Dal corpo nero al gatto nero

03/2017 — Valeri Roberto

€ 14,00   

 

Nonostante l’apparente modestia del titolo, è una completa e dettagliata presentazione dei concetti che sono alla base della meccanica quantistica e ne illustra gli aspetti bizzarri della logica che la governa, dalla indeterminazione alla dipendenza temporale, dall’entanglement al dualismo onda-particella, fino al famoso paradosso del gatto di Erwin Schrödinger e molto altro, unendo un’estrema chiarezza divulgativa al rigore scientifico e matematico.

Vive a Livorno dove è nato nel 1947.
Diplomatosi in chimica industriale presso l’ITIS “G. Galilei”, ha lavorato come tecnico di laboratorio a Firenze e poi sino alla pensione alla CMF (Costruzioni Metalliche Finsider) di Guasticce.
Attualmente ricopre il ruolo di organizzatore e redattore del Quaderno annuale del Comitato livornese per la promozione dei valori risorgimentali. È socio, oltre che di A.L.A., anche del Circolo culturale Diacinto Cestoni per il quale periodicamente tiene delle conferenze.
È appassionato di chimica e di fisica; precedentemente al libro pubblicato con ALA Dal corpo nero al gatto nero. Quello che ho capito della Quantistica, aveva pubblicato un altro saggio divulgativo dal titolo Quello che ho capito della teoria della Relatività. Ha svolto due ricerche: una sull’Acqua della “Puzzolente” e un’altra sul chimico Giuseppe Orosi; quest’ultima verrà inserita nella rivista di Storia, lettere e arti di Livorno.
Ha due figli e due nipoti e ancora molta voglia di studiare.

ISBN 9788899764135

Giacenza indicativa a magazzino Fastbook1