Emozioni e ragione nelle pratiche sociali

05/2013 — Massimo Cerulo, Franco Crespi

€ 17,00   

 

In che modo la modernità ha influito sull’esperienza soggettiva e sociale della realtà (credenze, valori, stili di vita)? Quali nuove pratiche, emozionali e razionali, sono venute oggi affermandosi a seguito della crisi globale e del fallimento di molte logiche capitalistiche? E che ruolo svolgono emozioni, sentimenti e passioni (paura, nostalgia, vergogna, indignazione, amore) nelle modalità dell’agire? Il presente volume di teoria sociale prova a rispondere a queste domande riflettendo sulle forme dell’agire umano, tenuto conto dell’intimo nesso che intercorre tra agire e conoscere, tra ragione ed emozioni. Perché le pratiche sociali, oltre a essere vissute ed esperite secondo la duplice prospettiva individuale e collettiva, risultano sempre variamente intrise di emozionalità e razionalità. In tal senso, l’obiettivo del presente lavoro è di riflettere sulle forme e sui modi in cui le pratiche sociali prendono vita e, anche attraverso un ripensamento critico delle teorie dei classici della sociologia e della filosofia, proporre nuove e più adeguate interpretazioni della realtà nella quale viviamo. Saggi di: Matteo Bianchin, Massimo Cerulo, Franco Crespi, Paolo Jedlowski, Mauro Magatti, Danilo Martuccelli, Walter Privitera, Elena Pulcini, Ambrogio Santambrogio, Gabriella Turnaturi

Massimo Cerulo è ricercatore in sociologia generale nel Dipartimento di Culture, Politica e Società dell'Università di Torino. Si è specializzato in Scienze della cultura alla Scuola Internazionale di Alti Studi "San Carlo" di Modena e in discipline sociologiche all'Università della Calabria. Ha relazionato e svolto attività di studio e ricerca in diverse università italiane ed europee, tra cui l'University of London, l'IRESCO di Parigi, l'ISCTE di Lisbona e la Nouvelle Université di Sofia. È membro della Société Internationale d'Ethnographie; del direttivo della sezione “Vita Quotidiana” dell’Associazione Italiana di Sociologia (AIS) per il triennio 2012-2015; dell’Osservatorio per lo studio della vita quotidiana e dei processi culturali (OSSIDIANA) dell’Università della Calabria. Franco Crespi è professore emerito di Sociologia nell'Università degli Studi di Perugia. Tra le sue numerose pubblicazioni ricordiamo: Esistenza e simbolico (Milano 1978), Evento e struttura (Bologna 1993), Imparare ad esistere (Roma 1994), Teoria dell’agire sociale (Bologna 1999), Identità e riconoscimento (Roma-Bari 2003), Contro l’aldilà – per una nuova cultura laica (Bologna 2008).

ISBN 9788897806141

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook3