Introduzione a Elias Canetti
La scrittura come professione

11/2017 — Leonard Mazzone

€ 19,00   

 

Quando morì, a Zurigo, il 14 agosto 1994, Elias Canetti lasciò a lungo increduli amici e conoscenti. Il premio Nobel per la letteratura aveva infatti dedicato tutta la vita al tentativo di sconfiggere la morte attraverso il potere salvifico della scrittura. Suoi compagni, in questa missione impossibile, furono la lingua tedesca, il vizio di ascoltare le voci dei contemporanei, l’abilità nel decifrare alcuni dei fenomeni più enigmatici del Novecento con immagini capaci di "afferrare il secolo alla gola". Tracce affascinanti di questa guerra solitaria attraversano il suo unico romanzo, i drammi teatrali, i quaderni di appunti, i saggi e quella che Canetti stesso definì l’opera della sua vita: Massa e potere. Questa Introduzione restituisce al lettore tutta la ricchezza della produzione letteraria, autobiografica, saggistica, aforistica e drammaturgica di un grande intellettuale indisciplinato.

Leonard Mazzone (1984, Torino) ha conseguito il dottorato di ricerca in Filosofia con una tesi sulla vita e le opere di Elias Canetti presso l’Università di Firenze, dove attualmente è assegnista di ricerca. È autore di Una teoria negativa della giustizia (Milano 2014) e de Il principio possibilità. Masse, potere e metamorfosi nell’opera di Elias Canetti (Torino 2017), nonché di diversi contributi apparsi su riviste italiane e internazionali.

ISBN 9788893141178

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook0