Star Wars: il mito dai mille volti
Un saggio di antropocinema

06/2018 — Andrea Guglielmino

€ 13,00   

 

Tanto tempo fa, in una galassia lontana lontana... Stati Uniti d'America, 25 maggio 1977: esce nelle sale il primo capitolo di una saga destinata a diventare leggenda, la saga di Star Wars, e da allora il cinema non sarà più lo stesso. Una leggenda che però, come e più di ogni altra saga di celluloide, è anche mito. Mito nel senso moderno del termine, certo, ma non solo. Perché ciò a cui George Lucas diede vita, quel giorno, non fu soltanto una divertente fantasia da offrire come passatempo a qualche annoiato spettatore, ma un mondo nuovo, anzi un vero e proprio universo fatto di personaggi, emozioni, valori che avrebbero finito per plasmare e orientare l'immaginario e addirittura la visione della vita di orde di fan... Nel suo nuovo libro, Andrea Guglielmino ha voluto ripercorrere i principali capitoli di questo mito contemporaneo, rileggendolo con le lenti dell'antropologo e dello storico delle religioni per individuarne le analogie (nelle forme, nei contenuti, nelle modalità di fruizione, interpretazione e reinterpretazione da parte del pubblico) con i miti e il folklore dei popoli antichi. Un'ottica originale che svela aspetti inediti della saga e apre nuove prospettive di ricerca, e che non mancherà di stuzzicare la curiosità degli studiosi e di far discutere gli appassionati.

Andrea Guglielmino si autodefinisce non scrittore ma “scrivente”. Spazia infatti dalla saggistica alla narrativa, dal giornalismo alla critica cinematografica passando per le vignette umoristiche, l’illustrazione per l’infanzia, la letteratura “breve” e le sceneggiature per fumetti. È laureato in Filosofia con indirizzo antropologico e storico-religioso. I suoi precedenti saggi sono "Cannibali a confronto – L’uomo è ciò che mangia" (Memori 2007) e "Antropocinema – La saga dell’uomo attraverso i film di genere" (Golem Libri 2015), vincitore del premio Domenico Meccoli ScriverediCinema 2015, di cui il presente libro costituisce una sorta di spin-off. Lavora come vice Capo Servizio presso la redazione del portale di notizie cinematografiche CinecittàNews, daily ufficiale di Istituto Luce Cinecittà, e come redattore esperto presso la rivista "8 ½ - Numeri, visioni e prospettive del cinema italiano". Come fumettista collabora regolarmente con le case editrici Bugs Comics (per le riviste Mostri, Alieni e Gangster) e Noise Press (per Dead Blood). Nel 2014 ha illustrato il libro per bambini "Mastro Tasso e il suo cappello", scritto da Ilaria Mainardi e edito da MdS. Dallo stesso anno dirige il sito di vignette umoristiche www.vendicazzariuniti.com. Il suo racconto "Maniaci seriali" ha vinto il primo premio al concorso “Dipendenze” indetto dalla casa editrice MdS nel 2017. Nello stesso anno ha pubblicato il libro di aforismi 2.0 "Chi si accontenta, Goldrake!" per Edizioni Progetto Cultura.

ISBN 9788898776122

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6