Vivi o morti? Morte cerebrale e trapianto di organi
Certezze vere e false, dubbi e interrogativi

04/2015 — Roberto Fantini

€ 12,00   

 

La morte cerebrale è vera morte? La donazione degli organi è veramente un atto di straordinaria generosità o è, invece, la soppressione violenta di individui morenti, ma ancora vivi? I cosiddetti "donatori" sono morti che sembrano (tanto) vivi o vivi che abbiamo stabilito di considerare morti? Cos'è preferibile: rischiare di trattare da vivo un morto o piuttosto trattare da morto un vivo? Per poter rispondere fondatamente a simili interrogativi, occorrono numerose informazioni e conoscenze imparziali, non soggette a pregiudizi o censure di varia natura. Questo libro cerca di fornircele, nella convinzione che sia nell'interesse di tutti noi far nascere, sul problema dei trapianti di organi, un aperto ed onesto dibattito autenticamente democratico. Scienza, filosofia e teologia sono chiamate, pertanto, a metterci in condizione di sapere, di comprendere, di operare scelte ragionate, libere e responsabili, ponendo sempre al centro di esse l'inviolabilità della persona umana e dei suoi inalienabili diritti.

ISBN 9788899104238

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook2