Quanto sei bella, Spezia! Scrittori, viaggiatori e turisti
Duemila anni nel golfo

04/2018 — Gino Ragnetti

€ 19,90   

 

«Una terra fatata in riva a un mare sublime» sono La Spezia e il suo golfo visti con gli occhi degli antichi.

Una narrazione affascinante che si snoda tra descrizioni romantiche ed elogi di poeti, narratori e amanti del paesaggio. Per qualcuno è «il più splendente gioiello del Mediterraneo», per altri «il paese più bello mai veduto».

Dall’epoca romana al Novecento molti sono i viaggiatori che ci raccontano la Città e il golfo. Duchi, re e regine ma anche scienziati, esploratori, pittori, tutti innamorati di questa «nobile terra, piena di delizie».

Gino Ragnetti, (1942) è giornalista professionista. Dal 1960 al 1999, tranne una parentesi di tre anni al Secolo XIX, ha sempre lavorato a La Nazione di Firenze tenendo anche per diverso tempo la corrispondenza del Corriere mercantile.
 Nel 1983 insieme a Giancarlo Fusco, Gino Patroni e Ugo Mannoni ha collaborato con Arrigo Petacco alla realizzazione del volume La Spezia in guerra. Hanno fatto seguito: Tavolara, l'isola dei re (Mursia, 2005) scritto in tandem con il principe Ernesto Carlo Geremia di Tavolara; Luna, una misteriosa città romana nel golfo della Spezia (Luna Editore, 2007); La Spezia: percorrendo cinquant'anni di storia capitolo introduttivo di Evoluzione di un territorio (Accademia della cucina, 2010); Ottocento - Quando Spèza divenne Spezia (Accademia lunigianese di scienze Giovanni Capellini, 2011); Un giorno da eroe - La Spezia nella guerra di successione austriaca 1741-1748 nei formati cartaceo e ebook; Allons enfants - La Spezia francese (ebook).
 Dal gennaio 2006 al marzo 2011 è stato direttore del settimanale La Gazzetta della Spezia e provincia. Dal marzo del 2012 al 2015 ha diretto il quotidiano online La Gazzetta della Spezia. Dal dicembre del 2013 all'agosto del 2015 ha diretto Web Magazine, mensile della stessa Gazzetta della Spezia.

ISBN 9788863820942

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook13