si diploma in gemmologia ed ottiene la licenza di commercio per oreficeria ed orologeria. Consegue anche il diploma di maestra per la scuola d’infanzia e per l’insegnamento propedeutico della musica per bambini, lavoro che svolge per venticinque anni presso la Nuova Scuola di Musica di Mantova, periodo durante il quale pubblica anche diversi articoli su giornali locali riguardanti il mondo della musica.

ISBN 9788868671808

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La villa del Roccolo

26/10/2016 — Roberto Fertonani

  € 10,00   

 

In una dimora immersa nella pianura, la realtà si intreccia con il sogno, e un soffio misterioso aleggia sull’indifferenza e la fragilità delle persone. Nel mutare delle stagioni il destino tende la sua trama, fino a far risplendere la luce dell’amore.

Roberto Fertonani, giornalista e scrittore, dirige da trent’anni la rivista culturale rivarolese “La Lanterna”. Ha pubblicato i romanzi: “La Madonnina della Pieve”, “L’uomo dell’acquedotto” e i saggi storico-biografici “L’architetto del corpo umano - Vita di Cesare Tosi tra eleganza e arte”, “Dario Sanguanini, una vita per l’arte”, “Cinquant’anni di generosità – Storia dell’AVIS rivarolese”.

ISBN 9788868671723

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Nella legione di confine

24/10/2016 — Mauro Novellini

  € 15,00   

 

È l’anno 1129 dalla fondazione di Roma (il 376 dopo Cristo). Marcello, giovane e brillante oratore, lascia la capitale, gli affetti e un avvenire sicuro per arruolarsi nelle legioni di stanza sul confine danubiano: si è infatti convinto che in tempi drammatici (i barbari premono da ogni parte) la parola “ornata” sia un’insopportabile menzogna e che solo la pratica delle armi possa costituire una seria verifica del proprio limite. Tra partenza e ritorno (i fatti lo risospingeranno avventurosamente a Roma trent’anni dopo), vi sono esercitazioni, battaglie, rivolte, spedizioni in terra straniera; anche relazioni sentimentali, instabili come tutto ciò che nasce in una terra devastata...

Mauro Novellini abita con la famiglia a San Martino dall’Argine, in provincia di Mantova, e insegna letteratura italiana e latina in un liceo del capoluogo. Con Nella legione di confine egli sperimenta il genere del romanzo storico e insieme quello dell’autobiografia: a narrare in prima persona è infatti il protagonista stesso, una volta giunto alla soglia dei cinquant’anni e alla fine della sua esperienza di soldato. Gli obiettivi dell’autore sono due: da una parte accendere i riflettori su un periodo piuttosto oscuro della storia romana, dall’altra dimostrare che in quella storia di violenza e di declino il nostro presente è già inscritto in gran parte come patrimonio genetico. Con Gilgamesh Edizioni Novellini ha già pubblicato nel 2015 Re infecta (un giallo ambientato nell’attualità e nel territorio mantovano), ormai alla seconda edizione.

ISBN 9788868671686

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Ucciderò Jaqueline Mercier

12/10/2016 — Carolina Giorgi

  € 10,00   

 

Le scuderie di una ricca famiglia francese fanno da sfondo all’attrazione travolgente che nasce tra il quarantenne Antoine e la bella studentessa universitaria Jaqueline. Un incanto amoroso che sembra capace di superare qualsiasi avversità, trovandosi però a dover fare i conti con un passato già intriso di legami, scelte convenzionali, timori e un antico giuramento, che costringerà i protagonisti a dibattersi in un’attesa estenuante, spesso sopraffatti dall’incapacità di prendere in mano la propria vita. In un romanzo “rosa” che si tinge di “giallo”, ambientato in una cittadina dei giorni nostri alle soglie del tracollo economico, Carolina Giorgi crea un’altalena di colpe e di desiderio, senza risparmiare ai suoi personaggi il dolore. E così, obbedendo al ritmo di una scrittura appassionata e di una storia dai contenuti estremamente attuali, Ucciderò Jacqueline Mercier si fa testimonianza di quanta atroce sofferenza possa scaturire dalla paura di amare.

Carolina Giorgi è nata a Mantova. Dopo gli studi classici, si è laureata al Dams con una testi sperimentale in Semiotica dello spettacolo (La comprensione dello spettatore). Giornalista pubblicista, ha collaborato con il settimanale La Cronaca di Mantova e con il mensile nazionale A tavola. Una raccolta di sue poesie è stata pubblicata nel volume Hemeros (Verona, 2004), è quindi entrata a far parte del consiglio editoriale della collana Opera Prima. Suoi testi poetici sono apparsi sulle riviste Poesia, Hebenon e sul webzine Transfinito, e citati su Il segnale. Ha pubblicato il romanzo Le spine di Venere (Firenze, 2005), medaglia d’argento al Premio Letterario Internazionale “Maestrale - San Marco” (Sestri Levante). Nel 2007 ha fatto parte della giuria del concorso di scrittura erotica indetto da Loveline, talk show di Mtv Italia. È arrivata finalista al XXIV Premio Lorenzo Montano, sezione Raccolta inedita, con la raccolta Leggendo Emily DickinsonI, pubblicata nel 2013 con il titolo Tre volte Emily. Interpretazioni poetiche e visive dalla lettura di Emily Dickinson. Con Gilgamesh Edizioni ha pubblicato il giallo La rosa di Ledmore-Vale – Rovi di sangue per l’ispettore Trollope (2014).

ISBN 9788868671785

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Così

09/09/2016 — Maurizio Salva

  € 7,00   

 

Scialbo è il pensiero che hai di me. Non offrirmi indifferenza, aspetta il domani. Per te cambierò.

Maurizio Salva è nato ad Alessandria, dove attualmente vive, nel 1977. Ha esordito nel mondo della poesia nel 2015 con la raccolta intitolata Il solito, edita da LietoColle. La presente raccolta è dedicata a una sola donna che l’autore ricorderà per sempre.

ISBN 9788868671716

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Nostalgia del padre e altre latitanze

05/09/2016 — Emidio Montini

  € 8,00   

 

Nulla ci contrasta, niente ci solleva. La pietra sempre a sé stabile rimane, e con la pietra il sole, l’opposto grido di fratture rauche in noi. Pure in fondo mai pensiero manca che non ci inviti al tuffo, al buio sempre che circonda cose ignote. Qual è la brama dunque? Ora, assenti al mare e alle sue onde, di noi non vive che piccola parte. Di cuori omicidio antico, di spose.

Emidio Montini nasce nel 1954 in una valle del Bresciano fra le più laboriose e chiuse a tutto ciò che non ricada sotto la voce “tempi e metodi”. A condurlo ignaro verso quella vanità chiamata poesia, può essere stato quell’elemento primitivo e sacrale ereditato da parte materna. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni poetiche tra cui: A colloquio con l’Angelo (1990); Mutamenti e Identità (1992); Cassandra la Bella e altre cose (2002); il romanzo breve Il Panico e la Grazia (2008); Uodishallo - Diario Africano (2009); La Moneta a noi Donata (2010); Parola di Scriba (2011); Non un grido fra le palme (2013). Numerose le recensioni e le segnalazioni in vari premi letterari. Un secondo posto al Premio Montano. Con Gilgamesh Edizioni pubblica: I Vecchi di Colono (2015); Cronache dalla macchia (2015); Il tempo e le maree (2016); Nostalgia del padre e altre latitanze (2016).

ISBN 9788868671617

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Dario Sanguanini, una vita per l'arte

05/09/2016 — Roberto Fertonani

  € 10,00   

 

Sono certamente poche le persone che sanno fare della loro passione un vero e proprio lavoro. Dario Sanguanini, uno dei più illustri restauratori italiani, ha saputo riempire la propria esistenza con l’essenza della pittura e il silenzioso incanto dei grandi capolavori artistici. Questa biografia narra il prodigioso percorso che, partendo dagli anni giovanili nella sua amata Rivarolo, conduce questo fine artigiano alle vette dei suoi più importanti risultati professionali. Restauratore di grande valore in molti campi artistici, dalle tele antiche al legno, dalle cere alle dorature preziose, Dario ha saputo coniugare felicemente le antiche tradizioni del restauro con le moderne tecnologie. Rimanendo sempre fedele al suo grande amore per l’arte.

Roberto Fertonani, giornalista e scrittore, dirige da trent’anni la rivista culturale La Lanterna. Ha all’attivo le seguenti pubblicazioni: La Madonnina della Pieve, L’uomo dell’acquedotto, L’architetto del corpo umano – Vita di Cesare Tosi tra eleganza e arte.

ISBN 9788868671631

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Foschie

05/09/2016 — Sara Shifter Pellucchi

  € 10,00   

 

Foschie è la storia di una nascita dall’albore primordiale del nero, scaturigine della vita anche nell’arte. E Montserrat è la creatura fantastica data alla luce dall’artista, una reificazione, come si direbbe in gergo psicanalitico, di un pensiero che si esplicita sulla tela con tutto il portato di un’infanzia che vuole tornare a giocare. Il buio amico pieno di sorprese sarà la scenografia di Montserrat per le sue bizzarre storie. Perché i sogni incantato e creano un mondo nuovo, pieno di avventure e situazioni insolite. Ma cosa ci sarà oltre il velo che separa il mondo della quotidianità e quello onirico? A chi appartiene la voce che proviene dal di fuori? Una storia originale e verosimile, un viaggio nella mente, cavalcando la fantasia e passeggiando in un nero profondo e infinito, colorato da eteree nubi fluttuanti.

Sara Pellucchi, alias Shifter, nasce a Seregno (MB) nel 1983. In seguito alla frequentazione della scuola d’arte di Cabiate (CO), dove si specializza in arte contemporanea, nasce in lei il desiderio di esprimere qualcosa di proprio e di più profondo attraverso la pittura espressionista astratta e la fotografia. Il disegno e la pittura sono sempre state le sue principali passioni, iniziate fin da subito con il disegno fumettistico e surreale. Nei suoi quadri Sara esprime i lati più introspettivi del proprio inconscio, nei quali rapporta la propria persona e i propri sentimenti in contrapposizione al mondo circostante. Forme monocromatiche e illustrazioni essenziali si muovono sinuosamente nello spazio del quadro, dando vita a sensazioni, percezioni e storie. La sua pittura passa dall’astrattismo delle spirali a soggetti più figurativi, come il personaggio Montserrat con il cappello blu, le sagome nere di Salti nell’Ombra e le figure grigie accostate ai vortici colorati nelle Nebulose in Sinestesie Distorte. Ha creato e gestisce il sito Internet www.artovercovers.com, che tratta di recensioni artistiche e curiosità sulle copertine dei dischi musicali e del significato dei nomi delle band. Foschie è il suo primo romanzo, preceduto dal libro illustrato Janus composto dalle sue opere, a cui si sono ispirati i due scrittori Leonardo Marzorati e Alessandro M. Colombo per i loro racconti.

ISBN 9788868671662

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Sharon pesca

05/09/2016 — Ruco Magnoli

  € 12,00   

 

In questo secondo episodio Sharon, durante una gita ciclistica in compagnia di Carlotta, s’imbatte in un pescatore morto e senza un piede, mentre un piede immerso è sostenuto dall’enorme galleggiante. La situazione è troppo stramba per non indurlo a indagare, superando le resistenze e i divieti dell’amata carabiniera. Ma l’indagine sembra muoversi in un’inestricabile spirale di incertezze, portate da un vortice d’aria pestifera proveniente dal cupo passato del lago, nel ribollire della lotta tremenda fra santità e perversione. Dalla blasfemia del passato vengono infatti gli orchi che intorno al lago compiono i loro efferati e terrificanti delitti, e che sanno troppo abilmente nascondersi. Tuttavia San Giuseppe viene alfine in aiuto di Sharon, svelandogli indirettamente la verità e consentendo l’adeguata vendetta, degna di una kumiho. Se ne incaricano infatti, con spirito coreano, i cari signori Takeshi.

Ruco Magnoli è un’invenzione di Ruggero Campagnoli e Marco Maiocchi, già professori ordinari di Letteratura Francese e di Disegno Industriale, all’Università di Bologna e al Politecnico di Milano. In questo automa si sono uniti. Trascinati dalla loro abitudine alla collaborazione creativa, in un momento di noia estiva con Ruco Magnoli hanno inventato e iniziato a praticare il gioco dello scriptomontaggio chiamato Sharon. Lo scriptomontaggio Sharon è una giunzione di brani in ventidue mosse non concordate, ma emendabili nella mossa successiva, ognuna delle quali deve superare il decimo migliaio di battute seguente. Col tempo le regole di quantità, apertura e chiusura si sono assestate, e ora il bianco apre e il nero chiude (il diciannovesimo Sharon è in corso). Con l’aggiunta del riuso di materiale reperibile sul web, si perfeziona qui una parodia postmoderna e antimoderna della narrazione romanzesca, innestata sullo stereotipo poliziesco alla ricerca dell’irrealismo totale. Infatti i personaggi sono falsi o falsificati, gli avvenimenti strampalati, i giudizi fumosi, le opinioni fanfaluche, non c’è sostanzioso midollo.

ISBN 9788868671648

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

Lo strano dono di Sara

05/09/2016 — Roberta Di Falco

  € 13,00   

 

Sara, una scrittrice di talento, è portatrice, suo malgrado, di un segreto nascosto nel suo genoma: discendente di un’antica stirpe di donne dotate di poteri sovrannaturali, riceverà in sogno visioni rivelatrici. Scoprirà che dai secoli bui fino al Reich, il Potere Forte ha sempre cercato di impossessarsi della forza racchiusa nel DNA della sua genia per sfruttarlo a fini meschini. Solo lei e il suo amico Charles – esperto conoscitore dei simboli runici – possono fermare questo diabolico progetto di controllo globale.

Roberta Di Falco nasce a Torino il 20 giugno del 1980. Laureata in Scienze dell’Educazione, da anni si occupa di pittura, canto e teatro. Precedentemente ha pubblicato i romanzi Nella buia stanza di Ametista, Agata, l’ultimo dei Nephilim e Gabriel l’eroe dei tuoi sogni. Lo strano dono di Sara è la sua ultima opera letteraria.

ISBN 9788868671709

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Si chiude da sé

25/06/2016 — Gabriella Montanari

  € 10,00   

 

Da dove esce questa nenia magnetica e fiorita, così piena di morte e di vitalità? Chi è questa donna scimmia che applaude con i piedi per far fiorire dicembre, questa accusatrice e divoratrice di uomini, di padri, di figli e di se stessa? Dove siamo qui, nella poesia o in quel luogo prima di tutti, fatale, maledetto, ancestrale a cui la poesia - se è lei, con gli occhi di diaspro - conduce? Dove inizia questo incessante, snervato, nudo, funereo e sempre rinascente monologo? Dove finisce? È forse solo - come con diligenza da secchiona suggerisce con tanto di citazione finale l'autrice l'attraversamento furioso e scontato di una passione amorosa? Di peripezie erotiche e inseguimenti, fino a farsi "gnocchi" di patata l'una nell'altro? Cresce questa nenia in mezzo a ritorni in Africa, partenze dall'Africa, e quali Afriche domestiche e di bassa romagnola tra antiche divinità, riti nuovi e remoti di bambini... Per questo, in mezzo a gnocchi e a grumi di piacere e dolore, il libro è - ancora una volta verrebbe da dire, conoscendo la Montanari, ma con più estrema immaginazione e fatalità - un viaggio tra figliolanza e maternità.

ISBN 9788868671600

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Menamato
Memorie di un cane con tre zampe

16/06/2016 — Carlo Salvoni

  € 10,00   

 

Una "luce rossa" brilla nel petto del protagonista, che dà il nome al libro. È un semplice cane con tre zampe, che fa della sua vita un'enciclopedia di ricerca: raccoglie pezzi di carta creando un quadro contemporaneo suggestivo e allegorico, dove le acque del fiume sono pennellate madide di colore; dove la campagna, il cielo e la selva gli abitano dentro come luoghi dell'anima, ritrovati, calpestati, respirati. Ecco che l'oscurità platonica si rianima e trova riscatto vero: la cecità non albergherà più nella notte, che appiattirà i suoi veli, con rispetto, senza più offendere. E così "si andrà a cercare una genuinità visibile solo navigando lontano", dentro il proprio abitacolo di materia, sbagliata forse, ma sincera a noi stessi.

Carlo Salvoni, nato nell’80, è docente di Lettere presso una Scuola Secondaria di Primo Grado della provincia di Brescia. La scrittura è fra le sue principali passioni. Ha pubblicato i romanzi Il vento dell’estate (2008) e La via di note al paradiso (2010). Per i tipi della Gilgamesh Edizioni ha pubblicato Cavalletti e cavalli – Una sfida fra artisti con due braccia e quattro zampe (2013) e Zooinferno (2015). Il romanzo Menamato è risultato finalista alla I Edizione del Premio Letterario Nazionale “Andrea Torresano” 2015.

ISBN 9788868671570

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il reietto

16/06/2016 — Silvestro Volta

  € 12,00   

 

"Il reietto" narra la storia del giovane scozzese David Rice, reietto, appunto, dal contesto sociale e dalla sua stessa famiglia. Un romanzo in cui l'autore è presente soltanto in trasparenza, come personaggio identificato semplicemente come "Padre". Durante il viaggio in nave, il Padre avverte in David una fragilità bisognosa di essere soccorsa. Ma arrivati in Africa i due non si incontrano più. David si mette alla ricerca disperata del Padre come ultimo approdo di consolazione. "... Sai che per raggiungerti, o prete, ho affrontato una serie di difficoltà? Non dovevi non esserci. Certi appelli si sentono in ogni angolo... Perché non mi hai cercato? Se per mestiere devi cercare gli smarriti, i disperati, perché non mi hai sentito?..." Non sappiamo se la vicenda narrata nel romanzo sia veramente accaduta, ma David Rice è veramente esistito. Una figura, la sua, di quelle che si possono incontrare anche oggi; un uomo che ci mostra come l'anello più debole della catena rischi spesso di subire le conseguenze più ingiuste e impreviste.

Silvestro Volta, nato a Rivarolo Mantovano il 26 febbraio 1910, morì a Parma il 31 ottobre 1979. Fu missionario, medico, scrittore, filosofo. La sua vocazione lo portò in Cina, in Africa, in America Latina – oppure in luoghi ancor più remoti come sono i recessi dell’uomo e dell’umanità. Chi lo definì esploratore instancabile, non poté dimenticarne l’assiduità da buon pastore e apostolo. Qualificato curatore dei corpi nonché dell’anima, intraprese con la scrittura una sorta di prosecuzione del suo lavoro di ricerca umanistica e umanitaria. Più volte premiato per i suoi scritti, ci lascia opere che spaziano dalla narrativa al teatro, dalla psicologia alla filosofia.

ISBN 9788868671594

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Sguardo sul nuovo mondo

15/06/2016 — Massimo Novaga

  € 8,00   

 

"Ogni giorno getti di luce la mia anima in chiaroscuro la neve che cade su di me e sulle mie miserie. Virgoletta questa vita tra un sorriso e una lacrima. Il mio cuore è impazzito e non vuole smettere di battere. Sono combattuto nei confronti della vita ma non sono vinto."

Massimo Novaga nasce a Milano il 7 aprile 1967. Dopo la maturità classica ha conseguito la Laurea in Scienze Geologiche. Lavora come libero professionista per molti Enti, Ditte e Case d’Aste nel settore lusso e preziosi. Dal 1986 a oggi ha pubblicato quattro raccolte di poesia, Messaggi (1986), Parole sparse di tre anni (1991), Natura e la vita vera (2005), Il tempo e oltre (2009), e due piccoli volumi di narrativa, Lettere di una vita da Milano (2002) e Il paese delle illusioni (2007). Con queste opere ha ottenuto ventiquattro riconoscimenti letterari in vari Premi e Concorsi sparsi su tutto il territorio italiano.

ISBN 9788868671556

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Storie lunghe una canzone

15/06/2016 — Angel L. Galzerano

  € 10,00   

 

"Storie lunghe una canzone" è il racconto di una vita. Una vita piena, intensissima, vissuta a cavallo di mondi e culture, metropoli e piccole città, attraversata da un elemento costante, durevole, tangibile: la musica. La musica è la compagna fedele di un'esistenza curiosa e stimolante, che fluisce davanti agli occhi dello spettatore e si dipana, pagina dopo pagina, senza un ordine apparente, ma obbedendo solo al ritmo del ricordo. Miguel Angel si abbandona alla memoria, racconta della sua terra (Montevideo) e del suo paese d'adozione (l'Italia), e descrive le esperienze vissute nel corso degli anni, alla ricerca costante del senso della vita, di una felicità da afferrare e tenere stretta. Sono solo lampi, bozzetti, capitoli fulminanti, intervallati da brani musicali, testi poetici e riferimenti letterari, che impreziosiscano una narrazione già ricca di spunti.

Angel Luis Galzerano nasce a Montevideo (Uruguay). Risiede in Franciacorta, provincia di Brescia, dove svolge la sua attività di chitarrista e cantautore. Ha composto e compone colonne sonore per opere teatrali e per documentari RAI. Dagli anni Novanta a oggi ha pubblicato diverse raccolte musicali di propri brani con gruppi di musica popolare e d’autore come Angel Galzerano Quartet e Canto Libre. Opera nell’ambiente scolastico in qualità di insegnante di chitarra, realizzando progetti interculturali e concerti didattici. Nel 2010 pubblica Di qui e d’altrove, raccolta di scritti che raccontano storie di emigranti italiani in Sud America, testo presentato all’Università La Sapienza di Roma e in molte città italiane come spettacolo letterario-musicale. Per i tipi di Gilgamesh Edizioni ha pubblicato il romanzo Cronache sentimentali di un italiano a metà (2014).

ISBN 9788868671471

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il compito

20/05/2016 — Alberto Pizzi

  € 15,00   

 

Il Novecento è ormai agli sgoccioli, ma la Storia non ha saldato tutti i suoi conti. Non sulle sponde del Lago Maggiore dove, almeno per qualcuno, la guerra, l'occupazione nazista e la Shoah hanno prodotto ferite che ancora non si sono rimarginate: grattando sotto la cartolina di paesaggi idilliaci si scoprono allora tragedie che attendono con ansia il loro ultimo atto. Storie di persecuzioni, di cameratismo amorale, di processi che non fanno giustizia, che a distanza di molti anni producono nuove violenze, inganni e tradimenti. In questo groviglio apparentemente inestricabile di passato e presente si trova a indagare il commissario Calarco, intralciato nel suo difficile compito da testimoni bugiardi, da collaboratori inetti e perfino dai fantasmi. In questo giallo che, pur nella sua originalità, non perde di vista la lezione dei classici, emerge in tutta la sua umanità la figura del commissario Calarco, un "eroe della porta accanto" capace di imparare dai propri errori e di districarsi, grazie a un'inesauribile testardaggine, tra depistaggi e trappole.

Alberto Pizzi, nato a Ramate di Casale Corte Cerro (VB) nel 1954, è libero professionista nel settore finanziario. Ha pubblicato i romanzi Quell’Hotel sull’oceano (2011) e Il segreto di Mila (2012), finalista al premio Giallostresa nell’edizione 2013. Suoi racconti sono compresi nelle raccolte Giallolago (2014), Delitti di Lago (2015) e Nuovi delitti di Lago (2016). Nel 2015 è stato finalista al premio Gialli sui Laghi.

ISBN 9788868671549

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Lo spettro assassino
Burn city

10/05/2016 — Francesco Torreggiani

  € 11,00   

 

Burn City è un borgo sonnacchioso immerso nella profonda provincia texana in cui l’aria è rovente e il sole svetta alto su un’umanità pigra e abitudinaria. A Burn City la vita scorre lenta e senza traumi. Ma quel pomeriggio d’estate, quando le ombre si allungano e il cielo si colora, un’apparizione demoniaca scuote la città dal suo torpore. Misteriosi omicidi, fantasmi dal passato, spiriti in cerca di vendetta e due detective, di nuovo, pronti a fronteggiarli: Parker e Karter ancora insieme, alle prese con forze occulte che tornano a Burn City più pericolose di prima. Francesco Torreggiani firma così il secondo capitolo di una saga paranormale, che strizza l’occhio alla gothic novel e fa propri i suoi stilemi, ma li sovverte, li rovescia, li capovolge, eleggendo la provincia texana a luogo privilegiato (e assolato!) di proliferazione dell’occulto.

Francesco Torreggiani (Asola, Mantova, 1983) lavora presso una televisione locale e gestisce una web-tv. Ha realizzato due mediometraggi. Con Gilgamesh Edizioni ha già pubblicato Burn City – L’ospite indesiderato.

ISBN 9788868671501

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

A rima armata

10/05/2016 — Alessandra Bava

  € 8,00   

 

Alessandra Bava, poeta e traduttrice, vive a Roma. Grazie al suo lavoro di traduzione è attivamente impegnata a diffondere la poesia di numerosi autori stranieri in Italia. Laureata in Lingua e Letteratura Angloamericana presso l’Università La Sapienza di Roma con una tesi sulla narrativa di Toni Morrison (relatore Prof. Alessandro Portelli). Scrive sia in lingua italiana che in lingua inglese. Ha due testi pubblicati in Italia in edizione bilingue: Guerrilla Blues (Edizioni Ensemble, 2012) e Nocturne (Edizioni PulcinoElefante, 2013). Due suoi libri sono stati pubblicati negli Stati Uniti: They Talk About Death (Blood Pudding Press, 2014) e Diagnosis (Dancing Girl Press, 2015). Ha curato le antologie poetiche Rome’s Revolutionary Poets Brigade Vol.I (Edizioni Ensemble, 2012) e Articolo 1: una Repubblica Affondata sul Lavoro (Albeggi, 2014). Recentemente ha tradotto e curato Nuova Antologia di Poesia Americana (Edizioni Ensemble, 2015). Sue poesie sono state pubblicate in diverse riviste americane e britanniche. Sta completando una biografia di Jack Hirschman, quarto poet laureate di San Francisco. Per la collana Le Zanzare ha tradotto Offerte di Carta (Gilgamesh Edizioni, 2015) di Alejandro Murguía.

ISBN 9788868671518

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Antologia
Premio nazionale di poesia Terra di Virgilio. 2ª edizione

10/05/2016 — S. Iori

  € 10,00   

 

Giò Ferri, critico della poesia, parla di questa come errori del silenzio, di poesia come rischio (intellettuale). Afferma poi che la poesia dice l'invisibile e che è il dio della parola insensata, intendendo con tale aggettivo il contrario del dire comune, prammatico, ovvero quello tipico della comunicazione (di massa) che oggi è scarna, formale e spesso avara di sostanza creativa sotto il profilo letterario. Il poeta cerca verità ineffabili, si impegna a forgiare un "nuovo idioma". Il suo fare introduce l'idea della sperimentazione, linguistica e di senso, come anima dinamica della poesia stessa. Questa è dunque, come di fatto è sempre stata, madre dell'invenzione. Tale ruolo dell'espressione lirica risulta decisivo ai fini del processo artistico, proprio come, in altri campi, l'invenzione stessa è foriera di progressi nello sviluppo scientifico.

ISBN 9788868671525

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Sognatori feriti
Con CD Audio

10/05/2016 — Luca Bonaffini, Renato Bottura

  € 20,00   

 

Questo libro celebra l'arte dell'incontro musicale, poetico, umano e spirituale. Due amici si ritrovano, dopo oltre trent'anni, e decidono di scrivere un libro a quattro mani. Uno dei due fa il medico, è religioso e ama la musica, soprattutto quella dei cantautori. Il secondo è un cantautore, che ha fatto l'educatore e si definisce agnostico. Eppure in comune hanno molte cose, tra cui un viaggio parallelo e una strada invisibile, segnata da binari che, tra stazioni di gioia e dolore, hanno portato alla stessa meta: la non resa del sogno. Due romanzi, due differenti interpretazioni di un cd (allegato al libro) contenente dieci canzoni, scritte da Renato Bottura, che i due autori regalano a tutti quei lettori che non vogliono smettere di sognare. Anzi, ai lettori "feriti" nel sogno, che hanno trovato la giusta via della guarigione, grazie alla speranza e alla fiducia. "Il contadino di Bottura" e "L'internauta di Bonaffini", a colpi di sogni, incubi e visioni, incontrano e ci fanno incontrare volti conosciuti e vite sconosciute, confinate a metà strada tra la memoria umana e la vita eterna, entrambe (per una volta) sullo stesso piano.

Renato Bottura è nato a Mantova nel 1953. Ha lavorato alla Fondazione Mazzali di Mantova come Medico e Direttore Sanitario. Attualmente svolge attività di volontariato presso il Carcere di Mantova e in alcuni Paesi Africani. Ha scritto diversi libri sull’esperienza geriatrica (in particolare sulla Malattia di Alzheimer), su quella africana e carceraria e un romanzo sull’aspirazione all’immortalità. Nel 2015 ha pubblicato il primo CD musicale (“Carezza”), debuttando come cantautore, intrecciando sensibilità sociale e spirituale. Luca Bonaffini è nato a Mantova nel 1962. Musicista, scrittore e regista teatrale, ha collaborato come autore per Pierangelo Bertoli, Fabio Concato, Nek, Claudio Lolli, Sergio Sgrilli e Flavio Oreglio e realizzato undici album come cantautore solista. Ha scritto testi teatrali con Dario Gay ed Enrico Ruggeri e ha esordito come scrittore nel 2013 con il romanzo autobiografico La notte in cui spuntò la luna dal monte. È stato anche educatore per quasi dieci anni presso Comunità Residenziali per Minori e Pazienti in doppia diagnosi.

ISBN 9788868671532

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Antologia

10/05/2016 — Giorgio Corvi

  € 15,00   

 

Ho scavato a fondo nella terra non ho trovato che ossa e spezzoni di ossa, ricordi e frantumi di ricordi ad esse appesi; radici secche, e tra i vermi foglie morte, tante foglie morte. Le foglie morte

Giorgio Corvi, piacentino d’origine, medico autore di numerose pubblicazioni di carattere scientifico divulgativo e di alcune raccolte di poesie; non ha disdegnato di affrontare anche nella prosa i problemi dell’essenza dell’uomo, facendo del dubbio lo specchio tracciante della verità, e della libertà il dono più grande e il fardello più pesante che ha a disposizione. Scrittore inquieto sviluppa la propria ricerca attraverso una minuziosa frammentazione del dittongo «Io-Uomo». Ne ricompone poi le tessere in un puzzle la cui immagine finale è il frutto combinato di una articolata e sofferta delusione esistenziale e, allo stesso tempo, di una timida ma tenace luce di speranza. Vive a Vailate in provincia di Cremona.

ISBN 9788868671495

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook10

Dietro agli occhi in fondo all'anima

10/05/2016 — Alessandra Chiavegatti

  € 15,00   

 

Con i propri versi la Chiavegatti si rivolge a tutti quelli che si ascoltano, sentono e vedono "oltre": oltre le apparenze, oltre le parole, oltre i silenzi; a coloro che vivono con passione, avvertono la magia della luce, delle immagini, della musica e della vita, qualunque forma assuma, e per i quali esistono i fatti, ma ancor prima le sensazioni e le emozioni, al di fuori delle briglie del dover essere all'interno di un ingranaggio dai ritmi frenetici, che spesso opprime l'autenticità e la creatività, soffocando le esigenze più vere. Nasce così la presente raccolta, intitolata Dietro agli occhi, in fondo all'anima, suddivisa in quattro sezioni: "Inquietudini", "Sensazioni", "L'Amore", "Il viaggio". Un caleidoscopio di frammenti resi con una ricercata armonia di immagini e parole, una sorta di viaggio immaginario, intimo ed emozionale, che l'autrice compie attraversando se stessa, analizzando fantasie, sogni, pulsioni e tensioni, e fornendo anche al lettore uno spunto per sondare e mettersi all'ascolto della sua parte più profonda.

ISBN 9788868671488

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Una vita non mi basta

10/05/2016 — Alessandro Rampini

  € 10,00   

 

Un libro è un viaggio guidato, una fantasia inedita; è un cambiare faccia, lingua e orizzonti. È la frontiera più accessibile al mondo: apri una pagina e sei catapultato in una dimensione nuova. E nel tragitto la singolarità del paesaggio e la diversità delle persone che ci accompagnano ci contaminano e ci spingono inevitabilmente a una riflessione su noi stessi. Così è stato pensato questo libro: come un perdersi, un deragliamento della fantasia, un uscire da sé per ritrovarsi con occhi più profondi. Sono stati interpretati e creati nove personaggi e indossate altrettante maschere, non certo per nascondersi, ma per facilitare l'esplorarsi, il deformarsi e il rivelare lati nascosti dell'anima. Una vita non basta, e così se ne cercano altre sulla carta, attraverso questi nove racconti proteiformi.

Alessandro Rampini nasce a Brescia nel 1994. Laureando in Lettere e Filosofia all’Università Cattolica del Sacro Cuore di Brescia, si interessa fin dall’adolescenza di arte, scrittura e poesia ed è attore in una compagnia di teatro classico. Una vita non mi basta è il suo libro d’esordio.

ISBN 9788868671464

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Sharon trova

03/04/2016 — Ruco Magnoli

  € 12,00   

 

All’inizio di questo primo episodio Sharon, così soprannominato perché somiglia alla protagonista di Basic Instinct, è un miliardario che esercita il mestiere di spazzino, al fine di potersi dedicare liberamente al piacere di frugare fra i rifiuti. Ma il ritrovamento di un osso di cavallo per testare i prosciutti ne sconvolge il destino, trasformando la sua purgamentumfilia, se così la si può chiamare, in investigazione poliziesca. Si tratta infatti dell’arma di un delitto, usata per trafiggere l’occhio della vittima. Dopo aver riorganizzato completamente la propria vita, non senza allietare la sua non mediocre ed esplicita attività sessuale con il vero amore per il comandante dei carabinieri Carlotta, seguirà gli indizi contenuti in una cassetta del film dei fratelli Marx, Love Happy, che condurranno all’immancabile soluzione del caso e alla punizione del colpevole.

Ruco Magnoli è un’invenzione di Ruggero Campagnoli e Marco Maiocchi, già professori ordinari di Letteratura Francese e di Disegno Industriale, all’Università di Bologna e al Politecnico di Milano. In questo automa si sono uniti. Trascinati dalla loro abitudine alla collaborazione creativa, in un momento di noia estiva con Ruco Magnoli hanno inventato e iniziato a praticare il gioco dello scriptomontaggio chiamato Sharon. Lo scriptomontaggio Sharon è una giunzione di brani in ventidue mosse non concordate, ma emendabili nella mossa successiva, ognuna delle quali deve superare il decimo migliaio di battute seguente. Col tempo le regole di quantità, apertura e chiusura si sono assestate, e ora il bianco apre e il nero chiude (il diciannovesimo Sharon è in corso). Con l’aggiunta del riuso di materiale reperibile sul web, si perfeziona qui una parodia postmoderna e antimoderna della narrazione romanzesca, innestata sullo stereotipo poliziesco alla ricerca dell’irrealismo totale. Infatti i personaggi sono falsi o falsificati, gli avvenimenti strampalati, i giudizi fumosi, le opinioni fanfaluche, non c’è sostanzioso midollo.

ISBN 9788868671402

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Foglie d'ortica

25/03/2016 — Lilli Sanna

  € 10,00   

 

Foglie d’autunno / sbiaditi ricordi / delle farfalle / nel sole della primavera. / Punge gli occhi / il vento della malinconia / al calore dell’abbraccio / del tuo albero lontano / le cui forti radici / trafiggono / il mio tempo.

Lilli Sanna nasce a metà degli anni ’50 a Oristano, sorridente cittadina nel centro occidentale delle coste della Sardegna. La raccolta Foglie d’ortica, composta da cinquantasei poesie, ha come tema dominante la solitudine e la sofferenza, esperienze dalle quali l’essere umano non può sottrarsi per nascita. La poesia allora diventa qui un mezzo per trascenderle e arrivare a una visione più profonda del mondo, dell’amore e della vita.

ISBN 9788868671396

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Anno bisestile

25/03/2016 — Lidia Masci

  € 12,00   

 

"Avevo tre anni e pochi mesi e mi ritrovai sola con lei, sequestrata nella sua squallida casa che puzzava di vino, di fumo e di amore stantio." Rebecca ora è madre e nonna, ma prima di tutto è stata bambina. Un'infanzia crudele la sua: un padre assente e una matrigna violenta. I suoi primi anni di vita caratterizzati da un'esistenza trascorsa tra le mura di casa, vittima della rabbia e della follia, e segnata per sempre dall'abuso di un "orco" che avrebbe dovuto proteggerla. "Anno bisestile" è il suo racconto, lo sfogo dell'anima pura di una bambina che ha visto la morte prima ancora della vita, ma che è riuscita a rialzarsi e tornare ad amare.

Lidia Masci è nata a Brescia. Ha insegnato prima in Francia, poi nella sua città, amando profondamente il suo lavoro e i suoi studenti. Instancabile viaggiatrice, ha esplorato il mondo alla ricerca dell’essenza delle cose e della loro magica diversità. Anno bisestile è una storia vera, che Gilgamesh Edizioni è lieta di proporre ai suoi lettori.

ISBN 9788868671426

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook7

L'anima viola

25/03/2016 — Elena Aldi

  € 12,00   

 

"Ho iniziato a scrivere nel 2009 per un motivo molto semplice: avevo paura. Non c'era nessuno a cui chiedere, alcune responsabilità erano incombenti e dovevo andare avanti, dovevo fare, essere presente. Scrivere poche righe sul retro della mia agenda è stato molto meglio che prendere un tranquillante, confessarsi o tediare un'amica con le proprie insicurezze. Scrivere sembrava un miracolo: funzionava. Mi sentivo meglio, mi liberavo dai pesi, capivo cosa realmente stesse dietro a tutti quei pensieri che m'intorbidivano la mente, m'irritavano e mi toglievano le forze. Nello stesso tempo, stavo riscoprendo la vita; ogni piccola azione quotidiana, ogni piacere, ogni novità, tutto sembrava intriso di significati, quelli che conoscevo da bambina, ma che le preoccupazioni, il perfezionismo e la rigidità mi avevano fatto dimenticare. A questo punto la scrittura mi aveva già accompagnata nei miei viaggi attraverso l'Italia e l'Europa e il quaderno e la penna erano sempre pronti a sostenermi e a incoraggiarmi nelle sfide per realizzare il mio grande sogno: diventare una danzatrice. Essere forte, non mollare, avere fiducia, sentire la vita dentro, dar voce alle emozioni, lasciarsi andare."

Elena Aldi nasce a Mantova nel 1985. A otto anni incontra la sua compagna di viaggio: la danza. Studia a Mantova, Roma, Parigi e Amsterdam. Mentre frequenta la facoltà di Lettere Moderne viaggia per intraprendere la carriera di danzatrice e insegna danza sia in Italia che all’estero. Nel 2009 scopre la scrittura, una nuova passione. Ama viaggiare, ama la natura e i colori. È appassionata di discipline olistiche e di ricerca spirituale. L’Anima viola è il suo primo libro.

ISBN 9788868671440

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Terre incolte

25/01/2016 — Nadia Alberici

  € 8,00   

 

Le poesie della Alberici sono di impatto emotivo forte, sia per la bellezza e delicatezza delle immagini che per la ricchezza e l’intensità lessicale. Notevole, in particolare, la capacità di variare sul tema dell’essere creatura insieme alle creature, che vive la dimensione orizzontale dell’incanto, al livello dello sguardo dei vegetali e degli animali, quasi che l’autrice provasse lo stesso stupore e lo stesso terrore di fronte all’immensità del cosmo che, pur non essendo fatto a misura dei minuscoli esseri che lo abitano, ne rinnova ad ogni risveglio il sentimento panico di sentirsi briciola del tutto. La gioia di essere nel tempo è impastata di inquietudine e spavento. E la chiave di tante liriche credo sia proprio questa meraviglia di sentirsi scorrere e abbandonarsi alla necessità di essere e divenire, in una fusione col mondo che da entrambe le parti è avvertita come unica e irripetibile, come il creato desiderasse il creatore e ne fosse a sua volta desiderato (parafrasando il Juan Ramon Jimenez di Animal de fondo). L’abbraccio oscilla tra anima e corpo, sublimazione e carnalità, metafisica ed eros, come nella bellissima immagine del coito tra l’acqua e la terra, che forse è un paradigma simbolico di questo sentimento della natura, che trascende il tempo, in cui gli elementi paiono voler dialogare e fondersi tra loro, alla ricerca di una sintesi superiore. Claudio Borghi

Nadia Alberici è nata a Viadana (MN) nel 1952 e risiede a Castel d’Ario (MN). Fin da giovane ha vissuto un’intensa vita di militanza politica che l’ha portata a fare l’assessore nel comune di residenza. Ha sempre lavorato come insegnante e da diversi anni svolge la sua attività come insegnante di sostegno. Le esperienze vissute con alunni diversamente abili sono state, e sono tuttora, fondamentali per una continua crescita personale e probabilmente per il suo avvicinarsi alla poesia. Ha cominciato a scrivere poesie leggendo poeti moderni e contemporanei alcuni anni fa.

ISBN 9788868671310

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

Reston e il ritorno dei Cronnis

25/01/2016 — Milena Ziletti

  € 12,00   

 

Reston e il ritorno dei Cronnis – secondo volume della trilogia – è un romanzo di fantasia che narra le magiche avventure di un gruppo di unicorni alle prese con un’enigmatica profezia. Sono trascorsi dieci anni da quando, dopo aver salvato la Natura e la Terra, Reston e Lauriziana si sono separati. Hanno vissuto in Pace, ognuno nel proprio mondo, ma l’alicorno spento dell’unicorno dorato ha ripreso a brillare. Le ninfe chiamano, questa volta la situazione è molto grave: i Cronnis, popolo senza scrupoli e senza cuore, spariti da centocinquant’anni, sono ritornati perché decisi a riprendersi il potere. La loro malvagità non può essere contrastata dalle ninfe e dagli unicorni. Come fare allora? Sarà un antico popolo fiero e addestrato, i Troschi, e un manipolo di grandi maghi, i Sirtis, a impegnare le proprie forze e la propria sapienza per aiutare il Mondo a non essere distrutto. Ma non è ancora abbastanza, e il tempo sta per scadere.

Milena Ziletti è nata a Calvisano (BS) l’11 agosto del 1957. Amante della lettura, comincia a scrivere sin da ragazza con grande passione e intensità. Nascono così alcune fiabe per bambini e i primi racconti, alcuni dei quali pubblicati su Facebook. Nel 2013 pubblica, per i tipi di Gilgamesh Edizioni, Reston, l’unicorno dorato, il primo dei tre romanzi che compongono la saga dedicata all’unicorno. Reston e il ritorno dei Cronnis è il secondo episodio.

ISBN 9788868671358

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

Il tempo e le maree

25/01/2016 — Emidio Montini

  € 8,00   

 

La creazione produce la creazione come la foresta alimenta il fuoco. Si ramificano gli esseri e le cose, come lampi durante un temporale. Attraverso la parola l’ignoto si riappropria del suo regno, usando il noto come tela, come rete: il ragno e la sua preda, felici insieme e la preda e il ragno, perché tali senza uncino, senza arpione. Il canto della terra, i suoi tifoni, il placido maggese, il sogno d’ognuno che fa le vele tese, il silenzio delle vette e delle metropoli il rumore: germina dovunque il fertile quartiere, non dorme il Divino nemmeno nel dolore. Nel Dove riposa la parabola del Quando, si raggruma il Sempre nell’acino dell’Ora. Incompreso il Suo respiro riempie il Tempo e le Maree: un bilione di parole non ne spiega un attributo, non basta un’orda a calpestare un granello del Suo suolo. E non chiedere di vederne il Volto! non volerlo! Ti si potrebbe rivelare e canuto farti il capo, farti cadere i denti: la potenza che l’adorna è graffito scolpito vivo nella carne, bipolare è la Sua gloria, nella Storia senza Storia.

Emidio Montini nasce nel 1954 in una valle del Bresciano fra le più laboriose e chiuse a tutto ciò che non ricada sotto la voce “tempi e metodi”. A condurlo, ignaro, verso quella vanità chiamata poesia, può essere stato quell’elemento primitivo e sacrale ereditato da parte materna. Ha al suo attivo numerose pubblicazioni poetiche, tra cui: A colloquio con l’Angelo (1990); Mutamenti e Identità (1992); Cassandra la Bella e altre cose (2002); il romanzo breve Il Panico e la Grazia (2008); Uodishallo - Diario africano (2009); La Moneta a noi Donata (2010); Parola di Scriba (2011); Non un grido fra le palme (2013). Numerose le recensioni e le segnalazioni in vari premi letterari. Un secondo posto al Premio Montano. Con Gilgamesh Edizioni pubblica I Vecchi di Colono (2015), Cronache dalla macchia (2015) e Il tempo e le maree (2016).

ISBN 9788868671259

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Freddo fuoco bruciato

15/01/2016 — Marisa Pezzella

  € 15,00   

 

La fiamma di una candela accesa si trova ad affrontare condizioni climatiche avverse e sembra sia destinata a spegnersi, cedendo al suo inevitabile destino. Il suo calore e la sua volontà di ardere sono però così forti da spingerla a combattere vento, freddo e pioggia. Proprio dentro se stessa troverà la capacità e la forza di rinascere, più viva e vigorosa di quanto non lo sia mai stata. Questa è la leggenda che il nonno raccontava sempre a Riccardo da piccolo e che lo ha segnato per tutta la vita. Ma questa è anche la metafora puntuale del percorso di crescita che i due protagonisti si trovano ad affrontare, superando ostacoli e avversità, ma, soprattutto, superando se stessi. Freddo Fuoco Bruciato non è però un romanzo di formazione; non è un romanzo rosa, anche se l’amore è il suo motore; non è un thriller, anche se la morte viene inflitta e il colpevole deve essere trovato. Questo romanzo è piuttosto un insieme profondo e avvincente di tutti questi elementi, che l’autrice mescola con grazia e sapienza.

Marisa Pezzella, nata a Caserta (CE) nel 1991, è studentessa universitaria di Scienze della Formazione nelle Organizzazioni presso l’Ateneo di Verona. Trasferitasi con la famiglia a Mantova nel ’99, è in queste terre virgiliane che scopre il piacere per la lettura e la scrittura. Risalgono al 2005 i suoi primi scritti, per lo più racconti brevi e alcuni romanzi inediti. Freddo fuoco bruciato è il suo romanzo d’esordio, ambientato a Mantova.

ISBN 9788868671273

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook9

La protesta e l'amore
Conversazioni con Luca Bonaffini. Con CD Audio

15/11/2015 — Mario Bonanno

  € 15,00   

 

La protesta e l’amore è stato pensato come un libro spurio e trasversale. Un focus svagato e divagante sui giorni, i dischi e i pensieri di Luca Bonaffini. Un altro modo per raccontare la faccia oscura della luna che continua a spuntare dal monte ma non per tutti. Prendetela come una storia esemplare, piovuta dritta dal B-side del cantautorato italiano. Dove la “B” è da assumersi come collocazione imposta (a volte auto-imposta). Tutt’altro che una diminutio, o una sottospecie. Luca Bonaffini scrive-canta-suona per sé e per gli altri da trent’anni buoni. Lo fa gettando il cuore oltre ogni ostacolo, per chi ha orecchie e testa per intendere. Lo fa perché non saprebbe fare altrimenti. Lo fa con ostinazione prima ancora che per atto di sincerità. Questo libro raccoglie molto della sua storia – l’anti-epica di un attraversatore di sogni, riff, facce da rock and roll (o, insomma, giù di lì) – così come è venuta fuori dagli incontri che ho avuto con lui nel corso del tempo. Spero vi piaccia e che vi faccia anche incazzare. Un po’ come succede nella vita quando siamo alle prese con la protesta e l’amore.

Mario Bonanno scrive articoli e libri sui cantautori italiani. Tra i suoi lavori più recenti Rosso è il colore dell’amore. Intorno alle canzoni di Pierangelo Bertoli (Stampa Alternativa, 2012), Io se fossi Dio. L’apocalisse secondo Gaber (Stampa Alternativa, 2013), Il cantautore delle domande consuete. Francesco Guccini in 100 pagine (Aereostella, 2014) e La musica è finita. Quello che resta della canzone d’autore (Stampa Alternativa, 2015).

ISBN 9788868671228

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Fino a lì e non oltre

02/11/2015 — Antony Bruno

  € 15,00   

 

Questo libro sarà letto da molti, ma in pochi ne parleranno, in pochi si confronteranno per cercare di capire se hanno afferrato il lato intimo, introspettivo del raffinato gigolò che racconta come e perché nel proprio lavoro si è posto alcuni limiti invalicabili. La letteratura erotica non permette, o lo fa meno, la condivisione con altri lettori delle emozioni che quelle pagine hanno dato. E’ questo il lato subdolo di un filone così emozionante. In pochi affronteranno tra loro il tema dell’”eros spinto”, della trasgressione ragionata e della raffinata perdita di controllo che vengono minuziosamente descritte dall’autore. Se il lettore avesse modo di uscire dalla clandestinità intellettuale e potesse accettare, attraverso un confronto, che i corpi che consumano ore liete a pagamento non sono fini a se stessi ma che sono mossi dal timore della solitudine, dal desiderio di lasciare un ricordo, dalla volontà di regolare dei conti con la propria vita, potrebbe trovare il modo di raccontare, magari alla sua vita, le bellezze dei limiti nati dalla sperimentazione. Questo libro, così come tutti i libri di questo genere, va letto senza timore, lasciandosi andare alla passione per un protagonista che, ad occhi chiusi, non sarà mai uguale a quello di qualcun altro…

Antony Bruno nasce a Brescia nel 1965 e scrive in modo appassionato storie di fantasia che spaziano dalle favole di animali a valorosi alla ricerca di una passione, fino ad antieroi da giudicare.

ISBN 9788868671174

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

In rebus

02/11/2015 — Lara Lorenzini

  € 10,00   

 

La poetica di Lara Lorenzini si fonda, da un punto di vista formale, sull’uso ricorrente di termini colti, dalla dotta dizione, talora desueti quali: giuoco, bruire, cuna, tepe, disparire... Assai ben più lunga potrebbe essere la lista di questa sorta di catalogazione se il computo fosse eseguito con metodo analitico, giacché – nel citato caso – ci si è soffermati solo sul testo “Maternità”, qui preso a titolo esemplificativo ritenendo l’uno caso valido ad assorbire le peculiarità dei residui testi. L’eccesso di arcaismi, o anche solo di ricercatezza linguistica pare, in vero, non tanto un mero vezzo o abbellimento decorativo, ma si integra con la necessità di rinvenire un luogo di origine che è il vero incubatore di questa autentica espressività poetica. La parola è un reperto risalente la memoria gestante del grembo poetico, come la caldera di un vulcano dalla quale – sin dalle profondità – rinviene la geologia più remota dell’essere. La poesia è vero e proprio strumento d’indagine, di ricerca, scavata al fondo di sé, uno spazio d’esistenza dell’uomo in quanto tale; da questo movente – come nella raffigurazione degli archeologi di De Chirico – si esalta il ritrovamento di fondamenti spirituali disseppelliti e riportati in emersione, su cui risplende la luce di una nuova esistenza che albeggia sul filo di ciascun verso per immagini, evocazione o rammemorazione, talora per sottesa e solo implicita dizione. Si deve dunque pensare, tenuto conto di tale interpretazione che la parola, così remota nella veste formale, abbia invece elementi di estrema modernità, nel tentativo di riattualizzare una storia ed una cronologia di eventi che non sono solo della successione biografica ma è propensione al futuro, una reale attitudine alla vita, nuova genesi, una capacità di rigenerazione evolutiva dell’animo che cerca nuova esistenza, altra sembianza, un nuovo modo e volto d’essere. Così la poetica di Lara Lorenzini appare disseminata di varchi, fessure, aperture sul mondo da cui filtra – in entrata ed uscita – la carovana interminabile dei ricordi e visioni che – come schegge o tempeste celesti – liberano materia spaziale nell’universo del nostro esistere. Numerosi sono questi avamposti, i punti di osservazione, le finestre, gli sguardi a strapiombo sull’universo: (…) mi pare talvolta sentire Il tuo istante d’incanto. Era ieri, s’apriva il mattino sull’acque smeralde, figure scendevano lente alla riva. Il mattino è una quarta dimensione, un fondale sulla scena del quotidiano e s’apre come un sipario sul proscenio, spalanca la visione degli occhi al mondo, alle acque smeralde, all’andirivieni di profili umani che vanno e vengono dal mondo, che entrano ed escono nella vita o altro da sé. Sottile è - qui come in altri passi – la differenza fra il senso letterale o simbolico ed allusivo dei versi, in entrambi i casi è comunque consentita, almeno suscitata, un doppia lettura logica ed emotiva di notevole suggestione ed impatto. La realtà materiale, gli elementi materici, il gravame di fatti e cose sulla scena del quotidiano accadere hanno sempre un riverbero profondo della persona dell’autore, un Suo riflesso radicale e corrispondente. Vi è un doppio binario, un doppio filo in questo dialogo la cui voce ritorna con i suoi accenti a rifarsi viva negli echi e nei parallelismi simbolico-allegorici: Le tue ore sono petali pallidi che cadono nel Tempo, si posano (…) Il sottotesto di questi due versi ci suggerisce la metafora della similitudine che paragona le ore ai petali (“Le tue ore sono come petali pallidi”); non vi è tuttavia un ricorso banale e semplice all’uso di stilemi ma con maggiore forza la parola s

Lara Lorenzini è nata nel 1974 in un piccolo borgo della campagna padana. Dell’infanzia ama ricordare il canto nel coro parrocchiale, lo studio del pianoforte e della lingua Latina, i primi scritti e il piacere della parola, i ghiaccioli d’estate, il fiume. La Maturità Classica e lo studio della Filosofia chiudono la formazione scolastica. Nel 2011 si classifica al primo posto nel Concorso Letterario I Cinque Sensi con l’opera La voce del padre e nel 2015 è premiata con menzione alla ventinovesima edizione del Premio di Poesia e Prosa Lorenzo Montano. Alcune sue opere sono pubblicate sull’Enciclopedia di Poesia Contemporanea della Fondazione Mario Luzi. Abita ad Asola nella ricchezza di quattro figli.

ISBN 9788868671150

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il fischio finale

02/11/2015 — Davide Rubini

  € 15,00   

 

Primavera 1994 – Estate 1995. All’indomani di una stagione che porta il Rivaermosa in C2 per la prima volta nella sua storia, al capitano Brando Adelmi viene offerta la possibilità di candidarsi come consigliere in un Comune di medie dimensioni del Nord Italia. Chi lo sceglie è un uomo politico sfuggito a recenti scandali, che vede nel fuoriclasse un bacino di voti assicurati. In gioco ci sono la sopravvivenza della società calcistica nella quale Brando ha militato per anni e la realizzazione del progetto Città felice. Le formazioni sono schierate. La partita può cominciare. Il fischio finale è una fotografia ironica e disincantata dell’Italia e degli italiani a due anni dalle vicende di Tangentopoli. Il romanzo ha già ottenuto i seguenti riconoscimenti: Premio Narratori della Sera (primo classificato), Premio Andrea Torresano (primo classificato), Premio Nabokov (secondo classificato), Premio Prévert (menzionato), Premio Ioscrittore.it (finalista).

Davide Rubini è nato a Torino nel 1979. Attualmente vive a Londra dove lavora come esperto di regolazione europea del mercato del gas naturale. In passato ha pubblicato diversi romanzi e novelle ed è tra i fondatori di www.progetto-rena.it. È il papà di Kaia.

IL FISCHIO FINALE di Davide Rubini è uno dei 27 titoli selezionati per la partecipazione della settantesima edizione del PREMIO STREGA 2016. Primo classificato in diversi concorsi letterari nazionali, tra cui l'"Andrea Torresano" di Gilgamesh Edizioni.

ISBN 9788868671112

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook13

Panama caffè
Storia bislacca di una presunta persona per bene, di una puttana onesta, di un misfatto impunito e di poche balorde botteghe

02/11/2015 — Leone Di Candia

  € 15,00   

 

Siamo onesti, chi di noi, dopo aver visto Star Wars, non ha simpatizzato per Lord Fener piuttosto che per quei “fricchettoni vergini” di Leila e Luke? E a chi di noi non è mai balenata l’idea di… passare per un momento dalla parte del “lato oscuro”? E chi di noi, dopo essersi sciroppato quindici anni di repliche di Colombo, non si è mai divertito a pianificare il delitto perfetto? Se non ci avete pensato, siete dei Boy Scouts irrecuperabili. Ma se anche avete solo sfiorato quei pensieri… immaginate, immaginate un paese simile al vostro, popolato da persone simili alla gente che conoscete voi. Giocate a disegnarlo “al contrario”, così che i buoni diventino cattivi e viceversa. Collocateci nel bel mezzo una prestigiosa ristorazione: il Panama Caffè. Ora condite i luoghi con le bislacche vicende di una “presunta persona per bene” e di una “puttana onesta”. L’uno professore di filosofia, l’altra avvocato. Aggiungete all’impasto la profezia dei Maya e uno sbalestrato “sfigato” che la predica. A questo punto aggiustate il tutto con l’adagio di un vecchio saggio: odia onestamente per amare coraggiosamente. Dopo di che divertitevi a scoprire cosa ne può sortire. E che forma ha il delitto perfetto…

Leone di Candia, al secolo Massimo Maso, vide la luce il 31 dicembre del 1959 in quel di Dolo, paese della Riviera del Brenta. Capricorno, mancino “corretto”, anarchico utopista per dispiacere al padre, ex alpino e tifoso di Almirante, consegue la maturità scientifica, ma dribbla l’università indispettito dalle “mezz’ore accademiche”. Tredici anni or sono affronta i primi concorsi letterari con esiti lusinghieri. Numerosi i riconoscimenti, i premi conseguiti e le successive pubblicazioni in almanacchi. Del 2008 è la pubblicazione del romanzo breve Il cacciatore di formiche. Seguiranno La ragazza dell’Arsenale e Il posto migliore (2009), Good Hope (2012), Separato in casa (2013), Dalla parte della fodera (2014).

ISBN 9788868671143

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook12

Il potere dei sogni

01/10/2015 — Ivana Magri

  € 10,00   

 

"Per non soffrire sogno di essere un fiore, una stella, una cometa, una galassia, un sorriso immenso, un angelo senza ali, una gentilezza, una carezza, un bacio. I sogni possono, col tempo, creare la bellezza del tramonto che sfuma sopra un lago di neve."

ISBN 9788868670993

Antologia
Premio nazionale di poesia Terra di Virgilio

30/09/2015 — AA.VV.

  € 10,00   

 

La particolarità del Premio Terra di Virgilio sta nell'articolazione in due distinte sezioni. La prima, che la competente giuria ha voluto chiamare, estrapolando il titolo da una celebre frase virgiliana, "Vita di scienza e d'arte", ha accolto scritti di poeti o aspiranti tali, non pochi dei quali, pur scrivendo in italiano, hanno natali in Paesi di tre diversi continenti. La seconda, che l'apposita giuria ha chiamato "L'ozio degli attivi", traendo spunto dai versi di un autore segnalato con menzione speciale, si rivolgeva a persone ospitate in strutture protette. La poesia del disagio, altrimenti definita "poesia del cuore" o "poesia dell'anima", completa il quadro voluto dagli organizzatori, allargandolo al mondo della fragilità. Tale seconda sezione ha il senso di dare spazio all'espressione lirica di coloro che praticano la poesia come elemento di riscatto, di autocura e di reinserimento sociale. Persone che non si lasciano certo dominare dal fato, ma vanno, comunque, oltre.

ISBN 9788868671044

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Con pelle di spine

30/09/2015 — Massimo Padua

  € 8,00   

 

ISBN 9788868671082

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook10

Il taccuino dei dannati

30/09/2015 — Enrico Ratti

  € 12,00   

 

Vengono qui ricostruite, a partire da fatti realmente accaduti, le vite avventurose e travolgenti di Charles Baudelaire, Paul Verlaine, e Arthur Rimbaud. La storia si tesse e si trama a partire dal ritrovamento fortuito di un curioso taccuino scritto da uno dei più noti giornalisti del tempo, Carle des Perrières. Sulle sue pagine sono annotati i fatti più salienti che hanno contraddistinto la vita e le opere dei tre massimi poeti dell'Ottocento francese. Tra raffinati salotti letterari, barricate, bordelli e bistrot; tra Parigi, Bruxelles, Aden e Harar; tra i fumi dell'haschisch, dell'assenzio e delle cannonate le peripezie di questi tre straordinari ingegni poetici prenderanno sempre pieghe nuove, inimmaginabili e sorprendenti.

ISBN 9788868671099

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Carmina lapidea

30/09/2015 — Manuel Paolino

  € 10,00   

 

"In conclusione, una delle cose che penso di aver capito fin qui - ma chissà quante altre ho colto, quante mai avranno risposta e quante invece non ho ancora compreso - è che se la Poesia diviene un potere dell'uomo/poeta, capace di carpire lo spirito della musa dai luoghi, dalle storie, dagli oggetti, dalle cose nello spazio attorno, è perché costui, scelto da quell'ignoto dove le stesse parole vengono forgiate, liberate, e verso il quale sempre sarà istintivamente sospinto, è passato per un addestramento fatto di innumerevoli possessioni, subitanee, inattese, alle volte attese. Il poeta si trasforma non soltanto in un essere umano con un dono, ma in un uomo speciale che utilizza un dono a seconda della propria volontà, in sintonia con la musa. In questo senso sì, allora, egli può essere paragonato ad un veggente."

ISBN 9788868671129

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La quintessenza del gioco

30/09/2015 — Giorgio Bolla

  € 10,00   

 

"... in salotti stuccati gira il mio gatto cerca di capire la direzione del suo corpo perché sempre abbiamo nostre direzioni anche in tramonti di cenere andati oltre ingannati dal percorso dell'aria e dall'umido di salive sognanti, dopo la notte."

ISBN 9788868671136

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook25

L'acqua bassa delle rive

01/09/2015 — Luca De Risi

  € 10,00   

 

L’ultima opera di Luca De Risi – un poema in tre movimenti – segna l’evoluzione di una densa ricerca poetica nata da osservazioni e riflessioni sul rapporto tra mondo naturale e soggettività umana, incentrandosi, sin dall’inizio, sul rapporto tra parola, silenzio, ascolto e scrittura. Non a caso, in appendice, il lavoro si chiude con una ballata dedicata al mitologico Minotauro – ibrido uomo/animale – affascinante figura iscritta per sempre nella relazione del vivente tra le – qui non più irriducibili – polarità di natura e cultura. A partire dai versi d’apertura – virtù sola/la necessità/ di infinito – “L’acqua bassa delle rive” vive di chiari richiami semantici a figure della più colta tradizione letteraria italiana. Come una fragile barca di carta che sogna di navigare nonostante la paura dell’acqua, con studiata delicatezza il poeta ci immette in un mondo acqueo dei primordi in trasformazione – è l’acqua bassa delle rive che scioglie e sconfina la pietra / che calcifica l’onda / e la trasmuta – territorio che insiste sul confine tra acqua, terra e cielo. La costante presenza della soggettività narrante del poeta, mai del tutto scissa dal corpo fisico (la caviglia, il piede, la gamba), ci accompagna nell’esplorazione della riva di questa ancestrale ‘Pangea’ con la sua abbondanza creaturale – in piccole polle subacquee / di sabbia fluorescente / tra radici di mangrovia /come limo sottile / brulica planctonica la vita – in un susseguirsi di osservazioni e riflessioni scandite dall’incalzare ed il ritrarsi dei moti marini. Il “limine” montaliano – che qui diventa vera e propria poetica del confine – viene declinato in una vasta gamma di registri e di immagini: limite, bordo, linea, margine, orlo, sono figure che via via acquisiscono una dimensione sociologica, la quale si presta efficacemente al tentativo dell’autore di creare un’innovativa fusione tra linguaggio scientifico e poetico, all’insegna di quella leggerezza auspicata da Calvino per il Ventunesimo secolo. Più ermetica e sofferta, la seconda parte “Indizi” s’intreccia alla prima – quasi senza soluzione di continuità – tramite l’evocazione degli oggetti e della strumentazione di bordo (le cime, gli ormeggi, il fasciame) atti alla navigazione: armamentario che non può mancare a chi, come Luca De Risi, è tentato dall’avventura consapevole nell’oceanico mare della Vita. Del resto, mai senza sforzo né senza pericolo, il poeta, talora, cerca una riva per “tir[are] in secca / le [sue] parole” sotto il peso del suo avanzare. Non è mancanza di coraggio, ma urgenza, bisogno: la necessità di tornare all’ascolto di un ristoratore silenzio in cui le parole, lentamente, affiorano – nell’alba dei loro significati – rispondendo a un richiamo che, sprofondato, ne invoca il loro ritorno. Se “ogni arrivo è un ritornare” la parola poetica di Luca De Risi approda e getta l’ancora nel mare semantico del simbolo e torna a modulare una canto ininterrotto. La loro – quella della parola e del poeta – è innanzi tutto una natura musicale. Dal mare dell’essere al radicamento esistenziale, nella terza parte – “Fioriture” – l’attenzione si posa su quella materialità creazionale che vive nel miracolo di ogni fiorire. Gigli, papaveri, rose, lavanda – vere e proprie gemmazioni di un antico linguaggio esoterico riportano alla coscienza del poeta il suo legame a invisibili radici nella ricerca, costante, di un’operosità sensoriale che sola può dare frutto. A sottolineare la difficoltà del vivere umano – ricordo di questo incedere che segn

Luca De Risi, 48 anni, vive a Roma. Laureato in antropologia culturale, da anni lavora come autore televisivo in Rai. Ha pubblicato tre raccolte di poesie: Indizi (1998), Carmi e Carni (2008) e D’Amore non so morire (2010). Lo scorso anno è stato selezionato per il Premio Tassoni (2014). Dal 2011 collabora con il quindicinale online Stampacritica che dà voce agli “ultimi”. L’acqua bassa delle rive è finalista della I Edizione del Premio Andrea Torresano, indetto da Gilgamesh Edizioni.

ISBN 9788868670962

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

I poeti non sanno scrivere

01/09/2015 — Gianluca Moro

  € 10,00   

 

Tu sai già la poesia che scriverò, sarà un testo senza parole, e frasi unite da rami secchi che introducono l'idea di una dimora ma appena fatta da bruciare, perché l'incontro non si limiti a una casa, e l'odio non si possa accumulare sopra qualche parete o cassettiera. Tu sai già l'espressione che userò, austera, quando ci separeremo sulla muraglia millenaria per riprenderci a distanza di molti amorilà dove inizia e non finisce la schiena.Tu sai già i polmoni che aprirò, per soffiarequesta poesia incarnata: avrà un principio di seno, e la coda di un drago,e in mezzo non ci sarà spazio per distruggere né costruire".

ISBN 9788868670979

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook12

Viaggio critico nel mistero
Tra cattedrali gotiche, templari e massoneria

31/07/2015 — Christian Monti

  € 15,00   

 

Cattedrali gotiche, Templari, Massoneria: un sottotitolo indica le tre stazioni de Viaggio critico nel Mistero. L'autore si è mosso incuriosito, e anche infastidito, da un dedalo di pubblicazioni fantasiose e sensazionaliste, note e meno note, uscite nell'ultimo quarto di secolo sul nesso tra gli architetti delle cattedrali gotiche d'Oltralpe (tra Duecento e Trecento) e i primi membri della Massoneria (inizio del Settecento). Alla fine del libro il lettore riscopre il segreto mistero del tempio interiore: 'Christian Monti cerca di farsi strada in questo mare magnum di congetture, ipotesi, fantasticherie, amene falsità, assurdità storiche e palesi menzogne che coinvolgono, direttamente, la Libera Muratoria [alias, Massoneria] che, dagli stessi Liberi Muratori, viene ritenuta l'erede di quegli architetti [alias, freemasons]. E cerca, soprattutto, di ristabilire un minimo di oggettività: quell'oggettività che deve essere presente in ogni mistero' (dalla Prefazione di Claudio Bonvecchio).

ISBN 9788868670900

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Scucita voce

28/07/2015 — Lina Luraschi

  € 10,00   

 

"Nel fitto, variegato, sempre vivido e inatteso tessuto metaforico di queste poesie - quasi un'unica lunga poesia, sia pure suddivisa in due momenti e luoghi interiori diversi eppure non troppo dissimili, dove la vita è sangue e dolore, profezia di morte e rinascita inusitata - Lina Luraschi ritrova ancora una volta la sua complessa, scorrevolissima e soccorrevole cifra poetica. Ma si tratta di un ritrovamento che, qui, supera i confini in precedenza raggiunti, non solo grazie a un prezioso e fecondo affinamento linguistico-espressivo, ma anche e soprattutto al coraggio di attingere a una materia emotiva e psichica assai profonda che rende più che mai arduo tanto il raggiungerla (riconoscendola) quanto il portarla alla superficie della coscienza. È opportuno mettere in forte evidenza la particolare fluidità sia del materiale emotivo e psichico sia del logos intorno a cui si sviluppa e si snoda il filo poetico della nostra autrice, la quale (a un primo rapido sguardo) sembrerebbe non darsi altra meta che quella di condurre alla luce tutto ciò che in lei è velato, adombrato, oscuro, nascosto, relegato nei più segreti angoli dell'anima".

ISBN 9788868671006

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La giovinezza di Shlomo

30/06/2015 — Stefano Iori

  € 10,00   

 

La vita di Shlomo Batai, nato a Tel Aviv alla fine della Guerra dei sei giorni, sembra essere segnata dalla tragedia. La morte, che si prende la madre dopo averlo dato alla luce, lo accompagna nell'adolescenza e domina lo scenario della sua giovinezza. Col passare degli anni Shlomo si consegnerà al silenzio e all'azione sospesa, coltivando un amore per la conoscenza e lo studio che diverranno lo scudo dietro al quale egli si cela, la dimensione entro cui si tufferà per rispondere al dolore e all'apatia. Le ferite si rimargineranno, lasciando tuttavia il posto a cicatrici perenni. Lia, primo amore, segnerà la sua formazione, che, tra amarezze e sorprese, si snoderà lungo molteplici strade, a volte tortuose. Solamente il ritrovamento, al sopraggiungere della maturità, di alcuni testi del padre, scoperti dopo la sua morte, segneranno la svolta. Sarà un viaggio, con l'idea di una trasformazione, all'inseguimento delle proprie origini ma con occhi puntati verso il futuro, a permettere una rinascita possibile. La giovinezza di Shlomo è un romanzo di formazione che avvolge e travolge il lettore, moltiplicando motivi di riflessione e possibilità di scoperta.

ISBN 9788868670788

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

De La Tour
Il peccato del tennista

16/06/2015 — Mauro Acquaroni

  € 10,00   

 

Edmond Darrel nemmeno sapeva chi fosse Edmond Dantés eppure, oltre all'assonanza del nome, aveva molte cose in comune con il Conte di Montecristo. È stato però Denzel Washington a spiegargli cosa doveva fare, dopo quello che gli era successo. Non è giustizia, non è vendetta, non è piacere, è solo la vita. Non è un noir, non è un giallo, non è un romanzo rosa, nessuno di questi colori, è solo una storia raccontata da Mauro Acquaroni.

ISBN 9788868670672

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Acuto

31/05/2015 — Carla Magnani

  € 10,00   

 

Elisa ha una vita invidiabile, tranquilla, avvolta dalle granitiche certezze che è riuscita a costruirsi negli anni. Ma una telefonata da oltreoceano cambia tutte le carte in tavola. Elisa è costretta a fron-teggiare un passato che pensava di aver sepolto, gli anni dell'università, il Sessantotto a Pisa e… Marco. Dopo aver affrontato le sue più grandi paure, la protagonista sarà davvero pronta a mollare il salvagente e lasciarsi trasportare dalla corrente? Una storia di forza e di coraggio tutta al femminile, dagli anni Settanta ad oggi.

Carla Magnani è nata in Toscana, a Piombino, ma da molti anni risiede in Lombardia. Laureata in Lettere Moderne, ha insegnato in diversi istituti superiori e scuole medie della provincia di Milano e di Brescia. In passato ha vinto alcuni premi di poesia. Acuto è il suo romanzo d'esordio.

ISBN 9788868670849

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Il caso Satanas

31/05/2015 — Fausto Bertolini

  € 10,00   

 

Chi ha rapito la deliziosa bambina down e per quale motivo? Sembra che dietro si celi una setta legata ai culti di Mitra, la divinità orientale in voga nell’antica Roma. Sarà il commissario Codilupo, detto Lupo, a indagare nel tentativo di risolvere Il caso Satanas. Un giallo-poliziesco avvincente e intrigante, narrato con uno stile brioso e incalzante. Una vicenda che si svolge in una misteriosa Roma sotterranea, dove ancora resistono antichi enigmi e inquietanti segreti.

Fausto Bertolini, scrittore mantovano nato nel ’44. Una laurea in filosofia e un master in psicologia del profondo. Regista formatosi presso l’Accademia di arte drammatica del “Piccolo Teatro” di Milano, diretto allora da Giorgio Strehler. Assistente di Fellini (Il Casanova) e di Bertolucci (Novecento), ha lavorato vent’anni in qualità di regista per la R.A.I. L’angelo sulla credenza, edito da Mursia è il suo best seller. Con Gilgamesh Edizioni ha pubblicato Negli occhi delle donne – Vita sentimentale di Cartesio (2011), Telebordello (2012), L’amore ai tempi del cole-sterolo (2015) e Il caso Satanas (2016).

ISBN 9788868670153

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Offerte di carta

31/05/2015 — Alejandro Murguía

  € 7,00   

 

Una consuetudine messicana vuole che preso un foglietto di carta e scrittovi un desiderio, affinché questo si realizzi, il foglio va letto e dato alle fiamme, lasciando che si disperda nell'aria. Si presenta così Alejandro Murguìa, sesto poeta laureato di San Francisco, con la sua prima raccolta di poesie in Italia, intitolata appunto "Offerte di carta". Il libro esce in una prima edizione composta da 79 copie (il 19 luglio del '79 iniziò, in Nicaragua, il periodo sandinista, e Murguìa partecipò da volontario alla rivolta) numerate e autografate. Interamente tradotto da Alessandra Bava, ha in copertina un ritratto dell'autore fatto dall'amica poetessa anglo-svedese Agneta Falk. Ad arricchire ulteriormente il libretto, all'interno, un ritratto di Alejandro, realizzato dal poeta statunitense Neeli Cherkovski. Le poesie selezionate esplicitano tutta la poetica di Murguìa: i forti richiami a Lorca, a Neruda, e al mondo sudamericano si fondano a quelli della società statunitense, col fare poetico che ancora oggi anima San Francisco. Sono poesie che già in prima lettura suscitano una carica fisica che l'autore "scarica" sul foglio durante le sue performance.

ISBN 9788868670269

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

L'albero di Salomone

04/05/2015 — Carmela Mantegna

  € 8,00   

 

Salomone è un bambino nato in una famiglia che gestisce una libreria di paese. Dal primo momento in cui i suoi occhi si sono spalancati sul mondo, non ha fatto altro che vedere e respirare libri, sentire, lette per lui dai genitori, storie bellissime e incredibili. Un turbinio di emozioni e l'abitudine a utilizzare tutta la sua fantasia e immaginazione, sono il regalo più grande che il papà e la mamma gli hanno lasciato prima di salire in cielo. Salomone cresce sano e intelligente. Diventa un insegnante e racconta storie ai suoi alunni, trasmettendo loro l'amore per i libri. E quando un giorno, ormai anziano, esprime il desiderio che i suoi volumi non vengano dispersi, Dio, volendolo esaudire, convince le foglie di un grandissimo albero a lasciare il posto a quei meravigliosi libri che diventeranno la stupenda chioma dell'Albero di Salomone; così tutti i bambini potranno raccoglierne a volontà, come fossero dei frutti messi a disposizione di tutti. Età di lettura: da 8 anni.

ISBN 9788868670917

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook17

L'osteria del tempo che passa

30/04/2015 — Floriano Rubiano Fila

  € 8,00   

 

Floriano Fila con questa silloge poetica dà continuità alle sue opere nell'esplorazione dell'animo umano, spostando l'ottica dal passato al presente. Il suo presente di allora emerge in tutta la sua urgenza di comunicare, laddove il passato e i ricordi vengono filtrati da una riflessione che tende a mettere un punto fermo, nel tentativo di provare un bilancio della propria vita. Poesie tristi, dure, esistenziali, che potremmo definire "lavoro", perché di lavoro si tratta, quando scavano nella tua anima, aggrovigliano la tua carne, emanando una potenza etica che appare nel contesto sociale attuale drammaticamente vera. Fila diventa una specie di cantastorie delle miserie umane, snocciola dubbi, amori, interrogazioni sul fallimento di una generazione, attraverso una poesia laica, mai retorica o consolatoria. Poesie sospese nel tempo, non come una nuvola, ma come un blocco di granito sospeso sulla nostra vacuità.

ISBN 9788868670832

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Genesi dei sensi

02/04/2015 — Andrea Garbin

  € 10,00   

 

ISBN 9788868670740

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Re infecta

31/03/2015 — Mauro Novellini

  € 15,00   

 

La morte di un bambino sulle strade di San Martino dall'Argine, suo paese natale, dà il via a un vortice di cambiamenti che travolgeranno la vita di Marco Marelli, professore di lettere in un liceo mantovano. Sulla riscoperta delle amicizie di vecchia data e sulle rivelazioni familiari domina lo spettro oscuro della "re infecta", l'azione incompiuta che degenera con troppa facilità. Fra colpi di scena e risvolti drammatici Mauro Novellini accompagna il lettore in un percorso di presa coscienza di sé e delle proprie origini, in un romanzo ricco di suspense ambientato sulle rive del fiume Oglio.

ISBN 9788868670399

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

L'amore ai tempi del cole-sterolo

01/03/2015 — Fausto Bertolini

  € 10,00   

 

Chi sostiene che il colpo di fulmine sia un incanto che può toccare solamente due giovani, dopo aver letto questo romanzo dovrà ricredersi. Quando un cuore infartuato fa le bizze e ti spedisce dritto dritto in una corsia di ospedale, e allora pensi che la parte migliore della tua vita sia trascorsa, ecco che, mentre stai leggendo il capolavoro di Gabriel García Márquez "L'amore ai tempi del colera", ti si para davanti la Fermina Daza della tua senilità. Una donna anziana, come te, ma con un sorriso che ti manda in estasi. Galeotto diventa allora il libro di Márquez, e tu, come un provetto Florentino Ariza, ti metti a corteggiarla, pur sapendo che di mezzo c'è l'anima irrequieta del defunto marito di lei. E poi c'è il terzo incomodo, il Juvenal Urbino delle balere della Bassa Padana, l'aitante rivale d'amore chiamato il Gladiatore per il suo portamento. Mentre tu devi fare i conti con un cuore bypassato e bucato...

ISBN 9788868670597

Lassù qualcuno mi ama?

01/03/2015 — Guido Manuli

  € 8,00   

 

Da quando l'uomo ha raggiunto lo stadio evolutivo ultimo di homo sapiens, la domanda che immediatamente gli è sorta spontanea è stata: "Ma lassù qualcuno mi ama?...". Un dilemma esistenziale che ha impegnato i migliori cervelli della storia, una priorità che può fare la differenza tra l'essere felici e il sentirsi abbandonati a se stessi in un mondo ostile e fortemente competitivo. E a un uomo dei giorni nostri, che si trovi a passeggiare per New York, colto da improvvisa sfiga, viene spontaneo chiedersi se esista davvero qualcuno cui votarsi quando tutto sembra andare a rotoli. Un'esilarante graphic novel, una storia che vi farà rimpiangere di non essere rimasti organismi monocellulari.

ISBN 9788868670238

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Cartoline dal muro

01/03/2015 — Sara Bellingeri

  € 10,00   

 

Victor è un uomo strano e cinico che dopo aver trascorso l'esistenza viaggiando in continuazione per il mondo vive in totale solitudine circondato da pareti tappezzate di cartoline. Tabita è una giovane donna che si nutre di libri e pensieri bizzarri senza aver mai avuto il coraggio di allontanarsi da chi ama. Pur così diversi qualcosa li accomuna: entrambi traghettano con sé un oscuro e doloroso segreto. Come due solitudini che emergono dallo sfondo di un periodo instabile che travolge ogni cosa, i destini di Victor e Tabita si intersecano tra le mura di un palazzo fatiscente, abitato da personaggi tragicomici e tormentati. In costante bilico tra stupore e paura, sogno e ironia, rabbia e irrefrenabile desiderio di vita, il loro incontro li porterà a rivelarsi senza reticenze, ma tutto questo deve prima passare attraverso un insidioso e affascinante gioco al "massacro" che pretende un segreto in cambio di un altro, intrecciando storie, eventi, ricordi ed emozioni fino a un esito imprevisto. A far loro compagnia una miriade di cartoline, un bouquet di Wizard Scarlet e il giradischi più sfortunato del mondo. Nasce così un romanzo che permette non solo di viaggiare attraverso numerosi luoghi ma anche di raggiungere gli abissi più profondi dell'anima, pur restando nella stessa stanza. Sono infatti le parole l'ingrediente magico che permette tutto questo. Le parole per raccontare la vita, perché per Victor e Tabita in qualche modo "tutte le storie sono vere".

ISBN 9788868670658

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Sagoma di cartone

01/01/2015 — Paola M. Maggi

  € 12,00   

 

Come ti senti in mezzo alla gente? In quale modo affronti le difficoltà quotidiane? Quali cicatrici ti lasciano i fallimenti? Questi e altri interrogativi sono alla base della riflessione della protagonista di "Sagoma di cartone", una ragazza che soffre di un grave disturbo psicologico, che le sta rubando le forze e la vita, facendola precipitare in un pozzo di infinita sofferenza. Di fronte a un evento traumatico dovrà ammettere di avere un problema. Solo iniziando a credere in se stessa e nelle proprie capacità potrà cominciare il percorso di risalita verso la luce. Una storia positiva, di crescita e di riscatto, dove l'affermazione dell'identità coincide con la presa di coscienza del proprio corpo.

ISBN 9788868670429

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

La mia paura di essere schiava

01/01/2015 — Ivana Maksi

  € 7,00   

 

Si può essere schiavi della propria parola e del proprio nome? Si può essere schiavi del proprio lavoro, della propria condizione di precario/a? Nel nostro nome, come nella nostra parola, si racchiude l'origine della nostra individualità, con i suoi legami affettivi, storici e geografici. Nel guardarci allo specchio possiamo cogliere le tracce della nostra stirpe. Se ognuno di noi dovesse fare una ricerca sulle proprie origini troverebbe certamente una serie di fattori coincidenti tra il proprio "sé" e quello di antenati antecedenti, anche di varie generazioni. Questa è l'indagine condotta da Ivana Maksi nella presente opera poetica. L'interrogativo è se il proprio nome rifletta le proprie origini. La risposta dipende da quanto sono coscienti del proprio sé gli individui che danno nome ai figli, da quanto sono radicati nella realtà. In linea di massima si può dire che i genitori scelgano il nome dei discendenti secondo qualche influenza dettata dalla realtà che li circonda. Quindi possiamo dire che sì, in un certo senso il nostro nome riflette la nostra origine. Ma la nostra origine è anche la lingua che parliamo e scriviamo. Possiamo dunque esserne schiavi?...

ISBN 9788868670511

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Sogni di tregua

01/01/2015 — Basir Ahang

  € 9,00   

 

Esule vagabondo / malinconico ma ardito / con un bagaglio di racconti di guerra e dolore, così si descrive in una delle sue poesie Basir, rifugiato politico in Italia da alcuni anni. Questi versi sono la sua vita e la strada che lo ha portato dall'Afghanistan al nostro paese, una strada lungo la quale il poeta lascia un canto d'amore verso il suo popolo, quello della minoranza Hazara, perseguitata sin dai tempi dell'Impero Ottomano, sì, perché l'arrivo dell'ISIS, che tanto ci viene propinato dai mass-media, è soltanto l'ultima piccola fetta di una ben più grande torta su cui i potenti ringhiano e sbavano. Poesia a tratti dolce e amara che arriva da una cultura di chi ancora parla e scrive il farsi. Spesso crediamo di sapere ormai tutto sull'Afghanistan, ma ci sbagliamo, basta leggere i versi di Basir per conoscere parte di ciò che non ci viene detto: di famiglie smembrate e divise; di Bamiyan, Kapisa e Kabul; di uomini donne e bambini obbligati ad offrire il proprio corpo al mare; di studenti assassinati; di persone schiavizzate; di persone che sognano come sogniamo noi; di bambini che nel silenzio generale muoiono anche nei nostri confini. E il sogno più grande è la libertà.

ISBN 9788868670887

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Variazione sui temi

01/01/2015 — Giulia Deon

  € 10,00   

 

ISBN 9788868670931

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Cronache dalla macchia

01/01/2015 — Emidio Montini

  € 8,00   

 

ISBN 9788868670924

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Cometa

01/01/2015 — Carlo Sturani

  € 10,00   

 

ISBN 9788868670955

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Chicche spudorate
Curiose e fantasiose esperienze di una telefonista

31/12/2014 — Lisa Ben

  € 8,00   

 

Le mirabolanti “avventure” telefoniche vissute dall’autrice nel suo quotidiano lavoro di telefonista raccontate in un’opera originale e spassosa, divertente e ricca di allusioni e doppi sensi. Con Chicche spudorate, attraverso geniali rime, Lisa Ben ci manifesta il suo spiccato senso dello humor, svelandoci altresì una profonda conoscenza dell’uso dei vocaboli che tratta e, volutamente, bistratta, con sapiente maestria e naturalezza. Le rime, avvincenti e di godibilissima lettura, creano effetti di sorprendente leggerezza e musicalità. “La cultura è un’altra cosa: formazione del pensiero, produzione senza posa di concetti da foriero. È il fermento delle idee che si fa proliferante, come in vasi le Talee fanno nascer nuove piante”. “Signorina, mi perdoni, se richiede appuntamenti come un peso sui coglioni fa scappare i presidenti. Li coinvolga maggiormente con la doga e il materasso, ci vuol altro per la gente che si cucca poi il salasso!”

Lisa Ben, dopo aver completato gli studi classici, ha lavorato come responsabile del telemarketing presso importanti aziende nel settore salute e benessere. La sua lunga esperienza di telefonista, unita a una innata passione per la rima, l’ha spinta a pubblicare questa raccolta di dialoghi telefonici, scelti fra i più estrosi della sua “collezione”.

ISBN 9788868670443

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il grande Firlinfù

31/08/2014 — Fausto Silva

  € 10,00   

 

Ate sente la guerra avvicinarsi ai suoi monti, ma sa come fermarla: deve riuscire a dissotterrare il Gran Firlinfù e trovare un gigante che sia in grado di suonarlo. La sua musica farà cessare la guerra, l'ha detto Ariùn Vin. Ate ha fiducia nella magia di Ariùn Vin che è un nobile inselvatichito, a volte simile a un albero, ma si cura da solo e ha fatto trappole intorno per tenere lontano tutti. A parte Ate. Ma un po' alla volta la realtà prende il sopravvento: la guerra diviene tragicamente reale, i millantati eroi dell'osteria divengono martiri e la morte si mostra in tutta la sua crudezza. Ate deve fare i conti con questa realtà: perde il suo candore ma non la sua umanità che lo distingue dagli assassini, ma anche da chi grida vendetta davanti all'inerme, per scrollarsi il fango della pavida tolleranza subita.

ISBN 9788868670146

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il re del tango

01/08/2014 — Carla Menaldo

  € 10,00   

 

La storia di un musicista e di una grande passione nata nelle balere e nelle sagre dell'Emilia. Dal liscio come cultura delle tradizioni popolari, all'amore per il tango argentino e la sua evoluzione in tango nuevo, passando attraverso il mito della Parigi dell'arte. Miro, musicista spaccato tra la mercificazione lisciaiola del suo talento e la spinta evolutiva del suo genio, verso una sua propria interpretazione del tango, s'innamora di una donna che non sa trattenere, una donna che sarà, per tutto il libro, la voce narrante, ora esplicita, ora celata. Una storia d'amore che non diventa mai carne, condannata a un ruolo ancellare da un'altra passione assoluta e imprescindibile: quella per la musica. Così, scappato dal mondo delle balere in declino, Miro torna nella città-musa Parigi; ci torna alla ricerca del tango perfetto, l'unico che può, forse, restituirgli per intero il suo genio e la sua donna. Ma quando arriva tutto si mescola, il presente e il passato, i vivi con i morti, e la sua urgenza compositiva lo trascina nell'ombra della follia, alla ricerca di Nina, quella donna che forse altri non è che quell'unico e inevitabile tango.

ISBN 9788868670139

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La ricerca dell'aria dalla A alla Z

01/03/2014 — Antioche Tambre Tambre

  € 7,00   

 

Antioche Tambre Tambre costretto, causa le sempre più pressanti esigenze dei giovani, ad inventare un nuovo e più consono genere di fiaba, si mise un giorno di buona lena a scrivere una favoletta che raccontava di un mondo popolato da troppi maghi, troppi dottori, troppi avvocati, troppi architetti, troppi politici, troppe tasse, troppi… 144! Fu così che le seducenti trasparenze dell’Antioche ingannarono l’equipaggio dell’avanguardia stilistica, mentre, in un cratere di follia collettiva, bruciavano chirurghi annoiati dai soliti biscotti alla rosa e da marmellata scaduta all’ultima moda. Dall’unica, paradigmatica, copia di questo libro, apparsa su tavoletta di pietra dopo la discesa di Antioche dal monte della sapienza, nasce finalmente un’opera a stampa che la N.A.S.A. lancerà nello spazio siderale in occasione della prossima missione spaziale.

Antioche Tambre Tambre nasce dalla fervida immaginazione di un lestofante e millantatore di nome Paolo Savani, a trentatré anni suonati, il (data pubblicazione libro); anche se lo si poteva tranquillamente far nascere, per esempio, il sessantacinque undicembre di un anno a caso, magari in una notte qualunque, o, meglio ancora, durante un’orgia collettiva priva di ogni remora morale, ma… elegantissima, con smoking e papillon! E per quale accidente nasce? Forse in seguito a una folle corsa sotto la pioggia con un pezzo di antica Roma sottobraccio? Niente di tutto questo. Nasce semplicemente da una frammentazione sonora. Questa: 

ISBN 9788897469582

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Occhi sul domani

01/01/2014 — Silvia Savoldi

  € 13,00   

 

Per Silvia, sedicenne dal carattere forte e senza tanti fronzoli, l'estate è tempo di svaghi. Tutte le occasioni sono buone per uscire e lanciarsi in lunghe e spericolate corse con lo skateboard, ma non sa ancora che questa volta sarà diverso: quale terribile evento ha sconvolto la vita della sua amica Jessica? Quale segreto nasconde? Toccherà a Silvia scoprirlo e cercare in tutti i modi di tirarla fuori dall'abisso in cui sprofonda giorno dopo giorno. Una corsa folle contro il tempo potrà fermare la mano inesorabile del destino?

ISBN 9788868670160

Luci notturne

01/01/2014 — Carlo De Raffaele

  € 8,00   

 

ISBN 9788868670375

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La camera celeste

01/01/2014 — Anna Viale

  € 10,00   

 

Livia e Flaminia sono due sorelle che vivono a Roma, hanno una vera passione per i classici e l'ornitologia e nello sgabuzzino un'ingombrante valigia piena di soldi ereditata dal padre, avvocato e imborglione assai poco compianto. Alla strada hanno sempre preferito il salotto di casa e del mondo sanno poco e nulla. Invece Zelvira, ai tempi compagna di scuola di Livia, è una ragazza sveglia e Flaminia ne subisce il fascino: telefonini, trucchi, ragazzi; la leggerezza, finalmente! Una leggerezza che le porterà a Pisa, e Livia dietro a loro, all'inseguimento di...

ISBN 9788897469490

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Senza fini di logos

01/01/2014 — Monica Palma

  € 10,00   

 

In Monica Palma l'atto semplice della nominazione diventa un ostacolo insormontabile perché costantemente sottoposto alla doppia azione del rifiuto di ogni banalizzazione da una parte e dall'altra, per contrasto, alla necessità di una invenzione inedita che nel costruirsi incontra una miriade di variazioni del senso, sempre più dettagliate e specifiche, sempre più minuziosamente pertinenti alle più diverse ramificazioni del contenuto. La lotta con il linguaggio scatena la massa delle immagini e delle visioni che si susseguono con prepotenza, simultaneamente, e da qui la necessità di procedere convogliando insieme una pluralità di significati nel più breve spazio possibile... È la visione che misura le parole e lascia aperto quello che la parola non raggiunge. In questa misurazione del dire a confronto con l'incalcolabile della visione si va formando qualcosa come un evento che è lì, spinge sulla soglia, che si può sospettare di conoscere ma che ancora non si conosce pienamente. Un evento che ha a che fare con una retorica, una modulazione, addirittura una pulsazione. Il vento ha un ritmo? È una poesia che tiene sulla corda due o tre impulsi contrastanti.

ISBN 9788897469575

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il ritorno
Storie migrabonde

01/01/2014 — Ana Kramar

  € 10,00   

 

Questo libro è un puzzle: di ricordi, nostalgie, desideri, di perdite e di ritrovamenti. La scrittura di Ana Kramar nasce dall'esigenza profonda, umana ancor prima che letteraria, di ricostruire un mondo perduto, distrutto dalla guerra e dalla lontananza, ed è guidata da una vivida immaginazione che sopperisce ai ricordi, quando questi si rivelano incerti o troppo dolorosi. Eppure l'autrice non sfugge certo il dolore, anzi se ne serve per fondare una piccola epica dello sradicamento sulle macerie delle memorie; uno sguardo, al tempo stesso intimo e sociale, assolutamente vitale, a metà tra la disperazione e la speranza, tra il sogno e la reminiscenza. Persino la lingua "matrigna" di cui si serve è funzionale a questa volontà di ri-creare qualcosa che esca dalle secche del memoriale e che si presenta al lettore come un mondo concreto, coraggioso, che guarda al domani e a un'umanità interetnica finalmente pacificata dalla condizione comune della provvisorietà. Da queste storie migrabonde emerge una "potenza ombelicale", un ponte personale e culturale sul quale Ana Kramar si muove con la disinvoltura di un'equilibrista.

ISBN 9788897469728

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Appuntamento tra due anni

01/01/2014 — Floriano Rubiano Fila

  € 12,00   

 

"Appuntamento tra due anni racconta", in forma epistolare, una storia d'amore rinviata di vent'anni, la quale, pur essendo vissuta e "interpretata" (i personaggi sono molto consapevoli dei rispettivi ruoli) da due adulti, conserva caratteristiche specifiche degli amori adolescenziali. Un po' per ragioni intrinseche alla storia, un po' perché i due, entrambi scrittori ed entrambi sognatori, l'adolescenza non sembrano essersela mai scrollata del tutto di dosso. Laura propone a Fr. i suoi racconti e poi ne discutono. E così, leggendo e rileggendo, commentando e ricordando, a poco a poco, scoprono di amarsi, chissà se ancora o di nuovo o, più probabilmente, da sempre. E questo va bene: ma perché Laura è sparita così a lungo senza dare notizie? Quale segreto custodisce (o seppellisce?) sotto montagne di parole?

ISBN 9788897469797

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Il porcellino salvadanaio

01/01/2014 — H. Christian Andersen

  € 10,00   

 

Un porcellino salvadanaio, ricco di monetine, è il giocattolo più prezioso di tutta la stanza, consapevole della sua importanza rispetto agli altri giochi. La ricchezza, in fondo, da sempre dà potere. Immobile, dall’alto dell’armadio, osserva la “vita” degli altri giocattoli. Un giorno però, coinvolto dal divertimento degli altri, per “errore” scivola, andando in frantumi, facendo così uscire tutte le monetine che lo abbandonarono immediatamente… La ricchezza non ha valore assoluto nella vita, sceglierla come fine ti impedisce di condividere con gli altri una vita gioiosa, rendendoti solo e isolato. Meglio quindi un salvadanaio “vivo” e mezzo vuoto, che un ricco porcellino “morto”. L’opera, fedele all’originale di Hans Christian Andersen, è concepita e illustrata divinamente da Srimalie Bassani per dare un’impronta moderna a una storia sempre attuale. Età di lettura: da 7 anni.

Hans Christian Andersen (Odense, 2 aprile 1805 – Copenaghen, 4 agosto 1875) è stato uno scrittore e poeta danese, celebre soprattutto per le sue fiabe. Tra le sue opere più note vi sono La principessa sul pisello (1835), Mignolina (1835), La sirenetta (1836), Il soldatino di stagno (1838), Il brutto anatroccolo (1843), La regina delle nevi (1844), e La piccola fiammiferaia (1848).

Srimalie Bassani, nata nel 1986, è un’illustratrice freelance, laureata nel 2009 all’Accademia di Belle Arti di Verona. Selezionata per il Master di illustrazione Ars in Fabula di Macerata, conferma la sua passione più grande: l’illustrazione di libri per l’infanzia. Nel 2012 pubblica il suo primo libro La storia più bella. Alcuni suoi lavori vengono pubblicati per l’Editore Portoghese digitale Lisbon Labs. Attualmente sta lavorando a diversi progetti in via di pubblicazione. Difficilmente riesce a separarsi dalla sua scrivania, piena di libri, fogli, matite, tazze di tè e gatti che le fanno compagnia mentre lavora. Il porcellino salvadanaio è il primo libro illustrato per Gilgamesh Edizioni.

ISBN 9788868670047

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

Le feste comandate
Pensieri laici e souvenirs ebraici

01/01/2014 — Susanne Raweh, Roberta Arias

  € 8,00   

 

"Le feste comandate" è un piccolo libro nato con l'intento di parlare del folklore delle tradizioni ebraiche e delle tante sfaccettature in cui è possibile viverle. Attraverso queste pagine, idealmente, si percorre un viaggio tra le feste giudaiche, affrontate da un punto di vista laico e con spirito gioioso. Un lavoro spontaneo, biografico e appassionato, frutto della collaborazione tra scrittrici che vivono due approcci diversi (per origini, provenienze geografiche, età ed esperienza) al mondo ebraico. Una chiacchierata tra amiche sul proprio modo di sentire le feste ebraiche: dal capodanno ai riti di passaggio. Il testo contiene anche alcune ricette di famiglia (cucina aschenazita e sefardita), un breve glossario di termini ebraici e delle illustrazioni tematiche: piccole icone pensate per accompagnare con un sorriso ogni capitolo del libro.

ISBN 9788868670085

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook10

Cronache sentimentali di un italiano a metà

01/01/2014 — Angel L. Galzerano

  € 10,00   

 

Una storia corale musico-letteraria del migrante attraverso il viaggio da e verso l'Uruguay. Un'impresa dei ricordi e della riconoscenza, la volontà decisa di mantenere il passato per ciò che di buono ha da offrire al presente. La metafora del viaggio come decostruzione di un'identità chiusa, a vantaggio di un'altra che è sì radicata in un Paese ma che è anche aperta e cosmopolita, che è in grado di abbracciare i fratelli e le sorelle che numerosi nei percorsi arricchiscono l'incontro in primis con se stessi. Questa è la narrazione di Angel Luis Galzerano. Dopo la poesia musicata della nostalgia in "Di qui e d'altrove" (2010), offre ora un quadro storiografico che valica i confini di una nazione per divenire memoria collettiva, con miti noti e personaggi meno conosciuti, che meritano di essere trasversalmente accolti come patrimonio culturale comune. Prende spunto dalla propria vita, dalla personale storia di figlio di italiani emigrati, ed egli stesso migrante instancabile tra Uruguay e Italia. Un figlio che ha ritrovato radici nella nordica Brescia, ma non solo, perché le tante adozioni concesse a volte ci donano una famiglia allargata da cui non possiamo più prescindere.

ISBN 9788868670023

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Prove di volo

01/12/2013 — Silvia Spagnoli

  € 6,00   

 

L'uomo ha sempre desiderato volare: osservando gli stormi di uccelli, seguendo le nuvole trasportate dal vento, guardando le stelle nel cielo... Ha provato in varie maniere a sollevarsi nell'aria, costruendo alianti, deltaplani, elicotteri, aerei e razzi spaziali. Ma se provassimo semplicemente a volare? Potrebbero occorrere un paio di ali. Potrebbero volerci vari tentativi. Potrebbe essere necessaria una certa abilità. Potrebbe anche essere divertente. Che tu sia grande o piccino, biondo o bruno, alto o basso, magro o grasso, maschio o femmina, bello o brutto, timido o spavaldo, potrebbe essere proprio il tuo momento per spiccare il volo. Età di lettura: da 6 anni.

ISBN 9788897469650

Piccioni

01/11/2013 — Mauro Acquaroni

  € 10,00   

 

La Tour Eiffel, con un poco di fantasia, potrebbe ricordare un clarinetto a riposo, ma non è questo il motivo per cui Alberto fugge da Cremona per suonare il suo strumento lungo i boulevards di Parigi. Forse fugge da un padre di cui non regge il confronto. Forse vuole volare sulle ali dei ricordi. Forse insegue un sogno. Ma solo tornando a Cremona, alle sue radici, potrà conoscere la verità e cercare di sopravvivervi. Intanto Benoit, dopo avere tenuto "il mondo per le palle" da una radio di Parigi, cerca di costruirsi una verità tutta sua, per trovare un rimedio al suo dramma. E ci riesce. Il commissario Selmer è invece rassegnato ad ammuffire nel suo ufficio, e a non vedere realizzato nessuno dei suoi poco ambiziosi progetti. Ma si sbaglia. E poi ci sono loro: i piccioni.

ISBN 9788897469735

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Assalto al castello

01/07/2013 — Maurizio Ferrante Gonzaga

  € 15,00   

 

Ogni angolo d'Italia, dai borghi medievali di cui la penisola è disseminata ai palazzi storici delle grandi città, racchiude pagine sconosciute e avvincenti di storia, spesso dimenticate, ma di cui rimangono tracce negli affreschi, nei dipinti, nelle mura secolari. Il principe Maurizio Gonzaga del Vodice, nel suo romanzo storico "Assalto al castello", ha ricostruito una pagina di storia che ci trasporta nell'Italia dei primi anni del XVI secolo, dominata dalle lotte, spesso cruente, tra i signori dei vari territori sui quali incombevano gli interessi (e combattevano i mercenari) delle due superpotenze dell'epoca: la potenza guelfa (ovvero i principi allineati con la Chiesa di Roma) e la potenza ghibellina (facente capo al Sacro Romano Impero).

ISBN 9788897469391

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il mare all'improvviso

01/01/2013 — Mariarosaria Capaccio

  € 12,00   

 

Un viaggio in corriera da Palermo a Francoforte per ricomporre i pezzi di un puzzle familiare. I ricordi di una bambina degli anni Ottanta tra conchiglie, tandù, una radio Mivar di plastica verde e Candy Candy. Una giovane donna in giro per il mondo, fra realities televisivi e giri di valzer. Una scultura di “madre con bambino”, simbolo di speranza e “guida” nel labirinto della città amniotica. Un’identità in cammino su frammenti di un’anima che lotta per ritrovare la propria natura, aprendosi al mondo con occhi nuovi.

Mariarosaria Capaccio (Darmstadt – 1973) vive a Palermo, la sua amata città. Dopo una laurea in Filosofia e un master in Scrittura Cinematografica e Televisiva, ha lavorato in ambito televisivo come “redattrice di troupe eng” e come “segretaria di edizione”. Il lavoro l’ha condotta in giro per il mondo, alla scoperta di luoghi, esperienze e persone ogni volta differenti. Tra le numerose passioni si impone il ballo, in particolare le danze popolari e tradizionali.

ISBN 9788897469360

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Cavalletti e cavalli
Una sfida tra artisti con due braccia e quattro zampe

01/01/2013 — Carlo Salvoni

  € 9,50   

 

È davvero impensabile che cavalli e asini si cimentino nel teatro per raccogliere la sfida di un pittore squattrinato e far rinascere il cuore di una giovane triste e cocciuta? È realmente incredibile che un esercito di piccioni voli a comando insozzando dove passa e una esigente tartaruga racconti dei segreti solo se sazia e appagata? È così difficile credere che anche le esperienze più terribili possono in fondo nascondere piccole scintille di felicità? Dipende tutto da una sola cosa: dal tuo cuore, cioè dalla passione che lo fa muovere, lo fa lottare, lo spinge oltre gli ostacoli. Perché tutti abbiamo un cuore, questo è vero: ma solo in pochi sanno come usarlo. E che ci crediate o no, i cavalli e gli asini la sanno molto lunga... Una fiaba avvincente, che insegna a inseguire le proprie passioni, anche se le difficoltà appaiono insormontabili. L’amore per l’arte aiuta a superare le barriere per realizzare i propri sogni: solo così si può dare senso alla propria vita e a quella di chi ti sta vicino.

Carlo Salvoni, classe 1980, è insegnante di Lettere presso la Scuola Secondaria di Primo Grado di Remedello (BS). La scrittura è fra le sue principali passioni. Ha pubblicato i romanzi Il vento dell'estate (2008) e La via di note al paradiso (2010).

ISBN 9788897469520

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Funzioni non verbali
Vivere giocando con una matita in tasca

01/09/2012 — Victor Togliani

  € 12,50   

 

Victor Togliani è stato ed è pittore, scultore, figlio d'arte, musicista, quasi astemio, costruttore di astronavi, daltonico, insegnante, malato di fantascienza ed effetti speciali, fiero sostenitore dell'emisfero cerebrale destro, lettore accanito di Castaneda e di Sitchin, sceneggiatore, sognatore a 360° e, adesso, autore di un'insolita e accattivante autobiografia che, in mezzo a digressioni spiazzanti ma mai banali, ci conduce dietro le quinte di una vita dominata dalla curiosità e dal bisogno di affrontare sfide sempre nuove. Una vita, perfettamente tradotta in una scrittura veloce e ammiccante, spesso scanzonata, portata avanti senza prendersi troppo sul serio, con una matita in tasca e una centrifuga di idee nella testa.

ISBN 9788897469155

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Echi d'anima

01/09/2012 — Ivana Magri

  € 7,00   

 

ISBN 9788897469148

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La comunità dei sogni

01/03/2012 — Daniele Vazquez

  € 15,00   

 

XXII secolo. Scappa, ma scappa davvero e non fare piani, ogni piano ti rende prevedibile, ti espone al nemico, mentre il caso è un potente alleato contro chi pianifica l'ordine del mondo. Non è detto che tu debba andare lontano, talvolta la migliore fuga è nel tuo stesso luogo e, al contrario, c'è un modo di restare che è lo stesso ovunque ti muovi, qui o altrove. Allora: scappi o resti? Se scappi, parti da piccole cose: c'è un modo di baciare che è incomprensibile alle burocrazie e al controllo. C'è anche un modo di sognare che ti permetterà di accedere a una cospirazione che si prende gioco di chi smantella le invenzioni della tua felicità per rivendertele sul mercato. Se l'hai sempre saputo non ti ci vorrà molto per far parte dell'eterorete, ribelli nei sogni e perfetti sconosciuti nella veglia.

ISBN 9788897469131

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

La filosofia della natura nel De incantationibus di Pietro Pomponazzi

01/02/2012 — Luca Cremonesi

  € 7,00   

 

Il saggio di Cremonesi scaturisce dal convegno (Verona, 2000), coordinato dal prof. Enrico Peruzzi, dedicato alla figura del filosofo mantovano Pietro Pomponazzi (16 settembre 1462 - 18 maggio 1525) e al suo trattato "De incantationibus", pubblicato postumo nel 1556 a causa del veto dell'Inquisizione, nel quale si sostiene che non esistono accadimenti miracolosi, ma solo eventi naturali per i quali non sia stata ancora trovata una spiegazione. Emerge l'immagine di un Pomponazzi "che ha iniziato veramente la filosofia della Rinascenza" (per usare le parole del filosofo positivista Roberto Ardigò, anch'egli mantovano), dell'umanista che per primo adottò il metodo del "dubbio filosofico", l'approccio conoscitivo che diverrà segno distintivo di grandi pensatori come Galileo, Bruno, Cartesio, e che condurrà alla nascita della moderna epistemologia.

ISBN 9788897469124

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1

Mina, piccola e potente cacciatrice

01/01/2012 — Silvia Ziliani, Silvia Spagnoli

  € 6,00   

 

Mina è piccola, è solo una bambina, eppure per tutta la comunità in cui vive è un esempio di coraggio e di solidarietà. Un prototipo femminile di eroe, animato dal mutuo soccorso e dall'amore per i libri. In una settimana, scandita dall'elencazione del procedere dei giorni, Mina riuscirà nell'improba impresa di aiutare una vecchina a scacciare i topi da casa, il mugnaio a debellare le formiche che gli infestano le farine, il cuoco a eliminare gli scarafaggi dalla cucina, il pastore ad allontanare il lupo che disturba i suo gregge, un bambino perseguitato da un mostro che si nasconde sotto il suo letto e uno scrittore privo da tempo di nuove idee. Un libro scritto da una docente della scuola dell'infanzia e concepito secondo le indicazioni della più moderna letteratura per l'infanzia, destinato a un pubblico di lettori dai 3 ai 9 anni. Età di lettura: da 3 anni.

ISBN 9788897469186

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il silenzio che parla al cuore

01/01/2012 — Silvia Savoldi

  € 7,00   

 

ISBN 9788897469209

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il kattolico 3

14/10/2011 — Rino Cammilleri

  € 15,00   

 

"Il Kattolico 3" è la terza raccolta degli articoli che l'autore Rino Cammilleri fa uscire ormai da anni sull'omonima rubrica del mensile di apologetica "Il Timone" diretto da Gianpaolo Barra. Una "miscellanea di verità" che tocca gli argomenti più disparati: dalla storia, alla politica, alla cronaca, al cinema con l'intento di fare un po' chiarezza e smascherare gli imbrogli della contraffazione culturale. "Quando inventai la sigla goliardica 'il kattolico' ero giovane e avevo ancora negli occhi le scritte sui muri dei rivoluzionari con la mutua e le ferie pagate: Craxi con la croce uncinata al posto della 'x', Kossiga con la kappa e le 'esse' tracciate a mo' di SS. L'uso della kappa in luogo della 'c' dura faceva molto lingua tedesca, il tedesco faceva molto nazista e nazista (o fascista, era lo stesso) era chiunque si opponesse alla Rivoluzione. Da qui la decisione di provocare mettendomela da solo, la kappa. Anche perché dava, come tutti i simboli, un'idea immediata e sintetica. Il messaggio era: qui parla un cattolico tosto, di quelli che non porgono l'altra guancia (di Cristo, non la propria) e non hanno peli sulla lingua. Del resto, la polemica è un genere letterario.

ISBN 9788897469087

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4