Lassù canta Appennino

10/2018 — Stefania Casalini Felicori

€ 9,00   

 

Stefania Casalini Felicori mette in scena il carattere ordinario dell’esistenza attraverso l’analisi del quotidiano e dei suoi minimi dettagli. In uno stile antiretorico si susseguono riflessioni sull’esistenza e ritratti d’ambiente allestiti con procedure narrative, motivi personali e accensioni liriche innescate da occasioni di confronto con la natura. Nata in un paese dell’Appennino tosco-emiliano (lo stesso da cui proviene Enzo Biagi), ma cittadina a tutti gli effetti, prima di Bologna e poi di Milano, la Poetessa ha tuttavia continuato a mantenere uno stretto rapporto con il borgo natio. È un profondo amore per la natura, i grandi spazi, gli alberi, i cieli luminosi e tersi o gonfi di nuvole minacciose, i silenzi profondi o il sibilo del vento nei boschi, le semplici case in pietra dai camini totemici, è tutto questo e altro ancora che la spingono a un frequente ritorno alle origini. Il suo è però un ritorno scevro da facili sentimentalismi, sempre attenta alla realtà effettuale, alle emozioni e alle suggestioni che la sua adozione cittadina le riversa addosso.

Laureata cum laude in Lingue e Letterature Straniere Moderne presso l’Università degli Studi di Bologna, ha insegnato Lettere e Inglese nelle Scuole Medie. Lasciato l’insegnamento, ha collaborato come copywriter presso Agenzie di pubblicità milanesi. Da sempre ha scritto poesie, finite regolarmente in un cassetto. Nel 2013, a sua insaputa, è stata iscritta dal marito alla XXI edizione del Premio Letterario Città di Lerici, nel quale è risultata premiata. Incoraggiata dal buon esito, ha deciso di continuare a presentare i suoi lavori, ottenendo in breve tempo lusinghieri riconoscimenti in diversi concorsi letterari. Nel 2015 ha pubblicato la sua prima silloge Emozioni, La Versiliana Editrice.

ISBN 9788832922455

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2