Ananke lab nasce dall' esperienza ormai ventennale della casa editrice Ananke edizioni, per guardare lontano, con innovazione e originalità. Aperto ai diversi ambiti culturali, unisce la scientificità e la specializzazione del mondo accademico con la formazione professionale e la progettazione editoriale. Non solo dunque, saggistica e narrativa: ma corsi, concorsi e collaborazione culturale a tutto tondo. ANANKE lab si occupa di Editoria Universitaria: l’intenzione è quella di ottimizzare il modo di pubblicare i testi di docenti, ricercatori, dottorandi e chiunque sia interessato alla carriera accademica, in linea con le direttive ANVUR del 2009, dotandosi di comitati scientifici autorevoli che valutano le proposte di pubblicazione con il metodo di peer review. Aspetto fondamentale è la digitalizzazione delle pubblicazioni grazie alla piattaforma Kommunikapp di cui progetto pioniere è Bioetica. Rivista interdisciplinare, la rivista scientifica della Consulta di Bioetica onlus, diretta da Maurizio Mori. Il secondo settore è quello della formazione. Con i suoi corsi di formazione pensati ad hoc per le principali figure professionali presenti nel campo editoriale, ANANKE lab offre agli amanti del “mondo libro” la possibilità di acquisire le competenze necessarie per entrare nei suoi meccanismi di progettazione, creazione e diffusione. Infine, i concorsi. Nascono pensando il libro come un progetto in cui persone o realtà diverse si incontrano e lavorano insieme per raggiungere lo stesso fine: diffondere il messaggio che un libro specifico nasconde tra le sue pagine. “Collaborazione” e “interazione” con settori affini al mondo editoriale (musica, teatro, arte, cinema e, perché no, anche quelli che di primo acchito sembrerebbero lontani) sono, infatti, le parole d’ordine di ANANKE lab. La scommessa è rispondere alle nuove sfide del mondo editoriale con freschezza, dinamicità ed efficacia. La vocazione resta la qualità, dei libri, dei progetti e delle storie da raccontare.

 

 PDF    LISTINO    XLS 

CATALOGO  PDF 

Le parole della bioetica
Dizionario ragionato

20/05/2017 — AA.VV.

  € 16,00   

 

Partendo dal presupposto che le parole e il loro significato hanno un’importanza cruciale, il testo mira a presentare i concetti fondamentali utilizzati nel dibattito della bioetica. Grazie ai rimandi tra lemmi di tematiche affini e a un’accurata bibliografia tematica questo dizionario è utile a chiunque voglia o debba avvicinarsi alla disciplina (studenti e insegnanti delle scuole medie superiori, medici e infermieri, studenti di medicina, filosofia e diritto), offrendo gli strumenti indispensabili per affrontare le diverse tematiche (es. eutanasia e testamento biologico, fecondazione assistita e gravidanza per altri, ricerca scientifica e vaccini) con un linguaggio rigoroso e non fazioso. Un dizionario di agile consultazione, curato da Maria Teresa Busca ed Elena Nave, che vede tra gli autori dei singoli lemmi alcuni dei più illustri esponenti del dibattito bioetico: Carlo Alberto Defanti, Carlo Flamigni, Antonino Forabosco, Cesare Galli, Mariella Immacolato, Sergio Lanteri, Sergio Livigni, Adalberto Merighi, Maurizio Mori, Demetrio Neri, Mario Riccio

Le curatrici e la maggior parte degli autori, vicini alla Consulta di Bioetica onlus, svolgono attività di formazione presso scuole medie secondarie, università e master, incrementando notevolmente il bacino di interessati al testo

Il testo è adottato dal prof. Maurizio Mori per il corso triennale di Bioetica dell’Università di Torino, consigliato agli studenti del Master in Bioetica e consulenza in Etica clinica dell’Università di Torino e inserito nella bibliografia di riferimento presentato nel percorso di formazione in Bioetica per le scuole secondarie superiori di Torino e provincia organizzato dalla Consulta di Bioetica onlus in collaborazione con il Cesedi.

ISBN 9788898986385

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

L'intellettuale ieri e oggi
Generazioni in dialogo con Norberto Bobbio

20/05/2017 — P. Polito

  € 16,00   

 

Qual è il ruolo dell’intellettuale oggi? Se lo chiedeva Norberto Bobbio in Politica e cultura e se lo chiedono oggi sei giovani studiosi che rivisitano criticamente e attualizzano il pensiero del filosofo a partire dal suo testo del 1955 andando così a configurare un dialogo intergenerazionale, di matrice filosofica, storica e politica, curato e diretto da Pietro Polito, direttore del Centro studi Piero Gobetti di Torino. Il volume è impreziosito dalla presenza del saggio di Bobbio che ne ha ispirato il titolo, L’impegno dell’intellettuale ieri e oggi, pubblicato per la prima volta in volume a vent’anni dall’uscita. Il linguaggio e lo stile dei saggi rendono il testo adatto a un pubblico che raccoglie sia gli studiosi e appassionati di Bobbio sia il mondo accademico.

Gli autori sono giovani ricercatori legati al mondo accademico e alla divulgazione: Marco Albeltaro (Università di Torino), Diego Guzzi (Unione Culturale Franco Antonicelli), Eleonora Piromalli (Università di Roma La Sapienza), Jacopo Rosatelli (collaboratore de il manifesto), Giuseppe Sciara (Università di Genova-Université de Paris 8) e Lorenzo Vai (Istituto Affari Internazionali).

Il volume viene lanciato in occasione del 30esimo Salone Internazionale del Libro di Torino alla presenza di Gianni Vattimo, Marco Revelli e del giornalista di La Stampa Maurizio Assalto; seguirà un percorso biennale di studi politici organizzato dal Centro studi Piero Gobetti.

ISBN 9788898986378

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

La deontologia medica nell'evoluzione codicistica
Una lettura sinottica delle sette edizioni 1958-2014 e relativi giuramenti

12/04/2017 — Marcello Valdini

  € 32,00   

 

Dalla ricostituzione dell’Ordine dei medici nel 1946 a oggi il Codice di deontologia medica ha avuto sette edizioni. Il volume organizza le diverse versioni in colonne sinottiche che permettono l’immediato confronto delle modifiche subìte in tutti questi anni. Completa il lavoro un’appendice coi testi dei Codici come licenziati da FNOM e FNOMCeO, con l'indice analitico delle parole più significative e con l’indice di tutti gli articoli; in appendice anche il testo del 1953 vs quello approvato nel 1958 e la rielaborazione 2007 delle Linee Guida del 2006. Presentato da Augusto Pagani, presidente dell’OMCeO di Piacenza, e da Roberta Chersevani, presidente della FNOMCeO, il lavoro è contestualizzato da un saggio di Maurizio Mori, ordinario di Bioetica dell’Università di Torino, che mette in luce i nodi centrali del rapporto tra etica e deontologia medica. Uno strumento indispensabile per tutti i medici, gli studenti di Medicina, gli studiosi di etica medica e bioetica, e chiunque voglia approfondire la deontologia.

Marcello Valdini è medico-legale libero professionista, autore di varie pubblicazioni medico-legali, presidente della Società Bio-Giuridica Piacentina, condirettore del Corso triennale di Etica medica organizzato dall’OMCeO-Piacenza in collaborazione con il Dipartimento di Filosofia e Scienze dell’Educazione dell’Università di Torino.

ISBN 9788898986361

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Ama il prossimo tuo

15/12/2016 — Carlo Flamigni

  € 13,00   

 

L’arrivo di un nuovo Primario di Chirurgia, tre lettere anonime denigratorie e un omicidio danno il via alla settima indagine di Primo Casadei. C’è del mistero in Sanità! Il romanzo è il settimo della serie di gialli con protagonista Primo Casadei, ambientati in Romagna, in cui personaggi coloriti, questioni etiche, omicidi e misteri si intrecciano in avventure narrate con uno stile che cattura il lettore, tenendolo incollato fino all’ultima pagina. Pubblicati da Sellerio, l’ultimo della serie esce per i nostri tipi.

Carlo Flamigni, ginecologo di fama internazionale, membro del Comitato Nazionale di Bioetica, è autore di innumerevoli contributi scientifici pubblicati sulle più prestigiose riviste nazionali e intenazionali, di monografie e romanzi pubblicati dalle maggiori case editrici italiane (Mondadori, Utet, Feltrinelli, Bompiani, Sellerio ecc.). Dal 2014 ha scelto Ananke lab come editore di riferimento.

La popolarità di questi gialli di Carlo Flamigni è confermata dalla traduzione in spagnolo di due della serie, Crimen en la colina e Circunstancias casuales pubblicati dall’editore Siruela per la collana Policiaca, e dall’uscita di Un tranquillo paese di Romagna (primo della serie) come allegato a L’Espresso, per l’iniziativa editoriale “Italia noir”.

ISBN 9788898986293

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Mi suona famigliare
Storie di legami eccezionali

25/11/2016 — AA.VV.

  € 13,00   

 

Quanti sono gli stereotipi e i luoghi comuni da abbattere in tema di maternità, paternità e genitorialità? I personaggi di questi dodici racconti li mostrano tutti, superandoli e mostrando che si può scegliere di diventare genitori, ma anche no; che scegliendo di diventarlo ci si può liberare dai vari “così deve essere”e “così si deve fare”; che la genitorialità è fatta di scelte e di sentimenti, non sembre fiabeschi come ci vorrebbero far credere. Racconti ironici e irriverenti, riflessivi e intimisti, per raccontare la genitorialità in tutte le sue sfumature e sfaccettature. Un libro per tutti, di forte attualità in seguito al Fertility day e le polemiche suscitate.Il libro esce in occasione della Giornata mondiale contro la violenza sulle donne, con la convinzione che alla base della violenza fisica ci siano stereotipi e modelli imposti a cui adeguarsi. Presentazione ufficiale il 26 novembre presso la Casa del Quartiere di Torino, anteprima a Milano, il 20 novembre, durante la kermesse BookCity Milano.

Le autrici e l’autore sono sparsi sul territorio nazionale e collaborano con associazioni culturali locali, in ordine alfabetico: Lia Adornato (Lombardia), Anna Paola Bosi (Toscana), Claudio Braggio (Piemonte), Lauramaria Fabiani (Lazio), Stefania Focardi (Toscana), Chiara Francioni (Toscana), Errica Goffredo (Puglia), Valentina Levi (Piemonte), Maria Paoloni (Emilia Romagna), Franca Parazzoli (Lombardia), Elisa Pontini (Piemonte), Francesca Rugi (Toscana). Si aggiungono ad altri 20 autrici/autori delle due passate edizioni del Concorso letterario nazionale “Il colore delle donne”, un gruppo di scrittrici e scrittori che partecipano e collaborano alla tournée di presentazioni dei libri nelle principali città italiane.

PARTNER DEL PROGETTO: Associazione Famiglie Arcobaleno, Consulta di Bioetica onlus, Il Sillabo Scuola, Lettori d’Assalto, Coolturalbag, La Valigia Rossa, Monica Lanfranco (giornalista, femminista, formatrice su questioni di genere), Lucrezia Sarnari (giornalista, blogger di C’era una vodka).

ISBN 9788898986279

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

L'Islam contemporaneo
Sfide e riflessioni tra modernità e modernismo

15/07/2016 — Marco Demichelis

  € 16,50   

 

La narrazione riguardante l'Islam degli ultimi decenni ha portato Europa e Nord America a elaborare un'immagine stereotipata e mistificatoria della storia e dell'evoluzione di questa fede; in parallelo, la fase coloniale e quella post-coloniale hanno portato a identificare l'Occidente come incoerentemente democratico, privo di valori religiosi e bellicoso: siamo così giunti a rendere concreto lo "scontro di civiltà", quella rappresentazione dell'altro che, in seguito a un processo non spontaneo di occidentalizzazione, ha favorito un "modernismo" forzoso invece di una effettiva comprensione della modernità. Questo saggio si pone l'obiettivo di fare chiarezza, di spiegare le origini dello "scontro di civiltà" per superarlo e lasciarselo alle spalle per guardare al futuro in un'ottica che deve andare necessariamente in direzione opposta, libera da stereotipi e luoghi comuni. Un libro scorrevole e insieme rigoroso nei contenuti, per addetti ai lavori e non.

Marco Demichelis (Torino, 1979) è assegnista di ricerca in Storia del Medio Oriente e Islamistica presso l’ Università Cattolica di Milano, Dipartimento di Scienze Religiose.

Finalista del Premio Nazionale di Editoria Universitaria 2016 indetto dall'AIE

ISBN 9788898986255

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook15

Questa è la scienza, bellezze! La fecondazione assistita come nuovo modo di costruire le famiglie

01/01/2016 — Carlo Flamigni, Maurizio Mori

  € 16,50   

 

Alla luce degli ultimi accesi dibattiti in relazione a utero in affitto, o più correttamente gestazione per altri, famiglie omogenitoriali e Fertility day, gli autori ripercorrono il contesto culturale degli ultimi 20 anni in Italia su riproduzione e fecondazione assistita. Nel nostro Paese cultura cattolica e conservatorismo la fanno da padrone e le politiche sono direzionate a frenare la scienza piuttosto che usufruire dei suoi progressi. Ne sono una conferma la Legge 40 sulle tecniche di riproduzione, la neo campagna di promozione della fertilità e l’istituzione del Fertility day. Tuttavia, le polemiche che si sono sollevate dimostrano che l’etica di senso comune, che guida i nostri giudizi, va in altra direzione e che siamo di fronte a un profondo cambio di paradigma secondo il quale accanto al modello di famiglia tradizionale ve ne sono di nuovi, così come è cambiata la percezione del ruolo della donna, non più angelo del focolare, ma libera di autodeterminarsi e di scegliersi altro rispetto a madre. Un testo scritto con un linguaggio semplice seppur di alto rigore scientifico, adatto tanto al vasto pubblico quanto agli addetti ai lavori che desiderino avere un quadro della situazione italiana su queste tematiche.

Carlo Flamigni, ginecologo di fama internazionale, membro del Comitato Nazionale di Bioetica, è autore di innumerevoli contributi scientifici pubblicati sulle più prestigiose riviste nazionali e intenazionali, di monografie e romanzi pubblicati dalle maggiori casa editrici italiane (Mondadori, Utet, Feltrinelli, Bompiani, Sellerio ecc.). Dal 2014 ha scelto Ananke lab come editore di riferimento. Maurizio Mori, Ordinario di Bioetica dell’Università di Torino, presidente della Consulta di Bioetica onlus e direttore di Bioetica. Rivista interdisciplinare, ha scritto numerose monografie su tematiche di etica e bioetica e pubblicato articoli sulle più prestigiose riviste scientifiche nazionali e internazionali.

ISBN 9788898986286

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

L'uomo di fango e i suoi figli
Avventure di una specie rumorosa e disordinata

15/12/2015 — Carlo Flamigni

  € 18,00   

 

L’uomo di fango e i suoi figli è un viaggio, intenso e coinvolgente,che inizia in un passato mitologico, passa per il presente e arriva in un lontanissimo futuro dominato dalla biotecnologia. Trenta racconti sulla nascita e l’essere genitori che si lasciano alle spalle l’inutile fardello di convenzioni e luoghi comuni, per scoprire se dopo un’origine e una fine sia possibile un nuovo inizio.

Carlo Flamigni, ginecologo di fama internazionale, membro del Comitato Nazionale di Bioetica, all’attività scientifica accompagna con successo la passione del narrare scrivendo racconti e romanzi. Per i nostri tipi ha pubblicato La fecondazione assistita dopo dieci anni di legge 40 (con Maurizio Mori, 2014), La certezza del ricordo (2015), Sessualità e riproduzione. Due generazioni in dialogo sudiritti, corpi e medicina (con Angela Balzano,2015).

ISBN 9788898986194

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il gusto di farlo
Raccontarsi senza veli

25/11/2015 — AA.VV.

  € 13,00   

 

Dodici storie di donne che si svelano e raccontano il loro modo personale di vivere il piacere. Davvero il colore della passione è soltanto il rosso? Le voci di questa raccolta rivendicano una tavolozza ben più ricca. La loro parola d'ordine è libertà: di sentirsi, di conoscersi, di piacersi, di dipingere il proprio ritratto al di là dei tabù sulla sessualità. Con ironia e irriverenza per esprimere il gusto di farlo, contro gli stereotipi, contro i pregiudizi, con la consapevolezza che sono la base culturale della violenza sulle donne. Conoscere il proprio corpo, crescere, dare, darsi e ricevere il piacere: chi osserva e immagina, chi si sente un pesce fuor d'acqua, chi si abbandona, nella convinzione che dall'essere innamorate di sé nasca la bellezza dell'incontro sessuale. Storie di donne tutte diverse, che vogliono parlare di ciò che non si chiede mai: e tu, di che colore lo fai? Questa raccolta è il frutto della seconda edizione del concorso letterario "Il colore delle donne".

A. Bruna, Cielo, C. Di Pietro, A. Donna, Carlo Flamigni, D.Frezet, G.Grimaldi, S. El gtay, G.Pagani, M. Paoloni, D. Testa, M. Vilbi

ISBN 9788898986170

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Sessualità e riproduzione
Due generazioni in dialogo su diritti, corpi e medicina

20/11/2015 — Angela Balzano, Carlo Flamigni

  € 14,00   

 

Aborto, fecondazione assistita, educazione sessuale e salute delle donne. Come ce la passiamo nel Paese dei teo-con? Oggi, ci ritroviamo a vivere le stesse tematiche che pensavamo superate grazie alle battaglie di quarant'anni fa per la legalizzazione dell'aborto, per la diffusione di una solida educazione sessuale e per l'istituzione dei consultori. Gli autori, una giovane ricercatrice precaria e un ginecologo di fama internazionale, rappresentano due generazioni che vivono situazioni simili in tempi diversi, che si interrogano su cosa sia andato storto e sulle possibilità legate alle nuove tecniche di fecondazione assistita. Un testo scorrevole e di semplice consultazione, pur rigoroso nei contenuti, che vuole informare sulla situazione attuale e fornire soluzioni per liberarsi della egemonia dei teo-con e tornare, finalmente, a decidere sui nostri corpi e sulle nostre vite, senza ingerenze morali e religiose.

Angela Balzano, dottoressa in Diritto e Nuove Tecnologie presso il Cirsfid, Università di Bologna, ha curato l'edizione italiana di Biolavoro globale di M.Cooper e C.Waldby e tradotto Il Postumano di R.Braidotti. Carlo Flamigni, ginecologo, membro del Comitato Nazionale di Bioetica, ha scritto innumerevoli articoli e monografie scientifiche, associando l'attività di scrittore e romanziere.

ISBN 9788898986163

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Storia dei popoli arabi
Dal profeta Muhammad alle primavere arabe

01/10/2015 — Marco Demichelis

  € 19,50   

 

Questo libro approfondisce i quattordici secoli di Storia dei popoli arabi, individuando gli eventi significativi che li hanno visti protagonisti, e affronta le attuali vicende delle "rivoluzioni" e "post-rivoluzioni" ancora in corso, fino all'avvento dell'ISIS. Le Primavere arabe hanno rettificato la percezione precedentemente ereditata che i popoli arabi vivessero coscientemente nell'immobilità, nell'incapacità di modificare qualsiasi aspetto inerente le proprie decisioni politiche, sociali o economiche. Il paradigmatico desiderio di rinnovamento, coinciso con la presidenza Obama che dello slogan We change ne aveva fatto una bandiera, ha acuito l'attenzione sulle problematicità di questa area geografica, la cui storia è stata segnata da importanti "rivoluzioni" politiche, culturali e religiose. Dalle pagine di questo saggio, in antitesi all'immobilità sopra accennata, emerge una complessità storica, politica e religiosa che il testo chiarisce perseguendo un obiettivo interdisciplinare, considerando la stretta relazione tra mondo arabo e religione islamica, ma anche tra colonialismo e orientalismo, nazionalismo e Islam politico. Prefazione di Paolo Branca.

Marco Demichelis (Torino, 1979) è assegnista di ricerca in Storia del Medio Oriente e Islamistica presso l’ Università Cattolica di Milano, Dipartimento di Scienze Religiose.

ISBN 9788898986156

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook8

Il piacere e la morte nella filosofia di Epicuro

10/09/2015 — Jean Fallot

  € 15,00   

 

Il piacere e la morte nella filosofia di Epicuro di Jean Fallot, pubblicato per la prima volta in Francia nel 1951, è ancora oggi un'opera di rara finezza e profondità nella storia degli studi sul pensiero antico, che unisce l'analisi lucida dei testi alla passione vibrante per le tematiche universali della filosofia di Epicuro. Pensatore marxista geniale, animato da una vocazione anticapitalista e antiriformista inestinguibile, Jean Fallot conduce in questo saggio una lettura rigorosa e appassionata delle pagine epicuree, in particolare di etica e psicologia. Non un semplice studio marxista su Epicuro, analizzato con lo sguardo freddo e asettico dell'indagine filologica. Non un Marx del mondo greco. In quell'antica dottrina ? come scrive Sebastiano Timpanaro nella sua Prefazione ? Fallot trova, piuttosto, «una risposta alle proprie inquietudini personali e filosofiche». La ricerca del piacere, la paura della morte, il valore dell'amicizia, il desiderio di felicità. Attraverso le parole di un filosofo antico, trovano spazio la critica sotterranea alla società attuale e il tentativo di rispondere ai drammi dell'uomo contemporaneo, in un libro che rappresenta uno dei maggiori esempi dell'intreccio, sempre vivo e fecondo, tra classicità e contemporaneità.

ISBN 9788898986118

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Questioni di bioetica
Metodologie didattiche e strumenti

01/09/2015 — Luisa Ferrari, Norma Trezzi

  € 20,00   

 

Dall'aborto all'eutanasia, dai test genetici alle staminali: tutte le grandi questioni della bioetica trovano posto in questo testo, che ha lo scopo di offrire una metodologia di lavoro senza trascurare nessuna prospettiva da cui affrontare il tema scelto. Adatto ad affiancare lo svolgimento dei programmi di Biologia e di Filosofia, il volume rappresenta un insostituibile strumento di analisi, di approfondimento, di ricerca non solo per studenti e insegnanti, ma per chiunque cerchi risposte a interrogativi che il progresso tecnologico e biomedico rendono ogni giorno più urgenti. La curiosità, che spesso è la molla da cui partire per appassionare all'approfondimento e alla ricerca, troverà in queste pagine risposte di carattere storico, scientifico, giuridico, letterario e filosofico. Ogni tema è arricchito da un glossario che costituisce strumento di precisazione terminologica, da una bibliografia e filmografia per consentire approfondimenti personalizzati, dalla proposta di casi sui quali interrogarsi, confrontarsi, dibattere.

Luisa Ferrari, insegnante di Lettere, si occupa di bioetica dal 2009, promuovendo seminari, conferenze e corsi per avvicinare gli studenti alla disciplina. Membro del Direttivo della Consulta di Bioetica, è coautrice dell’antologia Leggere senza fine (2014). Norma Trezzi, insegnante di Scienze nella scuola secondaria superiore, ha partecipato al Corso di perfezionamento in Bioetica presso l’Università Cattolica Sacro Cuore di Milano. Membro del Direttivo della Consulta di Bioetica, docente guida presso il CUSMIBIO, ha scritto le schede di bioetica del testo Biotecnologie (2014).

ISBN 9788898986149

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6

Il cinghiale giapponese

14/05/2015 — Anna P. Bosi

  € 12,00   

 

"Gamba nuda e pelosa, con maglietta Fruit bianca oversize. Seguono barba sfatta, occhi incastonati di cispe, cristallo di bava essiccato sul mento, calzino grigio-cane-quando-scappa calato e mezzo sfilato. Solo uno. L'altro in mano." Può una donna indipendente e impermeabile ai sentimenti innamorarsi perdutamente di un cinghiale giapponese? È quello che capita a Lisa. Un incontro casuale che sconvolge la sua vita, catapultandola in un mondo dove rivivono le donne angelicate di Dante, dove si scrivono lettere intrise di sentimento destinate a non essere mai spedite, dove la scomparsa improvvisa di un uomo appena conosciuto innesca un'indagine, reale e al contempo introspettiva, che le dà modo di scoprire che può ancora "innamorarsi senza necessariamente passare da Dante e Beatrice".

Anna Paola Bosi vive in Toscana. Impegnata da sempre in ambito educativo e culturale, grazie alla ricerca di modalità espressive ironiche e inconsuete, è alla sua seconda esperienza di pubblicazione con Ananke lab. Nel 2014, con il suo racconto Superminiwonderwoman, è tra i vincitori del concorso letterario “Il colore delle donne”.

ISBN 9788898986088

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Il Mahabharata cinematografico di Peter Brook

14/05/2015 — Carola Benedetto

  € 16,50   

 

Nel 1985 ad Avignone, di fronte a un pubblico curioso ma certamente impreparato a quello che sta per vedere, un ragazzino incontra un vecchio poeta. È l'apertura de "Le Mahabharata" di Peter Brook: uno spettacolo che ha fatto storia. Per tutti coloro che sono venuti dopo, che non hanno potuto esserci mentre il teatro voltava pagina, è arrivata la versione filmica di quel colossale progetto, un'opera altrettanto unica. La portata dell'operazione culturale di Brook è ormai universalmente riconosciuta eppure il panorama bibliografico al riguardo è piuttosto limitato. Mentre da un lato non sono mancati ripetuti contatti del regista e del suo sceneggiatore con gli studiosi, basti nominare Madeleine Biardeau e Georges Dumézil, dall'altro sembra ancora non essere stata compiuta una valutazione di sintesi dal punto di vista indologico. Questa è la lacuna che si prova a colmare con il presente lavoro condotto su basi filologiche e con gli opportuni riferimenti al testo originale, grazie anche alle preziosissime testimonianze di alcuni protagonisti come Sotigui Kouyaté, Mallika Sarabhai e Jean-Claude Carrière.

Carola Benedetto è indologa e autrice. Ha pubblicato The kama suite e i racconti di altri giorni (2002) e Storie di Avatar e altri Dei (2011). Ha scritto L’idea di un amore. Guido Gozzano e Amalia Guglielminetti verso la cuna del mondo (vincitore del Play Art Arezzo 2009, sezione Teatro) e The sacred room of desire (2015, Edinburgh Fringe Festival). Ha co-diretto Il mio corpo è la Terra, il primo documentario italiano dedicato a Pierre Rabhi, con la partecipazione di Vandana Shiva. Ha preso parte al Peter Brook Project del Victoria and Albert Museum di Londra. Dal 2009 insegna Storia delle religioni orientali presso l’Istituto Superiore di Scienze Religiose di Alessandria.

ISBN 9788898986095

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

La certezza del ricordo

25/04/2015 — Carlo Flamigni

  € 16,50   

 

Prima bambino e poi adolescente nell'Italia fascista, Piero cresce nella provincia romagnola circondato da una schiera di nonni, zii e cugini che sembrano rappresentare l'intera varietà dei caratteri nazionali. Sullo sfondo la guerra, la caduta del Fascismo, la Resistenza. Tutti eventi troppo grandi per essere ben compresi persino dagli adulti, figurarsi da un giovane ragazzo. Sarà Fiamma, giovane moglie del padre - bellissima e dal passato oscuro - a mettere Piero di fronte, prima a turbamenti e sentimenti dell'adolescenza, poi alla Storia, lasciandogli indelebile l'interrogativo su quale sia stata la molla di un atto di giustizia.

Carlo Flamigni, già professore di Ginecologia e Ostetricia all’Università di Bologna, membro del Comitato nazionale di bioetica, all’attività di studioso e ricercatore alterna con successo quella di romanziere e scrittore

ISBN 9788898986101

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook5

La stanza dei dottori

10/04/2015 — Luca Bosio

  € 16,50   

 

Fotografati in una Milano degli anni Novanta, che forse non c'è più, un giovane praticante di uno studio legale, una ragazza e il suo desiderio di vendetta sono i protagonisti di questo legal thriller dal tono pungente e vivace.

Luca Bosio, avvocato del Foro di Monza e Consigliere dell’Ordine dal 2012. Appassionato della sua professione e del mondo del giallo, è alla sua seconda esperienza di pubblicazione. Con La stanza dei dottori si classifica terzo al Concorso letterario “AvvocatiAutori” con lo pseudonimo James D. Logiudice.

ISBN 9788898986071

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il colore delle donne

25/11/2014 — AA.VV.

  € 13,00   

 

Perché il colore delle donne non è soltanto il rosa! Dieci storie di donne, dell'universo femminile e delle sue molteplici sfumature. Dieci storie dal tono pungente, sarcastico, irriverente, in cui le protagoniste si svelano, si rivelano, si specchiano. Ognuna per se stessa, ma tutte accomunate dalla voglia di distanziarsi dai luoghi comuni, da rimanere fuori dagli schemi. Donne che amano l'uomo sbagliato, donne che amano le donne, che tra loro si confessano, che desiderano respirare a pieni polmoni l'aria fresca della loro giovinezza e mettere in scacco la banalità del quotidiano. Donne che cadono per rialzarsi più forti di prima, che temono di invecchiare, oppure che si scoprono sempre libere, leggere, coraggiose e consapevoli di sé. Questa raccolta è frutto della prima edizione dell'omonimo concorso letterario indetto da Ananke lab in occasione del Salone internazionale del libro 2014.

L.Adornato, E.Benvenuti, A.P.Bosi, M.T.Busca, C.Flamigni, A.Giannitrapani, L.Giannitrapani, L.Mazzei, B.Mirimin, F.Piscioneri, G.Serravalle

ISBN 9788898986064

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Spazio e gerarchia
Platonismo e fenomenologia in Jacques Derrida

01/10/2014 — Carlo Molinar Min

  € 17,50   

 

La domanda trascendentale sulle condizioni di possibilità dell'esperienza ha subito, nel corso di due secoli abbondanti di storia, una trasformazione straordinaria. A partire da Kant, attraverso la riflessione di Husserl e gli sviluppi della fenomenologia, per arrivare fino alle ultime propaggini della filosofia francese della seconda metà del Novecento, questa istanza non ha interrotto un solo istante il suo ciclo di metamorfosi, ritornando ogni volta a rivendicare per sé lo statuto di questione capitale. Anche in Jacques Derrida, così come in altri autori francesi del periodo, questa esigenza si manifesta in maniera pressante assumendo però una forma di tipo antidialettico: collocarsi in una posizione, quella della differenza da cui lo schema dicotomico e antagonistico della contraddizione venga visto come il sintomo primo della sclerotizzazione e della chiusura del pensiero. Occorre allora, secondo Derrida, riposizionare al centro del filosofare il motivo trascendentale, ripercorrendo a ritroso almeno da Husserl a Platone la via di quella che sembra essere «l'unica tesi della filosofia», il platonismo; e questo per tentare di individuare il reale meccanismo attraverso cui tale dispositivo può funzionare. Ma fare ciò significa nello stesso tempo rimeditare sulle condizioni concrete a partire dalle quali si generano spazi e si istituiscono gerarchie. Vuol dire, forse, iniziare a pensare la realtà e il suo avvenire.

Carlo Molinar Min si è laureato in filosofia presso l’Università degli Studi di Torino sotto la supervisione del professore Giovanni Leghissa. I suoi interessi principali sono legati alla storia degli effetti del platonismo, alla fenomenologia e alla decostruzione. Fa parte, in qualità di redattore, del progetto editoriale Philosophy Kitchen

ISBN 9788898986033

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Lo scacco del barbiere

12/09/2014 — Marco Gaddi

  € 12,00   

 

Marco Caddi racconta le vicende di un piccolo paese, in una dimensione surreale, ma al contempo fatta di gesti quotidiani e antiche consuetudini dal sapore malinconico. Una partita a scacchi, che diventa metafora della vita, fa da sfondo a personaggi stravaganti e alle loro storie, mai del tutto vere, in una straordinaria circolarità. Un romanzo che è anche un racconto fantastico, dall'atmosfera farsesca e dall'ironia arguta, per sorridere di fronte allo spaesamento di un mondo che corre verso il progresso, e fermarsi al cospetto di valori passati da riconquistare.

Marco Gaddi, medico venariese, è anche cantautore, oltre che scrittore. Da sempre appassionato dell’arte del raccontare, è al suo terzo romanzo.

ISBN 9788898986057

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Etica medica nella vita militare: 1

10/09/2014 — AA.VV.

  € 17,50   

 

L'intento di questo volume, che raccoglie contributi di filosofi, medici e giuristi, è aprire la strada alla riflessione morale sulle responsabilità e sui doveri del medico militare. La prospettiva di partenza è quella di una società liberal-democratica, impegnata non soltanto a discutere pubblicamente la giustezza di una guerra, ma anche i valori che devono guidare i propri soldati. Dal rispetto della volontà del paziente soldato e del prigioniero alla somministrazione di trattamenti non ancora sperimentati sui militari, dal potenziamento delle capacità dei combattenti alla scelta dei soldati da curare quando non è possibile curare tutti, dall'uso di informazioni riservate alla partecipazione agli interrogatori dei prigionieri; queste sono solo alcune delle questioni affrontate dagli autori. Sullo sfondo una domanda: il medico militare è legittimato ad agire secondo principi diversi rispetto a quelli che seguono gli altri medici?

Maurizio Balistreri è ricercatore di Filosofia morale presso l’Università di Torino. è membro del Direttivo della Consulta di Bioetica Onlus ed è stato presidente del Comitato di bioetica del Policlinico militare Celio dal 2005 al 2013. Maurizio Benato è vice presidente della Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri (FNOMCeO). Maurizio Mori è professore ordinario di Bioetica presso l’Università di Torino. È presidente della Consulta di Bioetica Onlus e direttore di Bioetica. Rivista interdisciplinare.

ISBN 9788898986026

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Il destino che

10/09/2014 — Mario Chiabrera

  € 12,00   

 

Tra storia e leggenda, tra realtà e fantasia, scorre veloce la narrazione nella verde pianura volverese. I ricordi, certi ricordi, non si cancellano più. Tutto avviene in una manciata di ore. Eventi dolci e dolorosi, eventi che ti cambiano la vita, eventi che spaccano il tempo a metà tra il prima e il dopo e che lasciano il segno per anni, anzi per secoli. Quasi a confermare che la storia si ripete e il destino non perdona, il destino che...

Mario Chiabrera è nato a Castelletto Merli (AL) nel 1951. Ha già pubblicato: Frammenti d’amore tra le righe di un quaderno polveroso, 3 lunghi giorni, ...dal suo terrazzo si vede il Monviso.

ISBN 9788898986040

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Am@re duepuntozero

01/05/2014 — Stefano Marino, Flavia Principe

  € 13,00   

 

La stessa storia disegnata da lui e da lei, ognuno mantenendo il proprio stile, il proprio punto di vista, maschile e femminile. La trama è semplice: due giovani si conoscono quasi per caso, si raccontano su un social network, si piacciono, si incontrano, si innamorano. I veri protagonisti sono le emozioni e le diverse visioni dell'amore, gli occhi di lui e quelli di lei si incrociano nel gioco di sguardi che è l'innamoramento, ma rimangono distinti e descrivono i due mondi, Marte e Venere. Non un semplice scritto a quattro mani, ma due romanzi che partendo dagli antipodi terminano con l'ultima pagina uno di fronte all'altro. "Am@re duepuntozero" nasce da un concorso ("Due romanzi per una storia") ideato da Ananke lab. In questo caso, coprotagonisti all'interno del romanzo, sono i Re-Beat, gruppo di giovani musicisti che riporta in voga il leggendario sound degli anni '60 riproponendo i mitici brani che hanno caratterizzato la beat generation. In occasione della pubblicazione del libro i Re-Beat ne hanno realizzato la colonna sonora, un brano da titolo Venere e Marte, che si può trovare tra le pagine del romanzo.

Stefano Marino, giovane medico torinese, da sempre coltiva la passione per la poesia, la scrittura e la musica. è già autore di tre raccolte di poesie, Come grida nel deserto (2003), Visioni (2004) e Melodie silenziose (2012). Am@re duepuntozero è il suo primo romanzo. Flavia Principe, giovane milanese, vincitrice del concorso che la vede coautrice di questo romanzo, nella vita di tutti i giorni si occupa di turismo. Adora leggere e si dedica alla scrittura di racconti e poesie fin dall’adolescenza. Am@re duepuntozero è il suo primo testo dato alle stampe.

ISBN 9788898986002

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3

Islam in west Africa
Sufismo e fondamentalismo nelle giovani democrazie africane

31/12/2013 — Andrea Menegatti

  € 19,50   

 

ISBN 9788898986231

La perfezione del nulla
Thomas Mann

01/01/2013 — Paola Capriolo

  € 15,00   

 

“Se la vita è un’impurità della materia, la materia è un’impurità dell’essere e l’essere… un’impurità del nulla. Un incrinarsi misterioso di quella vuota perfezione di cui Aschenbach sentiva il richiamo dinanzi alla distesa del mare.” Di là dalla facile antitesi arte-vita, attraverso la rilettura di testi capitali come La morte a Venezia, La montagna incantata e il Doctor Faustus, questo libro ci porta a esplorare in profondità il “nichilismo” di Thomas Mann e a ripercorrere il suo ironico gioco di maschere per saggiarne le implicazioni più vertiginose.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986514

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Nascere

01/01/2013 — Claudio Tarditi

  € 10,00   

 

Che cosa significa per noi nascere? Tutti risponderemmo semplicemente: venire al mondo. Eppure, l’ingresso nella rete di relazioni con le cose e con gli altri individui esaurisce davvero ogni senso del nascere oppure la nascita ci espone a un altro tempo, non più inteso come successione misurabile di istanti ma come inizio e origine, cioè come evento imprevedibile attraverso cui la vita viene a se stessa? E se nascere significasse non solo venire al mondo, ma innanzitutto venire alla vita?

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986521

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Flaubert negli anni della sua formazione letteraria

01/01/2013 — Antonia Pozzi

  € 24,00   

 

In questa edizione critica, la prima che attinge direttamente alla stesura originale del manoscritto e del dattiloscritto, viene ripubblicata la tesi di laurea dell'autrice, uscita anch’essa postuma nel 1940 con una premessa del relatore Antonio Banfi; la dissertazione verte sulla formazione letteraria di Gustave Flaubert, scrittore da lei amatissimo. Un testo da leggere quasi come un romanzo di Flaubert, ricco di sintesi folgoranti che illuminano ogni analisi qui contenuta. Corredano il volume un’ampia introduzione e un’esauriente nota biografica dell’Autrice, sempre a cura di Matteo Mario Vecchio, e un saggio di Chiara Pasetti che analizza le fonti della tesi, illustrando l’originalità e il valore del Flaubert nell’ambito degli studi critici dell’epoca sull’autore.

Antonia Pozzi è una delle voci femminili più intense della letteratura italiana del Novecento. Tutti i suoi scritti vennero pubblicati postumi, e soltanto negli ultimi anni le sue limpide e stregate poesie hanno avuto la loro vittoria sul tempo, come già aveva profetizzato Eugenio Montale.

Diretta da Marco Vozza, giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986538

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

La dialettica del prospettivismo

01/01/2013 — James Conant

  € 16,00   

 

Il testo di James Conant sulla dialettica del prospettivismo dimostra la complessità della filosofia di Nietzsche, la molteplicità dei suoi esiti, nonché l'infondatezza di ogni posizione riduttiva e strumentale. Nodo nevralgico del testo è costituito dall'evoluzione interna al pensiero Nietzschiano da una versione soggettivistico-convenzionalista ad una più matura della natura di prospettivismo in cui viene ripristinata una peculiare "devozione alla verità". Fanno eco a questa evoluzione, relativa alla ricorrente diatriba tra fatti e interpretazioni, personaggi come Bernard Williams e Hilary Putnam, tra i maggiori filosofi analitici contemporanei. Una ricostruzione del pensiero Nietszchiano che giunge sorprendentemente da oltre oceano, capace di elaborare la celebre affermazione del filosofo tedesco: Chi interpreta? I nostri affetti.

James Conant insegna Filosofia presso la University of Chicago. Ha pubblicato libri e saggi sul Kantismo e sul pragmatismo, su Frege, Wittgenstein ma anche su Kierkegaard e sull'estetica del film.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986545

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Paul Valéry
Tratti fondamentali del suo pensiero filosofico

01/01/2012 — Karl Löwith

  € 18,00   

 

Quest’opera, l’ultima pubblicata da Löwith, è qui presentata in una nuova edizione italiana, rivista e aggiornata. Apparsa originariamente nel 1971, proprio in occasione del centenario della nascita di Valéry, essa vanta una duplice statura: oltre ad essere una vera e propria summa del pensiero di Löwith (da lui stesso è infatti indicata come il proprio «testamento filosofico»), essa è anche tra i primissimi tentativi di lettura organica del pensiero del poeta de La Jeune Parque.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986491

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Trattato della passione

01/01/2012 — Eugenio Trías

  € 18,50   

 

Cos’è la passione, cosa si deve intendere per passione, qual è la sua natura intrinseca? Che differenza c’è tra desiderio e passione? Sono solo alcune delle domande cui Eugenio Trías cerca di dar risposta in questo Trattato della passione, dove si eleva a categoria ontologica un tema spesso trascurato dalla filosofia.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986507

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Franz Kafka
La metamorfosi del significato

31/12/2010 — Ferruccio Masini

  € 15,00   

 

Uno degli intellettuali più originali che hanno arricchito la cultura filosofica ed estetica nella seconda metà del secolo scorso ci introduce all’interno della sconvolgente esperienza dell’opera di Franz Kafka, unanimamente considerato uno dei più grandi scrittori della letteratura mondiale. Personaggio eclettico, poeta, saggista, filosofo, germanista, pittore, autore di un libro fondamentale dedicato a Nietzsche: Lo scriba del caos, Ferruccio Masini ripercorre in questa raccolta di saggi, l’incredibile avventura letteraria ed esistenziale di Franz Kafka, i suoi rapporti con l’ebraismo, con la severa e terribile figura paterna, con le donne amate, infine con la tragedia della scrittura che esplora le zone d’ombra presenti in ognuno di noi.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986460

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

In vino veritas

01/01/2010 — Sören Kierkegaard

  € 15,50   

 

Arricchito da materiali preparatori e da frammenti inediti, viene proposta una versione filologicamente ineccepibile di un classico di uno dei più grandi protagonisti della filosofia contemporanea. Cinque convitati bevono vino ascoltando il Don Giovanni di Mozart e si succedono in una sorta di monologo sul tema dell’amore, incrociando aspetti etici a quelli estetici. A occupare il centro del dialogo è la donna, o meglio la visione negativa della donna descritta da un punto di vista rigorosamente al maschile. Cercano di evocare lo spirito invisibile di Eros, ma devono giungere a conclusioni di natura scettica: Eros è infatti un demone contraddittorio, paradossale. L’intero fenomeno appare ineffabile se non inesplicabile e, contrariamente a quanto auspicava Platone nel Simposio, eccede le nostre capacità di argomentzione razionale.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986477

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Apollineo e dionisiaco
Seminari su Nietzsche

01/01/2010 — Aldo Carotenuto

  € 15,50   

 

Mentre Freud negava l’evidenza affermando di non aver subito l’influenza del pensiero nietzscheano -nonostante le sollecitazioni ricevute a vario titolo da Lou Salomé, Adler, Groddeck e Rank – Jung dichiarava esplicitamente il suo debito nei confronti dell’autore di Zarathustra – dal quale aveva tratto l’idea cruciale di prospettivismo – dedicandogli costanti esercizi interpretativi e, soprattutto, ponendo al centro dei Tipi psicologici la dicotomia tra apollineo e dionisiaco, introdotta nella Nascita della tragedia. Il dionisiaco costituisce “l’espansione diastolica”, pulsionale e multiforme, dell’esistenza, mentre l’apollineo rappresenta il tentativo razionale di ripristinare nella psiche un ordine unitario. Eros e Logos convivono permanentemente in noi. Sulle tracce del fondatore della psicologia analitica, persuaso come Rodhe e Hillman che Dioniso era “il Signore delle Anime”, Aldo Carotenuto dedicò almeno vent’anni della sua vita ad esplorare ulteriormente tale polarità strutturale della coscienza, senza mai giungere ad una stesura definitiva, attratto ma anche trattenuto dagli aspetti perturbanti della personalità nietscheana, pervasa ma anche travolta dall’esperienza dionisiaca. Qui si propone il testo inedito dei suoi seminari universitari in cui viene messa in piena luce la feconda dialettica tra malattia e creatività, che ci offre un’immagine del dionisiaco come vocazione orgiastica della pulsione vitale ma soprattutto dolorosa e lacerante. Configurata in questi termini, alla sfera apollinea non resta altro che elaborare una cognizione del dolore. La creazione in generale, tutto ciò che siamo capaci di fare col nostro essere, è sollecitato piuttosto da una mancanza che dalla salute.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986484

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Cézanne

31/12/2009 — Roger Fry

  € 14,00   

 

Il volume contiene il grande saggio di Fry dedicato all’opera di Paul Cézanne, considerato dai più il grande precursore della pittura moderna, sia per il modo in cui ha reso sulla tela quello che, in natura, vedevano i suoi occhi, sia per la qualità della forma pittorica conquistata, dall’artista, attraverso un unico trattamento dello spazio, della massa e del colore. Il testo di Roger Fry, pubblicato nel 1927, è stato acclamato dalla critica e dagli studiosi come un saggio fondamentale per chiarezza, acutezza e originalità. Fry, a sua volta artista, rifiuta le teorie alla moda della critica, essendo convinto che è la forma, non il contenuto, il primo elemento espressivo dell’opera d’arte. La sua analisi critica è, per molti versi, insuperata. Fry vuole mostrare sia lo sviluppo generale dello stile del pittore, sia l’analisi diretta delle singole opere. Il risultato è questo libro, valido sia per gli esperti d’arte sia per gli studenti, che offre una dimostrazione illuminante della grande forza dell’arte di Cézanne.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986446

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

L'abitudine

31/12/2009 — Felix Ravaisson

  € 14,00   

 

La storiografia filosofica inserisce il pensiero di Ravaisson all’interno della corrente spiritualista francese nata in opposizione al positivismo e in favore del recupero del valore dell’interiorità e del pensiero in quanto tali. L’Autore scrisse e discusse il testo, che viene pubblicato per la prima volta in Italia, nel 1838, all’età di venticinque anni. Si tratta di una delle due tesi che il giovane autore presentò all’Università La Sorbona di Parigi per conseguire il titolo di dottore di ricerca in filosofia. Già ad una prima lettura emerge in tutta chiarezza la volontà dell’autore di proporre il percorso di ricerca tramite il ricorso ad un tema, l’abitudine, che di fatto viene usato come chiave di accesso di un intero sistema filosofico. L’intenzione di Ravaisson è quella di difendere la causa dello spiritualismo contro le teorie allora in voga negli ambienti filosofici francesi e, più in generale, nei salotti culturali europei dell’epoca. In altri termini, per contrastare gli effetti del materialismo e per evitare le conseguenze dell’idealismo, il solo metodo rimane quello di partire da noi stessi per ritrovare la natura e Dio. In appendice al testo il saggio di Henri Bergson, La vita e l’opera di Ravaisson.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986453

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Il libro del filosofo

31/12/2007 — Friedrich Nietzsche

  € 13,00   

 

Questo libro contiene la seconda grande opera che Nietzsche ha scritto tra il 1872 e il 1875 dopo “La nascita della tragedia”: la riproponiamo al pubblico italiano dopo trent’anni di assenza in una nuova edizione corredata da un ampio saggio del curatore, che ne evidenzia l’importanza e l’originalità nel delineare un metodo genealogico di indagine della verità e nel configurare una teoria prospettivistica fondata “sull’esperienza dei sensi”. A partire da questo testo frammentario ma dall’ideazione unitaria (analogo nel suo destino alla “Volontà della potenza”), sarà possibile ricostruire la complessa “filosofia del linguaggio” che individua nel rapporto tra metafora e concetto la “mitologia” dell’intero pensiero occidentale, formulando intuizioni di grande rilievo che saranno riprese (talvolta inconsapevolmente) con differenti accezioni da Mach e Wittgenstein, da Foucault e Derida, da Searle a Williams. Nella disputa tra arte e scienza come legittime “ancelle” di un pensiero “tragico” che esperisce il ritrarsi dell’insidioso “terreno della metafisica”, si potrà scorgere altresì la prefigurazione dell’odierna contrapposizione tra filosofia continentale e tradizione analitica.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986439

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Kant e la verità dell'apparenza

31/12/2006 — Gianni Carchia

  € 13,00   

 

La teoria del giudizio riflettente, esposta da Kant nella Critica del Giudizio, viene oggi richiamata da più parti, quale dimensione plurale, aperta al confronto fra stili di pensiero differenti. Fra i contributi più significativi del lavoro filosofico di Gianni Carchia vi è stata proprio l’interpretazione della terza Critica kantiana, in un confronto ventennale coerente, ma non privo di significativi spostamenti di prospettiva. Dall’iniziale indagine rivolta alla rappresentazione e all’apparenza della bellezza Carchia si è infatti avvicinato, nel tempo, alle questioni del giudizio teleologico. Sullo sfondo, il crescente interesse per il platonismo, inteso come tenace difesa del carattere extralinguistico della verità, in opposizione alla tendenza comune del pensiero contemporaneo. Gli studi qui raccolti offrono un documento di grande rilevanza teoretica circa il platonismo dello stesso Kant: tematica spesso genericamente invocata nell’ambito della ricerca, ma di rado indagata – come Carchia ha saputo fare – nella profondità delle sue implicazioni filosofiche.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986422

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2

Rilke
Biografia di uno sguardo

31/12/2006 — Paola Capriolo

  € 13,00   

 

Questo libro non è un saggio su Rilke in senso stretto, né tantomeno un romanzo, anche se a tratti la sua forma sfiora la narrazione. Come dice il sottotitolo, è la biografia di uno sguardo che sfocia in una interpretazione filosofica della poesia rilkiana e in una ricostruzione di quel lungo e tormentato cammino interiore di cui le lettere danno testimonianza e attraverso il quale il poeta praghese è diventato uno dei massimi portavoce della coscienza di un’epoca; ne risulta una sorta di trasposizione mitica del dato biografico e insieme un’affascinante esplorazione delle grandi immagini di cui è costellata la sua opera. In un lavoro di mimesi letteraria, dove alla citazione testuale si sostituisce la libera parafrasi interpretativa, Paola Capriolo si prefigge di seguire il lento e travagliato percorso del poeta attraverso tutti i dilemmi e le contraddizioni che possono assillare un artista moderno, fino al punto in cui la sua problematica soggettività si trasforma in “spazio interiore del mondo”, indicando forse una possibile via d’uscita da quel dualismo metafisico che ancora ci imprigiona.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986408

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4

Nietzsche e il mondo degli affetti

31/12/2005 — Marco Vozza

  € 13,00   

 

Nonostante i numerosi tentativi di interpretarne l’opera come prototipo di filosofia irrazionalista, di pensiero metafisico o di cultura postmoderna, come profezia di una grande politica dapprima reazionaria poi rivoluzionaria, Nietzsche appare ancora oggi fecondamene inattuale, irriducibile agli stereotipi di fautore del superuomo e dell’eterno ritorno conseguenti alla morte di Dio. E’ giunto forse il tempo di comprendere che il principale intento del filosofo della gaia scienza è la valorizzazione degli affetti e del mondo delle cose prossime, da sempre svalutate dalla morale e dalla metafisica: egli sostiene che la volontà di potenza è affetto, non dominio o sopraffazione, bensì arte dell’interpretazione affettiva che attribuisce un senso al mondo in cui viviamo. La trasvalutazione dei valori del filosofo sperimentale non conduce al relativismo scettico ma ad una futura obiettività nella quale percezioni, sguardi, ricordi, affetti e prospettive compongono un modello più articolato di oggettività conoscitiva, all’altezza della crescente complessità del reale.

Diretta da Marco Vozza, la collana di filosofia giunge nel 2015 al suo trentesimo titolo e al suo decimo anno di vita. Vince nel 2008 il Premio Aldo Manuzio per la diffusione della cultura e del libro europeo assegnato dal Forum degli Editori italiani e dell’Unione europea. I volumi di questa collana si presentano con due diverse vesti grafiche: con il titolo in rosso i testi di estetica intesa come filosofia dell’arte e tutte le sue applicazioni nel campo della letteratura e della pittura, con il titolo in blu i saggi di filosofia teoretica che riflettono su capitoli rilevanti della storia del pensiero antico, moderno e contemporaneo.

ISBN 9788898986415

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook4