Eschilo
La giustizia di Zeus e la nascita della democrazia

01/2009 — Giuseppe Micunco

€ 10,00   

 

Eschilo partecipò personalmente alle vittoriose battaglie di Maratona e di Salamina (490 e 480 a.C.) e vide il trionfo della civiltà greca su quella persiana, della giustizia divina sull’empietà barbara, della democrazia ateniese sulla monarchia orientale, della libertà sul dispotismo tirannico. Nelle sue tragedie il poeta di Eleusi cantò tutto questo, spiegando e consolidando, alla luce della sua teodicea, le ragioni profonde della nascita della democrazia nella città di Atene e nella civiltà occidentale.

Giuseppe Micunco è nato a Bari (1945), dove risiede. Studioso dal grande rigore critico e dai molteplici interessi, scrive su riviste scientifiche approfondendo i temi legati all’incontro tra la cultura classica e la cultura cristiana, ed è collaboratore dell’UTET per la collana dei classici latini. È autore di più di trenta pubblicazioni tra cui: Praesentia numina. Catullo e il ‘dio vicino’ (1996); Inno in onore del beatissimo martire Lorenzo di Aurelio Prudenzio Clemente (1999); Panegirici latini (a cura di D. Lassandro e G. Micunco, 2001); Sine dominico non possumus. I martiri di Abitene e la Pasqua domenicale (2004); M. T. Cicerone, De natura deorum, De senectute, De amicitia (a cura di D. Lassandro e G. Micunco, 2007).

ISBN 9788887781922

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3