Sul sentiero di Reitia

03/2011 — Mariangela Mariga

€ 18,00   

 

Sullo sfondo di un'Europa altomedioevale che non ha mai conosciuto l'egemonia e la conseguente caduta dell'Impero Romano, le Sacerdotesse di Reitia sono profondamente rispettate ed i loro ausili sono ricercati tanto dai potenti che dagli umili. Formidabili guerriere o eccellenti guaritrici itineranti, esse portano in tutto il mondo conosciuto la voce della giustizia, dell'amore e della compassione della Grande Madre, la Dea veneta Reitia... Benetika è una Sacerdotessa di Reitia. Unica nei due millenni di storia del suo Ordine, è sia Sacerdotessa Guerriera che Sacerdotessa Guaritrice. Non solo: ha ricevuto il Dono di Reitia, la capacità di muoversi e di pensare ad una velocità sovrannaturale, cosa che la rende praticamente invincibile in qualsiasi confronto fisico o verbale; un Dono che la Grande Madre ha elargito solo altre due volte. Come tutte le Sacerdotesse, sia guerriere che guaritrici, Benetika ha dedicato la sua vita alla missione di portare la luce della giustizia, dell’amore e della compassione della Grande Madre Reitia nel mondo. A tal fine, accompagnata dal suo fedele destriero Ventosilente viaggia in lungo ed in largo per Europa, Nord Africa e Vicino Oriente, vagando indifferentemente per la Federazione delle Libere Nazioni, la Repubblica Romana e l’Impero Ellenico accompagnata dalla fama e dal rispetto tributato alle adepte del suo Ordine. Ovunque ve ne sia bisogno, presta i suoi ausili sia come guerriera che come guaritrice, raddrizzando torti, difendendo i deboli, curando feriti e malati. Vagabonda per natura, pur capace di profondi sentimenti rifugge ogni legame stabile che la costringerebbe a fermarsi, ma un giorno, inaspettatamente, giungerà a cambiare idea. Un destino crudele però le strappa il suo uomo, e così Benetika riprende il suo girovagare, il cuore spezzato. Tuttavia, quando dopo molti anni tornerà in Veneto, Benetika comprenderà che la Dea ha qualcos’altro in serbo per lei.

MARIANGELA MARIGA. Classe 1964, da sempre appassionata di storia, archeologia, astronomia, etimologia, mitologia, fantascienza e fantasy, da quasi vent’anni studia spiritualità antica, con particolare riguardo a quella celtica e, naturalmente, venetica. Nata a Schio da padre veneto e madre cimbra, cresce in Svizzera tra i Celti Elvezi, da cui discende tramite una trisavola elvetica; vanta altri antenati tra i Galli dell’odierna Francia. Scrive dall’età di 16 anni e non si è mai fermata, giungendo a pubblicare su riviste amatoriali e su alcuni siti di fan fiction, mescolando vivacemente i suoi generi preferiti: science fiction, fantasy, giallo, avventura, il tutto sempre accompagnato da forti sentimenti e da grande introspezione psicologica dei personaggi. Collabora inoltre come articolista con alcune riviste on- line di celtismo. Questo è il suo primo romanzo.

ISBN 9788890537479

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook0