Sentieri oscuri

10/2018 — Romano Nigiani

€ 9,00   

 

La notte è uno spazio-tempo in cui cadono tutte le maschere e il mondo sembra rivelarsi in un’atmosfera più autentica, che sublima tutte le ansie, i sogni, i dubbi, gli interrogativi e le aspirazioni dell’umanità. Due uomini camminano nel buio. Il primo sotto una pioggia incessante, l’altro lungo le strade di Bruxelles. Mentre uno si domanda come farà a percorrere i molti chilometri che lo separano dal prossimo villaggio, il secondo cerca disperatamente un bar per bersi un whiskey e dimenticare la donna che lo ha lasciato. Il primo trova riparo alla pioggia in una casa spoglia, ospite di uno strano padrone di casa che gli chiede di ascoltare una confessione. L’altro trova compagnia al bancone di un locale elegante. Entrambi faranno i conti con il mistero che solo nel buio trovano l’epifania risolutiva. Due racconti diversi per genere eppure legati da un indissolubile fil rouge. Romano Nigiani si conferma abile affabulatore, capace di tenere col fiato sospeso il lettore.

Nato nei pressi di Firenze, emigrò giovanissimo in Germania, dove ha conseguito la laurea in Ingegneria Civile ad Amburgo. Dopo una lunga permanenza in quel paese e aver acquisito la cittadinanza tedesca, fu inviato a lavorare in giro per il mondo. Tra le tante esperienze all’estero, trascorse sette anni in Arabia Saudita, lavorò in India, Cina e Giappone, nel Mozambico, in Turchia e negli Emirati Arabi; infine visse per circa diciotto anni in America Latina, tra Perù, Colombia, Venezuela, Bolivia e Brasile. La sua lunga odissea professionale gli permise di conoscere luoghi di terre lontane, ma soprattutto la cosa più essenziale: l’essere umano di tutte le latitudini dei quattro continenti e in tutti i suoi aspetti. Nel 2004 tornò in Italia e si stabili a Viareggio, (Torre del Lago Puccini), fino al 2017 quando si trasferì con la famiglia a Barcellona in Spagna. Iniziò a dedicarsi alla scrittura, quando ancora lavorava a Dubai, per poi scrivere più assiduamente al suo ritorno in Italia. Per lui scrivere non è altro che costringere le proprie esperienze e ricordi in una forma definitiva, come argini che si mettono al fiume della memoria. Tra le sue pubblicazioni con Giovane Holden Edizioni: Il quinto sigillo dell’Apocalisse, 2011; I giorni della vendetta, 2012; I misteri di Bahia, 2013; Uomini e Lupi, 2014; La stagione delle ciliegie, 2015; Oltre il muro, 2016, con il quale ha vinto il Premio Nazionale di Letteratura Terra d’Agavi, Città di Gela.

ISBN 9788832922653

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2