Vade retro Satana! L'esorcismo di Anna Ecklund

11/2018 — Carl Vogl

€ 10,00   

 

L'esorcismo di Anna Ecklund (o Emma Schmidt) si svolse nella città di Earling, Iowa, negli Stati Uniti d'America, tra il 18 agosto e il 23 dicembre del 1928. La donna in questione esibiva fin da ragazza i segni della possessione demoniaca e, nonostante le cure di medici e specialisti, le sue condizioni continuavano a peggiorare. La Chiesa, nella persona del Vescovo Thomas Dunn, decise quindi di affidare il suo caso alle cure esperte del frate cappuccino Theophilus Riesinger, assistito dal parroco di Earling e dalle suore del locale convento francescano. Durante il lungo esorcismo i testimoni osservarono manifestazioni violente e soprannaturali. La donna gridava, emetteva versi bestiali e parlava con voci diverse e in lingue a lei sconosciute. Il suo corpo si gonfiava, si contorceva e vomitava sostanze disgustose nonostante il digiuno. Si ebbero impressionanti fenomeni di levitazione. Alcune suore, sconvolte, chiesero e ottennero di essere trasferite altrove… Per la prima volta in italiano, nel resoconto integrale di Carl Vogl (1935), uno dei casi di presunta possessione più noti e meglio documentati della storia. Una drammatica vicenda che ha ispirato il film "L'esorcista" e di cui parlò anche il Time. I fatti veri all'origine dell'immaginario moderno sulla lotta al Maligno.

ISBN 9788898776139

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook6