Kim Ki-duk

02/2020 — Riccardo Panattoni

€ 16,00   

 

Sei immagini. Sei film del maestro coreano Kim Ki-duk. Sei fotogrammi sull'amore che è al fondo di ogni immagine. Il primo appartiene al film d’esordio del regista, Crocodile. Un uomo e una donna sono immersi nell’acqua, la donna ha gli occhi chiusi, la testa abbandonata sulla spalla nuda di lui. L’uomo sembra abbracciarla con un gesto dimenticato, racchiuso in un punto che non compie quel gesto, piuttosto lo sospende. In quel punto, in quell’immagine, non vediamo un uomo e una donna salvi nell’amore, ma un tempo nel tempo, un tempo in cui quell’uomo e quella donna sono per sempre l’uno accanto all’altra. Immagine di un amore, amore come immagine, amore che è struttura dell'immagine in quanto immagine.


Riccardo Panattoni insegna “Etica e psicoanalisi” presso l’Università di Verona e “Critica e clinica” presso l’Irpa (Istituto di Ricerca di Psicoanalisi Applicata) di Milano. Insieme a Federico Leoni dirige il Centro di ricerca “Tiresia. Per la filosofia e la psicoanalisi” e il Centro di ricerca “E.T.h.O.S. – Ethics and Technologies of the Self”. Tra le sue ultime pubblicazioni: Giorgio Agamben. La vita che prende forma (Milano, 2018), Altitudo. Perché l’essere umano desidera elevarsi? (Genova, 2019)

www.orthotes.com

ISBN 9788893142311

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2